Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 43 – 4 dicembre 2019

Scritto da
4 dicembre 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 43 – mercoledì 4 dicembre 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

AL VIA LA NUOVA CAMPAGNA TESSERAMENTO AUSER 2020. “INSIEME PER COSTRUIRE IL FUTURO”
“Insieme, per costruire il futuro” è il nuovo slogan che caratterizza la campagna tesseramento Auser 2020. Una tessera d’autore, la grafica è infatti opera dell’illustratrice  Claudia Palmarucci che ha saputo interpretare in modo fresco e innovativo i valori dell’Auser.
Una rappresentazione grafica bella da vedere che parla e racconta del cammino comune per costruire insieme una società più giusta e inclusiva.
La campagna tesseramento è stata declinata in quattro diversi formati: A4, 70×100, 35×50 e la cartolina 10×15. I file pdf sono scaricabili direttamente dal sito www.auser.it nella sezione Area Riservata.  Nella stessa sezione sono inoltre disponibili i materiali per il web: cover Facebook, Twitter, Instagram e la web card.
Con il nuovo anno Auser Nazionale lancerà sui Social, in particolare sulla pagina Facebook  che ha ampiamente  superato i 10.500 “mi piace”,  una campagna mirata.

ROMA, GIORNATA INTERNAZIONALE DEL VOLONTARIATO. RICOSTRUIRE UNA COMUNITÀ’ SOLIDALE: IL RUOLO DEL VOLONTARIATO NEL TERZO SETTORE
Giovedì 5 dicembre, in occasione della 34° Giornata Internazionale del Volontariato, indetta dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, Forum Nazionale del Terzo Settore, Caritas italiana e CSVnet organizzano una giornata di celebrazione e riflessione sul ruolo del volontariato, sulle prospettive e le sfide che lo attendono, nella delicata fase che vive il nostro Paese e alla luce delle novità introdotte dalla Riforma del Terzo settore. L’evento si terrà a Roma presso l’Aula Magna Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre a Testaccio. Al centro del dibattito la capacità del volontariato di sviluppare e consolidare comunità più coese e solidali. I promotori ne discuteranno insieme al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al Presidente Acri Francesco Profumo, al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo (in attesa di conferma).
Alle 12 una tavola rotonda con Luca Gori dell’Università S.Anna di Pisa, Don Armando Zappolini e Andrea Volterrani dell’Università Tor Vergata di Roma insieme ad alcuni volontari che porteranno la loro esperienza e testimonianza. Fra le testimonianze anche quella di una giovane volontaria del progetto di Auser Piemonte Pony della solidarietà.
Modera Roberto Natale, giornalista, Responsabilità Sociale Rai.
Qui il Programma della GiV
Segreteria organizzativa: 348.3855292 • brienza@forumterzosettore.it. Comunicazione: 340.2113992 • 347.7061141 stampa@forumterzosettore.it • ufficiostampa@csvnet.it , comunicazione@caritas.it

ROMA: VOLONTARIATO, RISORSA PRIMARIA “INSIEME CON GLI ANZIANI” TAVOLA ROTONDA DELLA FONDAZIONE ALBERTO SORDI. PARTECIPA IL PRESIDENTE ENZO COSTA
La Fondazione Alberto Sordi, interpretando la volontà del suo fondatore, organizza per il 5 dicembre nell’Aula Magna del Collegio Universitario Celimontano, in via Bezzecca 10 a Roma, ore 17.30, l’incontro “Insieme con gli Anziani” che vede la partecipazione della Direzione dell’Area Politiche Sociali della Regione Lazio, l’Università Lumsa e le esperienze sul campo di AUSER e ACLI. Partecipa il presidente nazionale Auser Enzo Costa.
L’incontro-tavola rotonda in occasione della XXXIV Giornata Internazionale del Volontariato, fortemente voluto dalla Fondazione Alberto Sordi, sarà l’occasione per parlare delle nuove opportunità costituite dai servizi di assistenza, una necessità fondamentale in pieno sviluppo, visto l’aumento esponenziale della popolazione anziana e delle sue esigenze.
L’obiettivo è non solo fare cultura attorno al concetto della gratuità, ma passare  in rassegna le prospettive future, i nuovi progetti e le risorse disponibili fra ricerca, innovazione e tecnologia e, non da ultimo, il ruolo ormai  del volontariato dentro tutte le strutture assistenziali. Un aiuto concreto nella lotta alle condizioni di solitudine affettiva e nei rapporti sociali della persona anziana.
Per info: segreteria@fondazionealbertosordi.it Ufficio stampa: luca.guazzati@libero.it

FIRENZE, UNA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING PER IL NUOVO AMBULATORIO SOLIDALE AUSER
In Italia 1 persona su 6 rinuncia  a cure adeguate perché non in grado di pagare il ticket o acquistare i farmaci: per questo Auser Firenze intende creare un ambulatorio medico gratuito per persone in difficoltà e prive delle risorse necessarie per accedere a visite mediche specialistiche. Nasce così il progetto di crowdfunding “Ambulatorio solidale Auser”, con lo scopo di raccogliere fondi per acquistare attrezzature mediche specifiche, affittare i locali e tutto il materiale per gestire l’accoglienza. È possibile donare sulla piattaforma Eppela  https://www.eppela.com/it/projects/26032-ambulatorio-solidale-auser
Inoltre per sostenere l’iniziativa venerdì 29 novembre alle ore 21 alla Basilica di Santa Croce si è tenuto un  concerto di Natale del Light Gospel Choir il cui ricavato  è andato in beneficienza alla campagna. Questo evento gode anche del patrocinio del Comune di Firenze. Il progetto, che si pone come obiettivo quello di migliorare lo stato di salute di persone indigenti e renderle consapevoli anche attraverso l’educazione alla salute e alla prevenzione, è realizzato all’interno dell’iniziativa Firenze Crowd, percorso di accompagnamento al crowdfunding sostenuto da Fondazione CR Firenze e da Fondazione il Cuore si Scioglie, in collaborazione con la cooperativa Feel Crowd e la piattaforma di crowdfunding Eppela. La campagna di crowdfunding ha come obiettivo economico 20.000 euro e al raggiungimento del 50% del budget Fondazione CR Firenze raddoppierà la cifra raccolta. I fondi raccolti grazie alla campagna di crowdfunding serviranno per realizzare e sostenere i costi di un ambulatorio sociale rivolto a persone in difficoltà sia italiane che straniere: nessuno escluso. Le visite si riferiranno a tutte le patologie tipiche di una popolazione disagiata, quali per esempio quelle polmonari e delle prime vie aeree, un’attenzione particolare sarà dedicata alle patologie croniche come ipertensione arteriosa, diabete mellito, malattie renali. Saranno presenti medici specialistici di varie discipline che verranno coinvolti tramite le collaborazioni già avviate con la Società della Salute e l’associazione  OSMA dell’Ospedale SM Annunziata.

CAMPI BISENZIO (FI): “FAI LA COSA GIUSTA”, UN’IDEA INNOVATIVA DI COABITAZIONE
E’ nato a Campi di Bisenzio “Fai la casa giusta”, un’idea innovativa di coabitazione che coinvolge amministrazione comunale, Auser Abitare Solidale, Fondazione Cassa di Risparmio e Casa Spa.
A presentarla il sindaco di Campi Emiliano Fossi, l’assessore al welfare di comunità Luigi Ricci, Renato Campinoti, presidente Auser Abitare Solidale, e Gabriele Danesi, coordinatore di Auser Abitare Solidale. Al centro del progetto un immobile situato in via Sant’Angelo a Lecore, nell’omonima frazione, composto da otto appartamenti: quattro al piano terra che continueranno a essere abitate come case popolari e quattro al primo piano che invece serviranno a ospitare, da un minimo di 6 a un massimo di 36 mesi, quelle persone che loro malgrado stanno vivendo un momento complicato della loro vita, anche dal punto di vista abitativo, e che in questo arco di tempo faranno il loro percorso verso l’autonomia. Un’altra tappa di un percorso iniziato nel 2013 e che è certificato dai tanti progetti realizzati in questi anni insieme ad Auser Abitare Solidale come testimonia, per esempio, Casa Diletta a Villa Il Palagio in collaborazione con la Misericordia di Campi”. Fra gli obiettivi di “Fai la casa giusta” anche la gestione condivisa degli spazi: “Campi – ha aggiunto il sindaco Fossi – si conferma un luogo fertile di innovazione sociale, così come lo è il rapporto, consolidato, con Auser Abitare Solidale. Un rapporto che trova conferma anche in questo progetto che vuole portare sempre di più verso l’autonomia persone che invece rischierebbero di tornare indietro nel loro cammino di vita”. “Essenziale ribadire – ha detto Campinoti – i princìpi e il ruolo del volontariato, che sono alla base della nostra associazione, supportati tuttavia da personale qualificato che ci affianca nei percorsi che affrontiamo. Campi, fra l’altro, è un Comune che si è prestato da subito a provare esperienze di coabitazione per cui siamo felici di sviluppare insieme anche questo progetto”.

LETOJANNI (ME), NASCE LA NUOVA UNIVERSITA’ POPOLARE
Il Comune di Letojanni (ME) e Auser hanno sottoscritto un protocollo d’ intesa per un progetto di Università popolare. Il documento è stato siglato giovedì sera nell’ aula consiliare del Comune dal sindaco Alessandro Costae dai presidenti della Lute-Libera università per la terza età “Auser insieme” di Milazzo, Claudio Graziano, e del circolo” Auser Carmelo Cicala” di Letojanni, Carmela Patrizia Di Bella. L’ Amministrazione vorrebbe organizzare attività culturali per gli anziani, anche per favorire l’ aggregazionee combattere la solitudine. La Lute è una struttura di base dell’ Auser  e ha già lanciato a Messina e in nove paesi della zona tirrenica progetti di università per la terza età: si tratta di lezioni rivolte a tutti i cittadini che, indipendentemente dal titolo di studio posseduto, vogliano dedicare parte del loro tempoa informarsi, aggiornarsie apprendere nozioni diverse, anche di materie sconosciute. La Lute vorrebbe aprire in paese l’ Università popolare di Letojanni, per offrire corsi di scienze, informatica, medicina, psicologia, letteratura, storia, lingue straniere e diritto, concentrandosi sugli aspetti che riguardino maggiormente gli anziani. Si potrebbero poi aggiungere attività di intrattenimento, visite guidatee iniziative per valorizzare le tradizioni locali.

MAGENTA (MI), CRESCE L’AUSER E I SUOI SERVIZI
Cresce l’Auser Magenta (MI) e si arricchisce di nuovi preziosi servizi destinati ai più fragili. In questa direzione va la consegna avvenuta sabato mattina del mezzo destinato al “Filo d’argento’ che sarà utilizzato per lo spostamento di persone anziane o comunque con problemi di deambulazione, nelle strutture sanitarie e non del territorio. Quello dell’Auser è un ruolo sempre più rilevante in tal senso con oltre 4.000 servizi e circa 65 mila chilometri percorsi nel solo 2018. Il mezzo donato grazie al contributo di alcuni sponsor è dotato di strumentazione ad hoc per i disabili e va a sopperire alle carenze che il pubblico anche in quest’ambito.
Fonte: Il Giorno

CIVIDATE CAMUNO (BS), REGALI DI NATALE CON LE PIGOTTE DELL’AUSER
È un appuntamento natalizio che tiene banco da anni, e che torna anche questa volta in scena sempre grazie alla preziosa attività dell’Auser Insieme Camuna di Cividate (BS). Nei giorni scorsi è stata presentata la nuova iniziativa promossa a beneficio dell’Unicef. Riparte infatti la vendita delle pigotte, le bambole in pezza che finanziano e vaccinazioni realizzate dalle volontarie nel corso del laboratorio svoltosi quest’anno, e da torneranno ufficialmente sul mercato, offerte a chi vorrà fare un regalo speciale. Lo slogan dell’iniziativa targata Auser suona così: «Ogni pigotta che trova casa è un bambino salvato!».
Fonte: Brescia Oggi

MEL (BL), “IL CAMMINO PERFETTO” PER RACCONTARE I VIAGGI A PIEDI
Mercoledì 4 dicembre alle 20.30, il Palazzo delle Contesse di Mel (BL) ospiterà “Il cammino perfetto”, una serata spettacolo a ingresso gratuito. Organizzato dal Circolo Auser “Il Sole”, l’evento avrà per protagonista Giacomo De Luca, infaticabile camminatore di Cortina, il quale ha già compiuto diverse volte in passato il classico Cammino di Santiago e che si è cimentato in un’impresa impegnativa collegando le tre grandi mete di pellegrinaggio della cristianità con caratteristiche diverse tra loro: Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. Attraverso parole e immagini, De Luca parlerà al pubblico del suo incredibile viaggio lungo ben cinque milioni di passi.
Fonte: Corriere delle Alpi

BAGNI DI LUCCA, BIGLIETTO SOSPESO PER REGALARE UNA SERATA A TEATRO
Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, Fondazione Michel de Montaigne e Comune di Bagni di Lucca insieme per un’iniziativa di teatro e solidarietà. I cittadini che frequentano il Teatro Accademico potranno decidere di regalare una serata a teatro condividendo il piacere dello spettacolo dal vivo con chi vive un momento di difficoltà. “Biglietto sospeso”, una delle iniziative promosse da Fts Onlus che richiama la tradizione del caffè di Napoli, viene riproposta dopo il successo e il consenso ottenuto nella scorsa stagione. I singoli spettatori, le associazioni, le aziende possono acquistare uno o più biglietti da regalare a chi vive un momento di difficoltà, per condividere l’importanza e il piacere dello spettacolo dal vivo. Nel territorio di Bagni di Lucca hanno confermato il proprio sostegno l’associazione Auser Bagni di Lucca e l’associazione Partecipazione e Sviluppo, entrambi già partner del progetto nella scorsa edizione. La forza del Biglietto sospeso è quella di essere uno strumento di aggregazione comunitaria forte, dal momento che è la comunità stessa a prendersi cura di chi ha più bisogno. Da qui la decisione di adottare l’iniziativa individuando quali partner ideali del progetto Fondazione e Csv, che hanno accolto l’iniziativa. Auser Bagni di Lucca è un’associazione che da molti anni rinnova il suo impegno nel segno dei principi di equità sociale, valorizzazione delle differenze, di tutela dei diritti e sviluppo delle opportunità e dei beni comuni, ed è capofila del progetto “Rete di solidarietà alimentare”.
Tutti coloro che vorranno donare liberamente un contributo potranno rivolgersi alla sede di Auser, il mercatino del riuso “Ponte 29″ (via Vittorio Emanuele 29, Ponte a Serraglio), dove sarà possibile fare la propria offerta tutti i lunedì e martedì mattina (dalle 10 alle 12), i giovedì e venerdì pomeriggio (dalle 15 alle 18) e il sabato (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18).
Fonte: Il Tirreno

MILANO, ALLA SCALA CON L’AUSER PER LA TOSCA DI PUCCINI
Al Teatro alla Scala con Auser per la rappresentazione di Tosca. Nell’ambito della Convenzione di Auser con il Teatro alla Scala sono disponibili dei biglietti a prezzo convenzionato per la rappresentazione di martedì 10 dicembre alle 20 della Tosca di Puccini. Chi fosse interessato può rivolgersi ad Auser Lodigiano, tel. 0371565440 al mattino dalle 9 alle 12.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

L’AUSER RIBERA (AG): “INTITOLARE UNA VIA O UNA PIAZZA A LEONARDO SCIASCIA”
Per il trentennale della morte di Sciascia l’Auser di Ribera chiede all’Amministrazione comunale di provvedere ad intitolare al “maestro di Regalpetra” una via o una piazza. Nella città Crispina, i realtà nel ’97 la sede dell’archivio comunale fu dedicata all’autore de “Il giorno della civetta”, ma, dice oggi il gruppo “Cultura viva” promosso da Totò Castelli, “considerati  l’altro valore culturale e sociale espresso dallo scrittore racalmutese nel corso della sua lunga attività letteraria e politica e i riferimenti in alcune sue opere a personaggi riberesi, ritengo di dover segnalare l’opportunità che in occasione del trentesimo anniversario della morte si intitoli allo scrittore  racalmutese di una via o piazza anche nella nostra città”.
Fonte: agrigentonotizie.it

EMPOLI, AUSER IN CRESCITA
Numeri positivi quelli dell’Auser a Empoli: un’associazione in crescita, come dimostrato dai dati degli iscritti.  La chiusura del 2018 è stata di 2336 iscritti con un aumento del 10% rispetto all’anno precedente; il 2019 ha visto più o meno lo stesso bilancio. 1100 volontari con 135.000 ore di volontariato e 20.000 persone assistite. Nel 2020 nascerà una nuova associazione Auser nel comune di Cerreto Guidi dove viene fatta assistenza presso alcune scuole con i nonni vigili nella comunità di Bassa.
Fonte: La Nazione

SAN PIERO IN BAGNO (FC), GINNASTICA FUNZIONALE PER GIOVANI E ADULTI
Hanno preso il via al Centro Auser di via della Solidarietà a San Piero in Bagno (FC), i Corsi di ginnastica funzionale per giovani e adulti. In particolare, si svolgeranno sedute sulla ricomposizione corporea, il potenziamento, la salute della schiena. I corsi saranno tenuti da Paolo Valbonesi trainer, e con la consulenza nutrizionale del dottor Mattia Guadagno biologo nutrizionale. Le sedute si terranno il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 17 alle 22. Per informazioni: 340/4833917.
Fonte: Il Resto del Carlino

COLOGNOLA AI COLLI (VR), UN INCONTRO PER STIMOLARE I FIGLI ALLA LETTURA
Si terrà il prossimo 10 dicembre presso la sede Auser di Colognola ai Colli (VR)   il secondo incontro, rivolto ai genitori, dal titolo «Mio figlio non legge!». L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’assessorato alla cultura di Colognola insieme alla biblioteca Sandri. Appuntamento all’Auser di via Montanara alle ore 20.30.
Per informazioni telefonare al 045.7650206 o scrivere a biblioteca@comunecolognola.it.
Fonte: L’Arena di Verona

BUSTO ARSIZIO (VA), LA VALORIZZAZIONE DEL DIALETTO PER PROMUOVERE LA SOCIALIZZAZIONE
Mercoledì 4 dicembre alle ore  15,30 in via Volta 5 a Busto Arsizio (VA), Auser dedica alla lingua bustocca un incontro con Carlo Valentini: per manifestare l ‘ amore per questa parlata, chi vorrà potrà direttamente esprimersi in dialetto, raccontando le proprie esperienze e confrontandosi sulle tradizioni. Chi non si destreggia benissimo, potrà comunque scoprire ricordi della Busto che fu, concentrando l ‘ attenzione in particolare sulla Festa di muusi e di cupéti che tradizionalmente si svolge alla chiesa della Madonna in Prato l ‘ 8 dicembre. «Auser non vuole mettersi in concorrenza con le istituzioni, le associazioni e le personalità che dedicano da anni i loro studi alla tutela e alla valorizzazione del dialetto – spiega il presidente Maurizio Maggioni – Vogliamo solo promuovere la socializzazione e il confronto».
Fonte: La Prealpina


Anziani e dintorni

ROMA, SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO SULLA VALUTAZIONE DELLA FRAGILITA’
Il presidente nazionale Enzo Costa partecipa a Roma, il 4 dicembre, ad un seminario di lavoro dal titolo “Impatto degli interventi socio-sanitari basati sulla valutazione della fragilità”, l’evento rientra nel  progetto europeo “European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing” che vede come ente capofila la comunità di Sant’Egidio e numerosi altri partner.
Il cambiamento della domanda assistenziale dovuta all’aumentare della prevalenza delle malattie croniche, è affrontato in maniera profondamente diversa in Europa: si sente il bisogno di soluzioni assistenziali flessibili che si adattino alla caratteristiche di ciascun paese. E’ possibile tuttavia individuare alcuni elementi come denominatore comune dal quale partire per migliorare l’assistenza continuativa. Uno di questi elementi è la fragilità, indicatore sintetico della domanda assistenziale, associato al consumo di risorse socio-sanitarie ed anche alla mortalità. La valutazione della fragilità, intesa come grandezza multidimensionale che combina elementi di salute psico-fisica, capacità e funzionali e risorse socio-sanitarie, rende possibile disegnare e monitorare interventi assistenziali di tipo socio-sanitario integrati che incidono positivamente sulla sopravvivenza e sulla qualità della vita dei cittadini anziani. Tuttavia la consapevolezza della potenziale efficacia dell’approccio assistenziale basato sulla valutazione della fragilità, non è ancora sufficientemente supportata da evidenze scientifiche, tanto da limitarne la diffusione. L’incontro di Roma si propone di far emergere tutti gli elementi disponibili in questo senso, in modo da favorire una scambio di esperienze basate sulla valutazione della fragilità e sulla misurazione dell’impatto di tali esperienze sulla vita dei cittadini e sui modelli di LTC

3 MILIONI E 100 MILA LE PERSONE CON DISABILITÀ CHE VIVONO IN ITALIA
Il dato è contenuto nel rapporto “Conoscere la disabilità” redatto dall’Istat e presentato, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità del 3 dicembre, nel corso del convegno che si è tenuto a Roma all’Auditorium dell’Inail. Un appuntamento organizzato congiuntamente da Inail, Comitato italiano Paralimpico e Istat, che si svolge alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.
Nel nostro paese dunque, scrive l’Istat, le persone che a causa di problemi di salute, soffrono di gravi limitazioni che impediscono loro di svolgere attività abituali sono il 5,2% della popolazione. Gli anziani sono i più colpiti, quasi un milione e mezzo di ultra75enni si trovano in una condizione di disabilità e 990mila di essi sono donne.  La geografia della disabilità vede al primo posto le Isole, con un’incidenza del 6,8%, contro il 4,8% (il valore più basso) del Nord. Le regioni nelle quali il fenomeno è più diffuso sono l’Umbria (8,7%) e la Sardegna (7,3% della popolazione). L’incidenza più bassa si registra in Veneto, Lombardia e Valle d’Aosta (4,4%).
La quota di persone che riferiscono di essere in cattive condizioni di salute è pari al 61%, contro lo 0,6% del resto della popolazione. Le persone anziane (sono 1 milione 400mila, in gran parte ultra75enni) non sono autonome nella cura della propria persona, nel fare bagno o doccia, nello sdraiarsi o alzarsi dal letto o da una sedia, nel vestirsi e spogliarsi, nel mangiare e nell’usare i servizi igienici. Quasi il 7% degli over 65 presenta gravi difficoltà in tre o più di tali attività (fra gli ultra 75enni sono il 12%). Circa 4 milioni di anziani sono incapaci di svolgere in autonomia altre attività strumentali alla vita quotidiana.
Fonte: Redattore Sociale


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

INTERVISTA CON IL TERRITORIO, A BARI IL SECONDO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI FORMATIVI DEL GIORNALE RADIO SOCIALE
Mercoledì 4 dicembre a Bari secondo appuntamento con “Intervista con il Territorio”, il ciclo di seminari formativi per giornalisti organizzato da Giornale Radio Sociale con la collaborazione di Forum Terzo Settore, Redattore Sociale e il sostegno di Fondazione con il Sud.
Il tema dell’iniziativa è “Raccontare il sociale attraverso lo sport”: ripartire dal territorio per una nuova frontiera della comunicazione sociale. Innovazione, responsabilità e strumenti del giornalismo che sceglie la strada e le periferie. Lo sport è il terreno dell’emancipazione, dei diritti e delle pari opportunità. Per questo è importante questa nuova realtà (molto spesso senza risultato finale, senza record e senza supercampioni) utilizzando un linguaggio improntato sul rispetto  delle persone di cui si parla e delle “storie” che si raccontano.
Appuntamento alle 9.30 presso la sede dell’Ordine dei Giornnalisti della Puglia a Bari, strada Palazzo di Città 5.

ALBERI DI NATALE PER COMBATTERE IL GIOCO D’AZZARDO
Dodici comuni del Varesotto hanno deciso di partecipare alla campagna di sensibilizzazione sulla dipendenza dal gioco d’azzardo attraverso la realizzazione di alberi di Natale addobbati con messaggi di allerta sui pericoli della ludopatia. L’iniziativa rientra nel progetto “LaReteAzzardoTiVinco” promosso da regione Lombardia con la collaborazione scientifica dell’associazione “And – azzardo e nuove dipendenze”.
I comuni coinvolti nell’iniziativa sono: Azzate, Cairate, Carnago, Cassano Magnago, Comabbio, Ispra, Jerago con Orago, Fagnano Olona, Mercallo, Solbiate Arno, Sumirago e Ternate. Ognuno addobberà il proprio albero di Natale (battezzato in modo simpatico “Pino Azzardino”) non con semplici nastri, lucine e sfere colorate, ma con messaggi di sensibilizzazione sui rischi e sui problemi causati dalla dipendenza dal gioco d’azzardo. Sull’albero inoltre sarà posizionato in bella vista il numero di telefono dello sportello d’aiuto per le vittime dell’azzardo: 339 367 4668. Chiunque ne avesse bisogno può chiamare questo numero per concordare un incontro, e ricevere gratuitamente e in modo anonimo consulenza psicologica, legale e finanziaria.  Lo slogan della edizione 2019 della campagna di sensibilizzazione sarà “Pino azzardi no!!!”: uno slogan in dialetto ideato dalla docente Elena Invernizzi dell’istituto comprensivo di Castronno, per suggerire a “Pino Azzardino” di non azzardare più. Tra i partecipanti all’iniziativa ci sarà anche un privato: il “Crazy Pub” di Casorate Sempione. Il locale è stato tra quelli che fra i primi hanno rinunciato alla vendita di ogni tipo di gioco d’azzardo.
Fone: Varesenews

DAL 5 AL 7 DICEMBRE, AL CINEMA MASSIMO DI TORINO, IL CONVEGNO NAZIONALE DI ANIMAZIONE SOCIALE, LA RIVISTA DEGLI OPERATORI SOCIALI EDITA DAL GRUPPO ABELE
Tutelare i diritti delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi che vivono e crescono nel nostro Paese. Questa l’urgenza del presente e questo il senso alla base dell’organizzazione di “Minori, famiglie e servizi. Ricostruire la fiducia”, il convegno nazionale di Animazione Sociale, la rivista degli operatori sociali del Gruppo Abele.
Una tre giorni che si terrà dal 5 al 7 dicembre al cinema Massimo di Torino, promossa per ragionare sul ruolo del terzo settore e del pubblico, ma anche delle famiglie rispetto alla tutela dei minori, a partire dal caso di Bibbiano. Caso utilizzato in maniera impropria come attacco a istituti fondamentali della società contemporanea.
A Torino s’avvicenderanno formatori, educatori, operatori, insegnati, magistrati, giornalisti ed esperti, provando a non limitarsi alla superficie, ma realmente approfondendo le esigenze delle famiglie e dei minori.
Ad aprire il convegno saranno Francesco d’Angella (direzione Animazione Sociale), Luigi Ciotti (Presidente Gruppo Abele e Libera), Paola Milani (pedagogista, Università di Padova), Chiara Saraceno (sociologa, Collegio Carlo Alberto, Torino) e Raffaele Mantegazza (pedagogista, Università Bicocca, Milano).
Per info:  Ufficio stampa Gruppo Abele tel: 011.3841072 – 331.5753837 comunicazione@gruppoabele.org


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU