Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 24 – 26 giugno 2019

Scritto da
26 giugno 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 234– mercoledì 26 giugno 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

ANZIANI ED EMERGENZA CALDO. SEDI AUSER “APERTE PER FERIE” E VOLONTARI IN CAMPO NEI PIANI DI EMERGENZA ESTATE DEI COMUNI
“Tutti i nostri volontari e le nostre sedi sono pronte ad ascoltare chi ha bisogno di aiuto, l’Auser non chiude per ferie – sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa-   lanciamo un appello per dedicare qualche ora della settimana al volontariato”.
Con l’arrivo della nuova temutissima ondata di caldo da Bollino Rosso,  l’Auser con la sua rete di sedi in tutta Italia è pronta ad aiutare gli anziani soprattutto  quelli che vivono da soli: aiuto a domicilio, consegna spesa e pasti, monitoraggio degli anziani fragili, sedi aperte climatizzate, attività di socializzazione e intrattenimento. Inoltre l’Auser con i suoi volontari ed il Numero Verde del Filo d’Argento 800-995988 lavora a pieno ritmo nei programmi di Emergenza Estate che i Comuni hanno messo a punto con la rete del volontariato.  Sul sito www.auser.it nella sezione speciale “Aperti per ferie” tutte le informazioni sulla campagna dell’Auser.
Le persone che desiderano donare qualche ora del loro tempo al volontariato, si possono mettere in contatto con il numero verde nazionale del Filo d’Argento 800-995988, la loro richiesta verrà istradata alla sede Auser più vicina.

ANCONA, PARTITO IL “PROGETTO HELIOS”, AUSER COINVOLTA CON DUE STRUTTURE APERTE E CLIMATIZZATE PER ACCOGLIERE GLI ANZIANI
E’ scattato anche quest’anno, il piano operativo sulle ondate di calore che sarà operativo fino al 15 settembre 2019.  Informazioni sui servizi disponibili e sulle cautele da osservare: a disposizione, 7 giorni su 7, dalle ore 9:00 alle 19:00 il numero verde del Servizio “HELIOS” 800.450.020 (call center regionale per il sostegno dei soggetti fragili a cura dell’ASUR Marche).
Il ruolo di regia compete anche quest’anno alla centrale operativa della casa di riposo Benincasa 071- 206969 che avvertirà telefonicamente tutte le utenze e le strutture di sostegno presenti nel proprio database, sollecitando le prime a usare tutte le azioni per prevenire malori o sofferenze delle persone e gli altri a tenersi a disposizione per eventuali richieste di intervento sanitario o di semplice accoglienza presso le sale climatizzate delle strutture stesse.
Provvederà poi a contattare i servizi sociali comunali per eventuali valutazioni in merito. Tramite i propri canali di informazione e comunicazione il Comune avviserà i cittadini dell’imminente ondata di calore. Sarà cura dell’ASUR avvertire tempestivamente i medici di base dell’imminente arrivo del fenomeno meteorologico, raccomandando la massima attenzione soprattutto ai loro pazienti anziani e/o con patologie di particolare criticità sanitaria.
Presso l’U.O Anziani del Comune di Ancona (Viale della Vittoria, 39 – INT. 3 – 1° piano a destra) è possibile richiedere ai n. 071-2222177 / 2225168 i condizionatori portatili per le situazioni di emergenza relative ad anziani in condizioni di particolare criticità sanitarie ed economiche, che ne facciano richiesta tramite apposito modulo. Per i problemi di salute, in caso di allerta caldo sarà possibile utilizzare le sale climatizzate rese appositamente disponibili come di seguito riportate: ZONA CENTRO :Circoscrizione 1, Via Cesare Battisti 11/C-Tel: 071 222.2911/2912 – da lun a ven 9.00 – 13.00, mar. e gio. anche 15.00-17.00
COOSS MARCHE, Via Saffi 4-Tel: 071501031 – in orari di ufficio; ZONA PIANO SAN LAZZARO:– FILO D’ARGENTO DORICO, Via Ascoli Piceno 10-Tel: 071 2801070 – da lun a
ven 9.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30 – CROCE GIALLA Via Ragusa, 18 071/5015; ZONA TORRETTE: Centro Sociale “L’INCONTRO”, Via Esino 6; Tel: 071/2181160; da lun a dom 15:30 – 18:30; ZONA COLLEMARINO: Centro Sociale AUSER, Via Volta 4-Tel: 330569252 -da lun a sab 15.00 – 19.00; ZONA POSATORA:Circolo Belvedere – Via Monte Vettore 6 tel. 366 2059621– da lun a sab 15.30 –19.00; ZONA QUARTIERI NUOVI – Q2:Centro di aggregazione Via Ruggeri 6 tel 347 0176207 -380 7022095 da luna ven. 8-17 (possibilità di somministrazione pasto).
Il trasporto,limitatamente alle giornate di calore è assicurato da:Croce Gialla, Croce Rossa. Filo d’argento dorico.
Ulteriori contatti: Polizia municipale  071/2222200 – 0712223031. U.O anziani comune di Ancona 071/ 2222177 – 071/ 2225168.

MONZA E BRIANZA, TRE PUNTI DI ASCOLTO PER I CITTADINI
A volte la necessità di aiuto arriva all’improvviso, per una visita medica urgente. A volte è un bisogno che copre un periodo lungo, per la necessità di fare terapie o perché è impossibile recarsi dal medico, fare la spesa o altre incombenze quotidiane. E all’improvviso si diventa fragili e ci si sente soli. Per questo, nel suo impegno, Auser Monza e Brianza ha sempre scelto di aiutare nell’immediato, nelle cose più semplici, accanto ai tanti anziani, anche solo per un momento di ascolto.
In questa direzione sono due gli sportelli aperti tre giorni a settimana (lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 13) sul territorio: uno a Monza in via Premuda 17 e l’altro a Cesano Maderno in via San Martino 7, all’interno di sedi Auser già esistenti e operative.
«Si tratta di un’opportunità che Auser Brianza vuole offrire a tutti i cittadini – spiega il presidente Auser Monza e Brianza, Tosco Giannessi – con una particolare attenzione verso le persone più anziane, spesso più fragili». Nell’orario di apertura dei “punti di ascolto”, il cittadino vi si potrà recare a sua discrezione e troverà pronto ad accoglierlo un volontario Auser, con il quale avrà la possibilità di un colloquio personale e riservato. L’operatore, adeguatamente formato, ascolterà le problematiche esposte e raccoglierà i bisogni dell’utente, a cui saprà consigliare e fornire il supporto più adeguato in base alle esigenze. I volontari Auser sono a disposizione per dare risposte ai diversi bisogni degli utenti, come ricevere informazioni sui servizi sanitari e socio assistenziali presenti sul territorio, essere accompagnati con l’auto per visite mediche o all’ospedale per fare terapie.
E ancora essere accompagnato a fare la spesa, alla posta, al mercato, dal parrucchiere e aiutato per il disbrigo di pratiche, ma anche comunicare con una persona amica e uscire dalla solitudine che spesso arriva inattesa.
Nel complesso sono 5 i “punti d’ascolto” attivi sul territorio, grazie alla collaborazione tra l’Ats Brianza, Auser Lecco e Auser Monza Brianza.
Fonte: il Cittadino di Monza e Brianza

TAGLIO DI PO (RO), ESTATE SERENA PER GLI ANZIANI
É iniziata venerdì 15 con la festa Auser in piazza la stagione estiva dell’Auser Volontariato di taglio di Po (RO) , che da 6 anni conferma il proprio impegno per aiutare gli anziani ad affrontare con serenità il periodo estivo. La mattinata di venerdì è stata speciale: i volontari si sono ritrovati nella piazza del mercato per incontrare le persone del paese, esponendo le loro bandiere, il loro pulmino usato per il trasporto sociale e distribuire i volantini per illustrare le loro attività. É stato un momento per festeggiare il trentennale dell’Auser Nazionale che dal 1989 si batte per dare ruolo e valore agli anziani. Allo stesso tempo si sono ricordati i sei anni di presenza attiva dell’Auser Volontariato sul territorio tagliolese e l’impegno di contribuire alla crescita della comunità. Molte sono state le persone che si sono accostate al banchetto allestito in piazza IV Novembre, ricevendo un’esemplare accoglienza una mela simbolo di un’alimentazione sana e corretta.
Nei giorni successivi 24 persone sono partite alla volta di Boario Terme per trascorrere 15 giorni all’insegna dell’equilibrio e del benessere. L’iniziativa dei soggiorni climatici, è organizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e sotto la guida tecnica dell’Agenzia Il Monticolo Vacanze di Boario Terme.
Contestualmente è partita anche la seconda iniziativa Nonni al mare che prevede l’accompagnamento e l’assistenza degli anziani presso la struttura balneare Happy Days di Rosolina Mare. Per quattro settimane, dal 24 giugno al 19 luglio, 28 persone, a turno, potranno trascorrere la mattinata in compagnia, godere del sole e dell’aria del mare, riassaporare l’emozione di un bagno, sempre sotto l’attenta sorveglianza di alcuni volontari.
«Nonostante i nostri volontari siano impegnati in questa iniziativa – spiega la presidente Monica Moretti – continueranno regolarmente il servizio di trasporto sociale, per accompagnare le persone che necessitano di visite e cure presso gli ospedali e le strutture socio sanitarie. Perciò teniamo a ribadire, che i volontari Auser, intendono proseguire il loro compito, rispecchiando le finalità di solidarietà e di aiuto sociale. Tutto questo ci ha fatto coniare lo slogan: Estate, tutti al mare? L’Auser non ti lascia solo: è con te! ».
Fonte: Il Gazzettino

MANTOVA, PER L’ESTATE “NESSUNO SI SENTA SOLO”
Le parole d’ordine sono due: «Nessuno si senta solo» e «pronti a intervenire nelle situazioni di emergenza». L’assessorato al welfare e servizi sociali di Mantova anche per l’estate 2019 mette in campo un ventaglio di iniziative per aiutare gli anziani a fronteggiare l’emergenza caldo. La novità di quest’anno è l’attivazione di un numero di telefono dedicato: chiamando lo 0376/376854 si potrà chiedere aiuto, compagnia, informazioni, consigli, segnalare situazioni critiche. «Il messaggio è: se hai bisogno chiama qui – spiega Caprini – Abbiamo pensato a questa novità per migliorare ulteriormente il servizio che mettiamo in campo da anni monitorando le situazioni a rischio, fornendo condizionatori, organizzando iniziative estive per la socializzazione, oltre al lavoro quotidiano di assistenti sociali e Aspef». Il numero sarà attivo dal 24 giugno al 15 settembre dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30. «Si tratta di un numero interno dei servizi sociali – prosegue l’assessore – al quale si alterneranno due persone, possono telefonare anziani che vivono soli o che durante l’estate si ritrovano soli per l’assenza temporanea di familiari o conoscenti, ma anche persone che vogliono segnalare situazioni che preoccupano». Allo 0376/376854 è possibile chiedere aiuto segnalando situazioni di difficoltà dovute al caldo, chiedere informazioni e consigli per fronteggiare il caldo, chiede la consegna di ventilatori e condizionatori che saranno “prestati” dal Comune per la stagione estiva, fornitura d’acqua, interventi a supporto della quotidianità che verranno erogati in collaborazione con associazioni di volontariato del territorio.
Dai servizi Auser alle numerose feste di quartiere, le occasioni per scambiare due parole non mancano ma magari non tutti lo sanno: dai momenti di intrattenimento organizzati nei parchi cittadini, al cinema ambulante, ai pomeriggi ai giardini Valentini che partiranno il 2 luglio passando per la festa di Cittadella in programma da domani a domenica, la pizza in piazza a Te Brunetti di questo sabato e la festa di Lunetta che proseguirà fino a domenica. Senza contare “Un estate con noi”, le iniziative per gli anziani organizzate dal Club delle tre età al parco di Belfiore. «Iniziative che rientrano nel nostro impegno per il contrasto della solitudine – conclude l’assessore – è importante che gli anziani si sentano parte attiva della comunità».
Fonte: Gazzetta di Mantova

CENE (BG), TORNA L’ESTATE TRIASSICA. I VOLONTARI AUSER PROTAGONISTI
Pronto il Parco Paleontologico di Cene (BG) per l’estate «triassica» 2019. Come ogni anno, in occasione della stagione estiva, i responsabili del parco riaprono la struttura di via Cava, a Cene, allestendo una serie di laboratori per adulti e bambini, che hanno l’obiettivo di coinvolgere i visitatori in interessanti avventure di conoscenza geologica e paleontologica e approfondimento naturalistico.
Il parco, costituito nel 1992 per tutelare e valorizzare uno dei più importanti giacimenti paleontologici del mondo, definito «geosito di rilevanza internazionale», dal 2002 è aperto al pubblico, grazie alla Comunità Montana Valle Seriana, che gestisce la struttura, e al Museo Civico di Scienze Naturali «Enrico Caffi» di Bergamo, che ne cura l’aspetto scientifico e didattico-formativo.
Ad accogliere i visitatori ci sono i volontari dell’Auser di Cene che, mediante una convenzione, sottoscritta fra la Comunità Montana Valle Seriana e l’Auser Volontariato Provinciale di Bergamo, svolgono il servizio di custodia e guardiania del parco, con l’obiettivo di rendere più funzionale e sicuro lo svolgimento delle attività. «Noi provvediamo a diverse operazioni – spiega il vice-presidente dell’Auser di Cene Michele Ferraiuolo – Apertura e chiusura del Centro Visitatori, presenza durante le visite, presidio e sorveglianza del parco, conteggio dei visitatori ai fini statistici».
Durante l’estate, fino a settembre, le aperture al pubblico sono previste al sabato e alla domenica, dalle 14 alle 19; in programma iniziative gratuite per tutte le famiglie: visite, laboratori, attività ludiche e incontri orientativi.
Per prenotare visite durante la settimana, per singoli o gruppi, bisogna rivolgersi alla Comunità Montana Valle Seriana (0346. 22400) o scrivere a info@valleseriana.bg.it dal lunedì al venerdì mattina.
Fonte: Eco di Bergamo

BOVALINO (RC), AL MARE SENZA BARRIERE
Il mare deve essere per tutti e anche quest’anno a Bovalino (RC) c’è un posto in più, una parte della spiaggia accessibile anche a chi ha bisogni speciali. I volontari del Circolo Auser Noi ci siamo svolgeranno il servizio di accompagnamento in acqua, previa prenotazione, il martedì ed il giovedì dalle ore 9.00 alle 11.30 e solo per il giovedì anche il pomeriggio dalle 16.00 alle 18,30. L’associazione userà il supporto della sedia Job donata all’Auser dal FitWalking. I volontari Auser hanno inoltre reso particolarmente piacevole e accogliente il tratto di spiaggia utilizzato a questo scopo, abbellendo tutto il percorso che dalla rampa porta alla riva, con sassi pitturati a mano.

TRANI, “APERTI X FERIE”
Auser Trani è Aperto per ferie nella sede di Villa Guastamacchia. Tante le iniziative in programma di socializzazione e intrattenimento: musica, teatro, ballo, animazione musicale e teatrale, conferenze e incontri di carattere culturale e sociale. Per tutta l’estate tante occasioni per non sentirsi soli.
Per info:  Villa Guastamacchia Via Sant ‘Annibale Maria di Francia n.43 dal lunedì al sabato 09.00 – 12.00 / 15.30 -19.00  Telefono : 3663639682. Auser Trani   Via Barisano da Trani n.28
76125   Orario di apertura  lunedì—sabato : 9:00 – 12.00 / 15.30 – 19.00 ausertrani@libero.it Telefono: 0883-507000

BRESCIA, CONTRO I RISCHI DEL CALDO
Come ogni anno, è arrivata l’indicazione regionale di predisporre appositi piani di sostegno, soprattutto per chi vive da solo. La popolazione bresciana è stata divisa da Ats Brescia in 14 fasce di rischio. In particolare sono 63.182 le persone rientrano nelle fasce di rischio alto e molto alto. Il piano di prevenzione del danno coinvolge le strutture ospedaliere e sociosanitarie, i medici di Medicina generale, i pediatri di famiglia, le amministrazioni comunali, le aziende private, le associazioni del Terzo Settore, ciascuno attivato per le sue competenze. Una speciale attenzione si chiede alla cittadinanza tramite la «cultura della prossimità», una volta più solida ora più sgretolata in particolare nei grossi centri. Chi ha bisogno di aiuto o vede qualcuno in difficoltà può chiamare il numero verde 800.99.59.88 gestito dall’Auser che risponde 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Sul sito di Ats Brescia (www.ats-brescia.it) è presente inoltre materiale informativo rivolto alle diverse categorie con problemi che possono derivare dall’incessante calura e sono riportate le previsioni meteorologiche per Brescia e provincia messe a disposizione, fino al prossimo 15 settembre, dal Ministero della Salute e da Arpa Lombardia.

CARBONIA, AUSER APERTA PER FERIE
Dal primo luglio al 30 settembre Auser Carbonia è aperta per ferie con una serie di attività inserite  nel programma di Emergenza Estate del Comune, assessorato ai servizi sociali. Presso la sede dell’associazione in via Liguria 69, gli anziani avranno la possibilità di effettuare gratuitamente una serie di controlli medici come la misurazione della pressione ed il controllo della glicemia, seguire attività di socializzazione e intrattenimento. Una sala dell’associazione è adibita alla lettura di libri e giornali. I volontari sono a disposizione per la consegna a domicilio di farmaci e per effettuare servizi di accompagnamento per visite, controlli o terapie. Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13, i volontari Auser sono a disposizione degli anziani per la consegna della spesa, dei farmaci, dei libri richiesti.
Per info: carbonia.auser@tiscali.it  www.ausersardegna.it  www.comune.carbonia.ci.it

PORDENONE, PRONTI CONTRO IL CALDO
Pordenone è pronta a fronteggiare l’emergenza caldo. Nei giorni scorsi  il comitato che riunisce l’assessorato alle politiche sociali, la polizia municipale, la Chiesa cristiana evangelica, Cri, Auser, Aifa, Aas 5, Caritas si è riunito per fare il punto su compiti e modalità d’azione nelle prossime settimane. La task force che si è creata consente di monitorare potenzialmente 600 persone, per lo più anziani e persone che non hanno una rete parentale o amicale. E’ già iniziata la distribuzione dei volantini con i numeri, i consigli e i contatti a cui rivolgersi in caso di bisogno. Tra essi l’assessorato alle politiche sociali (dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 17.30 e il venerdì dalle 8 alle 14 (0434 392611) e la polizia municipale (nei feriali dalle 7.30 all’una di notte, nei festivi dalle 7.30 alle 20 (0434 392811). C’è anche un numero per eventuali problemi con i condizionatori (3389356245).

LE ATTIVITÀ ESTIVE DEL CENTRO CULTURALE RICREATIVO AUSER “SCUOLA VIVA” DI CASAL BORSETTI (RA)
Con l’estate i volontari del centro culturale Auser di Casal Borsetti si danno da fare, come ogni anno, per offrire una buona scelta culturale e ricreativa a tutti gli abitanti e ai turisti del paese. Lo scorso sabato 22 giugno è stata inaugurata la mostra “La pgnéda di puret. Sui passi dei pinaroli, legnaioli, cacciatori e pescatori tra ‘800 e ‘900″, curata da Osiride Guerrini e Laura Montanari del Comitato Acqueterre. La mostra, che resterà aperta fino al 17 agosto e sarà visitabile dal giovedì alla domenica sera dalle 21 alle 23, documenta le antiche consuetudini dei Ravennati che, fin dai tempi remoti, hanno avuto uno stretto legame con il bosco a pineto e le valli circostanti. Le immagini presentate, che hanno come riferimento la Pineta di San Vitale, intendono documentare “l’andar per pinete” nelle sue molteplici forme: dalla fatica delle donne impegnate nella raccolta della legna, all’agilità dei pinaroli che dai rami “bacchettavano” le pigne, fino alla paziente attesa dei cacciatori e dei pescatori che contavano sulla propria attività per portare qualcosa sulle scarne tavole; ma ci sono anche immagini che presentano la caccia di borghesi e nobili ravennati che battevano la pineta come passatempo. Le fotografie, che sono tratte per la maggior parte dall’archivio del ravennate Ferruccio Casadio, su gentile concessione dei familiari, sono ulteriormente arricchite da didascalie scelte tra le pagine di autori romagnoli che tramandano la memoria delle radici di questo popolo.
A partire dal prossimo venerdì 28 luglio, sempre nei locali della ex scuola elementare, prenderà il via anche lo “Spazio bimbi”, con letture ad alta voce e laboratorio creativo per bambini dai 3 ai 6 anni, a cura delle lettrici del progetto Juke Box di Sant’Alberto, che sarà fruibile ogni venerdì, a partire dalle 21, fino a 9 agosto.

VICENZA, NASCE IL REGISTRO DELLE FRAGILITA’ PER AIUTAREI PIU’ DEBOLI
Una rete per la terza età. A tenderla, stringendo le maglie della protezione sociale per la popolazione più in là con gli anni, è il Comune  di Vicenza, che alle porte della stagione calda, la più critica per le fasce deboli, inaugura il registro delle fragilità. È infatti realtà la mappa delle categorie a rischio che, grazie ai fondi del bando periferie per il progetto Vita Sicura, ha consentito di mettere in rete, appunto, 10.556 over 75 che vivono soli, assieme a persone della stessa età o che già fanno parte di quei 1.900 anziani seguiti dai servizi sociali. Di quest’ultima categoria fa parte il 12,42% del nuovo elenco digitale caricato sul sistema informatico territoriale accessibile da palazzo Trissino. Un portale che, come spiega l’assessore alla famiglia e alla comunità Silvia Maino, «servirà in caso di calamità o di criticità e che permette finalmente di geolocalizzare i soggetti in difficoltà e di conoscere immediatamente le loro problematiche, dalla disabilità alla necessità di cure particolari». Quello prodotto dalla cooperativa Promozione Lavoro, che dal 2017 ha in gestione il programma triennale Vita Sicura finanziato con 241.700 euro, è un raccoglitore di dati telematico che, illustra Maino, «ci permette di avere il polso della situazione sui bisogni dei cittadini». Un raccoglitore che, nonostante raggruppi già la maggior parte delle persone con più di 75 anni che risiedono nel capoluogo – 14.926 in tutto – l’amministrazione intende ampliare con l’aiuto dell’Ulss, che dovrebbe fornire informazioni di natura prettamente sanitaria sugli individui più attempati. «L’obiettivo – sottolinea la titolare del Sociale – è completare il registro dal punto di vista della fragilità psichica, motoria, cognitiva e comportamentale». Arrivando, entro la conclusione del piano Vita Sicura nel settembre 2020, ad allargare il raggio d’azione dello schedario online a «tutti i casi di vulnerabilità, anche sotto la soglia dei 75 anni». Ad essere potenziati, sempre nell’ambito dell’iniziativa triennale, sono però anche i servizi integrativi per la generazione âgée, dall’assistenza telefonica agli interventi per le emergenze climatiche, leggi caldo. In questo senso è ripartito il 15 giugno lo sportello “Estate sicura”, che lo scorso anno aveva garantito assistenza a 70 uomini e donne. In 88 sono stati invece supportati attraverso le medesime attività estive durante tutto il 2018: sono state effettuate 64 uscite con il trasporto sociale, 36 di tipo sanitario, 59 per compagnia, 29 controlli telefonici, 26 consulenze/segretariato sociale, 20 spese e commissioni, 10 visite domiciliari, 9 servizi di assistenza a domicilio ( 250 quelli al di fuori di Vita Sicura). Ma tra le missioni portate avanti dai 5 operatori della coop incaricata e dai 13 assistenti sociali del Comune, in collaborazione con associazioni come Auser, Croce Rossa, Terra di mezzo, Osa con noi e Avmad, c’è anche la creazione di un secondo registro collaterale, quello “delle risorse”. Ovvero onlus, enti, esercizi commerciali che diventerebbero le sentinelle della fragilità sparse sul territorio berico.
Fonte: Il Giornale di Vicenza

MACERATA, L’INTEGRAZIONE CRESCE NEGLI ORTI
Nell’ambito della Giornata del rifugiato, è stato presentato il progetto “A Mano a mano” agli orti sociali di contrada Fontezucca a Macerata.  Una location inusuale scelta dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune al fine di far conoscere l’iniziativa di integrazione sociale realizzata all’interno del progetto di accoglienza Sprar “MaceratAccoglie”, gestito dal Gus (Gruppo umana solidarietà). Il progetto promosso da Auser provinciale e volto all’integrazione nel contesto socio-culturale del territorio dei beneficiari del progetto Sprar ha visto alcuni degli ospiti del Gus svolgere attività di volontariato al fianco degli assegnatari degli orti sociali.  Manutenzione delle aree verdi , e aiuto nella gestione di alcuni orti comunali sotto la supervisione dei volontari dell’Auser hanno consentito ai ragazzi di muovere un primo passo in un contesto sociale nuovo, acquisendo nuove capacità linguistiche, competenze  relazionali e lavorative. Tra gli interventi anche il presidente Auser Antonio Marcucci. La giornata si è conclusa con una merenda condivisa aperta a tutti con i prodotti  degli orti e con un buffet offerto dal progetto Sprar.

PIEVE A NEVOLE (PT), INAUGURATO L’ATELIER ALZHEIMER
A Pieve a Nievole (PT), nella sede dell’Auser messa a disposizione dall’amministrazione comunale, la Società della salute inaugura Atelier Alzheimer, laboratorio dedicato ad anziani affetti da demenza in stato iniziale realizzato grazie al cofinanziamento di Regione Toscana. «Un nuovo progetto che va incontro alle necessità delle persone anziane e delle loro famiglie», commenta il presidente della Sds, Riccardo Franchi. Il progetto rientra nell’ambito delle azioni previste dal nuovo piano regionale e sarà realizzato insieme alla cooperativa sociale Minerva. Una sperimentazione che avrà la durata di un anno, coinvolgendo 24 anziani residenti in Valdinievole e identificati dal Centro disturbi cognitivi e demenze della Geriatria. «Una nuova attività- aggiunge il direttore della Sds, Patrizia Baldi -che si aggiunge alla rete di servizi attivati a supporto delle persone affette da demenza. Non prevede somministrazione di farmaci, ma un lavoro comportamentale su persona e famiglia. In Valdinievole il 9.2% degli ultrasessantacinquenni ha sviluppato una forma di demenza: un dato che testimonia l’importanza di lavorare a supporto delle famiglie che hanno al loro interno un anziano malato di demenza». «In Valdinievole- prosegue Carlo Adriano Biagini, direttore di geriatria -circa 3000 persone ne sono affette. Per ognuna ci sono almeno altri due familiari coinvolti». «La nostra cooperativa- spiega Cristina Dragonetti -lavora da anni su pazienti affetti da Alzheimer e demenze, con un’équipe specializzata e altamente formata. La nostra filosofia è lavorare su ogni persona in maniera diversificata, sulle passioni e sulle storie di ognuno, collaborando con le realtà di volontariato». In estate le attività si svolgeranno il lunedì e il giovedì dalle 9.30 alle 12.30.
Fonte: La Nazione

TERNI, AL VIA L’ALZHEIMER CAFE’ DELL’AUSER
Prende il via l’Alzheimer Cafè, un progetto itinerante promosso da Auser Terni, con incontri quindicinali che si avvicenderanno in luoghi pubblici della città con l’obiettivo di abbattere lo stigma sociale che grava sulle problematiche cognitive legate alla malattia di Alzheimer ed evitare l’isolamento di chi quotidianamente si fa carico dei bisogni delle persone con demenza. Il primo incontro si terrà giovedì 27 giugno alle ore 17, nela sala dell’Orologio del Caos. Saranno presenti Alessandro Rossi presidente di Auser Terni, Rita Bellanca psicologa e psicoterapeuta dell’Usl Umbria 2, Luca Pelini specialista in Gerontologia e Geriatria, Maria Grazia Proietti dirigente di Geriatria dell’azienda Ospedaliera di Terni e Elena Argenti psicologa clinica.
“L’Alzheimer è una patologia in aumento ma a Terni non abbiamo dati certi sulla sua incidenza. 17mila i casi censiti nel 2015 soltanto nella nostra regione. Per avere un quadro chiaro, dice Alessandro Rossi, ci saranno d’aiuto le adesioni dei familiari all’Alzheimer Cafè. È fondamentale differenziare gli interventi, prendendo coscienza della dimensione sociale del problema e cercando di investire energie per formare i caregiver all’approccio delle problematiche che naturalmente emergono quotidianamente quando si convive con una persona con demenza. Su questa linea di intervento l’Auser Terni vuole mettersi a disposizione delle famiglie, ispirandosi al modello Alzheimer Cafè nato nel 1997 da un’idea del medico olandese Bère Miesen, luogo sicuro dove le persone con demenza, i loro familiari e i carer professionali si possono incontrare in modo informale e trascorrere alcune ore in un’atmosfera accogliente e centrata sull’ascolto”.
Fonte: ternirete.it

VADO DI MONZUNO (BO), LA “CIAPPINERIA” DI COMUNITA’, IL POSTO DOVE SI AGGIUSTANO LE COSE ROTTE
Il ciappinaro, nella tradizione bolognese, è colui che con maestria artigiana sa fare tutti i lavori di riparazione domestica, i cosiddetti ciappini. A Vado, una frazione del Comune di Monzuno, sulle colline bolognesi, c’è La ciappineria, un nuovo servizio di comunità ideato da Auser Bologna con il sostegno del Comune di Monzuno e la collaborazione dell’associazione Arci-Baldo e l’Istituto comprensivo locale. “Nella scuola media di Vado – racconta Marisa Venturi, coordinatrice del gruppo Auser locale – c’era uno spazio inutilizzato della mensa che era già stato affidato a Giuliano Pizzi, artigiano e volontario storico dell’Auser, per realizzare laboratori di aeromodellismo con le scuole. Con i macchinari messi a disposizione dalla scuola stessa e da Auser, abbiamo così deciso di aprire lo spazio al pubblico, un pomeriggio a settimana, per fornire un servizio ai cittadini che avessero bisogno di piccoli interventi di falegnameria.”
“Il progetto – racconta Giuliano Pizzi – è stato pensato soprattutto per i pensionati, per le persone in difficoltà economiche e per chi è senza auto e quindi ha difficoltà ad andare a fare aggiustare per esempio un ripiano: le persone più fragili possono venire in laboratorio e ottenere le riparazioni di cui necessitano. Inoltre, poiché il laboratorio è all’interno di una scuola, è possibile fare interagire bambini e ragazzi con adulti e anziani. Chissà che non possa nascere qualcosa di buono, come un vero e proprio travaso di informazioni e di conoscenze, che passa dai giovani verso gli anziani e dagli anziani verso i giovani. Ci piacerebbe che La ciappineria venisse veramente sfruttata appieno dalle persone più anziane, dai genitori con i figli, e anche da persone di altri Comuni vicini”.
Per chi avesse bisogno, La ciappineria è aperta tutti i mercoledì, dalle ore 15 alle 17, presso la Scuola Media di Vado, ingresso da via IV novembre 10, dal cancello blu in fondo alla via.
Fonte: auserbologna.it

FIRENZE, XXIII EDIZIONE DEL PREMIO FILO D’ARGENTO
Martedì 25 giugno alle 15.30 si è svolta la  consegna a Firenze nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio del Premio Filo d’Argento. La manifestazione promossa da Auser Toscana in collaborazione con il Cesvot ed il Comune di Firenze è giunta alla XXIII edizione. Ha mosso il primo passo nel 1996 con l’idea di assegnare  un riconoscimento  a personalità di spicco della cultura, dell’imprenditoria, delle istituzioni e dello sport, legate alla città di Firenze,  che col loro esempio e godendo ancora di grande notorietà potessero rappresentare uno stimolo per chi vive con rassegnazione la delicata fase della vita che fa seguito al pensionamento.  Sono stati, nel corso degli anni, oltre 230 i testimonial che hanno ricevuto la medaglia Fiorenza, realizzata dal professor Roberto Ciabani. I premiati di quest’anno sono stati: Paola Gassman, il cardinale Ernest Simoni, il regista Vito Molinari, l’attrice Athina Cenci, Angela Staude che ha condiviso un lungo percorso esistenziale e sentimentale per 47 anni accanto al marito Tiziano Terzani condividendone anche l’impegno politico e sociale, l’ex calciatore Enrico Albertosi, Mario Bigazzi primario di endocrinologia e di medicina generale ha fondato a Firenze l’Istituto Prosperius dotato di tutte le nuove tecnologie emergenti, l’attore Gianni Giannini, Mario Carniani docente di lingua e letteratura inglese è stato fondatore e presidente dell’associazione Centro Guide Turismo Firenze e Toscana e coordinatore scientifico del progetto Toscana, itinerari d’autore, il direttore de La Nazione Francesco Carrassi. Come ogni anno, la presidente dell’Auser Toscana Simonetta Bessi con Lella Brambilla della presidenza nazionale consegneranno un riconoscimento a due volontari che si sono particolarmente distinti. I premiati di questa edizione saranno Manuela Bini e Carlo Petracchi. La manifestazione sarà presentata dal giornalista Fabrizio Borghini.

TRAMUTOLA (PZ), LABORATORI DI COMUNITA’
Laboratori di fiabe animate, di pittura per imparare a dipingere le emozioni, laboratori per imparare a creare con la carta  o intrecciare e manipolare vari materiali per realizzare bracciali e collane. L’Auser di Tramutola (Potenza) organizza per questa estate 2019 un fitto di calendario di appuntamenti e corsi aperti alla partecipazione di  adulti e bambini. Corsi estivi ma soprattutto “laboratori di comunità” per stare insieme e condividere.
Per info: auserbasilicata.it

GALLARATE (VA), SERATA FINANZIARIA
Nell’ambito del progetto Revolutionary Road, Auser Gallarate organizza una serata dedicata ad un tema finanziario molto importante, “famiglia, economia e risparmio” che si terrà il giorno mercoledì 26 giugno alle ore 20,30 presso il nostro Centro Auser di via del Popolo, 3 a  Gallarate. L’evento sarà, come sempre, gratuito e aperto a tutti.

FELTRE (BL), VISITA GUIDATA ALLA DIGA DEL VAJONT
Le uscite estive di Auser circolo “Al castello di Feltre” sono cominciate con la visita guidata alla diga del Vajont. I partecipanti hanno sfidato il maltempo pur di mantenere impresso un evento drammatico e evitabile che ha segnato profondamente la provincia. Ci saranno altre gite pensate per esplorare insieme luoghi storici ed interessanti del territorio locale. All’iniziativa ha aderito anche il circolo Auser di Lentiai.
Fonte: Corriere delle Alpi


 Dal Sindacato

CAMBIO AL VERTICE DI INCA NAZIONALE, PAGLIARO NUOVO PRESIDENTE DEL PATRONATO
Il Comitato direttivo nazionale della Cgil ha eletto oggi, con nessun voto contrario e tre astenuti, Michele Pagliaro nuovo presidente dell’Inca. Il segretario generale della Cgil Sicilia subentra a Morena Piccinini, che lascia la guida del patronato della Cgil per scadenza di mandato.
Il Comitato direttivo della Cgil ha inoltre completato il rinnovamento dell’intero collegio di presidenza Inca con le nomine di: Lorella Brusa, attualmente nella FP Cgil nazionale, in sostituzione di Mauro Guzzonato, che lascia l’incarico dopo gli otto anni di mandato, e di Vera Lamonica, al posto di Fulvia Colombini, eletta il 28 maggio scorso nell’Ufficio di  presidenza di Auser Lombardia.
Il collegio di Presidenza di Inca è così composto: Michele Pagliaro (Presidente), Dario Boni, Lorella Brusa, Silvino Candeloro e Vera Lamonica.
Michele Pagliaro, 47 anni, nato a Pietraperzia, in provincia di Enna, sposato e con un figlio. Nel 1990 inizia la sua carriera di sindacalista in Cgil; nel 2004 è eletto segretario generale della Camera del Lavoro di Enna. In seguito, nel 2010 entra nella segreteria regionale della Cgil Sicilia, di cui diventa segretario generale nel 2013.


 Anziani e dintorni

ESTATE 2019, ATTIVO IL SISTEMA NAZIONALE SULLA PREVISIONE DELLE ONDATE DI CALORE
Prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto delle persone più fragili. È l’obiettivo della pubblicazione sul portale dei bollettini sulle ondate di calore in Italia. Il sistema operativo è dislocato in 27 città italiane e consente di individuare, giornalmente, per ogni specifica area urbana, le condizioni meteo-climatiche a rischio per la salute, soprattutto dei soggetti vulnerabili: anziani, malati cronici, bambini, donne in gravidanza. Le città monitorate sono: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.
I bollettini sono consultabili anche attraverso la APP Caldo e Salute, realizzata dal ministero della Salute in collaborazione con  il Dipartimento di Epidemiologia del servizio sanitario della Regione Lazio – ASL Roma 1.
La APP è disponibile online per dispositivi Android su Play Google e per iOS su App Store.
Dal portale del ministero è possibile scaricare numerosi Opuscoli relativi alle ondate di calore, rivolti alla popolazione generale e agli operatori del settore (medici, personale delle strutture per gli anziani, personale che assiste gli anziani).
Per info: salute.gov.it

“CORTI DI LUNGA VITA”, TORNA IL CONCORSO DI CORTOMETRAGGI DEDICATI ALLA TERZA ETA’
L’associazione 50&Più lancia la terza edizione del Concorso di cortometraggi “Corti di lunga vita”, aperto a tutte le età e nazionalità. Le opere dovranno pervenire entro il 10 novembre 2019. Il titolo di quest’anno è “Tutta la vita”. Presidente di Giuria il regista Paolo Virzì.
Per gli appassionati della settima arte, torna il Concorso internazionale di cortometraggi Corti di lunga vita, ideato e organizzato dall’associazione 50&Più con il suo Centro Studi. Il Concorso ogni anno propone un tema nuovo per puntare i riflettori su una fascia della popolazione sempre più numerosa e in continua evoluzione che va dai 65 anni in poi. Il tema di quest’anno è la vita stessa, o meglio “Tutta la vita”, un richiamo esplicito a uno dei brani più amati di Lucio Dalla. La partecipazione ai Corti di lunga vita è aperta a tutti, senza vincoli di nazionalità, età o professione. I cortometraggi dovranno essere inediti o editi, purché realizzati e/o trasmessi dopo il 1° agosto 2018. Inoltre, devono contenere chiari riferimenti all’invecchiamento o alle persone anziane. La scadenza per la partecipazione al concorso è fissata per il 10 novembre 2019. Il bando è reperibile sulle pagine del sito www.cortidilungavita.it dove, il 1° dicembre 2019, verranno pubblicati i titoli dei cortometraggi selezionati. Il cortometraggio dovrà avere una durata massima di 7 minuti. Al vincitore andrà un premio di 2.000 euro, il secondo riceverà un premio di 1000 euro e 500 euro andranno al terzo classificato. La premiazione si svolgerà nel mese di dicembre a Roma, alla presenza della prestigiosa Giuria tecnica presieduta dal registra Paolo Virzì.
Per ricevere tutte le informazioni e inviare le opere, contattare il Centro Studi 50&Più, Via Luigi Masi, 7 – 00153 Roma – E-mail:  , telefono: +39 06 – 5818626.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

CRESCE IL 5 PER MILLE: 14 MILIONI DI ITALIANI SCELGONO IL NON PROFIT. PRESENTATO A MILANO LO STUDIO DI BANCA ETICA
Il settore non profit italiano continua a guadagnare fiducia tra i contribuenti che – in numero sempre maggiore – scelgono di destinare il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi a favore di organizzazioni senza scopo di lucro. E’ quanto emerge dallo studio presentato  a Milano da Banca Etica, l’istituto di credito nato 20 anni fa per offrire servizi finanziari alle organizzazioni non profit e opportunità di utilizzo etico dei risparmi a tutti e tutte. Lo studio analizza i dati relativi all’anno fiscale 2017 (gli ultimi disponibili) e fa il punto su tendenze generali e dinamiche territoriali.
Lazio, Lombardia e Liguria sono le Regioni in cui si registra la percentuale più alta di contribuenti che utilizzano il 5 per mille, rispettivamente il 76%, 63%, 41%. Regioni fanalino di coda sono invece Abruzzo (13%), Sardegna e Campania (14%).
Le prime 5 categorie per raccolta di contributi tra il 2006 e il 2017 sono: Volontariato e associazionismo: 53% delle risorse; 57% degli enti beneficiari; Fondazioni: 36% delle risorse; 4,5% degli enti beneficiari; Cooperative sociali: 3,3% delle risorse; 12% degli enti beneficiari; Comuni e pro loco: 3,2 % delle risorse; 11% degli enti beneficiari; Associazioni sportive dilettantistiche: 1,7% delle risorse; 16% degli enti beneficiari. La classifica degli enti beneficiari evidenzia l’elevata concentrazione nella distribuzione delle risorse, non solo per categoria, ma anche per singoli enti. I primi 10 enti beneficiari per importo infatti raccolgono il 26,7% del totale delle risorse erogate nel 2017, pari a quasi 134,5 milioni di euro. Le fondazioni percepiscono gli importi medi più alti, in particolare quelle che si occupano di ricerca sanitaria ricevono 1,4 milioni di euro l’anno di media.
Seguono poi le associazioni di volontariato con circa 9.000 euro in media, le cooperative sociali con quasi 3.000 euro e le associazioni sportive dilettantistiche con 2.000 euro.
Lo studio completo  sul sito: www.bancaetica.it

PRESENTAZIONE XVIII RAPPORTO ANNUALE CNESC
Mercoledì 3 luglio 2019 dalle ore 10.00  alle 14.00 presso la  Legacoop, Sala Basevi, via Guattani 9  a Roma, si terrà la presentazione del XVIII Rapporto Annuale del Cnesc, la Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile, organizzazione che raggruppa alcuni dei principali Enti accreditati con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile. Le sue sedi sono presenti in 3.557 Comuni, 108 province e 101 Stati esteri. Rappresenta 7.171 organizzazioni senza scopo di lucro e 247 Enti pubblici, con 17.859 sedi di attuazione.
Per info: Ufficio Stampa Paola Scarsi 347 3802307  –  www.cnesc.it

ROMA, GIORNATA NAZIONALE DELLE PERSONE SORDOCIECHE
Il 27 giugno si celebra la II Giornata Nazionale delle Persone Sordocieche, per l’occasione l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti insieme alla Lega del Filo d’Oro organizzano l’evento “Diffondere informazione e cultura con la forza di una rete” per accendere i riflettori sulla condizione delle persone che vivono con questa disabilità sensoriale nel nostro Paese. In Italia le persone affette da problematiche legate sia alla vista che all’udito sono 189 mila, pari allo 0,3% della popolazione italiana e molto spesso alle disabilità di base si aggiungono anche problemi motori (5 volte su 10) o danni permanenti da insufficienza mentale (4 volte su 10). L’appuntamento è per giovedì 27 giugno alle ore 9.00, presso la Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani in via della Dogana Vecchia 29 a Roma.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU