Area riservata

Anno 13 numero 35 – 20 ottobre 2010

Scritto da
21 ottobre 2010
Agenzia settimanale – Anno 13 numero 35 – mercoledì 20 ottobre 2010 L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale. Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it
 


AuserInforma

QUINTA FESTA DELLA CITTA’ CHE APPRENDE: SUCCESSO E PARTECIPAZIONE
L’impegno per uno sviluppo solidale e sostenibile, per una società più sana e giusta, chiama in causa tutti. E l’apporto del terzo settore su un tema così importante può essere determinante, così come le azioni di ciascuno di noi. Anche gli anziani possono fare molto e l’Auser ha deciso di impegnarsi a fondo su questo fronte. E’ il messaggio scaturito a Venezia dai lavori della Quinta edizione della Festa della Città che apprende (11-13 ottobre 2010) che ha visto la partecipazione di circa 300 rappresentanti da tutta Italia e che era centrato sull’ambiente in particolare sul tema “Stili di vita per uno sviluppo solidale e sostenibile”.
Puntare su stili di vita più sostenibili, diffondere informazione e consapevolezza, promuovere progetti che coniugano solidarietà a vivibilità e ambiente: questa è la strada su cui da oggi Auser intende muoversi. Con un’attenzione particolare ai bisogni delle fasce più deboli e degli anziani. E lo farà mobilitando la rete dei 528 circoli culturali e università popolari della terza età che ha in tutta Italia e che coinvolge oltre 120.000 partecipanti all’anno. E più in generale tutta la rete associativa Auser con le sue 1600 sedi. Educazione ambientale, educazione alimentare, lotta agli sprechi, risparmio energetico, sono alcuni dei temi che entreranno nei programmi formativi e culturali di educazione permanente di Auser, anche grazie a tre protocolli di collaborazione siglati con Legambiente, Slow Food e associazione nazionale cooperative di consumatori. Verrà diffuso materiale didattico appositamente pensato per un’utenza più adulta.
Susanna Camusso vicesegretario generale della CGIL, intervenendo ai lavori dell’ultima giornata della Città che apprende ha sottolineato come “I volontari di Auser hanno dimostrato di saper cogliere con grande profondità ciò che nidifica nel paese. Gli anziani possono svolgere un ruolo determinante su questo tema del futuro: l’ambiente, gli stili di vita, la sostenibilità l’attività solidale e collettiva contrapposta all’individualismo” . “Dobbiamo tornare ad essere un Paese che ha senso del proprio futuro – ha proseguito- dare nuova centralità al tema della contrattazione che è senso di agire collettivo. Dobbiamo giocarci tutto in una chiave collettiva e non singola, in un momento in cui la politica sta dando il peggio di sé, segno di degrado profondo del Paese.”
Per info: www.auser.it
 

AUSER E ANPI INSIEME PER LA DEMOCRAZIA E LA LEGALITA’
Auser e Anpi (associazione nazionale partigiani d’Italia) hanno deciso di dare vita ad iniziative congiunte che abbiano come scopo “il sostegno della cittadinanza attiva nella prospettiva della tutela dei beni comuni e del rispetto dei diritti inalienabili delle persone”. Verranno intensificate ed estese le relazioni fra le rispettive sedi sia a livello nazionale che territoriale, promuovendo eventi, convegni, seminari, pubblicazioni. Le idee su cui avviare la collaborazione verteranno su: educare alla legalità, educazione permanente, turismo sociale, celebrazioni dell’Unità d’Italia.
 

AUSER ADERISCE E SOSTIENE LA PETIZIONE ON LINE “BASTA SCHIAFFI AI GIOVANI, DIAMO UN FUTURO AL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE”
La CNESC ed il Forum del Terzo Settore invitano tutti i cittadini, soprattutto i giovani e le organizzazioni del privato sociale a mobilitarsi aderendo alla petizione “Basta schiaffi ai giovani, diamo un futuro al Servizio Civile Nazionale”, per garantire un futuro certo al Servizio Civile Nazionale, chiedendo al Governo di invertire quella tendenza che ha fatto si che negli ultimi 5 anni i finanziamenti statali siano diminuiti di oltre il 60% e alle Regioni di concretizzare la loro richiesta di maggiore ruolo con significativi finanziamenti aggiuntivi. Con la petizione si chiede al Governo che stanzi le risorse necessarie all’avvio di almeno 40.000 giovani su base annua ed alle Regioni e Province Autonome che prevedano, come già fatto da alcune, propri stanziamenti aggiuntivi, utili ad incrementare ulteriormente il numero di giovani coinvolti. Si chiede inoltre che siano chiaramente stabilite per legge le finalità di educazione alla pace e alla cittadinanza attiva e di apprendimento di concrete capacità pratiche previste dall’istituto del servizio civile nazionale. Si può sottoscrivere la petizione sul sito www.cnesc.it
L’Auser aderisce e sostiene la petizione ed invita tutti a sottoscriverla.
Segreteria: c/o Caritas Italiana Via Aurelia 796 – 00165 Roma . Tel : 06/66177001 (centralino); Fax è 06/66177602; mail: serviziocivile@caritasitaliana.it
 
BRESCIA. IL FILO D’ARGENTO DIVENTA PUNTO FAMIGLIA
 Il punto d’ascolto del Filo d’Argento di Brescia, è diventato uno dei dieci “Punti Famiglia”, riconosciuti dall’Assessorato alla Famiglia e alle politiche sociali del Comune di Brescia. E’ stato così riconosciuto il ruolo che Filo d’Argento svolge in città da dieci anni, raccogliendo le richieste di aiuto dei cittadini, le segnalazioni di disagi, fornendo informazioni corrette e indicazioni precise per orientarsi nei numerosi servizi offerti. Il Filo d’Argento integra i suddetti servizi alle attività tradizionali: trasporti con accompagnamento, compagnia telefonica, compagnia a domicilio, aiuto per la spesa e per uscire, consegna pasti e consegna farmaci. Il lavoro, in sinergia con gli altri Punti Famiglia e il Comune di Brescia, ha come obiettivo, quello di poter captare in modo più capillare i bisogni dei cittadini, andando a rintracciare quella fetta di popolazione che per motivi più vari non si rivolge ai servizi sociali per segnalare i propri disagi.
 
CIAO FERNANDA
L’associazione Auser Solidarietà di Reggio Calabria ha salutato lo scorso 8 ottobre la sua carissima presidente Fernanda Flaccomio, deceduta dopo una lunga malattia. “Fernanda è stata un esempio per tutti noi e fino all’ultimo suo respiro ci ha insegnato quanto sia stato grande il suo amore per la vita, per la famiglia, per gli amici e per i valori in cui credeva – racconta la vicepresidente Serena Flaviano – Fernanda ha dato tutta se stessa per far crescere il volontariato a Reggio Calabria e per far conoscere l’Auser anche fuori dai confini regionali. A lei si deve il Filo d’Argento in Calabria e in particolare nella nostra città, la realizzazione di tanti progetti finanziati dagli enti locali con cui aveva stabilito delle relazioni significative. Tutto ciò che ha realizzato, viaggiando in lungo e in largo per l’Italia, lo ha fatto con amore e dedizione, come una brava madre cerca di aiutare i propri figli, quest’amore tutti noi lo abbiamo sentito e vissuto in questi lunghi anni. Con lei se ne va una parte della storia dell’Auser. L’associazione e tutti i suoi amici cercheranno di proseguire la sua opera con lo stesso entusiasmo, la stessa motivazione, la stessa gioia di vivere, di donare senza pretendere nulla in cambio, di battersi per ciò in cui si crede e per chi ha bisogno di un aiuto. Tutti quanti ricorderemo sempre questa piccola grande donna, la sua semplicità, il suo sorriso, la sua gioia e la sua passione”. Tutta l’associazione è molto vicina alla famiglia e, rispettando le volontà della stessa, devolverà un’offerta in beneficenza in memoria di Fernanda.
 
VITTORIA (RG). SAPERE PER TUTTI, UN CORSO PER IMPARARE AD USARE MEGLIO LA LINGUA ITALIANA E COMBATTERE L’ANALFABETISMO DI RITORNO
Sono aperte le iscrizioni al secondo laboratorio per il recupero delle capacità linguistiche di base “Sapere per tutti: parlare, leggere e scrivere correttamente la lingua italiana per migliorare le proprie capacità comunicative nelle diverse pratiche quotidiane, sia nella comprensione che nell’espressione scritta e orale e al fine di assicurare a tutti la capacità di esercizio pieno dei diritti di cittadinanza”. Una iniziativa promossa dall’Auser di Vittoria, nell’ambito delle proprie attività di formazione permanente degli adulti previste dal progetto “attivamente – Percorsi di Invecchiamento Attivo, P.d.Z Distretto n°43″, in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune. I 15 partecipanti al primo corso hanno espresso nei temi che hanno svolto a fine corso, la voglia di continuare ad imparare di più e per più tempo. A risposta di queste esigenze formative, quest’anno il corso durerà quanto un intero anno scolastico ( dal 12 ottobre 2010 al 29 maggio 2011) è il programma prevederà, oltre che grammatica italiana e basi di aritmetica, anche nozioni di storia contemporanea e di educazione civica, geografia, lettura e analisi dei giornali e tecniche di disegno.
Per informazioni e iscrizioni recarsi presso gli uffici della CGIL di via Bixio n 60 o chiamare al 3331775491/3408631478.
 
IL CENTRO AUSER DI ROCCA SAN CASCIANO “APRE LE PORTE” ALLE ASSISTENTI FAMILIARI DEL TERRITORIO
 Il centro operativo Auser di Rocca San Casciano (Forlì),concordemente al suo direttivo, ha deciso di dare ospitalità, durante i loro turni di riposo, a tutte le assistenti familiari che operano nella cittadina e nei paesi vicini. Grazie a questo progetto nei pomeriggi di giovedì e sabato (coincidenti nella maggior parte dei casi ai turni liberi delle assistenti familiari) le badanti potranno recarsi presso la sede Auser per incontrarsi e stare insieme, al riparo dalle intemperie e dal freddo dell’inverno. Nei locali Auser sarà possibile giocare a carte, leggere libri nella nostra lingua e utilizzare internet per comunicare coi propri familiari nel paese d’origine. “Questa politica di alto profilo umanitario non ha precedenti nella nostra Regione – spiega Maura dalla Cassia, responsabile del centro operativo Auser – Si spera quindi che anche gli altri centri la facciano propria e che venga replicata così anche in altri territori emiliano-romagnoli. Per informazioni: Auser Rocca San Casciano, tel. 0543/95.01.39.
 
CHIETI. ANZIANI A LEZIONE DI COMPUTER CON L’AIUTO DI GIOVANI TUTOR
 Il 19 ottobre, presso la scuola media “R. Ortiz” di Chieti, ha avuto inizio il corso di informatica per gli iscritti al circolo Auser di Cepagatti- Villanova (PE). Tale corso si articolerà in lezioni settimanali per un totale di trenta ore e si concluderà con una prova finale. Inoltre vedrà la partecipazione, accanto ai 20 anziani, di altrettanti allievi di terza media della scuola. Le postazioni sono sufficienti per tutti e la scuola ha espresso l’intenzione di aderire alla Fondazione “Mondo digitale”. La convenzione è stata sottoscritta da Anna Maria Dibiase per Auser Abruzzo e sarà disponibile per tutti i circoli.
 
MARINA DI GINOSA. UNA NUOVA UNIVERSITA’ AUSER
E’ nata in Puglia a Ginosa Marina l’Utep Auser, Università territoriale educazione permanente “Rosa Vizzielli”. L’inaugurazione e l’avvio dei corsi avverrà giovedì 21 ottobre presso l’Istituto comprensivo “Leone” di Marina di Ginosa. “Il dirigente scolastico è stato ben lieto di ospitare L’Utep presso i locali della scuola – ci racconta Maria Antonietta Brigida responsabile dell’Auser territoriale di Taranto- e i cittadini potranno scegliere fra tantissime proposte formative”. Teatro, letteratura, economia, lingue straniere, ma anche informatica, canto, medicina preventiva ed educazione al ballo e tanto altro ancora. L’Università è aperta a tutti senza distinzioni di età.
Per saperne di più sui corsi: Rosanna Bruno 333-9773834 rosanna.brunorb@libero.it
 
BOLOGNA. AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEL CLUB MENOPIU’
Con il mese di ottobre sono riprese le Conferenze del Club Menopiu’, il laboratorio di formazione permanente sui temi del benessere realizzato da Auser Volontariato Bologna. In programma incontri con gli esperti, dibattiti e visite culturali. Gli incontri del Club Menopiu’, frequentati da un pubblico sempre più vasto e composito, si svolgono ogni venerdì alle 15.30 al Baraccano in via Santo Stefano 119/2 a Bologna. Le tematiche affrontate sono molto varie e riguardano ad esempio la cura di se’ e la medicina alternativa, la bellezza e la salute ad ogni età e ancora il buon vivere collettivo, la sicurezza e il welfare. Il progetto mira non solo a creare spazi di formazione e confronto ma anche a favorire la socializzazione, attraverso i momenti conviviali previsti a conclusione di ogni incontro e le visite guidate a poli culturali del territorio.
Per informazioni: Auser Volontariato Bologna www.auserbologna.it tel: 051/63.52.911
 
TORINO. SCOPRIAMO LA CITTA’, NOVE PASSEGGIATE CON IL NASO ALL’INSU’ Troppo spesso chi vive in città ne conosce poco la storia, l’arte e le curiosità più interessanti e passeggia indifferente per piazze e strade. Per questo , per “riscoprire la nostra città” l’Auser Insieme di Torino propone un programma che prevede nove passeggiate in città e nei suoi immediati dintorni, una al mese. “Un mezzo per riscoprire luoghi, monumenti, musei, storia del luogo in cui viviamo”. Questi itinerari saranno preceduti da nove incontri che spiegheranno la meta del mese. Per farla “gustare” maggiormente, saranno distribuite delle schede che approfondiranno maggiormente l’argomento trattato. Il primo appuntamento è per lunedì 25 ottobre nella sede dell’Auser di Via Salbertrand n. 57/25 alle ore 9,30. “Torino ha sempre avuto un’immagine un po’ immusonita, grigia, città industriale per eccellenza – racconta Lina Gemellaro, responsabile del progetto- Niente di più falso, come descrivere le sue atmosfere quasi metafisiche, il suo barocco che illumina con sobrietà ed eleganza le sue strade e le sue piazze? Sarà anche l’occasione – continua la Gemellaro- per stare insieme, conoscersi e combattere l’isolamento e la solitudine”.
 
“TREVISO-ITALIA”, IL PROGRAMMA DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE AUSER Poesia, pittura, musica, concerti, corsi, visite guidate e seminari: l’Università popolare Auser di Treviso lancia una sfolgorante rassegna di iniziative lungo tutto l’anno accademico 2010-2011, attorno al tema “Treviso-Italia”. Non a caso l’argomento coincide con il 150º anniversario dell’Unità d’Italia, dove ci si interroga sul futuro del capoluogo della Marca, che tenga conto degli aspetti antropologici, geografici, ambientali rispetto al passato storico, in funzione di un presente dove l’attività economica ed abitativa sta conoscendo un momento di stasi. Incontri, corsi e proiezioni si terranno prevalentemente negli Spazi Bomben di Fondazione Benetton e nella Sala Verde di Palazzo Rinaldi. Il calendario di attività segue diversi filoni, suddivisi in storia e memoria, scienza e vita e ambiente, costume e società, immagini e linguaggi, convivenza democratica, cineforum e vari argomenti ancora. L’anno accademico è stato inaugurato a Palazzo Bomben con la presentazione di tutto il programma al quale è seguito un concerto jazz “Musica d’incontro” di David Boato Trio.
 Iscrizioni allo 0422.409255.
 
PAOLA (CS).AL VIA I CORSI DELL’UNIVERSITA’ DELLA LIBERA ETA’
 E’ pronto e sta per avviarsi il XV Anno Accademico dell’Università della Libera Età “Vincenzo Padula” aderente ad Uniauser ed al circolo Auser di Paola.. L’Università, che in 14 anni di lavoro è diventata una realtà importante che opera sul territorio offrendo una risposta al bisogno di istruzione permanente attraverso l’attivazione di corsi, attività convegni tenuti da docenti in pensione e da esperti che prestano la loro opera in modo spontaneo ed a titolo gratuito e volontaristico. La presiede sin dal 1996, Afaghiyeh Parsa, di nazionalità iraniana, ben radicata nel tessuto sociale italiano e in particolare in quello paolano. Anche quest’anno, l’offerta formativa si articola in corsi annuali così suddivisi: corsi di cultura generale (Poeti calabresi, Sonorithe: Musica, Parole e The, I 150 anni dell’Unità d’Italia, Incontro con l’esperto) corsi specifici (Inglese, Arabo, Canto corale, Cucina multietnica, Musica e balli popolari, Allena-mente: sudoku e altri giochi, Guida alla progettazione), laboratori (l’abito della memoria: il recupero della tradizione orale; ricamo, uncinetto, sbalzo, teatro), attività integrative. In programma anche due convegni: “Emigrazione” nell’autunno 2010 e “Questione meridionale e brigantaggio” nella primavera 2011. All’attività formativa l’Uniauser affianca diverse forme di collaborazione con altri Enti ed Associazioni. Sin dal 2004 collabora con l’Auser di Paola nella realizzazione del Festival Emigrantimmigrati”e dal 2007 ad oggi è sua partner nella realizzazione di vari progetti finalizzati soprattutto all’integrazione socio-culturale degli immigrati nel territorio paolano facendo rete con altre associazioni e istituzioni presenti sul territorio. Importante la collaborazione, ormai stabilizzata da anni, con il Centro Territoriale Permanente e il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Paola, collaborazione che si è concretizzata, nel 2009, con la partecipazione di tanti studenti ai corsi “50 anni della televisione in Italia” e “Il fine giustifica i mezzi? – conversazioni sui moralisti classici” tenutisi nella sede sociale.
Per info: Direzione e segreteria C.so C. Colombo 29 Paola (Cs) Tel. 0982 589028 info@auserpaola.it – www.auserpaola.it
 
ALL’UNIVERSITA’ DELL’ETA’ LIBERA DEL MUGELLO, CORSI PER TUTTI I GUSTI
 Le donne nella bibbia, il tour delle capitali attraverso i loro monumenti, corsi di spagnolo, russo, francese, tedesco e inglese, corsi di computer e fotografia, poesia, c’è anche un corso per imparare la simbologia dei tarocchi. Sono solo alcune delle offerte culturali e formative del secondo semestre 2010 proposti dalla Udel Mugello Universitè dell’Età Libera di Auser. Fra i tanti spicca il corso “Viva l’Italia” che partirà il prossimo 4 novembre e che aiuterà a capire la storia del nostro Paese attraverso la politica, l’economia, la società. I corsi sono aperti a tutti i cittadini con un’età compresa fra i 14 e i 100 anni con tessera auser.
Per info: Udel via Don Minzoni,17 Borgo San Lorenzo (Fi) Tel. Segr. 055 8494785.
 
 COSENZA. SI ALLARGA LA RETE AUSER
 E’ nata una nuova associazione in provincia di Cosenza, si tratta dell’Auser Volontariato di San Giovanni in Fiore- Circolo Pasquale De Marco e la presiederà Giuseppe Oliverio. L’atto costitutivo è stato redatto lo scorso 16 ottobre presso la Camera del Lavoro di San Giovanni in Fiore alla presenza del responsabile territoriale di Auser Cosenza Aldo Federico, del responsabile della Camera del Lavoro e della Lega Spi Cgil. “Con questa costituzione del circolo Auser di San Giovanni in Fiore – ha sottolineato Aldo Federico- continua per il territoriale Auser di Cosenza l’obiettivo di ampliamento della rete dei circoli cominciata con il progetto del Centro Polifunzionale di Cosenza, continuata con l’apertura del Circolo di Amantea nel gennaio scorso e che speriamo nel prossimo futuro di costituire altre realtà territoriali. Ora c’è bisogno di rafforzare le nostre capacità progettuali per rispondere efficacemente alle domande che vengono dalla società, quella più debole in particolare anziani soprattutto le donne sole, i diversamente abili, gli extracomunitari e tutti quelli che rappresentano il disagio sociale.”
 
LIDO DI VENEZIA. ALL’UNIVERSITÀ, 1200 ANZIANI AL FREDDO
 L’Università della Libera Età dell’Auser si prepara a inaugurare il suo sedicesimo anno di attività al Lido ma, anche quest’anno, gli iscritti rischiano di seguire le lezioni in cappotto per il freddo e di usare secchi d’acqua al posto dello sciacquone nei servizi igienici. Questo perché all’ex liceo Severi delle Terre Perse – sede delle attività dell’Auser lidense – non funziona il riscaldamento e non c’è acqua per i servizi igienici. Una situazione che segnala Sandro Cicogna, storico presidente del circolo del Lido, pronto a partire l’8 novembre con i suoi diciannove corsi per tutte le età. “E’ paradossale che ancora oggi ci si trovi in queste condizioni – osserva Cicogna – e non si trova una soluzione. L’edificio è di proprietà della Provincia, ma il terreno è del Comune. Dal momento che non riusciamo a raffrontarci con Ca’ Corner (Amm.Provinciale), ci abbiamo provato con il vicesindaco, che ha delega per le Politiche sociali, cercando di capire in che modo si possa avviare una convenzione che ci permetta di risolvere questi problemi. Il fatto è che non si tratta di un disagio recente, con questa amministrazione provinciale, ma di una questione che va avanti da anni: da quando c’era, allora, la sinistra in maggioranza. Anni trascorsi senza una risposta in merito”. Lo scorso anno sono stati 1.230 i frequentatori dell’Università della Libera Età. E’ avvilente trovarsi in queste condizioni, pensando a ciò che facciamo anche nel sociale: quindici persone impegnate per l’assistenza per uscite e ingressi scolastici (vigili d’argento) e venticinque per la spesa a domicilio. E anche le quattro adozioni a distanza che manteniamo”. I corsi, come detto, inizieranno dall’8 novembre e la quota è di 12 euro. Gli iscritti vanno dai 18 anni in su, tra corsi di lingue straniere, di italiano per gli extracomunitari, cinema, letteratura, musica e pittura. Ma non vanno scordate materie quali merletto, oreficeria e tombolo. Fino a quelli di yoga, ballo liscio, Tai Chi e ginnastica dolce. E poi moltissime conferenze, i viaggi organizzati e le visite guidate.
Per informazioni l’Auser del Lido mette a disposizione il numero 041.770217 dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 12.
 
TERAMO. LABORATORI CREATIVI E SOLIDARIETA’
Sono aperte le iscrizioni alle attività formative e culturali organizzate dall’Auser di Teramo, rivolte a tutti senza limiti di età. Le proposte sono diverse, coprono ogni giorno della settimana: nessuno avrà il tempo di annoiarsi. Un ventaglio di offerte con un’attenzione particolare ai laboratori creativi e alla solidarietà. Si incomincia dal 25 ottobre alle ore 17,00: il pomeriggio di lunedì sarà dedicato agli incontri culturali, l’ingresso è libero, organizzati dalla signora Clelia Vallarola: giornalisti, scrittori ed esperti incontrano i soci: un modo per socializzare e trascorrere qualche ora in buona compagnia. Il martedì pomeriggio è dedicato alla letteratura con il laboratorio di scrittura creativa curato dallo scrittore Enrico Macioci, mentre la sera è di scena l’arte del prof. Sandro Melarangelo che cura un ciclo di lezioni incentrate sulla pratica della pittura a olio. Il mercoledì è la volta del “Computer amico”: un mini corso per imparare ad usare il pc, a cura della dott.ssa Elena Ricci. Il giovedì è musicale grazie alle note del prof. Enrico Borgatti e alle sue lezioni di chitarra classica e flauto dolce. Il venerdì pomeriggio si studia la lingua italiana in compagnia della prof.ssa Albera che impartirà lezioni gratuite agli extracomunitari. Il venerdì sera, il fotografo Giampiero Marcocci, ci svelerà i trucchi per la riuscita di un ottimo scatto durante il corso base di fotografia. Inoltre, tra le tante iniziative solidali di cui si occupa l’Auser ricordiamo: il Registro delle colf e badanti e il Filo d’argento. Per informazioni e iscrizioni: Auser Teramo, e-mail: info@auserteramo.it, tel. 0861-244971, www.auserteramo.it
 
BARI. GENIUS LOCI, IDENTITA’ DEI LUOGHI E MEMORIA COLLETTIVA
 Il 22 ottobre a Bari presso la biblioteca provinciale per la cultura e per le arti, dalle ore 9 alle 14, si terrà il Convegno regionale di presentazione del progetto “Genius Loci”, finanziato con i fondi “bando 2008 perequazione per la progettazione sociale”. Un progetto che vede coinvolto l’Auser Puglia, le strutture territoriali di Bari, Lecce Taranto; le strutture affiliati di Monteiasi, Molfetta, Andrano e Laterza, con la collaborazione degli Enti Locali, dello Spi Cgil e di Meters studi e ricerche per il sociale. Il programma è intenso e numerosi gli interventi, sono previste le relazioni della presidente Auser Puglia Annamaria Semitaio, di Giovanna Magistro e Cristina Di Modugno della Meters.
 
CIVITAVECCHIA. LE TANTE ATTIVITA’ AUSER
 Si sono iscritti in tantissimi ai corsi di nuoto, ginnastica dolce e posturale, inglese e computer. In tantissimi hanno colto le opportunità di stare insieme e di imparare proposte dall’Auser di Civitavecchia. Inoltre dalla seconda metà di ottobre iniziano i “martedì culturali” presso la scuola Flavioni dalle 17 alle 18,30, la partecipazione è aperta a tutti i cittadini.
 


Anziani e dintorni

UN CORTOMETRAGGIO IN 3D SU PASSIONE E AMORE NELLA TERZA ETA’ “Salve Regina” è un cortometraggio in 3D che parla di un anziano su una sedia a rotelle e una signora molto grassa e del loro amore fatto di sguardi, a bordo di una piscina. Verrà presentato il 30 ottobre al Festival del Cinema di Roma. Si tratta del primo corto italiano girato in 3D, realizzato dalla regista romana Laura Bispuri che quest’anno ha vinto il David di Donatello 2010 e Arcipelago come miglior corto con Passing time. Gli attori sono tutti non professionisti. Il cortometraggio è stato prodotto dal festival CINERAMNIA 3D di Teramo, legato al Cineforum Teramo. Sul sito web www.cineforumteramo.it immagini e video del cortometraggio
 
ROMA. PRESENTAZIONE DEL FILM “UNA SCONFINATA GIOVINEZZA”
La FB Health, organizza a Roma per il prossimo martedì 26 ottobre presso il Film Studio di via Orti di Alibert, un incontro di presentazione del Film di Pupi Avati “Una sconfinata giovinezza”. Sarà l’occasione per una riflessione sul tema dell’invecchiamento della popolazione e sulle strategie da attuare per contrastare e prevenire il decadimento neurologico. Saranno presenti oltre al registra, Francesca Neri, Francesco Bellini, Umberto Scapagnini.
Per Informazioni: 06-3224699 6893341 gruppoangeli@gmail.com
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

IL SISTEMA DEI CSV IN ITALIA: DALLA LEGGE 266/91 ALL’ESPERIENZA PER ESSERE AL SERVIZIO DEL VOLONTARIATO
 Si aprirà il 26 ottobre 2010, con la presentazione del primo Bilancio di Missione e del Report 2008 – 2009 sulle attività dei CSV, e proseguirà a Cagliari dal 5 al 7 novembre, la II Conferenza Organizzativa di CSVnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato. Il Report 2008 – 2009 e il Bilancio di Missione di CSVnet saranno il punto di partenza per una rilettura di tutta l’esperienza della rete di CSVnet e dei 78 Centri di Servizio per il Volontariato, articolati in 414 sportelli sparsi sul territorio nazionale che, solo nel 2009, hanno fornito gratuitamente (grazie al finanziamento che ricevono per legge dalle Fondazioni di origine bancaria) a 20.000 cittadini singoli e 27.000 Organizzazioni di Volontariato (più del 50% delle attuali Organizzazioni esistenti): 52.000 ore di formazione; 15.000 ore di consulenza; 74.269 servizi. Tutto il sistema dei CSV discuterà, insieme ad importanti esponenti del mondo delle istituzioni, della ricerca del Volontariato e del Terzo Settore invitati a partecipare, sull’essere rete nei territori e con essi, al fine di continuare a lavorare al fianco delle Organizzazioni di Volontariato, grandi e piccole, che operano per la promozione della cultura della solidarietà e dei beni comuni.
L’ingresso è tassativamente nominativo; si prega, perciò, di dare conferma della partecipazione all’ufficio stampa di CSVnet entro il 24 ottobre 2010 inviando una mail a ufficiostampa@csvnet.it
 
IO FACCIO LA SPESA GIUSTA. FINO AL 31 OTTOBRE LA FESTA DELL’EQUO E SOLIDALE
 Durerà fino al 31 ottobre la nuova edizione di “Io facci la spesa giusta”, iniziativa promossa da Fairtrade Italia in collaborazione con Librerie Feltrinelli, Banca popolare Etica, Arci, Legambiente e Focsiv. Quindici giorni che prevedono incontri, cene, degustazioni, promozioni e sconti nelle principali insegne della distribuzione italiana (Auchan, Cuore Bio, Bennet, Botteghe del Mondo, Carrefour, Coop, Crai, Despar, In’s, Lidl, NaturaSì, Nordiconad, Sicilconad), tutto all’insegna del commercio equo e solidale. Oltre ai supermercati, cresce l’adesione all’iniziativa da parte del canale mense e ristorazione (i locali ad insegna PastaRito e Rita, i ristoratori che utilizzano gli ingredienti biologici del circuito Biogustando, i locali indipendenti che scelgono di organizzare e proporre cene mettendo al centro i prodotti del Sud del mondo certificati Fairtrade). Una presenza significativa, se si pensa che i prodotti certificati si stanno sempre più diffondendo in questi canali (basti pensare che attualmente il 30% delle banane equosolidali viene distribuito nelle mense scolastiche). Diversi soggetti, dunque, a testimoniare che l’equosolidale non conosce crisi, anche in un momento di congiuntura economica non facile. Basti pensare che nel 2009, in tutto il mondo, i consumatori hanno speso 3,4 miliardi di euro in prodotti certificati Fairtrade, una crescita del 15% superiore alle previsioni. Brand mondiali come Dairy Milk di Cadbury, Kit Kat di Nestlè, Green & Black’s e Ben & Jerry’s hanno scelto di lavorare con Fairtrade. “Io faccio la spesa giusta” rappresenta un’occasione ulteriore per sostenere i produttori e il commercio equo. Tra i partner dell’iniziativa: Metro, Zoes, Il Giornale del cibo, Cucina Naturale, Vie del gusto, Ourfood.
 
BOOM DELLA FINANZA ETICA IN EUROPA, PIU’ 87% IN DUE ANNI SECONDO EUROSIF ITALIA ANCORA INDIETRO – BANCA ETICA ED ETICA SGR CHIEDONO REGOLE PIÙ CHIARE
 Nonostante la crisi economica e dei mercati la finanza etica continua a crescere vertiginosamente in Europa. La ricerca appena pubblicata dall’associazione dei forum europei per la finanza sostenibile, Eurosif, ha evidenziato un più 87% negli ultimi due anni per i patrimoni investiti nel Vecchio Continente secondo criteri di responsabilità sociale e ambientale. In particolare Eurosif rileva che le risorse investite in modo “sostenibile” in Europa sono passate dai 2,7 mila miliardi di euro alla fine del 2007 ai 5mila miliardi di euro alla fine del 2009. Di questi, 1.200 miliardi (pari al 24% del totale) sono investiti secondo criteri definiti da Eurosif “core SRI”, cioè particolarmente selettivi: i gestori non si limitano a escludere dai portafogli aziende controverse come produttori di armi, di energia nucleare, etc, ma adottano anche criteri positivi di valutazione selezionando le aziende e gli Stati più virtuosi sul piano delle politiche sociali, ambientali e di governance. Gli altri 3.800 miliardi di dollari sono investiti secondo criteri definiti “broad SRI”, vale a dire meno stringenti, che si limitano a escludere i titoli di aziende e stati particolarmente controversi. Per quanto riguarda l’Italia, lo studio registra 312,4 miliardi investiti secondo criteri di responsabilità sociale, di cui appena 13,1 (4%) miliardi sono investiti utilizzando i criteri più stringenti (Core SRI).
Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa – Sistema Banca Etica – Etica sgr Chiara Bannella – 06/42016060 – 334/6883414 – cbannella@bancaetica.com Francesca Colombo – 02/67071422 – 340/8703327 – fcolombo@eticasgr.it
 
INTERSOS HA UN NUOVO SITO, CON UNA SCELTA ETICA DI TECNOLOGIA OPENSOURCE
E’ online il nuovo sito web di INTERSOS. La grafica è stata completamente rinnovata, sono nate nuove rubriche, la YouTube Tv, le gallerie fotografiche, la sezione sostenitori. Da oggi sara piu facile leggere le notizie e le testimonianze dagli operatori umanitari, approfondire con analisi sui paesi. E stata fatta inoltre una scelta etica utilizzando con BONSAIMEME la tecnologia opensource Drupal. Gli aggiornamenti dal campo e i contenuti multimediali si possono trovare anche alla pagina Facebook di Intersos.
 
GENOVA. GIOCHIAMO TUTTI, AL VIA IL PROGETTO NAZIONALE FISH ED ENELCUORE
 È stata inaugurata presso l’area Mandraccio del Porto Antico di Genova la prima tappa del progetto nazionale “Giochiamo tutti”, ideato e realizzato dalla Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap (FISH) ed Enel Cuore Onlus. “Giochiamo tutti” è un’area-giochi innovativa dedicata a tutti i bambini dai 2 ai 12 anni, fruibile anche dai genitori adulti con disabilità e dai loro accompagnatori. È davvero per tutti! Pensata per giocare “insieme” e favorire così l’integrazione tra bambini in un momento spensierato e ludico: è stata progettata e realizzata secondo i principi di inclusione, anche rispettando i criteri di accessibilità, fruizione universale e sicurezza. L’area è dotata di mappe e percorsi tattili per l’orientamento e il riconoscimento dei giochi; di altalene con sedute classiche e con seggiolini fruibili che consentono ai bambini con disabilità di dondolare in totale sicurezza fianco a fianco con i loro amichetti; di giochi sensoriali tattili, sonori, visivi per una esperienza multisensoriale godibile da tutti. La pavimentazione antitrauma è perfettamente accessibile a sedie a ruote così come lo è la zona dei giochi psico-motori. E poiché il gioco è il principale strumento educativo e didattico dei bambini, nell?area tutti gli elementi presenti ? anche quelli che hanno una funzione di ausilio ? sono pensati e collocati come parti integranti dell?esperienza ludica.

A Genova il progetto è stato realizzato in collaborazione con Porto Antico SpA che ospita la prima tappa dell?iniziativa che presto arriverà anche nelle città di Bari e Milano. Un progetto innovativo ? solidale, concreto, inclusivo ? che ENEL Cuore Onlus e FISH si augurano possa essere presto emulato da altri.
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU