Area riservata

Ersilia Brambilla confermata presidente di Auser Lombardia: “Auser inclusiva e aperta a tutti”

Scritto da
22 marzo 2017
lella-brambilla

Ersilia Brambilla è stata confermata al Congresso Regionale, all’unanimità, presidente di Auser Lombardia  che conta nella regione circa 80mila soci e oltre 450 sedi locali nei vari territori. “
L’associazione si è molto evoluta – ha sottolineato –  implementando i servizi offerti dalla telefonia sociale del Filo d’Argento attraverso, ad esempio, l’introduzione sperimentale della videotelefonia per contrastare la solitudine e della geolocalizzazione degli automezzi Auser per ottimizzare l’accompagnamento protetto, con benefìci funzionali ed ambientali. Abbiamo investito molto nella formazione dei volontari e dei dirigenti, abbiamo introdotto un unico sistema gestionale per garantire trasparenza e certezza dei dati; abbiamo rinvigorito l’offerta di promozione sociale, dal turismo sociale alla creazione di un laboratorio di cucito per donne e per giovani migranti, abbiamo siglato convenzioni con enti prestigiosi come il Teatro alla Scala e il Teatro Nazionale di Milano, abbiamo potenziato l’educazione permanente collaborando con i CPIA. Soprattutto – sottolinea ancora la presidente – abbiamo aperto Auser a nuove esperienze, per essere davvero capaci di rispondere ai mutati bisogni della società e supportare la comunità educante: siamo impegnati, attraverso campagne e progetti specifici, contro il gioco d’azzardo patologico, le truffe agli anziani, la violenza di genere, ma abbiamo anche una sperimentazione di musicoterapia in carcere a San Vittore, abbiamo aperto gli Alzheimer Cafè, abbiamo riattivato a favore della cittadinanza beni confiscati alla mafia, stiamo concretizzando proposte di welfare aziendale per favorire le politiche di conciliazione e abbiamo aderito alla recentissima campagna per l’accoglienza dei migranti promossa da Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità”.
“Auser è un’associazione moderna, che ha molto da dire e soprattutto da fare in una fase importante di cambiamento demografico e di perdita di valori – ha detto Enzo Costa, presidente di Auser Nazionale nelle conclusioni-. Auser è un vero laboratorio di un welfare generativo e partecipato, l’esperienza maturata in Lombardia è un utile viatico per capire come una comunità possa contribuire alla tutela dei beni comuni andando incontro ai bisogni dei più fragili. Oggi si discute molto di una legge sull’invecchiamento attivo, Auser lo pratica da 27 anni”.
Per info: www.auser.lombardia.it

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU