Area riservata

Castiglione D’Otranto (LE), “Chi semina utopia raccoglie realtà”

Scritto da
12 novembre 2018
semina

Si è svolto domenica 11 novembre a Castiglione d’Otranto (LE) il tradizionale appuntamento Di San Martino “Chi semina utopia raccoglie realtà”, la semina collettiva di grano, orzo, farro e dei “miscugli” di cereali. L’iniziativa, organizzata dall’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino, con il coinvolgimento di tante realtà territoriali, come l’Auser  Ponte Andrano-Castiglione, ha l’obiettivo di replicare il rito della semina dei cereali antichi nei campi che sono stati sottratti all’abbandono, ma anche quello di sperimentare un’esperienza di innovazione sociale che Casa delle Agriculture porta avanti a Castiglione e dintorni: qui circa 15 ettari sono stati concessi in comodato d’uso gratuito dalle famiglie, riportati a nuova vita dai giovani con tecniche agricole naturali, immessi nuovamente nel circuito dell’economia di prossimità grazie alla produzione di farine, ortaggi, legumi, distribuiti tramite un gruppo di acquisto popolare. Tante le varietà reintrodotte: Senatore Cappelli, Russarda, Maiorca, Saragolla, Strazzavisazz, Gentil Rosso, farro monococco e dicocco, orzo. La semina è l’occasione per conoscerle meglio e apprezzarne le qualità, anche in vista dell’imminente apertura del primo mulino di comunità della Puglia.
Obiettivo: le marginalità. Che sono le campagne abbandonate, che ritornano produttive con il lavoro dei giovani; marginalità come lo sono i disabili, nuovamente valorizzati. Oppure gli anziani, che riprendono ad essere input di nuovo sapere. O i migranti, che sono nuova risorsa.
Convogliare tutto questo in un unico flusso significa nutrire una rete di impegno corale anche attraverso una semina. Ma non c’è solo questo: un nuovo approccio alla campagna richiede un nuovo corso sociale, in cui i saperi vanno diffusi orizzontalmente e le diversità vanno “convivializzate”, rese patrimonio collettivo. È il motivo per il quale la valorizzazione di anziani, disabili e migranti è colonna portante dell’azione di Casa delle Agriculture.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU