fbpx

Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 8 – 26 febbraio 2020

Scritto da
26 febbraio 2020
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 8– mercoledì 26 febbraio 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

LILIANA SEGRE SOCIA ONORARIA DI AUSER
La Senatrice a vita Liliana Segre ha accolto con piacere la richiesta di Auser Nazionale di adesione all’associazione come socia onoraria. “Siamo orgogliosi della risposta positiva della senatrice Segre – sottolinea il presidente nazionale Auser Enzo Costa –  la sua storia, la testimonianza della sua vita  che instancabilmente porta avanti da anni, sono parte di noi. Siamo e saremo al suo fianco nelle battaglie per i diritti, l’uguaglianza e  nel respingere con forza la cultura dell’odio e della violenza”.

CORONAVIRUS: AUSER NAZIONALE INVITA TUTTE LE ASSOCIAZIONI AUSER ALLA MASSIMA CAUTELA NELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’ ASSOCIATIVE E DI VOLONTARIATO. LE PAROLE DEL PRESIDENTE COSTA
Il presidente di Auser Nazionale Enzo Costa in una nota a tutte le strutture ha invitato ad agire con attenzione massima, attenendosi scrupolosamente alle disposizioni nazionali del Ministero della Salute e alle direttive emesse dalle Regioni.
“Non si tratta di creare o alimentare stupidi allarmismi ma di agire con intelligenza e razionalità, anche per la tutela dei nostri volontari e dei nostri associati, evitando azioni che possano aumentare la precarietà alle persone che coinvolgiamo e a quelle a cui ci rivolgiamo” sottolinea il presidente Costa “In questa fase di profondo allarme e preoccupazione invito a sospendere tutte le iniziative che prevedono spostamenti di persone da un territorio ad un altro e assembramenti in luoghi chiusi. Invito, inoltre, soprattutto nelle zone a rischio, a prendere contatto con le autorità locali per definire come proseguire le attività di trasporto sociale o di assistenza alle persone sole, spesso oggetto di convenzione, e a garantire ai nostri volontari tutte le misure di profilassi possibili (mascherine, gel, guanti ecc.)”. A Livello nazionale sono sospese riunioni e incontri che prevedono spostamenti di persone sostituendole con consultazioni a distanza via mail o Skype.
“Non si tratta di creare allarmismo ma di agire in termini di buon senso, tutto ciò che può essere spostato o gestito diversamente va rivisto, sappiamo ancora molto poco su come l’epidemia si sta diffondendo e cautela, prudenza e collaborazione sono comportamenti obbligati”.
Sul sito www.salute.gov.it  le raccomandazioni del Ministero della Salute a cui attenersi scrupolosamente.

CORONAVIRUS, SOSPENSIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUSER LOMBARDIA FINO A NUOVE DISPOSIZIONI
Il Coronavirus si sta purtroppo diffondendo in Italia e la Lombardia è particolarmente interessata dal numero più alto di positivi. Il Ministero della Salute suggerisce comportamenti e profilassi per impedire e arginare il propagarsi dell’epidemia.
Ecco cosa riporta la nota di Auser Lombardia: “Crediamo che anche la nostra associazione debba collaborare e contribuire a debellare questa nuova piaga, pertanto, in accordo con la Presidenza Nazionale Auser abbiamo deciso di sospendere cautelativamente, fino a nuove disposizioni, tutte le attività di Auser: aiuto alla persona, servizi di accompagnamento sociale, promozione sociale, volontariato civico, educazione degli adulti.  In particolare, per quanto riguarda la sospensione dei servizi di accompagnamento sociale, abbiamo informato le AST territoriali e i Sindaci, motivando tale sospensione con il fatto che i nostri volontari non sono personale sanitario, non sono dotati di strumentazione protettiva adeguata, e sono nella fascia di età superiore ai 65 anni, anch’essa a rischio. Non si tratta di creare allarmismo ma di agire con buon senso e di contribuire a minimizzare i rischi per la salute pubblica.”
Sul sito www.auser.lombardia.it le info.

AUSER VENETO SOSPENDE IN VIA CAUTELATIVA TUTTE LE ATTIVITA’ FINO A NUOVE DISPOSIZIONI
Auser Veneto, in ottemperanza della direttiva della Regione in coerenza con quanto previsto dal Ministero della Salute ed in accordo con Auser Nazionale sospende cautelativamente tutte le attività associative e di volontariato. Invita i presidenti territoriali ad osservare scrupolosamente tutte le indicazioni delle autorità competenti e a prendere contatti con i Sindaci dove si sono sottoscritte convenzioni per informarli delle decisioni assunte, concordando le soluzioni adatte a tutelare le terapie salvavita (malati oncologici, dializzati, ecc.)

PALERMO, IL GIARDINO DEL BENESSERE, TERRENO CONFISCATO ALLA MAFIA, LANCIA UNA CAMPAGNA DI SOSTEGNO PER AMPLIARE LE ATTIVITA’
Un terreno confiscato alla mafia in Viale della Resurrezione, 78 a Palermo, da discarica è stato trasformato in un Giardino del Benessere. Inaugurato il 13 dicembre dello scorso anno, è aperto ad adulti e bambini ogni giorno svolgendo tante attività: salute e benessere, tempo libero, cultura, legalità, doposcuola gratuito, orto sociale, ambiente, ecc.
Il Comune di Palermo ha concesso il bene all’Associazione di Volontariato Auser Palermo che insieme ad Auser Nazionale, Auser Sicilia ed altre Associazioni partner ha realizzato la prima fase del progetto Giardino del Benessere. Il progetto cofinanziato da Fondazione con il Sud, Fondazione Sicilia, Auser e da altri Enti si concluderà a marzo 2021. Mancano purtroppo le risorse per ampliare le attività e realizzare: un campo di bocce, una piattaforma in legno per la ginnastica dolce all’aperto, fornire la struttura di ombrelloni, una maggiore quantità di sedie, panchine, ecc.
Per questo è stata lanciata una campagna nazionale di sostegno. Si può contribuire
con una donazione a: Auser Palermo IBAN – IT56X0306904603005050330134
causale “Donazione Progetto Giardino del Benessere Palermo”

COSTITUITA DALL’AUSER L’UNIVERSITA’ DELLO JONIO A NIZZA E ALI’ TERME (ME)
Al via, con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra l’Istituto Comprensivo di Alì Terme, l’Auser Jonica di S. Teresa e la Libera Università per la Terza Età (Lute) “Auser Insieme” di Milazzo, il progetto Università dello Jonio. Si tratta di un’iniziativa aperta a uomini e donne di tutte le età. La firma del protocollo è avvenuta alla presenza della dirigente scolastica Rosita Alberti e, per l’Auser, di Angela Passari della presidenza regionale, di Claudio Graziano, presidente provinciale e di Pina Teresa Lontri, presidente Auser Jonica. La Lute di Milazzo ha già costituito Università per la Terza Età anche nei Comuni di Furnari, Pace del Mela, Santa Lucia del Mela, Condrò, Torregrotta, Monforte San Giorgio, Spadafora, Villafranca Tirrena, Messina e Letojanni. Nei prossimi giorni saranno tenuti degli incontri con i sindaci di Ali Terme e Nizza per predisporre un ulteriore protocollo d’intesa e consolidare così questa esperienza di apprendimento permanente che sta ottenendo grandi consensi e partecipazione in altre zone della provincia.

TREIA (MC): UN GRUPPO DI 20 VOLONTARI PER ASSISTENZA E COMPAGNIA NELLA CASA DI RIPOSO E NELLA STRUTTURA A LUNGA DEGENZA
Il 21 febbraio 2020, alle ore 21, si è tenuta una riunione organizzativa, presso la sala ex Ipsia di Treia,  per definire la partecipazione al progetto di volontariato solidale, da svolgere a Treia presso la Casa di Riposo e la struttura di Lunga Degenza. Presenti  i rappresentanti  delle  associazioni promotrici di Adesso Yoga, Avis Treia ed Auser Treia, la coordinatrice Catia Castellani ed il presidente Antonio Marcucci dell’Auser provinciale di Macerata. Quest’ultimo durante l’incontro ha illustrato  i passi burocratici da compiere per poter svolgere il servizio di compagnia e volontariato nelle strutture sopraindicate, ovvero l’iscrizione ad una associazione titolata e riconosciuta dalla Regione Marche, come è appunto l’Auser, l’iscrizione ad una apposita lista di volontariato e la copertura assicurativa per i volontari.

AMANTEA (CS), DIECI ANNI DI AUSER AL SERVIZIO DELLA COMUNITA’
Dieci anni di presidio a favore dell’ inclusione sociale, dello scambio intergenerazionale e, soprattutto, dell’Integrazione culturale. Auser Amantea (CS) è al servizio della comunità: dai corsi per l’apprendimento dell’ informatica alle lezioni di italiano per gli esuli nordafricani presenti sul territorio, dall’organizzazione di eventi aggregativi in favore degli anziani alle azioni concrete per innalzare il livello di qualità della vita dei pensionati e delle persone bisognose. Non c’è stata iniziativa pubblica sul territorio in questi dieci anni che non abbia visto l’ Auser presente, così come non c’è stata attività civica che non abbia visto i volontari protagonisti, nelle vesti e nelle forme più svariate. Auser  ha saputo gettare un ponte tra le differenze: quando Amantea ha dovuto misurarsi con l’ accoglienza dei profughi e la diffidenza, l’associazione ha avviato un dialogo che ha consentito di conoscere e di capire. Le serate svolte nel centro storico sono state molto più utili di mille parole.
Fonte: Gazzetta del Sud

SORBOLO MEZZANI (PR), TAXI SOCIALE ELETTRICO: IL TRASPORTO AUSER E’ SOSTENIBILE
A Sorbolo Mezzani (PR) il servizio sociale è sostenibile. A favore infatti di una conversione ecologica per la salvaguardia dell’ambiente e la riduzione dell’inquinamento, l’ amministrazione comunale, volendo premiare lo sforzo dell’Auser cittadina, ha consegnato un nuovo taxi sociale completamente elettrico e a emissioni zero. Il nuovo mezzo, dotato inoltre di una pedana per le carrozzine, andrà a implementare il servizio di accompagnamento di anziani e ragazzi disabili per visite sanitarie e a scuola. Durante l’inaugurazione  era presente la referente di Auser per Sorbolo Mezzani, Michelina Veroni: «Il servizio che la nostra associazione svolge – ha dichiarato – non è solamente di semplice trasporto. I nostri speciali volontari, infatti, che ringrazio, si pongono sempre l’ obiettivo di cucire relazioni con gli utenti, star loro vicino e accogliere le loro richieste». «Ciò che rende unico il servizio taxi del paese – ha affermato l’assessore ai Servizi sociali, Sandra Boriani – è il prezioso rapporto umano che Auser instaura con i fruitori. Un grazie va ai volontari, a Roberta Conti, dipendente dell’ ente che organizza il servizio, e a tutta la squadra dell’ assessorato ai Servizi sociali». Infine, il sindaco Nicola Cesari ha ragionato sui vantaggi che porterà il nuovo pulmino: «Grazie all’ elettrico con soli 10 euro di pieno sarà possibile percorrere molto chilometri e accedere facilmente alla città» .


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

CORONAVIRUS, LE DECISIONI DEI CSV: ANNULLATE CIVIL WEEK E FA’ LA COSA GIUSTA
Il volontariato non si ferma e le attività proseguono, ma con le dovute attenzioni. È questa la linea assunta in queste ore da diversi Centri di servizio delle regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Trentino, Veneto, Piemonte) che ad oggi hanno emesso ordinanze per limitare il rischio di esposizione al Covid-19 (Coronavirus).
I Csv della Lombardia hanno annullato, fino al 1^ marzo, tutti gli eventi e corsi di formazione per volontari e associazioni; Gli uffici restano comunque contattabili attraverso i consueti recapiti telefonici e via e-mail. A Milano sono state intanto rinviate le due grandi manifestazioni previste per il primo week-end di marzo: la prima edizione della Civil week, il ricco calendario di iniziative e che era prevista dal 5 all’8 marzo e promossa dal Csv e dal forum terzo settoere locale insieme al Corriere della Sera. E la 17ma edizione della mostra mercato Fa’ la cosa giusta, incentrata sul consumo critico e gli stili di vita sostenibili, che avrebbe dovuto tenersi dal 6 all’8 marzo alla Fiera di Milano. In Piemonte e Liguria, anche i Csv di Asti Alessandria, Genova, Torino e Novara hanno chiuso al pubblico gli uffici per la settimana in corso, continuando le attività di consulenza e orientamento solo on line (via email, skype) o al telefono.  Attività ridotte anche nella Capitale europea del volontariato. Secondo quanto comunicato anche su Facebook, gli uffici del Csv di Padova sono aperti ma con la richiesta di contattare il personale principalmente al telefono o via email e social network, suggerendo alle associazioni della provincia di “attenersi alle stesse indicazioni mantenendo i servizi attivi per quanto possibile”. La stessa decisione hanno gli altri 6 Csv del Veneto e il Csv regionale del Friuli Venezia Giulia. Rimandati quindi a data da destinarsi tutti gli appuntamenti pubblici in calendario questa settimana, i corsi di formazione e i tavoli di progettazione; sospeso il servizio di affitto sale. Anche in Emilia Romagna sospesi incontri ed attività formative con più di 4-6 persone in base alla comunicazione diffusa dai Csv di Bologna, Ravenna le sedi di Modena e Ferrara del Csv Terre Estensi, la sede di Reggio Emilia del Csv Emilia e il Csv di Rimini.
Restando attiva la comunicazione, nei prossimi giorni i Csv potranno essere anche un’antenna per verificare lo stato delle attività specifiche delle associazioni in cui sono direttamente impegnati i volontari. Intanto l’Auser, associazione nazionale per l’invecchiamento attivo, ha comunicato che sono sospese “tutte le iniziative che prevedono spostamenti di persone da un territorio ad un altro e assembramenti in luoghi chiusi, invitando tutte le strutture sul territorio a comportarsi in modo analogo”. Alcune associazioni ospedaliere, come Federavo, stanno consigliando alle sedi locali la sospensione delle attività di volontariato negli ospedali.
Fonte: redattoresociale.it

ASSENZA DI LUCRO E USO DEL PATRIMONIO NEL TERZO SETTORE: UN NUOVO INSTANT BOOK
Il nuovo instant book della collana Le Bussole si intitola “L’assenza di scopo di lucro e la destinazione del patrimonio” e approfondisce uno degli aspetti più importanti delle disposizioni introdotte dalla riforma del terzo settore. La pubblicazione, curata da Paolo Pesticcio e realizzato da CSVnet Lombardia in collaborazione con CSVnet, inizia con una analisi panoramica delle disposizioni in materia per poi concentrarsi sul divieto di distribuzione degli utili per gli Ets – Enti di terzo settore (esaminando anche la distribuzione indiretta degli utili e gli aspetti sanzionatori) e sulla devoluzione del patrimonio degli Ets (soffermandosi sull’obbligo di devoluzione del patrimonio in caso di scioglimento ed estinzione, e sulla perdita della qualifica di Ets senza scioglimento ed estinzione). L’instant book si conclude poi con alcune indicazioni circa le questioni legate al periodo transitorio.
Il testo in formato pdf può essere scaricato gratuitamente a questo link insieme a tutti i precedenti volumi della stessa collana.
Il nuovo instant book fa parte di un più ampio progetto editoriale che prevede la pubblicazione di 16 volumi in totale, col fine di fornire strumenti utili alla comprensione delle novità introdotte dalla riforma.  La pubblicazione si aggiunge alle precedenti uscite dedicate a “Chi sono gli enti di Terzo Settore”, “Per chi non è ETS: cosa succede?”, “Le ODV prima e dopo”, “Le APS prima e dopo”, “Saper ricevere le donazioni”, “Imposte indirette e tributi locali”, “Gli statuti degli ETS”, “Il volontario e le attività di volontariato”, “Il regime fiscale per gli enti esclusi dalla Riforma del Terzo Settore” e “Le attività di interesse generale e le attività diverse”.
Per informazioni: Redazione CSVnet Lombardia | redazione.regionale@csvlombardia.it | Luca Muchetti – 333 6421253
Ufficio stampa CSVnet | ufficiostampa@csvnet.it | Clara Capponi – 340 2113992


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU