fbpx

Area riservata

Piacenza, cinque incontri per conoscere l’acqua e la città

Scritto da
4 febbraio 2020
piacenza_po

“Piacenza città tra le acque: fonti, sicurezza, suoni e valore delle nostre acque”. Questo il titolo di una serie di conferenze divulgative, pubbliche e aperte a tutti ma fondate su basi storiografiche e scientifiche e tenute dai massimi esperti del campo – che Auser Cultura Piacenza ha organizzato grazie al contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano e la collaborazione di Iren, Consorzio di Bonifica e del Conservatorio Nicolini. Immagine simbolo delle Conferenze è proprio una stampa antica di Piacenza con i suoi canali. Curatrice del ciclo di conferenze che prenderanno il via mercoledì 5 febbraio alle ore 16 all’auditorium della Fondazione in via Sant’Eufemia, è una professoressa di scienze in pensione, Linda Pampari, oggi animatrice di Auser Cultura, che spiega così l’importanza di questo elemento: «Nell’acqua è nata la vita sul nostro pianeta, essa è vita e senz’acqua si muore. Abbiamo pensato di dedicare a questo elemento e al “governo dell’acqua della città” questo ciclo di conferenze che vogliono far comprendere il mondo sfaccettato che ruota attorno al suo utilizzo: come arriva nella nostra città, come viene convogliata nelle nostre case e negli acquedotti, come viene controllata per garantire sicurezza e qualità. E ancora – spiega Pampari – come sia utile per l’organismo, come si possa ridurre il consumo di plastica che oggi rischia di comprometterne la qualità e come, infine, l’acqua possa essere fonte di creatività». La manifestazione aprirà i battenti il 5 febbraio con una conferenza dal titolo “L’acqua che muove l’economia del territorio”, tenuta dal presidente del Consorzio di bonifica, Fausto Zermani, ore 16, auditorium della Fondazione.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU