Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 5 – 7 febbraio 2018

Scritto da
7 febbraio 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 5– mercoledì 7 febbraio 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

IL 14 FEBBRAIO TORNA IN ITALIA E NEL MONDO ONE BILLION RISING 2018. AUSER ADERISCE ALL’INIZIATIVA
Mercoledì 14 febbraio 2018 si rinnova l’appuntamento con ONE BILLION RISING, che come ogni anno coinvolgerà un miliardo di persone in tutto il mondo per celebrare in modo gioioso, irriverente e libero, la volontà di fermare ogni forma di abuso sulle donne e sulle bambine. Motore dell’iniziativa è da sempre Eve Ensler, attivista, drammaturga, autrice de I Monologhi della vagina, il testo che tradotto in 45 lingue e rappresentato in 120 nazioni, ha imposto una definitiva presa di coscienza sulla violenza sulle donne del nostro pianeta. Su questa scia è nato One Billion Rising  Un miliardo di Voci contro la Violenza – aprendo un nuovo dibattito sui diritti, le disuguaglianze economiche e lo sfruttamento delle donne in tutto il mondo. One Billion Rising ha ricevuto nel tempo consensi crescenti e solo in Italia nel 2017 sono stati organizzati più di 150 eventi che hanno raccolto 250 mila partecipanti. Quest’anno la campagna One Billion Rising si focalizza sulla Solidarietà. Solidarietà come arma contro ogni forma di sfruttamento e aggressione, solidarietà per tutte le donne che in Italia e nell’intero pianeta hanno la forza e la determinazione di denunciare gli abusi subiti in contesti familiari, nel  mondo del lavoro, dello spettacolo e della politica, squarciando il velo dell’omertà per sempre. L’obiettivo, con il coinvolgimento di diverse organizzazioni e associazioni, è di ottenere l’attenzione e l’impegno delle istituzioni affinché attuino politiche sociali ed educative per fermare il fenomeno della violenza in ogni sua declinazione. L’appuntamento del 14 febbraio sarà nelle strade, nelle piazze e nelle scuole in Italia e nel mondo, per far sentire un’unica voce potente e gentile e per manifestare nelle tante forme di espressione artistica – dalla narrazione al teatro, dalla poesia alla musica, dalla danza al cinema – che caratterizzano lo spirito rivoluzionario di One Billion Rising, con le parole d’ordine Solidarietà, Creatività, Unione. Tra i tanti eventi previsti e in continuo aggiornamento, ricordiamo quelli a Roma in Piazza Montecitorio alle 15.00, realizzato con il patrocinio del Municipio Roma I Centro e in collaborazione con Differenza Donna, a Milano in collaborazione con la cooperativa sociale Cerchi d’Acqua e a Bologna alle 18.00 in piazza San Francesco insieme alla Casa delle donne per non subire violenza.
Aderiscono associazioni come Amnesty International, AMREF, AUSER, CGIL, Emergency, Telefono Azzurro , Se Non Ora Quando FACTORY, Terres des Hommes, UDI – Unione Donne Italiane, UIL e tantissimi altri.
Per info: http://www.onebillionrising.org/    https://www.facebook.com/obritalia

APPELLO MAI PIU’ FASCISMI: PROSEGUE LA RACCOLTA FIRME
L’Appello “Mai più fascismi” promosso da un’ampia rete di associazioni, partiti, sindacati, movimenti democratici a cui  Auser ha aderito, prosegue con la raccolta delle firme.
L’appello è stato lanciato lo scorso 3 gennaio e sta facendo il giro d’Italia raccogliendo l’adesione di tantissimi cittadini. “I recenti fatti di Macerata e non solo – sottolinea il presidente Auser Enzo Costa –  ci raccontano che la violenza del fascismo serpeggia e cresce. Dobbiamo reagire, dobbiamo rafforzare i nostri anticorpi democratici. Per questo invitiamo tutti ad aderire all’appello e a diffonderlo, nelle sedi associative, nei luoghi di lavoro, fra la gente”.
L’appello e i moduli per la raccolta delle firme si possono scaricare dal sito www.auser.it

TREIA (MC),  FLASH MOB PER DIRE NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE
Auser Treia, in collaborazione con il Circolo Vegetariano  VV.TT  aderisce a One Billion Rising e propone un flash mob che si terrà in Piazza della Repubblica a Treia,  il  14 febbraio 2018 alle ore 17.   Tutti i partecipanti indosseranno qualcosa di rossa e faranno più volte un giro davanti alla fontana e sotto il monumento di Papa Pio VI,  esibendo manifesti contro la violenza di genere e facendo volantinaggio, “non ci sarà né musica né danze – sottolineano gli organizzatori –ma camminando  potremo intonare canti in onore del mondo femminile e per la pace nel mondo”. All’evento, oltre ai soci di Auser Treia,  parteciperanno anche quelli di altri circoli della Provincia Maceratese e della Regione Marche, sono inoltre invitate altre associazioni di solidarietà sociale  e le cittadine ed i cittadini di Treia di buona volontà.  Al termine della “deambulazione”  i partecipanti sono invitati nella vicina sede di Auser Treia, in Via Lanzi 18/20, per un momento conviviale
Per adesioni ed informazioni: auser.treia@gmail.com Paolo D’Arpini e Caterina Regazzi

CAMPI BISENZIO (FI),  UN CONDOMINIO SOLIDALE PER CHI NON CE LA FA. SI INAUGURA “CASA DILETTA  AL PALAGIO”
Giovedì 8 febbraio alle ore 11.00 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del Condominio Solidale “Casa Diletta al Palagio” in via del Paradiso 49. Un progetto di housing sociale per dare un tetto a chi si trova in difficoltà.  E’ il primo condominio solidale della Toscana, un innovativo progetto di housing sociale, frutto della collaborazione tra la Misericordia di Campi, l’Auser Abitare Solidale e la Società della Salute dell’area fiorentina Nord Ovest. Potrà offrire ospitalità temporanea , da 6 a 12 mesi, ad un massimo di 16 ospiti tra persone sole e famiglie che si trovano in situazione di emergenza abitativa: padri separati, pensionati, disoccupati, donne sole. Il condominio è composto da una serie di mini appartamenti e monolocali con bagno e cucina. Ogni ospite sarà seguito da un equipe di esperti e sostenuto nel recupero dell’autonomia socio lavorativa e abitativa con percorsi “cuciti” sulla persona. La reta giornaliera potrà essere totalmente a carico dei servizi sociali o prevedere una compartecipazione alle spese. Saranno presenti all’inaugurazione, fra gli altri,  l’assessore regionale Stefania Saccardi, il presidente di Auser Abitare Solidale Renato Campinoti ed il coordinatore Gabriele Danesi.

AUSER EMILIA ROMAGNA SI RACCONTA IN TV IN 14 PUNTATE
Mercoledì 7 febbraio, con una puntata dedicata a Reggio Emilia, si apre la rassegna televisiva Auser Informa, dedicata alle attività di Auser Emilia-Romagna, che racconterà le principali attività svolte dai volontari in tutta la Regione. Fino al mese di agosto, a cadenza quindicinale, le principali reti televisive locali trasmetteranno 14 puntate dedicate ad altrettanti Centri Auser emiliano-romagnoli, portando nelle case, attraverso la televisione, i progetti svolti dall’Associazione che, troppo spesso, all’esterno sono poco conosciuti. Tra i temi trattati, l’orto con i bambini di Parma, la sartoria solidale di Reggio Emilia, l’accompagnamento sociale di Modena, la banca del latte umano donato a Bologna, le attività nei Musei di Ferrara, il turismo sociale a Imola, la cura della Memoria e dei monumenti partigiani di Rimini, le attività con le scuole di Forlì, la campagna “L’ascensore è libertà” dell’Auser Emilia Romagna.
La prima puntata racconterà l’esperienza di sartoria solidale svolta da Auser sul territorio di Reggio Emilia. Le emittenti che partecipano all’iniziativa sono: Telereggio, Teleducato, Trc Modena, Trc Bologna, Telestense, Teleromagna, Telelibertà.

TOLENTINO (MC), NUOVA SEDE AUSER DOPO IL TERREMOTO
E’ stata inaugurata a Tolentino, in via San Nicola 32 la nuova sede del Circolo Auser “Il Girasole”. In questi mesi il circolo aveva proseguito la propria attività a sostegno di tutta la popolazione della zona: ora finalmente un nuovo spazio consentirà a soci e volontari di continuare il proprio impegno con dedizione.
«Vogliamo così riprendere – afferma Isa Vitaliani de Bellis – la nostra attività a pieno regime. Ora proponiamo anche il servizio turismo sociale con soggiorni e gite». Sono tante le attività che l’Auser Il girasole di Tolentino sta portando avanti. L’associazione di volontariato e di promozione sociale tolentinate, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e nel valorizzare il loro ruolo nella società, guarda sempre più all’aggregazione così ora con la nuova sede potrà riaccogliere gli anziani per farli trascorrere in compagnia il tempo libero. Le attività di aggregazione sono concentrate nei pomeriggi.
L’Auser Il girasole svolge a favore della comunità il servizio di taxi sociale, per chi ha difficoltà di trasporto e non ha familiari che possono aiutarlo per visite ospedaliere o in case di cura; il servizio trasporto farmaci e spesa; ginnastica dolce per gli anziani; servizio di sorveglianza nelle scuole; il nonno vigile; il corso di lingua italiana per gli stranieri e sostegno scolastico per gli alunni migranti che è giunto alla seconda edizione con oltre venti frequentanti; iniziative a carattere culturale. Un vasto panorama di attività a cui tutti i soci possono dare un contributo per una piena realizzazione della terza età, da considerarsi sempre più una risorsa. «Stiamo facendo un grande lavoro – conclude il presidente – con il trascorrere del tempo stiamo proponendo sempre nuove attività». La nuova sede è temporanea: è certo, infatti, che, una volta sistemati i locali della vecchia sede al termine dei lavori di ricostruzione post sisma, l’associazione lascerà i locali di via San Nicola per rientrare a palazzo Sangallo.
All’inaugurazione della nuova sede sono intervenuti  di il sindaco Giuseppe Pezzanesi, il vice Silvia Luconi, il presidente del Consiglio Fausto Pezzanesi, l’assessore Francesco Pio Colosi, la presidente dell’Auser regionale Manuela Carloni, il presidente dell’Auser provinciale Antonio Mercuri, il segretario del sindacato pensionati italiani (Spi) Stefano Tordini. A fare gli onori di casa, la presidente dell’Auser ‘Il Girasole’ Isa Vitaliani De Bellis.
Fonte: Corriere Adriatico

CECINA (LI), IL BABY PARKING DELL’AUSER
L’Auser di Cecina offre un posto in più dove potersi svagare, conoscere altre persone in totale sicurezza. E’ iniziato nei giorni scorsi infatti il nuovo servizio di baby parking garantito dai volontari: una novità assoluta in città che cerca di andare incontro alle esigenze delle famiglie.
«È un posto sicuro per le mamme che non sanno dove lasciare i figli e per i bambini che possono socializzare e divertirsi», spiega Eva Ciurli, volontaria Auser e promotrice del progetto. Laboratori creativi, ludoteca, spazi di svago e socializzazione che vadano incontro alle esigenze dei bambini fruitori dei locali messi a disposizione dalla sede Auser.
Spazio importante per la socializzazione e interazione di bambini e ragazzi, posto come uno degli obiettivi principali dell’iniziativa, che offre una valida alternativa ai passatempi tecnologici. Una particolare attenzione è rivolta anche alla musica: Eva Ciurli del resto è una studentessa di musicoterapia e suona la chitarra, proponendo anche un intrattenimento di tipo melodico capace di cogliere l’attenzione di grandi e piccini. Inoltre, l’esperienza con bambini più o meno piccoli non manca a questa ragazza che ha lavorato molti anni come animatrice. Il servizio è garantito tutti i martedì e giovedì pomeriggio a partire dalle 14.30 fino alle 19.30 negli spazi dei locali Auser di Cecina. L’unica richiesta è legata all’iscrizione all’Auser, che consiste in 13 euro annui, oltre all’eventuale contributo volontario che ciascuna famiglia vuole lasciare: il ricavato verrà totalmente devoluto all’associazione che potrà impiegarlo nel potenziamento dei propri servizi di assistenza.
Fonte: Il Tirreno

REGGIO EMILIA, 300 CHILI DI CIBO PER IL SAHARAWI
Più di 300 chili di generi alimentari oltre a quaderni, beni per l’igiene sanitaria, pentole e materiale scolastico. Si è conclusa nei giorni scorsi la campagna di raccolta a favore del popolo Saharawi, promossa dall’organizzazione non governativa Nexus grazie alla collaborazione dei volontari delle Auser di Reggio Emilia, Ravenna, Modena, Bologna e Auser Emilia Romagna. Un insieme di due progetti, “Cibo e Lavoro: autoprodurre con dignità” e “Formazione, lavoro, alimentazione per i profughi Saharawi” che hanno dato grandi risultati. I materiali e gli alimenti raccolti sono stati tanti e di diversi tipi: generi alimentari come pasta (ben 170 chilogrammi), riso (60 chili), zucchero (53 chili), farina (50 chili), oltre a pentole e padelle; materiale scolastico (oltre 200 quaderni, insieme a colori, penne, calcolatrici); decine di coperte e piumoni, materiale per l’igiene personale e appendiabiti. Entro pochi giorni tutto il materiale e gli alimenti donati dai cittadini verranno inviati nei Campi profughi Sahrawi di Tindouf.
Fonte: Gazzetta di Reggio

PIACENZA, RIFORMA DEL TERZO SETTORE: COSA CAMBIA PER IL VOLONTARIATO
Auser, Acli, Ancescao, Arci, Uisp, Svep ed in collaborazione con Aics, Endas, Mcl e Cittadinanzaattiva, organizzano per giovedì 8 febbraio una Conferenza Stampa a Piacenza alle ore 11, presso la casa delle associazioni di via Musso 5 per parlare della  legge di Riforma del Terzo Settore e delle sue ricadute sul volontariato e per cercare di rispondere alle tante domande di chiarimento sulla nuova normativa. Saranno presenti alla conferenza stampa: Sergio Veneziani, presidente Auser; Xeniya Raffellini, direttore Auser Emilia Romagna e responsabile amministrativo del progetto; Fausto Balestra, ACLI Piacenza; Paolo Valenti, presidente AICS Piacenza; Alessandro Fornasari, presidente ARCI Piacenza e Umberto Morelli, presidente MCL.
Per info: Ufficio Stampa Auser Piacenza mail: auserpiacenzaufficiostampa@gmail.com
tel: +39 3493545689

VILLAFRANCA TIRRENA (ME), APRE UNA NUOVA UNIVERSITA’ LUTE
La Liberà università della terza età apre a Villafranca Tirrena (ME): dopo le positive esperienze di Milazzo e la recente apertura a Torregrotta, sabato 10 febbraio alle 17 presso l’Aula consiliare del Comune di Villafranca Tirrena ci sarà l’inaugurazione della nuova sede in via Gioventù Italiana, 2.
Ai corsi, che verranno presentati durante l’inaugurazione, potranno iscriversi tutti i cittadini senza limiti di età che abbiano voglia di dedicare il proprio tempo libero al mondo della conoscenza.
Per informazioni e iscrizioni:
mail: lute.villafrancatirrena@gmail.com
tel: 347.1378012

LE LEZIONI DI SALUTE DELL’AUSER DI PERGINE VALSUGANA (TN). UN INCONTRO SUI PERICOLI DELL’ALCOL
Con il nuovo anno lìAuser di Pergine Valsugana (TN) ha ripreso gli apprezzati e partecipati “incontri salute”, nati alcuni anni fa per iniziativa dell’Auser. Mercoledì scorso, nella sala esposizioni Raffaele Fanton al Comunale, ha presentato il tema “L’alcol e noi”, promosso dall’Auser in collaborazione con il Museo della scuola. Cinquanta i presenti quando ha introdotto il tema con dettagliate slide. L’alcolismo è responsabile di molti danni, spesso mortali (30.000 morti all’anno in Italia), che coinvolge non solo l’alcolista, ma anche parenti e amici. La prossima lezione di medicina è prevista a fine di febbraio, inizio marzo.
Fonte: Il Trentino

AD AREZZO SI APRE “UNA FINESTRA SUL MONDO”
A Terranuova (AR) i ragazzi fanno da tutor agli anziani  per aiutarli nell’utilizzo del computer. Si chiama “Una finestra sul mondo”, è il progetto ideato dall’Auser e realizzato grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII. “Il progetto nasce da un’idea molto semplice, cercare il supporto da parte dei più giovani per insegnare ai meno giovani l’utilizzo del computer, uno strumento sempre più indispensabile e soprattutto in grado di aprire nuovi orizzonti” dicono i referenti Auser (sezione Terranuova Bracciolini). La proposta dell’Auser è stata accolta da Scuola e Amministrazione, pertanto è stato istituito un programma articolato in 4 lezioni, che si terranno nei 4 giovedì di febbraio (1, 8, 15, 22 febbraio) a partire dalle ore 16.30 all’Istituto Comprensivi Giovanni XXIII. Saranno i rappresentanti del Consiglio dei Ragazzi a tenere delle vere e proprie lezioni al fine di impartire nozioni informatiche di base.
“Grazie al progetto dell’Auser anche quest’anno con il Consiglio dei Ragazzi avremo modo di svolgere un’attività d’interazione con il nostro territorio e la nostra comunità – spiega Lorenzo Puopolo assessore alla Scuola – Si tratta di un’altra importante occasione di crescita per i nostri studenti, questa volta chiamati a fare da tutor a dei nonni”
Fonte: La Nazione

CREMONA: INVECCHIAMENTO SCENARIO 2.0
Si terrà giovedì 8 febbraio a Castelverde (CR) la conferenza organizzata da Auser Unipop “Invecchiamento: scenario 2.0”.
A partire dalle 17.30 presso presso la Sala Consiliare, in piazza Municipio, 13 a Castelverde, si svolgerà l’incontro con il dott. Aldo Pani, geriatra, Direttore Sanitario Cremona Solidal, che tratterà l’argomento dell’invecchiamento in modo facile e discorsivo, presentando il nuovo scenario delineato durante l’ultimo congresso dei geriatri italiani tenutosi a Napoli lo scorso dicembre.
L’evento è gratuito e aperto a tutti.
Per informazioni dettagliate sull’evento si può contattare la segreteria Unipop aperta al pubblico il lunedì, martedì e giovedì dalle 14.00 alle 18.00, il mercoledì (orario continuato) dalle 10.00 alle 16.00 e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00. Tel. 0372/448678, Email: unipop.cremona@auser.lombardia.it  o visitate il sito web: www.auserunipopcremona.it

SICUREZZA STRADALE CON L’AUSER DI CARBONIA
L’Auser di Carbonia promuove la diffusione della cultura e della sicurezza stradale tra gli studenti delle scuole cittadine. Per questo motivo, con il patrocinio ed il contributo economico del Comune, ha lanciato due progetti molto interessanti: “Sicuri in strada” e “Più sicuri in strada”. Il primo è rivolto agli alunni delle classi quinte delle scuole primarie e agli studenti di alcune classi della scuola dell’infanzia. Il metodo educativo prende in considerazione le lezioni frontali, tenute da esperti della disciplina del Codice della strada, e su lezioni pratiche, svolte prevalentemente all’aperto, anche tramite l’uso di biciclette.
«Il corso  si propone di favorire, in maniera graduale,  lo sviluppo delle capacità che permettono di muoversi in sicurezza negli spazi urbani e sulle strade, a piedi o in bicicletta – ha spiegato il maggiore Andrea Usai, Comandante della Polizia locale – la conoscenza dei comportamenti corretti e delle norme di sicurezza da tenersi in automobile e nei mezzi pubblici come persone trasportate in strada in qualità di pedoni o ciclisti; la conoscenza della principale segnaletica stradale, con particolare riferimento a quella relativa al pedone e al ciclista».
Fonte: Sardegna Reporter

VENT’ANNI DI AUSER A SORBOLO (PR), TARGHE PER I VOLONTARI
L’Auser di Sorbolo ha festeggiato i suoi vent’anni di attività: l’Auser provinciale e il vicesindaco di Sorbolo hanno premiato i quattro volontari Sestilio Agazzi, Ezechiella Bertoli, Angelo Adorni e Gianni Gennari per il loro lungo impegno a favore degli altri, a cui è stato dedicato un lungo applauso.
Alla cerimonia hanno partecipato anche il presidenti nazionale Auser Enzo Costa, quello regionale Fausto Viviani e quello provinciale Arnaldo Ziveri.
Nel 2017 l’Auser di Sorbolo ha garantito 5.032 servizi: 2.975 di trasporto sociale, 801 di cura del verde pubblico, 135 di servizio alla biblioteca, 370 in casa protetta e 751 per servizi educativi ed attività di nonno vigile.
Fonte: Gazzetta di Parma

SENNA LODIGIANA (LO), GRANDE FESTA PER RINGRAZIARE I VOLONTARI
Grande festa, nel salone Rex del Comune di Senna Lodigiana (LO), dedicata ai volontari che in paese lavorano per il prossimo. Il sindaco “pittore” Francesco Premoli ha organizzato una serata per ringraziare i volontari dell’Auser per l’aiuto profuso nei confronti della comunità. Tra gli altri è intervenuto il presidente dell’associazione Luigi Zanoni. Nell’occasione è stato ricordato tutto quello che è stato fatto dai volontari a favore di qualcuno in difficoltà , ma anche per la salvaguardia dell’ambiente e del territorio comunale. A fine appuntamento il sindaco ha donato quadri dipinti di proprio pugno, per un totale di 12 immagini, alle donne del sodalizio.
Fonte: Libertà

GALLARATE (VA), UN ANNO DA INCORNICIARE
Quello appena concluso, per Auser Gallarate (VA), è un anno da incorniciare. Dopo aver inaugurato la nuova sede in via del Popolo, sono andate avanti le numerose attività che coinvolgono i 654 soci e i 117 volontari attivi sui due ambiti territoriali di Gallarate e Somma Lombardo. In un’ area di oltre 140mila abitanti, (il 16% dell’ intera provincia), Auser fornisce diverse tipologie di iniziative, direttamente e in collaborazione con numerose amministrazioni e associazioni del territorio. Per esempio, partecipa alla realizzazione e allo sviluppo dei progetti Revolutionary Road, Filo di perle, Treno delle Generazioni, con una serie di azioni che ne valorizzano le competenze. Ha da poco rinnovato la convenzione con il Maga, come contributo a migliorare il funzionamento del museo, attraverso l ‘ esperienza che i volontari mettono in campo per potenziare e incrementare le opportunità di fruizione e la qualità del servizio culturale. Ha inoltre promosso il Gruppo di acquisto solidale GasAuser per creare partecipazione e valorizzare la cultura del consumo equo e sostenibile. A questo si aggiungono le gite, i tornei di bocce che verranno realizzati anche quest ‘ anno, e numeri davvero impressionanti. L ‘ aiuto alla persona attraverso la telefonia sociale Filo d ‘ Argento ha infatti ricevuto 7.352 richieste di aiuto e servizi alle Persone e famiglie (accompagnamento protetto, segretariato sociale, interventi domiciliari, spesa), 397 sono gli assistiti, 57 i volontari (operatori di telefonia e autisti), 32.175 le telefonate in uscita per la gestione della domanda, 6.153 le ore di servizio, 2.605 le ore per l ‘ aiuto alla Persona e 114.102 i chilometri percorsi. Sono 32.471 le ore di volontariato nel valore sociale aggiunto a favore della comunità. Tutto questo rappresenta la vittoria della sfida che, tre anni fa, ha spinto Auser a scegliere di ampliare gli spazi a disposizione piuttosto che ridurre le attività. Più attività e più persone, un binomio fondamentale che spinge tutti i gallaratesi a provare a mettersi a disposizione per rendere questa opera di volontariato ancor più produttiva.


 Dal Sindacato

SPI-CGIL. NON AUTOSUFFICIENZA “IN BALLO LA VITA DI MILIONI DI PERSONE”
“Serve una legge nazionale sulla non autosufficienza e servono soprattutto le risorse necessarie per affrontare quella che a tutti gli effetti sta diventando un’emergenza. Solleciteremo la politica a darci delle risposte. Ce ne è un assoluto bisogno e faremo ogni sforzo possibile per raggiungere l’obiettivo. E se non dovessero ascoltarci alzeremo la voce, ci faremo sentire e daremo a questa battaglia la massima priorità, se sarà necessario anche scendendo in piazza”. Lo scrive il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti sul suo profilo Facebook.
“Con Fnp-Cisl e Uilp-Uil – continua Pedretti – stiamo lavorando ad una proposta comune da presentare alla politica, al futuro Parlamento, ai Comuni e alle Regioni. Non è una questione tra addetti ai lavori e non possiamo permetterci di sottovalutarla.
In ballo c’è la vita di milioni di persone anziane e delle loro famiglie, che si trovano a dover affrontare la condizione di non autosufficienza rischiando spesso di finire in forti difficoltà e in povertà”.


Anziani e dintorni

GENOVA, CENSIMENTO DEGLI ANZIANI CHE VIVONO SOLI
Un censimento degli anziani che vivono soli a Genova e non hanno una rete di persone che se ne occupi. E’ il progetto a cui sta lavorando la Fondazione Carige con la Comunità di Sant’Egidio e il Comune. “Ci sono anziani ‘sconosciuti’, che non hanno parenti e vivono isolati, di cui non si sa quasi nulla finché non capita loro qualcosa e si devono ospedalizzare – spiega il presidente della Fondazione Carige, Paolo Momigliano, a margine di una iniziativa della Camera di Commercio – L’idea è censirli e vedere se si riesce a costruire una storia per ciascuno che consenta di gestire meglio il presente e le emergenze”. Sant’Egidio aveva già iniziato nel 2017 una sperimentazione pilota al Cep di Pra’, e l’idea è allargarla a tutta la città. E’ già previsto un incontro la prossima settimana per discutere come procedere.
Fonte: Ansa


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

FERMA CONDANNA DEL FORUM DEL TERZO SETTORE ALL’AGGRESSIONE FASCISTA E XENOFOBA DI MACERATA
Il Forum del Terzo Settore condanna fermamente quanto accaduto a Macerata a danno di sei persone di origine africana, vittime di un raid razzista.
“La nostra piena solidarietà – dichiara la portavoce del Forum Claudia Fiaschi – va ai ragazzi colpiti da tanta brutale violenza ed al GUS, il Gruppo Umana Solidarietà, che accoglie nei suoi progetti alcuni di loro. Rivolgiamo il nostro appello, prima di tutto, alle istituzioni e alla politica perché facciano la loro parte affinché non vengano alimentate paure né tantomeno incitate forme di xenofobia e razzismo. Vorremmo non dover più assistere a simili atti di odio ma avere risposte autorevoli che mettano al centro accoglienza e rispetto dei diritti di ogni persona.”
Per info: stampa@forumterzosettore.it
www.forumterzosettore.it

SERVIZIO CIVILE,  MONITORAGGIO DEI PROGETTI BANDO 2017
ASC – ArciServizioCivile, la più grande associazione di scopo italiana dedicata esclusivamente al servizio civile nazionale, sta presentando una serie di focus sui giovani che hanno partecipato ai progetti di servizio civile messi a bando nel 2017 dalle associazioni ad essa aderenti. l dati completi del rapporto di monitoraggio 2017 che è stato curato da Elisa Simsig, sono disponibili al link https://goo.gl/ndVZL9
Aderiscono ad ASC – Arci Servizio Civile  5 associazioni nazionali (Arci, Arciragazzi, Auser, Legambiente, Uisp) decine e decine di organizzazioni locali.
www.arciserviziocivile.it

CSVNET RINNOVA GLI ORGANI SOCIALI: AL VIA IL MANDATO DELLA MATURITÀ
CSVnet rinnoverà i suoi organi sociali nell’assemblea nazionale fissata per il 10 febbraio prossimo a Roma, presso l’hotel Eurostars Roma Aeterna. I 133 delegati dei 64 CSV soci saranno chiamati a eleggere il nuovo consiglio direttivo che governerà l’associazione nel triennio 2018-2020. Terminata l’assemblea (che eleggerà anche i revisori e i garanti), il direttivo avrà il compito di nominare il presidente, i vicepresidenti e gli altri membri del comitato esecutivo. Si chiude così il secondo mandato triennale consecutivo guidato da Stefano Tabò, il quale pochi mesi fa, nello stesso albergo romano, aveva esplicitamente offerto la sua disponibilità ad una nuova presidenza “per il tempo necessario ad accompagnare questa fase di transizione”.
L’assemblea arriva infatti in un periodo cruciale, non solo per la storia dei Centri di servizio, ma di tutto il Terzo settore italiano. Quelli appena trascorsi sono stati gli anni della riforma, culminati nell’approvazione della legge delega (giugno 2016) e dei relativi decreti delegati, in particolare di quello sul Codice del Terzo settore (agosto 2017) che dedica una parte cospicua proprio al ruolo dei CSV e alla loro riorganizzazione. CSVnet ha partecipato attivamente alla costruzione di queste norme con un lavoro incessante di interlocuzione e di proposta, sia nei confronti di istituzioni e politica che delle altre reti dell’impegno sociale.
Il nuovo mandato che inizierà il 10 febbraio sarà appunto di “transizione”, esso si preannuncia anche come quello della maturità di CSVnet, quale garante della piena stabilizzazione di un sistema che ha appena compiuto 20 anni ed è ormai riconosciuto come il fulcro dello sviluppo del volontariato italiano.
Per info: ufficiostampa@csvnet.it  www.csvnet.it

LA FONDAZIONE UMBERTO VERONESI SCENDE IN PIAZZA CON I POMODORI PER FINANZIARE LA RICERCA  
Sabato 10 e domenica 11 marzo 2018 la Fondazione Umberto Veronesi torna nelle piazze di tutta Italia per la prima edizione de “Il Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”, un’iniziativa ideata per raccogliere fondi per finanziare la ricerca scientifica in ambito pediatrico, al fine di garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di tumore e aumentare le loro aspettative di guarigione. Fondamentale sarà il contributo dei volontari della Fondazione Umberto Veronesi, che per un intero weekend saranno impegnati nelle piazze per sostenere la ricerca rivolta a trovare una cura alle malattie oncoematologiche dei più piccoli. Saranno loro, a fronte di una donazione minima di 10 euro, a distribuire nelle oltre 100 piazze italiane una confezione con tre lattine di pomodori, nelle versioni pelati, polpa e pomodorini: un’iniziativa resa possibile grazie alla preziosa collaborazione e sostegno di ANICAV (Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali) e Ricrea (Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio). Da sempre il pomodoro rappresenta un ingrediente fondamentale nella dieta mediterranea; è un frutto con pochi zuccheri, ricco di fibre, vitamine C ed E e sali minerali, quali potassio e fosforo. Contiene molecole bioattive come i polifenoli, potenti antiossidanti, e i carotenoidi tra cui il licopene, studiato come coadiuvante nel potenziamento del sistema immunitario e nella prevenzione di alcuni tipi di tumore.
Per maggiori info e per conoscere l’elenco completo e aggiornato delle piazze italiane, visitare il sito www.fondazioneveronesi.it

DONNE VITTIME DI VIOLENZA: UN PERCORSO SU MISURA IN TUTTI I PRONTO SOCCORSO DEL VENETO
Un percorso dedicato ad accogliere le donne che subiscono violenza sin dal momento in cui arrivano al pronto soccorso fino ai centri antiviolenza e alle case ‘rifugio’. Questo l’obiettivo del percorso di formazione per i ‘professionisti dell’emergenza’ che la Regione Veneto ha attivato sulla base delle ‘Linee guida per le aziende sanitarie e ospedaliere in tema di soccorso e assistenza sociosanitaria per le donne che subiscono violenza’.
Sono coinvolti circa 3000 medici e infermieri dei Pronto Soccorso del Veneto e medici di medicina generale, per un totale di 110 corsi attivati in tutte le Ulss e le Aziende Ospedaliere del Veneto, entro l’anno. Per il Programma di formazione – curato, per la parte scientifica, dal Coordinamento regionale Emergenza e Urgenza e, per la parte organizzativa, dalla Fondazione Scuola di sanità pubblica, con il coordinamento amministrativo dell’Unità organizzativa Cooperazione internazionale – la Regione Veneto ha destinato un milione di euro, trasferiti nel 2017 dalla Stato nel quadro del Piano straordinario contro la violenza sulle donne.
L’organizzazione del percorso, i contenuti, il calendario e le modalità organizzative dei corsi (è già partita la prima fase, cioè la formazione dei formatori per ogni Pronto Soccorso) saranno presentati agli operatori dell’informazione giovedì 8 febbraio, nella sala polifunzionale del Palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto (secondo piano, fondamenta Santa Lucia 23), alle ore 11.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU