Area riservata

Anno 15 numero 42 – 5 dicembre 2012

Scritto da
5 dicembre 2012

Agenzia settimanale – Anno 15  numero 42 mercoledì 5 dicembre

L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.

Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet
www.auser.it  

 



AuserInforma



Il gioco d?azzardo costa alla società  tra i 5,5 e i 6,6 miliardi di euro all?anno. Presentati al Senato un dossier della campagna ?Mettiamoci in gioco? e il dossier di Libera ?Azzardopoli 2.0?. INCONTRO CON I CITTADINI IL 5 DICEMBRE A ROMA AL CINEMA PALAZZO, CON SABINA GUZZANTI

Siamo sicuri che lo Stato, e la collettività, ci guadagnino favorendo la diffusione del gioco d?azzardo? ?Mettiamoci in gioco?, campagna nazionale contro i rischi del gioco d?azzardo risponde con un chiaro ?no, non ci guadagnano affatto?. Una posizione ribadita rendendo pubblico al Senato un dossier sui costi sociali e sanitari del gioco d?azzardo. All?interno dell?iniziativa Libera ha presentato il dossier ?Azzardopoli 2.0?, sulla presenza delle mafie nel settore. Se è vero che lo Stato potrebbe incassare quest?anno 8 miliardi di euro, grazie alle tasse versate dai concessionari dei giochi, la campagna promossa da ACLI, ADUSBEF, ALEA, ANCI, ANTEAS, ARCI, AUSER, Avviso Pubblico, CGIL, CISL, CNCA, CONAGGA, ederconsumatori, FeDerSerD, FICT, FITEL, Fondazione PIME, Gruppo Abele, InterCear, Libera, UISP stima in una cifra compresa tra i 5,5 e i 6,6 miliardi di euro annui i costi sociali e sanitari che il gioco d?azzardo patologico comporta per la collettività. A questi vanno aggiunti 3,8 miliardi di euro di mancato versamento dell?iva, nel caso in cui i 18 miliardi di euro, sul fatturato complessivo, che non tornano ai giocatori in forma di montepremi fossero stati spesi in altri consumi (con iva al 21%). Ma ci sono poi i costi non facilmente stimabili, che riguardano l?aggravarsi di fenomeni sociali rilevanti: le infiltrazioni mafiose nei giochi, la crescita del ricorso all?usura, il peggioramento delle condizioni delle persone più fragili e povere, maggiormente esposte alla seduzione di slot e biglietti della lotteria, i sussidi da versare a chi si rovina giocando, l?incremento delle separazioni e dei divorzi, un aumento impressionante di giocatori tra i minorenni.  La campagna stima tra gli 88 e i 94 miliardi di euro il business dell?azzardo, nel nostro paese, per l?anno in corso, terza industria nazionale con il 4% del Pil prodotto. Ma se il giro d?affari cresce, le entrate per lo Stato ? in percentuale ? scendono incessantemente: si è passati dal 29,4% del 2004 all?8,4% del 2012, sul totale del fatturato. Che significa una cifra più o meno simile di entrate fiscali mentre il fatturato è cresciuto di quasi il 400 per cento! La spesa pro capite annua per ogni italiano maggiorenne va, a seconda delle stime, da 1703 a 1890 euro. Le persone che hanno problemi di dipendenza sono tra le 500mila e le 800mila, quelle a rischio sono quasi due milioni. Insomma, l?Italia è tra i primi paesi al mondo per consumi di gioco d?azzardo.

Il Dossier di Libera ?Azzardopoli 2.0? segnala cifre allarmanti anche per quanto riguarda il coinvolgimento delle mafie e il gioco illegale. Ammonta a 15 miliardi di euro il fatturato stimato del gioco illegale per il 2012. Ben 49 clan gestiscono giochi di vario genere:
dai Casalesi di Bidognetti ai Mallardo, dai Santapaola ai Condello, dai Mancuso ai Cava, dai Lo Piccolo agli Schiavone. È evidente che i dati sul fenomeno di cui disponiamo sono largamente insufficienti. La campagna ha voluto raccoglierli per evidenziare tutti i punti problematici, ma è urgente un?azione di indagine per valutare il fenomeno del gioco d?azzardo e i costi sociali e sanitari che comporta. A tal proposito, la campagna rivolge un appello al mondo dell?università e della ricerca per realizzare insieme indagini più estese ed accurate.

per info:
www.cnca.it www.auser.it www.libera.it la campagna Mettiamoci in gioco è anche su Facebook.

ROMA. ITALIANO PER STRANIERI  CON I VOLONTARI AUSER

Ha preso avvio il percorso di insegnamento della lingua agli stranieri con limitata conoscenza dell?italiano (livello A1) gestito dall?Auser Lazio, previsto nel progetto FEI ?Parole in città?. Alla prima lezione hanno partecipato, oltre ad un gruppo di adulti e anziani, anche dei ragazzi minorenni la maggior parte dei quali proviene da un centro di accoglienza di minori non accompagnati arrivati dal Bangladesh. Per loro è stato messo a punto un programma didattico specifico basato su tecniche di insegnamento di ?educazione attiva?. Si tratta di ragazzi con

scarsissima educazione scolastica, qualcuno anche ai primi rudimenti nell?apprendimento. Il gruppo di adulti e anziani è soprattutto rappresentato da donne di età elevata, spesso alla prima esperienza di interazione e contatto con la cultura e la gente italiana. Alcuni di loro sono infatti anziani arrivati in Italia per sostenere i figli nell?accudimento della prole, che vivono dunque in condizione di particolare isolamento sociale. Significativo è stato il momento della conclusione della lezione, quando ad attendere la ?nonna scolara? all?uscita dalla scuola, sul ciglio della strada, c?erano il figlio e la nipotina.

Nel frattempo i docenti volontari anziani dell?Auser stanno partecipando ad un corso

di ?educazione attiva? che favorisce l?adozione di tecniche di insegnamento e comunicazione in grado di facilitare l?espressione del sé, ponendo al centro del percorso educativo la Persona. Il corso ha una durata di ottanta ore con incontri mattutini bisettimanali, terminerà a

maggio 2013 e si svolge a Pietralata, in via Michelotti 39.

Per informazioni rivolgersi a

Marzia Esposito, cell 3470307232, 064888251

 

PIDAL, A VERONA UN PROGETTO SULLA LEGALITA?

Legalità come bene comune  è la sintesi del progetto PIDAL, che alcune associazioni veronesi (Auser, Arci, Cooperativa Azalea, Spi-Cgil, Ivres, Udu, Rete per la Legalità) vogliono portare avanti sul territorio.  Il  Progetto Intergenerazionale Diritto alla Legalità prenderà il via mercoledì 5 dicembre dalle ore 11,00 alle ore 13,00 con un incontro pubblico presso la sala della Biblioteca del Liceo Scientifico Messedaglia, a Verona.i punti alla base del progetto sono la sicurezza intesa come diffusione e stabilizzazione della legalità sul territorio in cui si vive, il monitoraggio costante contro l?infiltrazione delle mafie e del riciclo di denaro sporco. Il progetto si pone anche l?obiettivo di ampliare le relazioni tra le persone e favorirne la socialità: per questo sono previsti a partire dal 2013 una serie di iniziative, come un corso di formazione per i dirigenti della rete di progettazione, un cineforum della legalità, incontri, convegni, presentazione di libri, eventi di spettacolo su richiesta della rete di progettazione.

Per informazioni: tel. 045 8207058
www.arci.verona.it  www.auser.vr.it pidalvr@hotmail.it

 

LECCO.  ATTIVAMENTE INSIEME

E? partito a Lecco il  progetto Attivamente insieme,  finanziato dal bando volontariato 2012 in Lombardia (CSV, GOGE, Fondazione Cariplo) e che vede  Auser capofila di una rete di partner, associazioni che si occupano di anziani, comune di Lecco e come media partner Teleunica Lecco e Sondrio.  Con Teleunica  è stato  realizzato una sorta di TG per la Terza età, con un sommario delle iniziative attive sul territorio, servizi e interviste.  Sabato 8 dicembre andrà in onda anche la prima puntata ?Ti invito a cena perché ti voglio bene?, si tratta di uno stimolo a tutta la cittadinanza ad attivarsi e aprirsi agli altri, ripristinando un nuovo senso di comunità e attenzione verso le persone fragili e sole della nostra comunità, il motto: Le Associazioni di Volontariato fanno già tanto ma da sole non bastano, cari cittadini dovete mettervi in gioco anche voi. 

?Lanciamo una sorta di ?Network Sociale? ? sottolinea il presidente provinciale- per favorire l?incontro fra quelle famiglie che vogliono invitare a casa loro altri cittadini disponibili ad andarci. Il tutto gestito attraverso il nostro numero verde che si assumerà l?onere di gestire l?agenda delle disponibilità. Attraverso alcune puntate televisive, registrate a casa di alcune famiglie conosciute che ci hanno dato la loro disponibilità ad entrarci con la televisione, diamo una dimostrazione di come si possa gestire il pranzo o la cena  per poi invitarli a fare altrettanto fra privati.?

Tutte le puntate di ?Attivamente Insieme?  si possono  vedere anche sulla Web TV di Teleunica delle provincie di Lecco e Sondrio:
http://www.teleunica.com/ cliccando su Trasmissioni e quindi ?Attivamente Insieme?.





AUSER CASERTA: IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITA? DI DICEMBRE

Disponibile il programma di dicembre dell?Auser di Caserta.

Si inizia lunedì 10 ore 17,30
con la presentazione del libro ?Buone notizie per le città. Impatti economici positivi dell?invecchiamento attivo? di Daniele Ietri  e Peter Kresl,  presso Librerie Feltrinelli corso Trieste 154/156.

Sabato 15  visita guidata alla città  di Salerno. (info tel. 0823 386994 / cell. 329 2334744)

Martedì 18  ore  16,00 – 18,00  proiezione del film: ?Iris – un amore vero? nell?ambito del progetto ?Il sole dietro la nebbia? presso il Cinema Don Bosco in via Roma 73.

Aperta, inoltre, la stagione teatrale del Teatro Civico 14. Per i soci Auser abbonamento per 10 spettacoli a scelta E 50,00.

Attivi i laboratori di tai chin, a cura di Floriana Figliomeni , ogni martedì e giovedì dalle 10,00 alle 11,00  presso Teatro Civico 14 Vicolo della Ratta; laboratorio teatrale, ogni giovedì  ore 17,30 in via Verdi 22 a cura di Angela Ancona; laboratorio di poesia, mercoledì  12  ore 17,30  in via Verdi 22 a cura di Vanna Corvese.


Per il corso di informatica iscriversi il prima possibile telefonando a Elisabetta Luise (cell. 339 7098957, casa 0823 342409). Il corso inizierà a gennaio.

E? possibile infine fruire del servizio di biblioteca dal lunedì al venerdì negli orari dedicati al Filo d?argento, a cura di Rosa Piccolo, in via Verdi 22.



TARANTO. ANZIANI A SCUOLA DI COMPUTER

Il 6 dicembre  alle ore 15,00 riprende il corso di computer organizzato da Mondo Digitale ed Auser. Trenta anziani fra i 70 e i 78 anni torneranno tra i banchi di scuola per imparare ad usare il computer ed avranno per docenti ragazzi tra i 14 ei 19 anni. Una esperienza straordinaria e ricca di significato. Quale migliore occasione per chiudere l?anno europeo dell?invecchiamento attivo e la solidarietà tra generazioni. Le scuole interessate sono l?istituto tecnico Pacinotti di Taranto centro e  l?istituto unicomprensivo Pirandello del quartiere PaoloVI quartiere problematico della città.Anche quest?anno si registra una partecipazione prevalentemente femminile. Il rapporto con i giovani continuerà anche fuori dalla scuola, avendo dato la loro disponibilità per momenti di approfondimento presso le sedi auser interessate dal progetto. In una  città così martoriata anche dagli eventi climatici, con questi progetti si cerca di mettere in moto azioni di coesione sociale di cui la città ha tanto bisogno.

 

AUSER MOLFETTA (BA): DOLCI NATALIZI E ?CAMBIAMENTI?

Sabato scorso alle ore 17 alla sede dell?Auser di Molfetta si è tenuto un vero e proprio ?corso di cucina? con le espertissime socie dell?Auser che hanno preparato, insieme ai partecipanti, dei gustosissimi dolci di Natale, tipici della tradizione molfettese.

Il corso rientra nel progetto ?cambiaMenti?, promosso dall?Unione Nazionale Consumatori di Molfetta e vincitore del bando regionale ?Azioni di Sistema per l?Associazionismo Familiare?.

Il progetto consiste in una sperimentazione collettiva di stili di vita e modelli di consumo sostenibili e finalizzata a dimostrare che il cambiamento nelle proprie abitudini quotidiane è possibile, utile e divertente.

I precedenti incontri hanno riguardato Acquisto Solidale, risparmio idrico, commercio equo e solidale, saponi fatti in casa, autoproduzione della pasta, mentre le prossime attività riguarderanno finanza etica, turismo sostenibile e come realizzare un piccolo orto sul proprio balcone.

I laboratori sono completamente gratuiti.

info:
www.progettocambiamenti.it / Facebook:https://www.facebook.com/pages/cambiaMenti/147152712087261

Fonte: www.quindici-molfetta.it



UN PREMIO ALL?AUSER DAL COMUNE DI TAVARNELLE

Il  Comune di Tavarnelle V,P ha assegnato all?Auser,  per l’anno 2012, il Premio Domenico Cresti detto il Passignano ?per il particolare impegno con il quale si è distinta nel campo economico, sociale, culturale, sportivo e nella solidarietà?. La cerimonia di consegna si terrà Domenica 16 dicembre alle ore 11,30 nella sala Consigliare del Comune di Tavarnelle V.P. 

 

TORNA IL MERCATINO DI NATALE DELL?AUSER DI CANTU? (CO)

E? tornato lo scorso weekend il Mercatino di Natale, una grande fonte di finanziamento per sostenere i costi dei ?Servizi alla Persona? di Auser Filo d?Argento.

L?appuntamento sarà fino al 9 dicembre presso la Coop di Mirabello a Cantù.

Tovaglie, grembiuli, plaid e molto altro ancora saranno messi in vendita dai tanti volontari Auser.

Info: Auser Insieme Canturium onlus via Ettore Brambilla , tel. 031 3515003

Fonte: La Provincia ? Como




PALERMO: ALL?AUSER LA PRESIDENZA DEL FORUM DEL TERZO SETTORE REGIONALE

Promuovere interventi nell?ambito delle politiche sociali, organizzare iniziative e sollecitare le istituzioni ad un maggiore impegno per le categorie della popolazione svantaggiate (anziani, immigrati, disoccupati, minori e famiglie in situazioni disagiate?): questi gli obiettivi del Forum del Terzo Settore della provincia di Palermo che si è costituito la scorsa settimana, e al quale hanno partecipato 13 enti, tra cui Auser, Anteas, Anolf, Confcooperativa, Agci Sicilia.

Eletto all?unanimità come presidente del Forum Giuseppe Romancini, presidente Auser.

Fonte: La Sicilia ? ed. Palermo

AUSER GAVORRANO (GR): UN AIUTO AGLI ALLUVIONATI

Anche l?Auser di Gavorrano ha voluto dare il proprio contributo alle popolazioni colpite dalla tragica alluvione.  Delegazioni di volontari hanno donato alle famiglie di Orbetello 6 quintali di cibo, raccolti con una colletta alimentare di domenica scorsa. Zucchero, pasta, riso, scatolami vari, stoviglie, biscotti, acqua e altre bevande sono stati consegnati dai volontari Auser alla dottoressa Maura Ferrarese, responsabile dei servizi socio-assistenziali del Comune di Orbetello, che ha provveduto a distribuirli tra i residenti delle zone alluvionate.

?Grazie a tutti i gavorranesi solidali che non hanno fatto mancare anche stavolta il loro apporto ? fanno sapere dall?Auser -. E? un contributo concreto che siamo felici di aver dato e che va a sommarsi alle altre iniziative esistenti sul territorio per sostenere le famiglie colpite da questa sciagura a ritornare alla normalità?.

Fonte: Corriere di Maremma 




AUSER IMOLA: UN NUOVO MEZZO

Presentato al Centro Sociale di via del Tiro a Segno il 20 novembre scorso un nuovo pullmino, il tredicesimo dell?associazione- Presenti alla manifestazione molti dei 69 inserzionisti che hanno finanziato il nuovo mezzo. Soddisfatto Mario  Peppi Presidente di Auser Imola: «Ringrazio le imprese, in gran parte locali, e Impresa Servizi che hanno reso possibile questo traguardo. Il pulmino, che servirà a trasportare disabili ed anziani, ci viene fornito gratuitamente, compresa la spesa del bollo e delle manutenzioni. In più, possiamo approfittare anche di mille euro per il gasolio».

Fonte: www.auserimola.it

 

AUSER ROSSANO (CS ) : NUOVO CORSO DI INGLESE PER PENSIONATI

Auser Un Popolo Attivo e la Lega Spi Cgil di Rossano organizzano in favore dei pensionati un corso di alfabetizzazione di inglese. Lo scopo è quello dell?apprendimento della lingua straniera, entrata ormai nel linguaggio comune.  Altro scopo, oltre a quello didattico, è quello sociale: molti pensionati potranno contrastare in questo modo la solitudine, attraverso al socializzazione. Il corso è iniziato ieri 4 dicembre.

I pensionati interessati possono rivolgersi all?Auser locale o alla Lega Spi Cgil dal segretario Giovanni Sisca di Rossano, in via Sibari 17.

Fonte: Il Quotidiano della Calabria ? ed. Cosenza

 



Anziani e dintorni



 

ELEZIONI POLITICHE 2013: IL 63% DEGLI OVER 50 ANDRA’ A VOTARE

Elezioni? Il partito dell’astensionismo non vince tra gli  over 50 pronti a partecipare ai prossimi appuntamenti elettorali, a cominciare dalle elezioni politiche. Cosa chiedono al nuovo governo? In ordine di priorità:  investimento sui giovani, occupazione, riduzione delle tasse. Nonostante l’attuale crisi della politica, dall’indagine effettuata da 50&Più, Associazione di ultracinquantenni, il 63% degli intervistati di età compresa tra i 50 e i 65enni, dichiara che andrà a votare, con una proporzione dunque più elevata rispetto a quella emersa nelle ultime elezioni siciliane, in cui metà dei cittadini hanno disertato le urne. Percentuale destinata a crescere considerato il 16,3% di elettori che si dicono ancora indecisi. I soggetti maggiormente propensi sono gli uomini rispetto alle donne e la componente relativamente più giovane del campione intervistato e cioè i 50-59enni come pure sono le persone residenti nel Centro Italia rispetto al resto del Paese.  Quanto al proseguimento o meno, nel periodo post-elezioni, del cosiddetto Governo dei tecnici, la maggioranza relativa degli intervistati (e cioè il 44,2%) ribadisce che ?devono tornare i politici?, specie nel caso delle persone interrogate che si trovano nella fascia di età intermedia e cioè tra i 55 e i 59 anni. Il 35,5%, invece, pensa che? deve continuare il suo lavoro?. Riguardo ai  temi prioritari su cui il nuovo Governo dovrebbe porre maggiore impegno le risposte costituiscono lo specchio del vissuto quotidiano della famiglia italiana che vede le seguenti tre priorità: al 1° posto, l?investimento sui giovani (20,1%); al 2° posto, la riduzione della disoccupazione (16%); al 3° posto, la diminuzione delle tasse (15,9%). E sempre i giovani sono la componente sociale verso cui attuare le misure più urgenti per il 31,7 degli intervistati.

Ufficio stampa  Luisella Berti  E-mail
ufficiostampa@50epiu.it;  Mob.:  392/51 32 179

www.50epiu.it

10 DICEMBRE 2012 INVECCHIAMENTO E SOLIDARIETA?

Il tradizionale appuntamento che, il 10 dicembre di ogni anno, impegna i Sindacati dei Pensionati Spi-Cgil Fnp-Cisl Uilp-Uil e i Patronati Inca Inas Ital in una giornata di solidarietà con la nostra emigrazione più anziana, quest?anno sarà dedicato all?invecchiamento attivo e alla solidarietà tra le generazioni, tema al quale l?Unione Europea ha dedicato il 2012.

Nella circostanza, in tutte le sedi dei Sindacati e dei Patronati all?estero e nei luoghi della nostra emigrazione, sarà affissa una locandina  che richiama l?indissolubile vincolo che lega passato e futuro nel rinnovarsi delle generazioni, anche quando le storie hanno il tratto dell?emigrazione e si proiettano su un domani ancora da costruire.

La locandina, sarà inoltre donata ai rappresentanti delle nostre istituzioni all?estero in incontri utili ad affrontare i problemi della nostra emigrazione più anziana e in difficoltà, spesso alle prese con complicazioni burocratiche, scarsa assistenza sanitaria, condizioni di reddito precarie e aggravate da problemi di cambio valuta sfavorevole.

La crisi e le politiche di austerità hanno infatti colpito pesantemente anche questa parte di cittadini italiani, con la perdita di risorse, scuole, servizi e sedi consolari.

Le sedi dei Patronati hanno fin qui sopperito a molte delle problematiche apertesi, offrendo ai nostri emigrati assistenza e servizi, ma è sempre più urgente che i problemi di questa altra Italia nel Mondo trovino risposte e politiche adeguate da parte del nostro Governo.

La Giornata di solidarietà con i pensionati italiani residenti all?estero del prossimo 10 dicembre vuol perciò richiamare con forza anche tutto questo.

 

DIABETE: ANCORA ELEVATO IL RISCHIO DI IPOGLICEMIA NEGLI ANZIANI

Cresce il numero degli anziani con diabete: in Italia su circa 3 milioni di persone colpite da diabete di tipo 2, due terzi hanno un?età superiore ai 65 anni, con il 25% over 75. Dato che fa riflettere e spinge alla prevenzione.

E? quanto emerge dal Rapporto ?Anziani con diabete?, realizzato con il contributo non condizionato di Novartis, nell?ambito del progetto Annali AMD dell?Associazione Medici Diabetologi (AMD).

?I dati raccolti ci forniscono una fotografia importante, e forse unica, sulla tipologia di assistenza riservata a questa particolare categoria di persone e ai loro bisogni ancora insoddisfatti?, dichiara Carlo B. Giorda, Presidente AMD e Direttore della Struttura Complessa Malattie Metaboliche e Diabetologie Asl Torino 5.

Gestire in maniera efficace una persona anziana con diabete vuol dire anche confrontarsi con persone più fragili, che richiedono modalità di cura diverse rispetto alla popolazione più giovane.  La complessità della cura di queste persone appare evidente laddove si consideri il numero dei farmaci assunti. ?Il numero di farmaci aumenta all?aumentare dell?età: sopra i 65 anni oltre il 40% delle persone prende 5 o più farmaci, per il diabete e i disturbi concomitanti come pressione alta e ipercolesterolemia; e la situazione è analoga anche sopra i 75 anni? .

Emerge, dunque, la necessità di attuare scelte terapeutiche estremamente personalizzate, che permettano a noi medici di intervenire su ciascuno con un?associazione diversa di farmaci, in base alle caratteristiche del singolo individuo?.

Il processo di invecchiamento della popolazione sempre più rapido porterà nell?arco dei prossimi anni ad una crescita esponenziale delle malattie croniche e tra queste il diabete è la prima e la più temibile.



Associazionismo Volontariato Terzo Settore



GIORNATA INTERNAZIONALE DEL VOLONTARIATO, LO SPECIALE DEL GIORNALE RADIO SOCIALE

La Giornata internazionale del Volontariato è una nuova occasione per una puntata speciale del  Giornale Radio Sociale.

L?ultimo di questa serie di speciali curati dalla redazione del GRS e da Radio Articolo 1 sarà infatti dedicato al variegato mondo del volontariato, dopo che l?attenzione è stata focalizzata sugli interventi della legge di stabilità e sul gioco d?azzardo patologico.

Appuntamento per oggi, mercoledì 5 dicembre, alle 15 su
www.radioarticolo1.it .

In studio Stefano Milani ed Anna Monterubbianesi.

ARCI SERVIZIO CIVILE. LICIO PALAZZINI RICONFERMATO PRESIDENTE ALL?UNANIMITA?

Licio Palazzini è stato riconfermato all?unanimità presidente di ASC-ArciServizioCivile per i prossimi 4 anni. Insieme a lui riconfermato – sempre all?unanimità – l?intero gruppo dirigente dell?Associazione. Un segnale di quanto ASC sia coesa e tesa sempre più, come aveva dichiarato in apertura lavori il Presidente ?ad impegnarsi maggiormente in quanto associazione di promozione sociale anziché ente accreditato?. Partecipazione, responsabilità, formazione, laboratorio di cittadinanza, nonviolenza, coscienza civile, memoria, cultura, testimonianza: queste le parole chiave emerse dai due gruppi di lavoro e sulle quali verrà improntato il lavoro per il prossimo quadriennio. ?Il nostro immediato impegno ? ha dichiarato Palazzini subito dopo la riconferma – è ora teso alla realizzazione di quella ?Alleanza per il servizio civile? in cui intendiamo coinvolgere numerosi soggetti e non solo di terzo settore; vogliamo che il tema del servizio civile e della riforma della legge siano tra i punti che il prossimo Governo affronterà già nei suoi primi 100 giorni.? Un?assemblea estremamente partecipata, questa, che ha visto appassionati protagonisti soprattutto i giovani: propositivi, documentati, coinvolti.

?Le parole del Presidente della Repubblica, che tramite una missiva aveva invitato a fare ?ogni sforzo per preservare e sostenere il patrimonio di competenze sin qui maturate? ? ha concluso Palazzini - sono state un forte incoraggiamento a proseguire anche per il prossimo mandato secondo la linea esperienziale già tracciata?.

?Speriamo che il nostro impegno, quello di tante migliaia di giovani e le speranze di decine di migliaia di loro non vengano messi a rischio dalla cronica carenza di fondi per il SCN che, ribadiamo, deve passare a esperienza elitaria a ?servizio civile per tutti?, come titolava la nostra Assemblea?.

 

A NATALE ADOTTA UN FOTOGRAMMA PER DON TONINO BELLO

Quest? anno a Natale regala un fotogramma, e diventa co-produttore del     mediometraggio che PaxChristi sta producendo in occasione del ventennale della morte di don Tonino Bello (aprile 1993 ? 2013).

Il regista, Edoardo Winspeare, ha scelto di descrivere gli aspetti più importanti dell?impegno di don Tonino all?interno del movimento Pax Christi.

Diventando co-produttore contribuirai alla diffusione del mediometraggio a scopo educativo per i ragazzi e di riflessione per gli adulti, oltre a sostenere il movimento Pax Christi nell?educazione alla pace.

Con una donazione minima di 50 euro, corrispondenti al valore simbolico di un fotogramma, il tuo nome, o il nome del destinatario del dono, comparirà tra gli adottanti all?interno del cofanetto che conterrà l?audiovisivo.

Le modalità di donazione: tramite bonifico bancario: 
IT 50 D 05018 02800 000000149209 | Banca Etica filiale di Firenze | Beneficiario ?Pax Christi? Causale ?Contributo docufiction?; con carta di credito o paypal direttamente online su questo link:
http://www.paxchristi.it/?p=5319.



UN CONCERTO DI STRUMENTI RICICLATI, IL 9 DICEMBRE A ROMA

Suonare strumenti riciclati: per la prima volta in Italia, il 9 dicembre, si riuniscono all?Auditorium Parco della Musica di Roma tutti i gruppi che utilizzano strumenti  realizzati con materiali di riciclo.

Si chiama ?L?ambiente Si Nota? ed è il primo festival di questo genere.

Un “ecoconcerto di Natale” finalizzato alla promozione della cultura ambientale, del riciclo e della solidarietà e a sottolineare il ruolo della musica come ?motore di cambiamento socio-culturale?.

Sul palco le più importanti “ecoband” italiane che hanno reinventato i comuni strumenti musicali e ne hanno creati di nuovi attraverso l’utilizzo di materiali di recupero: Capone & Bungt Bangt, Riciclato Circo Musicale, Manzella Quartet e Miatralvia.

Il ricavato dei biglietti sarà devoluto in beneficenza alla Comunità di Sant’Egidio e ai Sonidos de la Tierra, organizzazione paraguayana che dal 2002 si occupa di istruire musicalmente bambini e ragazzi provenienti dalle zone più emarginate del Paraguay, strappandoli alla violenza, al degrado e alla povertà e garantendo loro, attraverso la musica, migliori prospettive per il futuro.

FONDAZIONE MIA MARTINI, A MILANO PER PRESENTARE ?IPAZIA 2.0?

Lunedì 10 dicembre al Teatro San Babila di Milano la Fondazione Mia Martini presenta il concerto di Franco Fasano, nel quale verrà proposto un brano inedito destinato a Mia Martini, ?La Luna?, inserito nel nuovo album del cantautore ?FFF – Fortissimissimo?.

In occasione dell’evento, la Fondazione Mia Martini presenterà il progetto ?IPazia 2.0?, un corso di formazione per ?formare formatori? all?uso di strumenti utili ad aiutare le donne a scegliere e prevenire atteggiamenti di violenza e sopruso. L?obiettivo è quello di formare almeno un?operatrice per ognuno degli ottomila Comuni d?Italia.

Per informazioni: marta.volterra@gmail.com  340.96.900.12

VENT?ANNI DI INTERSOS, IN AIUTO ALLE PERSONE DI TUTTO IL MONDO

Intersos festeggia i suoi primi vent?anni di attività. L?associazione umanitaria è nata infatti nel 1992 per portare aiuto e dare risposte immediate nelle situazioni di emergenza a chi è in pericolo di vita e in estremo bisogno, vittime di calamità naturali e conflitti armati.

960 programmi, in particolare in Africa, Asia e Medio Oriente, attraverso i quali l?organizzazione ha portato soccorso a sfollati e rifugiati, organizzando campi di accoglienza, proteggendo e assistendo le persone più vulnerabili, ricostruendo case, centri sanitari, scuole,  sminando e bonificando terreni ed edifici, accompagnando il ritorno in sicurezza e la ripresa della normalità della vita, favorendo processi di riconciliazione, di dialogo culturale e di pace.

oggi Intersos è presente in 16 paesi; in vent?anni di attività ha acquisito una dimensione internazionale rilevante e riconosciuta, anche grazie ad un?attiva collaborazione con alcune Agenzie delle Nazioni Unite quali in particolare l?Unhcr, con la Commissione Europea e con il Ministero degli Affari Esteri italiano, sempre conservando l?indispensabile autonomia ed indipendenza nelle decisioni, in coerenza con i principi umanitari.

Per informazioni: Ufficio Stampa INTERSOS Paola Amicucci

328.0003609 ? 06.85374332
comunicazione@intersos.org

FIRENZE, IL FUTURO DELLE PERSONE DISABILI

Venerdì 7 dicembre a Firenze il convegno ” Durante e dopo di noi. Lavori in corso? promosso dal Cesvot. Un?iniziativa per discutere del futuro delle persone con disabilità e  per costruire nuovi percorsi: l?87% delle persone disabili tra 6 e 24 anni infatti, vive in famiglia, quasi il 45% ha un disabilità grave o è affetto da multidisabilità.

Secondo questi dati nei prossimi anni aumenterà drasticamente il numero delle persone disabili a rischio di restare, alla morte dei familiari, senza supporto. Da tempo, infatti, familiari e associazioni denunciano con preoccupazione la questione del cosiddetto ?durante e dopo di noi?, chiedendo politiche e servizi che garantiscano alle persone con disabilità un futuro sereno e dignitoso senza che la responsabilità di quel futuro ricada tutta sulle spalle delle famiglie.

Durante il convegno verrà inoltre presentato il volume ?Disabilità e dopo di noi? , dove sono pubblicati i risultati della ricognizione che la Scuola S. Anna di Pisa ha svolto, per conto di Cesvot, sul volontariato e il terzo settore toscano impegnato nell?ambito del ?durante e dopo di noi?. Appuntamento alle 9.30 presso l?Auditorium Al Duomo.

Per informazioni: cell. 329 3709406

CESVOT, LA FOTOGRAFIA DEL VOLONTARIATO TOSCANO

E? stata pubblicata dal Cesvot la terza indagine sul volontariato toscano, dal titolo ?Il volontariato inatteso. Nuove identità nella solidarietà organizzata in Toscana?.

Sono ben 75mila i volontari mobilitati, coinvolti in  850 associazioni. Questo significa che complessivamente i volontari toscani sono circa 300mila, di cui il 46% è donna. Il 78,3% delle associazioni toscane è iscritto al registro del volontariato. Il 32,7% delle associazioni opera nel settore sociale, il 29,4% nel sanitario, il 13,4% nel socio-sanitario, il 25,5% in ambito culturale, ambientale, tutela dei diritti e volontariato internazionale. Malati, bambini, anziani e migranti i principali destinatari dell?azione volontaria.

Il volontariato definito  ?inatteso? è quel  20% ?inedito?: di recente costituzione,  attivo nel sociale e nella difesa dei beni comuni, flessibile e con forte propensione al lavoro di rete e all?animazione territoriale.

Per informazioni: 
www.cesvot.it

MODENA: CARTE IN REGOLA CONTRO LA MAFIA

Giovedì 6 dicembre a Modena, presso l?aula magna della Facoltà di Giurisprudenza, partirà ?Carte in regola?,  il corso di formazione sui temi del contrasto alle mafie e alla corruzione e l?etica delle professioni come antidoto alle pressioni criminali realizzato da Libera Informazione e dalla Commissione ?Contrasto alle mafie e alla corruzione? del Comitato Unitario delle Professioni di Modena.

Una riflessione sui rischi della presenza mafiosa e sulle possibili soluzioni da adottare per rendere impermeabili gli ordini professionali.

Interverranno  Anna Canepa (Direzione Nazionale Antimafia) e Laura Garavini (Commissione Parlamentare Antimafia).

Per informazioni: Tel. 059/223831 Fax 059/237166
segreteria@ing.mo.it

www.ing.mo.it

APPUNTI PER IMMAGINI: LA FISH A PALAZZO VALENTINI FINO AL 10 DICEMBRE

Dal 3 dicembre fino al 10 la Fish, della Federazione Italiana per il Superamento dell?Handicap è a Roma, a Palazzo Valentini, con la mostra ?Nulla su di noi senza di noi?: un percorso per immagini che ripropone la storia, le azioni, la voglia di partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

?Uscire dalla segregazione, superare la marginalità, riappropriarci della libertà è la nostra storia, è la nostra identità?. È questo il messaggio che le persone con disabilità vogliono trasmettere in questo percorso di appunti per immagini: ricordare il passato, osservare il presente, operare per il futuro.

Per informazioni:
www.fishonlus.it www.facebook.com/fishonlus

 

13° HAPPENING DELLA SOLIDARIETÀ E DELLA FONDAZIONE ÈBBENE

Il 4 dicembre a Roma la conferenza stampa di presentazione del 13° Happening della solidarietà e della Fondazione ÈBBENE .

Hanno partecipato Dino Barbarossa, Presidente della Fondazione ÈBBENE, Andrea Olivero, Portavoce del Forum del Terzo Settore, Gianfranco Marocchi, Presidente del Consorzio Nazionale Idee in Rete.

Alleanze per la costruzione di reti sociali come risposta alla crisi, i bisogni delle famiglie, sono i temi al centro del XIII Happening della Solidarietà, che si terrà a Catania dal 13 al 15 dicembre, a conclusione di un percorso in cinque tappe che, da settembre a novembre, ha attraversato quattro regioni del Mezzogiorno.

?Una rete sociale di fronte alla crisi: nuove alleanze per rispondere ai bisogni delle famiglie e dei cittadini?  è il titolo scelto per l?evento di Catania, la sintesi di un percorso cui hanno preso parte istituzioni, organizzazioni di terzo settore, cittadini, soggetti della finanza, artisti, studenti, studiosi, ciascuno portando proposte e pensiero ?comune?, per dare soluzioni ai problemi delle famiglie.

Il percorso dell?Happening è destinato a proiettarsi verso scenari ancora più ampi, anche a partire della volontà di costruire insieme ad altri soggetti una rete di eventi nel Paese che vedano il terzo settore come catalizzatore di energie sociali. L?Happening è promosso dal Consorzio Nazionale Idee in Rete e realizzato con il supporto tecnico di Solco – Rete di imprese sociali siciliane oltre che con il sostegno del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, del Forum Nazionale del Terzo Settore, di Federsolidarietà Confcooperative, Fondazione con il Sud, Italia Lavoro.

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU