Area riservata

Anno 18 numero 3 – 21 gennaio 2015

Scritto da
21 gennaio 2015
Agenzia settimanale – Anno 18 numero 3 ? mercoledì 21 gennaio 2015

L?Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale. 

Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet 
www.auser.it
 


AuserInforma


 

PUBBLICATA SUL PORTALE INTEGRAZIONE MIGRANTI LA MAPPATURA DELLE ASSOCIAZIONI MIGRANTI ATTIVE IN ITALIA NEL 2014

Nel corso del 2014 la DG Immigrazione e Politiche di Integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha realizzato, nell’ambito del progetto Incontro, la prima mappatura nazionale delle associazioni di migranti attive in Italia, raccogliendo oltre 2.100 referenze, fra queste anche l?Auser. Il progetto, cofinanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi Terzi e realizzato dal Centro Studi e Ricerche Idos, ha consentito di censire le associazioni di migranti attive su tutto il territorio nazionale, distinte per comunità straniera di riferimento e per territorio.

Attraverso la ricerca, svolta attraverso i registri ufficiali esistenti, integrata da una rilevazione mediante questionari e dall’attivazione di reti associative esistenti, tra febbraio e giugno 2014 sono state raccolte le informazioni sulla natura, le finalità e gli ambiti di intervento di 2.114 associazioni.

Il numero di associazioni censite, pari a oltre il doppio di quello cui erano giunte le indagini precedenti più recenti, deriva ? oltre che dall’integrazione di più canali di rilevazione – da una definizione più ampia dell’oggetto di ricerca.

I dati raccolti sono stati classificati e organizzati dalla DG Immigrazione per dare vita alla pubblicazione di una banca dati on line, accessibile a tutti gli interessati sul Portale Integrazione Migranti e costantemente aggiornabile, anche attraverso una comunicazione da parte delle associazioni non censite, che potranno ampliare la banca dati.

Per ogni associazione, oltre ai dati anagrafici e di contatto, sono disponibili informazioni legate alla comunità di riferimento, alle attività svolte, al territorio di intervento, alle forme di finanziamento e all’iscrizione a registri pubblici. La banca dati è interrogabile liberamente attraverso alcune chiavi di ricerca codificate, che consentono di effettuare la ricerca indicando la Regione, la Provincia, il Comune, il nome dell’associazione, la comunità straniera di riferimento e l’ambito di azione.

Per modificare e aggiornare i dati della propria associazione, è possibile inviare una email a: assistenzaintegrazione@lavoro.gov.it.

La banca dati è consultabile dalla seguente pagina del Portale Integrazione Migranti:

http://www.integrazionemigranti.gov.it/associazioni-migranti/Pagine/Mappatura-associazioni.aspx

Per informazioni e approfondimenti:

Redazione Portale Integrazione Migranti -  Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali -  06/46834436-4726-4018 redazioneintegrazione@lavoro.gov.it

 

“COSTRUIAMO UN PONTE FRA LE GENERAZIONI”: IL CONCORSO DELLA CITTA’ CHE  APPRENDE

E?  possibile partecipare al concorso sul tema della intergenerazionalità indetto da Auser Nazionale dal titolo  ?Costruiamo un ponte tra le generazioni. Il piacere di continuare a conoscere?,   collegato all?ultima edizione della Città che apprende di Palermo.  Il concorso si articola in quattro sezioni: poesia, racconto breve, fotografia e da quest?anno anche video.  Possono partecipare al Bando tutti gli iscritti Auser purché in possesso della tessera per il 2015.  Ricordiamo che la data di scadenza per la presentazione dei lavori, è stata fissata per il primo marzo 2015.

La premiazione dei vincitori, selezionati da una giuria di esperti esterni all?Auser, si terrà nel corso della Conferenza di Organizzazione convocata a Roma il 16 e  17 aprile 2015.

Il lavori delle sezioni poesia, racconti brevi e fotografia vanno inviati alla casella di posta concorso@auser.it   mentre per i file video, più pesanti, è stata attivata la casella dedicata video.auser@gmail.com 

Il Bando del concorso con le indicazioni sulle modalità di partecipazione sul sito: www.auser.it

 

 

BRESCIA. SI CONCLUDE IL  PROGETTO CHE HA RIDATO VITA AD UN INTERO QUARTIERE

Nei giorni 22, 30 e 31 gennaio 2015 si terranno gli eventi conclusivi del progetto “Il quartiere bene comune. Legami comunitari, cura sociale e vivibilità ambientale a S. Polo e Sanpolino”.

Il progetto è stato finanziato dalla  Fondazione Cariplo e  ha visto Auser come capofila. Le attività si sono svolte su tre anni ed hanno operato con una vastissima rete di associazioni (oltre 90) che proveranno a dare continuità alla loro presenza sul territorio.

Le tre giornate del ?progetto si racconta? vogliono essere una rivisitazione delle azioni realizzate, un momento di condivisione dei risultati raggiunti ed un ragionamento approfondito su come dare gambe al progetto perché possa comminare da solo.

Gli eventi a cui tutta la popolazione dei quartieri San Polo e Sanpolino è invitata a partecipare, si svolgeranno il 22 gennaio presso la casa delle associazioni con una grande assemblea di tutte le associazioni che hanno dato vita al progetto; il 30 l?appuntamento è presso l?istituto est 1 con un incontro con gli studenti  e gli insegnanti infine il 31 grande incontro pubblico di chiusura  e festa di quartiere.

 

 

LE PROPOSTE CULTURALI DI AUSER CANTURIUM

Da febbraio a maggio 2015, l?Auser Insieme Canturium  e dall?Università popolare Auser mettono a disposizione dei cittadini che lo desiderano una vasta gamma di corsi, conferenze e laboratori culturali. Dalle lingue straniere al teatro e alla musica, dalla ginnastica dolce al sempre molto gettonato corso di informatica, passando per la filosofia, la storia dell?arte, l?astronomia e la storia locale. Si potrà anche seguire un seminario per saperne di più su come difendersi da truffe e raggiri che coinvolgono un numero di anziani sempre molto alto.

L?Università popolare ha ottenuto la certificazione di qualità ?bollino blu?.

Per info: 031-3515003031-3515003   cantu@auser.lombardia.it   www.auser.lombardia.it/como/cantu

 

 

CATANZARO, INAUGURATO IL NUOVO CENTRO ?BRUNO GENCO?

 Giovedì 15 gennaio è stato inaugurato il Centro Sociale per Anziani “Bruno Genco”, associato Auser a Sant’Andrea Apostolo dello Jonio (CZ). A presentare il nuovo spazio per la comunità il sindaco, Gerardo Frustaci, e le relazioni della dott.ssa Maria Antonietta Lijoi, presidente del Centro Sociale per Anziani “B. Genco”  All?inaugurazione sono intervenuti  inoltre Maria Molinaro, presidente territoriale Auser,  Franco Mungari, presidente regionale, Giuseppe Valentino, segretario provinciale CGIL,  Gianni Dattilo, Segretario provinciale SPI. A chiudere l?incontro  il Presidente dell?Auser Nazionale, Enzo Costa.

 

 

MILANO. LA STRAGE DEI GIORNALISTI IN MESSICO

A Milano  mercoledì 21 gennaio 2015 alle ore 21.00 presso l?Auditorium Demetrio Stratos di Radio Popolare, Via Ollearo 5, Libera Milano e Radio Popolare presentano ?Silencio?, proiezione del docu-film di Attilio Bolzoni e Massimo Cappello.

A Città del Messico, dal 2000 ad oggi sono 80 i giornalisti uccisi: professionisti scomodi per il loro vizio di raccontare la verità. Il giornalista Attilio Bolzoni è andato in Messico con Massimo Cappello per documentare questa strage silenziosa. “Silencio” è il risultato di questa indagine giornalistica, prodotta da Associazione Stampa Romana, Fondazione Musica per Roma con il sostegno di Sky e la  collaborazione di La Repubblica.

Ingresso gratuito con prenotazioni 02/3924140902/39241409

 

MANFREDONIA (FG): ?NON CI CASCO? CONTRO LE TRUFFE

La scorsa settimana  a Palazzo Celestini di Manfredonia  (FG) si è svolto l?incontro per la campagna di comunicazione ?Non ci casco? promossa dallo Spi CGIL di Foggia , Auser, Federconsumatori e Ficiesse con il patrocino del Comune, dove è stato distribuito il manuale di autodifesa contro truffe e raggiri orditi nella maggior parte dei casi agli over 65.  La costante crescita di reati informatici e telematici è stata confermata durante l?incontro  mediante i dati elaborati dal Gat, il nucleo speciale frodi telematiche della guardia di finanza, ogni anno in Italia le truffe telematiche producono un giro di affari illecito pari a 800 milioni di euro. La campagna di comunicazione partita dal comune di San Severo coinvolgerà tutta la Capitanata e prossimamente lo Spi Cgil vuole istituire un osservatorio sul fenomeno, un assicurazione e un servizio di sostegno psicologico per le vittime di raggiri.

Fonte: La Gazzetta di Capitanata

 

 

PAVIA. DIAMOCI UNA REGOLATA E NUTRIAMOCI DI LEGALITA?

Giovedì 22 gennaio in Santa Maria Gualtieri, alle ore 17.30 prende avvio, per il terzo anno, il progetto didattico ?Diamoci una regolata!? rivolto alle classi IV e V delle scuole primarie della città di Pavia e dei comuni limitrofi. Il progetto è promosso dall’Associazione Genitori@scuola in collaborazione con il presidio cittadino di Libera “Rossella Casini e Marcella di Levrano” e il Comitato Soci COOP di Pavia. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere riflessioni e approfondimenti sul tema dell’educazione alla legalità e sulla cultura antimafiosa. Sono previsti due percorsi paralleli: uno rivolto agli insegnanti e l’altro agli alunni.  Il primo appuntamento è rivolto agli insegnanti ed è un incontro formativo con Michele Gagliardo (Gruppo Abele), responsabile per Libera dei progetti educativi nelle scuole.

Per gli alunni sono previsti quattro momenti fondamentali: il primo, all’inizio del mese di marzo

2015, sarà la visione dello spettacolo teatrale ?Mafie in pentolino?, nel quale l’attrice Tiziana Di Masi, illustrando la storia dei prodotti coltivati nelle terre confiscate alla mafia, avvierà una riflessione sull’importanza della scelta di ciò che mangiamo per stimolare la ?fame di legalità? e di cose buone. Il secondo momento prevede la rielaborazione dei temi proposti dallo spettacolo.

Il terzo momento, ad aprile/maggio 2015, prevede un educatore esterno che realizzerà un intervento-laboratorio in classe, o in alternativa verrà organizzato un incontro delle classi coinvolte con uno scrittore/personaggio noto dell’antimafia.

Infine, a maggio 2015, sarà organizzato un evento-mostra aperto alla cittadinanza  nel quale saranno esposti gli elaborati prodotti dalle classi.

 

 

RIBERA (AG), NUOVI APPUNTAMENTI PER L?UNIVERSITA? POPOLARE

E? partito giovedì 15 gennaio il Laboratorio ginnico-motorio  del centro Auser ?Amici della Terza età?  di Ribera (AG); ginnastica dolce, risveglio muscolare, balli e tanto altro.

Il 13 gennaio si è svolto un altro appuntamento nell?ambito del ciclo incontri culturali dell?Università popolare di Ribera;  dopo l?incontro musicale è stata la volta della tematica attualità e comunicazione, con la lezione tenuta da Giuseppe Sgrò, esperto del settore finanziario.

Fonte: Il Giornale di Sicilia

 

PERCORSI DI INTEGRAZIONE PER I 25 PROFUGHI ACCOLTI A LEGNANO(MI)

Un 2015 che parte carico di speranza e di buoni propositi per il gruppo di giovani profughi accolti nella comunità dai Padri Somaschi di Legnano (MI) che hanno trovato il sostegno e la solidarietà di Auser e Uildem e di altre associazioni no profit che hanno contribuito all?inserimento nella vita sociale mediante attività di volontariato. Nella sede di via Quasimodo si svolgono i corsi di lingua italiana, i laboratori culturali di formazione generale e poi il gruppo di giovani partecipa all?attività dei nonni vigile e al servizio pedibus nell?accompagnamento dei ragazzi nel percorso casa scuola. Insomma un buon avvio per il progetto di integrazione che anche in occasione del Natale ha visto la comunità legnanese accogliere i giovani nelle proprie case per fargli sentire la loro vicinanza soprattutto durante le feste.

Fonte: www.legnanonews.com 

 

TAGLIO DI PO (RO): AUSER IN PIAZZA PER DIRE ?JE SUIS CHARLIE?

L?Auser volontariato di Taglio di Po (RO) dopo i drammatici attacchi terroristici di cellule integraliste che hanno utilizzato la religione come scure per uccidere degli innocenti, ha voluto manifestare apertamente in concomitanza con il corteo di Parigi, tutta la sua vicinanza ai giornalisti di Charlie Hebdo, ai loro familiari, e a tutto il popolo francese. Una manifestazione per dire ?je suis Charlie? per lanciare messaggi di libertà, pace, amore, integrazione, attraverso una grande matita con delle ali con su appesi i pensieri di numerosi bambini della cittadina che sono stati esposti in Piazza Venezia. Grande partecipazione e  forte lo spirito di solidarietà che il mondo associazionistico e la popolazione ha dimostrato nei confronti di questa stage che ha colpito l?opinione pubblica mondiale.

Fonte: Il Gazzettino di Rovigo

 

 

BAGNOLI (PD): STOP ALLE TRUFFE

Mercoledì 14 gennaio il Circolo culturale Auser il ?Pasto? di Bagnoli di Sopra (PD), dopo le numerose truffe ai danni di anziani del territorio da parte di una coppia di raggiratrici,  ha deciso di prendere in mano la situazione organizzando un corso sulla sicurezza in collaborazione con un agente di polizia della questura  presso la sede dell?associazione. È stato un pomeriggio aperto alla cittadinanza per dare consigli cu come comportarsi in situazioni a rischio;  per esempio se ci sono persone sospette che cercano di accompagnarti a casa oppure altre fattispecie tipiche di furti o raggiri. Bisogna prevenire per arginare questa piaga che purtroppo colpisce soprattutto anziani o persone fragili che vivono sole. Il comune ha aperto un gruppo su WhatsApp per segnalare in tempo reale eventuali intrusioni o movimenti sospetti; grande adesione sin da subito.

Fonte: Il Mattino di Padova

 



SAN GIORGIO DI PESARO (PU): CON AUSER PER VALORIZZARE IL VOLONTARIATO

 Il Comune  di San Giorgio  di  Pesaro (PU)   ha rinnovato per il 2015  la convenzione  con l?Auser  valorizzando il volontariato e la rete di servizi offerti alla comunità dalla vigilanza delle scuole primarie, al servizio di piedibus, l?ausilio nella distribuzione  di avvisi pubblici  e documenti comunali con l?auto del Comune, la manutenzione e tutela degli spazi pubblici e delle aree verdi nonché di alcuni locali municipali. Un legame solido quello tra il Comune e l?Auser che offre la possibilità di includere nelle iniziative dell?associazione disoccupati, anziani, soggetti fragili e coloro che vivono una situazione di difficoltà favorendo integrazione e beneficio al territorio per l?intera collettività. Il comune ha poi stipulato anche una convenzione con la cooperativa  Art.32 per quanto concerne il trasporto di disabile nei centri socio sanitari del territorio.

Fonte: Corriere Adriatico

 

?PAVIA 2.0?: OBIETTIVO ABBATTIMENTO DEL DIGITAL DIVIDE

E? stato presentato il progetto ?Pavia 2.0?, un iniziativa che si pone come sfida l?abbattimento del digital divide con un  una serie di corsi di informatica per gli over 65, per insegnare agli anziani l?importanza dell?accesso a internet  e ai servizi del web  e di come sia più facile e accessibile la vita di tutti i giorni. Un progetto promosso  dal Comune di Pavia e dall?assessorato alle Pari Opportunità  in cui sono stati coinvolte diverse associazioni e reti locali  tra cui in prima linea: Auser, APS, Asl, Inps con la collaborazione di giovani studenti di ingegneria che a titolo volontario terranno i corsi a partire da febbraio.

A seguire il progetto si diramerà nei quartieri delle aree limitrofe a Pavia a partire dal mese di aprile. Accesso a internet, servizi on line delle poste, del pagamento bollettini ma anche entrare a far parte della piattaforma dei social network per estendere i confini delle reti di comunicazione insomma un contenitore completo per rendere la generazione d?argento a portata di click.

Fonte: il Giorno Lodi-Pavia

 

PRENDONO IL VIA  I CORSI DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA DELL?AUSER BASSA FRIULANA

 L?Auser Bassa Friulana ha organizzato in collaborazione con l?Is  un corso  di alfabetizzazione informatica per over 60. Le prime lezioni sono partite il 20 gennaio e si svolgeranno ogni martedì e venerdì dalle ore 15.30 alle 17.30. Per accedere ai vari corsi sono stati effettuati dei test per valutare  il livello di conoscenza del pc in base al quale stabilire  se inserirli tra i principianti o nel gruppo con conoscenze di base. Per ulteriori informazioni basta andare sul sito www.auserfriuli.it

Fonte: Messaggero Veneto

 

VITERBO: PACE ,DIRITTI UMANI, NON VIOLENZA, VOLONTARIATO

Venerdì 16 gennaio dalle ore 15.30 alle ore 17.30, presso la biblioteca della scuola media statale di Viterbo , l?Auser locale ha organizzato un incontro ?Pace, diritti umani, non violenza, volontariato? con la collaborazione del Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo.  I lavori sono stati coordinati da Peppe Sini, Responsabile del Centro di Ricerca, che già negli anni 70? prese parte al movimento antinucleare a Montalto di Castro e negli anni 90?  fu fervida attivista del ?Movimento per la democrazia-la Rete? e ha fondato ?il Comitato democratico contro l?emarginazione?. Una giornata in cui Auser ha voluto coinvolgere la cittadinanza nella condivisione di valori e nella promozione dei diritti, dall?inclusione e alla lotta contro ogni forma di violenza e discriminazione, che la società odierna a volte sembra dimenticare.

Fonte: Corriere di Viterbo

 

 

UN ANNO CHE SI CHIUDE CON UN BILANCIO POSITIVO PER L?AUSER DI SACILE (PN)

 Nell?ultima assemblea del 2014 l?Auser di Sacile (PN) ha pubblicato i risultati detenuti nelle varie attività svolte nel corso dell?anno: 1080 le persone accompagnate su richiesta autonoma e 92 su segnalazione dei servizi sociali, 293 gli anziani che hanno usufruito del servizio di accompagnamento settimanale al mercato, 72 le ore svolte per il progetto ?Giù dal Letto? per le attività di sollievo delle persone con malattie di lunga degenza nell?ospedale di Sacile, a cui aggiungere i 24.482 kilometri percorsi dai mezzi per il trasporto protetto.  Occorre poi aggiungere le ore di volontariato svolte durante i mesi estivi dai volontari studenti nel progetto di socializzazione e attività ricreative per i soggetti fragili nelle case di riposo che sono state in totale 1200. Un bilancio destinato a crescere nel 2015 grazie all?incremento di volontari e al proliferare di progetti che vedono l?Auser di Sacile molto attiva nel territorio, anche in corsi di ginnastica antalgica e cura degli orti sociali.

Fonte: Messaggero Veneto

 

?LASCIA UN SEGNO PER LA VITA?, A IMPERIA PER I LASCITI TESTAMENTARI

Le Associazioni Aifo, Auser, l?Unitre e il Circolo Parasio hanno organizzato ad Imperia un evento  aperto a tutti i cittadini : ?Lascia un segno per la vita?,  un incontro informativo per conoscere le varie modalità dei Lasciti testamentari, affinché  possiamo fare della nostra vita qualcosa che vale, che rimanga per sempre.

Tale evento si è svolto  sabato 17 gennaio, alle ore 16:00 presso il  centro culturale polivalente in piazza del duomo.  A coordinare l?incontro  il notaio Marco Re, Presidente del Consiglio Notarile di Imperia e Sanremo e l?Avvocato Francesco Baldacci dell?Aifo. La moderatrice è stata  la Consigliera nazionale Aifo Anna Maria Bertino. Sono intervenuti Giovacchino Carli presidente Auser Filo d?Argento e Susanna Bernoldi Coordinatrice Aifo Liguria. L?evento è stato animato da intermezzi musicali al pianoforte e alla fisarmonica del maestro Gianni Martini. Per concludere l?incontro un buffet sociale.

 

 

L?AUSER DI BARLASSINA(MB)   CHIUDE IL 2014 CON BILANCIO POSITIVO E PARTE CON IL TURBO

L?Auser di Barlassina (MB) saluta il vecchio anno con un bilancio positivo e nel prospetto del 2015 sono previsti il 40% in più di servizi con gli stessi mezzi a disposizione. Una bella sfida per i  34  volontari, che daranno il massimo per tenere alta la bandiera; si parte la mattina con il servizio del pedibus, poi c?è accompagnamento protetto dei ragazzi disabili a scuola, il trasporto solidale degli anziani per effettuare visite o per fare controlli medici fino alla consegna a domicilio dei pasti. Un 2015 carico di lavoro, ma soprattutto di obbiettivi e l?invito dell?associazione affinché nuovi volontari aderiscano alle iniziative Auser.

Fonte: Il Giorno Monza- Brianza

 

PORTOFERRAIO (LI):  TORNANO NONNI VIGILE E IL SERVIZIO PEDIBUS

Il nuovo anno parte carico di buoni propositi e obiettivi per il comune di Portoferraio (LI) che in sinergia con l?Auser e con la cooperativa sociale Cisse  ha riorganizzato il servizio dei nonni vigile davanti le scuole  elementari ?Cesare Battisti?, ?San Rocco?, e ?Casa del Duca? per poi in un secondo momento estenderlo a tutte le scuole  medie inferiori del territorio.

 La Cisse ha messo a disposizione le divise, e ricariche telefoniche per chiamate di emergenza e l?Auser  il proprio ?personale?; attualmente sono 6  nonni vigile, ma ovviamente  l?associazione cerca altri volontari. Insieme al progetto ?nonni vigile? parte anche l?iniziativa ?Pedibus? dell?auser; che consiste nell?accompagnamento protetto dei bambini nel tragitto da casa agli istituti scolastici. Inoltre il Comune è intervenuto per incrementare i livelli di sicurezza alle uscite delle scuole  con il posizionamento di dissuasori di velocità. Per chi vuole entrare a far parte del gruppo dei nonni vigili basta recarsi presso la sede  in via della Fonderia oppure per ricevere ulteriori informazioni contattando  il numero  0565918079.

Fonte: La Nazione

 

 

OLTRE 26.000 INTERVENTI NEL PARMENSE: SODDISFAZIONE PER I RISULTATI RAGGIUNTI

La scorsa settimana  si è svolto un incontro  per presentare il bilancio annuale dell?Auser di Collecchio (PR) che ha realizzato ben 26.000 interventi in diversi ambiti: nel servizio pedibus, nelle mese scolastiche, nel taxi sociale, nell?accoglienza in musei e biblioteche ma, anche agli sportelli informativi dell?azienda sanitaria locale e nell?assistenza alimentare di persone bisognose. Insomma un?associazione che è ben radicata nel territorio e nei comuni limitrofi tra i quali Sala Baganza, Felino e Calestano. Sono circa una quarantina i volontari impiegati dall?associazione, che hanno effettuato solo a Collecchio 12.427 prestazioni, di cui 3.783 per attività scolastica,7.031 presso l?Azienda Consortile Pedemontana, 927 nel Polo sanitario distretto sud est e 641 presso l?Istituto comprensivo  Ettore Guatelli. Numeri destinati a salire data l?assidua richiesta della rete di servizi Auser da  parte del territorio del parmense dove lo standard qualitativo non lascia dubbi e la popolazione è soddisfatta dei risultati conseguiti.

Fonte: Gazzetta di Parma


Associazionismo Volontariato Terzo Settore



?IL CALCIASTORIE?, LEGA SERIE A E UISP PER PARLARE DI CALCIO E INTEGRAZIONE

?Noi non possiamo entrare nelle vostre teste. Possiamo dare l?esempio ma voi scegliete chi essere?. Così il capitano del Sassuolo calcio Francesco Magnanelli si è rivolto ai 250 ragazzi dell?istituto tecnico Volta di Sassuolo che hanno partecipato all?incontro de? Il CalciaStorie.

 Il progetto, nato dalla collaborazione di Lega Serie A e Uisp, mira a diffondere la cultura dell?integrazione attraverso racconti legati al calcio. L?iniziativa, che coinvolge le 15 città italiane che ospitano squadre della Serie A TIM, lascia infatti agli studenti il compito di ricercare nuove storie di integrazione tratte dal mondo del calcio.

Origine del lavoro degli studenti sarà quindi il libro ?Dallo Scudetto ad Auschwitz? del direttore del Guerin Sportivo, Matteo Marani, che narra la vicenda sportiva e umana di Árpád Weisz, allenatore ungherese di origini ebraiche, vincitore di due scudetti con il Bologna, morto nel campo di concentramento nel 1944.

Gli studenti lavoreranno al progetto attraverso l’utilizzo di materiale multimediale, ricerche d’archivio, interviste e la narrazione di singoli episodi o intere esistenze di calciatori, allenatori, club che hanno affrontato diverse forme di discriminazione nella loro vita.

?Il CalciaStorie: storie di integrazione dal profondo del calcio?, è promosso da Lega Serie A, Unione Italiana Sport Per Tutti (Uisp), Associazione Italiana Calciatori (Aic), SKY, Telecom e Panini, con il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Per la realizzazione del progetto saranno utilizzati i fondi derivanti dalle sanzioni irrogate dal giudice sportivo durante il campionato di Serie A TIM.

 

 

50 MILA GIOVANI PER IL SERVIZIO CIVILE

 Nel 2015 saranno circa 50 mila i giovani che faranno l?esperienza del servizio civile nazionale, un ?risultato importante? dopo il livello minimo di 1.300 giovani registrato nel 2013 e l?aumento fino a 15 mila giovani nel 2014.

I risparmi registrati sulle spese generali della presidenza del Consiglio, per un valore compreso fra i 7 e i 10 milioni di euro saranno riallocati proprio sul fondo del servizio civile, permettendo ad un altro paio di migliaia di giovani di vivere il servizio civile.

L?obiettivo entro il 2017 è di raggiungere 100 mila giovani in servizio civile

Fonte. Redattore Sociale

 

TORNANO  I POMERIGGI DEL CAFFE? DEL MOVI LAZIO

Tornano dopo le festività gli appuntamenti tematici “I pomeriggi del caffè”, organizzati da MoVI Lazio e da Romadaleggere online, patrocinati da Roma Capitale, Municipio XII.

Oltre alla presentazione del manuale di Primo soccorso, che sarà distribuito gratuitamente ai presenti, Sergio Pagliocca racconterà la nascita dell’associazione Rete Emergenze, che, da pochissimo, ha iniziato a svolgere i corsi di Primo soccorso, proprio nella sede del MoVI Lazio.

Appuntamento alle ore 17 in via del Casaletto, 400.                

 

 

Agenzia d’Informazione a cura dell?Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/8440772506/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU