Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 29 – 29 agosto 2018

Scritto da
29 agosto 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 29 – mercoledì 29 agosto 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

SAVE THE DATE – IL 5 OTTOBRE A REGGIO EMILIA CONVEGNO NAZIONALE SULLA SECONDA INDAGINE “PENSA A COSA MANGI” PROMOSSA DA AUSER E SPI CGIL
Il prossimo 5 ottobre 2018 si terrà il convegno Nazionale sul risultato della seconda indagine sull’Alimentazione rivolta agli “esperti della cura”: medici di base, medici omeopati, farmacisti  ed  erboristi. Il convegno nazionale  è promosso dallo SPI Nazionale e  dall’Auser Nazionale, saranno analizzati i dati elaborati dei questionari dalla Fondazione Di Vittorio. L’iniziativa si terrà a Reggio Emilia presso il Centro Internazionale L.Malaguzzi.  In occasione del Convegno sarà anche possibile effettuare delle visite guidate agli ateliers del Centro Malaguzzi e al Centro di Ricerca Tecnopolo.

SAVE THE DATE – A TORINO IL 18 E 19 OTTOBRE LA CITTÀ CHE APPRENDE 2018, SI PARLERÀ DI BUFALE E DISINFORMAZIONE
Si svolgerà a Torino l’edizione 2018 della Città che apprende, l’evento biennale dell’Auser dedicato all’educazione degli adulti. Tema di quest’anno “Chi dà retta alle sirene? Informazione e disinformazione nell’era di Internet”. L’evento si svolgerà presso l’Auditorium della Città Metropolitana di Torino in corso Inghilterra 7.

AUSER TOSCANA: SCONFIGGERE LA SOLITUDINE CON “VACANZE INSIEME”
Un coordinamento regionale per migliorare la variegata e vasta proposta di “Vacanze Insieme” curata dalle Auser Territoriali della regione. E’ questo il progetto di Auser Toscana che vuole migliorare e rinnovare uno tra i servizi più apprezzati dalle persone dai 60 anni e oltre che si trovano a vivere da sole.
Lo scorso anno hanno partecipato alle Vacanze Insieme promosse dall’Auser 2500 persone aderendo a 50 iniziative, mentre sono state siglate convenzioni con 22 comuni in Toscana. Nelle diverse Auser territoriali l’attività di “Vacanze Insieme” viene svolta da molti anni, a volte con il supporto delle amministrazioni comunali, ma molte volte sostenuta solamente dall’Associazione che si affida alla scelta delle località a Promoturismo.
“Il momento delle vacanze, per le persone sole e anziane – spiega la presidente dell’Auser Toscana Simonetta Bessi – è molto importante e diventa un elemento di aggregazione intenso. Non si tratta solo di trascorrere qualche settimana fuori dalla propria città, ma rappresenta un modo per condividere la giornata con altre persone, sconfiggendo la solitudine”.
Mare, montagna e terme sono le località che vengono proposte ogni anno  con soggiorni che partono da giugno fino a settembre (ad esclusione delle settimane centrali di agosto), in turni di 15 giorni ciascuno.
Le Vacanze Insieme sono organizzate in tutte le Auser della Toscana.

ESTATE A LODI, OLTRE 5 MILA PASTI CONSEGNATI AGLI ANZIANI SOLI
Una rete per gli anziani soli di Lodi. Tra giugno e luglio sono stati oltre 5 mila i pasti serviti agli anziani che vivono da soli in città  e un centinaio le persone accompagnate a fare le visite mediche. Il Mosaico e l’associazione Auser sono scese al fianco degli anziani. In attuazione anche alle direttive dell’Ats per contrastare il caldo. A giugno sono stati serviti 2.592 pasti e 2.512 a luglio. In agosto si è registrato un lieve incremento, legato probabilmente all’assenza dei famigliari. Secondo il presidente Auser Alessandro Manfredi il lavoro svolto dalla nostra associazione è stato fondamentale. Tutto il mese di agosto i nostri uffici sono rimasti aperti. Abbiamo accompagnato 100 persone a fare gli esami e le visite mediche. Abbiamo seguito anche 40 pazienti in terapia anticoagulante. Gli operatori prelevano il sangue a domicilio degli anziani, poi inviano i referti all’associazione via mail. Noi li scarichiamo, li stampiamo e li consegniamo agli utenti che poi li devono utilizzare per dosare la terapia. Ne seguiamo 40 in questo modo. In collaborazione con l’Ats della Città metropolitana, poi, stiamo applicando il piano caldo. Abbiamo una lista di 20 persone: le monitoriamo settimanalmente. Telefoniamo a casa, una volta alla settimana, cerchiamo di capire come stanno, se si nutrono in modo adeguato e bevono a sufficienza, o rimangono a casa nelle ore più calde. Abbiamo anche il servizio di consegna a domicilio della spesa. Al momento seguiamo 25 persone, ma vogliamo implementare questo servizio stringendo una convenzione con la Coop. Attualmente ogni volontario va a fare acquisti e poi consegniamo la merce. In prospettiva vogliamo raccogliere la lista della spesa dai nostri utenti una volta alla settimana, inviarla al gruppo dei soci Coop, poi i nostri volontari pensano a ritiro e consegna. In questo mese di agosto, ultimo, ma non meno importante, sono continuate numerose, anche se al momento non abbiamo a disposizione il dato, le telefonate effettuate dagli anziani soli alla nostra associazione. Le persone chiamano, raccontano, parlano del più e del meno, rispolverano i vecchi ricordi. Combattono così la solitudine».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

TRANI, PRIMA EDIZIONE DELLA FESTA DEI POPOLI
Si tiene l’1 e 2 settembre la prima Festa dei Popoli di Trani, organizzata dall’Assessorato alle Culture insieme alle associazioni che compongono la Rete Interculturale Comunale, coordinata dall’Auser Trani. Questa prima edizione è dedicata alla grande comunità albanese che da tanti anni vive a Trani.
Si inizia sabato 1° settembre alle 18:00, in piazza Lambert, con le attività di animazione di bambini e ragazzi che, insieme alle loro famiglie, allestiranno gli spazi dedicati alla attività serale. Infatti, dalle 20:30 in poi, la festa avrà il suo culmine con la Tavolata Interculturale e Antirazzista alla quale può partecipare chiunque abbia voglia di testimoniare la propria preferenza per una società aperta alla integrazione delle culture e la propria fiducia nella convivialità delle differenze. La Tavolata Interculturale e Antirazzista sarà animata da musiche albanesi suonate dal vivo e da danze popolari a cura di Boaonda di Trani e di Onda Perfetta di Palo del Colle.
Domenica 2 settembre si terrà la parte più culturale: alle ore 18:30 Felice Di Lernia, Assessore alle Culture, dialoga con Eva Karafili, protagonista e testimone di “La nave dolce” di Daniele Vicari e di “Anija – La nave” di Roland Sejko. Durante il dialogo Mimoza Mejca leggerà alcuni brani tratti dal libro “Il Paese dove non si muore mai” di Ornela Vorpsi. Alle 20:30 verrà proiettato il film “Anija – La Nave” di Roland Sejko. La serata si concluderà lanciando l’appuntamento alla Festa dei Popoli 2019 che sarà dedicata alla grande comunità maghrebina residente a Trani e per questo verranno condivisi tè alla menta e dolci del maghreb.

LUCCA, UNA GRANDE CENA DI SOLIDARIETA’ PER PROMUOVERE L’ACCOGLIENZA
Una serata di cibo e musica da tutto il mondo, nel centro storico, per promuovere l’accoglienza, l’integrazione, i diritti e la solidarietà. E per ribadire che “Lucca è una Città aperta”. Sono ventidue le associazioni che sabato 8 settembre organizzano, in piazza San Francesco, quella che, nelle intenzioni dei promotori, vuole essere la più grande cena di solidarietà mai preparata all’aperto a Lucca. Molti gli ospiti attesi: gli uni accanto agli altri, si siederanno infatti i cittadini lucchesi e i migranti richiedenti asilo politico ospitati nei centri di accoglienza dei quartieri cittadini e delle zone limitrofe. La serata inizierà alle 19 e sarà a ingresso libero a offerta. Oltre al cibo, ci sarà spazio per la musica e per la narrazione di esperienze di accoglienza: ogni associazione, infatti, avrà in piazza uno spazio, per raccontare la propria attività nell’ambito dell’integrazione.
L’iniziativa è stata presentata nella sede della Cgil di Lucca: tra le associazioni promotrici anche l’Auser. «Con questa iniziativa parte un percorso, aperto alla partecipazione di tutte le associazioni del territorio, che intendono lavorare sui temi dei diritti, dell’accoglienza e della solidarietà – spiega MariaRosaria Costabile, segretaria provinciale della Cgil Lucca – in un periodo per tanti versi buio, sentiamo infatti l’esigenza di impegnarci anche in questo ambito, per una Società più giusta , che rifiuti ogni tipo di discriminazione e razzismo».
Fonte: Il Tirreno

MACERATA, FESTA INSIEME CON I PRODOTTI BUONI DELLA TERRA
Sabato 22 settembre alle ore 16.30 appuntamento a Macerata Area verde orti sociali Fontezucca per la Festa Insieme promossa dall’Auser provinciale e dal Circolo Orti Sociali di Fontezucca. Un’iniziativa aperta agli assegnatari degli orti ed ai loro famigliari per condividere amicizia e solidarietà. Un primo assaggio d’autunno all’insegna dell’allegria e del buon cibo della tradizione. Ci sarà infatti una degustazione dei prodotti tipici provenienti dagli Orti Sociali e dalla norcineria, offerti dall’Auser provinciale.  Porteranno il loro saluto Antonio Marcucci presidente Auser Macerata, Giancarlo Coppari presidente del circolo Fontezucca, la presidente regionale Emanuela Carloni e i rappresentanti dell’amministrazione comunale.

BELLUNO, UNA SEDE AUSER IN ALTA MONTAGNA
Avamposto Auser d’alta montagna. E’ il circolo “Le Ongane” di Costa di San Nicolò Comelico (BL) con i suoi  1353 metri di altezza. Una frazione abitata perlopiù da anziani soli. Le comunicazioni su strade strette e tortuose richiedono l’uso dell’automobile e i servizi essenziali sono pressochè tutti a valle, nel capoluogo comunale di San Nicolò. Occorre spostarsi perfino per il pane e altri alimentari di prima necessità. Il Circolo Auser, dotato di bar e cucina, e attualmente presieduto da Fabio De Tomas Mo, può considerarsi un servizio laico di comunità con le attività di socializzazione in sede e lo sfalcio nel parco giochi che un paio di soci effettuano volontariamente. Il Circolo fa miracoli nonostante il magro bilancio, ora sarebbe necessaria una nuova stufa a pellet per riscaldare i locali d’inverno e poter riprendere la scuola di canto che ha avuto in passato un gran successo. Ci si augura che si faccia avanti qualche generoso donatore.

BOLZANO, A UNA VOLONTARIA AUSER LA “MEDAGLIA DEL TIROLO”
Gabriella Bisacco dal 1992 volontaria Auser, è stata insignita a Bolzano della prestigiosa “Medaglia del Tirolo”, un riconoscimento per il suo lungo e appassionato impegno nel volontariato accanto agli anziani. L’importante onorificenza è stata assegnata a 27 altoatesini che si sono particolarmente distinti per il loro impegno a favore della società.  La Bisacco svolge attività di volontariato da oltre trent’anni a favore di anziani e malati.
Fonte: Alto Adige

MESAGNE (BR),  FIRMATO PROTOCOLLO DI INTESA CONTRO POVERTÀ ED ESCLUSIONE SOCIALE
Un importante protocollo d’intesa per contrastare povertà ed emarginazione sociale è stato siglato nei giorni scorsi fra il Comune di Mesagne e le principali organizzazioni di volontariato presenti nel territorio, fra le quali spicca l’Auser. Il  «Protocollo d’intesa per la realizzazione di azioni coordinate di contrasto all’esclusione sociale ed alla povertà con il coinvolgimento del Terzo Settore» coinvolge in particolare oltre all’Auser, la Caritas vicariale e il Gruppo di volontariato Vincenziano.  Il Protocollo si pone come obiettivo quello di mettere assieme conoscenze, esperienze e risorse a favore dei più deboli della società. Un primo incontro ha già avuto luogo nel mese d’agosto presso il comune, per mettere a punto le prime emergenze e pianificare gli interventi. Dal confronto sono emerse inoltre tre principali necessità che la costituenda “Rete” dovrà affrontare a breve termine. La prima è strutturare in maniera organica una piattaforma che raccolga intenti e servizi offerti da tutti i soggetti della Rete, Comune incluso; uno strumento semplice e agevole che permetta di coordinare gli sforzi verso chi ha bisogno diversificando la tipologia di interventi. Il secondo obiettivo è uniformare le modalità di accesso ai servizi stabilendo i requisiti minimi paritari che dovranno rispettare tutti i soggetti. Il terzo obiettivo è la creazione di una Porta Unica di Accesso informatica che sia capace di rendere noti a tutti gli attori della Rete in tempo reale i servizi erogati ad ogni singolo soggetto in difficoltà. Auser, Caritas, Vincenziane e Amministrazione Comunale hanno inoltre messo l’accento sul tema della ludopatia e sulla necessità di azioni raccordate con la Asl e tutti gli organi istituzionali presenti sul territorio impegnandosi a coinvolgere in questo fondamentale argomento l’Osservatorio Comunale sulla Legalità.
Fonte: brindisireport.it

REGGIOLO (RE), IL CENTRO DEL RIUSO  E’ QUASI PRONTO
Stanno per concludersi i lavori di ampliamento del Centro del riuso a Reggiolo (RE). Un intervento reso possibile dal finanziamento regionale che permetterà di rendere ancor più efficiente il lavoro svolto finora, aumentando la possibilità di raccolta del materiale che, grazie al servizio molto apprezzato dai cittadini, trova nuova vita. La collaborazione coi volontari Auser, che gestiscono la struttura fin dalla sua apertura, e il know how dei tecnici di Sabar, hanno permesso un costante incremento dei risultati del Centro del riuso. Il finanziamento regionale di circa 70mila euro ha permesso di realizzare un nuovo capannone per lo stoccaggio di materiale da recuperare. In questi anni l’utile del Centro ha permesso di realizzare un’aula didattica nel cortile delle scuole elementari e nuove giostre nei parchi di due quartieri residenziali.
Fonte: Il Resto del Carlino

MONTELUPO FIORENTINO (FI), WRITERS IN AZIONE PER DIPINGERE LE TORRETTE
Venerdì 7 settembre writers di fama nazionale arriveranno a Montelupo Fiorentino (FI) per ridipingere le torrette:  l’evento “Fool Park” si terrà dalle ore 18 ed è promosso da Comune, Auser, Cooperativa Indaco.  L’8 e il 9 settembre si terrà invece “Movesocial”, iniziativa dedicata al mondo del volontariato promossa da Cesvot.
Il programma e le finalità delle due iniziative saranno illustrate in una conferenza stampa prevista per mercoledì 5 settembre alle ore 12.00 presso la sede dell’Unione dei comuni Empolese – Valdelsa, piazza della Vittoria.
Parteciperanno Andrea Pannelli, presidente delegazione Cesvot Empoli, Simone Focardi, assessore all’associazionismo del comune di Montelupo Fiorentino, Simone Londi, assessore alle politiche giovanili del comune di Montelupo Fiorentino, Tania Mariotti / Mattia Cutolo, cooperativa Indaco, Annalisa Nozzoli, associazione Auser.

GALLARATE, CORSO BASE DI SCACCHI
Auser Insieme Gallarate organizza un corso per imparare a giocare a scacchi. Il corso è gratuito e aperto a tutti. Il corso si svolgerà a cadenza settimanale, tutti i giovedì, per un totale di 8 lezioni. Prima lezione giovedì 13 settembre Appuntamento alle ore 20.45. Il corso sarà tenuto da Paolo Collaro, istruttore della federazione scacchistica italiana.
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni rivolgersi direttamente alla segreteria di Auser Gallarate oppure ai seguenti contatti: 0331701069 / 0331771055 – auserinsiemegallarate@gmail.com

BORGOMANERO (NO), FESTA DI FINE ESTATE
Il Comune di Borgomanero assessorati alle politiche sociali e l’Auser, organizzano la Festa di fine estate dal titolo “Terre e storie italiane sullo sfondo dell’Agogna”. Giochi, balli, canti e una merenda da gustare insieme, l’iniziativa è gratuita e aperta a tutta la cittadinanza e prende lo spunto dal corso d’argilla tenutosi lo scorso giugno presso il centro comunale.  L’evento si terrà giovedì 30 agosto alle ore 15.00 presso il parco comunale di Villa Zanetta.

SCAFATI (SA), LA DENUNCIA DI AUSER E SPI CGIL CONTRO IL DEGRADO
Si sono unite le voci di Auser e Spi Cgil di Scafati per lanciare l’allarme sulle difficili condizioni di vita di molti cittadini anziani e sollecitare interventi adeguati da parte degli amministratori. “Continuiamo a ricevere appelli drammatici dai nostri iscritti, che, disperati, si rivolgono a noi per sollecitare interventi da parte della nostra Amministrazione Comunale sottolineando l’enorme disagio causato dalla totale assenza delle condizioni minime di vita nella nostra città” – si legge nella nota di Auser e Spi Cgil.  “Ormai a Scafati viviamo in condizioni da terzo mondo. Non è più garantita la sicurezza dei cittadini e non sono più garantite le condizioni minime sanitarie sia a livello di strutture che a livello ambientale. Non sono garantiti, inoltre, i servizi e l’opportunità di una decente vita sociale all’interno della città – si legge nella nota di Auser e Spi Cgil – E’ noto a tutti il disagio provocato, soprattutto nelle ore serali, dalla totale assenza di illuminazione su quasi tutto il territorio comunale”. Ancora si legge: “Le strutture di tempo libero e sociali sono state abbandonate al loro destino. La Villa Comunale, chiusa, ormai versa in uno stato di abbandono da far piangere, impedendo, di fatto, l’utilizzo dell’unico polmone verde giacente nella nostra cinta urbana e oltretutto impedisce a tanti anziani, famiglie e persone semplici di utilizzarla anche per una semplice passeggiata. Dei Parchi giochi allestiti negli ultimi anni non v’è più traccia. A tutti questi ritardi e a queste assenze noi diciamo no! La gente è stanca, delusa, sconfitta e sta subendo umiliazioni oltre ogni inimmaginabile tolleranza. Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni che riteniamo colpevoli del degrado in cui versa la nostra città”.
Fonte: puntoagronews.it

RAVENNA, “TUTTI I BAMBINI E LE BAMBINE VANNO A SCUOLA!”
Torna anche quest’anno a Ravenna  l’iniziativa di solidarietà “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola!”, promossa dal Tavolo delle Solidarietà con il coordinamento dell’assessorato ai Servizi sociali e il supporto di diverse associazioni sul territorio tra cui l’Auser, per permettere alle famiglie in difficoltà di mandare a scuola i propri figli con un corredo scolastico completo e adeguato. La modalità è simile a quella della colletta alimentare:  sabato 1 settembre, dalle 10 alle 18, davanti ad alcuni supermercati della città e in alcune località del forese, i volontari impegnati nell’iniziativa inviteranno i clienti ad acquistare e donare articoli di cancelleria. Hanno aderito anche alcune cartolerie. I supermercati, all’esterno dei quali saranno presenti i volontari, sono: Conad La Fontana , Galilei e Bassette, Famila Argirocastro e Faentina, a cui si aggiungeranno sabato 1 settembre anche Conad Sant’Alberto, San Pietro in Vincoli, San Zaccaria, Piangipane, Porto Fuori e Punta Marina. Sabato 8 settembre nell’ambito del progetto di Coop Alleanza 3.0 ‘Una mano per la scuola’ la raccolta verrà effettuata all’ Extra Coop Centro Esp, Coop Teodora e Coop Faentina.
Nel dettaglio gli articoli che si richiede di donare sono: maxi quaderni con e senza margini, copertine per quadernoni (rosse, blu, verdi e gialle), raccoglitori ad anelli e buste con occhielli, ricambi fogli, cartelline con elastico, pastelli (scatole da 12), pennarelli a punta fine, matite, gomme, temperini, penne (blu, nere e rosse), colla stick, evidenziatori, album da disegno, diari, compassi, goniometri, righe, righelli e squadre, forbici con la punta arrotondata. Il progetto è iniziato alla fine dell’anno scolastico presso gli Istituti comprensivi con la donazione di zaini e grembiuli usati, rimessi poi a nuovo dalle sarte volontarie di Auser. La raccolta di zaini e grembiuli prosegue: chi lo desidera può portarli al Centro di ascolto diocesano della Caritas (piazza Duomo 13) dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12. Il materiale raccolto verrà distribuito alle famiglie su indicazione dei servizi sociali, presso i locali messi a disposizione dall’Opera di Santa Teresa. Altre cartolerie che avessero intenzione di partecipare possono contattare l’ufficio Volontariato del Comune di Ravenna al numero 0544 482348.
Fonte: Il Resto del Carlino

CHIUSI (SI),  UN NUOVO AUTOMEZZO COMPLETAMENTE GRATUITO PER I SERVIZI SOCIOSANITARI
E’ stato presentato nei giorni scorsi, il progetto Muoversi & Non Solo organizzato dall’azienda Eventi Sociali in collaborazione con l’Auser di Chiusi Scalo e con il sostegno del Comune della Città di Chiusi. Grazie a questa iniziativa l’associazione Auser riceverà un Fiat Doblò completamente attrezzato anche per il trasporto di persone con difficoltà motorie. Nello specifico l’automezzo sarà dotato di una pedana elettroidraulica per il sollevamento delle sedie a rotelle oltre ad avere sedili ergonomici e un defibrillatore a bordo. Tutte le spese relative all’automezzo  saranno sostenute per quattro anni dall’azienda Eventi Sociali che, quindi, permetterà all’Auser di Chiusi Scalo di avere un nuovo automezzo completamente gratuito. I volontari dell’Auser potranno utilizzare il Fiat Doblò per ogni tipo di servizio sociosanitario; dalla visita medica fino all’accompagnare una persona a fare la spesa oppure a vedere le partite del nipote allo stadio.

DOSIMO (CR), SINDACO E VOLONTARI DIPINGONO LA SCUOLA
A Dosimo (CR) aule scolastiche rimesse a nuovo dalle persone del paese: pennelli alla mano e guidati dal sindaco Fabrizio Superti i volontari dell’Auser hanno infatti ridipinto le strutture della scuola primaria di Dosimo. Pazienza, dedizione e disponibilità. Sono anche stati acquistati nuovi banchi. Al suono della prima campanella i bambini troveranno così una scuola più moderna e sicura. L’opera dei volontari si inserisce infatti nel più ampio progetto di riqualificazione della scuola promosso dal Comune.
Fonte: La Provincia

SAVARNA (RA), UN MURALES DEDICATO A DANTE
È approdato per il secondo anno consecutivo al centro culturale ricreativo Auser “La Pioppa” di Savarna, il progetto Lavori in comune  che coinvolge i ragazzi delle scuole superiori, dai 14 ai 19 anni, in esperienze di volontariato estive della durata di 5 giorni. Sono moltissimi i percorsi attivati ogni anno tra ambiente, arte, educazione, creatività e visione della città, ognuno di essi prevede la presenza di un animatore professionista/tutor che segue i ragazzi sia per la breve preparazione, sia durante lo svolgimento del progetto. Al termine dell’esperienza i ragazzi partecipanti ottengono un attestato di frequenza valido per i crediti formativi scolastici. Il progetto è attivo dal 2012 e per l’estate 2018 sono stati messi in opera 55 laboratori diversi, alcuni di questi vengono replicati per tutta l’estate, quindi i turni per i ragazzi sono più di un centinaio. Per il primo anno si è registrato il tutto esaurito con un boom di 750 iscritti. A Savarna i ragazzi di Lavori in comune sono tornati ad abbellire le pareti del centro. Quest’anno, sempre in accordo con i volontari Auser che gestiscono “La Pioppa” si è voluto partecipare alle prossime celebrazioni per i Settecento anni della morte di Dante, rappresentando i versi di Dante del l canto XXVI dell’Inferno, «Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza».

AUSER RAVENNA SALUTA I “PICCOLI AMBASCIATORI DI PACE” SAHARAWI
Mancavano 4 giorni alla partenza e avevano contato 105 granchi e 9 meduse. Non avevano mai visto nulla di tutto ciò i nove bimbi saharawi (3 femmine e 6 maschi) che hanno soggiornato a Casal Borsetti dal 13 al 24 agosto insieme a Baba, il loro accompagnatore, nell’ambito del progetto Regionale “Ambasciatori di Pace”, che grazie ad Auser Ravenna, Comune di Ravenna e Associazione Kabara Lagdaf, torna per il terzo anno consecutivo.
Al soggiorno “marittimo” sono stati dedicati gli ultimi giorni dei 2 mesi passati in Italia; prima il gruppo ha visitato Campo Galliano (MO), Castelfranco Emilia (MO), Tavagnacco (UD) e Medolla (MO), in ognuna di queste località hanno trovato volontari che si sono occupati di loro, a Casal Borsetti è stata Auser Ravenna a coordinare tutti. Questi viaggi, ogni anno, permettono a gruppi diversi di bambini di uscire dai campi profughi saharawi, nella quasi totalità dei casi per la prima volta, facendoli sfuggire a temperature estive che a volte superano i 50 gradi e permettendo loro di vedere cose che non hanno mai visto (una piscina, il mare, l’erba, le piante, …) e di mangiare alimenti che normalmente non hanno la possibilità di mangiare; nel corso di questi viaggi i bambini vengono sottoposti a diversi esami clinici anche perché, se non sono stati soggetti a particolari patologie, è molto probabile che non siano mai stati visitati in vita loro. Il terzo importante obiettivo di questi viaggi è quello di mostrare al mondo l’esistenza di questo popolo, di raccontare la loro storia e la loro voglia di riscatto, la loro lotta pacifica per rientrare nei territori che sono stati sottratti da più di 30 anni, costringendoli a vivere di aiuti umanitari in luoghi ostili alla stessa vita.
Sul sito di Auser Ravenna le foto e i video realizzati durante il soggiorno.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

LUCCA, TORNA LA SUMMER SCHOOL CNV/FVP: COME REAGIRE AL RANCORE POPULISTA CON LA “PEDAGOGIA DEL BENE”
Il titolo è “Vox populi – Per una pedagogia del bene e un rimedio al rancore”: così la tradizionale Summer School promossa sulle colline lucchesi dal Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione (Fvp) mette sotto la lente i temi più caldi del dibattito contemporaneo, proponendo letture profonde e utili a chi opera nel terzo settore e non solo. L’appuntamento è alla Villa del Seminario di Arliano (Lucca) dal 7 al 9 settembre. Tanti i relatori in programma che forniranno la loro visione sui temi che il Cnv e la Fvp propongono. Il seminario residenziale di formazione civile è diventato un appuntamento di riferimento per la rete allargata del Cnv, per riflettere in maniera approfondita sulle tendenze sociali più rilevanti, anticipare i temi caldi dell’anno sociale che si sta aprendo, iniziare ad individuare i temi più rilevanti per costruire l’edizione successiva del Festival Italiano del Volontariato.
Il via ai lavori venerdì 7 settembre alle 16.30 con la prima sessione “Stare insieme, fare insieme: la scelta etica nella società del risentimento”.
Sabato 8 settembre dalle 9 la seconda sessione “Gli strumenti del democratico: il dialogo sui valori e la comunicazione delle idee”. La terza sessione avrà come tema “Illuminare le strade, percorsi pedagogici sport, educazione, cultura della solidarietà”.
Per l’edizione 2018 della Summer School Cnv/Fvp è previsto anche un programma opzionale dedicato a Lucca e i suoi artisti.
Info e iscrizioni: Centro Nazionale per il Volontariato, tel. 0583 419500, fax 0583 1809906, cnv@centrovolontariato.it. Info e programma su www. centrovolontariato.it.

È NATO IN TOSCANA IL CENTRO REGIONALE PER L’ACCESSIBILITÀ
Si chiama CRA, ovvero Centro Regionale per l’Accessibilità, e ha sostituito in Toscana il CRID (Centro Regionale per l’Informazione e la Documentazione sulla Disabilità). Gode di finanziamenti specifici per una serie di attività che vanno dal supporto per il coordinamento e l’attuazione delle politiche regionali in tema di disabilità, alla promozione di iniziative sul territorio per diffondere la cultura dell’accessibilità e dell’inclusione. E tra le altre iniziative vi è anche la consulenza alle famiglie di persone con disabilità, ai Comuni e ad altri Enti Pubblici
Fonte: superando.it


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU