Area riservata

Maschito (PZ), venti volontari Auser diventano nonni sociali

Scritto da
19 settembre 2018
maschito-cut

A Maschito, piccolo comune lucano in provincia di Potenza di poco più di 1600 abitanti, una ventina di  volontari dell’Auser sono diventati Nonni Sociali o per meglio dire “nonni di comunità” e sono pronti a dare una mano alle famiglie, soprattutto quelle più in difficoltà e ai loro bambini. Hanno seguito un primo  corso di formazione e per tutta l’estate hanno continuato nell’azione di sensibilizzazione nel territorio, sia con le istituzioni locali  sia con le famiglie.
Con l’avvio dell’anno scolastico  entra nel vivo in Basilicata il progetto “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali” realizzato nell’ambito del bando per la prima infanzia affidato per la gestione da Fondazione con il Sud all’Impresa Sociale “Con i bambini” e che vede come associazione capofila Auser Lombardia.
Venerdì 21 settembre alle ore 9.30 presso la Sala Consigliare del Comune di Maschito  i Nonni Sociali incontreranno le famiglie, sarà l’occasione per presentare il piano delle attività e lo spazio ludico ricreativo per i bambini da 0 a 6 anni ed i servizi di accompagnamento e sostegno educativo previsto per le famiglie. Alle ore 12.00 l’appuntamento si sposta presso la Scuola di Maschito dove si terrà un laboratorio aperto che coinvolgerà tutti: bambini, maestre, genitori, nonni sociali ed educatori.
Il progetto coinvolge quattro regioni: Lombardia, Toscana, Umbria e Basilicata ,durerà tre anni e coinvolgerà complessivamente circa 300 nonni volontari e mille bambini.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU