Area riservata

Alimentazione e salute delle persone anziane: la parola a medici e farmacisti. Presentazione della seconda parte delle Ricerca “Pensa a cosa mangi”

Scritto da
1 ottobre 2018
reggio-emilia-5-ottobre

Reggio Emilia 5 ottobre 2018 ore 10.00
Centro Internazionale Loris Malaguzzi Sala Auditorium

Come si curano gli anziani? Quali farmaci usano maggiormente? Come mangiano? Quanto sono disponibili a cambiare abitudini? Quali sono gli “errori alimentari” più diffusi nella terza età? Se ne parlerà a Reggio Emilia il 5 ottobre durante la presentazione della seconda parte della ricerca “Pensa a cosa mangi”  realizzata dallo Spi Cgil insieme ad Auser e in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio.

Questa seconda parte dell’indagine ha interrogato oltre 1200  professionisti della cura e del benessere: medici di medicina generale, medici omeopati, farmacisti ed erboristi con l’obiettivo di capire come si curano gli anziani e di analizzare l’approccio dei professionisti nei confronti della terza età. Ma soprattutto sollecitare  la partecipazione a progetti condivisi e trovare insieme la soluzione ai problemi.

La prima fase della ricerca, pubblicata nel 2016, era finalizzata a indagare salute e qualità della vita delle persone anziane coinvolgendone oltre  11.000  da tutta Italia.

Un  questionario li aveva interrogati su caratteristiche e criticità delle abitudini alimentari, sondando anche la loro disponibilità ad attivarsi per il cambiamento dei propri stili di vita, consolidati ma non necessariamente salutari.  La ricerca aveva evidenziato condizioni che rendono diseguali le opportunità di benessere, in particolare quelle legate al reddito disponibile, alle relazioni familiari e di prossimità (fragili o assenti), alla residenza (soprattutto per coloro che vivono nel Meridione) e, infine, agli effetti della crisi.

La seconda parte della ricerca “Pensa a cosa mangi 2” verrà presentata a Reggio Emilia presso l’Auditorium del Centro Internazionale Loris Malaguzzi il 5 ottobre alle ore 10.00 durante un convegno nazionale che vedrà la partecipazione di grandi esperti di cibo e alimentazione.

Dopo i saluti da parte del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, introdurranno i lavori Mina Cilloni, Segretaria Nazionale Spi Cgil, ed Elisabetta Turri, Auser nazionale.

I risultati della ricerca saranno poi illustrati da Beppe De Sario della Fondazione Di Vittorio. A seguire la tavola rotonda cui parteciperà: prof. Riccardo Calvani  di Italia Longeva, la rete nazionale di ricerca sull’invecchiamento e la longevità attiva, Enzo Costa Presidente  Nazionale Auser, Andrea Filippi responsabile medici Fp Cgil, Umberto Nizzoli psicologo e psicoterapeuta, Paolo Pigozzi medico e nutrizionista, Ivan Pedretti Segretario Generale Spi Cgil. A coordinare i lavori  sarà Giorgio Nardinocchi,  direttore della rivista LiberEtà.

Categorie articolo:
Comunicati stampa · Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU