Area riservata

Adozione ravvicinata, il progetto di Auser Cosenza per i giovani richiedenti asilo

Scritto da
11 ottobre 2016
adozione-cosenza

L’Auser di Cosenza  propone un progetto finalizzato all’inclusione di  migranti richiedenti asilo, giunti in Italia,  tendente a rafforzare il proprio percorso di inserimento sociale.
Il progetto  denominato “Adozione ravvicinata”, ha la finalità di costituire un fondo che alimenti borse di studio che permettano ai ragazzi beneficiari di affrontare un percorso scolastico e formativo senza dover necessariamente svolgere, nel migliore dei casi, mansioni umili volte a garantire la mera sussistenza in una spirale” lavoro/assenza di formazione/sfruttamento” che caratterizza i percorsi dei migranti richiedenti asilo. Il progetto nasce dalla convinzione che la presenza di richiedenti asilo nelle nostre città non è un fenomeno passeggero, ma oramai strutturale e sempre di più noi cittadini vivremo insieme ad uomini, donne, ragazzi che fuggono da situazioni di guerra e di miseria sperando di trovare da noi  vita e futuro.
Quello che propone il progetto è un percorso di formazione e professionalizzazione che permetta di agire concretamente rispetto all’inclusione di ragazze e ragazzi altrimenti destinati a restare nella marginalità, facile prede di sfruttatori e malavita e , contemporaneamente contribuisca  alla crescita democratica  della  comunità. A tale fine si cercherà di migliorare le condizioni di vita dei destinatari, cercando di avvicinare la realtà alle loro legittime aspirazioni di vita, alle loro attitudini e alle inclinazioni personali che emergeranno durante il percorso formativo.
Il fondo sarà alimentato dai cittadini che vorranno contribuire con una cifra ,detraibile dalla dichiarazione dei redditi, anche piccola , possibilmente costante nel tempo. I versamenti confluiranno in un conto dedicato ed ai sostenitori verrà inviato trimestralmente il resoconto della gestione.
Il progetto, rivolto ai cittadini, l’Associazione Auser di Cosenza lo propone anche  ad Associazioni, Enti, Istituzioni, Imprenditori,  che vorranno assumerlo.
Per maggiori informazioni sul progetto ed indicazioni sulla contribuzione, contattare tramite e-mail auserterritoriale.cs@gmail.com o telefonare  328 3444148 , Luigi Ferraro,  329 6766206 , Elena Hoo.
Per contribuzione, codice IBAN  IT04 N033 5901 6001 0000 0004 910    causale “Progetto Accoglienza”.

Categorie articolo:
Notizie

Comments

  • Una ottima idea e bellissimo iniziativo,perché quello che si chiama una vera accoglienza, in 2 virguletta l accoglienza non è accogliere le persone e dare alloggio e manggiare e stanno a casa senza fargli studiare,ni dargli strumento per l integrazione sociale

    Fofana 18 febbraio 2017 14:10 Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU