Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 38 – 7 novembre 2018

Scritto da
7 novembre 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 38 – mercoledì 7 novembre 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

DAL 12 AL 18 NOVEMBRE IN ONDA SULLA RAI LO SPOT AUSER
Dal 12 al 18 novembre 2018 andrà in onda gratuitamente sulle reti Rai,  lo Spot Auser di 30 secondi  sulla fragilità degli anziani che vede come protagonisti nelle veste di Testimonial i giocatori di Rugby della Benetton Treviso. Dopo essere andato in onda su La7, Sky, e Mediaset, la messa in onda sulle reti Rai completa la campagna di comunicazione nazionale.

PUBBLICATA LA RICERCA AUSER E SPI CGIL SU PROBLEMI E PROSPETTIVE DELLA DOMICILIARITÀ
Cresce il numero di anziani bisognosi di cure, ma diminuisce il numero dei caregiver famigliari, soprattutto le donne. Gli anziani del futuro avranno pensioni più basse e questo inciderà sul mercato privato di cura. Una situazione che potrà compromettere seriamente il futuro dell’assistenza domiciliare degli anziani non autosufficienti nel nostro Paese. Con conseguenze gravissime per milioni di famiglie.  E’ il cuore della nuova ricerca   Auser e  Spi Cgil “Problemi e prospettiva della domiciliarità. Il diritto di invecchiare a casa propria” realizzata da Claudio Falasca, pubblicata da Liberetà e da oggi scaricabile su www.auser.it  e www.spi.cigl.it
Un mix di analisi e proposte  con al centro la persona anziana, il suo ambiente di vita e i suoi bisogni.  Il tema è quello della domiciliarità  che non comprende solo la casa, ma tutto quello che la circonda.
La ricerca partendo dall’analisi del cambiamento demografico e la qualità e quantità dei servizi, sia pubblici che privati, che vengono offerti nel nostro Paese, costruisce una visione futura sulla Long Term Care (la cura a lungo termine), analizza il ruolo della famiglia e le diseguaglianze di reddito, per poi arrivare alle condizioni abitative e agli standard urbanistici.
La ricerca mette a fuoco inoltre molte proposte di soluzioni ai problemi sollevati, rilanciando il tema della longevità come una risorsa per l’intera comunità.
“Il cambiamento demografico, il numero delle persone non autosufficienti e i pochi servizi disponibili, ci dicono che intervenire sulla “domiciliarità” è una strada obbligata –  afferma  il presidente Auser Enzo Costa  – Invecchiare a casa proprie è un diritto che va garantito con una rete efficace di servizi sul territorio nel rispetto della persona in tutto l’arco della sua vita.”
“Siamo in presenza di profonde trasformazioni nella nostra società, prima fra tutte quella dell’invecchiamento della popolazione – sostiene il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti. “Quella della non autosufficienza è una vera e propria emergenza nazionale che riguarda da vicino non solo tanti anziani ma anche e soprattutto le loro famiglie. È uno dei grandi temi del nostro tempo, che la politica finora ha fatto però finta di non vedere. Serve una legge nazionale, servono risorse e serve ripensare il nostro sistema di welfare che altrimenti rischia così di non reggere”.

FIRENZE, 10 ANNI DI ABITARE SOLIDALE: QUANDO LE CONDIVISIONE ABITATIVA TI CAMBIA LA VITA. IL 13 NOVEMBRE UN EVENTO A PALAZZO VECCHIO
10 anni di sperimentazione sociale. 10 anni di impegno per contrastare e prevenire la povertà socio abitativa, mettendo al centro la persona e la casa come luogo di relazioni e di opportunità. Per festeggiare l’importante traguardo raggiunto dall’associazione Auser Abitare Solidale, nata nel lontano 2008 grazie al sostegno del Cesvot e dell’Amministrazione fiorentina, l’Assessorato al Welfare, Sanità e Casa del Comune di Firenze e l’associazione stessa hanno organizzato un evento – seminario ’10 anni di Abitare Solidale’ che si terrà a Firenze il 13 novembre prossimo, dalle ore 14.45 alle ore 17.00 presso  la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio.
A raccontare la storia e l’evoluzione del progetto, primo in Toscana e in Italia a promuovere coabitazioni intergenerazionali ispirate a principi di solidarietà ed aiuto reciproco tra persone fragili – anziani che vivono da soli in case sovradimensionate per le loro esigenze, e singoli o piccoli nuclei familiari che si trovano in condizioni di povertà temporanea e vulnerabilità abitativa -, saranno le voci e le testimonianze di quanti hanno ideato o sostenuto questo innovativo intervento di abitare condiviso e collaborativo: Sara Funaro, assessore al Welfare e Sanità, Accoglienza e Integrazione, Pari opportunità, Casa del Comune di Firenze, Stefania Saccardi, assessore al Diritto alla Salute, al Welfare e all’Integrazione Socio-sanitaria e Sport della Regione Toscana,  Federico Gelli, Presidente Cesvot, Renato Campinoti, presidente Associazione Auser Abitare Solidale e Gabriele Danesi, ideatore del progetto e coordinatore Associazione Auser Abitare Solidale. Oltre al racconto sulla genesi del servizio e sui risultati del modello Abitare Solidale che ha raggiunto quota 302 coabitazioni nel solo territorio fiorentino, per un totale di 623 persone coinvolte, l’evento offrirà l’occasione per conoscere gli altri progetti sperimentali attivati dall’associazione negli ultimi anni in materia di abitare sociale condiviso: da “La Buona Casa” a “La Stanza Solidale” e “Lab House”, sino all’esperienza pioneristica dei Condomini Solidali. A parlarne, oltre all’ideatore Gabriele Danesi, saranno, tra gli altri, Emiliano Fossi, sindaco Comune di Campi Bisenzio, Cristiano Biancalani, provveditore Confraternita della Misericordia di Campi Bisenzio, Manuela Carloni, presidente Auser Marche e Luigi Paccosi, presidente Asp Montedomini e membro del Consiglio di indirizzo Fondazione CR Firenze.
Concluderà i lavori Enzo Costa, presidente Auser Nazionale.
In occasione dell’evento verrà distribuito il volume ‘Abitare Solidale. Pratiche ed esperienze di coabitazione sociale’ edito dal Cesvot nella collana ‘Briciole’.
Per saperne di più: Auser Abitare Solidale: tel 320 4317644 (dal lunedì al sabato con orario 9 – 20)
Mail: abitaresolidaleauser@gmail.com  Web: www.abitaresolidaleauser.it

UN CONCORSO NAZIONALE SU INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE E PER DARE UN NOME E UN LOGO ALLA RETE CULTURALE DELL’AUSER
Le strutture Auser di tutta Italia hanno tempo fino al 31 marzo del 2019 per partecipare al Concorso nazionale “informazione e disinformazione nell’era del Web e dei Social” lanciato nel corso dell’ultima edizione della Città che apprende che si è svolta a Torino il 18 e 19 ottobre scorso. Verranno premiate le migliori iniziative territoriali  come convegni, laboratori, corsi, moduli didattici o altro, sui temi dell’informazione e della disinformazione. Ma non solo, il Concorso Nazionale prevede anche la possibilità per i partecipanti di formulare proposte creative per dare un nome e un logo alla Rete Culturale dell’Auser. Una scelta scaturita dalla due giorni della Città che apprende di Torino per rafforzare l’identità associativa e dare visibilità alla rete delle università popolari e dei circoli culturali Auser in grande diffusione nel territorio.
Le premiazioni dei vincitori del Concorso avverranno in occasione della Conferenza di Organizzazione prevista per la primavera del 2019.
Tutte le info su come partecipare al bando  e il materiale  dell’evento di Torino sul sito www.auser.it

AUSER ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 10 NOVEMBRE CONTRO IL DDL PILLON, “DICIAMO NO A UN RITORNO AL MEDIOEVO”
L’Osservatorio Pari Opportunità e Politiche di Genere Auser aderisce alla manifestazione promossa da DI.RE. e sarà a fianco delle associazioni, dei movimenti delle donne, della CGIL e di altre decine di realtà della società civile il 10 novembre nelle piazze italiane per dire NO al Ddl Pillon. “Saremo in piazza in tante città del Paese – si legge in una nota –  per una mobilitazione generale che coinvolga donne e uomini che ritengono urgente contrastare la negazione dei diritti e delle libertà, a partire dalla libertà delle donne; saremo in piazza per contrastare il rischio di un ritorno ad un passato oscuro, protestando contro il DDL Pillon sulla Riforma dell’affido condiviso di cui il senatore leghista, noto per le sue posizioni oltranziste contro le unioni civili e l’aborto, è primo firmatario”.
Il testo riporta indietro di decenni l’orologio dei diritti faticosamente conquistati dalle donne e calpesta il diritto di protezione del minore all’interno delle relazioni familiari. Inoltre, l’obbligo di mediazione viola apertamente il divieto previsto dall’art. 48 della Convenzione di Istanbul, mette in pericolo le donne che fuggono da un partner violento, oltre a creare una diseguaglianza tra coloro che possono permettersi questa spesa ed i meno abbienti, perché non è previsto il patrocinio.

PRAY (BI), CON IL PROGETTO “RIATTIVAMENTE” PER CREARE UN PRESIDIO MEDICO A DISPOSIZIONE DEGLI ANZIANI
Il vecchio asilo nido di Pray (BI) si trasforma. Una parte dei locali sono stati destinati alla biblioteca, ma un’altra ala potrebbe presto accogliere un piccolo presidio medico a disposizione degli anziani che avranno la possibilità di incontrare specialisti di vari settori. E’ il progetto «Riattivamente», che vede in prima linea l’Auser Valsessera con i Comuni di Pray e Coggiola e altre associazioni del territorio impegnate nell’ambito sociale. «Abbiamo presentato la documentazione per prendere parte a un bando regionale – spiega Paolo Chioso dell’Auser -. Ora speriamo che passi per poter ottenere i contributi utili a partire». Chioso poi aggiunge ancora: «Come Auser da qualche tempo stavamo pensando a un’idea per dare un servizio verso la popolazione anziana dei nostri Comuni. “Riattivamente” è un progetto che coinvolge dottori del territorio, ma anche associazioni e Comuni. Abbiamo già avuto l’appoggio di alcuni medici. La nostra idea è quella di ricavare uno spazio nell’ex asilo nido di Pray come punto di ritrovo per gli anziani della zona». L’idea è di aprire il locale il giovedì, giorno del mercato settimanale.
Fonte: La Stampa

SENIGALLIA (AN), SECONDO APPUNTAMENTO DEL PROGETTO “CONOSCERSI A TAVOLA”
Il 14 novembre 2018, secondo appuntamento di “Conoscersi a Tavola” a Senigallia, all’Istituto Alberghiero Panzini, con Auser provinciale di Ancona ed in collaborazione con gli insegnanti e chef Vittorio Serritelli e Luca Santini e con il Patrocinio del Comune di Senigallia. Un laboratorio di cucina in cui il mangiare bene si declinerà anche nelle fondamentali ricette del mangiare sano, coniugando cucina tradizionale e innovazione. Una ulteriore occasione di incontro tra generazioni diverse, gli studenti e I  soci e volontari Auser, per superare la solitudine e continuare ad apprendere, per una qualità della vita longeva ed in forma. Grazie anche all’intervento del Dott. Paolo Orlandoni, nutrizionista dell’INRCA di Ancona, tra i partner del progetto insieme all’Unione Regionale Cuochi Marche e ai tre Istituti Scolastici Alberghieri di Cingoli, Loreto e Senigallia.

GEMELLAGGIO TRA AUSER TOSCANA ED IL CIRCOLO AUSER “LI MUNGATURE” DI PESCARA DEL TRONTO (AP). LA SOLIDARIETA’ CONCRETA DELLA CAMPAGNA “ADOTTA UN CIRCOLO”
Continua la grande solidarietà di Auser a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma, per la ricostruzione di tutti i circoli distrutti ed un sostegno concreto ai territori, nell’ambito dell’iniziativa “Adotta un Circolo” lanciata all’ultimo Congresso Nazionale Auser dal Presidente Enzo Costa.
In una delle Strutture Abitative di Emergenza in cui oggi vive Pescara del Tronto, dopo il terribile sisma del 2016, il 27 ottobre scorso, si è  festeggiato il gemellaggio tra il nuovo circolo Auser  “Li Mungature” e Auser Toscana che ha partecipato con una folta delegazione in rappresentanza di diversi territori della regione, in particolare con quello di Gavorrano che per primo ha lanciato una sottoscrizione a favore del circolo.
La nuova sede, donata al Comune di Arquata del Tronto da una ditta privata e data in comodato d’uso al circolo Auser Li Mungature, è stata completamente arredata grazie alle donazioni di Auser Marche, Auser Gavorrano, Auser Montegrimano Terme, Auser Pesaro Urbino, Auser Puglia, Auser Toscana.
“Il Circolo – afferma la Presidente Auser Marche Manuela Carloni – che rappresenta oggi l’unico punto di aggregazione del villaggio S.A.E. di Pescara del Tronto e sarà a disposizione per tutte le iniziative della collettività, vede la collaborazione di numerosi soci di tutte le età che, per l’occasione, hanno preparato il pranzo di accoglienza delle delegazioni con le specialità culinarie della zona. Per noi questo giorno rappresenta la rinnovata speranza che questo territorio possa tornare a vivere ancora e meglio di prima. È in momenti come questo che si è ancora più orgogliosi della capacità della nostra associazione di mobilitare tanta solidarietà. E per noi questo momento deve rappresentare l’inizio di una lunga collaborazione per condividere idee, progetti, occasioni per stare insieme”.
“Davvero toccante è stata la visita della delegazione nella zona rossa – ha aggiunto la Presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi –Siamo onorati di poter dare il nostro sostegno a questo circolo che rappresenta un punto di riferimento per tutta la comunità. Ma questo non è che l’inizio di un lungo percorso insieme”.

AREZZO, UN EVENTO PUBBLICO  PER DIRE BASTA ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE
In occasione del 25 novembre giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’Auser comprensoriale di Arezzo organizza un evento aperto al pubblico presso l’associazione Macondo a Pieve di Maiano. Dopo il pranzo sociale, nel pomeriggio alle ore 16.00 verrà proiettato il documentario “Mai più violenza sulle donne”, un’occasione per stare insieme, riflettere e confrontarsi su un problema che solo nel nostro paese fa una vittima quasi ogni giorno.
Per info e prenotazioni telefonare all’Auser 0575/351232.

COLLI DEL TRONTO (AP), MIGRANTI COINVOLTI NEI LAVORI SOCIALMENTE UTILI, GRAZIE AD AUSER
Al via a Colli Del Tronto (AP) il progetto per l’integrazione e l’accoglienza. L’Amministrazione comunale ha infatti deciso, nell’ambito delle iniziative volte a migliorare l’integrazione dei migranti residenti nel comune, di avviare un percorso formativo,  in collaborazione con l’Auser e con l’associazione On the Road, finalizzato a coinvolgere, nei lavori socialmente utili, i beneficiari del Cas (Centri di accoglienza straordinaria) attraverso l’avvio del progetto ‘Migra la tua esperienza di volontariato a Colli’. L’attività impegnerà i ragazzi presenti nelle giornate di lunedì e mercoledì mattina per quattro ore al giorno. Ogni beneficiario svolgerà quindi 8 ore settimanali (32 mensili). Per i ragazzi si osserverà la stessa procedura che ad oggi il comune di Colli utilizza per altri cittadini che a titolo volontario svolgono alcune attività. Per poter aderire all’iniziativa è prevista l’iscrizione all’Auser come volontari. Le mansioni saranno quelle di cura del verde e attività indicate dall’ufficio tecnico. L’attività non comporterà attività considerate pericolose o l’utilizzo di attrezzature meccaniche.
Fonte: Il Resto del Carlino

LEVANTO (SP), INFORMATICA PER OVER 60
Prenderà il via mercoledì 7 novembre, con la prima lezione in programma dalle 15 alle 16.30 nelle aule del liceo scientifico “Pacinotti” DI Levanto (SP), un laboratorio di informatica dedicato ai principianti con più di 60 anni di età organizzato da Auser e dall’amministrazione comunale. Il corso, la cui partecipazione è gratuita, è strutturato in nove lezioni da un’ora e mezza ciascuna.
Per informazioni e iscrizioni: tel. 0187.513108).
Fonte: La Nazione

TRANI, CORSO PER INFLUENCER SOCIALI
Partirà sabato 10 novembre a Trani, presso il Centro Auser di Villa Guastamacchia il corso per diventare “influencer sociali” nel volontariato. L’iniziativa, finanziata dal CSV San Nicola, prevede un corso di 20 ore suddivise in cinque giornate quattro delle quali si terranno la mattina di sabato. Il corso è totalmente gratuito. Le iscrizioni possono ancora essere effettuate chiamando al 346 3357392 Vincenzo; 346 4041118 Nicola; o scrivendo a ausertrani@libero.it

BIELLA, DIALOGHI CON LA MODERNITA’: LE LECTIO MAGISTRALIS SUI GRANDI TEMI DELL’ATTUALITA’
E’ stato lo scrittore e storico Alessandro Barbero, docente all’Università del Piemonte Orientale, a inaugurare la nuova edizione dei «Dialoghi con la modernità», l’iniziativa promossa da Cgil, Centro documentazione «Adriano Massazza Gal» e Auser, che invita a riflettere sui grandi temi dell’attualità nel corso di una serie di «lectio magistralis» condotte da esperti. Il primo appuntamento si è svolto nei giorni scorsi, con un incontro sul centenario della fine della Grande Guerra, ospitato al Teatro Sociale di Biella, dal titolo «Vittorio Veneto: luci e ombre di una vittoria». I prossimi 4 incontri saranno ospitati nel salone della Camera del Lavoro. I relatori saranno: Luigi Manconi, docente di Sociologia, che parlerà di «Democrazia e nuovi conflitti» (lunedì 26); Francesco Devicienti, professore di Economia, su «L’evoluzione delle disuguaglianze salariali i Italia» (3 dicembre); Rocco Sciarrone, docente di Sociologia, che parlerà di «La mafia al Nord» (14 gennaio); Anna Di Bartolomeo, ricercatrice di Filosofia, interverrà infine di «Ci stanno rubando il posto? Immigrati e mercato del lavoro» (21 gennaio)
Fonte: La Stampa

‘LA VITA NON È UN GIOCO’,  L’AUSER DI MOTTA VISCONTI (MI) CONTRO L’AZZARDO
La vita non è un gioco, questo è il pensiero che ha mosso l’Auser di Motta Visconti a partecipare al secondo progetto regionale per contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo. Il Gioco d’azzardo è  rovinoso, soprattutto per le fasce sociali più deboli e vulnerabili: i giovani aiutati dalla conoscenza delle nuove tecnologie ma soprattutto gli anziani, che vedono questo tipo di “gioco” come un’opportunità di facile guadagno, sottovalutandone invece la vera natura che porta irrimediabilmente a difficoltà sempre maggiori: difficoltà nel relazionarsi con gli altri, nel trovare la serenità nel proprio vivere quotidiano. L’anno scorso il progetto di contrasto a questo fenomeno ha visto l’Auser impegnata in attività di sensibilizzazione attraverso banchetti e volantinaggi sul territorio. Quest’anno il progetto è iniziato con un corso di formazione specifica per dare supporto a coloro che vivono situazioni di disagio. Il progetto vede coinvolti comuni dell’Abbiatense e diverse associazioni che operano sul territorio e nel sociale come Libera, Legautonomie, SPI CGIL. I volontari AUSER che hanno seguito la formazione saranno così a disposizione per l’ascolto di coloro che sentissero la necessità di confrontarsi, di saperne di più o anche semplicemente per fare una chiacchierata.
Per info: Motta Visconti Via S. Giovanni 3  Lunedì e Giovedì dalle 9:30 alle 11:30. Per qualsiasi informazione, o anche per appuntamenti in giorni diversi da quelli previsti, è possibile telefonare al n. 366 1176717 attivo dal lunedì al
venerdì dalle 15:00 alle 17:00.

MELEGNANO (MI), DIECI ANNI DI VOLONTARIATO IN OSPEDALE
Da dieci anni volontari in ospedale, sono gli angeli dell’Auser di Melegnano (MI). In collaborazione con l’associazione “Salute ma non solo”, ogni mercoledì mattina un gruppo di pensionati dell’Auser svolge un prezioso servizio di accoglienza nei vari reparti del Predabissi. «In un ambiente particolare come l’ospedale – affermano Amilcare Begarelli, Riccardo Vigo e Gianpiero Tarenzi -, l’impegno è molto gratificante perché ci offre l’opportunità di essere utili agli altri».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

PESCHIERA BORROMEO (MI): CORSI, CAMMINATE IN COMPAGNIA, LABORATORI E CONFERENZE. PROSEGUE L’OFFERTA FORMATIVA E CULTURALE DI AUSER
Conoscere le api, la cultura e l’arte cinese, scoprire il mondo di Leonardo da Vinci, immergersi nella storia contemporanea, imparare i segreti della fotografia. C’è questo e molto altro nell’offerta formativa e culturale di corsi e laboratori che Auser di Peschiera Borromeo ha messo in campo per il mese di novembre. Corsi serali, corsi pomeridiani per saperne di più sulla finanza, condividere la scrittura di poesie e racconti, scoprire cosa si cela nei sogni  che facciamo e ancora, laboratori di pittura, musica, informatica e cucina.
L’Auser inoltre organizza per i soci salutari camminate in compagnia, nella natura e nei borghi antichi.
Per saperne di più: auser.peschieraborromeo.weebly.com auser.peschiera@hotmail.it

TORRE S.SUSANNA (BR), UN NOVEMBRE PER STARE INSIEME
l’Auser del centro brindisino propone per tutto il mese di novembre, un calendario fitto di appuntamenti culturali, gastronomici, ma soprattutto tante occasioni per uscire di casa e stare in compagnia. Non mancano inoltre gite e visite guidate, serate danzanti e musicali, cene sociali, conferenze a tema per parlare di benessere e  salute, corsi di ginnastica dolce e “well dance”.
La sede Auser si trova presso il Centro sociale anziani comunale di via Lincoln 12.
Per info: tel 3201838470.

TAVARNELLE E BARBERINO (FI): DOPO E..STATE INSIEME, ARRIVANO I POMERIGGI AL CIRCOLO
Mercoledì 7 novembre l’Auser insieme di Tavarnelle Barberino  chiude il  ciclo di incontri e attività di  “E….state insieme a noi” che si è protratto fino ad adesso, ultima meta sarà l’Istituto Geografico Militare di Firenze.  “Fra primavera, estate e autunno  – ricorda il presidente Paolo Pandolfi – abbiamo visitato altri 14 siti come la Fondazione Zeffirelli a Firenze, il  Museo del vetro di Empoli, il  Museo del Calcio a Coverciano, Palazzo Davanzati a Firenze, con una media di 20 presenze per visita. Se ripenso a quando sono partite queste nostre iniziative, era l’estate del 2010, siamo a quasi 100 visite fatte in 8 anni e sempre con la presenza media molto alta. Devo dire un bel successo, abbiamo portato persone in luoghi che non avevano visto e che forse non avrebbero visitato mai”.  Ma non finisce qui.  Con il 14 Novembre e fino al 19 Dicembre 2018, partono le iniziative  di “Pomeriggi al Circolo”, dove verranno trattati argomenti interessanti e di attualità come difendersi dalle truffe e dai raggiri, mantenere attiva la mente e la memoria, saperne di più sullo spreco alimentare e tanto altro ancora. Conferenze che si concludono sempre con tè, pasticcini e una tombola.

TAVARNELLE (FI), DUE NUOVE AUTO PER AUSER
Martedì 13 Novembre  cerimonia di consegna a Tavarnelle Val di Pesa di un’auto attrezzata per disabili (Progetto del Cuore) e  presentazione di una nuova auto Auser  per i servizi di trasporto sociale.  Saranno presenti alla cerimonia gli Amministratori locali  il Presidente nazionale Enzo Costa.

GALLARATE (VA), PARTONO I PROGETTI DEL CUORE
Partono a Gallarate (VA) e zone limitrofe, i “Progetti del Cuore”, per garantire il servizio di trasporto sociale gratuito a ragazzi, ammalati in difficoltà e famiglie bisognose dei 18 comuni del comprensorio. A beneficiare dell’automezzo sarà l’Auser di Gallarate, per la quale è in programma la consegna di altri quattro veicoli, tutti attrezzati per il trasporto di coloro che si trovano in stato di necessità. Sul nostro territorio, infatti, prosegue con continuità il servizio di mobilità gratuita. Il veicolo sarà attrezzato e garantito in maniera integrale: dall’allestimento, alla gestione delle spese (come ad esempio l’assicurazione compresa di copertura casco). Per questo terzo mezzo, oltre alle attività del comune di Gallarate, saranno coinvolte anche le attività del comune di Cassano Magnago.
“Il mezzo di trasporto per disabili sarà utilizzato nell’ambito territoriale di Gallarate e di Cassano Magnago -ci spiega il dottor Renato Losio, presidente dell’Auser – le due aree territoriali di maggiore importanza all’interno di una zona che raccoglie ben 18 comuni. Il nuovo mezzo effettuerà servizi di accompagnamento, quindi sarà di supporto a persone che hanno problemi di salute e non hanno la possibilità di raggiungere i luoghi dove avvengono le cure. Trasportiamo anche persone affette da malattie oncologiche, ma il nostro è un accompagnamento protetto: non siamo un ente di pronto soccorso, aiutiamo le persone nel fare la spesa, così come le portiamo a socializzare ».
Fonte: sassuolo2000.it

LABORATORIO DI CINEMA ALL’AUSER UNIPOP CREMONA CON IL REGISTA ANTONIO CAPRA
L’Auser Unipop Cremona organizza un Laboratorio di Cinema che partirà il prossimo  29 novembre. Il corso si strutturerà in 15 lezioni, in modalità di laboratorio e sarà condotto dal regista cremonese Antonio Capra. Il corso ha come obiettivo, dopo una serie di lezioni teoriche e alcune lezioni pratiche, di realizzare un cortometraggio finale, dove ogni corsista ricoprirà di volta in volta i diversi ruoli della filiera cinematografica. Alcuni argomenti teorici del corso che verranno trattati sono: la ripresa, la sceneggiatura, le inquadrature, il suono, le musiche e il montaggio.
Per informazioni sull’attività di Auser Unipop Cremona  contattare la segreteria nella nuova sede in via Brescia, 207  negli orari lunedì/martedì/giovedì 10.00-13.00/14.00-18.00, mercoledì (orario continuato) 10.00-16.00 e venerdì 10.00-13.00, tel. 0372/448678, email: unipop.cremona@auser.lombardia.it.

VENEZIA, L’AUSER DEL LIDO CHIEDE UNA NUOVA SEDE
E’ stato inaugurato l’anno accademico 2018-19 dell’Auser del Lido, con l’università della Libera età e tutta l’attività culturale e sociale per il territorio. L’associazione, che raccoglie oltre 700 iscritti ed è attiva nell’isola dal 1994, sempre presieduta da Sandro Cicogna, chiede a gran voce all’amministrazione comunale e alle istituzioni di poter avere finalmente, una sede adeguata, pagando un affitto equo, ma che venga ufficialmente riconosciuta, dopo tanti anni di peregrinazioni e precarietà (l’attuale sede è provvisoria e non ha nemmeno agibili i servizi igienici). L’apertura, e presentazione del programma associativo, cui ha partecipato anche il prosindaco del Lido Paolo Romor, si è svolta all’ex liceo Severi.
La segreteria dell’associazione è aperta ogni lunedì e giovedì dalle 10 alle 12. Per informazioni telefono 041.770217, o consultare il sito internet www.auserlido.org.
Fonte: Il Gazzettino

BORGOMANERO (NO), AUSER HA DUE NUOVI AUTOMEZZI
Due nuovi automezzi per l’Auser di Borgomanero (NO). Sono stati consegnanti all’associazione per il servizio trasporto di persone in difficoltà. L’operazione è stata possibile grazie ad una settantina di sponsor, all’intervento del Comune e della ditta Pmg. «Il ruolo dell’Auser in città – ha detto il sindaco Sergio Bossi – è straordinario, grazie ai volontari che svolgono di fatto un lavoro non stipendiato». Maria Bononi presidente Auser, ha rimarcato che «grazie a questi due mezzi i nostri volontari potranno essere più efficaci nel sostenere chi chiede aiuto».
I volontari dell’Auser Borgomanero sono ottanta e l’anno scorso hanno effettuato 7.954 servizi di trasporto per malati, disabili e persone in difficoltà, percorrendo oltre 240 mila chilometri. Nella sede di piazza XXV Aprile è attivo il poliambulatorio che offre le prestazioni specialistiche sanitarie gratuite di una trentina di medici in pensione, in aiuto alle persone in particolari situazioni di difficoltà.
Fonte: La Stampa

MANTOVA, QUATTRO INCONTRI IN BIBLIOTECA
Quattro incontri alla biblioteca Te Brunetti di Mantova nei giovedì del mese di novembre su varie tematiche organizzati dall’Auser. Si comincia giovedì 8 alle 16 con “L’arte di invecchiare” con il geriatra Renato Bottura. Il 15 alle 16 “Come prevenire le truffe agli anziani” con l’ispettore superiore di polizia Daniele Bellotto. Il 22 alle 17.30 è la volta della presentazione della mostra di Marc Chagall “Come nella pittura, così nella poesia” con la dottoressa Federica Pradella, storica e guida culturale. Il quarto e ultimo appuntamento è in programma il 20 novembre alle ore 18. Titolo: “La Mantova segreta raccontata ai mantovani”, incontro con il dottor Giacomo Cecchin, giornalista e guida turistica.
La partecipazione è gratuita e libera. Info: 0376 – 326990.
Fonte: Gazzetta di Mantova

DAI MEDICI VOLONTARI DI AUSER FIRENZE L’APPELLO PER VACCINARSI CONTRO L’INFLUENZA
L’Auser Firenze è da alcuni anni impegnata a diffondere la cultura della vaccinazione, con iniziative proprie e di affiancamento ad istituzioni regionali quali Ordine dei Medici e Regione. “Ci impegniamo in tale settore perché siamo fermamente convinti che un cittadino informato e responsabile è alla base di una comunità coesa, di una società più giusta”, sottolinea Giovanni Dell’Olmo presidente di Auser Firenze e per questo un  gruppo di medici volontari Auser è sceso in campo con una vera e propria campagna di informazione e sensibilizzazione sull’importanza della vaccinazione antinfluenzale.
L’Istituto Superiore di Sanità ci avverte che l’influenza 2018/2019 è già iniziata, vedrà una brusca impennata a dicembre con picco massimo a gennaio. Gli esperti prevedono una epidemia di media intensità con almeno 5 milioni di italiani colpiti. L’anno scorso i virus sono stati molto più aggressivi ed hanno messo a letto oltre 8 milioni di Italiani. I vaccini anti influenzali si confermano un’arma a basso costo, ma ancora sotto-utilizzata.  Sottolineano i medici volontari in una nota: “Le ragioni del crescente basso tasso di vaccinazione, che come Auser abbiamo desunto dai molti incontri fatti sull’argomento, possono così sintetizzarsi: ignoranza sulla gratuità del vaccino; dubbi sull’efficacia del vaccino antiinfluenzale; paura degli effetti collaterali; venir meno/affievolimento del senso di comunità. La vaccinazione previene la comparsa dell’influenza nell’individuo ma anche nella comunità in cui egli vive. Oggi l’interesse collettivo sembra soccombere rispetto all’interesse individuale e al pur giusto diritto individuale di scelta.”
Vaccinarsi protegge noi stessi ma anche le persone che ci sono vicine. “Un cittadino informato e responsabile è alla base di una comunità coesa, di una società più giusta”.

PADOVA, IL LAVORO DI RETE DEI CENTRI ANTIVIOLENZA CON I SERVIZI SOCIALI E IL SISTEMA SANITARIO
La violenza maschile contro le donne basata sul genere, in tutte le sue forme, non è un dato emergenziale, ma un fenomeno sociale di carattere strutturale riconducibile all’assenza di relazioni paritarie tra i generi. Il contrasto alla violenza maschile contro le donne richiede una contaminazione di linguaggi – anche operativi – tra i vari soggetti che a diverso titolo entrano in contatto con donne in situazioni di violenza, poiché solo attraverso un intervento sinergico e multidisciplinare è possibile pensare di lavorare nella direzione di quei cambiamenti affermativi della libertà delle donne che è necessario far diventare cultura diffusa delle relazioni tra i generi.E’ quanto emerso dal convegno I percorsi di fuoriuscita delle donne dalla violenza maschile. Il lavoro di rete dei Centri antiviolenza con i Servizi Sociali e il Sistema Sanitario” che si è svolto il  6 novembre 2018 presso l’Aula Magna di Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova,  Apertura dei lavori a cura a delle  operatrici dei Centri antiviolenza (Centro Veneto Progetti Donna – Auser, Iside coop., Belluno-DONNA)
Il Convegno si inseriva all’interno del progetto “L’Otto per Tutte”, finanziato dalla Regione del Veneto e con capofila il Comune di Padova, dedicato ad accrescere la conoscenza del fenomeno della violenza contro le donne, degli stereotipi di genere e dei servizi anti-violenza del territorio.
Per informazioni contattare l’Ufficio stampa del Centro Veneto Progetti Donna comunicazione@centrodonnapadova.it  www.centrodonnapadova.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

LA FESTA DELL’ALBERO DI LEGAMBIENTE DEDICATA ALL’ACCOGLIENZA
Il prossimo 21 novembre si tiene  la Festa dell’albero, la storica campagna promossa da Legambiente per la cura delle aree verdi urbane, cortili scolastici, adozioni di non luoghi, tipo i parcheggi dei centri commerciali, attraverso la piantumazione di nuovi alberi, per rendere gli ambienti più belli, tutelati da fenomeni di dissesto idrogeologico e di inquinamento dell’aria. Un momento di impegno collettivo che vede soprattutto coinvolto il mondo della scuola con circa 2mila classi che ad ogni edizione della campagna compiono questo gesto di cittadinanza attiva. Le radici dell’accoglienza, sarà il titolo della XXIV edizione della Festa dell’albero, “perchè sui questi temi e sulla nuova identità delle nostre comunità – si legge in una nota –  si apra un confronto e si ribadisca in luoghi socialmente e culturalmente strategici come le scuole, che nessuno rimanga fuori o rimanga indietro, soprattuttto se minore”.
Per maggiori informazioni sulla campagna: scuola.formazione@legambiente.it – tel. 06.86268350-2.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU