fbpx

Area riservata

Auser Cultura in Europa

Scritto da
20 marzo 2020
foto Bucarest

di Fabrizio Dacrema, responsabile nazionale Auser Cultura

In questi mesi Auser ha rappresentato il Terzo Settore in eventi dell’Unione Europea sull’apprendimento permanente.

A Bucarest il 16 settembre scorso si è tenuta la Conferenza internazionale su educazione degli adulti – esperienze di apprendimento formale, non formale e informale.

La conferenza ha approfondito e confrontato diversi modelli di comunità educativa sulla base delle esperienze sviluppate dai diversi Paesi e in relazione alle fonti di finanziamento, alla capacità di relazionarsi ai bisogni locali, al contributo degli apprendimenti nei contesti non formali e informali, al ruolo degli enti pubblici e accreditati, all’importanza attribuita alle esperienze educative guidate dai bisogni.

In quell’occasione Auser ha presentato l’esperienza il ruolo svolto dai partner sociali per lo sviluppo di una strategia delle competenze finalizzata alla qualità del lavoro e alla cittadinanza attiva (VEDI SLIDE ALLEGATE).

A differenza dell’Italia, in diversi Paesi europei sono stati costituiti coordinamenti nazionali con la presenza dei partner sociali e dei soggetti del Terzo Settore per implementazione dell’agenda europea per l’educazione degli adulti.

A Varsavia il 1 e 2 ottobre si è svolta la seconda edizione della Conferenza europea EPALE – Adult Learning in Europe cui Auser ha partecipato in rappresentanza del Forum del Terzo Settore, l’evento è stato promosso in collaborazione con le Unità nazionali di tutti i Paesi. Relazioni, laboratori e dibattiti sull’educazione degli adultli in Europa. Hanno partecipato 250 partecipanti dalle diverse delegazioni nazionali.

Lo scopo della Conferenza EPALE 2019 era di coinvolgere le parti interessate europee e nazionali per l’apprendimento degli adulti, gli educatori degli adulti e gli utenti EPALE in discussioni costruttive sulla creazione del futuro migliore per la comunità EPALE. Queste discussioni hanno consentito alla Commissione europea e all’EPALE di raccogliere suggerimenti concreti dai delegati per garantire che i lavori sull’EPALE prendessero in considerazione, ove possibile, le opinioni e le idee delle parti interessate e degli utenti.

Il 28 e 29 gennaio 2019 a Bruxelles si è tenuto l’evento Co-creating Erasmus+ and the European Solidarity Corpsorganizzato dalla Commissione Europea. Auser nella delegazione italiana ha rappresentato il Forum del Terzo Settore oltre 600 partecipanti hanno avuto l’opportunità di sperimentare un mix di sessioni plenarie e di sessioni tematiche incentrate sulle principali attività di Erasmus + e sui programmi partner sociali facendo il punto sui risultati finora raggiunti e guardando avanti con proposte di miglioramento e migliori pratiche.

slide Bucarest

Categorie articolo:
AttivaMente

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU