Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 41 – 28 novembre 2018

Scritto da
3 dicembre 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 41 – mercoledì 28 novembre 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

PUBBLICATO IL VADEMECUM AUSER INSICUREZZA
Per aiutare le proprie strutture a rispettare tutte le normative previste dalla legge e allineare i requisiti di salute e sicurezza sul lavoro per tutta la Rete associativa,  Auser pubblica il vademecum “Auser inSicurezza”, uno strumento informativo che contiene  i principali riferimenti legislativi, le informazioni sulle procedure da adottare ed esempi di modulistica.
Il volume, scritto proprio considerando le problematiche che  presidenti e i responsabili delle strutture Auser si trovano a fronteggiare quotidianamente, vuole essere uno strumento utile e di facile consultazione al servizio di tutti. E’ possibile scaricare il pdf del Vademecum  al seguente link

INAUGURATO A COSENZA VECCHIA UN NUOVO AMBULATORIO MEDICO POPOLARE
Servizi medici e psicologici, sostegno ai detenuti, tutela del lavoro, gioco e formazione, salvaguardia del patrimonio, tutela dei diritti sociali, iniziative culturali e artistiche. Questi i servizi offerti gratuitamente dagli attivisti della Rete Centro Storico di cui Auser è parte attiva. La scorsa domenica la neonata Rete del Centro Storico ha inaugurato la rinnovata sede del comitato di quartiere e il nuovo ambulatorio popolare, frutto di 2 anni di sacrifici, lavoro e impegno quotidiano sul territorio.
L’evento ha fornito l’occasione per  la presentazione di tutte le altre attività promosse dalle realtà facenti parte della rete.  Dai servizi medici e psicologici alle iniziative culturali e artistiche e tanto altro.
L’ambulatorio si trova in  via Galeazzo di Tarsia.  Laddove le amministrazioni che, nel tempo, si sono succedete hanno bistrattato Cosenza Vecchia, costringendola allo spopolamento e condannandola al disagio, Rete Cosenza Vecchia vuole riaccendere i riflettori sul quartiere più grande e antico della città, partendo da chi il Centro Storico lo abita, lo vive, lo attraversa con i propri progetti. Dall’Auser a Neverland, da Yairahia a USB e Cobas, dalla San Pancrazio alla Santa Lucia, dal Comitato Piazza Piccola a Restart Cosenza Vecchia, dalla Casa dei Diritti Sociali a Gaia: tantissime realtà che, insieme, possono incarnare un laboratorio sperimentale potenzialmente replicabile in tutti i quartieri della città”.

DOPOSCUOLA CON I NONNI A MONTERONI D’ARBIA (SI). IL COMUNE E L’AUSER INSIEME PER UN PROGETTO SPERIMENTALE A SOSTEGNO DELLA GENITORIALITA’
Creare una rete di “nonni di comunità” a disposizione delle famiglie e dei più piccoli. È questo in sintesi l’obiettivo del progetto “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali” che il Comune di Monteroni d’Arbia promuove assieme all’Auser. Nonni non solo per i propri nipoti, ma anche per chi i nonni non li ha, come i bambini di origine straniera o lontana da Monteroni ma non solo.
“Grazie a questo progetto a cui abbiamo aderito potremo contare su un gruppo di nonni dell’Auser che organizzeranno un doposcuola alla Scuola dell’infanzia comunale di Tressa ma non solo, durante l’anno saranno infatti anche organizzati incontri rivolti ai genitori con vari professionisti che tratteranno i temi del sostegno alla genitorialità”, commenta l’assessora alla Pubblica Istruzione Giulia Timitilli.
Il progetto  realizzato nell’ambito del bando per la prima infanzia affidato per la gestione da Fondazione con il Sud all’Impresa Sociale  “Con i bambini”, vede come capofila Auser Lombardia e coinvolge una rete di 47 partner tra cui Auser Toscana ed appunto il Comune di Monteroni d’Arbia. Tutti gli interventi saranno finalizzati ad integrare e sostenere bisogni e necessità delle scuole materne attuali in considerazione dei nuovi fenomeni migratori, della crisi economica e del radicale cambiamento dell’organizzazione e degli orari  di lavoro.
La scuola di Ponte a Tressa ospita circa 40 bambini con un alto tasso di bambini provenienti da genitori stranieri, in gran parte del Kosovo. Il progetto durerà 3 anni e gli incontri si tengono il lunedì ed il giovedì dalle 16 alle 17,30.

OSIMO (AN), INAUGURAZIONE  DEL CONDOMINIO SOLIDALE SANTA PALAZIA
Giovedì 6 dicembre  si terrà ad Osimo l’inaugurazione del Condominio Solidale Santa Palazia e dello Sportello Abitare Solidale. Un progetto promosso da Auser Abitare Solidale Osimo, insieme a numerose istituzioni ed organizzazioni del territorio. Il taglio del nastro è fissato per le ore 17.00 in piazzetta Santa Lucia. Successivamente alle ore 17,45 nel teatrino di Palazzo Campana, si terrà un incontro pubblico sugli sviluppi possibili nel territorio dell’Abitare solidale a cui parteciperanno il sindaco di Osimo, l’Arcivescovo della diocesi Ancona Osimo, Gabriele Danesi di Auser Abitare Solidale, Manuela Carloni presidente Auser Marche, la segretaria dello Spi Cgil delle Marche, la coordinatrice del progetto Abitare solidale Marche S. Giuliani. L’evento si concluderà con un concerto del violinista Marco Santini e con un aperitivo solidale a cura delle associazioni partner. Il condominio di Santa Palazia è in pieno centro storico nei pressi di Palazzo Campana. Non un progetto assistenziale, ma di welfare generativo. Offre un modello di co-residenza temporanea  in cui persone vulnerabili seguite dai servizi sociali sono coinvolte in un percorso di autonomia personalizzato.

DUE CARRARE (PD), UN MONUMENTO AL VOLONTARIATO PER I VENTI ANNI DI AUSER
È stato inaugurato alla Casa delle Associazioni di Due Carrare (PD) il monumento al volontariato e alla solidarietà. L’opera, realizzata dall’artigiano locale Francesco Tondello su progetto approntato dall’architetto Eginardo Bezze, raffigura due mani che abbracciano un albero. È stato voluto dai volontari dell’Auser/Alasca in occasione dei vent’anni di attività dell’associazione. Alla scopertura erano presenti il sindaco Davide Moro con la giunta, il presidente dell’Auser provinciale Antonio Barchesi e Bruna Zampieri dell’Auser/Alasca di Due Carrare.
«L’intuizione di ricordare i vent’anni di attività della nostra associazione con un monumento al volontariato e alla solidarietà, è stata di Ottorino Colmo», ha affermato Zampieri. «Queste mani rappresentano le mani dei volontari che con dedizione, tenacia e pazienza, a volte togliendo ore alla famiglia, riescono a portare avanti tutte le iniziative dell’associazione con l’obiettivo di dare serenità, benessere e allegria ai nostri soci e cittadini. Il prolungarsi della vita media ha portato ad un invecchiamento generale della popolazione con conseguenze di carattere sociale e spesso gli anziani soffrono della solitudine che li porta ad un isolamento che influisce sullo stato psichico. Per questo riteniamo ci sia sempre più bisogno di avere luoghi come il nostro Circolo dove le persone passano ore in compagnia con serenità».
Fonte: Il Mattino di Padova

BOLOGNA, GOLOSANDO, APERTE LE ISCRIZIONI PER LA GARA DI TORTE
Sono aperte le iscrizioni a “Golosando”, la gara di torte promossa dal Gruppo Auser di Borgo Panigale – Reno, rivolta a tutti gli appassionati di pasticceria che desiderano partecipare a una simpatica competizione cimentandosi nella realizzazione di una torta, secondo le ricette della tradizione culinaria. La gara, che rientra nell’ambito delle iniziative del “Salotto della stazione”, è in programma giovedì 20 dicembre dalle 15 alle 17 nella sede Auser di Borgo Reno, in via Marco Celio 23 (nella sala della stazione di Borgo Panigale).
L’iscrizione alla gara è gratuita ma riservata ai soci Auser (per chi non è socio è possibile tesserarsi anche al momento dell’adesione alla gara). Le iscrizioni potranno essere effettuate entro giovedì 13 dicembre, presso la sede Auser di via Marco Celio nelle giornate di lunedì dalle 10 alle 12 o di giovedì dalle 15 alle 17, oppure mandando una e-mail all’indirizzo m.leone@auserbologna.it.
Durante la gara una giuria qualificata di 5 membri assaggerà tutte le torte, tenendo conto non solo della bontà, ma anche dell’aspetto, dell’aroma, della creatività e dell’utilizzo di ingredienti genuini.
Finita la gara tutti i presenti potranno gustare le torte e brindare insieme al Natale e al nuovo anno in arrivo.

UNA NUOVA SEDE PER LA SARTORIA DI AUSER FILO D’ARGENTO DI EMPOLI
E’ stata inaugurata una nuova sede per la storica Sartoria di Auser Filo d’Argento di Empoli, una delle realtà più apprezzate fra le molte iniziative dell’associazione. Tanto che proprio un anno fa fu insignita del Sant’Andrea d’Oro, la massima onorificenza cittadina. La nuova sede  si trova presso la ex scuola di Avane, dove fino a qualche tempo fa si trovava il Centro Giovani. Il Comune di Empoli ha concesso in comodato d’uso gratuito l’edificio all’Auser per ospitare le volontarie che si impegnano quotidianamente con le 16 macchine da cucire. Le sartorie della solidarietà sono principalmente luoghi di incontro e relazione, nei quali le volontarie liberano la loro creatività cucendo pupazzi, borse, vestitini e tanti altri oggetti di stoffa. Aziende e privati cittadini donano rimanenze di materiali non più utilizzabili tuttavia preziosi per le sartorie che dimostrano la loro abilità dando nuova vita a scampoli di tessuti. Dai negozi e dalle confezioni di Empoli e dei comuni limitrofi le volontarie raccolgono e confezionano abbigliamento vario per destinarlo ai paesi del Terzo e Quarto Mondo. Nascono qui anche coperte e pigotte da vendere per beneficenza.
All’inaugurazione della nuova sede era presente la presidente di Auser Filo d’Argento di Empoli Camilla Cerbone e l’assessore alle politiche sociali Arianna Poggi. Sono intervenuti anche il responsabile delle sartorie della solidarietà Auser Toscana Giovanni Forconi, la responsabile della sartoria Loretta Lavorini e la presidente del comprensorio empolese Valselsa Auser Daniela Tinghi. L’Auser ha investito sulla sede sostituendo portone d’ingresso e infissi, inoltre ha beneficiato di un finanziamento regionale, attraverso la Società della Salute, di 5.000 euro.
Fonte: Gonews.it

FOSSOMBRONE (PU), CENTRO STORICO PULITO GRAZIE AI VOLONTARI
I volontari Auser di Fossombrone (PU) sono impegnati in due progetti: ripulire dalle erbacce marciapiedi e strade del centro storico e della zona settecentesca e consegna a domicilio dei pasti alle persone anziane o bisognose di aiuto. Il primo rappresenta la novità. Commenti molto favorevoli si registrano in ogni angolo cittadino. Le erbe infestanti avevano ridotto tutto quanto ad uno stato di precarietà. Si aveva la sensazione di abbandono e noncuranza crescenti finché non è maturato il progetto d’intesa con il Comune. «Avevamo già convenzioni dello stesso genere con i Comuni di Isola del Piano e Montefelcino – racconta il professor Ivano Tadei coordinatore dell’Auser – l’intesa con il Comune di Fossombrone sta andando avanti bene e siamo soddisfatti per i commenti favorevoli che arrivano». In effetti vedere strade, anfratti, marciapiedi e camminanti liberi dall’invasione delle erbacce infestanti dà tutta un’altra sensazione. Il progetto di pulizia andrà avanti? «Per il momento le zone interessate sono quelle del centro storico e della zona settecentesca. Con l’anno nuovo il Comune conta di poter avere a disposizione altri piccoli finanziamenti per estendere l’intervento anche in altri comparti cittadini». Sono quattro le persone impegnate, due uomini e due donne. «Oltre a ripulire dalle erbacce controllano anche le caditoie che spesso sono intasate».
Fonte: Corriere Adriatico

FORLI’, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “2032. IDEE PER LA LONGEVITA’”
A cura di Auser Volontariato Forlì e dello Spi Cgil, il prossimo 30 novembre alle ore 15.45, si terrà a Forlì presso la Sala Randi, la presentazione del libro “2032. Idee per la longevità. Invecchiamento e solidarietà fra le generazioni”. Tre le relazioni a cura di altrettanti esperti: Gian Luigi Bovini sulle previsioni demografiche; Claudia Ceccacci su Longevità e questioni di genere; Carlo Mazzaferro su longevità e previdenza. Seguirà una Tavola Rotonda a cui parteciperanno la presidente di Auser Forlì Maria Luisa Bergossi, l’assessore alle politiche sociali del Comune Raul Mosconi, il direttore sanitario del distretto di Forlì Stefano Boni, Giuseppe Pedrielli dirigente ufficio scolastico VII Forlì Cesena, Marina Balestrieri segretaria regionale Cgil Emilia Romagna.
Fausto Viviani presidente regionale Auser concluderà l’evento.

RENDE (CS), CINQUE INIZIATIVE PER RICORDARE IL ‘68
L’Auser di Rende (CS) ha organizzato una serie di iniziative per ricordare il ’68. Spiega l’associazione: “Per chi si chiede come mai un’ associazione che si occupa di condividere il piacere della conoscenza a tutte le età sceglie di ricordare una vicenda così lontana nel tempo, la risposta sarà possibile solo riscoprendo insieme a noi, ricordi, emozioni, lotte di quell’epoca, cercando insieme ciò che ancora ci può legare alle lotte di quegli anni. […] Siamo convinti che oggi servirebbe la stessa energia, la stessa voglia di cambiamento per guardare al futuro con maggiore speranza”.
Dopo i primi appuntamenti con il film “Il grande sogno” di Michele Placido e il dibattito con storici e sociologi tenuti nei giorni scorsi,  si prosegue mercoledì 28 con “Esperienze e memorie del ’68 a Cosenza”, alle ore 16.30 presso la sede Auser in via Manzoni quartiere Spirito Santo. Introduce Venzo Morrone, del direttivo del circolo Auser-Rende. Ospiti Marcello Gallo, docente, e Piero Piersante, medico.
Giovedì 29 “Il ’68 e i racconti delle donne: una rivoluzione  non finita. Ore 16.30 nel Museo del Presente. Introduce Giovanna Infusino del direttivo del circolo Auser-Rende. Ospiti Giovanna Vingelli, Centro Women’s Studies Università della Calabria. Nel corso della serata testimonianze e musica.
Infine mercoledì 12 dicembre “Il ’68 in festa: ieri oggi e domani”. Ore 17.30 Auser di Cosenza.
Fonte: Gazzetta del Sud

AGORDO (BL), DOPO L’ALLUVIONE IL CSV COMPRA UN NUOVO MEZZO ALL’AUSER

L’alluvione di fine ottobre ha messo fuori servizio il pulmino dell’Auser El Broi di Agordo (BL). Ma ora in soccorso arriva il Centro Servizi per il Volontariato di Belluno con un’azione che, unita anche ad altre iniziative istituzionali, permetterà di riavere in fretta il mezzo. El Broi è una delle 23 associazioni che fanno parte della rete provinciale Stacco che offre trasporto e accompagnamento solidale: nato nel 2004, il servizio conta su circa 300 volontari ed impegna 66 mezzi. A fine ottobre, dunque, nei giorni dell’alluvione, il Suzuki Ignis dell’associazione agordina era posteggiato ad Alleghe, all’interno del parcheggio comunale coperto, che è stato invaso da quasi due metri di acqua esondata dal lago. La vettura era riservata al trasporto solidale nei territori dell’Alto Agordino. E così il Comitato d’Intesa, venuto a conoscenza di quanto accaduto dallo stesso Auser El Broi, ha voluto agevolare il pronto acquisto di un nuovo mezzo attrezzato e si è già impegnato con un anticipo di liquidità. Un’azione tempestiva che permetterà di ridurre di molto il ritardo nella ripresa di un servizio tanto importante in quelle comunità, soprattutto ora che sono state duramente colpite dalle recenti devastazioni. Inoltre il nuovo contributo di 110 mila euro deliberato dalla Regione a favore del servizio Stacco della provincia di Belluno, consentirà alle diverse associazioni di rinnovare il parco auto.
Fonte: Il Gazzettino

RUOTI (PZ), COMUNE, CARABINIERI E AUSER CONTRO LE TRUFFE
Per sapere come difendersi da truffe e raggiri ai danni degli anziani si è tenuto un incontro presso  la sala consiliare di Ruoti (PZ). Presenti il comandante della Compagnia Carabinieri di Potenza, capitano Gennaro Cascone, il sindaco Anna Maria Scalise, il maresciallo della locale stazione carabinieri Pietro Lazazzara e la presidente dell’Auser Giuseppina Giovanna Creddo. L’iniziativa su tutto il territorio nazionale è stata disposta dal comando generale dell’Arma e, in particolare, del comando legione Basilicata. Sono stati commentati una serie di accorgimenti utili per potersi agevolmente sottrarre ad indebiti propositi di malfattori che agiscono sia personalmente, che a mezzo telefono o via web e che purtroppo stanno aumentando notevolmente. «Non aprite quella porta», lo slogan ripetuto più volte nel corso dell’incontro denota come una buona parte di malfattori prediliga ancora un contatto diretto con gli anziani, inventandosi storie, spacciandosi per autorità più disparate, conquistando così la fiducia dei malcapitati che bonariamente li lasciano entrare nelle proprie case. Sono state sottolineate anche l’attuazione di regole del buon vicinato, chiamare e chiedere aiuto senza vergogna, non essere mai dai soli con sconosciuti e soprattutto non conservare molto denaro contante in casa. È stata sottolineata la necessità di collaborare e segnalare immediatamente al «112» oppure recandosi dai carabinieri. Al pubblico è stato distribuito una copia dell’opuscolo informativo edito dalla rivista “Il Carabiniere” dal titolo, “Truffe agli anziani: i consigli dell’Arma” ed un vademecum di piccoli accorgimenti realizzato dall’Auser di Ruoti.
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

ROTTOFRENO (PC), SCUOLA PIU’ VERDE GRAZIE ALLA FESTA DELL’ALBERO
Un melo, un pero, un nocciolo ed un mandorlo. Si è arricchita la dotazione degli alberi da frutto dell’area verde esterna alla scuola primaria di San Nicolò a Rottofreno (PC). E ancora, nei giorni scorsi sono arrivati anche un faggio e carpino, nel giardino che ospita anche gli esemplari ornamentali. Tutto merito della festa dell’albero, alla quale hanno preso parte le varie classi dell’istituto divise in due turni: dalle prime alle terze e, poi, le quarte e le quinte insieme. Un’iniziativa realizzata come sempre con il sostegno fondamentale del circolo Auser Trebbia e di una delle sue colonne
portanti, il vice presidente Vittorio Maserati. È lui il “nonno” che ha guidato i ragazzi alla scoperta delle varie tipologie di alberature collocate, delle loro caratteristiche, dei periodi di fioritura e di gemmazione. Una lezione di scienze all’aria aperta, ancora più approfondita dalle nozioni aggiunte dalle insegnanti: dalla fotosintesi clorofilliana al ruolo del verde per una migliore qualità dell’aria, dall’uso della legna come tesoro prezioso fornito dai boschi al ruolo delle piante in collina e in montagna per la stabilità dei terreni. I bambini poi hanno continuato la festa a modo loro, con disegni, canti e tanta allegria.
Fonte: La Libertà

TORRE S.SUSANNA (BR), CONFERENZA SU SALUTE E BENESSERE
Salute e Benessere dell’anziano. Sarà questo il tema della conferenza pubblica organizzata da Auser Torre Santa Susanna (BR) per venerdì 30 novembre alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze della sede Auser in  via Lincoln 12. Partecipano fra gli altri, Lucia Scarafile presidente Auser Puglia, Achille Mattiacci presidente Auser Torre S. Susanna, Michela Almiento segretaria dello Spi Cgil di Brindisi. Titti Colonna biologa nutrizionista relazionerà su “mangiare bene per vivere meglio”.

PESCHIERA BORROMEO (MI). LA FINANZA SPIEGATA AI NON ADDETTI AI LAVORI
La nostra finanza quotidiana è il titolo del nuovo corso promosso dall’Auser Insieme di Peschiera Borromeo. E’ articolato in tre appuntamenti  nel corso del mese di novembre a cura dell’esperto Saverio Bernardo. Un mini corso per raccontare la finanza con un linguaggio chiaro e  in modo semplice e comprensibile a tutti. Fra gli argomenti oggetto del corso: i fondi pensione, le banche e i mercati finanziari, il testamento e gli assi ereditari.
Per info:  auser.peschiera@hotmail.it
tel. 329-7956538.

LA RINASCITA DELLA LOGGIA  DI CAREGGI. RECUPERO E VALORIZZAZIONE DI UN BENE PUBBLICO
Recuperare al degrado e all’abbandono la Loggia sottostante la villa di Careggi, detta anche il “Pescaione”, e restituirla alla comunità con un progetto condiviso dai cittadini  ed in sinergia con le associazioni di volontariato del territorio. Se n’è parlato martedì 27 novembre presso la biblioteca delle Oblate a Firenze nel corso di una Tavola Rotonda pubblica promossa da Auser Volontariato Firenze in collaborazione con il Comune ed il Cesvot. Ha concluso i lavori il presidente nazionale Enzo Costa.
Risalente al 1400, la loggia era sede dell’accademia Platonica;   Lorenzo il Magnifico, Poliziano, Marsilio Ficino, Pico della Mirandola, l’Alberti e gli altri Platonici si riunivano per conversare e, nel 1473,  vi giocavano da
piccoli i primi tre figli di Lorenzo il Magnifico.

BOVALINO (RC), TUTTI A RIPULIRE LA SPIAGGIA
Auser noi ci siamo di Bovalino sabato 24 novembre ha raccolto l’appello del comune per ripulire la spiaggia dalla plastica e dai tanti rifiuti lasciati dalla mareggiata dei giorni scorsi.
Si sono presentati in tanti e di tutte le età per una domenica ecologica e solidale.

FRANCAVILLA FONTANA (BR). EVENTO CONCLUSIVO DEL PROGETTO CONOSCERSI A TAVOLA
Con un evento ricco di sorprese e affollato di persone, si è concluso nei giorni scorsi a Francavilla Fontana (BR) il  progetto (per il territorio di Brindisi) Conoscersi a Tavola a cui ha partecipato per Auser Nazionale Elisabetta Turri.  Dopo i saluti del Presidente Auser locale Angelo Lupo e del Sindaco, si sono succeduti gli interventi dei relatori: Piero D’Argento Coordinatore regionale del progetto, Titty Colonna biologa nutrizionista, Gianni Forte, Segretario regionale SPI, Antonio Macchia Segretario provinciale CGIL.  Al termine della tavola rotonda, tenuta nel Salone della Scuola Media “V. Bilotta”, l’Auser di Francavilla ha inaugurato la manifestazione “Riscopriamo Francavilla” all’interno della bellissima chiesa di S. Sebastiano, purtroppo quasi sempre chiusa.  Condotto dall’artista Alfonso De Filippis, fra poesie e racconti, l’evento ha previsto l’esibizione di un nutrito gruppo di studenti della Scuola Musicale di Matera. Gli instancabili volontari dell’Auser hanno allestito, per la serata del 22 nonché per le due successive, una esposizione di modelli realizzati dalle ragazze della loro scuola di cucito e di quadri in collaborazione con l’associazione Sfera di pittori locali.


Anziani e dintorni

SPI CGIL-FDV, IL 47% DEGLI ANZIANI E’ A RISCHIO O IN POVERTA’ ENERGETICA
Essere “poveri energetici” o rischiare seriamente di diventarlo con forti difficoltà ad acquistare servizi minimi come elettricità e acqua calda e a riscaldare o raffreddare correttamente le proprie abitazioni. A vivere in questa condizione è il 47% degli anziani, intervistati nell’ambito di una indagine realizzata dallo Spi-Cgil (il Sindacato dei pensionati) e dalla Fondazione Di Vittorio  e presenta a Roma lo scorso 26 novembre. Secondo l’analisi il 14% degli anziani è da considerarsi indigente perché non può far fronte ai bisogni primari e non è nelle condizioni di poter mantenere
una temperatura adeguata nella propria abitazione, anche in ragione della totale assenza di misure di efficientamento energetico – a partire dai doppi vetri – e in molti casi della mancanza dell’impianto di riscaldamento. Ad uno stato di povertà energetica si accompagnano generalmente condizioni di salute precarie se non compromesse. Gli anziani a rischio povertà energetica sono invece oltre il 33%. Non hanno condizioni economiche familiari né agiate né di indigenza ma non riescono comunque a garantirsi una temperatura confortevole nell’ambiente domestico.
Sono per lo più famiglie mononucleari (tendenzialmente vedove o vedovi) che vivono in abitazioni di dimensioni ridotte che non superano i 60mq situate in condomini e in ambienti urbani. Solo il 30% delle famiglie che avevano diritto ai bonus energetici ne hanno effettivamente fatto uso. Una percentuale che dimostra come la misura, seppur importante, non ha sortito gli effetti sperati e non ha coinvolto tutte le persone che ne avevano bisogno.
Dalla indagine è emerso che molti degli aventi diritto non ne hanno effettivamente fatto richiesta e che una parte rilevante delle famiglie che sono in condizione di povertà energetica ne resterebbe comunque fuori data l’architettura complessa della misura e il complicato iter amministrativo per attivarla. Si rende pertanto necessario rafforzare questo strumento allargando la platea dei beneficiari, aumentando l’importo dei bonus e semplificando le procedure burocratiche che li regolano. Allo stesso tempo occorre anche puntare maggiormente sulle misure volte ad accrescere l’efficienza energetica delle abitazioni che consentono di abbattere la spesa riducendo i consumi di energia.

MILANO, PRESENTAZIONE DEL GRANDE LIBRO DEI NONNI
Giovedì 29 novembre alle 17.30 presso la Libreria San Paolo di Milano la scrittrice Annalisa Pomilio, che con il sito Noinonni.it dialoga ogni giorno con decine di migliaia di nonni e nonne, presenterà il “Grande Libro dei Nonni”, un volume che è un po’ manuale un po’ album dei ricordi di famiglia, ricco di consigli, ricette, giochi da fare con i bambini.  Un libro nel quale ritrovare le  foto di famiglia, la ricetta della nonna, ma anche tante idee di lavoretti da fare nei giorni di pioggia o consigli su come organizzare una vacanza con i nipoti. Un libro da conservare in libreria e da consultare quando serve. Il Grande Libro dei Nonni è un volume che si sfoglierà in tante fasi della vita dei nipoti: alcune parti serviranno nella primissima infanzia, altre in età scolare, altre ancora saranno da condividere nella preadolescenza: ogni pagina sarà un consiglio per vivere bene la “nonnità” e un ricordo affidato per sempre a un libro unico per tutta la famiglia. L’autrice, Annalisa Pomilio, è una giornalista esperta nell’ambito della scolastica per l’infanzia, oltre che creatrice del sito www.noinonni.it  . Il Grande Libro dei Nonni è edito dalle Edizioni San Paolo, 232 pagine, 25 euro.

TORINO, NONNI CON LODE, PARTITO IL PROGETTO CHE FAVORISCE L’INCONTRO FRA ANZIANI E GIOVANI UNIVERSITARI FUORI SEDE
Insegnare ai più giovani a cucinare, stirare, fare piccole riparazioni, accudire le piante e tanto altro ed avere in cambio amicizia, compagnia, solidarietà. “Nonni con Lode” è un progetto di volontariato intergenerazionale che vuole avviare relazioni di sostegno reciproco attraverso l’incontro e lo scambio di saperi e competenze tra universitari e persone anziane in condizione di povertà e solitudine. I giovani potranno apprendere dai nonni  competenze pratiche utili nella vita di tutti i giorni. I nonni, trascorrendo del tempo in compagnia dei giovani, avranno l’opportunità di riscoprire le proprie abilità, valorizzare le proprie esperienze e riscoprire interessi.
Il progetto nasce dall’intesa tra l’Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo e la Pastorale Universitaria della Diocesi con la collaborazione di Young Caritas Torino. Coinvolge anziani che soffrono di solitudine, di assenza di reti sociali e relazionali ma con dei “talenti” e giovani studenti, soprattutto “fuori sede”, che possono essere in difficoltà nella gestione delle piccole mansioni domestiche o che semplicemente desiderano mettersi a servizio del prossimo. L’obbiettivo è di avviare una relazione di sostegno reciproco e volontario in un processo capace di generare risorse, per entrambi i protagonisti dell’azione, attraverso l’ascolto, il dialogo, lo scambio.
Per info: servireconlode.it

BOLOGNA, FORUM DELLA NON AUTOSUFFICIENZA
Il  28 e 29 novembre, al Centro Congressi Savoia Hotel di Bologna, si svolgerà il Forum della Non Autosufficienza e dell’autonomia possibile, evento nazionale organizzato da Maggioli Editore. L’appuntamento è giunto alla decima edizione, dopo essersi caratterizzato in questi anni come  punto di riferimento nazionale, soprattutto per i professionisti e gli operatori dei servizi alla persona. Il programma  offrirà un ricco numero di convegni e workshop, con argomenti dedicati ai vari àmbiti operativi, proponendo approfondimenti e soluzioni di immediata utilità nell’operare quotidiano. Il tutto, in sostanza, porterà ancora una volta a una lettura a trecentosessanta gradi dell’orizzonte che si pone di fronte a coloro che si occupano di lavoro di cura. che tra i vari Percorsi
tematici previsti dal Forum, ve ne sarà anche uno dedicato a Disabilità e Società, articolato su quattro diversi incontri.
Programma completo al seguente link


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

1° RAPPORTO CARITAS ITALIANA-CSVNET SUGLI EMPORI SOLIDALI IN ITALIA
Presentazione a Roma il 5 dicembre 2018
Sono oltre 180 gli empori solidali in Italia, diffusi in quasi tutte le regioni. Una forma di contrasto della povertà che ha vissuto una crescita impressionante negli ultimi tre anni e che permane in grande espansione, con una ventina di nuove aperture già previste nei prossimi mesi. Caritas Italiana e CSVnet (l’associazione dei centri di servizio per il volontariato) hanno indagato il fenomeno e realizzato il loro 1° Rapporto nazionale sul tema, che sarà presentato  mercoledì 5 dicembre a Roma – Aula magna della Facoltà di architettura di Roma 3, quartiere Testaccio – nell’ambito della manifestazione organizzata insieme al Forum terzo settore in occasione della 33ma Giornata internazionale del volontariato. L’intento di Caritas Italiana e CSVnet, le cui reti sono spesso protagoniste nella promozione degli empori, è stato anzitutto quello di ricostruire una geografia degli empori, per poi portarne alla luce i principali aspetti quantitativi. Oltre a fornire l’anagrafica, la storia e la distribuzione territoriale degli empori, il Rapporto descrive le principali modalità organizzative, i criteri di accesso, il personale (per lo più volontario), i numeri e le caratteristiche dei beneficiari, la tipologia e la provenienza dei beni e delle risorse economiche per il funzionamento. Si tratta di una raccolta di dati che aprirà la possibilità di indagare con ricerche più approfondite ciascuno di questi aspetti.
Alla presentazione parteciperanno tra gli altri il direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu, il presidente di CSVnet Stefano Tabò. Presenteranno i dati Monica Tola (Caritas Italiana) e Stefano Trasatti (CSVnet). Sono inoltre previste le testimonianze di tre esperienze locali: l’“Emporio della solidarietà” di Oria, l’emporio “La stiva” di Genova e la Rete degli empori solidali dell’Emilia-Romagna.
Per informazioni: Tel. 06 66177226-502, comunicazione@caritas.it; 340
2113992, ufficiostampa@csvnet.it

NEL 2019 L’AGENDA NOIDONNE CULT E’ DEDICATA ALLE DONNE CHE HANNO CONTRIBUITO A PLASMARE L’IDEA DI EUROPA
Fin dall’antichità studiose, artiste e politiche hanno composto il mosaico delle nostre tradizioni e hanno alimentato le radici con i loro saperi e talenti. Pagina dopo pagina – attraverso le donne che hanno lottato ieri e che lavorano oggi per difendere la cultura, per conquistare i diritti e per migliorare le vite dell’Europa unita – si tratteggia un bouquet simbolico di figure straordinarie che parlano della ricchezza che noi tutte portiamo nella società. Ogni copia  dell’Agenda di Noi Donne costa 10 euro più 2 euro per le spese di spedizione se si acquista una sola copia; in caso di acquisto di almeno 2 copie la spedizione è omaggio. Per acquisto in blocco superiore a 5 copie, in omaggio una copia di “A mano libera. Donne tra prigioni e libertà”, il libro delle detenute di Rebibbia.
Per  info e prenotazioni:  www.noidonne.org  redazione@noidonne.org – cell.
339 5364627

FIRENZE, #MAKENEWS UNA GIORNATA PER PARLARE DI INFORMAZIONE
Il 4 dicembre a Firenze al Cinema La Compagnia si svolgerà l’evento #makenews, nel cuore dell’informazione un’occasione per discutere con studenti e cittadini sulla centralità dell’informazione. La giornata, nasce da un’idea di Daniela Morozzi e Valerio Cataldi ed è promossa da Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Forum Terzo Settore Toscana e Cospe Onlus con il patrocinio di Regione Toscana.
La prima parte dell’evento sarà dedicata ai tanti volti dell’informazione. Una serie di testimonianze racconteranno storie di umanità violata e di giornalismo coraggioso.
La tavola rotonda “Nel cuore dell’informazione” vedrà giornalisti e esponenti della società civile confrontarsi sullo stato dell’informazione oggi. Le proiezioni di “Uomo in mare” di Emanuele Palamara, “Belgrado. Il piccolo Picasso” di Lucia Goracci e “Prigionieri sull’isola” di Valerio Cataldi chiuderanno #makenews. All’iniziativa hanno aderito Anpi Toscana, Arci Toscana, Associazione Carta di Roma, Articolo21, Cesvot, Cgil Toscana, Controradio, Omikron, Ordine dei giormalisti della Toscana, Rete degli Studenti Medi, Udu Firenze e Usigrai.
L’evento è aperto a tutti e l’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili.

VERSO LA MARCIA MONDIALE PER LA GIUSTIZIA E LA PACE
Durerà un anno. Dal 2 ottobre 2019 al 2 ottobre 2020. Partirà dall’India e si concluderà a Ginevra attraversando molti paesi. Arriverà in Italia tra luglio e agosto del 2020. E’ la Marcia mondiale per la giustizia e la pace che  è stata al centro dell’incontro nei giorni scorsi, tra il Comitato promotore Indiano e il Comitato promotore della Marcia PerugiAssisi.
Presenti Jill Carr-Harris, Avani Kumar e Flavio Lotti. La Marcia mondiale per la giustizia e la pace si muoverà sui passi del Mahatma Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela, Madre Teresa come la Marcia PerugiAssisi si muove sui passi di Aldo Capitini e San Francesco.


 

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU