Area riservata

Anziani e fake news: come non cadere negli inganni. Il 18 e 19 ottobre a Torino La Città che Apprende

Scritto da
1 ottobre 2018
illustrazione-def

“Chi dà retta alle sirene? Informazione e Disinformazione nell’era del Web e dei Social”

 Torino 18 e 19 ottobre 2018
Auditorium della Città Metropolitana – C.so Inghilterra 7

La tecnologia non ha età. Sono sempre di più gli anziani che smartphone alla mano si connettono a Internet e navigano su Facebook, Twitter e Instagram. Secondo una recente indagine Ipsos  il 76% degli over 60  italiani  ha almeno un account e il 25% degli intervistati  usa i social per discutere di temi di attualità.  Nell’Isola Felice di Internet i cittadini si esprimono, partecipano, si confrontano e s’informano. Ma non è tutto oro quello che luccica. La fabbrica delle “bufale” non va mai in vacanza e in Internet lavora a pieno ritmo diffondendo ogni giorno false notizie su politica, salute, fenomeni sociali e tanto altro ancora.
Quanto siamo sicuri di non restare intrappolati  in qualche inganno? Come possiamo difenderci dalle bufale  che girano in internet e sui social e che ci raccontano in malafede qualcosa che non  è?  Questo è il tema, di grandissima attualità, scelto per l’edizione 2018 della Città che apprende, l’evento che l’Auser a cadenza biennale dedica alla cultura ed alla educazione degli adulti come strumento di cittadinanza e di integrazione sociale, coinvolgendo la rete delle Università Popolari e dei Circoli Culturali.

Titolo dell’evento   sarà  “Chi dà retta alle sirene? Informazione e disinformazione nell’era del Web e dei Social” e si terrà a Torino  il 18 e 19 ottobre 2018 presso l’Auditorium della Città Metropolitana.

Due giorni molto intensi di dibattito durante i quali l’Auser ha chiamato a confrontarsi esperti del settore e rappresentanti del mondo dei media e dell’informazione.
L’evento è patrocinato dal Comune di Torino, Città Metropolitana di Torino, Regione Piemonte e Forum Nazionale del Terzo Settore.

Giovedì 18 alle 12.40  Lectio Magistralis del prof. Lorenzo Magnea dell’Università di Torino, docente di fisica teorica e allievo di Tullio Regge. E’ stato il primo in Italia a lanciare un corso universitario per sfatare le bufale della quotidianità, si chiama “la fisica dei  cittadini”. Un contributo civico   per fornire a tutti gli strumenti per capire se una notizia è una bufala o no.

“Gli anziani sono una delle categorie più esposte al rischio di incappare nelle bufale – sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa – ecco perché abbiamo deciso di approfondire questo tema.

L’Auser considera l’apprendimento permanente una parte importante del proprio progetto sociale anche nella convinzione che investire in cultura rafforza la democrazia e migliora la società”. Le attività praticate nelle  nostre università e circoli culturali – prosegue Costa – , realizzano più obiettivi, oltre a quello formativo creano momenti e luoghi di socializzazione, fanno nascere nuovi interessi e nuove amicizie e si combatte la solitudine”.

Oltre 215.000 persone di tutte le età partecipano all’anno ai corsi organizzati da Università e Circoli Culturali Auser, una rete di oltre 500 strutture in tutta Italia.

Quasi 2600 corsi, più di 4mila conferenze organizzate in un anno e 1860 visite culturali.

Il programma

Giovedì 18 ottobre

Apertura dei lavori alle 10,30 con i saluti di Gianni Pibiri, Presidente Auser Piemonte

Giovanna Pentenero, Assessore all’Istruzione, Lavoro e Formazione professionale Regione Piemonte; Enzo Lavolta, Vicepresidente Consiglio Comunale di Torino

Massimo Pozzi, Segretario Generale Cgil Piemonte; Giuseppe Mantovan, Segretario Generale Spi Cgil Piemonte. Alle  11,30  verrà presentato il video “Informazione e disinformazione – cosa sapere per non perdere la bussola”.

La Relazione introduttivo verrà tenuta da  Patrizia Mattioli di Auser Nazionale.

Seguirà alle12,20 l’intervento di  Raffaele Atti, Segretario Nazionale Spi Cgil.

Alle 12.40 Lectio Magistralis del prof. Lorenzo Magnea  dell’Università di Torino.

Nel  pomeriggio di giovedì 18 alle ore 15.00 si terrà  una Tavola Rotonda, moderata dalla giornalista Anna Migliorati caporedattore di Radio24 e autrice dell’ebook   “Fake News – Burla o complotto? Ecco perché la rete fa paura a molti”.  Si confronteranno con lei:  Paolo Butturini giornalista e  Presidente dell’Associazione “A mano disarmata”;  Antonio Scala   ricercatore  presso il CNR  e membro del London Institute for Mathematical Sciences; Francesco Costa   Vicedirettore  Il Post   e  Fulvia Degl’Innocenti    giornalista presso Famiglia Cristiana  e autrice del libro “Cacciatori di bufale”.

Alle ore 16.30 si terrà il primo dei due laboratori didattici previsti. Il primo sarà  tenuto dal prof. Giuseppe Tipaldo ricercatore dell’ateneo torinese in sociologia dei processi culturali e comunicativi,  su “false notizie su salute e ambiente”.

Alle ore 17,30 Consegna dei Certificati di qualità alle Università Popolari e ai Circoli Culturali e illustrazione del bando di concorso Auser.

Ore 18,00  Spettacolo del gruppo teatrale “Auser Fuori Casa”  di Torino.

Venerdì 19

Alle ore 9.00 Presentazione del libro “Io credo alle sirene” alla presenza dell’autore Andrea Fontana con l’intervento di Andrea Goldstein, senior economist all’OCSE. Introduce e coordina Francesco Maggio  economista e giornalista. Alle ore 10.00  secondo Laboratorio didattico su  “false notizie su Europa, immigrazione, sicurezza” condotto da Paolo Butturini, giornalista  – e Fiorella Farinelli   esperta di formazione degli adulti.

Ore 11.00 Intervento di: Franco Martini, Segretario Nazionale Cgil.

Alle ore 11,30 Tavola rotonda Parliamo di noi. Introduce e coordina Enzo Costa, Presidente Nazionale Auser: Partecipano: Ivo Beccegato, Rete Università Alta Padovana; Claudio Graziano, LUTE di Milazzo (ME);  Umberto Marciasini, Università Popolare UniAuser di Genova; Ornella Mercuri,  Auser volontariato di Campi Bisenzio (FI);  Rosa Romano, Auser Lombardia;  Lucia Scarafile, Auser Puglia,

I lavori termineranno alle ore 13.00 con le conclusioni del presidente nazionale Enzo Costa.

Scarica il programma

Categorie articolo:
Comunicati stampa

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU