fbpx

Area riservata

Anno 13 numero 15? 21 aprile 2010

Scritto da
25 maggio 2010

L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale. Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

AUSERINFORMA

L’AUSER A COMINCIAMO BENE SU RAI TRE
Giovedì 22 nella trasmissione Cominciamo Bene, in onda su Rai Tre a partire dalle ore 10.00, si parlerà di “vivere insieme”, in particolare delle esperienze Auser dove giovani studenti fuori sede trovano ospitalità presso le abitazioni di anziani soli, fra queste Como. Una testimonianza di solidarietà concreta.



AUSER PARTECIPA ALLA CAMPAGNA “SIAMO TUTTI PEDONI”, IN DIFESA DEGLI UTENTI DEBOLI DELLA STRADA
Ogni anno sulle strade italiane vengono uccisi 600 pedoni di cui il 30% perde la vita mentre attraversa la strada sulle strisce. Più di 20.000 vengono feriti. Oltre il 50% delle vittime ha più di 65 anni. Molte tragedie sarebbero evitabili con il semplice rispetto delle regole da parte di chi guida. Per richiamare l’attenzione sui diritti violati dei cosiddetti utenti deboli della strada parte il 15 aprile la campagna nazionale “Siamo tutti pedoni”. Tante le città coinvolte: da Venezia a Bari, da Bologna a Cosenza, da Genova a Palermo. E ancora Roma, Monza, Napoli, Varese, Pisa, Trieste, Palermo, Barletta, Verona… Le azioni di sensibilizzazione si svolgeranno non casualmente a ridosso delle strisce pedonali dove agli automobilisti in attesa del verde verrà consegnato un libretto con vignette e messaggi di personaggi che inviteranno a guidare mettendo al primo posto la sicurezza. Nel libretto vignette di Giannelli, Vauro, Giuliano, Staino, Pillinini, Rebori, Maramotti, Minoggio, Gomboli e Zaniboni. La campagna “Siamo tutti pedoni” durerà sino al 31 maggio. Si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è promossa da Centro Antartide, Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione Emilia Romagna, Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uil Pensionati, Associazioni Familiari e Vittime della Strada, Aci, Auser, Coop Adriatica, Conad, Legambiente, Unione Italiana dei Ciechi, Aias, Anmic, Anpas, Asaps, Anmil. Per scaricare il libretto: www.siamotuttipedoni.it

Per informazioni: Tel 051.260921 – giampiero.mucciaccio@centroantartide.it www.siamotuttipedoni.it


COSENZA. AMBULATORIO MEDICO SENZA CONFINI, SARA’ OPERATIVO DAL 5 MAGGIO
La Cgil e l’Auser di Cosenza hanno promosso un ”ambulatorio medico senza confini”. L’ambulatorio si rivolge principalmente ai migranti senza tutela sanitaria ma sarà aperto a tutti i cittadini. La struttura diventerà operativa a partire dal cinque maggio nella sede di via Manzoni nel quartiere dello Spirito Santo di Cosenza. Durante la sperimentazione del servizio, che durerà circa un mese, l’Auser e la Cgil hanno deciso di partire con un profilo basso: nonostante abbiano dato la loro disponibilità piu’ di cinquanta tra medici e paramedici, in questa prima fase l’ambulatorio potrà contare su cinque medici di base, che hanno fornito anche le attrezzature e i farmaci di base necessari, tre infermieri e tre mediatori linguistico-culturali. La struttura sarà aperta ogni mercoledì , dalle 16 alle 18, e ogni giovedì , dalle 17.30 alle 19.30.


IMOLA (BO). IL CAMMINARE, UN TOCCASANA
Dall’attività fisica, più che dai farmaci, deve partire la prevenzione di alcune fra le malattie più subdole quali le cardiopatie, l’ipertensione e il diabete. Proprio la promozione dell’attività fisica, pensata soprattutto nella fascia di età dei cosiddetti “giovani anziani”, ma aperta a tutti, è l’obiettivo del progetto “Imola cammina”, nato dalla collaborazione tra Ausl, Centro sportivo e Auser con il patrocinio del Comune. Un percorso pedonale attrezzato, lungo tre chilometri e suddiviso in due anelli distinti, realizzato nel quartiere Pedagna. Il tracciato è corredato da dieci pannelli informativi che, oltre a indicare la posizione in cui ci si trova, spiegano i benefici del cammino, la tecnica, l’abbigliamento più consono da utilizzare, ecc. “L’idea è partita quasi per scherzo – spiega Paolo Busato, vicepresidente del Csi – ascoltando le varie opinioni al Tavolo delle malattie evitabili. Pensando a cosa si potesse fare per stimolare le persone anziane a fare movimento, ho scoperto che di un percorso di quartiere, con consigli utili sul camminare, non vi era traccia in Italia. A questo punto ho iniziato a strutturare il progetto partendo da quell’idea nata un po’ per caso”. Nel progetto sono previste passeggiate di gruppo con l’accompagnamento di insegnanti di Scienze motorie per formare i partecipanti all’autogestione delle iniziative.


PORDENONE. LA CASA DEL VOLONTARIATO PAVESI
La “Casa del volontariato” che riunisce in un unico fabbricato le associazioni Afds Sacile, Ado, Admo, Auser, Parkinson, Alzheimer, Famiglie tossicodipendenze, Ictus, Ail, Cri, Erika forever, Sogit, Acat, Adli e La Vela”, è una realtà. Ospitata nei locali messi a disposizione dall’Azienda sanitaria dove ogni associazione ha una sua sede, una sala conferenze, una cucina, dispone di servizi comuni, ma soprattutto può lavorare in comunione di intenti a tutto vantaggio della qualità delle attività. A inaugurare quello che è il primo esempio in provincia di “Centro del volontariato”, sono stati il direttore generale dell’Ass, Nicola Delli Quadri e il sindaco Roberto Ceraolo, che hanno riconosciuto alle associazioni l’importanza del ruolo che svolgono sul territorio a favore dei più deboli: “Voi rappresentate un patrimonio di cui dobbiamo esservi grati”. È seguito il taglio del nastro da parte di Mara Pasin, presidente dell’associazione Erika forever, delegata a coordinare la Casa del volontariato per l’impegno costante per la buona riuscita del progetto, che ha ringraziato, a nome di tutte le associazioni, l’Azienda sanitaria e in particolare il responsabile del Distretto Ovest Antonio Gabrielli e il personale tecnico. Un grazie lo ha rivolto alle associazioni, subito disposte a collaborare per costruire una grande famiglia che prima di tutto “si aiuta, per poi aiutare gli altri nel vero senso della parola volontariato”. Quindi la visita dei locali, la firma della convenzione con l’Azienda e la presentazione da parte delle associazioni delle proprie attività.


BOLOGNA. GRAN FESTIVAL DELLA ZUPPA: AUSER INSIEME AI BAMBINI IL 25 APRILE
Auser Bologna partecipa per la prima volta al Gran Festival della Zuppa in programma nel capoluogo emiliano il 25 aprile, realizzando insieme alle altre associazioni due laboratori (16 e 23 aprile) per avvicinare i piu’ piccoli ai valori della Resistenza e offrendo un animazione a tema nel giorno del 65′ anniversario della Liberazione. Venerdi’ 16 e 23 aprile dalle 17.30 alle 19.30 presso la Biblioteca Lame in via Marco Polo 21/13 a Bologna si terranno due laboratori in cui attraverso giochi e attivita’ di gruppo anche i bambini, in compagnia dei volontari e dello staff d’animazione potranno scoprire in modo leggero l’importanza degli eterni valori della Resistenza. Obbiettivo dei laboratori e’ la preparazione di una zuppa immaginaria che sia una metafora della ricchezza derivante dalla mescolanza, dall’integrazione delle diversita’, dal dialogo tra le generazioni e le differenti culture. La zuppa si completera’ dell’ultimo ingrediente solo nella giornata del 25 aprile, nell’ambito dell’attivita’ di animazione rivolta ai piu’ piccini, che avra’ inizio alle 9 al Ponte della Bionda sul Canale Navile (nei pressi di via deiTerraioli – zona Corticella). In quella sede l’attore di teatro dialettale Fausto Carpani sara’ il cantastorie che narrera’ le avventure della “Piccola Staffetta”, la partigiana Anita, ispirandosi al libro “Il Pratello” che di Anita parla, scritto da Odette Righi. L’autrice del libro, scelta da Auser come testimone dei valori di partecipazione e della volonta’ degli anziani a mettersi in gioco nonostante l’eta’ e i malanni, sara’ presente il 25 aprile e aiutera’ i bambini a terminare la preparazione della zuppa. Per iscriversi ai laboratori contattare la Biblioteca Lame tel. 051.6350948, e-mail bibliotecalame@comune.bologna.it . Per informazioni: Auser Volontariato Bologna www.auserbologna.it


BOLOGNA. IL 1 MAGGIO NONNI E BAMBINI LAVORANO IL LEGNO
Sabato 1 maggio, dalle ore 15, presso il Parco Iqbal Masiq, in via Montesi a Monte San Pietro (Bologna), i volontari Auser insieme all’amministrazione comunale organizzeranno “Teste di Legno” : un laboratorio di lavorazione del legno, nel quale i bambini potranno costruire insieme a un esperto e ai volontari Auser burattini da portare con sé a casa. Il pomeriggio sarà allietato dalla merenda preparata dalle volontarie. Una originale iniziativa per passare un pomeriggio di festa riscoprendo un’arte dal sapore antico e sempre nuovo, avvicinando i più piccoli ai nonni e a chi in generale insieme ai suoi anni porta con sé saperi e segreti da scoprire e condividere. E per permettere a tutti di partecipare, lasciando da parte ancora una volta solitudini e malinconia, i volontari Auser accompagneranno gli anziani residenti nei dintorni che altrimenti non potrebbero raggiungere il parco in autonomia. Per informazioni: www.auserbologna.it


CALDERARA (BO). COMUNE, CINETECA E AUSER NEL SERVIZIO DI LIBRI E DVD A DOMICILIO
E’ partito nelle scorse settimane un servizio attivato dal Comune di Calderara di Reno in collaborazione con la biblioteca della Cineteca di Bologna, per la consegna di libri e audiovisivi direttamente a casa delle persone non autosufficienti. Sarà a disposizione una selezione significativa di titoli; un catalogo di 11 mila audiovisivi in dvd e vhs e oltre 22 mila libri della Biblioteca. Gli iscritti al servizio riceveranno mensilmente un elenco; una volta a settimana, il lunedì, i volontari dell’Auser si occuperanno di distribuire nelle case i materiali prenotati. La prenotazione può essere effettuata al numero 051 721744 o per email: biblioreno@calderara.provincia.bo .


CERVIGNANO (UD). PARTE L’INIZIATIVA “IL GIARDINO DELLA SOLIDARIETA”
Il comune di Cervignano e l’ Auser volontariato Bassa Friulana realizzano in collaborazione con la casa di riposo Sarcinelli il progetto ” Il giardino della solidarietà” . L’iniziativa consiste nel permettere agli anziani ospiti della struttura di cimentarsi in attività a stretto contatto con la natura promuovendo una vita sana attraverso il consumo di prodotti genuini. Sarà attivato un orto accessibile ai disabili in carrozzina. Per realizzare questa iniziativa c’è bisogno di tutto il necessario per la coltivazione. Per contribuire e per informazioni: Tel 0431 388530 – casa.riposo@com-cervignano-del-friuli.regione.fvg.it - cervignano@auserfriuli.it


AUSER CASERTA. INCONTRO PATOLOGIE ALLERGICHE PRIMAVERILI
Venerdì 23 aprile 2010 alle ore 17,30 in via Roma 8 a Caserta si terrà un incontro sul tema: “Patologie allergiche primaverili” a cura della dott. ssa Rita Esposito. Le patologie più frequenti nel periodo primaverile: Riniti,congiuntiviti, asma bronchiale, dove le allergie sono rappresentate dai pollini. Sarà trattato in tema di prevenzione, diagnostica e terapia. Info: 0823/351388 – 0823/342409 – 3397098957

 

ANZIANI E DINTORNI

RICERCA IRES-SPI CGIL. IL CAPITALE SOCIALE DEGLI ANZIANI
Un impegno destinato alla cura dei nipoti. E’ quanto emerge dalla ricerca commissionata all’Ires dallo Spi-Cgil “Il capitale sociale degli anziani. Stime sul valore dell’attività non retribuita”. Dai dati emerge che in Italia sono presenti circa 6.911.000 nonni. Di questi, 963.000 non si prendono mai cura dei nipoti, mentre 5.948.000 lo fanno in misura e modalità diverse. Alla luce di questi numeri, l’impegno dei nonni può essere quantificato tra i 103 e i 194 milioni di ore ogni quattro settimane. Il valore del “lavoro dei nonni”, in termini di equivalente retributivo, potrebbe ammontare a una cifra compresa tra 566.600.094 (minimo) e 1.063.541.378 di euro (massimo) per quattro settimane. Se si considera il risparmio assicurato alle famiglie dal lavoro dei nonni nella cura dei nipoti, esso si può quantificare in una cifra compresa tra i 495.600.000 euro e i 1.321.600.000 euro annui. La ricerca voluta dallo Spi Cgil prende le mosse da questo assunto: “Il miglioramento delle condizioni di salute della popolazione anziana ha indirettamente contribuito a suscitare orientamenti politici e culturali secondo cui le persone mature e anziane dovrebbero incrementare il loro contributo al benessere economico e sociale sia partecipando più a lungo alla vita lavorativa sia accettando di dare il loro contributo nelle attività volontarie di tipo solidaristico, sociale e culturale in maniera più strutturata di quanto già non avvenga secondo gli orientamenti soggettivi e le legislazioni vigenti”.


WWW.RITA101.TV. IL 22 APRILE ALLE ORE 21 IL WEB FESTEGGIA I 101 ANNI DI RITA LEVI MONTALCINI
Il 22 aprile alle ore 21 sul sito www.rita101.tv, diretta “a rete unificata” sulle micro web tv italiane, web tv e web radio universitarie, micro-media iperlocali, blog e videoblog, per festeggiare i 101 anni di Rita Levi Montalcini. Ad oggi hanno confermato la trasmissione in diretta oltre 180 piattaforme. La diretta verrà trasmessa giovedì 22 aprile dalle ore 21 da uno studio tv di Bologna. Rita101 è un progetto dell’osservatorio sulle micro web tv Altratv.tv e della onlus Ipazia Promos con Wired, Current, Nòva24 e Rainews 24. I protagonisti saranno i giovani ricercatori italiani che operano in Italia o che (molto più spesso) si trasferiscono all’estero. Durante la diretta dialogheremo in webcam via Skype con loro. In collegamento anche dodici gruppi d’ascolto da ogni parte del mondo. Chiunque abbia una piattaforma online (qualsiasi essa sia) può trasmettere la diretta. Su www.rita101.tv è possibile trovare tutte le informazioni per l’adesione e vedere le piattaforme web già iscritte. Scrivendo invece a info@rita101.tv si possono segnalare al team di Altratv.tv storie di ricercatrici o ricercatori da intervistare, le altre “Rite” italiane. Per maggiori informazioni contattare l’ufficio stampa: Valentina Zini 3407923481 info@rita101.tv


29 APRILE 2010 GIORNATA EUROPEA DELLA SOLIDARIETA’ TRA LE GENERAZIONI
Giovedì 29 aprile 2010 presso la sala “Luigi Di Liegro” di palazzo Valentini (Provincia di Roma) dalle 10 alle 13 ci sarà la presentazione del “Manifesto” di solidarietà tra le generazioni. Associazioni dei giovani, delle donne e delle persone anziane, sindacati confederali dei pensionati, Governo nazionale , Regione, Provincia e Comune di Roma si incontrano per ribadire l’importanza di temi come la lotta alla povertà, l ‘inclusione sociale, la solidarietà: come struttura portante dei sistemi di protezione sociale e di welfare oltre che come strumento per il reinserimento la riqualificazione e la rivalorizzazione delle persone svantaggiate. Nella stessa sede saranno presentati il Progetto Europeo “Inclusage” i primi risultati e le attività svolte, e il rapporto Caritas sul 2010 Anno Europeo della lotta alla povertà. In occasione della “Giornata europea della solidarietà tra le generazioni” sarà anche rilanciata la “ricostituzione del Patto tra le generazioni”. Tra i punti del manifesto una ripartizione equa delle risorse; il rispetto della dignità delle persone e delle esigenze fondamentali; il recupero e la valorizzazione dell’anziano; la convocazione di una conferenza nazionale, nello scenario europeo. Per informazioni: tel 06.43599220; cell 339.1188074 – e-mail ageplatformitalia@Yahoo.it - Web www.age-platform.org


BRESCIA. 11ESIMA MOSTRA DEGLI HOBBY DEL PENSIONATO
Fino a domenica 25 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 presso i Chiostri di San Cristo, presso i Padri Saveriani ( via Piamarta 9 – Brescia) sarà possibile visitare l’ undicesima “Mostra degli hobby e delle invenzioni del pensionato” organizzata dal circolo culturale pensionati con il patrocinio del comune di Brescia. E’ una mostra collettiva a cui possono partecipare tutti, gratuitamente, unico requisito richiesto: essere un pensionato di Brescia e provincia. Lo scopo della mostra è dare spazio alla creatività dei pensionati dalla pittura alla scultura, dal modellismo alla miniaturizzazione. Per partecipare 030 280294


INVECCHIAMENTO DEI DONATORI: DALLA FIDAS L’INVITO AD UNA MAGGIORE RESPONSABILITA’ DAL 30 APRILE AD 2 MAGGIO IL 49° CONGRESSO NAZIONALE
In occasione del suo 49° Congresso nazionale, che dal 30 aprile al 2 maggio 2010 riunirà a Fiera di Primiero (TN) e Feltre (BL), oltre 300 delegati in rappresentanza di 69 associazioni autonome, la FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue), invita tutti i soggetti coinvolti nel gesto della donazione solidale ad una maggiore responsabilità. “In un momento storico che ci vede ancora sul filo del rasoio in quanto a raccolta di sangue ed emocomponenti, e con un parco donatori che, a breve, richiederà un forte ricambio generazionale, l’assunzione di maggiori responsabilità da parte delle associazioni di volontariato è la risposta più concreta e positiva”, spiega Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale della FIDAS. In attesa dei risultati di un’indagine commissionata dalla FIDAS al CENSIS (che sarà presentata durante il congresso), dati della Federazione dimostrano un progressivo invecchiamento dei donatori di sangue e la fuoriuscita dalla donazione attiva di 30-40 mila donatori ogni anno. Malgrado dal 2003 l’Italia sia autosufficiente in termini di componenti labili, il 15% delle donazioni proviene ancora da donatori occasionali (specie nelle regioni carenti, quali Lazio, Sardegna e Sicilia), mentre per quanto riguarda il plasma da avviare all’industria farmaceutica per la produzione di farmaci emoderivati si continua ad importare dall’estero il 35% del fabbisogno nazionale. Tra gli appuntamenti del congresso si segnalano oltre la presentazione della ricerca Censis, la “giornata del donatore” che si terrà domenica 2 maggio con la sfilata per il centro storico di Feltre.

Per info: Massimo Angeli 339-3767579 angelim@tiscalinet.it . Ufficio Stampa FIDAS Franco Ilardo, Resp. Comunicazione Bernadette Golisano. Tel. 06/6837301 ufstampa@tiscalinet.it

 

ASSOCIAZIONISMO VOLONTARIATO TERZO SETTORE

IL 24 E 25 APRILE INIZIA LA RACCOLTA DELLE FIRME PER L’ACQUA BENE COMUNE E PUBBLICO
Il fine settimana del 24 e 25 aprile inizia in tutta Italia la raccolta firme per i referendum per la ripubblicizzazione dell’acqua. In centinaia di piazze italiane saranno allestiti i banchetti. Per consultare la mappa delle piazze andare sul sito www.acquabenecomune.org. L’anniversario della Liberazione dal nazifascismo è occasione per liberare anche l’acqua dal mercato e dal profitto.


PROTESTA DEL NON-PROFIT CONTRO IL DECRETO CHE FA SALTARE LE TARIFFE POSTALI AGEVOLATE
La soppressione delle tariffe postali agevolate per tutta l’editoria libraria, quotidiana e periodica, colpisce in maniera molto dura le organizzazioni del settore non profit. L’aumento è del 500% circa per ogni singola spedizione e Poste Italiane ha adottato dal 1 aprile le tariffe piene senza prevedere i canonici 30 giorni di adeguamento a nuove norme. La denuncia arriva da un gruppo di 24 associazioni e organizzazioni (ActionAid, AIRC, Aism, Amnesty International, Centro per la Lotta contro l’Infarto-Fondazione Onlus, Cesvi, Coopi, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Greenpeace, Lega del Filo d’oro, Lav, Medici Senza Frontiere, Moige-Movimento Italiano Genitori Onlus, OSF, Pangea Onlus, Progetto Continenti Onlus, Save the Children Italia Onlus, Sightsavers Italia Onlus, Terre des Hommes, Telethon, Unicef Italia, Un Ponte per, WWF Italia) che hanno sottolineato come il recente provvedimento del governo che abolisce l’agevolazione danneggi gravemente tutte le loro attività di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi. Le organizzazioni si appellano al governo affinché vengano immediatamente adottate delle misure che evitino un vertiginoso aumento del budget delle spedizioni che non potrà che tradursi in un decremento dei fondi destinati ai progetti. Le organizzazioni sopracitate, quindi, chiedono l’immediato ripristino delle tariffe agevolate per il no profit. Il settimanale Vita ha lanciato un appello online che in poche ore ha raggiunto le duemila adesioni. Per informazioni: Tel 06 68892460 fax 06 6896588 – www.forumterzosettore.it


“SAPETE COME MI TRATTANO?” CONCORSO FISH CONTRO LE DISCRIMINAZIONI
La Fish, Federazione italiana superamento dell’handicap, promuove “Sapete come mi trattano??” un concorso di idee, aperto a chiunque senta di poter dare un contributo all’iniziativa partecipando con foto, sceneggiature, ma anche cortometraggi e vignette che raccontino le vicende quotidiane delle persone con disabilità, quasi mai divulgate dai mezzi di comunicazione. Per riportare finalmente in primo piano In una forma efficace, comprensibile per tutti il tema della disabilità. E’ un momento di condivisione, ma anche di denuncia. Il concorso “Sapete come mi trattano?” punta a questo: divulgare le testimonianze, rese al pubblico con una foto, una vignetta, un filmato o con un testo che potrà essere la sceneggiatura per uno spot o un breve film, ma anche il proprio pensiero e il proprio punto di vista rispetto al tema della discriminazione o dell’esclusione sociale delle persone con disabilità. Un Comitato d’Onore di esponenti di spicco del mondo della cultura e del movimento per i diritti delle persone con disabilità, avrà il compito di selezionare i vincitori tra i cinque finalisti selezionati in ogni categoria. Tra i componenti Pietro Vittorio Barbieri (presidente della Fish), Franco Bomprezzi (giornalista), Clara Sereni (scrittrice), Massimo Bucchi (disegnatore e illustratore), Goffredo Fofi (critico letterario e cinematografico), Stefano Rolando (docente di comunicazione Pubblica all’università Iulm di Milano), Fabrizio Caprara (amministratore delegato dell’agenzia pubblicitaria “Saatchi & Saatchi”), Roberto Koch (fondatore e amministratore delegato dell’agenzia fotogiornalistica “Contrasto”). Al primo classificato di ogni categoria verrà assegnato un premio di 2.000 euro, mentre per i secondi e il terzi classificati sono previste delle menzioni di merito. La Cerimonia di premiazione è prevista a Roma per il 18 settembre 2010. Per ogni altra informazione: www.sapetecomemitrattano.it


MILANO.SODALITAS DAY
Il prossimo 26 aprile a Milano in occasione del Sodalitas Day, la Fondazione Sodalitas presenterà i risultati inediti della Ricerca “Le prospettive della Responsabilità Sociale in Italia”, realizzata con GfK Eurisko; si tratta della prima indagine sul tema condotta intervistando individualmente i Top Manager delle più importanti imprese che operano nel nostro Paese. I risultati della Ricerca saranno commentati da protagonisti di spicco del mondo dell’impresa (Diana Bracco, Giorgina Gallo, Pietro Guindani, Alessandro Laterza, Gerlando Lauricella, Corrado Passera, Marco Tronchetti Provera) e del sistema confindustriale (Emma Marcegaglia, Alberto Meomartini, Alessandro Laterza), con la partecipazione di autorevoli rappresentanti delle Istituzioni (Letizia Moratti, Maurizio Sacconi, Stefano Zamagni) e degli stakeholders maggiormente sensibili alla CSR (Sindacati, Nonprofit, Università, Consumatori). Nel pomeriggio sono invece previste quattro sessioni di approfondimento sulle sfide che le imprese dovranno affrontare nei prossimi anni per lo sviluppo sostenibile: Ambiente, Comunità e territorio, Lavoro, Mercato e rapporti con gli stakeholders. L’ingresso è libero previa iscrizione on line sul sito www.sodalitas.it Fondazione Sodalitas è un’organizzazione sostenuta da 75 imprese e 80 manager, impegnata dal 1995 a diffondere la Responsabilità Sociale d’Impresa nel mercato italiano realizzando progetti con le imprese, nonchè a promuovere lo sviluppo manageriale delle organizzazioni nonprofit e la crescita delle nuove generazioni. Per ulteriori informazioni:Giorgia Vezzoli – Ufficio Stampa Sodalitas Day press.sodalitas@sodalitas.it ; 335 8470167 Maddalena Cassuoli – Responsabile Comunicazione ed Eventi Fondazione Sodalitas maddalena.cassuoli@sodalitas.it ; 333 7376278


QUANTO CONTANO I CITTADINI IN EUROPA? A MILANO TAVOLA ROTONDA DELL’ ISPI
Martedì 27 aprile si terrà a Milano a Palazzo Clerici, presso la sede dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (Ispi), la tavola rotonda dal titolo “Quanto contano i cittadini in Europa?”. L’incontro è organizzato dall’ Ispi in collaborazione con la Rappresentanza a Milano della Commissione europea, in occasione della pubblicazione del volume di Giovanni Moro “Cittadini in Europa. L’attivismo civico e l’esperimento democratico comunitario”. All’ indomani dell’entrata in vigore del trattato di Lisbona (1 dicembre 2009) e alla vigilia del 2011, Anno europeo del volontariato e della cittadinanza attiva, una tavola rotonda per parlare dei grandi temi dell’attualità. Prenderanno parte Vittorio Borelli di East, Marina Calloni dell’ Università Bicocca, Carlo Corazza della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, Giovanni Moro di Fondaca – Fondazione per la Cittadinanza attiva e Chiara Lucchin della Caritas Ambrosiana. Per informazioni e adesioni all’incontro contattare il numero di telefono 02.8693053, inviare un e-mail: ispi.eventi@ispionline.it o consultare il sito www.ispionline.it


FIRENZE. QUINTA EDIZIONE DI “ARCHITETTURA E SOSTENIBILITA'” IN OCCASIONE DI TERRA FUTURA
Terra Futura dedica anche quest’anno particolare attenzione ai temi dell’architettura sostenibile, dell’innovazione tecnologica e della progettazione partecipata. Sono prorogate al 30 aprile le iscrizioni al concorso “Architettura e Sostenibilità”, il premio vede la collaborazione di numerose facoltà italiane di architettura e ingegneria: Facoltà di Ingegneria Edile Architettura Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Facoltà di Architettura e Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura Università di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Molise, Dipartimento ITACA-Industrial design Tecnologie dell’Architettura e Cultura dell’Ambiente Università di Roma “La Sapienza”, DIPARC-Dipartimento di Progettazione e Costruzione dell’Architettura Università degli Studi di Genova; Sarà premiata la migliore tesi di laurea e di dottorato e le migliori buone prassi delle pubbliche amministrazioni in tema di edilizia e architettura partecipata e sostenibile. Il bando è scaricabile dal sito www.terrafutura.it . Si tratta della quinta edizione dell’iniziativa promossa daTerra Futura e dall’Associazione internazionale “Ecoaction Cultura & Progetto Sostenibili”. Per il miglior laureato e miglior dottorato, un riconoscimento in denaro e la possibilità di uno stage presso uno studio di progettazione architettonica, un’impresa o una PA. La premiazione avverrà venerdì 28 maggio (Firenze, Fortezza da Basso, 28-30 maggio) nel corso di un convegno sui temi. In quella occasione sarà allestita una mostra dei progetti di tutte le tesi ritenute idonee dalla commissione valutatrice; la mostra potrà diventare poi itinerante e fare tappa in alcuni atenei partner dell’iniziativa, oltre che in importanti fiere di settore. Per informazioni: Adescoop – Agenzia dell’Economia Sociale s.c. tel. 049/8726599 – s egreteria@adescoop.it .


DAL COSV : APRE LO STABILIMENTO PER LO SMISTAMENTO DEI RIFIUTI IN LIBANO
La cooperazione italiana in Libano annuncia l’ inaugurazione di uno stabilimento per lo smistamento dei rifiuti e la produzione di compost . Un esempio concreto dell’impegno italiano per la ricostruzione del Libano nell’ambito del programma Ross. L’iniziativa nasce dal progetto di cooperazione realizzato dal COSV, una ong italiana, con il finanziamento della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo della Farnesina e il supporto della locale ambasciata italiana. Da oggi Bint Jbeil e i comuni che fanno riferimento ai servizi per lo smaltimento dei rifiuti, saranno autosufficienti Il progetto oltre a realizzare le infrastrutture e a fornire le apparecchiature, garantisce l’addestramento del personale tecnico e amministrativo, l’introduzione del riciclo dei rifiuti tramite le tecniche di compostaggio e la sensibilizzazione della popolazione locale per l’introduzione della raccolta differenziata. Le autorità locali dichiarano di aspettarsi un significativo miglioramento, non solo della raccolta dei rifiuti ma più in generale della tutela ambientale urbana e periferica.Per la prima volta in Libano (se si fa eccezione per alcune esperienze nella capitale, Beirut) si avvia la raccolta differenziata con la tecnica biologica del compostaggio.

Visualizza i numeri precedenti dell’Agenzia Auser

 

 

Giusy Colmo –  Ufficio Stampa e Comunicazione

Auser  Nazionale

via Nizza, 154  00198  Roma,  Italy

Office Phone : +39  6  84407725 

Office Fax : +39  6  84407777

E-Mail : ufficiostampa@auser.it

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU