Area riservata

Anno 15 numero 36 – 24 ottobre 2012

Scritto da
24 ottobre 2012
Agenzia settimanale – Anno 15 n. 36 mercoledì  24 ottobre 2012.

L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.

Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet
www.auser.it

 


AuserInforma



Ma quale Stabilità: caro Monti, i conti non tornano

?Cresce il welfare, cresce l?Italia?: cinquanta organizzazioni sociali in piazza a Roma mercoledi 31 ottobre


Non c?è spread che tenga: le ricette del governo Monti non vanno bene e la protesta sociale sta crescendo. Lo dicono i giovani, le persone con disabilità, quelle non autosufficienti, le imprese sociali, le famiglie che non arrivano a fine mese, le società sportive. Lo dicono anche i volontari che non vedono valorizzati i loro sforzi, nella protezione civile, nel settore socio-assistenziale, nella solidarietà internazionale, nel servizio civile. Cinquanta organizzazioni del terzo settore e del mondo sindacale raccolte nella rete ?Cresce il welfare, cresce l?Italia? si danno appuntamento a Roma, mercoledi 31 ottobre in piazza Montecitorio, per dire al governo Monti che è sbagliato contrapporre welfare e crescita economica, anzi che proprio il welfare rappresenta un motore di sviluppo per far ripartire il nostro Paese.  La giornata di mobilitazione incomincerà in mattinata: verrà allestito un palco e si alterneranno testimonianze dal sociale e musica. Qui confluiranno gruppi di volontari e attivisti delle organizzazioni sociali che daranno vita a flash mob in vari punti della città. Contemporaneamente verranno formate delegazioni con rappresentanti della rete ?Cresce il welfare, cresce l?Italia? che saranno ricevute da esponenti delle istituzioni e dei gruppi parlamentari. A seguire, nell?attiguo Hotel Nazionale, si terrà la conferenza stampa dove verranno riportati i risultati degli incontri e verranno annunciate le prossime iniziative. L?obiettivo della manifestazione è quello di chiedere al governo una decisa inversione di tendenza nella manovra di bilancio 2013: basta tagli al sociale e rilancio delle politiche di welfare per puntare davvero allo sviluppo dell?Italia. Ovvero: mettere in moto una politica di investimenti nel sociale che generi lavoro, solidarietà, coesione, sostegno alle fasce economiche più povere. Il governo Monti ? spiegano gli organizzatori ? ha iniziato il suo operato comunicando tre parole d?ordine: rigore, crescita, equità. Ad oggi è stato applicato ampiamente soltanto il rigore. Questi punti sono stati raccolti in una piattaforma comune che è stata sottoscritta dalle organizzazioni promotrici ed aderenti, disponibile sul sito www.cresceilwelfare.it e www.fishonlus.it

 

ROMA. INCONTRO NAZIONALE SULL?INVECCHIAMENTO ATTIVO PROMOSSO DA AUSER, ANTEAS E ADA. PARTECIPA IL SOTTOSEGRETARIO CECILIA GUERRA

Le tre organizzazioni nazionali Auser Anteas e Ada che muovono  insieme in tutta Italia decine di migliaia di anziani attivi e  solidali, promuovono a Roma  l?8 novembre dalle 9,30 alle 13,30,  presso l?Auditorium di via Rieti un incontro nazionale sul tema ?invecchiamento attivo e Rapporto intergenerazionale?. Ha confermato la sua presenza il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra.

Presiede i lavori Nirvana Nisi, presidente Ada; la relazione introduttiva sarà a cura di Arnaldo Chianese, presidente Anteas, mentre Michele Mangano presidente nazionale Auser, concluderà i lavori. Partecipano i segretari generali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil. E? stato invitato il Ministro per la Cooperazione e l?integrazione, Andrea Riccardi.

L?iniziativa vuole dare peso e sostanza all?Anno Europeo dell?invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni  ?Invecchiamento attivo non significa soltanto ridisegnare le regole del pensionamento al fine di ritardare l?uscita dal lavoro come qualcuno pensa,  è una sfida  culturale –  si legge nel documento congiunto delle tre organizzazioni-  bisogna  far prendere coscienza alla società civile, alla politica e alle istituzioni che i cambiamenti demografici sono un processo irreversibile da assumere come sfida positiva?.

Per info:
www.auser.it

MILANO.  ?Invecchiamento attivo, una sfida e una risorsa per la comunità?

Il 5 novembre UN  convegno promosso da Auser Lombardia

Nell?Anno europeo dell?invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni Auser Lombardia contribuisce al dibattito in corso organizzando un momento di confronto con esperti e rappresentanti delle istituzioni. Il convegno Invecchiamento attivo, una sfida e una risorsa per la comunità? si terrà il 5 novembre alle 9.30 a Milano nella Sala Colonne della Banca Popolare di Milano (Via San Paolo, 12) e sarà l?occasione anche per ricordare l?impegno di Auser Lombardia su diversi fronti. L?associazione è infatti attiva da oltre venti anni nella progettazione e gestione di servizi di aiuto alla persona, di iniziative che favoriscono l?invecchiamento attivo, di interventi finalizzati alla trasformazione dei centri di aggregazione sociale in ?luoghi della comunità? grazie alla collaborazione tra generazioni e tra nativi e migranti.

Il convegno ? coordinato da Sergio Veneziani presidente di Auser Lombardia e aperto dal saluto di Bruno Marasà dell?Ufficio di Informazione Parlamento Europeo di Milano che ha voluto offrire il proprio sostegno all?iniziativa ? vedrà gli interventi di Rino Campioni (vice presidente Auser Lombardia), Aldo Bonomi (presidente AASTER), Giorgio Fiorentini (Docente Università Bocconi), Roberto Albonetti (Direttore Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale, Regione Lombardia), Claudio Regazzoni (Vice Presidente Auser Nazionale).

Non mancherà la voce dei giovani e dei tanti volontari che tutti i giorni rendono possibile il miracolo di far sentire meno sole le persone anziane.

L?evento ? durante il quale sarà presentata la ricerca Fare comunità di cura nel laboratorio sociale della Lombardia realizzata da AASTER ? sarà l?occasione per ricordare che a fronte di un allungamento della vita non migliorano i servizi per le persone anziane. Anche per questo promuovere l?invecchiamento attivo assume per Auser Lombardia un significato ben preciso: creare le condizioni per dare risposta ai problemi di chi soffre per mancanza di risorse, per la solitudine, per la scarsa attenzione della comunità. Aiutare concretamente chi ha superato la sempre più incerta soglia tra l?essere adulto, maturo e diventare ?vecchio? e spesso rischia di passare da una situazione di disagio a una di bisogno.

Per info: Sara Bordoni Ufficio Stampa e Comunicazione Auser Lombardia Via dei Transiti, 21

20100 Milano  cell. 331 6211714 tel. 02 26113524  Fax 02 2896729


GENOVA Torna il ?Microfono d’Argento?.    si rinnova l?appuntamento con il concorso di ?musica senza età? organizzato dal Progetto ?Età Libera? di Fondazione Carige

Appuntamento alle ore 14:30 il prossimo Sabato 27 Ottobre, al Teatro Carignano,  Vialle Villa Glori 8, Genova, per la fase conclusiva della seconda edizione del concorso canoro “Il Microfono d’Argento”, attività che ritorna dopo il grande successo della passata edizione e realizzata, con la collaborazione tecnica di Auser, nell’ambito delle iniziative del Progetto Età Libera – Invecchiamento Attivo della Fondazione Carige per la valorizzazione delle risorse, delle competenze e delle capacità degli ultra 55enni. L’evento rappresenta il culmine di un percorso laboratoriale, iniziato nel Giugno 2012, a cui hanno preso parte 23 cantanti dilettanti di età superiore ai 55 anni, residenti nella Provincia di Genova. Un percorso nel corso del quale, attraverso la musica e il canto, i partecipanti hanno esplorato le proprie potenzialità, sono stati stimolati nell?apprendimento e nella formazione continui, nell?esercizio della memoria e della lettura, e nei confronti della conoscenza di sé e degli altri, anche in un’ottica di scambio e dialogo intergenerazionale. Per i 23 interpreti di una musica libera di essere affrontata a qualsiasi età, ?lungo tutto l?arco della vita?, l?esibizione finale sul palco del Teatro Carignano, in pubblico e davanti alla giuria (composta da esperti del settore e da appassionati di musica, e di una fascia di età compresa tra i 70 e i 25 anni circa, per suggerire e sviluppare il confronto tra generazioni differenti), sarà epilogo e premio di una esperienza indimenticabile, una grande festa collettiva dove, tutti, primi classificati e non, saranno, ciascuno con il proprio percorso, vincitori.

All’interno dello spettacolo sarà possibile ascoltare la voce di un over 55 emergente di grande talento, Bartolomeo Spina. Inoltre, Franco Bampi, Presidente dell’Associazione Culturale ?A Compagna?, autore ed artista genovese, ha aderito all’invito dell’Auser e sarà presente all’evento. L’ingresso in Teatro – gratuito – è fissato per le ore 14:00.

Per la prenotazione dei posti, occorre chiamare il Numero Verde 800.99.59.88 (tutti i giorni, dalle 9 alle 13).

LAZIO. L?AUSER IN PRIMA FILA CON ?SOCIALMENTE?

L?Auser di Rieti, Latina, di Frosinone e l?Auser di Viterbo sono risultati vincitori del bando ?Socialmente? promosso dai Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio e avente come oggetto l?elaborazione di proposte inerenti la progettazione sociale nella Regione Lazio per l?anno 2012. Il bando promuove l?ideazione e la realizzazione di progetti innovativi di inclusione economica e sociale e di contrasto alle forme di marginalità, con particolare riguardo al contrasto alle nuove povertà, all?assistenza alle condizioni di disabilità o di non autosufficienza, al sostegno alle forme di dipendenza e di disagio giovanile e di coloro che sono affetti da malattie croniche o degenerative Si tratta di un successo che conferirà all?Auser una posizione di rilievo nel welfare  del Lazio. Il lavoro sinergico che si attiverà con le diverse strutture e associazioni di volontariato locali, permetterà di elaborare risposte condivise ai bisogni sociali emergenti che colpiscono in modo particolare la popolazione anziana della regione.

BOLOGNA, TORNA LA SETTIMANA DEL SALUTO

Torna a Bologna la “Settimana del saluto”, un?idea del centro Antartide di Bologna per riflettere su quanto il saluto sia ?salutare? e più in generale su quanto la gentilezza ci possa aiutare a vivere meglio, soprattutto nella difficile crisi economica. Dal 22 al 28 ottobre sette giorni per abituarsi a salutare, a dirsi ?buongiorno?: incontrandosi in ascensore, per le scale, sul posto di lavoro, entrando in un negozio, prima di chiedere il caffè o un?informazione. Sette giorni simbolici e ricchi di iniziative per ricordare che un saluto non è solo una parola ma è il primo, essenziale, ponte verso gli altri che apre alle relazioni, alla fiducia, alla solidarietà. Che mette le basi per costruire una città civile.

La manifestazione vede l?adesione di Coop Adriatica, Regione e di numerosissime associazioni del territorio, tra cui anche Auser Bologna.

Per maggiori informazioni
www.lacittacivile.it

AUSER REGGIO CALABRIA: LINGUA INGLESE PER GLI ANZIANI

L?Associazione Auser Solidarietà di Reggio Calabria e il Centro Informazione Europe Direct di Reggio Calabria organizzano per i propri soci una serie di incontri motivazionali dedicati all?apprendimento della lingua inglese. L? attività, programmata nell’ambito di “Anno Europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni”, è finalizzata a far comprendere agli anziani l’importanza della conoscenza di una lingua, in previsione anche della partecipazione a progetti di Volontariato europeo senior.

Gli incontri, tenuti dallo staff del Centro Informazione Europe Direct ed iniziati lo scorso 18 ottobre, avranno luogo tutti i martedì e tutti i giovedì fino al 7 dicembre, dalle ore 16,00 alle 17,30 presso la sede del Centro Europe Direct in Via Vicenza n° 2 Pal. ex ONMI.

La partecipazione è gratuita.

 

I CAPOLAVORI DEL MUSEO BOLDINI: SCONTI PER I SOCI AUSER ALLA NUOVA MOSTRA DI PALAZZO DIAMANTI

I capolavori del Museo Boldini e delle altre raccolte d’arte moderna e contemporanea di Palazzo Massari saranno in mostra a Palazzo dei Diamanti dal 13 ottobre al 13 gennaio 2013.Anche in questa occasione l’Auser di Ferrara, grazie a una convenzione con l’Ufficio Turismo, offrirà ai soci Auser di tutta Italia la possibilità di accedere alla mostra al costo di soli 4 euro, mostrando la propria tessera.Inoltre l’Ufficio Turismo Auser di Ferrara è a disposizione per accompagnare i gruppi nella mostra e nella visita della città e consigliare itinerari, ristoranti e hotel (convenzionati con Auser). Per informazioniauserfeturismo@alice.it

L?AQUILA: ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE PROVINCIALE AUSER

Lo scorso giovedì 18 ottobre presso la sede Auser nella casa del Volontariato e  dell?Associazionismo  si è riunito il direttivo Provinciale dell’associazione.

Nel corso della riunione il Presidente Regionale Nicola Zaccardi ha proposto  di eleggere il nuovo Presidente provinciale Auser  per fornire all’associazione una  maggiore incisività all’azione  in questo territorio così fortemente provato dal sisma.

Nicola Zaccardi ha tracciato un bilancio  dell’attività  svolta negli ultimi anni in provincia di L’Aquila, ricordando che l?Auser ha investito molto per potenziare la sua presenza , anche grazie alla solidarietà espressa da altre realtà. 

L’Auser conta , nella provincia ,  circa 700 iscritti e sette circoli regolarmente costituiti , 2 macchine adibite a trasporto sociale  ,  una sede di proprietà , e si serve anche di un numero verde 800995988, collegato a tre prefissi della provincia, dal quale riceve richieste di aiuto di ogni tipo. 

Il Direttivo provinciale ha infine eletto il nuovo Presidente provinciale  Carlo Salustro,  da sempre impegnato nell’associazionismo e nel sindacato.

AD ALESSANDRIA LA PRATICA DELLA ?ATTIVITA? FISICA ADATTATA?

Alessandria e provincia: partono i corsi di AFA (Attività Fisica Adattata), Ginnastica Per la Grandeta? e Ginnastica Dolce, promossi dalla UISP (Unione Italiana Sport per tutti) in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Al progetto hanno aderito Auser Alessandria , Auser SPI Casale Monferrato e Palestre affiliate all’UISP.

L? ?Attività Fisica Adattata? prevede un programma di attività che serve a prevenire il peggioramento di una situazione esistente e a lenire i dolori che ne derivano, con esercizi adatti per l?artrosi del rachide, delle anche e delle ginocchia, per esiti stabilizzati dell?ictus cerebrale e Parkinson.

L?attività è condotta da operatori laureati in Scienze Motorie formati appositamente.

Fanno parte del progetto anche la ginnastica ?Per La Grande Età? e la ?Ginnastica Dolce?.   

Fonte: www.tuononews.it

PIACENZA. DA UNICREDIT FOUNDATION 10.000 EURO PER IL CENTRO AUSER DI TRAVO

UniCredit Foundation ha stanziato un contributo di 10.000 euro per la riqualificazione dei locali del Centro Auser di Travo, utilizzati come punto di ritrovo per gli anziani ed i giovani del paese. ?I nostri anziani ? ha sottolineato Lodovico Albasi, Sindaco di Travo – trovano nel Centro Auser un ritrovo che evita loro l?isolamento, mentre i giovani nei locali del circolo incontrano gli anziani e i loro mondi si trovano e si integrano passando le diverse conoscenze e competenze, gettando un ponte tra le generazioni. All?interno dei locali i volontari gestiscono un piccolo punto ristoro che fa da perno per tutte le attività di animazione ed aggregazione delle varie fasce di età. Inoltre i volontari collaborano con il Comune per la realizzazione di eventi, gite, tornei che hanno lo scopo di evitare l?isolamento degli anziani specie nella stagione invernale. Il contributo erogato da UniCredit Foundation ha consolidato questa collaborazione che potrà così proseguire e crescere ancora?.

Fonte:piacenzasera.it

AUSER TRANI – BISCEGLIE (BT) : CORSO DI BIGIOTTERIA

Lo scorso martedì 23 ottobre alle 16, presso il centro Auser – Trani in Via    Cambio n° 53, è iniziato, con presentazione ufficiale, un percorso laboratoriale per la creazione artigianale di bigiotteria.

Il progetto, promosso dal CSM di Trani-Bisceglie, ha raccolto subito la disponibilità dell?Auser di Bisceglie e di Trani,  con lo scopo di costruire insieme momenti di crescita personale e di socializzazione per i vari partecipanti.

I partecipanti avranno la possibilità di imparare a creare collane, orecchini , anelli.

I lavori realizzati da loro durante il percorso, saranno messi  in vendita ai mercatini di beneficenza  nel periodo natalizio.

L?impegno richiesto sarà di un incontro settimanale, il martedì,

dalle ore  16,30 alle ore 18,30.

 


Anziani e dintorni


RISPOSTE ASSISTENZIALI INADEGUATE PER GLI ANZIANI IN CONDIZIONI DI DISABILITA?

Nel nostro Paese sono due milioni gli anziani in condizioni di disabilità che vivono in famiglia, e oltre 300 mila quelli ospiti nelle Rsa. E? uno dei dati emerso dalla ricerca dell?Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, su dati Istat. Le risposte assistenziali sono dunque inadeguate, anche se diversificate nel Paese: l?unica certezza resta la famiglia.

Oggi vivono in Italia un milione e 600 mila ultra85enni e si prevede che tra 10 anni saranno 2 milioni e 400 mila. Un percorso di presa in carico dell?anziano non autosufficiente e delle persone con un ?bisogno assistenziale complesso?, che necessitano di una corretta valutazione delle risposte, sia nella loro entità, quanto nella loro efficacia.

Fonte:
www.quotidianosanita.it

TABLET E TOUCHSCREEN PER LA TERZA ETÀ  ASPHI RIVOLUZIONA L?ASSISTENZA AGLI ANZIANI

Computer touch, tablet, smartphone, e-book non sono solo dei ?must? attraverso cui comunicare, socializzare, informarsi e lavorare. Tecnologie ?mobile? e touchscreen possono anche migliorare la qualità della vita delle persone anziane. Ne è convinta la Fondazione Asphi, la onlus bolognese che da trent?anni si occupa di informatica e disabilità e che oggi lavora a un progetto per diffondere le nuove tecnologie all?interno delle case protette e delle residenze sanitarie assistenziali dell?Emilia-Romagna. Sperimentato per cinque mesi con operatori e ospiti di Villa Serena e di Villa Ranuzzi a Bologna, ora il progetto è esteso anche all?Asp Galuppi-Ramponi di Pieve di Cento e all?Asp di Mirandola, nel modenese. A partire da novembre, una quindicina di educatori e assistenti delle quattro strutture saranno coinvolti dall?Asphi in percorsi di formazione in cui acquisiranno le competenze necessarie per utilizzare nelle attività coi loro utenti (un centinaio quelli che saranno per primi interessati, molti gli ultraottantenni) tablet, pc e anche ausili per la comunicazione e l?autonomia come tastiere facilitate, sistemi di lettura e di video-ingrandimento.

Già utilizzati dalla Fondazione Asphi in progetti nelle scuole e per il mondo della disabilità, tablet, software e computer touchscreen entrano così per la prima volta nella rete delle strutture per anziani con deficit cognitivi, motori e sensoriali. ?Il primo approccio durante la sperimentazione è stato confortante ? aggiunge Manfredini ?. Queste sono tecnologie che non spaventano e molti hanno iniziato a utilizzarle facilmente per eseguire esercizi di stimolazione come brain games, memory, costruzioni di puzzle o abbinamenti di immagini e parole, spesso con ricadute positive sull?umore?.  Qualcuno degli ospiti si è anche spinto più in là e ha chiesto tastiere (normali o facilitate con i tasti a contrasto e ingranditi) per poter scrivere diari, oppure software con sintesi vocale per leggere e comunicare. I più disinvolti sono arrivati a navigare su internet, inviare e-mail, cercare immagini, esplorare con Google Earth e guardare video su Youtube.  Il progetto della Fondazione Asphi è sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Sarà presentato nella nona edizione di Handimatica, la mostra-convegno delle tecnologie per la disabilità in programma a Bologna dal 22 al 24 novembre.

Per informazioni:  Fondazione Asphi, tel. 051 277811, e-mail
cmanfredini@asphi.it , sito www.asphi.it. www.handimatica.com


Associazionismo Volontariato Terzo Settore


.

GIORNALE RADIO SOCIALE, IL SECONDO SPECIALE SULLA LEGGE DI STABILITA?

Sarà la scuola il tema della seconda puntata di ?Quale Stabilità? Parla il sociale?, la serie di speciali realizzati dal Giornale Radio Sociale in collaborazione con Radio Articolo 1.

Oggi alle 15 si parlerà dei tagli che coinvolgono il settore scolastico. In studio con Stefano Milani e Fabio Piccolino ci saranno Juri Pertichini, vicepresidente nazionale Arciragazzi;  il prof. Renato Renzi, preside dell’istituto comprensivo di Poggio Mirteto (RI);  Carmelo Lentino, Consigliere Vicario del Forum Nazionale Giovani;  Daniele Lanni, portavoce nazionale Rete degli Studenti Medi.

La puntata verrà trasmessa in diretta su twitter @GrSociale

Appuntamento alle 15 su
www.radioarticolo1.it

Lombardia, firma del protocollo per avviare la collaborazione

tra Alleanza Cooperative Italiane e Libera

A Milano, il 24 ottobre in via della Signora 3 alle ore 16.00, le organizzazioni del mondo cooperativo della Lombardia e di Milano, Agci, Confcooperative e Legacoop riunite nell?Alleanza delle Cooperative Italiane sottoscriveranno un protocollo d?intesa con Libera, Libera Informazione e l?Agenzia Cooperare con Libera Terra.

La collaborazione è volta a documentare e denunciare le presenze e le attività mafiose nel tessuto economico e sociale della regione Lombardia; incentivare la cultura della legalità democratica per favorire la corresponsabilità; promuovere iniziative per rendere più incisiva l?azione di prevenzione e contrasto alle diverse forme di legalità nel mondo economico e produttivo del territorio lombardo, con iniziative pubbliche mirate che abbiano come interlocutori le istituzioni, il mondo del lavoro e dell?impresa, la cittadinanza tutta; potenziare la formazione dei quadri dirigenti del mondo cooperativistico sui temi delle mafie e del contrasto a tali fenomeni; valorizzare i progetti affidati alla cooperazione e all?associazionismo che valorizzino l?utilizzo a fini sociali e produttivi dei beni confiscati alle mafie.

Parteciperanno il Presidente di Libera Don Luigi Ciotti, il Presidente dell?Agenzia Cooperare con Liberaterra Gianpiero Calzolari e i Presidenti delle Centrali Cooperative.

 

A MILANO VOLONTARI PER UN GIORNO: CITTADINI, IMPRESE, ENTI E ASSOCIAZIONI INSIEME PER UNA GRANDE CAMPAGNA DI VOLONTARIATO

Torna a Milano  “Volontari per un giorno”, una  grande campagna di volontariato  che mette in contatto centinaia di associazioni con chi vuole provare a impegnarsi a favore degli altri.

Volontari per un giorno si rivolge a cittadini e imprese, soprattutto a chi non ha mai provato un’esperienza di volontariato ma sente di voler contribuire a migliorare la comunità in cui vive mettendo a disposizione il proprio tempo per essere un cittadino o un lavoratore più attivo, partecipe e solidale. Diventare Volontari per un giorno è facile. Su www.volontariperungiorno.it centinaia di associazioni propongono tante occasioni per partecipare a progetti solidali. È possibile scegliere il progetto più vicino ai propri valori e alla propria sensibilità e scoprire, nella propria città e nella propria provincia, che esistono realtà che se ne occupano. Particolare attenzione è rivolta alle imprese che, in quanto tali, scelgono di aderire alla campagna. Sul sito sono disponibili gli strumenti e le guide per valutare diverse forme di partecipazione e avviare percorsi di volontariato d’impresa, che favoriscono l’incontro tra profit e non profit e lo sviluppo di un’economia solidale e responsabile. Volontari per un giorno vuole stimolare i milanesi e le imprese del territorio a provare un’esperienza di volontariato per contribuire a migliorare la comunità in cui vive attraverso una cittadinanza più attiva e consapevole. La campagna intende aumentare il numero dei volontari che partecipano alla realizzazione di progetti a favore degli altri e sensibilizzare imprese ed enti locali affinché si impegnino in progetti di solidarietà. Il sostengo alle organizzazioni del Terzo Settore Volontari per un giorno è inoltre un’occasione per rafforzare i legami sociali della comunità composta da coloro che vivono o lavorano a Milano e in Lombardia.

Nel 2011 hanno aderito 1.500 persone e circa 100 associazioni di volontariato.  L’iniziativa è ideata e coordinata da KPMG e promossa dall’Assessorato alla Sicurezza e Coesione Sociale, Polizia Locale, Protezione civile e Volontariato del Comune di Milano, Ciessevi, Fondazione Sodalitas, BPM e Un-Guru; una rete di imprese, istituzioni e organismi di rappresentanza dei settori profit e non profit, che collaborano con la logica di condividere risorse, network ed esperienze, e la volontà di contribuire a un nuovo modo di essere cittadini e lavoratori.
La campagna conta inoltra sulla partecipazione del Forum del Terzo Settore e di MilanoAltruista.

Per ulteriori informazioni:  Maddalena Cassuoli   02-86460236; 333-7376278

maddalena.cassuoli@sodalitas.it . Ufficio Stampa  Giorgia Vezzoli  335-8470167

press.sodalitas@sodalitas.it  www.sodalitas.it

ESCE PER ALTRAECONOMIA ?TRA IL DIRE E IL WELFARE?, IDEE PER UN NUOVO CONCETTO DI WELFARE

Esce in libreria ?Tra il dire e il welfare?, un libro che descrive in poche parole lo stato dell?arte del Welfare State in Italia. Il libro si concentra proprio sul settore in cui i tagli hanno avuto gli effetti più drammatici, il welfare sociale. Come funziona il welfare in Italia? Quali parti  ?costano? di più e pesano sul bilancio dello Stato e sui contribuenti? Che cosa viene davvero tagliato e che cosa no?  ?Tra il dire e il welfare? risponde proprio a queste domande, eliminando i luoghi comuni sul tema.  Presente nel libro un?intervista al sociologo Cristiano Gori, che sottolinea l?importanza dei Livelli essenziali di assistenza dovuti a tutti e riassume in una frase il drammatico momento del Paese: ?In quest?ultima fase, segnata dal contemporaneo verificarsi di crescita di bisogni e drastici tagli a un sistema di risposte già esile, è diventato veramente chiaro a cosa servirebbero: garantire i diritti dei cittadini e tutelare l?esistenza di un sistema di welfare sociale finanziato dal pubblico?.

IMMIGRAZIONE, IL 3O OTTOBRE IL DOSSIER STATISTICO DELLA CARITAS

Martedì 30 ottobre a Roma, presso il Teatro Orione, ci sarà la presentazione del 22°  Dossier Statistico Immigrazione 2012, a cura di Caritas Italiana, Fondazione Migrantes e Caritas Diocesana di Roma. Il rapporto è realizzato in collaborazione con organizzazioni internazionali, strutture pubbliche e mondo sociale.

Il dossier verrà distribuito ai partecipanti al convegno fino a esaurimento copie.

Per informazioni: 06.66514345
idos@dossierimmigrazione.it

www.dossierimmigrazione.it  

I COMUNI CONTRO IL RAZZISMO: IL DECALOGO DELL?ANCI

Verrà presentato giovedì 25 ottobre il decalogo realizzato dall?Anci, l?associazione dei comuni, contro ogni forma di razzismo; le indicazioni permetteranno ai comuni italiani di essere un punto di riferimento per i cittadini nella lotta alla discriminazione.

Promuovere la rappresentanza degli stranieri nelle amministrazioni locali, monitorare le forme di discriminazione istituzionale e creare luoghi fisici in cui parlarne: questi i punti cardine di un progetto nato circa due anni fa su proposta di Anci e Cittalia coinvolgendo  4 comuni italiani e tedeschi, con l?obiettivo di scambiarsi buone pratiche attraverso incontri bilaterali tra i singoli comuni, andando a toccare il nervo della lotta alla discriminazione razziale.

Fonte: Redattore Sociale

MODAVI: ?CAMPUS LIFE? PER PROMUOVERE LA CULTURA DELLA SOLIDARIETA? FRA LE NUOVE GENERAZIONI

Modavi ha avviato nei comuni di Valvasone (Pn), Vivaro (Pn) e Fogliano Redipuglia (Go), il progetto ?Campus Life?, finanziato dalla Regione Friuli-Venezia Giulia e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, che mira alla promozione della cultura della solidarietà tra le nuove generazioni.

Campus Life è stato realizzato in partenariato con il Comune di Vivaro, Comune di Valvasone, Comune di Fogliano Redipuglia, Associazione Don Giusto Pancino, Associazione PROValvasone, Associazione ProLoco Fogliano Redipuglia, Associazione L?Albero del Melogramma, Associazione Musicale Banda, Donatori di Sangue, Associazione Levante, Associazione 70ZERO26, Comunità Giovanile di Casperia, Modavi Federazione Provinciale di Napoli.

Il progetto prevede una prima sessione formativa sul Servizio Volontario Europeo (SVE) e sui nuovi strumenti di programmazione europea che riguardano la mobilità giovanile. La seconda sessione è il ?BarCamp?, una non-conferenza collaborativa, dove chiunque può scegliere un argomento e parlarne con gli altri.

Il progetto concluderà, infine, a bordo del caravan del volontariato, da cui gli ex volontari dello Sve racconteranno la loro esperienza personale ad altri giovani.

Info: Ufficio Stampa Mo.D.A.V.I. Onlus,
www.modavi.it, tel: 06 84242188

DALLA RETE CILAP EAPN ITALIA, UN APPELLO AFFINCHE? I  soldi del Premio Nobel per la Pace assegnati all’Unione europea vadano alla lotta contro la povertà, l’esclusione e la discriminazione

A nome di tutte le reti nazionali di EAPN, il direttore e il presidente della rete europea hanno scritto  una lettera alle massime autorità del Parlamento e della Commissione Europea,  affinché il fondo vinto con l’assegnazione del Premio Nobel per la Pace vada   supportare la lotta contro la povertà e l’esclusione sociale con la creazione di un fondo speciale per sostenere queste battaglie. 
?Un aspetto simbolico ma importante di questo riconoscimento ? si legge nella lettera-  è come l?Unione europea deciderà di usare i soldi del Premio. Data la centralità della lotta contro la povertà, l?esclusione e la discriminazione per la coesione sociale e il mantenimento della pace, vi esortiamo a considerare la possibilità di creare un fondo speciale per sostenere le organizzazioni di lotta contro la povertà, le esclusi osi e le disuguaglianze.  Sappiamo che questa non sarà certo il solo suggerimento che riceverete in relazione all?utilizzo del premio vinto ma ci auguriamo che vogliate prendere in seria considerazione questa nostra proposta.?

Fonte:
www.cilap.eu

Politiche di prevenzione contro la violenza di coppia in Europa:  stato attuale e prospettive

UniTS (Università del Terzo Settore) con il Patrocinio della Regione Toscana e in collaborazione con PSYTEL (Francia) e Public Health-99 (Bulgaria) partner del progetto ?National Anti Intra Partner Violence Plans-EU Database-NAP?, cofinanziato dalla Commissione Europea nell?ambito del programma DAPHNE III organizza la conferenza internazionale Politiche di prevenzione contro la violenza di coppia in Europa: stato attuale e prospettive. La conferenza vuole essere un momento di riflessione e confronto sullo stato attuale in Europa e sulle raccomandazioni possibili ai vari Stati Membri per prevenire e curare il fenomeno della violenza di coppia. Alla conferenza parteciperanno rappresentanti delle Istituzioni Europee, Nazionali e locali e importanti organizzazioni ed enti che operano nel campo del contrasto alla violenza di genere a livello nazionale e internazionale. Sono previsti interventi di esperti internazionali sul tema, oltre che la presentazione pubblica dei risultati del progetto e del database realizzato. La conferenza sarà un momento rilevante anche per raggiungere il consenso sulle raccomandazioni che faremo alla Commissione Europea.

Il convegno avrà luogo il 12 novembre 2012 presso l?Auditorium Santa Apollonia,

Regione Toscana Via San Gallo, 25/a, Firenze  Ore 9.00 ? 18.00.
La partecipazione è gratuita, ma occorre registrarsi entro il 7 novembre 2012

Per informazioni contattare: Segreteria organizzativa  UniTS ? Università del Terzo Settore 050/46171
units@uniterzosettore.it

 



JUST TO LET YOU KNOW THAT I?M ALIVE (SOLO PER FARTI SAPERE CHE SONO VIVA), UN DOCUMENTARIO SULLA VIOLENZA ALLE DONNE SAHARAWI

Just let you know that I?m alive, solo per farti sapere che sono viva è il titolo di un documentario firmato da Simona Ghizzoni ed Emanuela Zuccalà sulla violenza contro le donne saharawi e l?impatto della guerra sulle loro vite. Un viaggio nel deserto, in Sahara Occidentale e nel Sud dell?Algeria, per raccogliere le loro voci e scoprire, attraverso i loro occhi, la storia dimenticata di un popolo. Dura  25 minuti ed è ritmato da video, musica e fotografie che, per la prima volta, dà voce alle donne saharawi vittime di queste violenze, sia in Sahara Occidentale che nei campi profughi in Algeria. Ricostruendo, attraverso le loro testimonianze, i diari e le vecchie fotografie, la storia del popolo saharawi da una prospettiva femminile e intima. Le interviste sono in lingua araba, francese e inglese. La versione originale sarà sottotitolata in inglese al fine di una più capillare diffusione internazionale, ma sarò fatta anche una versione con sottotitoli in italiano e, a seconda delle richieste, si possono organizzare sottotitoli in altre lingue. La giornalista Emanuela Zuccala? e la fotografa Simona Ghizzoni lavorano da tempo, insieme, sul tema della violenza contro le donne. Nel 2012 hanno  viaggiato nei campi profughi algerini e in Sahara Occidentale, sperimentando in

prima persona l?ossessivo controllo marocchino nel territorio occupato e l?estrema miseria in cui versano i saharawi rifugiati in Algeria. La Fondazione americana The Aftermath Project ha coperto le spese di viaggio e riprese, grazie a un prestigioso special grant vinto da Simona

Ghizzoni nel 2011. Ora, per completare la produzione del documentario, le autrici sperimentano una nuova forma di condivisione in rete, già diffusa negli Stati Uniti ma ancora poco nota da noi: il crowd funding, una raccolta fondi attraverso internet. I lettori possono finanziare direttamente il progetto con una donazione libera a partire da 10 dollari, e ricevere in cambio una serie di ?grazie? concreti: dal DVD del documentario a piccole stampe di Simona Ghizzoni; da seminari one-to-one sul giornalismo d?inchiesta e la fotografia di reportage a stampe in grande formato a edizione limitata, fino a comparire come produttori del video. I fondi raccolti serviranno per il montaggio, l?editing audio, una colonna sonora originale, diritti per il materiale di repertorio, le consulenze per la traduzione. Il progetto raccoglie fondi al sito www.emphas.is  specializzato in progetti multimediali di qualità, rigorosamente selezionati da un board di esperti di fotografia e immagine.

 

A MONTESILVANO (PE) IL PRIMO CONGRESSO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA POPOLARE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE

Il 27 e 28 ottobre avrà luogo, presso il Palacongressi D?Abruzzo di Montesilvano, il Primo Congresso Della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, e prevende la presenza di oltre 2.800 delegati.

La Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute è un organismo nazionale di FederAnziani composto da medici, magistrati, avvocati, economisti, impegnato nella tutela del diritto della salute.

La Corte attua quindi la difesa di tale diritto mediante l?aiuto di competenze specialistiche, in 5 aree tematiche: medico-sanitaria, legale, economico-sanitaria, politico-istituzionale e comunicazione.

 

ROMA. PRESENTAZIONE DELLA PRIMA BIOGRAFIA STORICO SCIENTIFICA DI DON LUIGI DI LIEGRO

Il 26 Ottobre 2012 alle ore  17.00 presso l?
Aula Magna del Rettorato della Università degli Studi Roma Tre in Via Ostiense 159, la Fondazione Internazionale Don Luigi Di Liegro ONLUS invita alla presentazione della prima biografia storico-scientifica di Don Luigi Di Liegro: ?Carità e Giustizia? Presentano: il sociologo Giovanni Battista Sgritta e il giornalista Luigi Accattoli  Modera: Federica Margaritora. Sarà presente l?autore Maurilio Guasco.

Per info: Fondazione Internazionale Don Luigi Di Liegro ? ONLUS

Via Ostiense 106 00154 ? Roma  Tel. 06 67 92 669 Fax. 06 69 92 04 86

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU