Area riservata

A Taranto uno sportello contro le discriminazioni

Scritto da
16 marzo 2016
integrazione

Venerdì 18 marzo a Taranto, presso la sede dell’Auser in via Rintone 65, partirà un laboratorio nel quale i cittadini potranno segnalare se sono vittime di discriminazione di razza, ma anche di genere, di sesso e per handicap, o se hanno vissuto l’esperienza in modo indiretto.
L’iniziativa prevede un laboratorio di cine-counseling contro ogni genere di discriminazione anche con la proiezione di spezzoni di film. Per l’Auser si tratta di una tappa fondamentale nel percorso tracciato dal progetto “Sentinelle della fragilità”.
A partire dal 2010 la Regione Puglia ha avviato un insieme di interventi specifici contro ogni forma di discriminazione per garantire a tutta la popolazione il godimento dei diritti e prevenire ogni fenomeno di esclusione. L’impegno assunto dalla Regione è la promozione della parità e delle pari opportunità. È per questo che la Puglia ha investito su prevenzione e sensibilizzazione, sottoscrivendo un protocollo d’intesa con Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali. Adesso, attraverso questo protocollo, si è dato vita al Centro di coordinamento regionale antidiscriminazione, un punto di riferimento territoriale nella lotta alle discriminazioni.

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU