Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 43 – 12 dicembre 2018

Scritto da
12 dicembre 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 43 – mercoledì 12 dicembre 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

V EDIZIONE CONCORSO NAZIONALE “LA CITTÀ CHE APPRENDE 2018. INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE NELL’ERA DEL WEB E DEI SOCIAL
Per limitare i danni del caos in rete e della diffusione di notizie false molto può fare la cultura.   Per questo dalla Città che Apprende di Torino dello scorso ottobre, Auser ha lanciato un Bando di Concorso Nazionale con l’obiettivo di ampliare la rete delle iniziative a contrasto della disinformazione, delle bufale in rete e delle fake news.
Tutte le associazioni Auser possono partecipare al Concorso  organizzando iniziative locali (convegni, laboratori, corsi, moduli didattici etc.) aventi per oggetto le dinamiche dell’informazione e della disinformazione, finalizzate a diffondere maggiore conoscenza e consapevolezza. Scopo del Concorso è premiare quelle iniziative locali che più contribuiranno a migliorare la consapevolezza di soci e cittadini sui meccanismi della disinformazione, conoscerne i rischi e controllarne gli effetti.
Il Concorso si articola in due sezioni: Iniziative di breve durata, realizzate in una sola giornata e  Iniziative di lunga durata.  C’è tempo fino al  31 marzo del 2019 per partecipare al Concorso.
La premiazione delle tre migliori iniziative si terrà in occasione della Conferenza di Organizzazione prevista a Roma nella mese di maggio del 2019.
Tutte le iniziative pervenute verranno  pubblicate sul sito www.auser.it
Il Bando di Concorso  e il materiale dei lavori della Città che apprende 2018 sono disponibili sul sito Auser al seguente link

PRESEPE DI COMUNITÀ NEL QUARTIERE VALLONE DI PAVIA, COSTRUITO INSIEME DA CRISTIANI E MUSULMANI GRAZIE AL PROGETTO DI CUI AUSER È CAPOFILA
A Pavia nel quartiere Vallone nella circoscrizione Nord Est della città, è stato realizzato un  Presepe  “a quattro mani”  da cittadini del quartiere, dai richiedenti asilo ospiti dello Sprar, dai ragazzi ex tossicodipendenti della comunità Crescere Insieme. Un presepe di comunità, corale,  tutto fatto a mano con materiali di recupero, realizzato da persone  con storie e religioni diverse nel laboratorio attivato grazie al progetto “Vallone Social Crew” di cui Auser comprensoriale Pavia è capofila, finanziato dal Bando Volontariato 2018. Un progetto finalizzato a stimolare la coesione sociale e il protagonismo degli abitanti del quartiere di tutte le generazioni e culture. Ha curato il laboratorio la cooperativa sociale L’Alternativa.
Il  Presepe di quartiere è diviso in cinque installazioni diverse raffiguranti i cinque momenti della tradizione più rappresentativi, dall’Annunciazione all’arrivo dei  Re Magi. Cinque postazioni nelle vie del quartiere che verranno inaugurate in date diverse.
La prima postazione del Presepe –  l’Annunciazione –  è stata inaugurata venerdì 7 dicembre alle ore 15.00 davanti alla Chiesa di Sant’Alessandro. Il 15 dicembre alla Chiesa don Orione inaugurazione della seconda installazione “Non c’è posto per loro”; la Natività verrà inaugurata il 24 dicembre nel Parchetto Crosione; il 29 dicembre è la volta dell’”adorazione dei pastori”  in via don Gnocchi, infine il 5 gennaio 2019 inaugurazione dell’ultima installazione l’Epifania in piazzale Torino.

INAUGURATA A LECCO LA NUOVA CASA DELLA SOLIDARIETÀ E DELLA TERZA ETÀ, UN BENE PUBBLICO CADUTO IN DISUSO RESTITUITO ALLA COMUNITÀ GRAZIE ALL’IMPEGNO DI AUSER E ANTEAS
A Lecco nel rione San Giovanni, nell’edificio all’angolo tra corso Monte Santo e via Don Luigi Monza, che nei suoi 150 anni di storia è stato palazzo civico, municipio e scuola, è stata inaugurata  la nuova Casa della Solidarietà e della Terza Età. All’inaugurazione tante teste bianche, del resto la struttura è dedicata a loro. A gestirla saranno infatti Auser e Anteas, le associazioni che insieme hanno ideato e sostenuto il progetto per restituire alla comunità di Lecco un punto nevralgico del quartiere, dandogli però una nuova vocazione. La Casa della Solidarietà e della Terza Età farà da base operativa per le attività e i servizi di aiuto offerti agli anziani da Auser e Anteas, ed ospiterà anche il Sid, ovvero i servizi integrati alla domiciliarità del Comune di Lecco.
Già a partire dal 2012 le due associazioni avevano lanciato la sfida di restituire  alla comunità un bene pubblico caduto in disuso e il cui degrado era sotto gli occhi di tutti. Insieme al Comune e alla Fondazione Comunitaria lecchese sono state raccolte le risorse necessarie per avviare una lunga e importante opera di restauro e agibilità.
Un edificio che ha molta storia da raccontare, come i segni del bombardamento aereo della sera del 25 aprile 1945. Tracce che  si è pensato bene non cancellare.

INAUGURATO AD OSIMO (AN) IL CONDOMINIO SOLIDALE SANTA PALAZIA
Con l’inaugurazione, alla presenza di ospiti, volontari, autorità e il Concerto di Marco Santini al Teatrino Campana, aperto a tutti, il 6 dicembre è stato ufficialmente presentato alla cittadinanza di Osimo il Condominio Solidale “Santa Palazia”, una residenza condivisa, che permette di coniugare la vita sociale e comunitaria con la propria riservatezza e i propri ritmi di vita. Nato da un progetto ideato da Auser Abitare Solidale, il Condominio solidale di Osimo è la prima forma di co-residenza solidale realizzata nelle Marche da Auser Marche, in convenzione con i Comuni dell’Ambito Sociale XIII.
Nel Progetto, che ha l’obiettivo di garantire sul territorio forme di accoglienza secondo i principi innovativi dell’housing sociale e di dare una risposta alla vulnerabilità abitativa, è coinvolta una rete di Associazioni Partners: Auser Osimo, Avulss, Il campanile, Qui ed Ora, la Caritas, Donne e Giustizia, la Coop la Gemma, Il G. Buttari, L’ Istituto Campana per l’educazione permanente, Lega SPI-CGIL di Osimo, CNA con la collaborazione di Unicredit Foundation e della Fondazione Cariverona, La struttura oggi può accogliere un numero complessivo di sedici persone, tra singoli e famiglie. Accanto a stanze ad uso privato, il Condominio solidale “Santa Palazia” dispone di spazi comuni, un salottino, una sala da pranzo, una cucina, per facilitare momenti di socializzazione e di vita comune. L’inserimento degli ospiti avviene dopo la segnalazione dei Servizi Sociali e la valutazione dell’equipe di Abitare solidale, uno staff composto da psicologo, counselor, educatori, operatori volontari formati. Il Condominio Solidale “Santa Palazia” può ospitare donne sole con figli, giovani con disagio lavorativo, vittime di violenza di genere, madri o padri separati in una situazione di emergenza abitativa, piccoli nuclei familiari, anziani, per un periodo compreso tra i 6 e 12 mesi, eventualmente prorogabili, mentre per le persone anziane è prevista una permanenza più lunga.
Per informazioni 340 7805445 abitaresolidale.osimo@gmail.com

GENOVA, CORSO SULLE FAKE NEWS ALL’UNIAUSER
Ci sarà anche un corso sulle fake news in rete nel  programma  del secondo quadrimestre dell’UniAuser di Genova. Una risposta concreta a quanto emerso dalla Città che apprende di Torino dello scorso ottobre che vedeva al centro del dibattito il tema “Informazione e Disinformazione nell’era del web e dei social”. Il corso si avvierà a partire dal 4 marzo 2019.
Un programma quello di UniAuser molto ricco e variegato che spazia dalla fotografia digitale, all’economia, dalla storia contemporanea  alla sana alimentazione, al clima che cambia.  E Tanto altro ancora.
Per info: uniausergenova.it

SACILE (PN), ALL’AUSER IL “PREMIO BONTA’ 2018”
“Per l’amorevole dedizione dimostrata nei confronti di persone e situazioni, la Città di Sacile”: questa la motivazione, a firma del sindaco Carlo Spagnol e del parroco di San Nicola vescovo, don Gianluigi Papa, con la quale è stato assegnato il “Premio bontà 2018″, alle associazione di volontariato Auser – Filo d’argento e Sacile solidale, da anni presenti sul territorio a favore delle persone deboli, anziani, sole, infermi. Il premio è stato consegnato al termine della messa solenne in Duomo al presidente onorario Natalino Valdevit. «Un riconoscimento – ha sottolineato il sindaco – che racchiude dentro di sé un significato forte, quello del dono, del servizio di tante persone che sono quotidianamente testimoni di quel messaggio che dovrebbe essere sentito da tutti: fare il bene a chi ha bisogno». «Vorremmo che questo ringraziamento fosse di incoraggiamento a chi ha tempo – hanno detto i premiati -, perché senta forte il bisogno di unirsi a noi secondo lo spirito che ci anima; fare il bene agli altri fa bene anche a noi, e vengano ad aiutarci a proseguire nel nostro impegno». Quindi l’applauso di autorità, rappresentanti delle associazioni e tanti sacilesi che hanno voluto stringersi attorno a chi opera per portare aiuto a chi ha bisogno.
Fonte: Il Gazzettino

MESAGNE (BR), AUSER FESTEGGIA I DIECI ANNI DI ATTIVITA’ E INAUGURA UN AMBULATORIO MEDICO GRATUITO PER TUTTI
Aiuto e condivisione, lavoro di rete, partecipazione. Sono le parole chiave che animano l’attività dell’Auser di Mesagne guidate dal 2012 da Vito Marchionna. Un’associazione che collabora attivamente con la Caritas locale e la San Vincenzo, per essere vicina a chi è più fragile e a rischio di emarginazione. “Abbiamo un Emporio Solidale nei locali della ex prefettura – racconta Vito – aperto tutti i lunedì’, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17. Forniamo le famiglie più povere di generi di prima necessità, ma in questi giorni con i volontari stiamo preparando i regali da donari ai bambini, perché tutti devono poter festeggiare”.
Il 20 dicembre, in vico degli Stendardo, proprio  davanti alla sede dell’associazione, verrà inaugurato un ambulatorio dove gratuitamente verranno praticati una serie di servizi: misurazione della pressione, della glicemia, lettura degli esami, ed ogni giovedì visita cardiologica ed elettrocardiogramma per la prevenzione cardiovascolare. Un servizio rivolto a tutti.

OGLIASTRA (NU), 20MILA CHILOMETRI PER IL TRASPORTO SOCIALE
Si scrive trasporto sociale, si legge Auser Ogliastra. Nei giorni scorsi è stato fatto un bilancio, risultato positivo, dei primi 150 giorni di attività del servizio di trasporto sociale portato avanti dall’Auser. Sono oltre 20mila i chilometri percorsi nelle uscite quotidiane per il Fiat Doblò, utilizzato per accompagnare anziani e disabili soprattutto nei luoghi di cura e nei centri socio-assistenziali in Ogliastra e non solo. Il servizio è mandato avanti grazie all’infaticabile impegno dei volontari dell’associazione che donano il loro tempo a servizio di chi ha bisogno. È stato reso possibile grazie a 21 sponsor del territorio che hanno partecipato con una quota all’acquisto del mezzo, e la collaborazione della Pmg Italia. «È un servizio molto sentito – dice il referente Auser per l’Ogliastra, Giuseppe Simone – che sta prendendo sempre più piede. In questi mesi di attività abbiamo accompagnato utenti principalmente all’Oncologico di Cagliari, ma riceviamo richieste anche per l’ospedale di Oristano e Nuoro, oltre che per i presidi sanitari ogliastrini. Ma non solo, abbiamo accompagnato assistiti anche ad eventi, come matrimoni, perché è importante che sia garantita a chi si trova in una condizione di difficoltà negli spostamenti l’opportunità di partecipare alla vita sociale». Per evitare che le richieste si accavallino, è necessario prenotare telefonicamente il servizi. A sostenere l’indispensabilità del servizio sono gli stessi utenti che ne usufruiscono.
Fonte: La Nuova Sardegna

CARBONIA (SU), PIU’ SICURI IN STRADA, CONCORSO CREATIVO SULLA SICUREZZA STRADALE
L’Auser Carbonia, con il Corpo di Polizia Locale e il Patrocinio  del Comune di Carbonia, indice il  concorso “ Più Sicuri in Strada” con lo scopo di sensibilizzare i giovani al rispetto del  codice della strada. Il concorso è rivolto agli alunni delle classi quarte  degli Istituti Superiori Cittadini che frequentano l’anno scolastico 2018/19.
L’obiettivo è quello di dare ai ragazzi maggiore consapevolezza sul tema della sicurezza stradale, stimolando la loro fantasia. Le classi potranno concorre realizzando uno spot televisivo, uno slogan, un manifesto o altro strumento con un valido messaggio da divulgare tra i giovani e non della città, creando una maggiore attenzione verso la conoscenza delle regole e l’uso cosciente della strada e dei mezzi con cui la si percorre e sulle tematiche del rispetto e della preservazione della vita propria e degli altri.
Il bando scade il 15 febbraio 2019. Al primo classificato un premio di 1.200 euro da spendersi per l’acquisto di materiale didattico, targhe ricordo e attestati per chi arriva secondo e terzo. La premiazione si terrà a Carbonia il 15 marzo 2019 al Teatro Centrale in occasione di un Convegno sul tema della sicurezza stradale.
Per info:  Segreteria organizzativa Auser Carbonia, Via Liguria 69 – 09013 Carbonia (SU)  carbonia.auser@tiscali.it – tel. 0781.671322 – cell. 3496382874                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

IMPERIA, NONNI CIVICI IN CAMPO
Approvato ad Imperia il progetto “Nonni civici ” , presentato dall’assessore ai Servizi Sociali Luca Volpe. In pratica si tratta di un accordo che consentirà alle persone anziane di dedicare parte del loro tempo libero allo svolgimento di compiti di pubblica utilità , ricoprendo una funzione ancora attiva all’interno della società . Il progetto sarà realizzato d’intesa con l’associazione Auser Filo D’Argento di Imperia. I nonni civici si occuperanno, tra le varie attività , degli attraversamenti in sicurezza degli alunni fuori dalle scuole, svolgeranno compiti di vigilanza in luoghi sensibili della città in collaborazione con la Polizia Municipale e accompagneranno i bambini sui pullman ampliando il concetto dei “nonni vigili ” . «È un’iniziativa sociale che vuole promuovere l’invecchiamento attivo – commenta l’assessore Volpe – la salute degli anziani passa anche attraverso un loro coinvolgimento nella vita cittadina».
Fonte: Il Secolo XIX

SAVONA, NEL QUARTIERE OPERAIO E MULTIETNICO LA NUOVA SEDE AUSER
In Via San Lorenzo è stata inaugurata la Casa del Volontariato. Nella sede dell’ex-asilo nido comunale sono state ricavate una serie di stanze destinate a singole associazioni, una delle quali per l’Auser. “Stiamo già progettando una serie di attività per rendere attivo e vivace quel centro, dove terremo corsi per gli anziani, in particolare per quelli che sono appena usciti dal mondo del lavoro o stanno per uscirne. Ci saranno corsi di ginnastica e meditazione, di musica e teatro, di scrittura creativa e tanto altro ancora” racconta Anna Traverso dell’Auser Savona.   “Sarà particolarmente importante agire in un quartiere che è il più multietnico della città – prosegue Anna – e che ha una lunga storia di quartiere operaio”.
Lunedì 17 dicembre a partire dalle ore 14,30 nella Società di Mutuo Soccorso della Valle di Vado si terrà la “Festa dei centri Auser”, con la partecipazione dei cori e dei “raccontatori”  con il ballo e tanta allegria.

SAVONA, IN ARRIVO LE FOTOGRAFIE DEL CUORE
E’ in dirittura d’arrivo il progetto “Le fotografie del cuore”, si tratta di un bando del Comune di Finale Ligure che Auser Savona ha vinto insieme allo SPRAR di Finale L. ed il Liceo Issel  che mette a confronto i luoghi del cuore di giovani, anziani e richiedenti asilo della cittadina. Le fotografie scattate dai volontari Auser, dagli studenti del liceo (in alternanza scuola/lavoro) e i ragazzi dello SPRAR, verranno selezionate per allestire una mostra nei Chiostro di Santa Caterina a Finalborgo che avrò luogo  dal 19 al 22 dicembre 2018. Tre fotografie, ritenute meritevoli, verranno poi stampate su cartolina con la scritta “Finale Ligure città solidale” e le stesse verranno distribuite gratuitamente come gadget da alcuni commercianti, ristoratori e albergatori durante le vacanze di Natale. Importante anche il contributo del Bar Sociale di Finalborgo che ospiterà la manifestazione conclusiva del progetto.

NONNI SU INTERNET, A CIVITAVECCHIA (RM) ISCRIZIONI APERTE
Prenderà il via il 14 gennaio 2019 il corso di computer ”Nonni su internet” (primo livello) promosso dall’Auser Civitavecchia (RM). Il corso si svolgerà tutti i lunedì dalle 9 alle 11 all’istituto comprensivo di Marina di Cerveteri, ed è rivolto ai soli soci Auser regolarmente iscritti. Per potersi iscrivere basta recarsi alla sede Auser a Cerveteri in via Pascoli 7 (presso la Spi Cgil) aperta il martedì dalle 10.30 alle 12 e dalle 16 alle 17.30; il mercoledì dalle 16 alle 17.30, il giovedì dalle 10.30 alle 12 e il venerdì dalle 10.30 alle 12. Per informazioni si possono contattare i seguenti numeri:
Emma Ciceroni tel. 3356337542  Giulia Cannavò tel. 3393151348 Sissy Violini tel 3479934073
Fonte: baraondanews.it

PAOLA (CS), UN ANNO DI INIZIATIVE INTERGENERAZIONALI
Un anno intenso di iniziative per Auser Paola (CS) si è appena concluso. I ragazzi del servizio civile e l’Auser hanno svolto in questi dodici mesi attività volte a favorire lo scambio intergenerazionale, progetti di collaborazione con le scuole e le altre associazioni. Si sono dedicati alla tutela e cura dei beni comuni e in particolare del complesso monumentale della Badia di Paola. Ma si sono dati anche da fare nell’organizzazione di seminari ed eventi culturali, di mostre e percorsi didattici. Per poi passare anche alla costituzione di una banca dati per la rilevazione dei bisogni persone over 65. Sono stati guidati dai “veterani” delle associazioni e hanno dimostrato dinamismo e voglia di fare. Tra gli obiettivi favorire la cultura dell’invecchiamento attivo al fine di migliorare i livelli di energia psico-fisica della persona, prevenire malattie e riduzione dell’autosufficienza, favorire le relazioni e l’ inclusione sociale, motivare alla solidarietà, al dialogo tra le generazioni, alla partecipazione alla vita democratica. Altro obiettivo fondamentale, la crescita personale, interpersonale e professionale dei volontari. Il bilancio dell’ esperienza appena conclusa che può ritenersi nel complesso positivo, anche se non sono mancate criticità e difficoltà di comunicazione intergenerazionale. L’ esperienza che può essere considerata un banco di prova ideale sia per i cinque giovani volontari che, oltre ad aver sviluppato nuove conoscenze e competenze, impareranno a gestire e risolvere in chiave positiva le difficoltà.
Fonte: Gazzetta del Sud

COSENZA, SERATA DI BENEFICIENZA PER AIUTARE CHI E’ IN DIFFICOLTA’
Una serata di beneficenza che ha visto entusiasticamente insieme volontari, gente del quartiere, professionisti, giovani e meno giovani. E’ quella organizzata nel Centro Auser del quartiere Spirito Santo dalla Caritas della Parrocchia di San Gaetano e dall’ Associazione di promozione Sociale “I Spaccamattuni” con al centro il più classico dei giochi natalizia: la tombolata. In premio tutti prodotti offerti da ditte attive sia sul territorio cittadino che nei centri vicini. Il risultato è stato straordinario: la partecipazione felice di decine di persone ha reso la serata assolutamente magica. Il ricavato della vendita delle cartelle della tombola è stato destinato ai bisogni reali dei tanti cittadini indigenti che affollano la città dei bruzi. Si tratta di uomini e donne che fanno fatica a sbarcare il lunario e, a volte, non riescono persino a mettere insieme il pranzo con la cena. La serata è stata allietata dalla presenza di numerosi artisti locali che hanno gratuitamente offerto le loro esibizioni, in un clima di grande affetto e solidarietà.

AMANTEA (CS), QUINTA EDIZIONE DI “CANTANDO OVER 50”
Anche quest’anno l’Auser di Amantea (CS) propone “Cantando over 50”, iniziativa giunta alla quinta edizione.
Un appuntamento di festa, aperto a tutta la cittadinanza, che promuove la cultura dell’invecchiamento attivo, sulla scia delle emozioni di canzoni indimenticabili, come lo sono le risorse ed i valori di chi invecchia attivamente e che trova nella musica un motivo e uno strumento per esprimere il proprio mondo interiore.
L’appuntamento è per il 13 dicembre a partire dalle ore 20 presso il Campus “Francesco Tonnara” in Via Vulcano.
Fonte: trn-news.it

BREMBIO (LO), AUSER ORGANIZZA LA TRADIZIONALE FIACCOLATA DI SANTA LUCIA
Mercoledì 12 dicembre l’Auser di Brembio (LO) organizza la tradizionale “Fiaccolata di Santa Lucia”. L’appuntamento è alle 20.30 in piazza Matteotti. I volontari, i bambini e i genitori saranno accompagnati per le vie dal paese dalle note del corpo bandistico brembiese. Al termine, presso le ex scuole elementari, saranno distribuiti sacchetti con dolciumi a tutti i bambini presenti. L’iniziativa è resa possibile dall’impegno dei volontari Auser, che in paese svolgono già diversi servizi nel sociale e che ora, con una semplice fiaccolata, vogliono attendere l’arrivo di Santa Lucia con tutti i piccoli del paese.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

RIBOLLA (GR), IL MERCATINO DI NATALE SOLIDALE
E’ stato allestito neo giorni scorsi nella sede Auser di Ribolla (GR) il Mercatino di Natale con i manufatti realizzati nei laboratori Auser. Organizzato dall’Auser e dedicato quest’anno alla memoria di Maria Sole Marras e all’Ospedale pediatrico Meyer, il mercatino all’insegna della solidarietà è aperto in via Liguria 1 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Il ricavato del mercatino sarà devoluto interamente all’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Sarà inoltre possibile acquistare il cd «Un Raggio di Sole», che contiene una canzone inedita cantata dai compagni di classe di Maria Sole Marras e nata da una poesia di Margherita Fabrizio scritta per la stessa bambina. Questo, fa parte di un progetto che unisce musica e solidarietà è che è stato realizzato da Fabbrica dei Segni e Metodo Four per la scuola primaria, con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo 3 di Grosseto di cui fa parte la scuola primaria «A. Gabelli» che frequentava Maria Sole Marras. Il ricavato della vendita dei cd sarà devoluto a Milano 25 Onlus di zia Caterina, il taxi colorato della stessa zia Caterina che accoglie e accompagna piccoli pazienti affetti da gravi patologie.
Fonte: La Nazione

BOLZANO, LA MEDAGLIA DEL TIROLO A GABRIELLA PER I SUOI 30 ANNI IN AUSER
Lo scorso 5 dicembre 2018 in occasione della Giornata Mondiale del Volontariato,   Gabriella Bissacco volontaria Auser da circa trent’anni ha ricevuto l’importante riconoscimento “Medaglia al merito del Tirolo” che le è stato consegnato dal governatore del Tirolo Kompatscher e dall’Assessora Martha Stocker.
Un meritato premio per l’impegno di una vita spesa per il bene comune che rappresenta un riconoscimento a tutte le volontarie e a tutti i volontari che ogni giorno fanno e faranno la differenza nella nostra società nel segno della solidarietà.


Anziani e dintorni

L’ETA’ DELLA GIOIA. UN MANUALE DEDICATO AGLI OVER 60 E SI PARLA ANCHE DI AUSER
E’ da poco uscito in libreria “L’età della gioia”  edito da Sperling Kupfer, ultima fatica dello scrittore Gian Marco Bragadin. Un libro scritto e dedicato al mondo degli anziani che l’autore ha ribattezzato “I lungavita”. Una manuale  per tutti coloro che hanno superato i 60 anni, con centinaia di consigli per non abbandonarsi alla solitudine o alla depressione, e scoprire invece la nuova età della gioia che li attende, come godersi la vita, star bene, diventare longevi, e soprattutto realizzare i sogni troppo a lungo tenuti nel cassetto. Fra i consigli anche quello di praticare il volontariato, l’autore dedica una sezione alle principali organizzazioni a cui rivolgersi, fra queste dedica un’ampia presentazione all’Auser.  “Ho voluto dare ai lettori – sottolinea l’autore – una iniezione di ottimismo, per scoprire quanto la vita può essere sempre ricca di soddisfazioni”.

ADVANTAGE JA:  UN APPROCCIO GLOBALE PER PROMUOVERE IN EUROPA  UN INVECCHIAMENTO LIBERO DA DISABILITÀ
L’AGENAS, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, partecipa in qualità di partner all’iniziativa ADVANTAGE che ha avuto avvio a partire dal 2017. ADVANTAGE è una Joint Action che coinvolge 22 Stati Membri  e 35 organizzazioni, di cui 5 italiani (oltre all’AGENAS, anche l’Istituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani INRCA (INRCA), l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), la Regione Marche (ARS), e l’Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC)). È co-finanziata dall’Unione Europea e dagli stati membri. I partner lavorano insieme per riassumere l’attuale stato di avanzamento dei diversi componenti della fragilità e della sua relativa gestione, a livello individuale e di popolazione. Inoltre, collaborano per accrescere la consapevolezza in materia di fragilità, al fine di costruire una visione comune che verrà condivisa da tutti gli SM partecipanti. Il prodotto finale sarà il “Frailty prevention approach” , un modello europeo comune per contrastare la fragilità ed indicare ciò che nei prossimi anni dovrà costituire una priorità a livello europeo, nazionale e regionale. Su tale modello si baserà un approccio gestionale comune delle persone anziane fragili o a rischio di sviluppare fragilità all’interno dell’Unione europea (UE). Il “Frailty prevention approach” verrà presentato per la prima volta a Madrid il 13 Dicembre 2018. Per maggiori informazioni si può vedere http://www.advantageja.eu/index.php/it/news-titolo/events/480-registration-to-the-madrid-advantage-ja-forum-taking-action-on-frailty-the-advantage-ja-perspective-will-open-soon-13th-december-2018

I DIRITTI UMANI NON VENGONO MENO CON L’ETA’, LA NUOVA CAMPAGNA DI AGE PLATFORM
In occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani,  AGE Platform Europe ha lanciato la campagna #AgeingEqual sul sito http://ageing-equal.org/ “I diritti umani non vengono meno con l’età”. Nel blog oltre 140 testimonianze sulla discriminazione basata sull’età e moltissimi articoli che declinano tale discriminazione con altre tematiche, quali la sessualità, il genere, la disabilità, la solidarietà tra le generazioni, l’abuso, la partecipazione e i diritti sociali.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

PADOVA CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO 2020
Sarà Padova la capitale Europea del Volontariato 2010. Un riconoscimento della diffusa presenza del Volontariato in Città e nella Provincia. “L’Auser è presente con 58 circoli – commenta Antonio Barchesi presidente provinciale Auser Volontariato – l’Anteas  è diffusa con  cinquanta circoli, e moltissime associazioni  hanno la sede legale nella nostra città. Organizzazioni che tutelano e assistono soggetti fragili e disabili. Padova è la città  dove sono nate e hanno sede la Banca Etica, i  Medici con l’Africa Cuamm i Beati Costruttori di Pace: è la citta dove per 10 anni si è tenuta Civita e ora Solidaria e ha visto in Prato della Valle il 30 settembre la presenza di 200 stand e di oltre 15.000 persone. Un riconoscimento al saper fare squadra, fra di noi associazioni, con le istituzioni come il Comune di Padova,  con il Csv”.

LA SANITA’ ITALIANA NON E’ MESSA BENE. CITTADINANZATTIVA E TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO PRESENTANO IL XXI RAPPORTO PIT SALUTE
Sempre più numerose le segnalazioni di cittadini che denunciano di non poter accedere ai servizi sanitari: nel 2017 si tratta di oltre un cittadino su tre (37,3%, il 6% in più rispetto all’anno precedente) fra quelli che si sono rivolti a Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato. Le liste di attesa, soprattutto per esami diagnostici come mammografie, risonanze e tac, e i costi a carico dei cittadini, in particolar modo per ticket, farmaci e prestazioni in intramoenia, restano le note dolenti per curarsi nel nostro Paese. Si attendono in media 15 mesi per una cataratta, 13 mesi per una mammografia, 12 mesi per una risonanza magnetica, 10 per una Tac e per una protesi d’anca, 9 mesi per un ecodoppler e 7 per una protesi al ginocchio.  E se i costi dei ticket per esami diagnostici e visite restano la prima voce di spesa segnalata dai cittadini, crescono anche quelli per i farmaci e per le prestazioni in intramoenia.
In aumento anche le problematiche relative all’assistenza territoriale, in particolare per quella di base erogata da medici di famiglia e pediatri. Diminuiscono invece le segnalazioni di presunti errori medici e i disagi legati al riconoscimento dell’invalidità civile e dell’handicap.
Sono questi alcuni dei dati che emergono dal  XXI Rapporto PIT Salute, dal titolo “Tra attese e costi, il futuro della salute in gioco”, presentato a Roma nei giorni scorsi da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il sostegno non condizionante di FNOPI, FNOMCeO e FOFI.
Per info: cittadinanzattiva.it

IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE NEL 2019: SVILUPPO O ARRETRAMENTO? INCONTRO PUBBLICO A ROMA ED ASSEMBLEA CNESC
Venerdì 14 Dicembre 2018 a partire dalle ore 10.00 a Roma presso la Sala Assunta in via degli Astalli 17, si  terrà l’incontro pubblico “Il servizio civile universale nel 2019, sviluppo o arretramento?”, a seguire si svolgerà l’assemblea del Cnesc che celebra i trent’anni di costituzione. Si discuterà sul tema “L’impatto del servizio civile sui giovani e sulle comunità” con il contributo di Elena Marta, Università Cattolica, Milano “Il cambiamento sui giovani” e di Paola Tola, Social Hub, Palermo, “Il cambiamento sulle comunità”.
La CNESC – Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile raggruppa alcuni dei principali Enti accreditati con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile. Le sue sedi sono presenti in 3.557 Comuni, 108 province e 101 Stati esteri. Rappresenta 7.171 organizzazioni senza scopo di lucro e 247 Enti pubblici, con 17.859 sedi di attuazione.
Per info: www.cnesc.it  email: presidente@cnesc.it

FIRENZE, SONO APERTE LE ISCRIZIONI ALLA PRIMA CONFERENZA REGIONALE DEL TERZO SETTORE
Dopo i tre incontri sul territorio parte l’organizzazione della Conferenza che si svolgerà a Firenze, presso il Mandela Forum, il prossimo 9 febbraio.
Per la prima volta il mondo del non profit toscano avrà l’opportunità di confrontarsi e proporre suggerimenti, istanze, riflessioni e quanto possa essere utile per la programmazione regionale dei prossimi anni. Un grande appuntamento promosso da Regione Toscana, in collaborazione con Forum Terzo Settore Toscana e Cesvot, che vedrà 30 gruppi di lavoro (tre per ogni ambito tematico) discutere di 10 temi riguardanti l’identità, i bisogni e i servizi degli enti del terzo settore anche alla luce della recente riforma e dei decreti applicativi.Alla Conferenza sono invitate a partecipare le associazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, le cooperative sociali, gli enti iscritti all’anagrafe delle Onlus e tutti gli altri soggetti del terzo settore con sede in Toscana.
Per partecipare è necessario compilare il modulo online disponibile a questo link https://www.cesvot.it/formare-e-orientare-i-volontari/formazione/conferenza-regionale-del-terzo-settore, previa registrazione all’area riservata MyCesvot. Al modulo di iscrizione online possono accedere solo gli enti e non le persone. Ogni ente può iscrivere massimo 3 persone e non più di una persona per ogni tema. Le iscrizioni si chiuderanno alle ore 13.00 di giovedì 31 gennaio 2019. Dal momento che i posti disponibili sono 720, invitiamo gli enti interessati ad iscriversi quanto prima.
Per info: www.cesvot.it

FORMAZIONE E INFORMAZIONE, ASSISTENTI SOCIALI E GIORNALISTI SIGLANO L’INTESA
Promuovere e favorire la cooperazione tra assistenti sociali e giornalisti nell’approccio ai temi sociali come povertà, non autosufficienza e altre condizioni di vulnerabilità: è l’obiettivo del Protocollo d’intesa appena siglato tra Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (CNOG) e Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS) e sottoscritto dai rispettivi Presidenti, Gianmario Gazzi e Carlo Verna.
Tra gli obiettivi condivisi nel protocollo: primo, “collaborare nell’organizzazione e nello svolgimento di attività scientifiche e iniziative culturali e formative che siano di comune interesse nelle discipline attinenti all’etica, deontologia, cultura professionale e ruolo sociale delle rispettive professioni”; secondo, “realizzare attività comuni che potranno anche consistere nella promozione di ricerche, corsi, seminari, conferenze, convegni, pubblicazioni ed iniziative analoghe volte allo sviluppo della cultura professionale”; terzo, “promuovere e sostenere le rispettive iniziative, quando coerenti con le finalità del presente protocollo d’intesa”.  Per garantire tali obiettivi comuni, “ è istituito un Comitato di Coordinamento costituito da due componenti per ciascuno degli Enti sottoscrittori i cui nominativi saranno successivamente individuati. Il Comitato di Coordinamento individuerà semestralmente, sui temi d’interesse comune, le priorità e le azioni condivise”.
Fonte: Redattore Sociale

 VOLONTARI PER L’ARTE, ECCO LA PRIMA MAPPATURA TOSCANA
In occasione della Giornata mondiale del volontariato, è stato presentato il  primo censimento degli enti del terzo settore e del volontariato per i beni culturali in Toscana. Nel volume “Il ruolo dei volontari per la valorizzazione del patrimonio cultura le” di Francesca Velani e Annalisa Giachi (I Quaderni, Cesvot, n. 79, pp. 127) una mappatura, promossa da Cesvot e realizzata da Promo PA Fondazione, che per la prima volta delinea attività, impatto e dimensioni delle organizzazioni non profit toscane attive nella gestione e valorizzazione dei beni culturali. Innanzitutto è stato quantificato il numero degli enti del terzo settore toscani che si occupano di beni culturali: 1.743 organizzazioni tra associazioni di promozione sociale (54%), volontariato (33%) e altri enti (13%). Il dato è stato ricavato incrociando 11 diversi database (dai registri dei vari enti non profit ai beneficiari del 5 per mille, dai destinatari di finanzia menti regionali all’elenco delle associazioni diocesane e delle Pro Loco) per un totale di 9.495 enti. Firenze, Pisa e Lucca le province con il numero più alto di enti.
Chi sono gli enti del terzo settore che operano per valorizzare il nostro patrimonio culturale? Attraverso un questionario online che ha coinvolto 559 enti e un’intervista telefonica a 303 enti, ecco il profilo che emerge: il 30% degli enti è nato tra il 2000 e il 2009, la metà è attiva all’interno del comune o della provincia, il 66,9% svolge sia attività di gestione che di valorizzazione di beni culturali, in particolare il 61,6% gestisce teatri, cinema, ville e palazzi, il 20,2% gestisce musei, monumenti e siti archeologici, il 16,2% biblioteche e archivi. Per quanto riguarda la valorizzazione, le attività più diffuse sono l’organizzazione di eventi culturali (44,4%) e la formazione (35,4%), seguono organizzazione di mostre, promozione di storia e tradizioni locali, visite guidate.
E i volontari? Il 35,7% delle organizzazioni conta tra 1 e 24 volontari, tuttavia è interessante notare che ben il 7,3% dichiara di avere oltre 100 volontari non associati, i cosiddetti “volontari per un giorno” che, come confermano anche i dati Istat, sono in crescita in tutto il terzo settore.
E’ possibile richiedere gratuitamente una copia cartacea del volume oppure scaricare la versione pdf visitando il sito Cesvot a questa pagina

FONDAZIONE TRIULZA: UN CONCORSO DI IDEE PER STIMOLARE TRA I RAGAZZI LA PARTECIPAZIONE E LA CONOSCENZA DEL PROGETTO DI SVILUPPO DELL’AREA “MIND MILANO”
Fondazione Triulza, in collaborazione con Arexpo S.pA, Fondazione Human Technopole e Lendlease, promuove il Concorso di idee “A City in MIND: Immagina la tua Città del Futuro” per stimolare la creatività, la curiosità e la voglia di conoscenza dei ragazzi nell’immaginare gli spazi, le attività, le professioni, la vita, il lavoro e le persone che abiteranno la nuova città che sta nascendo nel sito MIND, l’area che ha ospitato Expo Milano.  I promotori dedicano la prima edizione del Concorso alle singole classi o interclassi delle scuole pubbliche e paritarie primarie e secondarie di Milano e dei 16 Comuni del Patto Nord Ovest Milano (Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Novate Milanese, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Senago, Settimo Milanese, Solaro e Vanzago), comunità dei territori che circondano il sito MIND. Entro il 28 febbraio 2019 le scuole primarie potranno presentare delle creazioni artistiche, mentre le secondarie dei racconti o delle sceneggiature. Oltre alla scrittura si potranno creare anche dei fumetti o utilizzare strumenti multimediali. In palio buoni spesa per i sei elaborati premiati (tre per ogni categoria) per l’acquisto di materiale informatico o multimediale e la partecipazione ad una mostra-raccolta di elaborati e ad una visita guidata al sito. Call scaricabile su www.fondazionetriulza.org
Per info: Pilar Sinusia Resp. Comunicazione – Ufficio Stampa Fondazione Triulza – Cascina Triulza Lab Hub per l’Innovazione Sociale tel. 02-39297777 pilar.sinusia@fondazionetriulza.org


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU