Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 22 numero 20 – 29 maggio 2019

Scritto da
29 maggio 2019
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 22 numero 20– mercoledì 29 maggio 2019
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

NEL NUOVO SPOT AUSER  IL VALORE INESTIMABILE DEGLI ANZIANI ATTIVI
In occasione del Trentennale di fondazione dell’Auser (1989-2019) Auser ha realizzato un nuovo spot di 30 secondi “Il tempo dà valore alle cose, una vita attiva dà valore alle persone”.
L’obiettivo è di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’Invecchiamento Attivo e valorizzare il ruolo delle persone anziane nella vita sociale, civile, economica e culturale del Paese.
Si è cercato di ribaltare una considerazione ancora molto diffusa: quella che vede gli anziani come soggetti non più attivi nella società, un peso.
Al centro dell’idea creativa dello spot la metafora di come gli oggetti antichi e unici  acquistano valore  anche le persone anziane che hanno una vita attiva acquistano valore per sé e per gli altri col passare del tempo. Un valore inestimabile.
Protagonista dello spot Sofia, volontaria Auser, 76 anni di invecchiamento attivo.
Lo spot è stato realizzato a Roma dall’agenzia Idea Comunicazione, la regia è di Antonio Palumbo.
Lo spot si può anche scaricare dal sito www.auser.it

PARTITA L’NDAGINE SULL’INVECCHIAMENTO ATTIVO A CASA PROPRIA
E’ stato sottoscritto un protocollo di intesa tra Università degli Studi di Napoli Federico II, Auser e Abitare e Anziani. Verrà realizzata una ricerca e un’indagine sul campo che avrà l’obiettivo di definire un sistema di valutazione della qualità dell’ambiente domestico in relazione alla sua capacità di supportare la popolazione anziana over 65 nelle attività quotidiane e nella promozione sociale. “La ricerca  – sottolinea Marco Di Luccio presidente di AeA – ci permetterà di avere un ulteriore supporto scientifico sul tema di come devono essere le case e il relativo supporto ed integrazione dei servizi necessari per permettere l’invecchiamento in casa propria”.
Verranno distribuiti circa 1300 questionari su tutto il territorio nazionale. L’indagine terminerà entro i primi giorni di settembre 2019.

MANIFESTAZIONE UNITARIA DEI PENSIONATI IL 1 GIUGNO A ROMA IN PIAZZA SAN GIOVANNI
I Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil scenderanno in piazza il primo giugno per una grande manifestazione che si terrà in piazza San Giovanni a Roma. Una mobilitazione unitaria dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei loro confronti da parte del governo.  L’Auser ha aderito a questa iniziativa e sarà presente con delegazioni da tutta Italia.
I pensionati faranno sentire alta la loro voce e le loro rivendicazioni: garantire la rivalutazione delle pensioni; un intervento legislativo sulla non autosufficienza e sull’invecchiamento attivo; la garanzia di una sanità universale in cui ognuno abbia la possibilità di curarsi; la riduzione delle tasse per pensionati e lavoratori.
Tutte le info: spi.cgil.it

IL 6 GIUGNO A ROMA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “COLAZIONE DA RE” PER UNA SANA ALIMENTAZIONE DELLE PERSONE ANZIANE
Giovedì 6 giugno a Roma presso la Città dell’Altra Economia Ristorante Stazione di Posta Largo Frisullo 1, alle ore 11,  si terrà la presentazione del libro del medico e nutrizionista Paolo Pigozzi “Colazione da Re” edito da Liberetà. Il libro è  frutto della collaborazione fra Auser e Spi Cgil sui temi dell’alimentazione e dell’invecchiamento in salute.
“Colazione da Re”  è un semplice e pratico manuale da sfogliare e tenere a portata di mano in cucina  che attraverso ricette semplici e consigli pratici, ci permette di stare meglio e di “volerci bene”. Dalla A alla Z gustose ricette e  alimenti salutari che ci possono aiutare ad affrontare quei  disturbi  che spesso insorgono con l’avanzare dell’età come il colesterolo, l’insonnia, l’ipertensione. Questo libro rappresenta la tappa conclusiva dell’indagine sulle abitudini alimentari e il modo di curarsi degli anziani “Pensa a cosa mangi” realizzata da Spi e Auser che ha coinvolto in due fasi gli anziani e gli esperti della salute.
All’iniziativa saranno presenti oltre all’autore, Ivan Pedretti segretario generale Spi Cgil ed Enzo Costa presidente nazionale Auser. Modera Giorgio Nardinocchi direttore di Liberetà.
Alla presentazione seguirà lo spettacolo teatrale “Saga Salsa” di Qui e ora Residenza Teatrale.
Attorno a un tavolo, fra una portata e l’altra, tre donne, tre generazioni diverse, una nonna, una mamma e una figlia, a parlare delle loro vite. Tre donne che mettono in tavola il passato e il presente in una cena da gustare, ma anche da vedere e ascoltare, una cena in cui tutti i sensi sono chiamati a partecipare e dove il pasto da consumarsi non è fatto solo di cibo ma anche di emozioni, sapori e storie.

A VICCHIO (FI) IL TRENTENNALE DELL’AUSER IL 12 GIUGNO
Si terrà a Vicchio (Firenze)  al teatro intitolato a Giotto,  il prossimo 12 giugno 2019 alle ore 16.00 l’evento di  celebrazione del Trentennale dell’Auser. In questo paese toscano, patria del grande pittore, è da tempo attiva la compagnia teatrale Auser “Indaco Teatro con l’Altro” che con la sua attività ben rappresenta i valori dell’associazione di inclusione e solidarietà. Una compagnia teatrale costituita da ragazzi disabili e non, loro famigliari, volontari Auser.
Per quell’occasione verrà messa in scena la rappresentazione “oh che bel castello!”  L’evento che è patrocinato dal Comune, vedrà la partecipazione di delegazioni Auser provenienti da tutta Italia.
Lo spettacolo sarà preceduto dai saluti del sindaco di Vicchio; del presidente nazionale Auser Enzo Costa; della presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi e della  presidente del Circolo Auser di Vicchio Tiziana Lorini.
“L’Auser ha scelto di celebrare il  Trentennale con un evento semplice, coinvolgente e molto rappresentativo della propria storia e dei propri valori – sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa –  Dando spazio e voce ad  un’esperienza locale di solidarietà fra generazioni, sostegno, integrazione e aiuto reciproco”.

A NAPOLI LE AGENZIE DI CITTADINANZA, LA RISPOSTA DEL VOLONTARIATO A MALAVITA E CORRUZIONE
Partono in città per la terza volta, per scelta del Comune di Napoli e del Centro di Servizio per il Volontariato di Napoli, le Agenzie di cittadinanza, una per municipalità. Sono delle reti di associazioni, presenti nei vari quartieri, che si impegnano a realizzare tre azioni progettuali, destinate soprattutto ad anziani e persone con disabilità: l’assistenza leggera, percorsi di inclusione sociale, promozione della cittadinanza attiva. Auser è coinvolta nell’Ottava Municipalità che comprende i quartieri di Scampia, Chiaiano, Piscinola e Marianella. Capofila l’Auser, direttamente impegnata, oltre che a Scampia, a Ponticelli e nel quartiere Sanità. L’assistenza leggera mira a sostenere la domiciliarità delle persone anziane e con disabilità e a costruire una rete di servizi di prossimità. Si concretizza: nell’ascolto telefonico e nello sportello per segretariato sociale, informazioni, filtro verso i servizi territoriali, compagnia, sostegno psicologico. Nell’assistenza alla persona a domicilio, per compagnia, passeggiate, disbrigo pratiche quotidiane, accompagnamento ad attività della rete. In un angolo di ascolto vis-à-vis (è la novità): un luogo informale, non sanitario né clinico, senza camice, colloqui informali in poltrona, non cartelle cliniche ma schede computerizzate con indicate le attività di sostegno. I percorsi di inclusione sociale mirano a coinvolgere le persone anziane in iniziative sociali, socio-culturali e di apprendimento per favorirne la socializzazione e il benessere con corretti stili di vita: un corso sulle tecnologie digitali, un laboratorio teorico-pratico sull’eco-sostenibilità per capire cosa sono i rifiuti; un laboratorio di falegnameria per offrire; itinerari d’arte. La terza azione mira a promuovere la cittadinanza attiva responsabile e solidale, a favorire la costruzione di relazioni interpersonali forti, a far nascere gruppi di auto mutuo aiuto per il superamento del disagio. Le attività pensate sono tre. “Cittadini Green” per la riqualificazione di almeno due spazi verdi della Municipalità. “Chi dà retta alle sirene? Informazione e Disinformazione nell’era del Web e dei Social”, alfabetizzazione mediatica sui pericoli del web. Promozione della sussidiarietà orizzontale sul tema della salvaguardia dei Beni Comuni.

LECCO, I CAMPI ANTIMAFIA DI ARCI AUSER E CGIL
Arci Lecco, insieme a Auser Volontariato Lecco, Cgil Lecco, Spi Cgil Lecco e altre realtà del territorio organizza dal 23 al 30 giugno l’edizione 2019 del campo antimafia “ATtivaTORI di Cittadinanza”.
Quella dei campi e dei laboratori antimafia è un’attività che Arci, insieme ai partner, dal 2004 svolge in tutta Italia anche con il coinvolgimento di realtà internazionali.  Realizzati su terreni confiscati alle mafie, i campi di lavoro sono rivolti a giovani volontari provenienti da tutta la Penisola, in cui le attività lavorative si alternano a sessioni di studio, informazione e formazione sui temi della lotta alla mafia.
Per quest’anno sono in programma molti appuntamenti, che si svolgeranno in diverse città e che vedranno il coinvolgimento di centinaia di giovani volontari di varia provenienza.
Per quanto riguarda la provincia di Lecco, dal 2012 ogni anno viene organizzato un campo di lavoro su una specifica tematica, sempre utile sia a far conoscere ai partecipanti il nostro territorio dal punto di vista dell’impegno antimafia che di coinvolgere la cittadinanza tramite svariate iniziative rivolte al pubblico.
“In questa nuova edizione di ATtivaTORI di Cittadinanza Arci Lecco, insieme ai partner, ha voluto rivolgere l’attenzione sull’importanza e sul significato sociale che sta alla base dell’atto della confisca: quello di restituire i beni alla comunità, renderli vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale, del diritto al lavoro” spiegano da Arci.
Per informazioni: www.arcilecco.it – legalitademocratica@arcilecco.it  – 0341365580
Fonte: lecconotizie.com

LODI, DALL’ORTO APERTO NASCE L’ANGOLO DELLA LEGALITA’
L’Orto aperto di Auser Lodi si arricchisce di un angolo della legalità, ideato, piantumato e in futuro curato dalla scuola media Griffini. All’interno dell’Orto, progetto portato avanti dall’Auser con il sostegno del Comune e della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi, è stato ricavato un angolo che i ragazzini hanno provveduto a piantumare e si sono impegnati a curare nei prossimi anni. «Erano presenti le classi prime B, C ed E, che hanno letto poesie e brani immedesimandosi in prima persona negli animali che nell’ambiente vivono – racconta la presidente dell’Auser Tea Valentino -. Durante la cerimonia, è stato letto anche un messaggio di don Aniello Manganiello, prete antimafia che è già stato più volte nel Lodigiano e a Casale. È stata una bella iniziativa per ricordare i percorsi di legalità e valorizzare il progetto dell’Orto aperto nello scambio inter-generazionale». Infine, è stata scoperta la targa che individua l’Orto aperto, posata all’ingresso. La targa è stata disegnata dalla studentessa di terza media Gaia Napolitano, e raffigura una pianta che spunta dal terreno «e che quindi deve crescere perché è all’inizio del suo percorso, proprio come noi», ne ha spiegato il senso la ragazza.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

LENTIAI (BL), UN PROGETTO PER TUTELARE I PRATI A NARCISO
E’ stato presentato nei giorni scorsi un progetto pilota per la tutela dei prati a narciso di Lentiai (BL). L’iniziativa è del Gruppo Natura Lentiai in collaborazione con il Circolo Auser Il Narciso Lentiai, finanziata dall’azienda Unifarco per il Territorio e Dolomia, per proteggere la biodiversità della dorsale Prealpina di Col Artent / Col Moscher.
I prati montani a narciso, presenti nella dorsale meridionale della provincia di Belluno, rappresentano un’eccellenza naturalistica del territorio. La salvaguardia di questi ambienti è indispensabile per continuare a godere non solo delle suggestive fioriture, ma anche della biodiversità che si sviluppa in queste zone.
«Per questo, grazie alla collaborazione di enti e associazioni locali e a Unifarco, dato vita a un progetto pilota per la tutela dei prati a narciso che permette di sperimentare in un’area definita un modello di gestione che mette al centro l’ambiente» afferma Orfeo Dal Piva del Gruppo Natura. Il progetto prevede di attuare una serie di azioni, quali la fienagione tradizionale, la lotta al veratro e l’allontanamento dei cinghiali, per favorire la biodiversità dei prati a narciso e tutelare questi ecosistemi. Sulla lotta al veratro si concentra il primo degli eventi legati al progetto.
Fonte: Il Gazzettino

MAIDA (CZ), UNA SEDE AUSER NEL CENTRO STORICO
L’Auser di Maida (CZ) ha inaugurato una nuova sede nel cuore del centro storico, a rione Le Croci, alla presenza di tanti iscritti, del presidente provinciale Auser Carlo Bonifati e del sindaco Salvatore Paone. L’associazione, guidata dalla presidente Rita Cervadoro, ha confermato il ruolo che ricopre all’ interno della comunità maidese, punto di riferimento per quella fascia di età che la presidente chiama ” diversamente giovani”. Per l’ occasione l’amministrazione e l’ associazione hanno confermato la collaborazione per progetti che abbiano come obiettivo il recupero delle tradizioni ed il contrasto della solitudine.
Fonte: Gazzetta del Sud

PAOLA (CS), 5MILA VOLUMI NELLA BIBLIOTECA AUSER
C’è una biblioteca celata nel cuore del centro storico di Paola (Cosenza).  È il frutto delle donazioni di tanti soci e appassionati di lettura. Oggi conta  un patrimonio di oltre 5mila testi che arricchisce il circolo Auser in via Cristoforo Colombo. Tre stanze tappezzate di libri. C’è un po’ di tutto, i volumi più numerosi trattano di letteratura, storia e filosofia. Sono in larga misura rappresentati da un ricco lascito, fatto anni addietro, dalla preside Gina Panaro che di fatto ne ha inaugurato la fondazione. Ultimamente si sono aggiunti più di cinquecento volumi frutto della generosa donazione dei familiari di Renato Busatti, compianto socio dell’Auser. Si sono così uniti, a quelli già presenti, molti libri di pregio che spaziano tra scienza e filosofia, arte e poesia, cinema e teatro.

BOVALINO (RC), TORNA LA BOVALINPIADI
Domenica 9 giugno a partire dalle ore 16.00 si terrà la seconda edizione di “Bovalinpiadi” promosso dall’Auser Noi ci siamo in collaborazione con il comune e  altre associazioni del territorio.  Gare e tante iniziative di socializzazione per bambini e famiglie e premi per tutti.

CERNUSCO LOMBARDONE (LC), RICHIEDENTI ASILO AL CORSO DI TAGLIO E CUCITO ORGANIZZATO DALL’AUSER
Si è concluso con la consegna degli attestati il corso di taglio e cucito organizzato presso il centro anziani Auser di Cernusco Lombardone. Per il secondo anno consecutivo è stata data la possibilità ai partecipanti di imparare le tecniche di sartoria. La cerimonia si è svolta venerdì 24 maggio.
Le lezioni sono state rivolte a richiedenti asilo che su base volontaria hanno scelto di partecipare alle attività pratiche. Per frequentare le lezioni, cominciate a febbraio ogni venerdì pomeriggio, arrivavano dai paesi del territorio: Cernusco, Robbiate, Calco, ma anche Olginate e Valmadrera.
È stata un’esperienza preziosa non solo per i ragazzi che potranno avere una chance in più per trovare lavoro, ma anche per il gruppo di volontari che insegnavano i trucchi del mestiere. «Io sono diciottenne al contrario – ha scherzato la signora Pia – ma con loro sono tornata diciottenne».
La supervisione dei lavori è spettata al signor Aurelio, sarto in pensione. Giovanni Gargantini, presidente di Auser Insieme Cernusco Lombardone che gestisce il centro anziani, ha auspicato che il corso posso risultare fruttuoso per i giovani partecipanti.

PENNE (PE) RIAPRE LA BIBLIOTECA E IL PAESE TORNA A VIVERE
E’ stata riaperta, a distanza di oltre due anni, la biblioteca regionale di Penne. La cerimonia si à svolta nel salone consiliare del Comune di Penne e si è conclusa con il taglio del nastro alla presenza di tanti cittadini e dei ragazzi delle scuole.
All’inaugurazione è intervenuto anche il presidente della locale sezione Auser Rossella di Giosaffatte. La biblioteca era rimasta chiusa dopo il terremoto del 2017 e questa riapertura vuole segnare un rilancio di Penne, sociale e culturale. Avrà una gestione congiunta pubblica-privata e rappresenta il primo caso in Abruzzo che l’Agenzia  per la promozione della cultura è affidata ai volontari. Capofila del progetto è l’Auser affiancata da cinque associazioni del luogo: Pinna Vestinorum,Università della Liberaetà,Pulsar, Avulss, associazione “Nato Frasca”.
La biblioteca di Penna è nata nel 1981, ospita oltre 20mila libri, un’emeroteca, una sala multimediale,  spazi per la lettura e per le attività. Sarà aperta dal lunedì al venerdì ed ospiterà anche ragazzi inseriti nei percorsi di alternanza scuola lavoro.

MONREALE (PA), A TEATRO CON “FIAT VOLUNTAS DEI”
Si è tenuto nei giorni scorsi presso il circolo Auser “Biagio Giordano” di Monreale (PA), la rappresentazione della commedia “Fiat Voluntas Dei”, a cura del regista Michele Farina.
Una esilarante commedia seguita da tanti apprezzamenti da parte del pubblico: applausi e risate hanno accolto tutti gli attori.
I soci dell’AUSER hanno dimostrato la varietà delle attività culturali promosse dall’associazione: presentazioni di libri, conferenze, corsi, organizzazione di pulizie straordinarie dei giardini delle scuole, organizzazione della festa del 25 aprile e celebrazione della “Festa dei Nonni”.
La commedia verrà riproposta nei prossimi mesi anche negli altri circoli AUSER della provincia, dove si sta già lavorando per l’organizzazione degli spettacoli.
Fonte: filodirettomonreale.it

CUCINE POPOLARI ANCHE A RAVENNA
«Ravenna si merita una cucina popolare, come quella di Bologna». Mirella Rossi, presidente dell’auser è reduce dall’assemblea annuale di bilancio consuntivo 2018. Un’occasione per fare il punto sui progetti realizzati e le attività in essere ma anche sulle ambizioni future: «Nelle cucine popolari inventate a Bologna da Roberto Morgantini ho visto mangiare insieme dipendenti di banca,  persone che arrivano a pranzo con il buono dei servizi sociali, donne in carrozzina. Un esperimento bellissimo che vorrei assolutamente replicare sul nostro territorio. L’idea non è campata in aria, il confronto con il Comune è già partito, anche se siamo solo all’inizio». L’altro progetto è quello di unire Auser Ravenna e Auser Faenza per ottimizzare risorse e forze: «Anche in questo caso, siamo partiti con il confronto, con buone speranze di riuscita. Le richieste di aiuto sono tantissime, i volontari non bastano mai e andare in questa direzione significherebbe dare un servizio migliore alle persone, che restano al centro di quello che quotidianamente facciamo». Tra i fiori all’occhiello delle attività di Auser, gli accompagnamenti delle persone verso presidi sanitari, luoghi di cura, banche: «Abbiamo a disposizione 29 mezzi, due dei quali vengono utilizzati dalla fine dello scorso anno in tutto il forese sud».
E Rossi è anche orgogliosa del progetto di ausilio alla spesa in convenzione con la Coop, di Prontofarmaco e del portierato sociale che garantisce assistenza e servizi, ma anche una convivenza serena tra gli abitanti, in alcuni alloggi popolari.

FIGLINE (FI), UN INCONTRO PER PARLARE DI GIOCO D’AZZARDO
Mercoledì 29 maggio alle 16 il Centro sociale “Il Giardino” di Figline (FI)  ospita il 4° incontro sul gioco d’azzardo organizzato da Anteas e associazione Il Giardino, insieme ad Aseba, Auser, Lettera 8, Uisp Sport per tutti, Avo e Misericordia di Figline .
Sarà l’occasione per analizzare le caratteristiche del fenomeno e le sue conseguenze, in termini di salute, con le dottoresse Lucia Fabbri, Barbara Mazzoni e Michela Perez, Usl Toscana Centro (SerD Sud-Est 2).
Alle 17,30 a prender parola sarà l’associazione“Ingegneria del buon sollazzo”, che porterà la sua esperienza di uso del gioco in chiave positiva, per stabilire relazioni e soddisfazione personale.
Alle 18 dopo gli interventi finali, ci sarà spazio per un piccolo buffet e per giochi adatti a tutte le età.
Per altre informazioni: 055. 9152063
Fonte: Comune di Figline e Incisa Valdarno

BUSTO ARSIZIO (VA), PROSEGUONO I POMERIGGI DI LETTURA E SCRITTURA
Proseguono con rinnovata partecipazione ed entusiasmo i pomeriggi di lettura e scrittura all’Auser di Busto Arsizio (VA). La sede di via Volta è infatti da qualche tempo ritrovo di soci con la passione per i libri e la parola scritta. A tenere banco sono gli esercizi e i suggerimenti di una maestra elementare, coinvolta da Auser in una forma di volontariato che si confà molto a lei stessa: «Parte tutto dall’ idea mia di fare del volontariato. Tra le tante opportunità e settori, mi sono chiesta, perché non mettere a frutto la mia preparazione, ciò per cui ho studiato?», ripercorre le sue motivazioni Silvia De Bernardi, quarantenne insegnante alla primaria Bossi, neppure distante dall’ Auser. Laureata in scienze dell’ educazione con una tesi sul valore della formazione nella terza età, appassionata di scrittura, è stata coinvolta dal presidente di Auser Busto Arsizio, Maurizio Maggioni, in una serie di incontri che sta riscuotendo un certo successo fra i soci e gli esterni incuriositi dalla proposta. Dopo un primo incontro incentrato sul tema del gioco, in sintonia con la mostra del libro di Torino, il secondo incontro ha proposto temi d’ ispirazione orientale: “Scrivere Zen” , è il titolo preso a prestito da un manuale di scrittura in cui si raccomanda di fare sedimentare i sentimenti e le esperienze vissute.
Fonte: La Prealpina

PESARO URBINO, AUSER HA UN NUOVO PRESIDENTE
Il direttivo provinciale dell’Auser  ha eletto Michele Barile nuovo presidente dell’associazione nella provincia di Pesaro e Urbino. Barile, 61 anni, è un sindacalista di lungo corso, per molti anni segretario generale del sindacato lavoratori della comunicazione della Cgil provinciale e della Filt, Federazione italiana lavoratori trasporti.
Attualmente l’Auser provinciale può contare su 32 circoli: 27 di volontariato e cinque di promozione sociale. Alla votazione a Pesaro erano presenti anche Manuela Carloni, presidente Auser Marche, Roberto Rossini segretario generale Cgil e Laura Aiudi della segretaria confederale. Barile sostituisce alla guida dell’Auser Natale Alessandrini.
“Gli iscritti all’Auser nella provincia di Pesaro Urbino sono circa 5.000, in pochi anni sono raddoppiati – ha detto Manuela Carloni – grazie al lavoro di tutti i volontari e alla guida di Alessandrini che ha saputo lavorare in rete con gli enti locali cogliendo tutte le opportunità di integrazione e di socializzazione delle persone più fragili con valide iniziative in nome dell’invecchiamento attivo,  una delle principali finalità dell’Auser”.

CAPANNORI (LU), ALLA SCOPERTA DEGLI ANTICHI METODI PER LA MISURAZIONE DEL TEMPO
La sezione Auser-Sesto dell’Istituto Storico Lucchese e la parrocchia di Badia di Cantignano, venerdì 31 maggio alle ore 16:30, organizzano presso la chiesa di Badia di Cantignano, Capannori (LU), una conferenza sulla  misurazione del tempo con i seguenti interventi:
“I metodi antichi di misurazione con la  riscoperta delle meridiane dimenticate nel chiostro   della Badia” relatore Tullio Della Togna.
“Le misurazioni del tempo moderno influenzano la nostra vita quotidiana e permettono la rivelazione delle onde gravitazionali”, relatore professor Franco Frasconi, INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) di Pisa, responsabile dell’isolamento sismico, dell’apparato Advanced Virgo per la rivelazione delle onde gravitazionali.
Ingresso gratuito.
Fonte: lagazzettadilucca.it

PIEVE A MAIANO (AR). CURARSI ALLE TERME
Domenica 9 giugno alle ore 11,30 presso il locale Macondo di Pieve a Maiano (AR) si terrà una conferenza pubblica sul tema “terme, terapia naturale”. L’iniziativa è promossa dall’Auser Terra di Piero di Arezzo in collaborazione con altre organizzazioni.  A illustrare le proprietà delle acque termali e le diverse cure il dott. Antonio De Filippi direttore sanitario e specialista in otorinolaringoiatria.  Al termine della conferenza è previsto un pranzo sociale.
Per info e prenotazioni: tel.0575/3512332.


Dal Sindacato

I CAMPI DELLA LEGALITÀ DI ARCI, RETE DEGLI STUDENTI, UNIONE UNIVERSITARI, CGIL,  FLAI CGIL, SPI CGIL
Sono aperte le iscrizioni dei ‘Campi della legalità 2019’ promossi da Arci insieme a Rete degli studenti medi, Unione degli Universitari, Cgil, Spi Cgil e Flai Cgil. Sono in totale 27 le proposte su beni e terreni confiscati alle mafie, con campi che si svolgono da nord a sud Italia in 14 località: si comincia a il 10 giugno a Corleone e Crotone e si prosegue fino ad ottobre con tante attività.
Da quando sono iniziati, nel 2004, i campi hanno ospitato migliaia di ragazze e ragazzi e hanno visto impegnati nel lavoro volontario anche tanti anziani, in un’ottica positiva di scambio di memoria e di confronto con i giovani. Nell’edizione 2019 si propone dall’allevamento delle lumache a Santa Maria La Fossa (Caserta) a lavori di mietitura del grano, produzione di legumi, sistemazione e messa a dimora dei vigneti e delle piantine di pomodoro, vendemmia, raccolta dei pomodori e delle mandorle, fino al recupero dei borghi di Pentedattilo e Riace, modelli di accoglienza in Calabria.
Non mancheranno visite in luoghi simbolici come la casa di Totò Riina a Corleone, Portella della Ginestra – luogo dell’omonima strage del 1 maggio 1947, Casa Memoria Peppino Impastato a Cinisi, ma anche la tendopoli di Rosarno/San Ferdinando. Approfondimenti saranno dedicati a caporalato, agromafie, tratta degli esseri umani ma anche a realtà del territorio, come le fabbriche chimiche, la pineta di Sovereto e l’area marina protetta di Isola di Capo Rizzuto.
Focus sulle mafie al nord saranno realizzati con campi che si svolgeranno a Lecco, Campolongo Maggiore (Venezia) nelle ville confiscate all’ex boss Felice Maniero ‘Faccia d’Angelo’, Erbè (Verona), ma anche in Toscana con Suvignano #benecomune.
L’elenco completo delle proposte, il calendario e le iscrizioni su www.campidellalegalita.net
Per informazioni: Ortensia Ferrara 333/3846692 – Ivan Notarangelo 333/9331003


Anziani e dintorni

ARRIVA L’OBBLIGO DI INSTALLARE TELECAMERE NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA NELLE STRUTTURE PER ANZIANI E DISABILI
Le commissioni Lavori pubblici e Ambiente del Senato hanno approvato l’emendamento bipartisan al decreto sblocca cantieri, firmato da senatori di Lega, M5S, Pd e Forza Italia. La proposta, come annunciato, è stata rivista soltanto sulle coperture. Nello specifico, è prevista nello stato di previsione del ministero dell’Interno una dotazione di 5 milioni per il 2019 e 15 milioni per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024 che serviranno ai Comuni per installare in ogni aula di ogni scuola per l’infanzia sistemi di videosorveglianza e apparecchiature finalizzate alla conservazione delle immagini. Altrettanti ne vengono stanziati per fornire gli stessi strumenti alle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità, a carattere residenziale, semiresidenziale o diurno.
Fonte: La Stampa

VARESE, GARA NAZIONALE DI CUOCHI DELLE RSA
Si rinnova giovedì 30 maggio a Varese l’appuntamento con la Gara nazionale di ristorazione di qualità dei Centri di servizio alla persona. Un contest che quest’anno mira a unire le tecniche gastronomiche con le migliori combinazioni alimentari per creare un piatto che “allunghi la vita”.  “Dalla memoria, contro l’invecchiamento!” è infatti il tema dell’edizione 2019, che ha l’obiettivo di promuovere l’importanza di una corretta alimentazione per invecchiare meglio.  Dalla scelta degli ingredienti alle tecniche di trasformazione, tutto dovrà essere curato “a puntino” per creare un piatto su misura degli utenti. Un piatto che li faccia tornare indietro nel tempo, per riscoprire le tradizioni locali e i ricordi del passato, ma con una rivisitazione moderna.
ANSDIPP – associazione nazionale dei manager del sociale e del sociosanitario, che lega le regioni d’Italia per i servizi alla persona, ha invitato gli staff delle Rsa in gara a dare forma e gusto alla personalità di ogni regione con una ricetta della tradizione. Ogni partecipante potrà presentare due ricette (un piatto e un dessert anti-aging), di cui solo uno passerà l’ultima selezione. Possono partecipare unicamente i cuochi impiegati da almeno un anno nelle case di riposo aderenti al concorso.
Per info: ansdipp.it – ufficiostampa@ansdipp.it

OSTIA (RM), RESTITUITO ALLA LEGALITA’ LO STABILIMENTO VILLAGE. DIVENTA UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER GLI ANZIANI
È stato inaugurato a Ostia alla presenza  delle autorità e delle istituzioni, lo stabilimento balneare Village restituito alla legalità attraverso la Fondazione Senior Italia e destinato a un progetto sociale di inclusione e accessibilità per i centri anziani del litorale e di Roma attraverso l’agevolazione dell’accesso dei frequentatori dei Centri Sociali per Anziani con tariffe sociali. Lo stabilimento svolgerà attività ludico-ricreative pensate proprio per gli anziani, per contrastarne l’isolamento durante la stagione estiva, conseguente anche alla chiusura dei centri anziani in quel periodo.
Il progetto della Fondazione Senior Italia prevede inoltre che il ricavato della gestione dello stabilimento sia destinato alla creazione e al finanziamento di uno studio medico sociale a Ostia dedicato agli anziani meno abbienti iscritti ai Centri Anziani del territorio per consentire loro di avere un monitoraggio gratuito e costante della loro salute. Lo studio medico consentirà agli anziani di accedere senza alcun costo agli screening per le principali patologie che interessano gli over 65 attraverso la presenza di un medico e la refertazione in remoto degli specialisti per le varie aree patologiche.
Per Info: Fondazione Senior Italia


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

“LA RIFORMA. ISTRUZIONI PER L’USO”, UNA GUIDA ONLINE PER ORIENTARSI FRA LE NOVITA’ DELLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE
Una guida online facile e gratuita per orientare gli enti di terzo settore tra le novità della nuova normativa. È “La riforma. Istruzioni per l’uso”, un’apposita sezione del Cantiere terzo settore, il sito web del progetto “Capacit’Azione. Investire in formazione è costruire il futuro”, condotto dal Forum Terzo Settore Lazio in collaborazione con il Forum nazionale e CSVnet. In oltre 80 schede, un gruppo di esperti composto da commercialisti, avvocati e ricercatori spiega in modo semplice tutte le innovazioni della riforma, varata nel 2016 e che sta andando a regime in questi mesi. Dalle regole della vita associativa a quelle amministrative, dagli obblighi di trasparenza e rendicontazione alle agevolazioni fiscali, dal ruolo del volontariato al rapporto tra terzo settore e pubblica amministrazione; ma anche le opportunità di finanziamento, la nuova impresa sociale, il servizio civile universale, i centri di servizio per il volontariato e tanto altro. Oltre ad aprire questa nuova sezione, Cantiere terzo settore cambia veste e si popola di contenuti utili per comprendere le nuove disposizioni e seguire passo dopo passo gli aggiornamenti, con notizie, un calendario degli eventi del progetto e dei più importanti appuntamenti pubblici in Italia sul tema, video-focus con gli esperti del terzo settore e tutta la normativa aggiornata.
Il progetto “Capacit’Azione” è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali secondo l’Avviso per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza nazionale (art. 72 del Codice del terzo settore). Partner dell’iniziativa: Anpas, Anteas, Arci, Auser e CdO-Opere sociali insieme ai collaboratori di sistema Acli, Anci Lazio, Anffas, Pro Bono Italia, Coordinamento periferie, Legambiente, Leganet e Legautonomie.

IN MAGGIORANZA FEMMINE (61%), CON UN BUON LIVELLO DI SCOLARIZZAZIONE, SECONDO FOCUS SUI VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE
Sono in maggioranza femmine e con un buon livello di scolarizzazione, sono alcuni dei dati più salienti del secondo focus realizzato da Asc (Arci Servizio civile) “Le caratteristiche dei volontari”. Un rapporto di monitoraggio curato da Elisa Simsig sui giovani che stanno partecipando ai progetti di servizio civile messi a bando nel 2018 dalle associazioni aderenti ad ASC – ArciServizioCivile.
I giovani volontari in SC sono in maggioranza femmine: 61%. La presenza maschile è aumentata, ma molto lentamente: solo il 5% in 10 anni. Sono in generale con un buon livello di scolarizzazione: 33% è laureato, 58% è diplomato, 9% possiede la licenza media. La partecipazione di questi ultimi, storicamente i meno presenti, è nel tempo aumentata.
I volontari sono in prevalenza studenti (37%) o senza lavoro (il 23% in cerca di prima occupazione, il 14% disoccupati); tra quelli che lavorano, corrispondenti a circa un quarto dei giovani, una larga maggioranza svolge lavori saltuari.La maggioranza di chi partecipa al servizio civile, il 57%, ha esperienza di attività di volontariato; gli altri, che comunque rappresentano una buona quota, ne sono digiuni. Infine il grado di soddisfazione: i giovani volontari, a due mesi dall’inizio sono molto soddisfatti dell’esperienza, cui danno il voto 8,1 anche in questo caso a conferma di quanto rilevato ogni anno dal 2009.
Per info: www.arciserviziocivile.it

MILANO, DARE VOCE AGLI INVISIBILI
Venerdì 7 giugno dalle ore 9,30 alle 13.00 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, si terrà il seminario “Dare voce agli invisibili. Le povertà in Lombardia dal Rei al Reddito di Cittadinanza”. L’iniziativa è promosso dall’Alleanza contro la povertà in Lombardia, in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica con l’obiettivo di fare il punto sull’avvio del Reddito di Cittadinanza in Lombardia, dedicando particolare attenzione alle dimensioni delle povertà – a partire dai soggetti più fragili come i minori, gli stranieri e le persone senza dimora – evidenziando l’esigenza di integrazione fra politiche nazionali e regionali per promuovere inclusione lavorativa e sociale.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU