Area riservata

Mantova, il condominio è solidale. Arriva nelle case popolari il progetto Auser per aiutare le persone fragili

Scritto da
10 ottobre 2018
mantova-case-popolari

Condomini dove si incontrano e si incrociano le più disparate fragilità: anziani soli, famiglie in difficoltà economica, immigrati, persone con disagi psichici e sociali.  Una realtà quella delle case popolari di Mantova e non solo che presenta sempre più spesso problemi di convivenza, forti conflittualità e rischio di ghettizzazione.  Da qui è partito il progetto Auser  Mantova “Esperienze di condomini solidali”  in collaborazione con il Comune e altre organizzazioni territoriali: fornire un aiuto concreto  e attivare una serie di iniziative come lo Sportello di Vicinato, laboratori, il collegamento Skype per gli anziani soli.  «In più un lavoro di scambio con il territorio – racconta il presidente di Auser Chiribella – come feste di quartiere e passeggiate che coinvolgano anche altri cittadini per creare ponti di incontro». Entro dicembre nel condominio  Palazzo del Mago, che versava da anni in condizioni di degrado,  verrà potenziato lo sportello di vicinato che sarà aperto per 6 ore settimanali con attività di ascolto e raccolta di bisogni e risorse, di mediazione dei conflitti ove necessario, e di scambio di informazioni dal palazzo alle istituzioni e agenzie dell’abitare e viceversa. Lo sportello inoltre attiverà servizi per gli anziani, come il trasporto protetto, la mediazione culturale e si attiverà per fornire ai nuclei che ne necessiteranno il servizio di gestione del reddito familiare.
Nel palazzo di edilizia popolare  di via  Volta questa prima fase sarà invece dedicata a incontri per «la costruzione di interlocuzioni con gli inquilini» seguita dall’attivazione dei primi laboratori di ginnastica dolce per anziani, creatività e danza per i bambini oltre all’organizzazione di una festa di quartiere.
Nel frattempo sarà individuata la sede per lo sportello di vicinato che il presidente di Auser conta di attivare al massimo all’inizio del nuovo anno.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU