Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 44 – 11 dicembre 2019

Scritto da
11 dicembre 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 44 – mercoledì 11 dicembre 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

FIRENZE, PROSEGUE LA RACCOLTA FONDI PER AVVIARE IL NUOVO AMBULATORIO SOLIDALE AUSER. SUPERATI I 20MILA EURO
Sul sito di crowdfundig Eppela sono stati superati i 20mila euro di raccolta fondi destinati alla costituzione di un nuovo Ambulatorio Solidale Auser a Firenze. Prossimo obiettivo raggiungere i 25mila euro. Entro aprile 2020 Auser Firenze intende infatti aprire  un ambulatorio sociale rivolto a persone in difficoltà sia italiane che straniere: nessuno escluso.
Le visite si riferiranno a tutte le patologie tipiche di una popolazione disagiata, quali per es. quelle polmonari e delle prime vie aeree, ma un’attenzione particolare sarà dedicata alle patologie croniche (ipertensione arteriosa, diabete mellito, malattie renali, etc.). Oltre alle visite  sarà distribuito materiale di educazione sanitaria e verranno realizzati graduali percorsi informativi-formativi e di orientamento su varie tematiche, quali: conoscenza delle norme basilari di igiene (lavarsi le mani, etc.); corretti stili di vita (per quanto applicabili ad una popolazione in difficoltà economiche ed emarginata); conoscenza dei percorsi del sistema sanitario toscano.

PISTOIA: NASCE L’AMBULATORIO SOLIDALE “ARTICOLO 32”, VOLONTARIATO E SINDACATO UNISCONO LE FORZE
Nasce a Pistoia ‘Articolo 32 -Ambulatorio solidale’. Si tratta di un gruppo di medici, infermieri in pensione e associazioni del volontariato e sindacali (Spi Cgil Pistoia, Croce Verde, Auser, Voglia di Vivere, Lilt, Arci) che hanno costituito un gruppo che si propone di svolgere e promuovere nella provincia attività di carattere sanitario rivolte alle persone emarginate e vulnerabili, per il raggiungimento del loro benessere fisico, mentale e sociale. L’Associazione si ispira ai principi costituzionali espressi in particolare nell’articolo 32 della Carta Costituzionale. L’attività partirà in via sperimentale dal 16 dicembre. Per chiedere un servizio sarà necessario telefonare al numero: 392.1091860 (dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì). Risponderà un infermiere che indirizzerà il paziente secondo la necessità in uno dei tre ambulatori che sostengono questa iniziativa (Croce Verde, Lilt e Voglia di Vivere). Possono rivolgersi sia persone non coperte dal Servizio sanitario pubblico che cittadini con Isee sotto euro 8 mila. Oltre 20 medici e una decina di infermieri (in pensione), si sono resi disponibili, in maniera assolutamente volontaria, a dare una mano. Saranno coperte quasi tutte le professioni sanitarie (pediatri, medicina generale, neurologia, odontoiatria, oncologia, ortopedia, dermatologia, infettivologia, cardiologia, medicina del lavoro, psichiatria, pneumatologia, radiologia, nutrizionista, anestesista rianimatore). A questi professionisti si affiancano i volontari delle Associazioni aderenti (Spi-Cgil, Auser, Lilt, Voglia di Vivere, Croce Verde e Arci).
Fonte: La Nazione

VILLADOSSOLA (VB), DONAZIONE ALL’AMBULATORIO AUSER DAGLI “AVANZI DI BALERA”
Un assegno da 2 mila euro per l’ambulatorio medico polispecialistico realizzato dall’Auser a Villadossola. La somma è stata donata dall’Associazione ‘’Avanzi di balera’’ , il sodalizio nato nel 2009 per promuovere e valorizzare tutti coloro che hanno fatto musica dal dopoguerra ad oggi. L’associazione ha di recente organizzato una serata musicale a Domodossola il 15 novembre scorso: il ricavato è stato ora donato all’Auser di Villadossola, che nei mesi scorsi ha allestito un ambulatorio medico nei locali del Centro Culturale ‘’La Fabbrica’’. Un  ambulatorio polispecialistico che consentirà visite gratuite per le persone bisognose di cure e che si trovano in uno stato di necessità e di emarginazione tali da non poter sostenere una visita specialistica a pagamento. La consegna dell’assegno è avvenuta martedì scorso nei locali dell’Auser, dove erano presenti la presidente Elena Pirossetti, il vice Raffaele Porcu e il factotum Sergio Pirazzi. A rappresentare  ‘Avanzi di balera’  Enrico Costa, Gabriele Menna e Pierluigi Cento. Un ulteriore gesto di generosità dell’associazione che nel corso di questi anni ha  elargito in beneficenza oltre 60 mila euro, tutti raccolti durante le serate e le altre iniziative promosse.
Fonte: ossolanews.it

VITERBO, LE ASSOCIAZIONI PROTESTANO CONTRO IL SINDACO PER AVER CONCESSO A CASAPOUND LA SALA REGIA DEL COMUNE
L’Auser ed altre associazioni hanno scritto una lettera di protesta per chiedere al sindaco di Viterbo  Giovanni Arena di non concedere la Sala Regia del Comune a Casapound. Con una lettera aperta inviata al primo cittadino di Viterbo, Giovanna Cavarocchi (Auser Provinciale Tuscia) e Raimondo Raimondi (Auser Viola del Pensiero Viterbo) mettono nero su bianco che «la decisione di concedere lo spazio comunale, venerdì 13, per un raduno di nostalgici è manifestamente e provocatoriamente contro la manifestazione democratica che la sua cittadinanza terrà in Piazza delle Erbe nello stesso giorno, ci riempie di sdegno -scrivono i due esponenti di Auser- e le chiediamo di annullarla come già richiesto dall’Arci di Viterbo». Prima di Auser a chiedere ad Arena di dare un segnale, era stata, infatti, anche l’Arci provinciale. Quest’ultima, dal canto suo, aveva fatto seguito all’associazione di promozione sociale Kyanos, da subito critica con l’operazione megafono prevista nel palazzo comunale.
Fonte: il Messaggero

BIELLA,“NOI PER DAVIDE”, OBIETTIVO RAGGIUNTO: FESTA PER LA SERATA CONCLUSIVA DELL’INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’
Si è svolta sabato 7 dicembre presso il teatro Polivalente di Pray (BI) la serata conclusiva del progetto “Noi per Davide”, organizzata di volontari Auser della Valle Sassera.
Si tratta dell’ultimo atto di un’iniziativa di solidarietà per aiutare Davide, un ragazzino di Portula affetto da tetraparesi spastica, una forma di paralisi che coinvolge contemporaneamente la muscolatura volontaria di tutti e quattro gli arti. Per aiutare lui e la sua famiglia, Auser ha lanciato nei mesi scorsi una gara di solidarietà per poter acquistare un’autovettura attrezzata che consentisse ai suoi genitori di potersi spostare facilmente, potendo così continuare tutte le terapie di cui il ragazzo ha bisogno.
E’ così che sono nate molte iniziative di solidarietà che hanno coinvolto associazioni, istituzioni e cittadini, che hanno fatto emergere l’affetto  la generosità dell’intera comunità.
L’obiettivo è stato raggiunto e superato, ed ora Davide e la sua famiglia possono disporre delle attrezzature necessarie. La serata a teatro è stata così una festa a cui hanno partecipato tutte le persone che hanno preso a cuore questa causa.

BOVALINO (RC), AUSER NOI CI SIAMO ADERISCE ALLA CAMPAGNA “VISIONI APERTE”
Il circolo di Bovalino (RC), Auser noi ci siamo, aderisce alla campagna di sensibilizzazione sull’autismo “Visioni Aperte” promossa dal circuito più Cultura Accessibile/Cinemanchio. La presentazione del progetto si è tenuta il 10 dicembre presso il Cinema Vittoria di Locri con la proiezione del film Frozen con l’adattamento di particolari accorgimenti per i bambini disabili e autistici. Luci mai completamente spente, livello audio non troppo alto, la possibilità per i piccoli spettatori di muoversi liberamente in sala, di portare cibo da casa e niente pubblicità prima del film.
Lo scopo della campagna non è quello di realizzare proiezioni adatte solo ad un piccolo gruppo di famiglie, bensì di realizzare proiezioni aperte a tutti, in quanto gli adattamenti previsti non limitano la fruibilità della visione da parte dei bambini non autistici, anzi ne promuovono la condivisione attraverso un’esperienza cinematografica inclusiva.

E’ NATA AUSER CAPUA (CE)
Lo scorso 6 dicembre presso lo Spi Cgil di Capua è stata sancita la nascita dell’Auser Capua. Hanno partecipato all’evento Franco Buccino presidente regionale Campania, Elisabetta Luise presidente Auser Caserta. Presidente della neonata associazione è stata eletta Assuntina Plomitallo.  Fra le prime iniziative l’organizzazione di un Convegno per discutere di violenza di genere e discriminazione, evento a cui ha partecipato il sindaco di Capua. L’evento è stato moderato dall’avvocato Albina Cao, socia Auser.

FERRARA, UNA BORRACCIA A TUTTI I BAMBINI PER IL PROGETTO PLASTIC FREE
Martedì 10 dicembre  Auser Ferrara ha consegnato  a tutti i bambini della scuola Rossetti una borraccia in alluminio per il progetto Plastic-free, per far comprendere ai bambini la necessità di ridurre lo spreco di plastica monouso e soprattutto la necessità di non abbandonare i rifiuti nell’ambiente ma di conferirli negli appositi cassonetti per poterli riciclare e non andare ad inquinare ulteriormente il nostro pianeta. Ai bimbi delle classi prime è stato fatto  un piccolo momento informativo su tale argomento con il supporto di un breve video realizzato dai bambini per i bambini ma soprattutto per gli adulti per incentivarli a pensare da subito al futuro immediato.
Nella giornata di giovedì 12 dicembre  l’iniziativa si sposta alla  scuola Bombonati.
L’iniziativa di Auser è svolta nei confronti dei due plessi di scuola primaria presenti nel quartiere san Giorgio in cui si trova  anche la sede Auser. Il progetto potrebbe estendersi anche ad altre scuole.  Tale evento si inserisce in un piano di sensibilizzazione e informazione sulle tematiche ambientali che Auser sta portando avanti. A fine estate Auser Ravenna ha acquistato la prima auto elettrica per gli accompagnamenti sociali.

MONTELEPRE (PA), TORNA IL RECUPERO SCOLASTICO GRAZIE AGLI INSEGNANTI IN PENSIONE
Ripartirà, per il secondo anno consecutivo, subito dopo le vacanze di Natale,  il progetto “Recupero Scolastico” ideato dall’Auser e istituzionalizzato dal comune di Montelepre (PA). All’opera, insegnanti in pensione che dedicano il proprio tempo libero alla comunità.  Il progetto, vede impegnati anche alcuni volontari iscritti all’albo della Cittadinanza Attiva e coinvolge alunni dei terza e quarta elementare dell’istituto comprensivo Alessandro Manzoni già individuati dai servizi sociali dell’ente locale. Le docenti volontarie  professoresse e maestre in pensione, che hanno scelto gratuitamente di offrire il loro sapere, le loro competenze ed il loro lavoro sono  Giuseppina Candela, Giovanna Giacopelli  e Gemma Taormina, Fina Lupo e Giovanna Palermo; quest’ultima prenderà le funzioni di supplente. “L’obiettivo finale – dice l’assessore all’istruzione Francesca Palumbo –  è quello di preparare e sostenere i minori da un punto di vista didattico per permettere loro di proseguire la loro carriera scolastica con una maggiore serenità”. “Grazie ad un attento monitoraggio da parte dei volontari che l’anno scorso hanno intrattenuto costantemente le relazioni con le famiglie, i ragazzi, la scuola ed il Comune  – aggiunge il sindaco Maria Rita Crisci –  diversi alunni, alla fine del corso, sono migliorati, non solo dal punto di vista del rendimento scolastico, ma anche nel modo di socializzare ed interagire a scuola con le insegnanti ed il gruppo classe”.
Fonte: teleoccidente.it

MONTEMURLO (PO), PARTITO IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE “DONNE SENZA FRONTIERE”
L’integrazione a Montemurlo passa attraverso la cura dei beni e degli spazi pubblici. È iniziato in questi giorni il progetto “Donne Senza Frontiere” che fino a maggio 2020 vedrà il coinvolgimento di sei donne di origine straniera, che da anni vivono sul territorio, in esperienze di cura di spazi e beni pubblici. Il lavoro e l’impegno concreto dunque come mezzo per conoscere il territorio e per integrarsi nella comunità locale. « È un modo per renderci concretamente utili alla comunità di Montemurlo, la città che ci ha accolto e dove viviamo. – dicono Anna e Albana – Abbiamo voglia di conoscere meglio il territorio e di inserirci nella società».
« Montemurlo è un Comune che sa accogliere e lo fa attraverso esperienze concrete di integrazione. – spiega l’assessore all’intercultura e alle politiche sociali, Alberto Fanti – Dall’incontro con le esperienze di volontariato attivo dell’ Auser Verde Argento di Montemurlo, e grazie alla collaborazione dei servizio sociale che ci ha segnalato le donne più a rischio emarginazione, abbiamo messo in campo un progetto per ridurre l’isolamento e la solitudine delle donne migranti». Le donne svolgeranno le loro attività a coppie e in questi mesi, oltre alla biblioteca Della Fonte e del parco di Villa Giamari, si occuperanno della pulizia e della cura di piazza Amendola a Oste, del Centro Giovani, dell’ex chiesino di Villa Giamari e periodicamente dell’allestimento per convegni o iniziative del Borghetto di Bagnolo. L’Auser di Montemurlo non è nuova ad esperienze di integrazione attraverso l’impegno sociale. Qualche anno fa, primo caso in provincia, l’Auser Montemurlo si è occupata del coinvolgimento di giovani migranti del locale Cas in esperienze di cura e manutenzione degli spazi pubblici.
Il progetto Donne senza frontiere è sperimentale ed ha una durata di sei mesi.
Fonte: gonews.it

TAGLIO DI PO (RO), “NON SOLO LINGUA”: ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE PER LE DONNE MIGRANTI
L’Auser di Taglio di Po (RO) avvia una scuola di italiano per gli immigrati. «Nel contesto migratorio – afferma Monica Moretti, presidente dell’Auser tagliolese – la conoscenza della lingua del Paese di accoglienza, non solo contribuisce ad abbattere le barriere che separano i concittadini dei diversi paesi, ma significa anche potersi muovere in autonomia e partecipare pienamente alle attività della società ospitante. L’insegnamento della lingua, assume quindi una funzione chiave per l’integrazione e l’avvio verso l’inserimento nella nuova società. Partendo da questa considerazione in collaborazione con l’amministrazione comunale organizziamo un corso di prima alfabetizzazione destinato alle donne straniere residenti nel Comune».
“Non solo lingua” si pone come obiettivo non solo quello di insegnare l’italiano, bensì quello di rendere le immigrate più attrezzate per muoversi nella nuova società. «La decisione di iniziare questo progetto è nata dalla necessità di rispondere alle richieste di molte donne che hanno espresso il desiderio di voler imparare l’italiano e capire i loro bisogni legati, sia al loro ruolo di madri di famiglia, sia al loro essere donne e individui attivi». Il corso, nella sede Auser (palazzo delle associazioni, in piazza Venezia), è partito con una decina di donne; ma col passare degli incontri il numero è notevolmente aumentato, tenuto conto anche dei figli che le stesse devono portarsi al seguito per seguire le lezioni. Attualmente le donne che frequentano sono 17.
Fonte: Il Gazzettino

TAVARNELLE E BARBERINO (FI), INAUGURATA LA PANCHINA ROSSA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Auser Insieme Tavarnelle e Barberino insieme alle autorità comunali hanno inaugurato la prima panchina rossa nel Comune, panchine divenute simbolo in tutta Italia dell’impegno contro la violenza sulle donne. La proposta di installazione era stata avanzata dall’associazione e accolta favorevolmente dal Comune. La  Cerimonia di inaugurazione si è tenuta nei giorni scorsi ed ha visto la presenza di molti cittadini, volontari e soci di Auser,  delle autorità comunali a  cominciare dal Sindaco, il comandante dei Carabinieri,  Assessori e consiglieri comunali. “Questa iniziativa ci siamo proposti di ripeterla in tutte le frazioni del territorio comunale in occasione di importanti date  vedi l’8 marzo il 25 Aprile il 1 maggio ecc.  progetto già condiviso dall’amministrazione comunale” precisa Paolo Pandolfi responsabile territoriale di Auser.

PONTERANICA (BG), NELLA VECCHIA STAZIONE FERROVIARIA UN POLO PER LA TERZA ETÀ
Il Comune di Ponteranica ha stanziato i fondi per il restauro della vecchia stazione ferroviaria. Diventerà un Polo associativo e di servizi socio assistenziali. Auser e l’associazione Ruotamica avranno la loro sede, accanto ad ambulatori pubblici ed un bagno assistito. «Si tratta di un cantiere complesso, che richiederà un attento dialogo con la Soprintendenza affinché la ristrutturazione rispetti i parametri storici e artistici dell’immobile» ha spiegato il sindaco Alberto Nevola. Nei progetti dell’amministrazione c’è la volontà trasformare l’ex stazione, situata in una posizione strategica e centrale, in un polo dedicato alla terza età dove troveranno una nuova sede le onlus Auser e Ruotamica e dove saranno creati ambulatori pubblici e un bagno assistito. L’iter per la ristrutturazione di questo spazio, attiguo all’area dove si svolge il mercato del sabato, è partito mesi fa con la presentazione del progetto al Demanio, proprietario del bene, e alla Soprintendenza dei beni artistici e archeologici che seguirà le fasi di restauro. Dopo l’approvazione sei mesi fa l’immobile è stato ceduto dal Demanio al Comune di Ponteranica, autorizzandone il cambio di destinazione d’uso, e ora può iniziare l’ultima fase, quella del restauro vero e proprio.
Fonte: Eco di Bergamo

SESTO FIORENTINO (FI), L’IMPORTANZA DELL’ALIMENTAZIONE
Grazie a un’iniziativa lanciata dal sindacato studentesco ‘Unione degli Universitari’ che ha concluso il progetto Alimentiamoci 2019 (finanziato dall’Università e giunto al terzo anno) venti studenti del corso di laurea magistrale Scienza dell’alimentazione hanno affiancato alle nozioni teoriche sul cibo sano e sulla nutrizione anche una particolare ‘appendice’ pratica che ha consentito loro di preparare un pranzo, servito ieri a una trentina di ospiti nella sede Auser di via Pasolini di Sesto Fiorentino (FI). Dopo avere approfondito le diverse tematiche sui banchi dell’Università, ragazzi e ragazze hanno seguito un corso intensivo di cucina base guidato dalla chef Sabrina Caterina Rossello che li ha guidati in un percorso di tre giorni dedicati alla gestione della spesa con l’analisi del rapporto qualità-prezzo e la lettura delle etichette, alla coordinazione della preparazione dei pasti strutturati in base alle esigenze nutritive e all’apporto dei diversi ingredienti per una dieta equilibrata e alla preparazione dei vari piatti, dall’antipasto al dolce. Fra i temi trattati concretamente, all’interno della cucina del circolo Auser, le intolleranze alimentari come la celiachia. Gli studenti non si sono limitati però a cucinare ma hanno anche imparato le tecniche del servizio di sala improvvisandosi come credibili camerieri per gli ospiti. «Il nutrizionismo in una società che vuole ritrovare un rapporto con l’ambiente è fondamentale per la società del domani – ha detto il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani agli studenti – quindi costruitevi questa professionalità e davvero grazie perché rendete la nostra società in grado di capire come mangiare bene, perché mangiando bene si vive più a lungo e sani».
Fonte: La Nazione

IMPERIA, “OGNI STAGIONE PORTA I SUOI FRUTTI”. 30 PROGETTI TRA CULTURA, STORIA E ATTIVITÀ MOTORIE
Mercoledì 18 dicembre alle ore 15,  presso la Società Operaia di Muto Soccorso di Imperia Oneglia in via S. Lucia, si terrà la festa di chiusura del progetto “Ogni stagione porta i suoi frutti”. Un’iniziativa dell’Auser Imperia, finanziato da Regione Liguria con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
“La Festa conclude un anno di intenso lavoro per la realizzazione di oltre 30 progetti che hanno spaziato in vari campi di intervento: cultura, storia, attività motorie, aiuto all’uso delle nuove tecnologie, a cui hanno partecipato, nell’arco di tutta la Provincia, centinaia di anziani e studenti. Nel corso della festa si svolgerà una grande lotteria a premi costituiti (si vince sempre) da torte e non solo, anche da oggettistica; si balla con musica dal vivo. Non ultima la tradizionale merenda” – spiegano dalla Auser Imperia.
Fonte: sanremonews.it

MOLFETTA (BA), UN LABORATORIO DI CUCINA PER I RAGAZZI AUTISTICI
Auser Molfetta e l’associazione “Appoggiati e me” che si occupa di bambini autistici, hanno avviato un progetto per la realizzazione di un laboratorio di cucina, animato dalle volontarie Auser, a favore delle persone con disabilità. Gli psicologi e gli esperti dell’associazione “Appoggiati a me” hanno ritenuto utile inserire nel progetto di recupero dei ragazzi, la realizzazione di un laboratorio di cucina per insegnare ai ragazzi come preparare la pasta fresca della tradizione molfettese, come ad esempio: cappelletti e mille infranti. Il laboratorio è organizzato presso la sede dell’associazione “Appoggiati a me”, con frequenza settimanale; i ragazzi coinvolti, al momento, sono tre. Le socie Auser sono entusiaste dell’impegno e, soprattutto del calore e dell’interesse con i quali i ragazzi le accolgono e seguono le varie attività di laboratorio, a volte accompagnate anche da canzoncine che trattano argomenti di cucina.

SU TELE REGGIO UNA PUNTATA DEDICATA AI 30 ANNI DI AUSER
In occasione della Festa per i 30 anni di Auser  a Reggio Emilia, è stato realizzato una intera puntata di  “Primo Piano” l’approfondimento di Telereggio (canale 14). La puntata andrà in onda  mercoledì 11 dicembre, alle ore 20 e, in replica, giovedì 12 dicembre  alle 13.15.
Il filmato, nei prossimi giorni, sarà visualizzabile anche sulla  pagina Facebook “Auser Provinciale Reggio Emilia” e sul canale YouTube “Auser Reggio Emilia”.

MONTELUPO (FI), COME APPRENDERE A TUTTE LE ETÀ. INCONTRO CON UNA DELEGAZIONE TEDESCA
Come si impara, a qualsiasi età? L’ Auser di Montelupo, con il patrocinio del Comune, ha promosso un laboratorio organizzato da MoverLab in collaborazione con il Leb della Turingia (Germania) nell’ambito del Programma Erasmus+ Mobilità di Apprendimento. Un gruppo proveniente dalla Germania sta concentrando l’attenzione sulle attività e sulle tematiche della stimolazione cognitiva attraverso l’arte rivolta ad anziani, bambini e persone affette da deficit cognitivi. La delegazione, tutta al femminile, è arrivata in città e ci rimarrà per tutto il weekend. Fanno parte del gruppo otto donne provenienti da professioni nell’ambito sociale, sanitario, educativo ed artistico. In questo periodo stanno avendo modo di visitare, assieme all’Auser, numerose realtà come il Museo della Ceramica in aggiunta ad altri musei fiorentini che fanno parte di Musei Toscani per L’Alzheimer. Visite anche alla Rsa il Castello, alla Cooperativa Minerva con la Casa della Memoria, e al Museo Archeologico con la cooperativa Ichnos, per finire con la coop Pegaso.
Fonte: La Nazione

AMANTEA (CS), UN ALBERO DI NATALE DI ACCOGLIENZA E SOLIDARIETA’
Gli” orfanielli” sono i pezzi di legno che le mareggiate, o più semplicemente le onde, abbandonano sull’arenile. I volontari Auser di Amantea (CS) si sono attivati per raccoglierne un gran numero sulla spiaggia e confezionare con questi un delicato albero di Natale già posizionato nella centralissima piazza Commercio. Questi pezzetti, che se potessero parlare metterebbero in luce le diversità del mondo, sono stati collocati su un abete stilizzato in legno di colore blu, a ricordare le origini marinaresche della città di Amantea. Più che un’ opera d’arte, un manifesto del cuore. Apprezzamento e affetto per l’Auser di Amantea e per il presidente Roberto Aloe sono stati espressi dal sindaco Mario Pizzino. «Lo sforzo dell’Auser- ha detto il sindaco-è proteso a migliorare la comprensione del nostro presente, ricordando il passato glorioso della nostra comunità, intrisa di usanze e tradizioni, e a ritrovare nella vita sociale un nuovo spirito partecipativo e solidale.
Fonte: Gazzetta del Sud

CAMPOMARINO (CB), “L’AMORE E’ UN NANO”: SUCCESSO A TEATRO
Una serata culturale di grande significato emotivo quella organizzata lo scorso primo dicembre dal circolo Auser Campomarino (CB) in collaborazione dell’Asd Studio Danze 1. In scena “L’amore è un nano”, lo spettacolo che ha visto protagonista Sergio Marchetta, artista campobassano: poliedrico e sorprendete la sua performance che ha rapito la platea per tutto il tempo. Un’interpretazione dell’amore colta nella vera essenza, svestita da ogni stereotipo inquinante e veicolata con sensibilità attenta. Inaspettata la sottile ironia dell’artista intercalata nei contenuti profondi e mai banali, un’azione che ha reso comunicativo e leggero il messaggio intriso di vita vissuta, ma anche di vita che verrà, perché Sergio Marchetta è un narratore, un poeta, un’artista che coglie attimi e li trasforma in poesia invitando chiunque incontra sul suo cammino a riflettere, ma soprattutto a vivere i sentimenti con purezza. La riflessione è stata la leva su cui ha puntato l’artista, un invito ad essere più attenti all’amore, quale sentimento profondo, all’amore tra le persone, di coppia e al rispetto di genere, della donna ed un rimarcare che l’amore è coraggio, nell’esprimersi e nel viverlo.
Ancora un successo messo a segno dal circolo Auser di Campomarino che nel frattempo caldeggia altri progetti imminenti, alcuni anche lungimiranti da mettere in campo quanto prima.
Fonte: Primo Piano Molise

SORGÀ (VR), AUSER DALLA PARTE DEGLI ANZIANI
Un bilancio 2019 più che positivo per l’Auser di Sorgà. Il circolo conta 375 iscritti su poco più di 3000 abitanti. Nel 2019 i volontari Auser hanno eseguito oltre 800 sevizi di trasporto per circa 200 anziani. «Per conto del Comune», aggiunge il presidente, «abbiamo consegnato a domicilio oltre 950 pasti. Tutti questi servizi coinvolgono una ventina di volontari per circa 4.000 ore di volontariato, a rotazione, percorrendo oltre 45.000 km con i nostri quattro automezzi di cui uno attrezzato per il trasporto disabili». Tra i servizi è molto apprezzato quello del prelievo del sangue svolto in convenzione con l’Ulss 9. Prelievi che quest’anno hanno interessato oltre 250 cittadini, ultrasessantacinquenni e con patologie gravi, che si sono rivolti all’ambulatorio comunale. Sempre con la medesima convenzione è in funzione un servizio infermieristico per misurare pressione arteriosa, diabete, colesterolo e trigliceridi oltre ad effettuare eventuali medicazioni o iniezioni.
La sede dell’Auser si trova nelle ex scuole elementari.
Fonte: l’Arena di Verona

SCANDICCI (FI), RECORD DI ISCRIZIONI ALL’UNIVERSITA’ POPOLARE
Età libera, record di iscrizioni. Sono 427 nel primo semestre le persone che hanno seguito i corsi della Libera Università di Scandicci (FI), con un aumento del 25%. Il progetto è coordinato dal Comune, insieme ad Auser, il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti, l’istituto Russell-Newton, l’istituto Sassetti-Peruzzi, Arco associazione ricerca cultura orientamento. Tra le attività delle ultime settimane la lectio magistralis di Antonio Natali, già direttore degli Uffizi, e l’intervento del comandante nucleo carabinieri tutela patrimonio artistico, generale Roberto Riccardi. «I corsi Università sono aperti a tutti, basta avere 18 anni – dice l’assessore alla formazione Diye Ndiaye -, e rappresentano un’occasione per tenersi in allenamento con la mente, con il cuore e con la socialità, valorizzando anche il rapporto tra le diverse generazioni».
Fonte: La Nazione


Dal Sindacato

MANOVRA, SINDACATI PENSIONATI IN PRESIDIO DALL’11 DICEMBRE DAVANTI AL PARLAMENTO
A partire dall’ 11 dicembre i Sindacati dei pensionati Spi, Fnp, Uilp avviano una serie di presidi davanti alla Camera dei Deputati per sollecitare Governo e Parlamento a tener conto delle rivendicazioni dei pensionati, contenute nella piattaforma unitaria, che sono state al centro della Manifestazione Nazionale del 16 novembre scorso al Circo Massimo a Roma. Spi, Fnp, Uilp chiedono di tener conto, in sede di discussione della Legge di Bilancio, dei reiterati appelli fatti al Governo per: l’ampliamento della platea dei beneficiari della 14esima; la rivalutazione delle pensioni; una legge nazionale sulla non autosufficienza; un fisco più equo per i pensionati. I presidi in Piazza Montecitorio a Roma avranno luogo nelle seguenti date e orari:
• mercoledì 11 dicembre dalle ore 10:30 alle ore 12:30;
• giovedì 12 dicembre dalle ore 10:30 alle ore 12:30;
• giovedì 19 dicembre dalle ore 10:30 alle ore 12:30;
• venerdì 20 dicembre dalle ore 16:30 alle ore 18:30


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

PRESENTATA DA SANT’EGIDIO LA GUIDA PER  CHI VIVE PER STRADA
La Comunità di Sant’Egidio ha presentato a Roma  la trentesima edizione di “DOVE mangiare, dormire, lavarsi” – 262  pagine di indirizzi utili ai senza dimora e a chi li aiuta durante tutto l’anno – conosciuta meglio come la “Guida Michelin dei poveri”. La guida stampata in migliaia di copie e in varie lingue, è ricca di informazioni utili e pratiche su dove mangiare, vestirsi, lavarsi. Si rivolge alle persone povere e senza dimora, a chi si trova in condizioni di fragilità e a rischio di emarginazione, agli operatori sociali. Nell’occasione è stata lanciata la proposta di istituire a Roma  una “Agenzia dell’Abitare” che metta insieme associazioni ed istituzioni per affrontare insieme e risolvere il problema abitativo che interessa migliaia di persone.  La Comunità di Sant’Egidio ha inoltre sottolineato l’importanza dell’iniziativa dei pranzi di Natale  in Italia e nel mondo, per i quali anche quest’anno è stata lanciata una campagna straordinaria a cui tutti possono contribuire: la solidarietà è la risposta alla diffidenza e alla paura.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU