Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 23 – 13 giugno 2018

Scritto da
13 giugno 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 23 – mercoledì 13 giugno 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

ANCONA, SALUTE, DIRITTI, CONOSCENZA, LE DONNE EUROPEE E L’INVECCHIAMENTO ATTIVO. CONFERENZA INTERNAZIONALE
“Conoscenza, Diritti, partecipazione. L’approccio delle donne all’Invecchiamento attivo in Italia e in Europa”, è il titolo della Conferenza internazionale promossa da  Auser Nazionale e Auser Marche, in collaborazione con la Rete europea della Donne anziane, OWN Europee, con la partecipazione di AGE Platform Europe e con il patrocinio dell’Osservatorio Pari Opportunità della Regione Marche. L’evento si terrà il 20 giugno ad Ancona presso l’Hotel Europa Via Sentino 3, dalle ore 9.00 alle 16.30. Tratterà temi che riguardano l’apprendimento permanente e i diritti, la salute delle donne nel corso della vita, la partecipazione, l’approccio delle donne alla società ed il dialogo intergenerazionale e multiculturale. Sono tematiche trattate dall’Osservatorio Pari Opportunità e Politiche di Genere di Auser e che in alcuni territori sono già state approfondite, il Convegno sarà  l’occasione per avere un confronto con una visione europea sulla figura della “donna anziana”.
Prenderanno la parola, fra le altre, Manuela Carloni presidente Auser Marche, Daniela Barbaresi segretaria Cgil Marche, Aurora Ferraro Segretaria Spi Marche, Patrizia Mattioli Auser Nazionale, Meri Marziali, consigliera pari opportunità  Regione Marche, Marco Socci ricercatore Inrca di Ancona.  Nella seconda parte della mattinata alle ore 11,15 Maria Teresa Marziali di Auser Marche si confronterà con alcune rappresentati europee di Germania, Olanda, Ungheria e Gran Bretagna,  della Rete Own e Age Platform. I temi riguardanti la salute, i diritti e l’apprendimento permanente verranno affrontati in specifici laboratori. Conclusioni di Lella Brambilla, Presidenza Nazionale Auser.

UNA RETE DI 300 NONNI VOLONTARI PER AIUTARE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ E CONTRASTARE LA POVERTÀ EDUCATIVA MINORILE. A FIRENZE PRESENTATO IL PROGETTO
300 nonni volontari, mille bambini da 0 a 6 anni, 16 fra comuni e frazioni e 4 regioni: Lombardia, Toscana, Umbria e Basilicata. Sono i  numeri del progetto “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali” capofila Auser Lombardia che prende ufficialmente avvio.  E’ stato presentato a Firenze all’Istituto degli Innocenti il 6 giugno, nel convegno “pochi bambini ma tanti nonni: un’opportunità contro le povertà educative”.  Il progetto è realizzato nell’ambito del bando per la prima infanzia affidato per la gestione da Fondazione con il Sud all’Impresa Sociale  “Con i bambini”. Questa grande rete di Nonni Volontari, con il loro bagaglio di esperienza e voglia di mettersi in gioco, darà una mano  concreta a tante famiglie che si trovano in difficoltà, famiglie fragili che spesso vivono in territori dove i servizi scarseggiano. Tutti seguiranno adeguati corsi di formazione e diventeranno a loro volta “nonni leader” in modo tale da trasferire ad altri nonni l’esperienza e diventando così dei veri e propri moltiplicatori di solidarietà.
Con l’aiuto dei nonni volontari i bambini e i loro genitori potranno contare su un accesso ai servizi del territorio più ampio e flessibile con forme di prolungamento dell’orario; i nonni potranno accompagnare i bambini a scuola o al nido. Verranno realizzati spazi gioco e attività di laboratorio in cui le risorse dei volontari Auser potranno affiancare il personale educativo già coinvolto. Le sedi Auser verranno utilizzate per accogliere, informare, creare comunità, organizzare momenti di formazione, informazione sulle tematiche inerenti la cura e la crescita del bambino. Saranno, inoltre, luoghi in cui condividere laboratori e momenti di festa.  Tutti gli interventi saranno finalizzati a  contrastare l’isolamento socio culturale e la povertà educativa delle famiglie e a prevenire il rischio di deprivazione dei bambini.
Per info: www.auser.it

TORNA LA PASTA ANTIMAFIA CHE AIUTA GLI ANZIANI. DALL’ESTATE FINO ALL’AUTUNNO BANCHETTI AUSER IN PIAZZA CON LA PASTA DELLA LEGALITÀ DI   LIBERA TERRA.
I volontari Auser saranno presenti con centinaia di banchetti in numerose piazze italiane, da giugno fino all’autunno 2018, con confezioni di pasta molto speciale. Una pasta buona due volte perché unisce il sapore della legalità con quello della solidarietà. Penna rigate, caserecce e rigatoni sono i tre tipo di pasta corta di Libera Terra, prodotta con il lavoro delle cooperative nei terreni confiscati alle mafie, che verranno distribuiti dai volontari Auser. I fondi raccolti serviranno per sostenere progetti e servizi in aiuto degli anziani soli e le attività del Filo d’Argento Auser il telefono amico degli anziani.
“Fatti di un’altra pasta”, questo il titolo della campagna Auser 2018,  è un evento itinerante che attraverserà tutta l’Italia per i prossimi sei mesi, con banchetti in piazza, eventi, feste, presenza in fiere ed iniziative locali.  I volontari Auser incontreranno i cittadini offrendo loro la “pasta antimafia che aiuta gli anziani”, un’occasione per regalare un sorriso ad un anziano solo, e compiere un gesto di grande valore etico di impegno civile  contro tutte le mafie, per la giustizia e la legalità.
Da quasi 30  anni la rete Auser è impegnata a restituire  la speranza a migliaia di anziani soli. Il Filo d’Argento Auser è dotato di un  numero Verde Nazionale gratuito (800-995988),  attivo tutto l’anno festivi compresi dalle 8 alle 20 e di punti d’ascolto presenti in tutte le regioni.
Nel 2016 sono state assistite più di 302mila persone in tutta Italia. I volontari impegnati nell’aiuto alla persona sono quasi 17mila, sono più di 23milioni i chilometri percorsi per sostegno alla mobilità e accompagnamento ai servizi. Il  totale degli interventi svolti supera  1 milione e 555mila (dati tratti dall’ultimo Bilancio Sociale Auser ).

FIRENZE: PREMIO FILO D’ARGENTO, MARAINI, STAINO, ZEFFIRELLI E OLIVIERO TOSCANI FRA LE PERSONALITA’ CHE RICEVERANNO LA MEDAGLIA “FIORENZA”
Mercoledì 13 giugno alle 15.30 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio si terrà la 22^ edizione del Premio Filo d’Argento, manifestazione promossa dall’Associazione Auser Volontariato Toscana con l’Assessorato al Welfare e Sanità del Comune di Firenze.
Interverranno l’assessore Sara Funaro, la presidente della Commissione Cultura di Palazzo Vecchio Maria Federica Giuliani, il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, la Presidente dell’Auser Regionale Simonetta Bessi e Lella Brambilla della presidenza nazionale dell’Auser.
Riceveranno la medaglia in bronzo “Fiorenza”, realizzata dal maestro Roberto Ciabani, la scrittrice Dacia Maraini, il vignettista e giornalista Sergio Staino, il regista Franco Zeffirelli, l’andrologo Lamberto Boranga ex portiere della Fiorentina anni Sessanta, il fotografo Oliviero Toscani, il dottor Carlo Pepi noto alle cronache come implacabile scopritore di falsi d’arte, la stilista Regina Schrecker, il presidente dell’associazione allenatori Renzo Ulivieri, monsignor Timothy Verdon direttore del Museo dell’Opera del Duomo e i cinque componenti del Rebel JJ Rousers, Oscar Gazzarrini, Paolo Maranghi, Nando Albini, Pierluigi Lapi e Alberto Ferrarese.
Un riconoscimento per l’attività svolta andrà ai volontari dell’Auser Roberto Ciampi e Ortelia Castellani. La manifestazione sarà presentata dal giornalista Fabrizio Borghini.

BOLOGNA, INVECCHIARE CON DIGNITA’, PERCORSO DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO ABUSI E VIOLENZE
In occasione della Giornata mondiale contro l’abuso dell’anziano, venerdì 15 giugno, alle ore 15 presso la Sala Consiliare “Cesare Masina” del Quartiere Navile, in via Saliceto 3/20 a Bologna, è in programma il seminario “Realtà e sfide della terza età”. L’appuntamento è la terza tappa di un percorso di sensibilizzazione e approfondimento del fenomeno dell’abuso sugli anziani nell’ambito del progetto “Realtà e sfide della terza età: vivere con dignità, cura e rispetto dei diritti umani”, avviato nel 2016 da Auser Bologna e dal settore di Medicina Legale del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Bologna in collaborazione con numerosi partner del territorio e presentato per la prima volta alla città il 15 giugno 2017. Dal 2018 l’esperienza viene riproposta nei Quartieri in quanto le risorse territoriali, la collettività e la coesione sociale sono elementi fondamentali per prevenire e contrastare il fenomeno, basti pensare che uno dei fattori di rischio principale per la persona anziana è dato dall’isolamento sociale. Nei molteplici interventi in programma si parlerà in particolare di possibili situazioni di abuso in ambiente domestico, dei luoghi della socialità come strumento di prevenzione e contrasto, delle iniziative a tutela delle persone anziane, di buone pratiche come il protocollo per la sicurezza degli anziani vittime di truffe e furti, di sfide della longevità e di nuovi paradigmi per i modelli di cura degli anziani non autosufficienti, di rispetto e dignità della persona anziana. All’interno della sede del Quartiere verrà anche allestita la mostra fotografica “…Non mi dispiace invecchiare” a cura di Antonietta Albanelli, Giulia Barini, Maria Orecchia e Massimo Stefani, parte integrante del progetto e ideata per trasmettere una cultura che favorisca la solidarietà intergenerazionale, fondamentale per prevenire e contrastare il fenomeno, nonché una visione dell’età anziana nel pieno godimento dei propri diritti, dei propri valori e della propria dignità.
Per info: auseremiliaromagna.it

VILLASANTA (MB), AUSER COOP E COMUNE INSIEME CONTRO L’ISOLAMENTO SOCIALE
Un accordo tra Coop, Auser e Comune per la spesa a domicilio degli anziani grazie al progetto «2 mani in più», avviato sperimentalmente qualche mese fa. Obiettivo: aiutare con la scorta domestica chi non è più autosufficiente. Tutti coloro che sono interessati al piano possono telefonare al centro di ascolto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 (al numero verde 800995988 o al numero 039.2785242 con il cellulare). I volontari di Auser sono a disposizione anche per recapitare a casa la spesa fatta dallo stesso anziano lasciata in custodia alle cassiere della Coop. Un’opportunità per coloro che possono uscire di casa per raggiungere il punto vendita, fare una passeggiata, scegliere la merce personalmente e scambiare quattro chiacchiere, ma che avrebbero difficoltà a portare a casa pesanti contenitori. Lo scopo è quello di contrastare l’isolamento sociale. I costi del trasporto sono sostenuti da Coop Lombardia. Mentre il Comune si impegna a raccogliere le adesioni dei residenti.
Fonte: Il Giorno

PRATO, COMBATTERE LA SOLITUDINE DEGLI ANZIANI
La solitudine degli anziani: è questa una delle emergenze emerse nelle prime tre settimane di apertura del Centro di prevenzione ed educazione alla salute allestito al centro Ventrone di San Giusto a Prato. Si tratta di un centro di ascolto e punto di riferimento per anziani e non solo che abitano a San Giusto e dintorni istituito dall’Auser di Prato insieme al Comune e alla Società della salute. E già con il primo problema emerso, strettamente di carattere sociale, la struttura di prevenzione, che funziona a costo zero e grazie all’impegno del volontariato Auser, guarda avanti alle possibili iniziative da mettere in campo a sostegno della popolazione. «Il servizio resta aperto due giorni alla settimana, il martedì e il giovedì dalle 9.30 alle 12 – spiega Andrea Cambi, presidente dell’Auser territoriale – I cittadini troveranno due medici e due infermieri in pensione, Antonio Potenza e Alessandro Balzani, che hanno dato la loro disponibilità al progetto. Non vogliamo fornire nessun tipo di servizio sanitario, ma un supporto di tipo informativo». L’assessore Luigi Biancalani sottolinea lo spirito del nuovo sportello: «Il nostro interesse è quello di investire sul concetto di prevenzione ed educazione alla salute, ovvero pensiamo ad un intervento di tipo non sanitario che può aiutare i cittadini in difficoltà. Al centro Ventrone vengono già svolte una serie di attività che riguardano varie tipologie di persone.
Il protocollo stabilisce che Auser, avvalendosi di propri volontari o professionalità esterne individuate per specifici ruoli, utilizzi uno spazio all’interno del centro sociale di via delle Gardenie numero 77 per svolgere un’attività di orientamento e di indirizzo agli stili di vita, all’alimentazione, alle malattie croniche, alle ludopatie e alle dipendenze. Che Auser, Comune e Società della salute abbiano interceatto una necessità presente sul territorio lo dimostra il fatto che in appena tre settimane, si sono rivolte al punto di ascolto una trentina di persone. Non è escluso che in un futuro vicino, l’esperienza si possa replicare anche in altri quartieri cittadini.
Fonte: La Nazione

SAN LORENZO IN CAMPO (PU), AUSER DONA ALLA SCUOLA UNA COLLANA DI LIBRI D’ARTE
Cresce l’associazione Auser Solidarietà di San Lorenzo in Campo (PU),  e si ampliano i servizi offerti. Aiuto e sostegno a chi più ha bisogno, collaborando con l’amministrazione comunale, iniziative sociali e culturali, dalla colonia per anziani a concerti per i giovani. L’ennesima pagina lodevole, l’associazione l’ha scritta donando alla scuola primaria la collana di libri Art’e. All’incontro, insieme al presidente Terenzio Del Moro hanno partecipato diversi esponenti del direttivo e il sindaco Davide Dellonti. E’ stata l’occasione per ricordare Paola Storoni, scomparsa l’anno scorso, fondatrice e presidente per tanti anni dell’associazione.
«Un bellissimo momento – evidenzia Del Moro – e un grande piacere donare questa collana alla scuola, grazie alla sensibilità di Simona, figlia di Paola. Un ricordo della nostra presidente, anche con una targa, grande appassionata di arte e cultura. Un dono per la crescita culturale degli alunni». Un altro dono è invece per tutta la comunità: l’associazione ha acquistato da poco un mezzo di trasporto, attrezzato anche per disabili: «E’ fondamentale per i nostri servizi, possiamo trasportarci chiunque ne abbia bisogno, dai disabili a chi ha problemi di deambulazione, il tutto a costo zero. Viene utilizzato anche per accompagnare quattro bambini a scuola. La collaborazione con l’amministrazione è ottima, insieme si cerca di dare risposte tempestive a chi ha bisogno».
Fonte: Corriere Adriatico

SCARLINO (GR), TORNANO LE ATTIVITA’ ESTIVE PER I BAMBINI
Tornano le attività estive per i bambini a Scarlino (GR). Si tratta di un’attività giornaliera prevalentemente all’aperto con iniziative rivolte alla conoscenza del territorio, della cultura e dell’ambiente del Comune di Scarlino. Il servizio è articolato in due turni di una settimana ciascuno (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 circa) e comprende la consumazione di un pasto e il servizio di trasporto. Sono ammessi minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, che saranno divisi in due progetti diversi: dai 3 ai 6 anni presso il centro Auser Puntone dal 23 al 27 luglio e dal 30 luglio al 3 agosto. Dai 6 ai 14 anni sempre al Auser Puntone dal 9 al 13 luglio e dal 16 al 20 luglio. I residenti nel Comune di Scarlino hanno la priorità, solo in caso di disponibilità di posti saranno inseriti i bambini residenti nei comuni limitrofi. I moduli di iscrizione sono disponibili sul sito del Comune www. comune.scarlino.gr.it o negli uffici comunali. L’attività verrà realizzata solo con la presenza di un minimo di cinque partecipanti. Le domande di iscrizione dovranno essere presentate entro il 22 giugno ai servizi socio educativi del Comune di Scarlino. Info: 0566/ 38529.
Fonte: Il Tirreno

BENEVENTO, ALLA SCOPERTA DEL CUORE DELL’ANZIANO
Presso l’Auser di Benevento interventi formativi e informativi diretti al target della terza età attraverso laboratori esperienziali ed incontri mensili su varie tematiche sanitarie nell’ambito di un Protocollo di intesa con la ASL . Gioved’ 14 giugno alle ore 18 presso la sala conferenze del Centro Servizi per il Volontariato Cantieri di Gratuità, in viale Mellusi 68, si  terrà l’ultimo incontro, prima della pausa estiva con il Dr. Vincenzo Morante, Responsabile di Branca di Cardiologia dell’ASL di Benevento, sul tema: “Il cuore dell’anziano, prospettive e qualità di vita”.

CANTU’, EVENTO DEDICATO A PIERO CALAMANDREI
Venerdì 15 giugno presso l’aula magna del  liceo scientifico E.Fermi di Cantù, alle ore 21.00, si terrà l’evento  “Piero Calamandrei: in difesa di Danilo Dolci” a cura di Christian Poggioni, introduzione e commento del prof. Mario Porro.  La serata, atto conclusivo dell’anno scolastico e delle iniziative dell’Università popolare Auser, prevede la lettura del discorso che Piero Calamandrei, uno dei padri costituenti, tenne in difesa di Danilo Dolci, accusato di aver promosso iniziative contro la disoccupazione nella Sicilia del 1956.   Il discorso si richiama al valore e al significato che la Costituzione attribuisce al lavoro. Nell’occasione verrà ricordata la figura di Luciano Acquarone,  presidente dell’Auser Canturium  recentemente scomparso.

MESTRE, FESTA DEL CIRCOLO AUSER RIONE PERTINI
Grande partecipazione alla festa del circolo auser “insieme l’anziano con noi” del rione Pertini di Mestre che si è svolta lo scorso 8  giugno. Dal torneo di Burraco alla cena con tutte le associazioni del quartiere: il comitato di quartiere Pertini, il circolo Corpus Domini, e l’Auser. Ha concluso la giornata l’esibizione del coro della voga veneta diretto dal maestro Bovolenta, e tutti a cantare.

LASTRA A SIGNA (FI), LE SARTORIE DELLA SOLIDARIETA’ SI INCONTRANO
La riunione annuale delle sartorie della solidarietà, si terrà il prossimo 20 giugno alle ore 10.00 presso il circolo Arci Le Due strade di Lastra a Signa. Parteciperanno le decine di volontarie che con ago e filo cuciono solidarietà e partecipano a numerose progetti di aiuto internazionali. Si parlerà di riforma del terzo settore e si farà il punto su nuove attività e idee da mettere in campo. Ma soprattutto si starà insieme, in una giornata di condivisione e amicizia.
Per info: Giovanni Forconi 340-6329712.

LARINO (CB), INAUGURATO IL NUOVO CENTRO SOCIALE AUSER, FRA LE PRIME ATTIVITA’ UNO SPORTELLO CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE
Ha aperto i battenti a Larino, il centro aggregativo di Auser, nuovo di zecca, in via Cicerone ed è stata sottoscritta con il Comune una apposita convenzione. Un luogo dove incontrarsi, scambiarsi esperienze, partecipare a corsi e attività, un punto di riferimento per tutta la comunità.  Fra le attività previste presso il Centro, l’istituzione di uno Sportello di volontariato dedicato alle pari opportunità e al contrasto alla violenza di genere.
Fonte: Molise Network

PERUGIA, INVECCHIARE ATTIVA…MENTE
“Invecchiare attiva..mente un pomeriggio insieme fra natura e scienza” è il titolo dell’evento promosso dall’Auser Media Valle del Tevere che si terrà il prossimo 16 giugno presso il Centro Mola Casanova a partire dalle 15.30. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Auser  “Invecchiare attiva…mente per se stessi, per l’ambiente, per la società: stili di vita per la filosofia del Ben-Essere”.
Si apre con un intervento di un medico nutrizionista che parlerà di salute e alimentazione, si procede con una visita guidata all’antico Molino Gamboni.  Il parco Mola Casanova è un sito dedicato alla sostenibilità ambientale. È costituito dagli edifici ricavati dal restauro dell’antico “molino Gamboni” un mulino ad acqua del 1500 alimentato dal fiume Tevere. Oggi vi è stata realizzata una centrale idroelettrica ed un parco a tema basato sulla cultura delle energie rinnovabili e della salvaguardia ambientale soprattutto del eco sistema locale. Il parco è di proprietà pubblica ma gestito da una società formata da giovani tecnici.
Hanno collaborato i centri socio culturali di Perugia (Europa di Pontevalleceppi; Il Tevere di Ponte Felcino; CSC di VillaPitignano; Arci Casa del Diavolo) con Auser  Alta Umbria.

TREIA (MC), UN SOLSTIZIO D’ESTATE PER PENSARE AL BIOLOGICO E ALLA CULTURA CONTADINA
Un solstizio d’estate biologico e all’insegna dell’arte e della natura. Lo organizza l’Auser Treia (MC) insieme al Comune ed altre associazioni per il 23 e 24 giugno 2018, un “Collettivo bioregionale Ecologista”. Si comincia sabato 23 giugno  con una escursione all’antica Torre d’avvistamento Pitino, si prosegue domenica 24 con laboratori culinari con prodotti biologici del territorio, degustazioni, esposizione e mercatino di prodotti tipici e un momento di riflessione sulla cultura contadina con foto, video  e una rassegna di poesie e musiche della tradizione.
Per info e adesioni: auser.treia@gmail.com tel. 0733-216293.

SASSARI, UNA SERATA PER RICORDARE IL PASSATO
Serata speciale giovedì 14 alle ore 17 all’Auser “Monserrato Rizzeddu” di Sassari: la sede di via Parigi sarà aperta a tutti gli abitanti del quartiere per ricordare con foto, diapositive e brevi relazioni e aneddoti, com’era il quartiere Montelepre Rizzeddu Monserrato nel secolo scorso, più precisamente negli anni ’50 e, com’è ora, 18 anni dopo l’inizio del terzo millennio. Introdurrà la serata il maestro Giuseppe Sassu con una relazione “da Rizzeddu a Latte Dolce”. Seguirà la narrazione del maestro elementare Giuseppe Mura che, nel “capannone comando” ha insegnato a centinaia di bambine e bambini gli strumento della lettura e della scrittura, per tanti anche i valori propri sia dell’educazione che del comportamento. Bruno Casu, ex assessore all’urbanistica di quel tempo, illustrerà tutte le peripezie legate alla lottizzazione dell’intero quartiere di Monserrato, oggi con merito, fra i migliori della città. La narrazione del passato verrà chiusa da Carlo Pellizzaro, presidente onorario dell’Auser e autore del libro Rizzeddu Monserrato, ieri e oggi, 1936-2009. L’interessante serata rievocativa del passato sarà chiusa con un rinfresco offerto dall’Auser a tutti i soci, ai loro amici e a tutti i convenuti.
Fonte: La Nuova Sardegna

LUCCA, UN CONCERTO PER FINIRE IN BELLEZZA
Auser Lucca Insieme promuove la seconda edizione di “Voci di Lucca”, un evento musicale e artistico per festeggiare l’anno sociale e tutte le attività portate avanti dal Circolo Culturale Auser. L’appuntamento è fissato per  domenica 17 giugno alle ore 21,15  a Lucca nella Sala dell’affresco nel complesso di S. Micheletto.

MACERATA, PREMIAZIONE DEL CONCORSO “IL TEMPO, LA STORIA, LE NOSTRE STORIE”
Si è tenuta il 6 Giugno la premiazione della terza edizione del Concorso “Il Tempo, la Storia, le Nostre Storie” organizzato dallo Spi Cgil, Auser e Anpi di Macerata e con il patrocinio del Comune di Recanati. “L’Auser da sempre ha sostenuto con convinzione questa iniziativa – ha dichiarato il Presidente provinciale Antonio Marcucci – perché ne condivide il carattere culturale e sociale. L’iniziativa è nata con l’intento di portare alla luce tante vicende ancora inedite che riguardano il periodo della II Guerra Mondiale e la Resistenza nel nostro territorio. E’ opportuno che le molte microstorie che sono state tramandate solo a voce da familiari ed amici, trovino un “deposito” prima che il tempo le cancelli”.
Partita in sordina, negli ultimi anni ha saputo coinvolgere singoli cittadini ed Istituti scolastici, raccogliendo decine e decine di avvenimenti del territorio, legati per lo più al periodo della Resistenza.  L’Edizione del Concorso di questo anno si è svolta in due parti: al mattino al Teatro Persiani si è svolta  la presentazione del Concorso con  il saluto del Sindaco Fiordomo e  l’intervento del Presidente Regionale Auser Manuela Carloni. Quindi la premiazione che ha visto tra i partecipanti al concorso anche il Circolo “Auser del Mare” di Civitanova Marche. Lucia Rossi della Segreteria nazionale dello SPI-CGIL ha concluso i lavori della mattinata. Nel pomeriggio si è tenuta la presentazione del libro “Dita di dama” scritto da Chiara Ingrao. Si tratta di un’opera che ricostruisce come il lavoro delle donne ha contribuito non solo a sostenere la famiglia e l’economia del Paese, ma è stato per così dire l’incubatrice dell’evoluzione del ruolo femminile nella società e, quindi, del suo cambiamento. La trama di questo libro ha dato spunto anche ad alcune performances teatrali messe in scena al “Persiani” da Laura Pozone.
Per info: Auser Volontariato Territoriale di Macerata Via Garibaldi 77 62100 Macerata Tel. 0733 234886  macerata.auser@marche.cgi.it

SAN GIMIGNANO (SI), CENTO RITRATTI DI CENTENARI TOSCANI
Una mostra di ritratti d cento i centenari toscani, uomini e donne che hanno compiuto e superato il secolo di vita, testimoni delle Guerre Mondiali e di tanti avvenimenti. Si può visitare a San Gimignano dal 14 giugno fino al 1 luglio. La mostra nasce dal libro fotografico “ritratti di centenari toscani” realizzato da Giuseppe Della Maria che verrà presentato il 14 giugno in occasione dell’inaugurazione della mostra alle ore 18.30. L’iniziativa è organizzata da Auser in collaborazione con il Comune di San Gimignano.


 Emergenza Estate

Il PIANO CALDO DEL COMUNE DI RAVENNA IN AIUTO DEGLI OVER 80
La Consulta del Volontariato di Ravenna per il progetto “Emergenza caldo”, promosso dai piani di zona del Comune di Ravenna, contatta telefonicamente gli anziani ultra ottantenni per impostare una relazione di contrasto alla solitudine e chiedere se nelle loro abitazioni hanno misure di protezione contro il caldo. L’elenco è fornito dai medici di medicina generale.

AUSER  NOI CI SIAMO DI BOVALINO (RC) APERTI PER FERIE
Estate di solidarietà per il Circolo Auser “Noi ci siamo” di Bovalino che sarà “aperto per ferie” per tutto il periodo. “Seguiamo molte persone disabili di tutte le età – sottolinea il presidente Antonio Pecorella –  con la chiusura dei centri riabilitativi e delle scuole, queste persone, con forti disagi fisici e mentali, rischierebbero di rimanere reclusi all’interno delle mura domestiche 24 ore al giorno. Due volte a settimana organizziamo con questi ragazzi delle attività ludico ricreative, accompagniamo al mare con i nostri volontari gli anziani e i disabili con la speciale sedia job che abbiamo ricevuto in dono. Quest’’anno inoltre regaleremo alla comunità di Bovalino dei sassi decorati a mano dai nostri ragazzi, serviranno per abbellire le aiuole del paese.

TAVARNELLE BARBERINO (FI): DAL SUCCESSO DELLE ESCURSIONI PRIMAVERILI AL PROGRAMMA DI “E…STATE INSIEME A NOI”
Con una serata all’Osservatorio astronomico polivalente del Chianti, sono terminate il  6 giugno le gite turistico culturali primaverili organizzate da Auser volontariato Tavarnelle e Barberino (FI). Tutte hanno raccolto moltissimo entusiasmo e sono state molto partecipate. Sono state meta di visita località come il Castello dell’Acciaiolo a Scandicci, il museo del Vetro e la Collegiata a Empoli, la Stamperia Braille a Firenze, le Cantine del Marchese Antinori, il Museo degli Innocenti, il Consorzio LaMMA (CNR) dove è stato illustrato come si costruiscono le previsioni del tempo. Inoltre gita fuori regione per un fine settimana diverso  a Padova con visita anche ad alcune ville lungo il fiume Brenta. Ora si prepara la nuova edizione di “E….state insieme a noi!!”, con un fitto programma di attività di socializzazione e intrattenimento per trascorrere al meglio la lunga estate. Il 10 giugno intanto è già partito il  primo gruppo per le “Vacanze insieme 2018″.

BOLZANO, ESTATE DA BRIVIDO
Anche per quest’anno Comune di Bolzano, Azienda Servizi Sociali e una rete di associazioni cittadine hanno definito un piano di intervento, già operativo, per promuovere e sostenere azioni di prevenzione, aiuto e ascolto rivolte alle persone anziane per affrontare le possibili ondate di calore estive. L’estate infatti può portare qualche difficoltà, che, oltre al caldo, può essere aggravata dalla discontinuità dei riferimenti familiari e sociali, che possono venir meno durante le vacanze. E’ stato presentato nei giorni scorsi il programma “Un estate da brivido 2018”. L’iniziativa, giunta alla dodicesima edizione, prevede l’attivazione del numero emergenza anziani 366 588 90 66 per essere orientati in caso si sia alla ricerca di un po’ di refrigerio nelle torride giornate estive. Aderiscono al piano di intervento alcune associazioni che mettono a disposizione durante il periodo estivo (15 giugno – 15 settembre) locali climatizzati e attività di intrattenimento con possibilità di fare nuove amicizie. Si tratta di: ADA, Associazione Diritti Anziani, via Torino 70, Tel. 0471 923075 (dalle 8.30 alle 12.30; escluso il sabato e la domenica); Club della Visitazione, locali climatizzati attivati presso la Chiesa Regina Pacis (accesso dal piazzale), Tel. 339 2019766; escluso la domenica) e Centro AUSER, piazza Don Bosco 1/A, Tel. 0471 200588 (sala climatizzata – 8.30-12.30 14.30-18.00; escluso il sabato e la domenica). Il servizio, va ricordato, è gratuito. Nel caso in cui le temperature dovessero farsi torride, anche il centro di degenza Villa Europa, in via Milano 147, metterà a disposizione locali e spazi opportunamente climatizzati. Saranno organizzate interessanti iniziative d’intrattenimento e vi sarà la possibilità di consumare il pasto di mezzogiorno (servizio a pagamento) e di essere idratati adeguatamente. A Villa Europa i servizi offerti saranno attivati, in collaborazione con Unitalsi nei fine settimana, solo in presenza di ondate di calore, certificate di livello 2 dal Sistema operativo nazionale e di previsione, di cui verrà data comunicazione a mezzo stampa il giorno precedente del verificarsi dell’evento. Il numero di telefono emergenza anziani a cui rivolgersi anche per utilizzare un servizio di trasporto gratuito da e per Villa Europa, gestito in collaborazione con la Croce Rossa è sempre il 366 588 90 66. Riferimento rimane in ogni caso il medico di famiglia o, in caso di urgenza, il servizio di pronto intervento del 112.
Fonte: Alto Adige


 Anziani e dintorni

MILANO, TRE INCONTRI CON POSTE ITALIANE DEDICATI AGLI ANZIANI: RISPARMI, SALUTE E ABITARE I TEMI AFFRONTATI
Milano Sei l’Altro con la cooperativa Spazio Aperto Servizi e la collaborazione di Poste Italiane dà il via all’iniziativa “Pensiamoci Ora”, tre workshop rivolti ai lavoratori di Poste Italiane e ai cittadini, in cui verranno affrontate tre sfere fondamentali della vita di ciascuno – le spese e i risparmi, la salute, l’abitare – ambiti che con una programmazione efficace possono portare un grande miglioramento nella vita di una persona anziana e dei suoi cari.
Ogni workshop sarà suddiviso in due parti: la prima di informazione e sensibilizzazione, attraverso la condivisione di esperienze e pratiche di ispirazione, la seconda di co-progettazione di servizi innovativi per la terza età, attraverso un approccio laboratoriale. I workshop saranno rivolti sia ai cittadini di Milano, sia ai lavoratori di Poste Italiane.
Il primo appuntamento si è tenuto l’11 giugno sul tema dei risparmi, il secondo è in programma il 27 giugno e riguarda il benessere, infine il terzo  fissato per il 6 luglio verterà sulla tema dell’adeguata soluzione abitativa, coniugando i vantaggi di una crescente aspettativa di vita con il desiderio di socialità e di sostegno reciproco. La parte di co-progettazione prevede un confronto sui diversi modelli di coabitazione di persone anziane e/o di condivisione dei servizi che evidenzi i punti di forza, le debolezze e gli aspetti potenziabili, nell’ottica di sviluppare comunità più coese, più vissute e relazionali. Gli incontri, tutti gratuiti, si tengono presso le Poste Italiane, Via Santa Maria Segreta, 3, Milano.

DA REGIONE VENETO PIANO TRIENNALE PER L’INVECCHIAMENTO ATTIVO
L’85 per cento degli ultracinquantacinquenni del Veneto gode di buona salute ed è in forze. Fa leva su questo dato epidemiologico e sul trend demografico che vede attualmente in Veneto 155 over 65 ogni 100 giovani -destinati a diventare 240 tra quarant’anni – il primo piano regionale per l’invecchiamento attivo, messo a punto dalla Giunta regionale del Veneto. Il piano, ora all’attenzione del Consiglio per la definitiva approvazione, disegna le strategie per valorizzare la ‘terza’ e la ‘quarta’ età come risorsa per la società veneta, declinando in obiettivi e interventi le finalità della legge regionale n.23/2017 “Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo”. “L’aspettativa di vita continua ad aumentare grazie a un migliore approccio sanitario e ai progressi della scienza – evidenzia l’assessore regionale al Sociale – e l’invecchiamento non coincide più solo con una condizione di fragilità e di non autosufficienza. Il piano intende valorizzare una fascia sempre più numerosa di popolazione che dispone di ‘tempo liberato dal lavoro’ e che, quindi, può essere attivamente partecipe, offrire disponibilità, trasferire ai giovani professionalità e competenze, essere protagonista della vita sociale, civile e culturale”. Destinatari del piano sono i comuni, le Ulss, i centri servizi e le strutture residenziali, scuole e università, associazioni e il più vasto mondo del non profit: tutti potranno concorrere, elaborando progetti e sostenendo iniziative già in atto, a promuovere il coinvolgimento diretto dei cittadini ‘meno giovani’ e a stimolarne forme di impegno e di valorizzazione. La dotazione finanziaria del piano ammonta ad un milione di euro, riservato per il 15 per cento a iniziative rivolte alla salute e all’autonomia, e per il restante 85 per cento dedicato a favorire la partecipazione sociale. Tre, infatti, le linee di intervento previste dal piano: la salute e il benessere; l’occupazione e la formazione per chi è ancora nel mercato del lavoro; e, infine, la partecipazione attiva alla vita della comunità.
Fonte: Ufficio stampa Regione Veneto

FOGGIA, CAMPAGNA DELLA POLIZIA CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI
Non si arresta l’ondata di truffe che, negli ultimi mesi, vede come vittime molti anziani foggiani. Pertanto, a distanza di due anni, la Questura di Foggia rilancia la campagna “Non siete soli #chiamatecisempre”. L’esigenza nasce dalla necessità di sensibilizzare ulteriormente gli anziani, che oggi giorno sono sempre più esposti a inganni e raggiri da parte di persone senza scrupoli che, con una scusa, si introducono nelle loro abitazioni. A tal fine, si ripropongono gli spot prodotti ad hoc dalla Polizia di Stato, che lanciano un semplice e preciso messaggio agli anziani: diffidate degli estranei e chiamate la Polizia. Nelle ultime settimane, infatti, si stanno registrando diversi casi in cui gli anziani vengono avvicinati e raggirati, pertanto con questa comunicazione si intende sensibilizzare oltre i diretti interessati, i parenti prossimi degli anziani a istruire i propri cari: non aprire la porta a sconosciuti, chiudere la conversazione telefonica quando contattati da persone estranee e, se avvicinati da persone sconosciute per strada, allertare subito la Polizia, che se chiamata per tempo può intervenire ed identificare i malintenzionati, in modo da evitare la consumazione del reato.
Fonte: Foggia Today

GENOVA ALLA PORTATA DI DISABILI E ANZIANI
Un vademecum del turismo “per tutti” che possa aiutare chi ha difficoltà di movimento, dalle persone con disabilità, agli anziani, a chi porta un passeggino, a districarsi tra le bellezze di Genova attraverso luoghi accessibili a tutti. È questo l’obiettivo di “TeAforALL” un sito web, nato dalla collaborazione tra TeA, Turismo e Ambiente, e coop La Cruna, che aveva gestito “Terre di mare” il servizio per il turismo senza barriere, per offrire informazioni per turisti e genovesi su tutte le tematiche legate all’accessibilità.  L’avvio del portale è stato anche l’occasione per presentare l’associazione attraverso un convegno “Marginale sarà lei” che ha voluto focalizzare l’attenzione a quelle aree della città, come le zone verdi, ancora poco valorizzate dai flussi turistici.
Fonte: genova24.it


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

“LONG LIFE WELFARE”. IN FUNZIONE IL PORTALE CHE RENDE LA PREVIDENZA PIÙ ACCESSIBILE
Al via il portale del progetto “Long Life Welfare”, attuato da Anolf, Anteas e Centro Studi e Ricerche Idos con il finanziamento della Fondazione con il Sud, in sei regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Sul portale saranno disponibili i materiali formativi sulla previdenza sociale destinati ai corsisti che si sono iscritti alla Formazione a Distanza (FAD), le schede socio-statistiche riguardanti le regioni interessate dal progetto e alcuni approfondimenti in materia di immigrazione in Italia. Saranno pubblicate 12 schede dedicate agli aspetti più importanti del sistema italiano di sicurezza sociale: dalla contribuzione e dalle prestazioni pensionistiche, contributive e a carattere assistenziale, alle numerose prestazioni a carattere temporaneo (malattia, maternità, disoccupazione, cassa integrazione), al caso specifico degli addetti ai servizi familiari, la categoria più numerosa tra gli immigrati. La metodologia didattica prevede più livelli: ciascuna scheda verrà presentata anche attraverso una video-lezione e un percorso semplificato in power point. Tra i materiali a disposizione degli utenti, anche un ricco indirizzario delle organizzazioni (pubbliche e/o del privato sociale) presenti in ciascuna regione affinché i volontari interessati sappiano a chi rivolgersi sul territorio per ulteriori approfondimenti. A conclusione del percorso formativo, le diverse centinaia di “volontari della previdenza” potranno acquisire una piccola biblioteca specializzata e ricevere un attestato di partecipazione.
Per informazioni o iscrizioni: Tel. 068543387 www.longlifewelfare.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU