Area riservata

Firenze, amicizia e solidarietà con la rete “SoliMai”

Scritto da
14 dicembre 2017
solimai

Tra gli anziani e i volontari della rete “SoliMai” sono nati legami solidi. Amicizieaffetti duraturi che scaldano il cuore. Il progetto è nato nel 2016 da una collaborazione fra Auser, Avo, Misericordie, 50&Più, comunità ebraica ed altre associazioni, con il sostegno di Cesvot e della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e il supporto di Palazzo Vecchio. Oggi  segue nella città di Firenze 43 persone anziane sole e coinvolge decine di volontari impegnati a costruire una vera e propria rete contro la solitudine.  A Firenze sono 30mila gli over 65 soli e 15 mila le persone oltre gli 80 anni che hanno difficoltà ad uscire autonomamente e vivono in condizioni di solitudine e emarginazione. Grazie al progetto “Solimai”, 45 persone hanno scelto di diventare volontari regalando il loro tempo e la loro compagnia, per un totale di 4.446 ore.
Sono nate amicizie vere e legami forti e lo testimoniano le storie dei volontari. Come Rebecca e Eleonora con la signora Sonia, che dopo la diffidenza iniziale hanno scoperto passioni in comune e amano passeggiare in San Frediano; Agata e Brigida, che si scambiano consigli sulle loro vite; Laura e la signora Luciana, conosciuta da tutti in piazza Dalmazia, che sono diventate vere amiche; Marcello e Rosa, con i loro racconti che fanno perdere la cognizione del tempo.
Ci sono tanti anziani che hanno chiesto e ottenuto una mano, ma anche tanti che per ora non ci sono riusciti mancando volontari: al momento ci sono 32 domande “scoperte”. E Solimai chiede aiuto e lancia un appello: «Servono volontari, fatevi avanti».
Tutte le info su www.solimai.com

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU