Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 30 – 4 settembre 2019

Scritto da
4 settembre 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 30 – mercoledì 4 settembre 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

I 30 ANNI DI AUSER AL  FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA LETTERATURA DI MANTOVA
Giovedì 5 settembre 2019 alle ore 17.00 presso la Sala degli Stemmi in via Frattini 60 a Mantova, si terrà l’evento di celebrazione dei 30 anni Auser con la presentazione della ricerca “il diritto di invecchiare a casa propria: problemi e prospettive della domiciliarità”.
Intervengono il presidente nazionale Enzo Costa, Lella Brambilla presidente Auser regionale, Edoardo Chiribella presidente Auser Mantova, Andrea Caprini assessore ai servizi sociali del Comune di Mantova, Claudio Falasca curatore della ricerca e Carlo Falavigna segretario Spi Cgil Mantova.
L’evento si svolge nell’ambito del Festival Internazionale della Letteratura di Mantova ed è organizzato con la collaborazione di Auser Mantova e della Biblioteca Comunale Te Brunetti.
Per info: 0376/221615 info@ausermantova.org

LECCE: ASSEMBLEA GRUPPI DIRIGENTI SPI E AUSER SU INVECCHIAMENTO ATTIVO E NON AUTOSUFFICIENZA
Si terranno a Lecce dal 20 al 22 settembre 2019 le Giornata del Lavoro 2019 organizzate dalla Cgil. In questo ambito è prevista venerdì 20 settembre, alle ore 10.00 presso il Teatro Apollo, l’Assemblea dei gruppi dirigenti Spi e Auser sul tema dell’invecchiamento attivo e della non autosufficienza.

IL FESTIVAL CINEMADAMARE A CANEGRATE (MI)
Dal 27 agosto al 2 settembre il Comune di Canegrate (MI) ha ospitato Cinemadamare, il più grande raduno itinerante per studenti di cinema al mondo. La città si è trasformata in un grande  set cinematografico internazionale con un centinaio di giovani provenienti da diversi paesi, divisi in troupe, hanno girato dei corti nel  territorio coinvolgendo la cittadinanza. Tanti loro coetanei italiani e cinefili di ogni età si sono aggiunti attratti da workshop, incontri e proiezioni con la partecipazione di ospiti importanti. Da martedì 27 agosto a domenica 1° settembre  un grande  cinema all’aperto serale gratuito, in Piazza Matteotti. Cinemadamare si è concluso lunedì 2 settembre ai Giardini Baggina, dove si è tenuta la festa del paese e il festival dei corti girati a Canegrate.  Cinemadamare a Canegrato è stato possibile grazie ad un progetto a più mani di cui era capofila l’Auser, insieme al Comune e all’impegno di atre associazioni locali di volontariato,  sportive e culturali riunite nel gruppo di lavoro “Cinemadamare a Canegrate”
I canegratesi  hanno “adottato” i giovani cineasti, ma non solo: con eventi e animazioni hanno arricchito il programma trasformando l’ultima settimana di agosto in una festa popolare con momenti pensati per le famiglie. I corti girati durante la settimana del raduno diverranno patrimonio della comunità locale, assicurando ricadute interessanti anche a distanza di tempo.
L’evento ha avuto il patrocinio di Città Metropolitana, Consorzio Bibliotecario Nord-Ovest e Lombardia Film Commission. La Fondazione Ticino Olona ha riconosciuto il valore comunitario e aggregativo del progetto assegnando, a valere sul Bando 2019/3, un contributo di  12.000 euro.
Tutte le info e il racconto dell’evento sul sito: www.cinemadamareacanegrate.it.

VICCHIO (FI), ALLA “FIERA CALDA” L’APERITIVO SOLIDALE DELLA COMPAGNIA INDACO
Si è svolta nei giorni scorsi a Vicchio (FI) la tradizionale Fiera Calda, manifestazione storica che affonda le proprie radici nella cultura della civiltà contadina di inizio ‘900. Tra le mostre di artigianato e arte, i mercatini, gli stand gastronomici, ha riscosso un notevole successo l’iniziativa “Aper-Indaco”, lo spazio sotto le logge di piazza della Vittoria che ospita le attività gestite dall’associazione ‘Indaco, Teatro con l’Altro’ in collaborazione con Comune, Società della Salute, circolo di Vespignano e Auser. Indaco, che promuove sotto il coordinamento di Tiziana Lorini l’integrazione di ragazzi disabili e in difficoltà tramite il teatro e l’arte, ha entusiasmato con truccabimbi, aperitivi e dj set.
Fonte: La Nazione

CREMONA, APERTE LE ISCRIZIONI DELL’UNIPOP
Sono aperte le iscrizioni per il nuovo anno accademico dell’Unipop di Cremona.
La proposta formativa 2019/20 si suddivide in diverse aeree: benessere, cucina e degustazione, arti&mestieri, informatica, lingue straniere, musica, storia e filosofia. Sono aperte inoltre le iscrizioni a molti corsi dell’area Benessere, come Ginnastica Dolce, Ginnastica Posturale, Danza Fitness, Yoga, Meditazione, Zumba che inizieranno a partire dalla prima settimana di Ottobre. Inoltre, sono aperte le iscrizioni per molti corsi delle altre aeree.
Per informazioni dettagliate sull’attività di Auser Unipop Cremona occorre contattare la segreteria in via Brescia, 207 nei giorni e orari di apertura al pubblico: lunedì/martedì/giovedì 10.00-13.00/14.00-18.00, mercoledì (orario continuato) 10.00-16.00 e venerdì 10.00-13.00, tel. 0372/448678, email: unipop.cremona@auser.lombardia.it

GENOVA, INAUGURAZIONE NUOVO ANNO ACCADEMICO DELL’UNIAUSER
il 16 settembre alle ore 9.00 nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale si terrà la cerimonia di avvio del nuovo anno accademico dell’UniAuser di Genova. Introdurrà i lavori Michele Cozza presidenti di UniAuser, a seguire la presentazione della nuova proposta formativa: corsi, conferenze, laboratori, itinerari culturali e un finale a sorpresa. Il nuovo anno accademico si presenta denso di novità con un ricco programma che potrà soddisfare le esigenze più diverse.
Dodici le aree previste, dall’archeologia all’informatica, dalla scienze umane all’economia, passando per arte, musica, letteratura, lingue e conoscenza del mondo. E tanto altro ancora.
Per info e iscrizioni: segreteria@uniasergenova.net  tel 010-2531047  www.uniausergenova.it  

GRANDE FESTA PER I  20 ANNI DI AUSER BORGO TOSSIGNANO (BO)
«La nostra solidarietà vuole essere concreta, a 360 gradi, senza distinzione alcuna. Uso una frase ormai nota: noi vogliamo costruire ponti, non muri». Cita la celeberrima frase emblematica dell’operato di papa Francesco,  Giovanni Mascolo, dal 2017 presidente di Auser Imola, per inaugurare la festa che celebra i 30 anni dell’associazione e i 20 anni dalla nascita della sede di Borgo Tossignano, andata in scena  sabato 31 agosto, presso la Festa del Garganello a Codrignano.
Alla cerimonia, oltre ai tantissimi volontari dell’associazione definiti dal presidente «una risorsa inestimabile, a tutti noti per l’eccezionale generosità», hanno preso parte diverse autorità, tra cui la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi e il vescovo monsignor Giovanni Mosciatti.

A CUSERCOLI (FC) NASCE UN CENTRO DI AGGREGAZIONE DELL’AUSER PER GLI ANZIANI
Auser inaugura un nuovo centro di aggregazione per anziani a Cusercoli (Forlì) in via A.Costa 11, alla presenza del Sindaco Claudio Milandri e del Presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè, enti che hanno concesso la disponibilità dei locali. Raddoppia l’impegno per la responsabile Auser di Civitella Anna Maria Zanetti da cui dipenderà  anche questa sede operativa. Il referente locale sarà Gilberto Serri.
Fonte: il nuovodiario.it

MONTEGROTTO (PD), BANCO ALIMENTARE CON I VOLONTARI AUSER
Si allargano il raggio d’azione e i servizi del banco alimentare di Montegrotto (PD), destinato a rifornire di generi di prima necessità le famiglie bisognose. Dopo essere entrata a far parte del Banco alimentare europeo, la struttura ha nei giorni corsi siglato un accordo con il gruppo Alì per la distribuzione di formaggi freschi, salumi, affettati, yogurt, verdure e frutta confezionate. Ha quindi cominciato la raccolta dei prodotti deperibili in fase di ritiro dagli scaffali per consegnarli a chi fatica ad arrivare a fine mese.
Grazie infatti a una legge nazionale recentemente entrata in vigore, centri commerciali e supermercati possono cedere le eccedenze alimentari alle organizzazioni senza scopo di lucro che si occupano di venire in aiuto agli indigenti. Il servizio di banco alimentare, nato lo scorso febbraio dalla collaborazione tra il Comune di Montegrotto Terme e l’Auser locale, da subito ha registrato l’alto gradimento degli utenti.
«Grazie alla disponibilità dei volontari dell’Auser- spiega l’assessore ai servizi sociali Elisabetta Roetta – abbiamo iniziato il ritiro, due volte la settimana, dei prodotti freschi a scadenza molto ravvicinata ai supermercati di Alì di Abano e Selvazzano Dentro. Il cibo viene trasportato facendo attenzione a mantenere la bassa temperatura necessaria e distribuito nei locali della biblioteca Alda Merini. Inoltre – prosegue Roetta – per venire incontro alle esigenze di alcune famiglie particolarmente disagiate che fanno fatica anche solo a venire a ritirare il cibo, i volontari si recano a portare le derrate alimentari direttamente nelle loro abitazioni. Un servizio che garantiamo a una decina di nuclei familiari sui quaranta complessivi che ne usufruiscono».
I quantitativi raccolti dal banco alimentare di Montegrotto sono riservati a famiglie con un reddito certificato Isee non superiore ai seimila euro e segnalate dai servizi sociali del Comune.
Fonte: Il Gazzettino

A TRANI LA SECONDA EDIZIONE DELLA FESTA DEI POPOLI
Anche quest’anno Trani ha ospitato  il progetto la “Festa dei Popoli 2019”, a cura dell’assessorato alle culture. Anche quest’anno sia le associazioni che fanno parte della “Rete Interculturale” che l’Amministrazione Comunale, con delibera di Giunta di luglio, ha assegnato all’Auser il coordinamento e l’organizzazione della seconda edizione. La manifestazione si è svolta il 24 e 25 agosto ed  ha aperto i battenti con lo sport, torneo di calcio a 5 in solidarietà con la popolazione civile della Striscia di Gaza. Poi tanti eventi in piazza con quasi il doppio delle persone presenti l’anno scorso.
“Abbiamo vissuto ancora una volta momenti di festosa convivialità, chiacchierando e conoscendoci in una grande tavolata interculturale e antirazzista”, sottolinea il presidente Antonio Corraro.
In prima battuta la piazza ha dato spazio ai bambini di ogni nazionalità con attività di disegno, animazione e gioiosi giochi. Poi l’attesa tavolata. Ognuno ha portato da mangiare e da bere per il proprio gruppo, ma condividendo il proprio cibo e le proprie bevande con gli altri commensali, favorendo uno scambio di specialità, di sapori e di gusti del proprio paese. Una grande festa che non ha diviso i partecipanti per colore di pelle o per razza ma che ha unito tutti con entusiasmo; uomini e donne che si sono scambiati cibo ed abbracci. Non sono mancate le musiche balcaniche e popolari con lo storico gruppo Radicanto che ha animato la serata che si è conclusa con danze popolari, fino a mezzanotte.
La Festa dei Popoli di quest’anno è stata dedicata al dialogo tra le culture e le religioni. Trani ha inteso affermare il suo ruolo di “culla del dialogo”, riaffermando la vitalità di antichissimi luoghi di preghiera, affatto vuoti e impolverati, al contrario pronti a vincere la sfida del rinnovato vivere insieme.

CORNAREDO (MI), “CORNIOLO D’ORO” ALLA PRESIDENTE DELL’UNIVERSITA’ DELLE TRE ETA’
Bel riconoscimento per la professoressa Clelia Maesano presidente dell’Università delle tre età di Cornaredo che ha ricevuto il “Corniolo d’oro” premio che il comune di Cornaredo destina a tre cittadini e associazioni che attraverso il  loro impegno si sono particolarmente distinti nel sociale, nella cultura, nell’arte e in altri campi del sapere.
La consegna si è svolta nell’ambito dei festeggiamenti patronali lunedì 3 settembre nella piazza di fronte al Municipio. Oltre alla Maesano hanno ricevuto il premio l’Unitalsi e il calciatore professionista Matteo Lomolino.

TRENTO: NELL’ORTO SI COLTIVA L’ITALIANO, UN PROGETTO AUSER E RICHIEDENTI ASILO
Zucchine, pomodori, fagiolini, cavoli cappucci e cetrioli. E’ il risultato del lavoro che un gruppo di richiedenti asilo della residenza Fersina ha avviato con alcuni volontari dell’Auser e della Cgil del Trentino.
Il progetto si chiama “Coltiviamo l’italiano” e già dal nome si capisce qual è lo scopo dei volontari: dare un’opportunità agli ospiti della Fersina, rimasti senza i corsi di italiano ed altre attività soppresse dalla giunta Fugatti, di apprendere la lingua e di socializzare con la comunità trentina. L’idea è partita in occasione della costituzione di una rete di associazioni attivata per sopperire alla cancellazione delle attività che avevano visto il Trentino tra le migliori realtà in quanto ad inclusione dei profughi. Auser del Trentino, che ha nelle sue finalità la promozione sociale, soprattutto nei confronti degli anziani per valorizzare il loro ruolo nella società, ha messo in campo le competenze di alcuni volontari: sono gli insegnanti Ezio Ferretti, Daniele Siviero e l’agronomo in pensione Angelo Pecile, esperto in agricoltura biologica.
Spiega Ezio Ferretti: “Abbiamo pensato di coinvolgere gli ospiti in un’attività che li tenga occupati e che nello stesso tempo favorisca le relazioni con l’esterno. Un modo diverso di imparare l’italiano: un lavoro lento com’è quello della lavorazione della terra, per un apprendimento lento”. I primi richiedenti asilo politico ad accettare con entusiasmo sono stati Jerry, nigeriano, e Maliq, pakistano: quest’ultimo è diventato il custode dell’acqua, ogni giorno infatti apre l’impianto di irrigazione a goccia, realizzato in marzo quando è partita questa avventura. Jerry, al momento, sta seguendo un corso per diventare pizzaiolo. “E così – sottolinea Paolo Facinelli, di Kaleidoscopio, la cooperativa che gestisce la Fersina – chi è coinvolto in un’attività ed impara l’italiano, può sperare di trovare altre occasioni di inserimento. Perché non sempre è facile far partecipare i profughi alle lezioni in un’aula e costringerli non è produttivo”. Il progetto ha dato i suoi frutti: in più si tratta di prodotti biologici, tanto è vero che l’Auser ha preso contatti con i gruppi d’acquisto Gas, che hanno accettato con entusiasmo di avere questi prodotti, in cambio di un’offerta. Il ricavato delle offerte serve per dare un riconoscimento ai partecipanti e all’acquisto dell’attrezzatura e delle sementi, perché la coltivazione proseguirà anche in autunno con altre coltivazioni. Chi fosse interessato a sostenere il progetto, può scrivere alla mail chiara.vegher@cgil.tn.it entro il mercoledì, perché le verdure si raccolgono il giovedì o passare alla circoscrizione Oltrefersina, dalle 18 alle 18.30 del giovedì.
Fonte: giornaletrentino.it

CASALE SUL SILE (TV), “GUIDA AL BENESSERE NEL TEMPO”
Sta per partire a Casale sul Sile (TV) il progetto Anteas-Auser, finanziato dalla Regione Veneto, che offre alla popolazione anziana over 65 una vera e propria “Guida al Benessere nel Tempo”. Il comune di Casale, assieme agli altri sette comuni che aderiscono al progetto, ospiterà nove incontri settimanali condotti da professionisti psicologi e medici. L’obiettivo è quello di fornire alla popolazione anziana strumenti concreti di conoscenza per orientarsi su cosa può garantire una vita salutare e di qualità. Ad ospitare questo ciclo di incontri sarà il circolo Auser, di via Belvedere 31. È possibile prenotarsi chiamando al numero verde 800379340. «L’iniziativa» spiegano i promotori «vuole essere un’occasione per costruire un benessere duraturo e conoscere nuove persone e le opportunità che offre il territorio di residenza».
Fonte: La Tribuna di Treviso

ALBINEA (RE): GENITORI, NONNI E INSEGNANTI PER FARE PIU’ BELLI I PARCHI
Genitori, nonni e insegnanti insieme per arricchire i parchi dell’asilo nido e della scuola d’infanzia di Albinea (RE). Sono da poco stati ultimati i lavori per sistemare le aree verdi del nido “L’Aquilone” e della scuola d’infanzia “Il Frassino”, ora attrezzate con nuovi giochi per i piccoli utenti. Il risultato di un lavoro eseguito a regola d’arte grazie all’energia e alla disponibilità di quaranta volontari che hanno portato avanti un percorso molto impegnativo: tra loro parenti, docenti, atelieriste e volontari Auser. Hanno lavorato, in periodo di ferie estive, per dotare i parchi di nuovi giochi per bambini. Le due “commissioni Parco” hanno prima progettato gli interventi e poi li hanno concretizzati. Nel parco dell’asilo nido è stato sistemato l’orto “aromatico”, sono state piazzate delle vasche ornamentali ed è stato creato un tunnel con piante di vite americana.Inoltre, sono state realizzate un’installazione sonora di bambù e un labirinto di siepi. L’area verde della scuola dell’infanzia, invece, ora è dotata con capanne, casette per volatili, sedute circolari realizzate con sezioni di tronchi, sedie, cucina e pedana fatte con i pallet.
Fonte: Gazzetta di Reggio

MELEGNANO (MI), NASCE L’ASSOCIAZIONE MALATI DI ALZHEIMER. AUSER TRA I FONDATORI
In attesa dell’inaugurazione fissata per domenica 8 settembre, alla palazzina Trombini fervono i preparativi in vista dell’apertura dell’Associazione malati Alzheimer Melegnano (MI), che dalla prossima settimana troverà posto nel cuore della città. Nata nel 2017 grazie al fondamentale contributo della Fondazione Castellini, attiva l’anno scorso nel centro civico “Le Vigne” di Dresano, l’associazione malati Alzheimer Melegnano si pone l’obiettivo di portare sollievo ai malati e aiutare le loro famiglie, che sono le prime vittime del dramma vissuto dai propri cari: sono nati così i corsi di arteterapia, l’Alzheimer cafè e i laboratori di lettura, che vengono svolti in modo gratuito da un gruppo di volontari preparati. «Siamo attivi tutti i lunedì e i mercoledì, a breve dovrebbe partire anche un corso di psicomotricità – afferma Ippolito -. Oltre alla Fondazione Castellini e al Predabissi, a giocare un ruolo di primo piano per la nostra attività sono l’Auser di Dresano, l’associazione Salute ma non solo, l’Avulss e gli Amici della biblioteca di Melegnano». Di recente l’associazione ha ricevuto anche il contributo del Rotary club locale. «Sono una 30ina i pazienti in arrivo da Melegnano, Paullo, San Donato, Landriano e Carpiano, che si trovano in una fase transitoria dopo la diagnosi: organizziamo anche incontri rivolti ai familiari per aiutarli. La nostra è l’unica attività di questo tipo sul territorio: abbiamo bisogno di nuovi volontari (per contattarci: 329/1940619)».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

AREZZO, NUOVA SEDE DI AUSER CASENTINESE
Il primo settembre è stata inaugurata con un evento pubblico, la nuova sede dell’Auser Casentinese a Castel S. Niccolò in località strada in Casentino. Al taglio del nastro grande partecipazione di volontari, soci e tanti cittadini che insieme alle autorità hanno voluto sottolineare questo importante avvenimento.

MULAZZANO (LO), TORNANO I “MARTEDI’ INSIEME” CONTRO LA SOLITUDINE
Dopo la tradizionale pausa dei mesi estivi, a Mulazzano (LO) riprendono i “Martedì insieme”, il progetto promosso dalla consulta Auser per combattere la solitudine. L’appuntamento è fissato per martedì nella sala Seven bar vicino alla consulta in via Leopardi 7: dalle 14.30 alle 16 il programma prevede lavori a maglia, cucito, ricamo e uncinetto, ma anche laboratori di cucina e giardinaggio, giochi a carte, tombola e dama. La giornata in compagnia si conclude alle 17 con la classica merenda: per partecipare basta segnalare il proprio nominativo alla consulta presentandosi in sede o telefonando allo 02/98875014. Proprio per favorire la presenza del maggior numero di over 65, i mulazzanesi hanno a disposizione un pulmino in partenza alle 14 dalla frazione di Cassino d’Alberi, alle 14.10 da quella di Quartiano e alle 14.20 dal capoluogo di Mulazzano. «In tal modo vogliamo stimolare la partecipazione degli over 65 per combattere il rischio solitudine – afferma il presidente dell’Auser Mario Dovera: i pomeriggi in compagnia rappresentano insomma un piacevole momento di dialogo e relazione».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

CREMONA, MICROFESTIVAL DI MUSICA ANTICA E TEATRO
Sabato 7 settembre, a partire dalle 17.00 a Cremona, nella suggestiva cornice dell’Oratorio della Beata Vergine di Caravaggio annesso al Museo della Civiltà Contadina ‘Il Cambonino Vecchio’, ultimo appuntamento della quinta edizione del Microfestival di Musica Antica e Teatro, rassegna organizzata dal Settore Cultura e Musei del Comune in collaborazione con Auser Insieme Università Popolare della LiberEtà e con il circolo Acli Padre Silvio Pasquali, con la direzione artistica di Roberto Cascio. Questa edizione si conclude con un ricco programma musicale e teatrale interamente dedicato a Ludovico Ariosto.
Dopo i saluti dell’Assessore ai Sistemi Museali Luca Burgazzi e di Giorgio Toscani, Presidente di Auser Insieme Università Popolare della LiberEtà, L’Accademia dello Spirito Santo di Ferrara, diretta da Francesco Pinamonti, proporrà Le Intonazioni dell’Orlando Furioso – Madrigali sulle rime dell’Ariosto. Ad accompagnare il duo di liuti della Cappella Musicale di San Giacomo Maggiore di Bologna con Roberto Gallina e Roberto Cascio.
Dopo la musica spazio al teatro che vedrà l’esibizione del Cambonino Ensemble con Lole Boccasasso, Mario Carotti, Maria Enza Latella e Giorgio Mattarozzi, accompagnati ancora una volta dalla Cappella Musicale di San Giacomo.
Fonte: cremonaoggi.it

BUSTO ARSIZIO (VA), UNA BELLA ESTATE INSIEME
Tre settimane di balli, giochi alle carte, ma anche cene a tema, feste, consigli in materia pensionistica, concerti, dialetto e giocolieri. Alla fine, con il mese appena trascorso si è conclusa al Museo del Tessile anche la festa ” E … state insieme a noi ” della sezione Auser di Busto Arsizio (VA). «Una bella edizione. Per certi versi non abbiamo avuto i numeri degli scorsi anni, ma un bel ricambio c ‘ è stato. Siamo soddisfatti», afferma Maurizio Maggioni, presidente di Auser Busto Arsizio, che guarda già a novembre, quando la sua sezione intende celebrare a dovere i trent ‘ anni di attività. «Per i vent ‘ anni fu una torta lunga che adesso vorrà essere almeno il doppio» suggerisce qualcuno tra i decani e le memorie storiche di Auser. Oltre ai prossimi appuntamenti in calendario, neppure le idee mancano. Una di queste riguarda una ricerca da promuovere insieme ai Mandolinisti Bustesi, che già si sono esibiti per la seconda volta questa estate gratuitamente alla festa dell ‘ Auser: riguarda i mandolini e altri strumenti a plettro che venivano suonati abitualmente una volta nelle balere, anni dopo lavoro in occasione di feste e di altri incontri pubblici, per diletto, molto più di quanto non capite oggi con la musica dal vivo.
Fonte: La Prealpina

CAVRIAGO (RE), LA MOSTRA PER I 20 ANNI DI AUSER
In occasione della Fiera dei Tori a Cavriago (RE), Auser festeggia i 20 anni di attività della “Buca dei mestieri”, progetto che vede protagonisti le ricamatrici, gli artigiani e gli artisti di Auser. In mostra, nell’ex Municipio di piazza Zanti, saranno esposte le opere realizzate in questi anni.
La mostra sarà inaugurata sabato 7 settembre alle 11 alla presenza delle autorità e ci sarà la premiazione dei volontari; resterà aperta anche domenica, durante la fiera. Sarà inaugurato anche un nuovo spazio creativo ed espositivo, “Lab” di Gommapane lab in via Rivasi 43: tutto il giorno si potranno conoscere le attività dell’associazione e visitare, all’interno, la mostra d’arte contemporanea “Plurale Naturale”.
Fonte: nextstopreggio.it

LASTRA A SIGNA (FI), “BALLANDO SOTTO IL CENTRO SOCIALE”: APERTE LE ISCRIZIONI
“Ballando sotto il centro sociale” è l’iniziativa dell’Auser di Lastra a Signa (FI) per chi ama il ballo e lo stare insieme. Le iscrizioni alla terza edizione della gara di ballo amatoriale sono aperte e il 4 settembre alle 21 si terrà una serata in compagnia della magica Band. Durante la serata esibizione della scuola di ballo Salsa Rika.
Fonte: piananotizie.it


Dal Sindacato

MOBILITAZIONE E ASSEMBLEE NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PROSSIMO GLOBAL CLIMATE STRIKE
Dal 20 al 27 settembre, milioni di persone in tutto il pianeta si mobiliteranno per il clima nel terzo Global Climate Strike. La CGIL aderisce alla mobilitazione, sostenuta anche dalla CSI, con una serie di iniziative.  Il 27 settembre invita ad organizzare assemblee sui posti di lavoro sull’emergenza climatica e la lotta per la giustizia climatica. Momenti di condivisione e riflessione per creare consapevolezza fra i lavoratori sul tema del cambiamento climatico, sulle drammatiche conseguenze che ne conseguono, sulla necessità di agire rapidamente e in modo radicale per garantire diritti umani, giustizia sociale e piena occupazione e sulle opportunità con cui si può contribuire al cambiamento con la contrattazione, sia confederale che di categoria, a tutti i livelli.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore


LA FEDERAZIONE DEI DISABILI FAND HA INCONTRATO IL PRESIDENTE INCARICATO GIUSEPPE CONTE. RICHIESTO “PIU’ SOSTEGNO AI DISABILI E ALLE LORO FAMIGLIE”
Si è tenuto lunedì 2 settembre a Palazzo Chigi l’incontro fra il Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte ed una delegazione della Federazione tra le  Associazioni nazionali delle persone con disabilità Fand (che riunisce ANMIC, ANMIL, ENS, UICI, UNMS, ANGLAT e ARPA) guidata dal Presidente Nazaro Pagano. La Fand auspica che il colloquio possa rivelarsi utile nella preparazione di un  nuovo programma di interventi, che metta finalmente in cima all’agenda politica la soluzione dei problemi di oltre 7milioni  di cittadini disabili, o non autosufficienti, e delle loro famiglie.
“Frammentazione degli interventi, scarsità e perenne incertezza delle risorse destinate ogni anno ai disabili rappresentano  a nostro giudizio criticità inaccettabili  del  nostro Paese”, ha spiegato il Presidente Fand Nazaro Pagano. “Abbiamo perciò chiesto l’impegno del nuovo Esecutivo per  restituire efficienza al nostro Welfare, oramai inadeguato anzitutto rispetto ai problemi crescenti legati all’invecchiamento della popolazione e al previsto aumento delle persone non autosufficienti. Riteniamo  pertanto indispensabile – ha sottolineato Pagano – perseguire una seria programmazione e riqualificazione degli interventi assistenziali. Perchè solo migliorando  e rifinanziando il Welfare si potranno sostenere  anzitutto i disabili gravi e le loro famiglie. In particolare  quelle migliaia di  caregiver  (quasi sempre  genitori o figli) che in solitudine suppliscono ogni giorno alle gravi carenze del nostro sistema assistenziale.”  Nel corso dell’incontro la Fand ha illustrato al Premier incaricato le attuali emergenze del mondo della disabilità rimaste irrisolte e ha consegnato un documento tecnico che riassume le principali richieste della Federazione (che tutela e rappresenta  oltre il 60% della popolazione con disabilità) riguardo a 7 diverse aree tematiche: pensioni di invalidità, lavoro, istruzione e formazione, realizzazione di un codice unico per le disabilità, caregiver familiari, accessibilità e mobilità, semplificazione amministrativa.
Per info: Ufficio stampa ANMIC:  Bernadette Golisano tempinuovi.bg@tiscali.it

 LA CURA DELLA NOSTRA CASA COMUNE, SCUOLA DI FORMAZIONE DEL GRUPPO ABELE
Casacomune, la scuola di formazione scientifica, di dialogo culturale e incontro sociale nata dal Gruppo Abele, riparte con la programmazione 2019-2020 dei suoi corsi di formazione. La cura della Casa Comune. Preservare, custodire e coltivare, il titolo del corso del 4-5-6 ottobre. Tre giorni di formazione e confronto alla Certosa 1515 di Avigliana (Torino), con un intenso programma dal venerdì alla domenica mattina, dedicato agli aspetti più significativi che stanno determinando cambiamenti drammatici per l’intera umanità e la natura nel suo insieme. Il corso approfondisce i temi della minaccia alla biodiversità, dei cambiamenti climatici, dei fenomeni migratori, della filiera alimentare, grazie al contributo di specialisti di settore, al racconto di esperienze significative in atto, alla riflessione sulla dimensione spirituale ed etica sottesa alla necessaria conversione ecologica dei nostri stili di vita.
La prima giornata si parlerà di cambiamenti climatici e di cosa possiamo fare noi, qui e ora, di biodiversità e della misteriosa e necessaria complessità della vita, di alimentazione, cibo e paesaggio. Ci saranno Toio Desarvognani già fondatore di Mountain Wildrness, Lucio Cavazzoni, presidente Goodland, già Alce Nero, Alice Pasin, architetta paesaggista, Civiltà Contadina.
Si proseguirà sabato affrontando il tema dell’immigrazione. Tra i relatori Maurizio Ambrosini, docente di sociologia delle migrazioni all’Università Statale di Milano, Silvana Galassi, già cattedra di Ecologia all’Università degli studi di Milano.Il corso terminerà domenica mattina parlando di Antropocene con Francesco Remotti, professore emerito di Antropologia culturale all’Università di Torino e si concluderà con l’intervento di Luigi Ciotti, tra i fondatori di Casacomune, dal titolo Laudato si’, laudato qui, l’Enciclica di Papa Francesco per tutti.
Il corso è destinato a persone di tutte le provenienze che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta, interessate ad approfondire le tematiche relative agli squilibri sociali e ambientali, a partire dall’analisi di quanto proposto dall’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco.
Per info: tel. (+39) 0113841049 – cell. 3423850062 mail: casacomune.laudatoqui@gmail.com
facebook: @Casacomune


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU