Area riservata

L’Auser sbarcherà in Belgio grazie alla Fondazione Re Baldovino

Scritto da
27 aprile 2016
FRB

Venti rappresentanti della “Fondazione Re Baldovino” di Bruxelles hanno visitato nei giorni scorsi la sede Auser di Legnano in via Ciro Menotti. Ad accogliere la delegazione guidata da Yves Dario (responsabile della fondazione belga) Fabrizio Maddalena direttore di Auser Nazionale, Rosa Romano responsabile Auser Regionale e Pinuccia Boggiani presidente Auser Ticino-Olona. All’iniziativa ha presenziato anche l’assessore ai Servizi Sociali Giampiero Colombo.

La fondazione, costituita nel 1976, in occasione del 25esimo anniversario del “Regno di re Baldovino” ha deciso di scegliere tre progetti attivi in Europa per “importarli” in Belgio, uno di questi sarà il Filo d’Argento. La delegazione composta da esponenti di associazioni e istituzioni ha passato una giornata con i volontari legnanesi per capire come replicare l’esperienza del Filo d’Argento in Belgio. Come spiega Rosa Romano: «Auser Nazionale, e successivamente quello Regionale, hanno individuato nel Punto d’ascolto di Legnano un valido esempio del funzionamento dell’intero sistema di telefonia “Filo d’Argento”. Un servizio gestito per lo più da volontari, accessibile dal numero verde 800995988, che offre ascolto e aiuto alle persone fragili».

Lavorare insieme per una società migliore, questo l’obiettivo comune di belgi e legnanesi. «Siamo rimasti colpiti nel vedere la professionalità con la quale i volontari operano in questo progetto di telefonia – commenta il responsabile della Fondazione belga -. Siamo entusiasti e stiamo già cercando di capire come poter importare questo progetto. Ricordo che la missione della fondazione è cambiare in meglio la società e per questo investe su progetti interessanti e innovativi. Nel 2015, la Fondazione Re Baldovino ha erogato 34,8 milioni di euro. I progetti finanziati riguardavano le aree della povertà, della salute, dello sviluppo, dell’impegno sociale e della tutela artistica».

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU