Area riservata

Forlì, addio a Rossana Morigi, staffetta partigiana e volontaria Auser

Scritto da
15 luglio 2019
rossanamorigi

Si è spenta il 5 luglio scorso Giacinta Rossana Morigi, partigiana dal febbraio al novembre 1944. Nata il 22 aprile 1922 partecipò alla liberazione di Forlì in qualità di staffetta portaordini, stampa, munizioni, addetta al servizio logistico. In possesso del diploma magistrale ha lavorato nel dopoguerra come impiegata, operando anche come volontaria all’Auser. Ha vissuto fino a quattro anni fa a Forlì, poi si è trasferita dalle figlie Milena e Miriam a Fiordinano di Meldola e si è iscritta alla locale sezione Anpi. «Quando le portavo la tessera – racconta la presidente Paola Borghesi – mi accoglieva cordialmente, felice e orgogliosa di essere iscritta a una associazione che lei aveva contribuito a fondare con la sua attività di partigiana, svolta con passione e coraggio. Peraltro tutta la sua famiglia ha dato un forte contributo alla lotta di liberazione: il fratello Renato (nome di battaglia Scalabrino) fu partigiano dell’8ª brigata Garibaldi, partecipando a varie azioni, in una delle quali fu ferito ad un polmone; il marito Maris Milandri fu deportato in Germania per essersi rifiutato di arruolarsi con i repubblichini».

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU