Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 38 – 30 ottobre 2019

Scritto da
30 ottobre 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 38 – mercoledì 30 ottobre 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

FORMAZIONE NAZIONALE SU ACCOGLIENZA, ACCOMPAGNAMENTO ED EMERSIONE DELLE COMPETENZE
Auser Cultura partecipa al percorso formativo FQTS promosso dal Forum del Terzo Settore in materia di accoglienza, accompagnamento ed emersione delle competenze.
Si tratta di un percorso di formazione formatori che prevede moduli di formativi a distanza, quattro giornate in presenza e un tirocinio con supervisione da svolgersi nel proprio territorio.
Tutto il percorso è realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione di Roma Tre che, a conclusione, provvede alla certificazione delle competenze.
Le quattro giornate di formazione in presenza si terranno a Roma, presso la sede di Auser Nazionale, fra novembre 2019 e gennaio 2020. Il primo appuntamento è per il 19 novembre 2019, la data successiva è fissata per il 17 dicembre. A seguire le due date del nuovo anno: il 14 gennaio 2020 e il 18 febbraio.
Per info: f.dacrema@auser.it

BOLOGNA: SESSUALITA’ E LONGEVITA’, PRIMO APPUNTAMENTO DEL FESTIVAL DELLA LONGEVITA’
Si terrà a Bologna il prossimo 4 novembre alle ore 15.00 presso il cinema Lumiere, l’incontro su Longevità e Sessualità a cui parteciperà fra gli altri Lidia Ravera.
E’ il primo di una serie di appuntamenti prevista dal fitto calendario del primo Festival della Longevità che si svolgerà per tutto il mese di novembre in diverse località dell’Emilia Romagna. Tante le tematiche che verranno affrontate dalla sessualità nella terza età alle nuove forme di abitare solidale e co housing, dal turismo sociale all’alimentazione, dalle nuove sfide ambientali alla memoria, il diritto alla mobilità, la domiciliarità e la residenzialità. Tutti gli incontri sono pubblici. Il programma completo del Festival su www.auseremiliaromagna.it

GENOVA, UN’AUTO ELETTRICA PER LA MOBILITA’ PROTETTA E SOSTENIBILE, DONO DI IREN ALL’AUSER
Presso la sede genovese di Iren a Gavette, Moris Ferretti, Vice Presidente di Iren e Aristide Massardo, Presidente del Comitato Territoriale Iren di Genova hanno consegnato a Ileana Scarrone, Presidente Auser Genova e Liguria la nuova automobile elettrica finanziata dal Comitato Territoriale Iren di Genova.
Iren ha riconosciuto in Auser l’elevato valore sociale dell’attività di trasporto sociale per anziani, disabili e persone con fragilità verso strutture socio sanitarie del territorio o semplicemente per favorire incontri con amici e famigliari. Ha disposto un finanziamento di 20mila euro per l’acquisto di un’auto elettrica  e di una stazione di ricarica da installare presso la sede Auser.
Nel 2017 a Genova Auser ha svolto ben 1.300 servizi di accompagnamento/trasporto protetto rivolti a 300 anziani “fragili” attraverso l’impegno di 49 volontari che con le autovetture dell’Associazione, o con macchine proprie, hanno percorso quasi 20.000 chilometri per un totale di 3.900 ore di volontariato.

BORGOMANERO (NO), I CLUB SOSTENGONO L’AMBULATORIO AUSER
I club di Borgomanero (NO) sostengono il servizio di cure dentistiche gratuito attivato dall’Auser per le persone in difficoltà economica. La storia del poliambulatorio Auser di piazza XXV Aprile a Borgomanero ha fatto il giro d’Italia: qui una trentina di medici mettono gratuitamente a disposizione la propria competenza a favore di chi non può pagarsi le visite. L’ultimo servizio offerto è quello odontoiatrico, e per finanziarlo nel corso dell’anno 2019-2020, i soci dei club di servizio, Lions, Rotary, Kiwanis e Soroptimist, hanno sostenuto il progetto «Tutti hanno diritto di sorridere», voluto da Maria Bonomi e Sergio Cavallaro, finanziato da Auser con Comune, Consorzio socio assistenziale, Regione, Avis sovrazonale e sponsor privati. Per sostenere il progetto, i soci dei club hanno realizzato lo spettacolo «Interclub Talent show» dove si sono esibiti associazioni, band, artisti e 4 giovani cantanti. I grafici dell’istituto Da Vinci hanno realizzato la sigla e filmato lo spettacolo. Alla fine del «Progetto Talent», il presidente Interclub, Roberto D’Imperio, ha consegnato alla presidente Auser, Maria Bonomi, un assegno di 9 mila euro e ai ragazzi del Da Vinci una borsa di studio di 450 euro.
Fonte: La Stampa

VAIANO (PO), MUSICA E VISITE GUIDATE PER GLI ANZIANI GRAZIE AL PROGETTO PRE-CARE
Un totale di 14 appuntamenti in 11 mesi, che hanno visto la partecipazione di diverse decine di anziani della Val di Bisenzio. È il bilancio del progetto “Per-Care”, presentato la mattina di sabato 26 ottobre nella sala polivalente Baldini di via Aldo Moro a Vaiano (PO). Promosso da Auser “La Sartoria” di Vaiano insieme a numerosi soggetti, dal novembre 2018 ad oggi il progetto ha visto realizzare 14 eventi gratuiti in favore di anziani e soggetti fragili del territorio: visite guidate nei musei e in luoghi di interesse, laboratori, incontri tematici e pomeriggi all’insegna della musica, del gioco e dello stare insieme. «Il mondo dell’associazionismo nei nostri territori è fondamentale, perciò per noi è molto importante sostenerlo – ha commentato l’assessore regionale al Welfare Stefania Saccardi, intervenuta alla presentazione. Per-Care ha ricevuto un finanziamento dalla Regione Toscana di circa 9mila euro -. Gli anziani sono persone che possono ancora dare un contributo alla comunità ed affrontare gli anni di vita che hanno davanti in maniera attiva. Combattere la solitudine è importante anche per la prevenzione contro la non autosufficienza». Il Centro Pecci, la casa di Leonardo a Vinci, Marzabotto, piazzale Michelangelo con il festival del gelato ma anche la spiaggia di Marina di Pietrasanta sono alcuni dei luoghi che hanno visitato gli anziani della rsa Lice Mengoni di Vaiano, di Villa Egle di Prato e del territorio vaianese, affiancati dai volontari over 65 (ma non solo) dell’Auser “La Sartoria” di Vaiano, che si sono anche cimentati in laboratori creativi e di musicoterapia.
Fonte: Il Tirreno

AREZZO, VOLONTARI AL MUSEO. BUONE PRATICHE DI CITTADINANZA ATTIVA
Domenica 3 Novembre 2019, in occasione dell’iniziativa “Io vado al museo” del MiBACT che offre al pubblico una serie di giornate a ingresso gratuito ai musei statali, alle ore 15.30 presso il Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” sarà presentato il progetto che da molti mesi vede la partecipazione attiva alla vita del Museo dei membri del Gruppo Archeologico Giano di Subbiano e della sezione provinciale di Auser. Le due associazioni, grazie a una convenzione con il Polo Museale della Toscana, collaborano alla valorizzazione del museo partecipando e promuovendo le attività culturali e affiancando il personale nell’accoglienza del pubblico. L’incontro avrà un focus sul percorso tecnico-amministrativo che ha condotto alla realizzazione di questa importante collaborazione, attraverso gli interventi di tutti i protagonisti dell’esperienza in corso e dei suoi sostenitori.
Dalle 16.30 tutto il pubblico potrà visitare le collezioni, incontrare i volontari, che saranno “custodi e narratori” delle tante storie che il Museo racchiude, e approfondire ai desk dedicati tutte le informazioni sulle attività e sui progetti delle Associazioni coinvolte. Oltre al Gruppo Archeologico Giano e ad Auser, saranno presenti CESVOT, AICS, Rete Ecomuseale del Casentino e Fondazione Monnalisa Onlus.
Per informazioni: 0575 22259 (Direzione del Museo).

TERAMO: ALIMENTAZIONE, BENESSERE, SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE. TRE APPUNTAMENTI PER SAPERNE DI PIÙ
Mangiare bene, prendersi cura della propria salute, indirizzare i più anziani a uno stile di vita sano. Sono questi gli obiettivi di un ambizioso progetto promosso dal sindacato dei pensionati della Cgil di Teramo in collaborazione con Auser.
L’idea è venuta ai pensionati Cgil dopo aver partecipato nella compilazione di centinaia di questionari alla ricerca condotta dallo Spi Cgil Nazionale “Pensa a cosa mangi”. Uno studio in due fasi finalizzato proprio ad accrescere le conoscenze in fatto di stili di vita, alimentazione e salute. La prima ricerca del progetto “Pensa a cosa mangi” era nata per indagare proprio le abitudini alimentari delle persone anziane. La seconda, invece, aveva come obiettivo quello di capire, attraverso interviste a medici, omeopati, erboristi e farmacisti, in che modo gli anziani si curano.
Tutto ciò ha ispirato i pensionati Cgil di Teramo a organizzare in diversi Centri Sociali per anziani, in collaborazione con le proprie Leghe dei pensionati della provincia una serie di appuntamenti aperti a tutti.
Si comincia Mercoledi 25 ottobre alle ore 9.30 a Giulianova Lido presso il Centro Sociale Anziani “Annunziata” situato all’interno del Centro Commerciale “I portici” con la Conferenza dal titolo “Alimentazione e qualità della vita”. Relatore il noto nutrizionista ed endocrinologo dott. Paolo De Cristofaro. L’incontro è stato organizzato dalla lega dei pensionati Cgil “Tordino”.
Martedì 29 Ottobre a partire dalle ore 16:00 presso il Centro Sociale Anziani di Via G. D’Annunzio a Silvi Marina, Elisabetta Turri dell’Auser nazionale presenterà i risultati della ricerca “Pensa a cosa Mangi”. All’incontro è prevista la partecipazione del dott. Glauco Appicciafuoco del Servizio Igiene e Prevenzione dell’Asl di Teramo e Segretario Provinciale dei medici di medicina generale (FIMMG). L’incontro, organizzato dalla lega dei Pensionati Cgil “Costa Suid 1″ sarà concluso dalla Segretaria Nazionale dello Spi-Cgil Mina Cilloni.
Gli stessi temi e protagonisti animeranno la conferenza che si terrà Mercoledì 30 Ottobre alle ore 16:00 presso il Centro Sociale anziani di Via Venezia di Martinsicuro.

SERVIZI DI TRASPORTO E NAVETTA PER OGNISSANTI A RAVENNA E MASSA LOMBARDA
Come ogni anno, in occasione delle celebrazioni di Ognissanti, Auser Ravenna mette a disposizione i propri mezzi e i propri volontari per permettere a tutti di rendere omaggio alle tombe dei propri cari. A Ravenna è stata rinnovata la convenzione con Azimut S.p.a. che ha affidato nuovamente il servizio navetta, all’interno del cimitero Monumentale, ai nostri volontari. Dal 28 al 31 ottobre sarà attivo un mezzo dalle 8.00 alle 18.00, dall’1 al 3 novembre saranno attivi due mezzi, sempre dalle 8.00 alle 18.00. Per tutti coloro che necessitano anche del trasporto dalla propria abitazione al cimitero, sarà possibile concordare l’accompagnamento chiamando i numeri 0544 456291 o 345 4523442.
A Massa Lombarda i volontari sono disponibili ad effettuare il servizio navetta per il cimitero l’1 e il 2 novembre, dalle 9.00 alle 11.00 e dalle 13.30 alle 16.00, anche per il forese, con punti di carico in Piazza Matteotti, Parcheggio dello stadio “Dini e Salvalai” e Piazza del Bar di Fruges. Info e prenotazioni 0545 985890

ASSEGNATI DALL’AUSER RIBERA  (AG) I PREMI “GIUSEPPE GANDUSCIO”
Sono stati assegnati a Ribera i riconoscimenti del premio nazionale di poesia “Giuseppe Ganduscio, una vita per la pace” bandito dall’Auser Ribera. La giuria, formata dai docenti Sino Guarisco, Silvana Vassallo ed Enza Indelicato, ha assegnato il premio, unico della sezione poesia in dialetto a tema libero, al poeta licatese Lorenzo Peritore per la poesia “A fidi”. Al poeta di origini palermitane, che vive a Roma, Pietro Catalano, è andato il primo premio, unico nella sezione poesie in lingua italiana a tema libero, per la poesia “I bambini di Aleppo”.
Il premio, che quest’anno ha toccato l’ottava edizione, prevedeva per la prima volta anche l’assegnazione, a cura del direttivo dell’Auser Ribera guidata dalla professoressa Giovanna Valenti, di riconoscimenti speciali da conferire a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della musica classica o popolare, della letteratura e dell’impegno sociale e per la creazione di un mondo di pace. A Lidia Fortunato, cantante folk riberese è andato il premio per la musica, a Ester Rizzo, autrice licatese tra l’altro del libro “Camicette bianche, oltre l’8 marzo”, è andato il premio per la letteratura, a padre Emanuele Casola, per anni parroco della parrocchia di san Francesco di Assisi di Ribera, trasferito nei giorni scorsi a Cianciana, è andato il premio per l’impegno sociale. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti è stata fissata per il prossimo 14 dicembre. Il premio è stato indetto per far conoscere la figura e le opere del pacifista riberese Giuseppe Ganduscio al quale si devono alcuni brani musicali portati al successo dalla “cantatrice del Sud”,Rosa Balistreri.
Fonte: agrigentonotizie.it

TORINO, UN POMERIGGIO DI LETTURE SUL CORAGGIO DELLE DONNE DI OGNI TEMPO
Auser Fuori Casa di Torino e Spi Cgil organizzano per il prossimo 13 novembre, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’iniziativa “…e sappiate che non saremo il vostro bersaglio, il coraggio delle donne di ogni tempo”. Un pomeriggio di letture interpretate dalle donne del laboratorio teatrale Auser Fuoricasa, intervallate da musica e canzoni a cura di Ivana Messina.
L’appuntamento è per le ore 16  in corso Belgio 91 presso il Centro Incontri.

PESCHIERA BORROMEO (MI): MUSICA, DNA E FOTOGRAFIA LE NOVITA’ DEI CORSI DI NOVEMBRE
Nuovi interessanti corsi  a novembre e dicembre all’Università dell’Adulto di Peschiera Borromeo.
Gli appassionati di musica potranno iscriversi ad un mini corso di due incontri sui “cantautori lombardi degli anni ‘60 e ’70 da Giovanni D’Anzi a Cochi e Renato”, saranno delle lezioni in musica per riascoltare e conoscere  meglio artisti come Gaber, Dario Fo, Jannacci e tanti altri ancora.
Sono inoltre in calendario tre incontri per scoprire le meraviglie del Dna il libro della vita. Tre incontri anche per il mini corso di Street photography.
Tutte le info sul sito www.auserperschieraborromeo.weebly.com

MESTRE: SCRITTORI VENETI AL RIONE PERTINI E RASSEGNA LA BELLA ETA’
Il Circolo Auser Pertini L’anziano con Noi e il Comitato Quartiere Pertini di Mestre organizzano la rassegna “Scrittori veneti al rione Pertini”. Cinque incontri culturali, tutti i mercoledì alle 18.00 presso la Sala Colonna. Primo appuntamento il 6 novembre dove verrà presentato Le cinque giornate di Fiume di Silvia Moscati, il 13 sarà la volta di Nostra signora degli schermi di Roberto Ellerò, il 20 novembre verrà presentata 1948 l’anno che ha cambiato la storia degli italiani di Edoardo Pittalis, mercoledì 27 1987 uccidete il leone di San Marco di Mauro Ciancimino. Ultimo appuntamento il 4 dicembre con tragedie e commedie per tavoli e baracche di Gigio Brunello. La partecipazione è aperta a tutta la cittadinanza.
Gli stessi organizzatori promuovono inoltre la rassegna La Bella Età, l’arte visiva nella letteratura quattro incontri, quattro libri, quattro artisti.

TRANI, NONNI SMARTPHONE A VILLA GUASTAMACCHIA
Nel Centro Polivalente di Villa Guastamacchia riprendono a pieno ritmo le attività formative e culturali. Sono avviati due corsi formativi il primo su  “Alimentazione e Benessere” e il secondo sul tema “Genitori abili” organizzato dall’associazione Il Colore degli anni; a breve sarà possibile iscriversi a due corsi “nonna e nonno inglese” e “nonni smartphone”, due argomenti da sempre molto richiesti e gettonati dalle persone della terza età e non solo. Sono corsi gratuiti e aperti a tutti, in particolare a coloro che non hanno nessuna dimestichezza con la lingua inglese o con l’utilizzo degli smartphone. Si articolano in dieci lezioni teoriche alle quali vanno aggiunte due esercitazioni. L’appuntamento è per i primi di novembre.
Per info ed iscrizioni: 3463357392 Vincenzo, 3464041118 Nicola.

TORINO, PILLOLE DI ECONOMIA
Secondo appuntamento,  mercoledì 6 novembre  2019 con “Cittadini  si diventa”, ciclo di conferenze organizzate dall’Auser di Torino. Il tema al centro dell’incontro sarà “Pillole di economia” in cui si approfondiranno argomenti di carattere economico e di interesse generale: la legge di bilancio 2020, la flat tax, il debito e il deficit pubblici, il pareggio di bilancio, il significato dello spread e di tanti altri risvolti economici più generali. Interviene Gianguido Passoni presidente dell’Istituto Gramsci. L’appuntamento è per mercoledì 6 novembre alle ore 15,30 in corso Belgio 91.

DESANO (MI), VISITE GRATUITE PER I PROBLEMI ALLE OSSA
Una giornata di visite gratuite per il controllo delle patologie osteo articolari. È quella che si è svolta martedì nell’ambulatorio medico di via Trieste a Dresano (MI). «Si tratta di un servizio rivolto ai cittadini per compiere un primo step per il trattamento di quelle patologie a volte invalidanti», spiegano gli organizzatori, l’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni del territorio Auser Dresano Colturano e “Salute ma non Solo”. Gli esami sono stati eseguiti dal dottor Giuseppe Cinelli, medico fisiatra del policlinico San Donato, responsabile del centro Fisio 432 di Melegnano e responsabile fisioterapico del centro De Vita di Pantigliate.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

UNA CERAMICA ARTISTICA PER I 20 ANNI DI AUSER CARBONIA
È una splendida ceramica artistica l’opera d’arte che festeggia i vent’anni di volontariato a Carbonia.
Su una parete del Centro Servizi Comunali (Ex Tribunale) di via XVIII Dicembre, si è svolta l’iniziativa “Non è più tempo di navigatori solitari. Cambia rotta, scegli di essere un volontario”.
L’evento, organizzato dal CSV Sardegna Solidale (presente anche il presidente Giampiero Farru) e dal Comune, è culminato con la posa nell’ingresso dell’edificio di un pannello in ceramica artistica alto 2 metri e largo 1,5, il cui obiettivo è sensibilizzare la collettività sull’importanza del volontariato. Campo in cui l’associazione CSV Sardegna Solidale opera con successo da 20 anni.
E proprio per festeggiare questo importante traguardo è stata organizzata una manifestazione che prevede l’allestimento in 40 Comuni sardi – tra cui Carbonia – di un murale in ceramica recante un messaggio dal forte significato pratico: “Cambia rotta”, di Don Luigi Ciotti.
Fonte: Unione Sarda

VOGHERA (PV), INVECCHIAMENTO ATTIVO E POTENZIAMENTO COGNITIVO
Una serata per discutere su come si possa invecchiare mantenendo comunque attive le capacità del cervello e in particolare la memoria. Giovedì 31 ottobre alla sala Zonca di piazza Meardi a Voghera (PV) alle ore 20,30, psicologi ed esperti parleranno di «Invecchiamento attivo e potenziamento cognitivo: come cambia la memoria», distinguendo tra il normale invecchiamento e le patologie dell’età e spiegando come sia possibile preservare le capacità intellettive. La serata, aperta alla cittadinanza, è organizzata in collaborazione con l’Asst di Pavia, la Fondazione Terme, la casa di cura Villa Esperia e gli istituti clinici scientifici Maugeri di Montescano, con il patrocinio dei Comuni di Voghera e di Stradella, di Auser e dell’Universita della terza età.
Fonte: La Provincia Pavese

CAMPI BISENZIO (FI), ALLA SCOPERTA DELLA SCOZIA
Si terrà mercoledì 30 ottobre alle 16 alla Limonaia di Villa Montalvo a Campi Bisenzio (FI) un nuovo appuntamento de “Il Tempo ritrovato” promosso dall’Auser. Tema del pomeriggio sarà “La Scozia come non l’avete mai conosciuta” a cura di Julian MacLachlan Frullani. L’ingresso è libero.
Fonte: piananotizie.it


 Dal Sindacato

PENSIONATI INASCOLTATI: IL 16 NOVEMBRE MANIFESTAZIONE A ROMA AL CIRCO MASSIMO
“Invisibili. Ignorati. Inascoltati. Come se non esistessimo. Il governo si è dimenticato ancora una volta dei pensionati. C’è bisogno di tornare ancora una volta in piazza e per questo il 16 novembre con Fnp-Cisl e Uilp-Uil saremo a Roma al Circo Massimo per una grande manifestazione nazionale”. Lo dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti in un video-messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook.
“Al governo – continua Pedretti – avevamo chiesto poche e semplici cose. Una legge nazionale sulla non autosufficienza, perché non ce l’abbiamo e serve davvero al paese. Una vera rivalutazione delle pensioni e non 40 centesimi in più al mese. La 14esima, perché aiuta chi è più in difficoltà. Tasse più basse, perché ne paghiamo troppe”. “Non abbiamo chiesto la luna – conclude il Segretario generale dello Spi-Cgil – e non abbiamo preteso tutto e subito perché lo sappiamo in che condizioni versa il paese. Il 16 novembre sarà una giornata di lotta ma anche di orgoglio perché sappiamo che abbiamo ragione e sbaglia chi non ci ascolta”.
Il video-messaggio integrale a questo link


 

Anziani e dintorni

FIRENZE: ATTIVA LA MENTE, ARTE TERAPIA CONTRO IL DECLINO COGNITIVO
Sono stati presentati a Firenze  nella RSA Principe Abamelek – ASP Firenze Montedomini i risultati del progetto di Arte Terapia “ATTIVA LA MENTE: Terapie non farmacologiche (TNF) e integrative per rallentare e contenere il processo di declino cognitivo di disabili e anziani affetti da demenza, depressione e Alzheimer”.
Ideato da ACPST – Associazione Culturale di Promozione Sociale Toscana e C.R.E.T.E. APS – Centro Ricerche Europeo Terapia Espressiva, con la collaborazione della Società Cooperativa Sociale Onlus G. Di Vittorio, ATTIVA LA MENTE è stato realizzato nella nella RSA Principe Abamelek – APS Firenze Montedomini (Marzo – Settembre 2019), con il contributo di Fondazione Cr Firenze e grazie al Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo. Il progetto nasce con lo scopo di: sostenere le capacità residue e l’autonomia personale di chi ne soffre, favorendo la socializzazione e le relazioni interpersonali degli ospiti di una residenza assistita, nello specifico la RSA Principe Abamelek; fornire sostegno agli operatori della residenza assistita e ai caregiver familiari, attraverso attività formative. Secondo fonti ufficiali a livello globale nel 2015 46milioni di persone, in particolare anziane, erano affette da demenze, cifra destinata quasi a raddoppiare ogni 20 anni. In Italia, sono circa 1,2milioni, con più di 3milioni di caregiver familiari. ATTIVA LA MENTE si è sviluppato secondo percorsi di Arte Terapia: scelti e modulati sulla base delle problematiche psico-relazionali che caratterizzano i singoli ospiti della RSA Principe Abamelek. I percorsi si sono declinanti in “Arte Terapia del Disegno e della Pittura” “Creta e Ceramica Terapia”, “Collage Terapia”; utilizzando il “codice colore”.
A corollario dei percorsi di Arte Terapia e delle attività formative, una mostra dei lavori realizzati degli ospiti della RSA è stata inaugurata il 29 Ottobre.
Per info:  Duccio Mannucci Presidente con delega Relazioni Esterne e Comunicazione Istituzionale ACPST – Associazione Culturale di Promozione Sociale Toscana 333 2226171 – duccio.mannucci@gmail.com


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore


INAUGURAZIONE DEL PRIMO SPORTELLO UNIVERSITARIO ANTIVIOLENZA ITALIANO
Il  24 ottobre 2019, presso la Main Hall del Campus Luigi Einaudi di Torino è stato inaugurato il primo Sportello Antiviolenza in un Ateneo italiano dedicato a tutte le studentesse, le ricercatrici, le docenti, le impiegate del comparto tecnico e amministrativo, le lavoratrici precarie e di ditte esternalizzate e, in generale, a qualsiasi donna studi o lavori nell’Università di Torino.
Lo sportello è completamente gratuito, assicura massima riservatezza e privacy e si configura come uno spazio di ascolto e sostegno per donne che subiscono o hanno subito violenza. Sarà gestito dalle operatrici dei Centri Antiviolenza E.M.M.A. onlus e sarà attivo tutti i giovedì: dalle 14 alle 19 presso la Main Hall del Campus Einaudi con uno spazio informativo; dalle 17 alle 19 con uno spazio di ascolto riservato.
Le operatrici potranno essere contattate presso il punto di accoglienza nella Main Hall del Campus Luigi Einaudi o attraverso il numero verde di ascolto telefonico 800.093.900.
Lo sportello nasce dalla collaborazione tra il gruppo di ricerca Varco violenza contro le donne azioni in rete per prevenire e contrastare del Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino e i Centri Antiviolenza Emma Onlus.
La violenza sulle donne è oggi una delle più estese violazioni dei diritti umani, trasversale – seppur con caratteristiche variabili – nei vari Paesi e nei diversi gruppi sociali. L’Università di Torino partecipa attivamente da tempo al processo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per l’eliminazione della violenza contro le donne e, in una prospettiva più ampia contro ogni forma di violenza di genere.
Fonte: Area Relazioni Esterne e con i Media Università degli Studi di Torino

MIGLIAIA DI INTERVENTI DI AIUTO DAI 18 HELP CENTER NELLE STAZIONI ITALIANE
Sono stati circa 450mila gli interventi di assistenza a persone in difficoltà realizzati dai 18 Help Center presenti nelle stazioni ferroviarie italiane. E’ quanto emerge dal rapporto 2018 dell’Osservatorio della solidarietà nelle stazioni italiane illustrato nei giorni scorsi all’help center della stazione di Firenze.
Nel 2018, agli Help Center si sono rivolte 20.919 persone, di cui solo il 34% utenti già intercettati dai centri anche nell’anno precedente. I cittadini italiani sono stati 4.092, circa il 20% sul totale (- 8% rispetto all’anno precedente). Tra i 16mila stranieri, poco più di 2mila erano cittadini comunitari (9,8%) e 14mila extracomunitari. Gli uomini restano la maggioranza, anche sei in lieve calo. Il 70% degli interventi sono stati a bassa soglia (distribuzione di pasti e beni di prima necessità); il restante 21% servizi di segretariato sociale, accoglienza offerta di posti letto e orientamento igienico sanitario o nella ricerca di lavoro.
Gli Help Center sono il primo grande progetto di solidarietà che è stato realizzato, in collaborazione con enti locale e Terzo settore, per affrontare e contrastare i fenomeni di disagio sociale presenti nelle stazioni. Sono sportelli di ascolto situati all’interno o nelle zone limitrofe delle stazioni ferroviarie che orientano le persone in difficoltà verso i servizi sociali della città per elaborare percorsi di recupero. Il Gruppo Fs gioca un ruolo importante perché fornisce in comodato d’uso gratuito i locali ferroviari non più utilizzati. La superficie totale concessa in comodato d’uso gratuito per la realizzazione degli Help Center è pari a 2.658 metri quadrati per un valore commerciale di quasi 4 milioni.
Fonte: Redattore Sociale

PREMIO MARCO ROSSI DARE VOCE AL LAVORO. A DICEMBRE LA PREMIAZIONE DELLA NONA EDIZIONE
Prorogata al 10 novembre la scadenza per la presentazione dei materiali che partecipano alla nona edizione del “Premio Marco Rossi. Dare voce al lavoro”. Ricordiamo che il concorso, il cui bando si può scaricare al link: http://www.radioarticolo1.it/userdata/custom/redazione/img/20190501_BandoNonaEdizionePremioMarcoRossi.pdf
Il premio è dedicato ai prodotti radiofonici aventi per oggetto il lavoro nelle sue varie accezioni (precariato, sfruttamento, fatica, discriminazione, salari, nuove tecnologie, solidarietà), inserito nel campo vasto delle trasformazioni dell’economia, dei diritti e della partecipazione attiva. Anche quest’anno l’evento di premiazione si svolgerà all’interno della programmazione della Fiera della Piccola e media editoria “Più Libri Più Liberi”, in calendario dal 4 all’8 dicembre.

BUSINESS, DIRITTI UMANI E AMBIENTE” CONCORSO DI MANI TESE  PER NEOLAUREATI
L’organizzazione Mani Tese ha indetto un concorso che premierà la migliore tesi sul tema “business, diritti umani e ambiente” e offrirà un contributo in denaro per la specializzazione del vincitore o della vincitrice. Il premio intende promuovere le migliori idee che circolano in ambito universitario su come superare gli attuali modelli di impresa ad alto impatto sociale e ambientale e come sostanziare la cultura dei diritti umani e dell’ecologia integrale in azienda e, più in generale, nei sistemi economici che consentono di distribuire ricchezza e opportunità.
Il premio si rivolge ai neolaureati di tutte le facoltà e i master nell’anno accademico 2018/2019 di ogni età, nazionalità e genere che intendano proseguire i loro studi su temi affini a quelli del premio. Il Premio consiste in un contributo economico fino a un massimo di 3.500 euro a copertura delle spese di iscrizione a master o corsi di specializzazione in partenza nell’anno 2020. La partecipazione al Premio è gratuita. Per concorrere è necessario compilare il modulo di iscrizione sul sito www.manitese.it allegando, oltre alla tesi completa in formato PDF, la propria biografia, l’abstract della tesi e l’indicazione e i collegamenti a possibili master/corsi che si intendono frequentare nel 2020.
Il termine di scadenza per l’invio delle tesi è il 24 novembre 2019. I risultati della selezione saranno annunciati entro il 20 dicembre 2019.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU