Area riservata

Penne (PE), due anni dopo il terremoto riapre la Biblioteca Regionale

Scritto da
29 maggio 2019
biblioteca_penne

E’ stata riaperta, a distanza di oltre due anni, la Biblioteca Regionale di Penne. La cerimonia si à svolta nel salone consiliare del Comune di Penne e si è conclusa con il taglio del nastro alla presenza di tanti cittadini e dei ragazzi delle scuole.
All’inaugurazione è intervenuto anche il presidente della locale sezione Auser Rossella di Giosaffatte. La biblioteca era rimasta chiusa dopo il terremoto del 2017 e questa riapertura vuole segnare un rilancio di Penne, sociale e culturale. Avrà una gestione congiunta pubblica-privata e rappresenta il primo caso in Abruzzo che l’Agenzia  per la promozione della cultura è affidata ai volontari. Capofila del progetto è l’Auser affiancata da cinque associazioni del luogo: Pinna Vestinorum,Università della Liberaetà,Pulsar, Avulss, associazione “Nato Frasca”.
La biblioteca di Penna è nata nel 1981, ospita oltre 20mila libri, un’emeroteca, una sala multimediale,  spazi per la lettura e per le attività.
Sarà aperta dal lunedì al venerdì ed ospiterà anche ragazzi inseriti nei percorsi di alternanza scuola lavoro.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU