Area riservata

Auser Cultura Toscana

Scritto da
8 novembre 2019
foto campinoti-720

Si è tenuta Martedi 24 Settembre 2019 la Riunione dell’Area Apprendimento permanente di Auser Toscana, alla presenza di Fabrizio Dacrema, nuovo responsabile Auser Cultura di Auser Nazionale, di Simonetta Bessi, Presidente Auser Toscana e di Renato Campinoti, responsabile dell’Area, che ha tenuto la relazione introduttiva.

Partecipata da molti Presidenti e responsabili dell’Area delle Associazioni Territoriali e di molti Presidenti dei numerosi Circoli gratificati del bollino di qualità di Auser Nazionale, la riunione ha preso atto della relazione, dei numerosi interventi e delle conclusioni di Fabrizio Dacrema assumendo i seguenti impegni:

  • Rafforzare gli strumenti e le iniziative necessarie a supportare il carattere di RETE delle iniziative sviluppate da molteplici Associazioni di base con l’aggiornamento dell’Anagrafe delle Associazioni, Circoli e Udel compresa la illustrazione dei loro Programmi e dei Docenti impegnati in ogni realtà.
  • Impegnarsi per favorire l’attivazione di nuovi Circoli Culturali nelle città ancora prive di tali iniziative e di porre attenzione a questi temi da parte di tutte le Associazioni di base.
  • Partecipare attivamente alla costruzione di una Newsletter di Auser Nazionale dedicata esclusivamente alla Rete delle Attività Culturali, così come riservare ogni volta uno spazio specifico a queste tematiche all’interno della Rivista di Auser Toscana AuserInforma.
  • Sulla base dell’Accordo sottoscritto con la Rete regionale dei CPIA, si tratta di prendere i contatti anche nelle realtà dove, ad oggi, non si sono sviluppate iniziative congiunte.
  • Auser Nazionale, è impegnata a sollecitare la Conferenza delle Regioni perché dia concreto avvio ai tavoli regionali dell’Apprendimento Permanente. Per parte nostra siamo impegnati a chiedere alla Regione che in Toscana si dia corso alla formale costituzione del tavolo dell’Apprendimento Permanente che non può, ovviamente, escludere la presenza del Forum del Terzo Settore.
  • Insieme ad Edaforum e al Cesvot stiamo sollecitando la realizzazione delle normative tese a potere certificare la partecipazione dei cittadini alle attività dei soggetti informali.
  • Si sono invitati, infine, i Presidenti delle Associazioni Territoriali prive di un responsabile dell’Area a provvedere alla individuazione di tale figura e alla costituzione dell’Area Cultura in ogni realtà territoriale, organizzando incontri e riunioni anche in vista delle prossime Conferenze di Organizzazione per portare, in esse, i temi e gli impegni da trasmettere all’insieme dei gruppi dirigenti.
Categorie articolo:
AttivaMente

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU