Area riservata

Anno 13 numero 12? 31 marzo 2010

Scritto da
25 maggio 2010

Agenzia settimanale – Anno 13 numero 12? mercoledì 31 marzo 2010

L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.

Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

AUSERINFORMA

SCUOLA AUSER DI FORMAZIONE, AL VIA IL MODULO 3

Riparte ad aprile il terzo modulo della Scuola Auser di Formazione per i dirigenti dell’associazione. I seminari, che si terranno a partire dall’8 aprile per le regioni del Nord-Est, affronteranno i temi della raccolta fondi, del tesseramento, della ricerca volontari e delle campagne sociali. Con questi corsi, Auser vuole raggiungere l’obiettivo di condividere strumenti e modalità per rinforzare le risorse umane e finanziarie delle strutture regionali e territoriali, affinché possano con più efficacia adempiere al compito di direzione. Ma anche definire e pianificare il supporto delle strutture, qualificare la relazione con i donatori, gli associati, i volontari, rinforzare e qualificare la capacità collettiva di mobilitazione sociale.

 

GALLIERA. (BO). PRONTO RICETTA

Ha da poco preso avvio a Galliera (BO) il nuovo progetto di Auser Bologna “Pronto ricetta”, grazie al quale gli anziani con limitata autonomia di movimento, che seguono terapie farmacologiche, potranno contare sull’aiuto dei volontari di Auser Bologna per ritirare le ricette dal medico e portarle in farmacia. L’iniziativa si propone di sostenere e aiutare le persone anziane che non possono contare sull’aiuto della famiglia per il ritiro dei farmaci ragion per cui, per venire incontro a queste esigenze, i volontari Auser di Galliera si sono resi disponibili per aiutare gli anziani. “Grazie a questo progetto saremo noi volontari ad andare in ambulatorio a ritirare le ricette e a provvedere poi a portarle in farmacia dove viene preparato l’ordine” – spiega il coordinatore Auser di zona, Giuseppe Melloni – “può sembrare poca cosa, ed effettivamente è solo una tra le tante attività in cui siamo impegnati qui a Galliera, ma anche da queste piccole cose dipende la salute dell’anziano che fatica a muoversi per la salute precaria, per il maltempo o per qualunque altro motivo”.

Per informazioni Auser Volontariato Bologna tel: 051.63.52.911 www.auserbologna.it

 

CAMPOLONGO (VE). MAFIA E INTERCETTAZIONI, NE HANNO DISCUSSO OSPITI ILLUSTRI

Tavola rotonda, sulla mafia, venerdì scorso al centro civico di Bojon. Un appuntamento organizzato dalle associazioni Auser, Volano e Mondo di carta. Sono intervenuti Rita Borsellino, sorella del giudice ucciso dalla mafia, Antonio Ingroia, Pm a Palermo, Gioacchino Genchi, consulente delle procure Antimafia per l’utilizzo dello strumento delle intercettazioni, Giuseppe Lo Bianco, giornalista dell’Unità e Petra Resky, giornalista scrittrice tedesca che si è occupata della strage di Duisburg in Germania ad opera della n’drangheta. Il titolo della tavola rotonda “Il ruolo della mafia in Italia e all’estero e il contributo delle intercettazioni per combatterla”. Nell’occasione è stato presentato il libro della Resky “Santa mafia: da Palermo a Duisburg”, Lagos editrice. Il libro tratta della piovra mafiosa che si insinua in tutta Europa soprattutto nelle gare d’appalto per le grandi infrastrutture ed opere pubbliche. “Campolongo – spiega l’organizzatrice Oriana Boldrin – è diventata punto di riferimento della cultura della legalità ed è riconosciuta per questo ruolo in tutto il territorio nazionale”.

 

CANTU’. UNA PRIMAVERA CULTURALE

L’Auser insieme Canturium organizza per i mesi di aprile e maggio tre corsi rispettivamente sulla filosofia, la politica, e l’informatica. Per quanto riguarda la filosofia, si comincia il 13 aprile con 4 incontri tutti i martedì; chi vuole seguire i discorsi sulla politica l’appuntamento è per il 7 maggio con 4 incontri tutti i venerdì. Dal 10 maggio prende avvio il corso di terzo livello di informatica dedicato alla fotografia digitale.

Per info: Auser insieme Canturium tel 031.3515003.

 

“NONNI IN INTERNET: UN CLICK PER STARE INSIEME”

Si è avviato a Roma, presso la scuola media statale di via dell’Archeologia nel quartiere di Torbellamonaca, il progetto “Nonni in Internet: un click per stare insieme” promosso da Auser, Spi-Cgil con la Fondazione Mondo Digitale. Un percorso di alfabetizzazione informatica per anziani articolato in lezioni in aula gestite dai ragazzi e laboratori di esercitazione gestiti dall’ Auser. L’obiettivo è il superamento del divario digitale favorendo anche il rapporto intergenerazionale.

 

NOVENTA PADOVANA. TELEFONO AMICO PER LE PERSONE SOLE

Il nuovo progetto si chiama Telefono Amico, frutto di una collaborazione tra il comune di Noventa Padovana (PD), l’assessorato alle Politiche sociali e l’Auser circolo di Noventa. Un’attività di compagnia telefonica avviata dagli inizi di marzo in via sperimentale e rivolta alle persone che vivono sole. Un’iniziativa che pone l’attenzione al territorio e alla comunità, rappresentando un buon lavoro di rete tra le realtà territoriali. Gli anziani e le persone che saranno indicate dall’assistente sociale, dopo aver acconsentito ad aderire al progetto, vengono chiamate al telefono di casa nei giorni di mercoledì e venerdì mattina per ascoltare i loro bisogni, o semplicemente scambiare quattro chiacchiere al telefono. Lo spazio operativo nel quale opera l’Auser è un ufficio al piano terra del centro civico “Brugnolo” e l’attività del Telefono Amico è gestita dai volontari che mettono a disposizione un po’ del loro tempo, fornendo informazioni sui servizi erogati dal Comune e da altre realtà del territorio.

 

VARESE. CONVEGNO SCIENTIFICO NAZIONALE ” 50° OZMA BIOASTRONOMIA SETI”

Sabato 10 aprile 2010, dalle ore 09.00 alle 18.00 presso l’ Aula Magna della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Università degli Studi dell’Insubria (via Dunant – Varese), si terrà un appuntamento per celebrare il 50° anniversario del Progetto Ozma di Frank Drake, Seti Italia G. Cocconie UniversAuser – Osservatorio Foam13 – Gat con il Patrocinio e la collaborazione dell’Università degli Studi dell’Insubria.

Info e prenotazioni:+39 340.9935956 – brmoret@libero.it

 

NOVELLARA. BILANCIO DI SOLIDARIETA’

L’Auser di Novellara ha presentato un resoconto delle attività di volontariato svolte sul territorio nel 2009. Alla presenza del presidente provinciale Umberto Bedogni e del presidente del Centro Auser di Novellara Enzo Tondelli. Significativi i numeri che si riferiscono ai trasporti per anziani al centro diurno, per visite, per pasti alle mense scolastiche, per diversamente abili che hanno impegnato i soci per circa 3.700 ore per un totale di 50.660 chilometri. I soci Auser hanno dedicato ben 3.758 ore al presidio e alla gestione dell’isola ecologica di Novellara; 5.114 ore in servizi di collaborazione con il settore Opere pubbliche del Comune; 2.674 ore in attività di supporto presso la Casa protetta comunale; 868 ore per servizi di vigilanza presso il Museo Gonzaga e le sale espositive; 1.095 ore nel presidio e nella manutenzione dei cimiteri; 1.614 ore nella cura del verde pubblico. Il totale di tutte le attività è di 20.956 ore di servizio spalmate su 7.993 numeri di servizi. A queste attività di volontariato si devono poi aggiungere le ore dedicate all’ascolto telefonico di anziani soli o in situazioni di difficoltà gestito da un numero ristretto di donne, tecnicamente preparate per mantenere i contatti con gli anziani che soffrono di solitudine, una delle iniziative che illustrano la rilevanza dell’azione di solidarietà sociale svolta dai Volontari. Si tratta di un’associazione in continuo sviluppo e programmazione di nuovi progetti tra cui l’Università dell’età libera, recentemente costituita, l’iniziativa per la raccolta di foto d’epoca su Novellara, l’adesione al Bici-bus e svariati corsi in collaborazione con associazioni e cooperative locali.

 

TARANTO. GIORNATE FAI DI PRIMAVERA 2010

Sabato 27 e domenica 28 marzo l’Auser Taranto ha partecipato alle giornate Fai ed ha organizzato visite ai monumenti della città aperti al pubblico. Quest’anno per la prima volta è stato aperto l’arsenale militare e Auser ha organizzato per i soci la visita guidata. Sono state esplorate per la prima volta le officine meccaniche e gli impianti. Questa iniziativa ha avuto lo scopo di sensibilizzare i cittadini ad una mobilitazione per il reimpiego di questo sito della città come monumento storico ma anche come sito da restituire alla città per le belle passeggiate nel verde che offre. Alla fine della visita l’ Auser ha concordato con gli operatori del Fai incontri e un lavoro comune per informare i cittadini dei beni comuni non conosciuti e non utilizzati.

 

VARESE. LETTURE DA “PASSI AFFRETTATI” DI DACIA MARAINI

Martedì 30 marzo alle ore 21.00 presso la Cooperativa Belforte di Varese il gruppo “Teatro Auser Varese” ha presentato brani tratti da “Passi Affrettati” di Dacia Maraini. Testimonianze di donne ancora prigioniere della discriminazione storica e famigliare. Hanno dato voce gli interpreti: Lucia Alagna, Walter Castoldi, Ierina Dabalà, Ileana Pezzi, Liliana Terzi, Mauro ValliniI. Seguiranno altre iniziative.

Per informazioni: Tel 0332.341843 – 333.4169612;

e-mail brambilla.bruna@gmail.com

 

AUSER VITTORIA (RG). CORSO DI LINGUA ITALIANA “SAPERE PER TUTTI”

Da martedì 6 aprile 2010 alle ora 9.30 presso la Biblioteca Comunale (via San Martino, 141- Vittoria) si terranno le lezioni di “Sapere per tutti” un laboratorio per il recupero delle attività linguistiche di base. Leggere e scrivere correttamente la lingua italiana e comprenderla meglio nella sua espressione scritta e orale.

Per iscrizioni e informazioni: cell. 349.6154825 – 340.8631478,

e-mail attivamente08@yahoo.it

 

 AUSER PESCHIERA BORROMEO. INIZIATIVE UNIVERSITA’ DELL’ ADULTO L’associazione Auser Insieme di Peschiera Borromeo rende note alcune iniziative in programma nei prossimi giorni. Venerdì 9 Aprile alle ore 20:00 in collaborazione con La Tribù ed Emergency, presso il bar dell’ U.S. Sporting Linate, in via Pascoli a Linate di Peschiera Borromeo, verrà organizzato un buffet con i prodotti del commercio equo solidale, da agricoltura biologica e da cooperative sociali. Alla serata parteciperà Lily Thapa, fondatrice dell’ONG “Women for Human Rights” in Nepal, per migliorare le condizioni di vita delle donne e per tutelare i loro diritti. Giovedì 15 Aprile alle ore 21:00 per le “Serate a San Bovio”: (ogni 3′ giovedi’ del mese, presso il salone del Centro Anziani di San Bovio), si terrà “Eritrea: ieri, oggi e domani” Storia di un paese con una millenaria cultura. Un viaggio fotografico nella storia, nella cultura e nell’arte di questo paese africano. Giovediì 22 Aprile (ore 21:00) alla Sala Matteotti c/o il Municipio di Peschiera Borromeo in Via XXV Aprile “Viaggiare con consapevolezza”.Filmati e foto raccontati con passione per sognare un viaggio diverso tra Marocco, Islanda e Patagonia … Incontro con il Dr. Andrea Rossotti, geologo ed esperto in vulcanologia. Una vera Geo-Guida, cioè un ideatore di itinerari e guida perdiversi viaggi.

Per ogni ulteriore informazione, potete scrivere a: auser.peschiera@hotmail.it o visitare il nostro sito: www.auser.peschieraborromeo.eu

 

ANZIANI E DINTORNI

LA GIORNATA EUROPEA DI SOLIDARIETA’ FRA LE GENERAZIONI

Il 29 aprile 2010 si terrà la seconda edizione della Giornata Europea di solidarietà fra le generazioni. L’iniziativa è promossa dalla piattaforma europea delle persone anziane Age Platform con sede a Bruxelles, un’organizzazione che raggruppa decine di associazioni non governative che si occupano di anziani. L’iniziativa rappresenta una vera e propria campagna di sensibilizzazione per porre all’attenzione dell’opinione pubblica internazionale l’importanza sociale e culturale della solidarietà e del dialogo fra generazioni. Tante le iniziative previste in tutta Europa, per quanto riguarda l’Italia a Roma si terrà una manifestazione nel quale verrà presentato il Manifesto per la solidarietà fra le generazioni, l’inclusione sociale e la latta alla povertà. www.age-platform.eu

 

LA META’ DEGLI OVER 65 SOFFRE DI DISTURBI LEGATI AL SONNO

Dopo i 60 si presentano delle modifiche nelle caratteristiche del sonno. Il tempo speso negli stadi di sonno lento diminuisce, mentre vi è un associato aumento di risvegli. Questi cambiamenti riflettono una mancanza di completo controllo circadiano delle regolazione del sonno, con spostamento dello stesso verso la prima sera. La sonnolenza comincia più precocemente. Così ci si sveglia presto senza riuscire poi a riaddormentarsi. Una percentuale ampia di anziani è a rischio disturbi del sonno che possono essere causati da molti altri fattori come le modificazioni delle attività sociali, l’aumento dell’uso di farmaci. I disturbi più largamente riscontrabili sono le ipersonnie o ipersonnolenze durante il giorno o le insonnie. Le possibili conseguenze sono riduzione della capacità di attenzione, alterazioni della memoria e della concentrazione, ritardo nel tempo di reazione . I disturbi del sonno nell’ anziano finiscono così per riguardare la dimensione sociale e psicologica.

 

PREVENZIONE OVER 50. COME LO SCREENING PUO’ SALVARE LA VITA

I dati dell’ Osservatorio nazionale dei programmi di screening , le indagini preventive di massa offerte dal Servizio sanitario nazionale ai cittadini, evidenziano che la cultura della prevenzione stenta anche quando si tratta di scoprire un cancro dell’ intestino. Il tumore del colon retto è la seconda causa di morte in Europa. Purtroppo le attrezzature di prevenzione sono disponibili in modo disomogeneo sul territorio nazionale 44,5 % al nord , 28% al sud e nelle isole. Il Piano oncologico nazionale 2010-2012 ha inserito tra le priorità l’incremento di questi screening grazie ai quali nel 2008 sono stati identificati più di 13 mila potenziali casi di tumore. La diagnosi precoce dimezza le morti. Per far capire alle categorie a rischio quanto sia importante sottoporsi ai controlli, l’ Aistom e l’ Associazione oncologi medici Aiom insieme alla Federazione del volontariato oncologico Favo promuovono la Campagna di sensibilizzazione degli over 50. Di tumore al colon-retto si guarisce se è individuato in tempo.

Per saperne di più: www.tumorecolonretto.itwww.aistom.org

 

ALZHEIMER: “SALVARSI CON UNA FIABA”

I malati di Alzheimer vivono tra un passato sognato e un incomprensibile presente. Raccontare le fiabe è per loro una vera terapia dell’Anima.” Emanuela Pasin, neuropsicologa e psicoterapeuta, da più di dieci anni si dedica alla malattia di Alzheimer seguendo sia i pazienti che i loro familiari. L’ Alzheimer è una sindrome per la quale la medicina non ha trovato ancora la cura; priva lentamente le persone della memoria, della ragione, della coscienza e dell’autocontrollo. Ma da alcune esperienze di psicoterapia sta emergendo che esistono conoscenze conservate nella mente e alcune immagini continuano ad essere create dalla mente, anche molto compromessa a livello neurologico. Le fiabe, hanno in sé un potere particolare di trasformare i nuclei psichici in immagini concrete. Per informazioni Tel: 06.99703808 – ufficiostampa@magiedizioni.com

 

SI PUÒ FARE TENDENZA A TUTTE LE ETÀ

E’ l’idea base di un blog realizzato da Ari Seth Cohen, un fotografo statunitense che ha raccolto decine di immagini di over 70 in giro per le strade di New York. Il blog si chiama appunto Advanced Style per indicare che soprattutto col passare degli anni le persone spesso riescono a consacrare un proprio stile personale, anche attraverso piccoli dettagli che fanno la differenza. Questo non significa essere eleganti a tutti i costi, ma mantenere quella dose di creatività, non influenzata dalle mode e legata ad una personalità ormai decisa. Le foto ritraggono personaggi, a volte un po’eccentrici, che tra le vie di Manhattan dimostrano come il piacere di vestirsi in modo originale, di avere un proprio stile e di fare tendenza è un divertimento da godersi a tutte le età. www.intrage.it oppure in lingua inglese http://advancedstyle.blogspot.com I SESSANTENNI SCOPRONO L’ HOME BANKING Una ricerca dell’ Abi sulla relazione banca-cliente, realizzata in collaborazione con Gfk Eurisko rileva che nel 2008-2009 tra gli utenti dei servizi di home banking la fascia anagrafica degli over 55 è quella che è cresciuta di più. Questa fascia d’età rappresenta solo 1/5 dei navigatori ma a quanto pare usa molto internet per accedere al conto corrente e inviare bonifici, leggere i giornali on line, guardare video su youtube. Nel giro di un anno sull’uso dell’ home banking da parte dei senior si è registrato un aumento del 16% per la fasce 55-64 anni e del 25% per quella tra i 65 e i 74 anni. Secondo l’indagine gli home banker tipo risiedono prevalentemente nel nord del paese e sono di cultura medio-elevata e integrano l’utilizzo di canali fisici come l’ufficio bancario con internet, call center e bancomat.

 

 

ASSOCIAZIONISMO VOLONTARIATO TERZO SETTORE

L’UISP INCONTRA LA COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI E LANCIA L’ALLARME: “IL VALORE SOCIALE DELLO SPORT E’ IGNORATO NELLA BOZZA DI NUOVO CONTRATTO DI SERVIZIO”

L’Uisp ha criticato il metodo e il merito del documento, approvato senza il coinvolgimento dell’associazionismo e del volontariato, come invece era avvenuto in passato. Ora che il Contratto di servizio Rai è passato alla Commissione di vigilanza parlamentare l’Uisp ha preso la parola: “Si parla poco e male di tutto lo sport in questo documento – spiega Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp, all’uscita dell’audizione – forse perchè si preferisce sottrarre progressivamente questo genere molto popolare alla competenza del servizio pubblico per assegnarlo alle tv a pagamento. In particolare viene ignorato lo sport per tutti, un fenomeno nuovo e crescente, dalla forte valenza sociale, come recentemente stabilito in sede europea dal Libro Bianco sullo sport approvato nel luglio 2007. L’Uisp sottolinea il diritto di tutti i cittadini alla pratica sportiva ma anche il diritto universale a poterne godere le valenze comunicative”. Prosegue Fossati: “Pensiamo che il racconto del nostro Paese attraverso il servizio pubblico nazionale non possa ignorare questa realtà di pratica sportiva legata alla salute e al benessere dei cittadini e dei giovani e che coinvolge milioni di cittadini. La valenza sociale dello sport è testimoniata dalle numerose iniziative che ne fanno un perno di attività multiculturali tra cittadini italiani e stranieri”. Inoltre nel Contratto di servizio non si fa cenno allo sport paralimpico e allo sport per tutti dei disabili. Prosegue Fossati: “Chiediamo che vengano inseriti questi riferimenti visto che lo sport è ormai considerato nel mondo uno degli strumenti principali nella riabilitazione e nell’inserimento sociale”.

 

CSV . EMERGENZA E RISCOSTRUZIONE SOCIALE IN ABRUZZO

CSVnet, il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, a un anno dal terremoto che ha colpito L’Aquila rende noti i dati riguardanti la condizione del Volontariato abruzzese, le attività svolte in aiuto alla popolazione terremotata e i progetti messi in campo per la ricostruzione sociale del territorio. I dati più allarmanti sono i seguenti : Solo 17.000 persone hanno trovato alloggio in una delle sistemazioni abitative previste dal Governo mentre quasi 5.000 aquilani sono ancora sistemati in alberghi sulla costa. E’ ancora lontano il ritorno ad una vita normale per la popolazione colpita. I Csv abruzzesi lavoreranno a fianco delle Organizzazioni di Volontariato nella realizzazione di progetti che abbiano come idea guida quella della ricostruzione sociale partecipata, in cui sia coinvolta anche l’impresa sociale, l’università e gli enti locali. Il primo progetto è quello della Casa del Volontariato, la struttura che verrà realizzata entro il 2010 grazie ad una raccolta fondi che vede coinvolti i 72 CSV italiani, Banca Etica, Round Table Italia ed il gruppo editoriale Vita e che ha raccolto, ad oggi, 500.000 euro e promesse di impegno per ulteriori 200.000 euro, sarà la nuova sede del CSV dell’Aquila e di tutte le associazioni locali che ne hanno già fatto richiesta, un laboratorio per costruire reti e collaborazioni fra le OdV e gli altri attori sociali e per elaborare proposte sostenibili e risposte concrete ai nuovi bisogni della comunità aquilana. Un ulteriore impegno è la presentazione dei progetti sperimentali finanziati con il Fondo Nazionale per il Volontariato per l’anno 2010 che ha consentito il finanziamento di ben 30 progetti (per un ammontare di 919.800 mila euro circa).

Per informazioni: Tel 06 45504996- 340 2113992 – ufficiostampa@csvnet.it

 

PROGETTO “RETE CONTRO L’ALCOLISMO” CERCASI VOLONTARI

Lunedì 12 Aprile 2010 alle ore 13,30 nei “Saloni” in via Ambrosini n.129 presso il CeIs di Roma sarà presentato un corso di formazione per volontari che svolgeranno presso la sede principale del Centro Italiano di Solidarietà un servizio di assistenza agli utenti del Numero Verde per la lotta all’alcolismo. Un attestato riconosciuto dal “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali”, dal “Crarl” – Regione Lazio e dal “CeIs” sarà rilasciato alla fine del corso.

Per informazioni ed iscrizioni : 06/54195244 – e-mail: tutor@ceis.it

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU