Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 9 – 6 marzo 2019

Scritto da
6 marzo 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 9– mercoledì 6 marzo 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

#UNEUROPAPERNOI. AUSER ADERISCE ALL’APPELLO LANCIATO DA ROMANO PRODI DI ESPORRE LA BANDIERA EUROPEA
Auser Nazionale ha aderito  all’appello #uneuropapernoi lanciato da Romano Prodi e consultabile al seguente indirizzo.
Il  21 marzo  la bandiera dell’Europa e dell’Italia sventoleranno dalle sedi Auser e saranno presente sulle pagine e profili social.
Scrive Prodi: “La bandiera Europea e la bandiera Italiana esprimono la nostra unità, a garanzia dell’inclusione di tutti; la solidarietà, cresciuta con convinzione nonostante le difficoltà; il progresso, realizzato con l’ingegno e il lavoro per tutti; la partecipazione, contro ogni deviazione del potere; la democrazia, per il futuro e la libertà delle giovani generazioni; la pace, ottenuta con il sacrificio e l’impegno di tanti, da mantenere e sviluppare con il dialogo e il rispetto tra tutti i cittadini e i popoli europei nell’interesse e per il beneficio dell’Universo intero. Ovunque manifestiamo e sventoliamo il nostro saluto ad un nuovo risorgimento del progetto europeo, con fiducia nella capacità delle persone di costruire e non di distruggere, di elevare e non immiserire la cultura, il saper fare, la conoscenza, impegnati nell’avvenire contro ogni avventurismo e disimpegno”.

VIOLENZA SULLE DONNE ANZIANE, AL VIA IL PROGETTO DI AUSER VENETO “TACI: TEATRO, ARTE, CULTURA, INCLUSIONE”
Sembra essere ancora un tabù la violenza esercitata nei confronti delle donne di età compresa tra i 70 e gli 85 anni. È quindi un tema forte e doloroso quello su cui Auser Veneto vuole intervenire con il progetto “Taci – Teatro, Arte, Cultura, Inclusione contro la violenza sulle donne”, che è stato giudicato il miglior progetto su scala regionale e pertanto finanziato dalla Regione del Veneto con risorse statali del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
“Abbiamo deciso di presentare “Taci” a Rovigo – afferma Marinella Mantovani, presidente di Auser Polesine – perché proprio nella nostra provincia verranno ospitate le prime iniziative.
“Il progetto – prosegue – vuole contribuire a costruire una nuova cultura del rispetto, della condivisione e della qualità nelle relazioni tra uomini e donne. La violenza di genere, infatti, è una delle più rilevanti problematiche sociali a livello mondiale e nazionale, di cui si è iniziato a discutere negli ultimi anni grazie all’aumento della presa di coscienza collettiva riguardo la necessità di denunciare le diverse forme di vessazione e maltrattamento”.
Nell’ambito del progetto “Taci” verranno attuate azioni di sensibilizzazione diffusa al problema della violenza di genere, intesa come maltrattamenti, vessazioni, privazioni, raggiri e violenza vera e propria, fisica e sessuale. “Taci” mira ad educare al riconoscimento del problema della violenza di genere e della violenza su donne anziane e ad accompagnare le potenziali vittime verso una presa di coscienza collettiva.
Il progetto è promosso da Auser Veneto in collaborazione con la ricca rete di circoli territoriali e università popolari dell’associazione e prevede azioni di sensibilizzazione e informazione dislocate in numerosi comuni della Regione, come incontri pubblici di formazione ed informazione, attività artistiche per i ragazzi delle scuole medie, realizzazione di opere di “street art” come messaggio permanente per la collettività. Fra i primi appuntamenti, il 7 ed 8 marzo sarà presentato a Taglio di Po e a Polesella, in provincia di Rovigo, il libro “Federica, la ragazza del lago” di Massimo Mangiapelo, in cui si narra la vicenda di una sedicenne uccisa dal fidanzato.
Per Info: presidenza.veneto@auser.veneto.it

ASCOLI PICENO, “CHI DA’ RETTA ALLE SIRENE?” CONVEGNO E LABORATORI CONTRO LE FAKE NEWS
Si terrà il 9 marzo al Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno l’evento “Chi dà retta alle Sirene? Tra pseudo scienze e fake news” organizzato da Auser Marche e dall’Università Popolare per l’apprendimento permanente UPLEA di Ascoli Piceno. Il tema è quello della corretta informazione e dei rischi che il web nasconde.  L’iniziativa, che segue il filone inaugurato durante l’ultima edizione della Città che Apprende, svoltasi a Torino nello scorso mese di ottobre, vedrà come ospite Giuseppe Tipaldo, ricercatore dell’Università di Torino che presenterà il suo libro sulle pseudo scienze e Patrizia Mattioli, responsabile dell’area Apprendimento permanente di Auser Nazionale.
Dopo il convegno ci saranno tre giornate di laboratorio pratico e di approfondimento attraverso lo strumento che più di tutti oggi ci collega al web, il nostro smartphone.
In collaborazione con l’Università di Urbino Carlo Bo, Dipartimento di Scienze della comunicazione, i laboratori si svolgeranno il 16, 23 e 30 marzo nella nuova sede del circolo Auser Li Mungature, nel villaggio SAE in cui, dopo il terremoto, si è trasferita tutta la popolazione di Pescara del Tronto, cittadina completamente distrutta dal sisma.

LODI, AL VIA IL PROGETTO “TRAME DI FUTURO” PER AIUTARE ANZIANI E DISABILI
Un progetto per aiutare anziani, disabili e coordinare le associazioni del territorio: Auser del Lodigiano sarà il capofila del programma “Trame di futuro in provincia di Lodi”, finanziato dalla Regione Lombardia e sostenuto dalla Fondazione Comunitaria della provincia. «Il progetto si articolerà in tre fasi – racconta Alessandro Manfredi, presidente Auser -, intitolate “Nessuno è diverso”, “Tutti in piazza” e “Uniti si vince”. La prima fase è dedicata ai disabili, con due finalità: sostegno alle famiglie delle persone in difficoltà e aiuto al lavoro. L’associazione Alah (Associazione lodigiana amici degli handicappati) se ne occuperà, attraverso un percorso formativo per le famiglie, composto da nove incontri con il supporto di uno psicologo. Riguardo all’accompagnamento al lavoro, svolgeremo delle azioni in collaborazione con il Cesvip (Centro sviluppo piccola e media impresa). Il problema è molto sentito: proprio per questo abbiamo pensato di creare il disability manager, una figura che favorisca il percorso di inclusione dei disabili nel loro posto di lavoro».
La seconda fase, “Tutti in piazza”, riguarderà invece gli anziani: «Vogliamo mettere a sistema l’esperienza che Auser ha maturato nel territorio attraverso tre strumenti – prosegue Manfredi -, la compagnia telefonica, la compagnia personale e la videotelefonia, grazie al contributo della Fondazione Comunitaria. In questa fase vorremmo coinvolgere le scuole, come già avevamo fatto in passato con il Maffeo Vegio di Lodi e l’Ambrosoli di Codogno, nella formazione degli anziani nell’uso della videotelefonia». Nella terza fase invece Auser cercherà di fare rete con le altre associazioni, per creare un coordinamento più ampio.
Collaboreranno al progetto le associazioni Avis di Lod,  la Fondazione Comunitaria e la Cesvip.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

PERUGIA, UNA PANCHINA ROSSA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Una panchina rossa contro la violenza sulle donne verrà inaugurata il prossimo 8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna, presso la sede Auser Volontariato di Perugia, in via Vico 10. L’iniziativa, promossa da Auser Perugia, insieme a Spi Cgil Lega di Perugia Coordinamento donne e a “Libera…Mente Donna” e aperta al quartiere, vedrà anche un’esibizione musicale del “Duo Laos” con Denise e Giovanni. «La nostra attenzione è rivolta in particolare al fenomeno della violenza verso le donne anziane, doppiamente fragili – spiega Franca Gasparri, presidente di Auser Perugia – per questo insieme a Libera…Mente donna abbiamo predisposto una convenzione grazie alla quale i servizi offerti da Auser, telefono soldale e trasporto, saranno messi a disposizione gratuitamente delle donne anziane vittime di violenza maschile».
Fonte: cityjournal.it

BOLOGNA, BIOTECNOLOGIE E BUONE PRASSI PER IL SOSTEGNO ALLA VITA NELLA PROPRIA CASA: SE NE PARLA INSIEME A “2032: IDEE PER LA LONGEVITÀ”
Come possono le nuove tecnologie essere di sostegno alla longevità delle persone anziane, rendendo maggiormente sicuro e confortevole il proprio ambiente di vita? Di biotecnologie, tecnologie e buone prassi per il sostegno alla vita nella propria abitazione si parlerà mercoledì 13 marzo, in occasione della presentazione del libro “2032: idee per la longevità“.
La pubblicazione è una raccolta di brevi saggi sull’invecchiamento e la longevità della popolazione, grazie a migliori stili di vita e a una medicina più efficace, un invecchiamento che apre nuovi scenari di vita collettiva. L’incontro, organizzato da Auser Bologna, si svolgerà a partire dalle ore 17 presso la Sala Consiliare “Falcone e Borsellino” del Quartiere Borgo Panigale – Reno, in via Battindarno 123, e vedrà la partecipazione di: Vincenzo Naldi, presidente del Quartiere Borgo Panigale – Reno; Sergio Lodi, presidente Auser Bologna; Gianluigi Bovini, demografo;
Corrado Melega, medico, già presidente della Commissione Regionale del Percorso Nascita;
Cristina Manfredini, responsabile area sociale Fondazione ASPHI Onlus;
Anna Stella Massaro, Servizio Sociale di Comunità del Quartiere Borgo Panigale – Reno
Per info: auserbologna.it

RAVENNA, APPUNTAMENTI GRATUITI DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE SUGLI ORTI
Un ciclo di 5 appuntamenti di formazione gratuita aperta a tutti e promossa da Auser Ravenna con il sostegno del Consiglio territoriale Ravenna Sud del Comune di Ravenna e dell’Assessorato al Decentramento. 5 incontri con esperti dedicati a tutti i cittadini che nutrono un interesse in materia orticola o che vogliono riscoprire il legame fra uomo e terra imparando a coltivarla. “Il bello di coltivare la vita” vuole essere un vero e proprio momento di condivisione e approfondimento sia per chi conosce già l’orto, sia per chi è alla ricerca di un nuovo approccio alla terra e ai suoi prodotti. Lo scopo di questi appuntamenti, infatti, è proprio quello di arricchire le conoscenze dei partecipanti su come si prepara e coltiva la terra per produrre in modo biologico gli ortaggi e condividere il valore sociale della relazione e della solidarietà. Tutti gli incontri si terranno nella sala “Silvio Buzzi” presso la sede dell’ufficio decentrato in Via Berlinguer 11, dalle 20 alle 22. Si comincia il 15 marzo con “Amare la natura e le piante dell’orto: agricoltura biologica, orticoltura sinergica, permacoltura e vecchie varietà romagnole di ortaggi”. Relatore Stefano Tellarini, agronomo, tecnico di agricoltura biologica.
Auser Ravenna tiene particolarmente a ringraziare i tecnici del Consorzio Agrario Claudio Valmori e Stefano Tellarini, Moreno Raggi dell’Istuto Agrario e Francesco Montanari, per la grande disponibilità nell’aderire al progetto.
Per informazioni contattare Auser Ravenna chiamando il numero 0544 188 4430, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, o scrivendo a ufficioviamurri@auserravenna.it.

SAVONA, “A FIANCO DI UNA DONNA, PERFORMANCE E RIFLESSIONI”
Mercoledì 6 marzo, ore 15 nella Casa del Volontariato di Savona, via San Lorenzo 6, le Associazione aderenti al tavolo di lavoro “Iniziativa Donna Savona” tra cui Auser, nell’ambito della Giornata Internazionale della Donna e col patrocinio dell’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Savona, invitano la cittadinanza all’incontro tematico e musicale: “A fianco di una donna, performance e riflessioni”.
Nel corso dell’evento, ciascuna nel proprio ambito di attività, tutte le Associazioni aderenti al tavolo di lavoro “Iniziativa Donna Savona”, parleranno delle diverse forme di sopraffazione di cui possono essere vittime le donne, della sofferenza e della solitudine legate alla disabilità, dell’invisibilità di ogni donna che si prende cura di anziani, di malati e di bambini. Si richiamerà, inoltre, l’attenzione sulle forme più subdole e manipolatorie di violenza che spesso abitano nelle nostre case, nelle nostre famiglie, che dovrebbero essere i luoghi più sicuri. Il primo passo è non lasciarle sole, è restare a fianco di ogni donna.
L’ingresso è libero.
Fonte: savonanews.it

TRANI, MUSICA E CANTO PER FORMARE UN CORO GOSPEL
Continua il percorso formativo per le persone della terza età e non solo all’Auser di Trani:  dopo l’avvio del corso di sartoria sociale, di bigiotteria ora è la volta di iniziare a studiare musica. Parte un corso di musica e canto che potrebbe sfociare nella costituzione di un coro gospel.
L’invito alle persone interessate è quello di prendere a volo la possibilità di una nuova esperienza. Orari e programmi verranno stabiliti con gli aderenti al corso.
Per informazioni e iscrizioni: cell. 346 2282668 – 366 3639682 e mail ausertrani@libero.it; Pagina Facebook Auser Trani.
Fonte: traniviva.it

MOLFETTA (BA): “METTIAMOCI IL CUORE E…LA FIRMA” PER LA DONAZIONE DEGLI ORGANI
E’ stato avviato il progetto “Mettiamoci il cuore e…la firma”, finalizzato alla diffusione della cultura della donazione degli organi post mortem, condiviso da Amministrazione comunale, Aido, Tribunale del malato e l’Associazione Auser di Molfetta (BA).
Il progetto ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza alla pratica e alla cultura della donazione. Purtroppo, pochi cittadini sono a conoscenza che in occasione dell’emissione o del rinnovo della carta d’identità è possibile dichiarare la disponibilità a donare i propri organi, ricorrendo le condizioni mediche e giuridiche previste dalla legge.
D’ora in avanti al momento della richiesta del rinnovo della carta di identità, presso l’ufficio anagrafe del Comune, tutti i cittadini maggiorenni potranno ritirare un opuscolo informativo per decidere, in modo consapevole, di far registrare la propria volontà sulla donazione degli organi e dei tessuti firmando, al momento del ritiro del documento un semplice modulo.
La campagna di sensibilizzazione proseguirà per alcuni mesi con l’affissione di manifesti, la distribuzione di depliant e la programmazione di incontri divulgativi con gli studenti delle scuole medie superiori.

TARANTO, SOCIALIZZAZIONE E SOLIDARIETA’
Ricco e molto stimolante il programma di attività di Auser Taranto per i mesi di marzo e aprile 2019. Dalla socializzazione agli incontri con medici, psicologi e professionisti impegnati nel sociale, e poi giochi di ruolo e giochi da tavolo. Sono  previste delle conferenze sull’Europa, sulle questioni ambientali e una gita a Matera.  Per gli anziani più fragili e soli Auser garantisce inoltre con la sua rete di volontari, una serie di servizi di aiuto alla persona: consegna a casa dei farmaci,  compagnia domiciliare, accompagnamento presso strutture sanitarie e non, passeggiate e compagnia, consegna della spesa e tanto altro ancora.
Si può contattare l’Auser in via Rintone al numero 099/4777600; il numero verde nazionale è 800/995988.

MACERATA, UNA NUOVA AUTO PER IL TRASPORTO SOCIALE, DONAZIONI DA IMPRESE E SINDACATO
sabato 9 Marzo 2019, alle ore 11.00, presso la sede Provinciale della CGIL di Macerata verrà presentata la nuova auto di cui si è dotata l’Auser provinciale per ampliare e migliorare il Progetto di Trasporto Sociale per anziani e disabili. Si tratta di una Fiat Doblò idoneamente attrezzata, che è stata acquistata grazie alle donazioni  di molte imprese  Confidustria e dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. Una convergenza di donatori dunque, molto ampia e diversificata che testimonia di per sé la ramificazione dell’Auser nel territorio e l’apprezzamento dello stesso per la sua attività di volontariato e promozione sociale. L’Auser ha deciso di acquistare questo nuovo mezzo di trasporto dopo aver constatato la crescente richiesta di aiuto da parte di persone non autonome (per lo più anziane e sole, ma non mancano richieste anche da parte di giovani con gravi disabilità) negli spostamenti verso servizi di assistenza ed ospedalieri. E’ da ricordare, infine, che il servizio di accompagnamento verrà svolto gratuitamente grazie all’impegno dei propri Volontari. Proprio questi ultimi hanno fatto scoccare la scintilla che ha dato l’avvio a tutta l’iniziativa, dopo aver constatato la necessità di rispondere alla sempre maggiore richiesta di trasporto sociale.

REGGIO CALABRIA: “IO L’8 TUTTO L’ANNO”
In occasione della giornata internazionale dedicata alle donne, la Camera del Lavoro della CGIL Reggio Calabria – Locri, in collaborazione con il Coordinamento Donne SPI, l’Auser e con i Servizi CGIL: Patronato Inca, CAAF, Sportello Immigrati, Sportello SOL, promuove il Progetto “io l’8 tutto l’anno”. Si vuol rendere omaggio alle donne del passato e del presente, che hanno contribuito a cambiare il mondo, la scienza, la cultura, la società, la politica e il sindacato. Il progetto prevede una serie di iniziative, che si svilupperanno durante tutto l’anno perché possa essere tenuta alta l’attenzione su vari argomenti sensibili che riguardano le donne e la società tutta. Il progetto è stato presentato il 3 Marzo. Lunedì 4 Marzo è stata inoltre inaugurata la mostra fotografica ‘Racconto di donne’ un viaggio nella storia per la conquista dei diritti attraverso la lotta, l’impegno e la caparbietà di tante donne che hanno creduto nell’emancipazione femminile e nel ruolo inestimabile che la donna riveste nella società.

BIBBIANO (RE), PIU’ VITA AGLI ANNI
Un grande concerto della tradizione popolare emiliana, aperto agli iscritti Auser, Spi Cgil e Federconsumatori,  si terrà a Bibbiano il 12 marzo alle ore 15,30 presso il Teatro Metropolis
A suonare il gruppo musicale “Officina del Battagliero”. L’iniziativa rientra nel progetto “più vita agli anni”, promosso da Auser e Spi per promuovere fra gli anziani la cultura del benessere e dell’invecchiamento attivo. Dopo essersi occupato dei prodotti alimentari della tradizione reggiana, il progetto ha rivolto l’attenzione alla tradizione storico artistica locale: luoghi,  borghi, paesaggi, monumenti da scoprire. Motore del progetto resta la curiosità, la voglia di scoprire, conoscere e mettersi in gioco. I protagonisti del nuovo viaggio saranno i boschi, i torrenti, angoli nascosti di vecchi borghi molti dei quali segnalati dai soci Auser.
Prima del concerto sono previsti gli interventi gli interventi delle autorità, del presidente di Auser Bibbiano Vincenzo Maraffi, della vicepresidente Auser provinciale Vera Romiti.
Per info: info@auserreggioemilia.it

BARI, DALLE VOLONTARIE DEL SERVIZIO CIVILE UN MESSAGGIO DI UNIONE E LIBERTA’
Lorenza, Mariangela, Natalia, Nicol, sono volontarie del servizio civile impegnate presso l’Auser di Bari e sono le autrici di un articolo scritto a più mani in occasione dell’8 marzo giornata internazionale della donna. “Libere, unite, solidali, diversamente uguali, social – scrivono  –  stiamo vivendo un’esperienza di solidarietà e coesione, anche tra di noi. Un’esperienza al servizio degli altri, certo, ma che ci sta offrendo un’occasione di crescita personale”.

I BAMBINI DEL PIEDIBUS DI SAVARNA (RA) INSEGNANO AL PAESE LA CIVILTÀ
Anche i bambini di Savarna possono andare a scuola in piedibus. La prima “linea” attivata, parte tutte le mattine alle 8.00 dalla Cangina in Via Savarna e percorre i 750 metri per arrivare alla Scuola Primaria Bartolotto, in Piazza Italia; si aspettano a breve le adesioni per attivare anche un secondo percorso. A rendere possibile questa salutare passeggiata mattutina, ancora una volta, la collaborazione tra la comunità e i volontari del centro culturale ricreativo Auser “La Pioppa”, che si sono immediatamente resi disponibili ad accompagnare i bambini, insieme ad alcuni genitori e insegnanti. La passeggiata è diventata un momento conviviale per tutto il paese, capita infatti che ci sia chi si aggrega al gruppo, accompagnando i bambini a scuola, ma è stata soprattutto l’occasione per verificare che, purtroppo, c’era urgente bisogno di un appello alla civiltà. I bambini infatti, già dai primi giorni, hanno notato che il loro percorso era letteralmente tappezzato da escrementi di cani, in una mattina ne sono stati contati ben 14.
Da qui è partita l’idea di lanciare un appello a tutta la cittadinanza e così i bambini, insieme a genitori, insegnanti e volontari Auser, hanno preparato dei volantini da appendere lungo il loro percorso, per ricordare ai proprietari dei cani che i cani sono di loro proprietà, ma il paese è di tutti, quindi dovrebbero raccogliere quello che i loro cani lasciano incolpevolmente per strada.

CORNAREDO (MI), PARCHI PIU’ SICURI GRAZIE AI VOLONTARI AUSER
Davanti alle scuole, ma non solo. I volontari Auser Insieme di Cornaredo (MI) sono pronti a entrare in servizio anche nei parchi. È stata sottoscritta nei giorni scorsi la convenzione tra il Comune e il presidente di Auser Insieme, Dino Launaro, per garantire maggiore sicurezza e tranquillità negli spazi pubblici coinvolgendo gli anziani del paese. L’accordo di collaborazione, operativo da marzo a novembre, prevede che tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì fino alla sera, i volontari dell’associazione di promozione sociale, dopo un’adeguata preparazione, siano presenti in piazza Libertà, in via Garibaldi, compresi i parchi di piazza Tienanmen, in piazza Europa e nel parco di via San Siro per vigilare anche sul corretto uso dei parchi gioco per bambini, spesso oggetto di atti di vandalismo. I “Nonni al Parco”, che saranno ben riconoscibili perché indosseranno delle divise, vigileranno sul rispetto delle norme comportamentali, segnaleranno alla polizia locale eventuali anomalie riscontrate o situazioni di pericolo o allarme sociale.
Fonte: Il Giorno

MONZA E BRIANZA, L’AUSER CERCA VOLONTARI
L’Auser Monza e Brianza, per svolgere il suo impegnativo compito, rafforzare la rete di solidarietà e continuare a garantire i servizi sul territorio, è alla ricerca di nuovi volontari. D’altro canto le attività sono numerose. Dal trasporto/accompagnamento di persone anziane o non autosufficienti per visite mediche o riabilitative, consegna pasti a domicilio, attività di compagnia.
Fino alla socializzazione attraverso attività ludiche, corsi, dibattiti e al turismo culturale.
“È evidente come per la qualità dei servizi da noi svolti e la tipologia di persone a cui facciamo riferimento, sia necessario essere più vicini possibile al bisogno delle persone – sostiene il presidente Giannessi – questo è possibile grazie alla nostra rete sul territorio e alla preziosa collaborazione di Cgil e di Spi-Cgil”.
Per fare il volontario in Auser è sufficiente presentarsi a una delle sedi dislocate sul territorio o chiamare al numero 039.2731149.
Fonte: mbnews.it

GALLARATE (VA), ATTIVO LO SPORTELLO DI CONSULENZA LEGALE
E’ attivo a Gallarate (VA) lo sportello di consulenza legale presso il circolo Auser Insieme in via del Popolo 3.
Tutti i martedì, dalle 9,30 alle 12, l’avvocato Maria Antonietta Di Vito, esperta in diritto civile, successioni, locazioni e diritto del lavoro, sarà a disposizione dei cittadini.
Per informazioni o appuntamenti;
0331.771055 – 0331.701069
auserinsiemegallarate@gmail.com

CORMONS (GO), L’AUSER HA AIUTATO 73 FAMIGLIE GRAZIE ALLA RACCOLTA DI CIBO
La filiale di Cormons (GO) di Coop Alleanza 3.0 ha ceduto nel corso del 2018 ad Auser e Caritas cibo in scadenza non più commercializzabile per un valore di 19.640 euro, andato interamente a 73 famiglie bisognose del territorio composte in tutto da 210 persone. Sono le cifre di una grande operazioni di solidarietà che coinvolge un attore privato come il supermercato di viale Venezia Giulia, due associazioni attive nel mondo del sociale come l’Auser Rizieri Mauri e la Caritas parrocchiale, e in ultimo più di 200 uomini, donne e bambini ai quali la merce viene donata quotidianamente grazie a questo progetto. L’obiettivo, il 2019, è ampliare l’iniziativa coinvolgendo il Comune e le altre attività commerciali della città operanti nel settore della distribuzione. «Chiediamo la regia dell’amministrazione comunale – ha sottolineato Gino Marcon dell’Auser – affinché l’iniziativa possa trovare l’appoggio anche di altri negozi e supermercati di modo da garantire il recupero di più merce in scadenza possibile da donare alle famiglie bisognose».
Fonte: Il Piccolo di Trieste

ADRIA (RO), 8 MARZO DI SOLIDARIETÀ
Doppio appuntamento in occasione della Festa della donna dello Spi-Cgil,  dell’Auser e della Cgil. Dalle 10 alle 11 si terrà l’incontro dei rappresentanti delle organizzazioni con le ospiti del Centro servizi anziani di Adria e di Papozze: come consuetudine da anni lo Spi Cgil lega di Adria, in collaborazione con Auser Delta Adria e la Cgil, consegneranno un omaggio floreale.
Alle 17, invece, nella sede della Camera del lavoro di Adria, ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica “La donna nella Prima guerra mondiale” a cui seguirà un piccolo rinfresco offerto da Spi Cgil. Da lunedì 11 a venerdì 15 marzo la mostra sarà visitabile dalle scolaresche della città che ne faranno richiesta nella sede della Camera del lavoro.
Fonte: rovigooggi.it

CERTALDO (FI), “NONNE E ANCORA FIGLIE”
In un solo ritratto, generazioni: «Nonne e ancora figlie», di questo si parlerà sabato prossimo, 9 marzo, all’Auser ‘Galleria Boccaccio’ di Certaldo (MI) in viale Matteotti, con appuntamento alle 16. Introdurrà il pomeriggio Graziella Costantini, dello Spi Cgil di Certaldo. Interventi di Chiara Tozzi (Spi Cgil di Firenze), Clara Conforti (assessore della giunta Cucini), e altre donne con le loro testimonianze di vita. Conclusioni affidate a Carla Carpitelli, del coordinamento donne Spi Cgil di Certaldo. Seguiranno aperitivo e musica di Enza Gelli.
Fonte: La Nazione


 

 Anziani e dintorni

MILANO, CONVEGNO DI ITALIA LONGEVA SULL’ASSISTENZA DOMICILIARE
“La Babele dell’Assistenza Domiciliare in Italia: key player a confronto. Contesto, sfide, best practice e proposte di miglioramento organizzativo” è  il titolo dell’evento che Italia Longeva, con il patrocinio della Regione Lombardia, organizza a Milano il 12 marzo  presso Palazzo Pirelli (Via F. Filzi, 22). L’iniziativa si propone come una nuova tappa del percorso sulla Long-Term Care di Italia Longeva e prende il via dalle Indagini di approfondimento dell’ADI che sono state realizzate nel 2017 e nel 2018 e che hanno analizzato nel dettaglio i modelli del servizio in 24 ASL su tutto il territorio nazionale evidenziando elementi comuni (pochi), criticità e punti di forza.  I principali referenti istituzionali a livello centrale, regionale e territoriale e gli attori coinvolti nella filiera dell’assistenza domiciliare si confronteranno sullo stato dell’arte e sulle sfide dettate dall’urgenza di pianificare modelli organizzativi che consentano di prendere in carico un numero sempre più elevato di pazienti sempre più complessi. Saranno presentati casi di best practice e si dibatterà di: accreditamento, integrazione socio-sanitaria, ruolo del privato, strumenti di VMD, processi di monitoraggio e di verifica della qualità del servizio, tecnoassistenza.
Per info: italialongeva.it  info@italialongeva.it el. 06-30155882.

RIFORMA DEL TERZO SETTORE: UNA GUIDA PER IL SETTORE DELL’ASSISTENZA AD ANZIANI, DISABILI, MINORI
Cosa succederà agli enti non profit dell’assistenza ad anziani, disabili, minori con la Riforma del Terzo Settore? Che effetti hanno le novità legislative sul servizio ai più fragili? Nasce per dare agli enti un sostegno nell’ affrontare le sfide del cambiamento il ”Vademecum Riforma Terzo Settore” curato da Uneba, l’organizzazione di categoria del settore sociosanitario, educativo, sociale, assistenziale, dei servizi alla persona in Italia, con circa 900 enti associati in tutta Italia, quasi tutti non profit di radici cristiane. Le 130 pagine del Vademecum spiegano anzitutto agli enti a quali condizioni e con quali modalità trasformarsi in Ente del Terzo Settore o Impresa Sociale; altri approfondimenti riguardano gli enti religiosi, la fiscalità, gli aspetti contabili e di bilancio, il mondo del lavoro.
Il Vademecum fornisce agli enti del Terzo Settore indicazioni pratiche e operative aggiornate non solo alla riforma ed ai suoi decreti attuativi, ma pure alle recentissime novità portate dalla Legge di Stabilità e dal Decreto Semplificazioni.
Per info: uneba.org

ANZIANI, SANT’EGIDIO: DIMINUITA L’ASSISTENZA AI MALATI DI ALZHEIMEIR. NEL COMUNE DI ROMA “INTERVENIRE CON URGENZA PER SOSTENERE LE FAMIGLIE”
Tutti gli studi scientifici rilevano una costante crescita del numero delle persone affette da Alzheimer. Secondo il Rapporto sullo Stato di Salute della popolazione della Regione Lazio si stima che i casi di Alzheimer e di altre forme di demenza siano intorno ai 35.000, a Roma circa 14.600. Di fronte alla crescente diffusione di questa malattia – che richiede cure di alta specializzazione e che vede le famiglie accollarsi il maggiore impegno assistenziale – la Comunità di Sant’Egidio rileva, con preoccupazione e allarme, una riduzione, da parte dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale del Comune di Roma, delle prestazioni, già del tutto insufficienti, rivolte a questa fascia di persone.
Basti pensare che su tutto il territorio romano solo 59 persone, nel 2017, usufruivano di un’assistenza domiciliare specifica. I centri diurni (servizi semiresidenziali) fino all’anno scorso potevano accogliere circa 540 persone alla settimana. Con la nuova  organizzazione tale disponibilità viene ridotta di quasi un quinto. Si tratta di circa 100 anziani che non potranno più accedere ai centri diurni.
Nella nuova organizzazione del  2018 è stata introdotta la possibilità per alcuni anziani, dimessi dai Centri Diurni perché  considerati  troppo gravi, di usufruire dell’assistenza domiciliare, erogata però solo per due mesi. Proprio nel momento di maggiore necessità e fragilità, i malati rimangono quindi, in grandissima maggioranza, assistiti solo dai familiari. Sarebbe invece opportuno chiedersi quali risorse economiche, interventi, professionalità, idee mettere in campo per sostenere con urgenza i cittadini affetti da Alzheimer e le loro famiglie nel percorso difficile di una malattia che li mette a dura prova. Un compito che dovrebbe riguardare in primo luogo chi, per dovere istituzionale, è preposto a programmare interventi sociali appropriati.
Per info www.santegidio.org


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

IL FORUM TERZO SETTORE RICEVUTO AL QUIRINALE DAL PRESIDENTE MATTARELLA
“E’ stato un grande onore essere ricevuti e aver potuto illustrare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il valore e soprattutto il potenziale del Terzo settore per la coesione delle nostre comunità e lo sviluppo inclusivo e sostenibile del nostro Paese.” così Claudia Fiaschi, portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore commenta l’incontro col Capo dello Stato avvenuto il 4 marzo.
“Un’occasione per ribadire come il Terzo settore – continua Fiaschi – rappresenti una realtà importante per numeri, radicamento territoriale e capacità di costruire solidi legami all’interno delle comunità “Nell’incontro abbiamo potuto condividere con il presidente Mattarella alcuni temi nell’agenda del Forum dei prossimi mesi: l’impegno per il completamento della Riforma, l’avvio della discussione sull’armonizzazione normativa attraverso tavoli inter ministeriali, forme e strumenti del rapporto tra Terzo settore e pubbliche amministrazioni (fra i quali gli art.55 e seguenti del Codice). Più in generale riteniamo che il contributo che arriva dal Terzo settore, nelle sue diverse forme vecchie e nuove, sia fondamentale per costruire una società più aperta e più giusta, più attenta alle nuove generazioni e in grado di accompagnare le grandi trasformazioni sociali, dell’economia e del lavoro, ponendo al centro sempre e comunque la persona. Un lavoro che il Forum ha scelto di portare avanti investendo sull’impegno per gli  obiettivi di sviluppo inclusivo e sostenibile dell’agenda ONU, attraverso il rafforzamento del lavoro delle consulte tematiche e con l’adozione del Codice di Qualità e Autocontrollo. Resta quindi ancora molto lavoro da fare: dalla lotta alla povertà e alle diseguaglianze, alla crisi occupazionale, ai fenomeni migratori – accoglienza, integrazione dei migranti, stabilizzazione dei paesi di origine – alla crisi demografica, alla valorizzazione del territorio e delle sue opportunità. Sono tutti fronti su cui il Terzo settore italiano è da sempre in prima linea e sui quali il confronto con le istituzioni pubbliche è fondamentale per trovare soluzioni efficaci e condivise per le comunità.” conclude Fiaschi

TERZO SETTORE, IL FORUM ENTRA NELLA CABINA DI REGIA DI PALAZZO CHIGI
“Il DPCM della Presidenza del Consiglio integra la Cabina di regia prevedendo la presenza del Portavoce del Forum nel principale strumento di governance della riforma. A nome di tutto il Forum del Terzo settore voglio esprimere la soddisfazione per questa scelta” così Claudia Fiaschi, commenta l’ingresso nell’organismo di Palazzo Chigi che dovrà concretamente monitorare l’applicazione della legge di riforma e i suoi decreti attuativi. La prima convocazione è già stata fissata per il prossimo 7 marzo.
“Una convocazione molto attesa da tutto il terzo settore italiano e che avevamo posto all’attenzione del premier Giuseppe Conte e del sottosegretario Claudio Durigon. Attendono l’approvazione della Cabina di regia alcuni provvedimenti ormai urgenti: la definizione delle attività secondarie, di cui all’art.6 del CTS,  e le linee guida al bilancio sociale – spiega Fiaschi – indispensabili anche per definire in modo consapevole le  modifiche statutarie che gli Enti di Terzo settore sono chiamati a fare tra breve e per attuare le previsioni di rendicontazione sociale introdotte dalla riforma“.
Per info: www.forumterzosettore.it

ROMA, IL WELFARE ITALIANO 40 ANNI DOPO, CONFERENZA DELLA RIVISTA DELLE POLITICHE SOCIALI
Il 13 marzo 2019 a Roma alle  ore 17 presso la Cgil nazionale corso d’Italia 25, si terrà la presentazione del numero RPS  2/2018 La Rivista delle Politiche Sociali dedicato al tema “Leggi 180, 194 e 833: il welfare italiano 40 anni dopo”. Partecipano  Rosy Bindi, Maurizio Landini, Maria Grazia Giannichedda presidente Fondazione Basaglia  e curatrice del volume, Stefano Cecconi direttore della Rivista.

MANI TESE, UNA CAMPAGNA A SOSTEGNO DEL PROGETTO “LIBERE DALLA VIOLENZA PER L’EMANCIPAZIONE DELLE DONNE IN GUINEA BISSAU
In occasione della Giornata Internazionale della Donna, Mani Tese sosterrà nel mese di marzo la riapertura del centro di AMIC (Associaçao Amigos da Criança – Associazione amici dei bambini) in Guinea-Bissau, che dal 2012 al 2017 ha accolto vittime di violenza di genere, in particolare bambine e ragazze vittime di tentativi di matrimonio forzato e precoce.
La maggior parte delle bambine e delle ragazze vittime di matrimoni forzati e precoci in Guinea-Bissau sono orfane o figlie di genitori separati, viste come “peso” da sostenere e date come promesse spose a uomini più anziani anche di 30 anni. Quasi sempre, infatti, le famiglie vengono pagate in cambio delle loro figlie. Quando le ragazze si negano o tentano di fuggire vengono sottoposte a castighi fisici e umiliazioni e, nel peggiore dei casi, alla morte. Negli ultimi anni tuttavia molte ragazze hanno cominciato a prendere coraggio e a scappare, incoraggiate anche dal grande lavoro di sensibilizzazione di organizzazioni locali e internazionali che lottano per i diritti delle bambine e delle donne, come AMIC.
Nel 2009 AMIC, grazie al finanziamento di organismi internazionali, ha iniziato la costruzione del centro di accoglienza per donne vittime di violenza e matrimoni forzati e precoci, divenuto attivo nel 2012. AMIC ha garantito rifugio non solo alle ragazze vittime di matrimoni forzati ma anche a donne vittime di violenza, anche se in numero minore, poiché per una donna adulta e con figli allontanarsi per un periodo lungo dalla propria comunità risulta molto più complicato.
Mani Tese e i suoi partner, grazie al progetto “Libere dalla violenza – emancipazione e diritti per ragazze e donne in Guinea Bissau”, cofinanziato dall’Unione Europea, si è impegnata a ripristinare il funzionamento della casa rifugio di AMIC sia in termini di mantenimento (cibo, vestiti, arredi) sia attraverso un’equipe specializzata nell’accoglienza e nella reintegrazione delle ragazze ospitate. Mani Tese, oltre a un assistente sociale che lavorerà all’interno del centro, dispone anche di un assistente giuridico che, in collaborazione con i Centri di Accesso alla Giustizia e con la Polizia, garantirà un accompagnamento legale alle vittime.
È possibile sostenere il centro sul sito manitese.it


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU