Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 22 – 6 giugno 2018

Scritto da
6 giugno 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 22 – mercoledì 6 giugno 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

A FIRENZE LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CHE CREA LA RETE DEI NONNI DI COMUNITA’ CONTRO LE POVERTA’ EDUCATIVE
Creare una rete di “Nonne e nonni di comunità” per dare supporto alle genitorialità fragili e valorizzare le risorse che i nonni volontari Auser possono offrire, soprattutto in territori dove i servizi scarseggiano e povertà educativa ed economica si sommano. È l’obiettivo del progetto promosso da Auser Lombardia “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali” realizzato nell’ambito del bando per la prima infanzia affidato per la gestione da Fondazione con il Sud all’Impresa Sociale  “Con i bambini” , la presentazione oggi a Firenze presso l’Istituto degli Innocenti salone Brunelleschi dalle ore 10.00 alle 13.30.
Il progetto della durata di 3 anni, coinvolge quattro regioni: Lombardia, Toscana, Umbria e Basilicata e una vasta rete di partner tra cui oltre Auser Lombardia, Auser Toscana, Auser Umbria, Auser Basilicata, Università Bicocca di Milano, Università di Firenze, la Fondazione Asilo Mariuccia di Milano, l’Istituto degli innocenti di Firenze, Comuni e cooperative sociali.
Per info: auser.it

DA AUSER VENETO 150 ZAINI PER I BAMBINI DI PIEVE TORINA (MC)
Centocinquanta zainetti pieni di quaderni, matite colorate e altro materiale didattico, sono stati consegnati in dono dall’Auser Veneto ai bambini della scuola primaria di Pieve Torina (MC), comune marchigiano fra i più colpiti dal terremoto del 2016. La consegna si è svolta martedì 5 giugno alla presenza del presidente nazionale Enzo Costa, della presidente di Auser Veneto Maria Gallo e di Manuela Carloni presidente di Auser Marche. Una giornata di festa e di gioia per i bambini che potranno cominciare il nuovo anno scolastico con uno zainetto nuovo di zecca.
Dopo tanta devastazione i bambini di Pieve Torina hanno potuto frequentare questo anno scolastico in una scuola nuova di zecca, frutto della solidarietà di tante organizzazioni, fra queste anche Auser che ha donato 125mila euro frutto della raccolta fondi nazionale.

PIEMONTE, FESTA DEI PONY DELLA SOLIDARIETA’
Per tutto l’anno fra un compito a casa e una interrogazione a scuola, centinaia di giovani studenti piemontesi hanno donato un po’ del loro tempo per far sentire un anziano meno solo. Sono i Pony della Solidarietà Auser, un progetto che prosegue ormai da diversi anni con la collaborazione e il sostegno della Compagnia di San Paolo. Il prossimo 11 luglio a Cigliano presso le piscine Jolly dalle 10 alle 17, si terrà una giornata di festa dedicata a questi giovani volontari, organizzata da Auser Piemonte. Sarà l’occasione per augurarsi buone vacanze e darsi appuntamento al prossimo anno scolastico. Per la presidenza nazionale parteciperà all’iniziativa Lella Brambilla.

FIRENZE, LA LONGEVITA’ SI CONQUISTA
Non è solo buona sorte o il risultato del progresso scientifico, una vita lunga e in buona salute è e resterà una conquista personale. La prevenzione può essere una buona alleata proteggendo la dalla fragilità e aiutando a contrastare malattie particolarmente temibili nella terza età.
Italia Longeva – la rete nazionale di ricerca sull’invecchiamento e la longevità –  riunirà a Firenze il prossimo 12 giugno, cittadini, istituzioni ed esperti per discutere di questi temi in un pomeriggio di salute e cultura. L’iniziativa si svolge in collaborazione con Auser Nazionale.
Appuntamento  alle ore 15.30 presso la Sala delle Feste di Palazzo Bastogi in via Cavour 18
Per info: www.italialongeva.it

REGGIO EMILIA, IN CAMPO CONTRO L’EMERGENZA CALDO
Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature torna l’iniziativa pensata dal Comune di Reggio Emilia, dall’Ausl e Asp che promuovono un piano di azioni rivolte alle persone anziane sole che rimangono in città nei giorni più caldi dell’anno. Proprio gli anziani, infatti, rientrano nel piano di intervento Emergenza caldo, che sarà attivo da lunedì 4 a domenica 14 settembre 2018, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 da lunedì a venerdì; dalle 8 alle 18 il sabato e la domenica. Il piano prevede l’attivazione del centro di ascolto telefonico, che risponde al numero 0522 320666, per aiutare le persone che rimangono in città nei giorni più caldi e che possono avere bisogno d’assistenza, informazioni generiche sui servizi offerti o anche solo di scambiare due parole al telefono. L’iniziativa è stata pensata in collaborazione con Auser, Emmaus, Croce verde, Croce rossa, le Infermiere volontarie cri, il Coordinamento provinciale dei centri sociali, Fcr e i Comuni del distretto di Reggio Emilia.
Fonte: Il Resto del Carlino

PARMA, SCATTA IL “PIANO CALDO”
Numeri utili, attivi h24, per raccogliere le segnalazioni degli anziani, locandine con tutti i consigli utili per difendersi dal caldo; monitoraggio degli anziani soli, tramite anche i medici di famiglia, collaborazione con il volontariato a supporto dei servizi: con l’arrivo dell’estate e delle possibili ondate di gran caldo scatta anche quest’anno il Piano Caldo a protezione della popolazione anziana.
Il Distretto di Parma, composto dai Comuni di Parma (capofila), Colorno, Mezzani, Sorbolo e Torrile e dall’Ausl di Parma, in collaborazione con l’Aou, alza dunque la soglia di attenzione nei confronti degli anziani, che più di altri possono subire gli inconvenienti della stagione estiva.
Come ogni anno e in linea con quanto previsto dalla Regione Emilia – Romagna, sono state predisposte una serie di misure, concordate a livello distrettuale, per prevenire e alleviare i disagi che le forti ondate di calore possono causare agli anziani.
Grazie alla collaborazione dell’Assistenza Pubblica di Parma e di Colorno e della Croce Rossa di Sorbolo, si sono attivati anche quest’anno, fino al 15 settembre, numeri telefonici ai quali gli anziani possono telefonare 24 ore su 24 compresi i giorni festivi.
Gli anziani del Comune di Parma hanno a disposizione il numero verde 800.977995, quelli dei Comuni di Colorno, Torrile e Mezzani possono rivolgersi all’Assistenza Pubblica di Colorno al numero 0521.815583, quelli di Sorbolo alla Croce Rossa di Sorbolo al numero 0521.697019. A questi numeri di riferimento rispondono operatori volontari che provvedono a segnalare ai servizi competenti le singole situazioni o ad attivare, se necessario, un intervento d’urgenza.
Anche quest’anno importanti realtà del volontariato, tra cui Auser, garantiscono la collaborazione con i Servizi per fornire interventi di supporto agli anziani soli, soprattutto per il disbrigo delle pratiche della vita quotidiana.
Fonte: La Repubblica

ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE AUSER VALLE D’AOSTA
Pino Cariati è il nuovo presidente regionale Auser Valle d’Aosta è stato eletto dall’Assemblea nei giorni scorsi e subentra a Katya Foletto che  ha augurato buon lavoro al suo successore e ha auspicato che “questo rinnovo delle cariche dia un nuovo impulso al ruolo dell’Auser nel territorio valdostano per rilanciare le attività dell’associazione”.  All’assemblea ha preso parte  anche il presidente nazionale Enzo Costa che ha colto l’occasione per evidenziare l’importanza di questa associazione in Valle d’Aosta: “in Valle è necessario rilanciare l’Auser in modo che vengano valorizzati gli anziani (e non solo). Bisogna promuovere anche le attività di aggregazione e di socializzazione. Azioni necessarie queste per vincere la solitudine di molte persone. Ecco perché è necessario implementare le iniziative culturali, ludiche e di sostegno proprio per contrastare l’emarginazione. Occorre aggregare, mettere insieme le persone, interpretando i loro bisogni e dare loro un punto di riferimento certo per poter socializzare”.
La sede dell’Auser  si trova ad Aosta in via Giorgio Elter 6. I giorni di apertura sono il martedì, il mercoledì e il giovedì dalle 9.30 alle 11.30. Tra le attività in programma ci sono la costituzione di un coro Auser e il pranzo sociale per la campagna di tesseramento 2018, che si svolgerà l’8 giugno.

AUSER PROVINCIALE VERONA HA ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE
E’ Pietro Carradore il nuovo presidente di Auser provinciale Verona, subentra a Maria Gallo che si è dimessa e guida ora l’Auser regionale Veneto. L’elezione si è svolta lo scorso 28 maggio  presso il Circolo Auser di Villafranca di Verona nell’ambito del Comitato Direttivo. Carradore ha guidato in precedenza i circoli auser di San Bonifacio e Colognola ai Colli. La platea ha tributato alla Presidente uscente Maria Gallo il proprio ringraziamento per il lavoro svolto e al nuovo Presidente gli auguri di continuare sulla strada intrapresa, ampliando e incrementando il lavoro iniziato e finora svolto da Maria Gallo.

MARMIROLO (MN), LA BIBLIOTECA APERTA A TUTTI PER SCAMBIARE I LIBRI
Per tutti i bambini di Marmirolo (MN)  è arrivata la Little Free Library. Di cosa si tratta? È una piccola libreria, che sta dentro tutta in una piccola casetta di legno che si trova all’Auser, aperta a tutti e gratuita che funziona tramite lo scambio di libri. Una regola sola per il suo funzionamento: libro che prendi, libro che doni. Insomma, scambio libero e gratuito di volumi, per mettere in circolo il sapere e la sete di avventure. Le cassette di legno contengono collezioni di libri in continuo cambiamento. I libri possono essere presi e depositati da chiunque. Ogni cassetta ha un codice che la rende visibile su Google Maps, in una rete creata dal fondatore per catalogare tutte le casette esistenti nel mondo. La Little Free Library è un’organizzazione onlus e il presupposto è creare momenti di partecipazione intorno ai libri, promuovere la lettura, diffondere lo spirito di comunità. Questa è la prima casetta di Marmirolo, iniziativa in collaborazione tra l’amministrazione, l’Auser La Torre e “Una Corte … Tante storie”.
Fonte: Gazzetta di Mantova

MEL (BL), CONCERTO D’ORGANO SOLIDALE
Si terrà a Mel il prossimo 9 giugno dalle ore 20.30 presso la Parrocchiale di Santa Maria Annunziata, un concerto d’organo promosso dall’Auser provinciale di Belluno ed organizzato dal Circolo Auser “Il Sole” di Mel, entrambi presieduti da Verena Dall’Omo.
Il concerto ha per sottotitolo “note solidali”. Le canne d’organo sono la rappresentazione simbolica di quella solidarietà che sta alla base  dell’operato di Auser. I volontari dei 21 Circoli bellunesi che giornalmente  prestano il loro tempo in aiuto e supporto ad anziani, disabili e alle persone più fragili svolgendo un servizio sociale di grande importanza per le comunità locali, sono invece la rappresentazione tangibile della solidarietà Auser.
Il concerto di sabato nella settecentesca Arcipretale di Mel, vedrà protagonista l’organista Fiorenzo Mori.

AUSER VITERBO COMMEMORA LA DONNA RIMASTA SCONOSCIUTA
Il prossimo 8 giugno una delegazione di Auser Viterbo deporrà una corona di fiori ai piedi della lapide di piazza Gramsci. E’ la lapide che  ai piedi delle mura, incastonata in un masso di peperino ricorda un episodio della rappresaglia tedesca contro inermi cittadini. In quel luogo, l’8 giugno 1944, vennero trucidate tre persone. Due erano uomini: di loro la lapide riporta il nome.  La terza era una donna, “una donna  rimasta sconosciuta”. Nessuno ha mai saputo chi fosse quella donna. Di lei è certo solo l’epilogo tragico, analogo a quello di migliaia di donne rimaste sconosciute. Auser Viterbo da quattro anni commemora quell’episodio per ricordare tragedie dimenticate e a monito di tragedie attuali. Appuntamento l’8 giugno 2018 in piazza Gramsci alle ore 9.30.

VOGHERA (PV), ARRIVA IL “GIARDINO DELLA MEMORIA”
Dopo il progetto Metrominuto, pensato per promuovere la mobilità a piedi in città, arriva a Voghera (PV) il “Giardino della memoria”, realizzato per migliorare il benessere psicofisico. La presentazione dell’area verde si è svolta nei giorni scorsi  all’Auser di Voghera di via Famiglia Cignoli, al termine di una camminata. L’inaugurazione arriva in occasione della MoveWeek, l’iniziativa europea che ha lo scopo di sensibilizzare circa l’importanza che l’attività motoria può avere sulla salute. Il Giardino della Memoria di Auser darà la possibilità di unire il benessere mentale a quello fisico e sarà un percorso immerso nel verde, lungo il quale saranno esposti 10 pannelli che riporteranno diversi esercizi per allenare la memoria.
Fonte: La Provincia Pavese

CASERTA, “LA QUALITÀ DELLA VITA IN TERRA DI LAVORO”
Un incontro pubblico nato per mettere a confronto le idee di un gruppo di giovani, che hanno raccolto testimonianze sul campo, e di persone che hanno vissuto in pieno la storia del territorio negli ultimi decenni. Da questo scontro generazionale si proverà a ricavare un bilancio sulla “Qualità della vita in Terra di Lavoro, ieri e oggi”, fissato per mercoledì 7 giugno alle ore 16.00 presso la Sala Convegni della Enoteca Provinciale di Caserta in via C. Battisti 48 (c/o Coldiretti).
Alcuni giovani protagonisti delle attività del Laboratorio di partecipazione “Live in Italy” (che è  luogo di ascolto e di incontro nella Città di giovani e cittadini, per promuovere azioni di coesione sociale e di cittadinanza attiva) presenteranno spunti da racconti e narrazioni raccolti di recente su come si vive nel casertano oggi.
I loro racconti faranno da contrappunto generazionale ad alcune testimonianze di protagonisti della vita politica e sociale di Terra di Lavoro: Antonio Crispi, già Segretario Regionale CGIL; Mario Luise, autore del volume “Fiume narrante”, già sindaco di Castel Volturno, Rosa Piccolo, Auser Caserta.
Fonte: casertaweb.com

TAGLIO DI PO (RO), IL CONTRIBUTO DI AUSER PER IL PARCO DELLA LEGALITA’
L’Auser di Taglio di Po (RO) ha contribuito alla realizzazione del Progetto Parco della legalità, una porzione del Parco Perla, donando al Comune di Taglio di Po, l’arredo costituito da tre panche – gazebo e l’insegna di intitolazione all’ingresso del parco.
I ragazzi delle classi 1B e 1C dell’Istituto comprensivo, all’interno del Progetto organizzato dalla Fondazione Caponnetto che porta i giovani a diventare cittadini responsabili e attivi. Per questo motivo il luogo da loro prescelto ha preso il nome di Parco della Legalità – Antonino Caponnetto. Ritenendo che gli scopi di questo progetto siano di alto valore morale in quanto fanno acquisire ai giovani la consapevolezza che i beni, i servizi pubblici e anche il patrimonio paesaggistico siano una dote collettiva e, che bisogna impedirne il degrado, l’Auser con questa donazione ha voluto rispondere in maniera concreta alle loro aspettative. In questo modo i giovani diventeranno delle vere sentinelle della legalità.
«I volontari dell’Auser – ha detto la presidente Monica Moretti -, che ogni giorno mettono il loro tempo al servizio della comunità, con questo dono, hanno voluto offrire a questi giovani, un’opportunità per stare insieme in maniera civile ed umana, favorendo l’ascolto, l’accoglienza, il riconoscimento e la reciprocità. È di loro l’impegno di conservare questo dono, con una partecipazione attiva e nel rispetto della legalità».
Fonte: Il Gazzettino

MASSA LOMBARDA (RA), LE SCUOLE INCONTRANO IL VOLONTARIATO
In occasione delle feste di fine anno delle scuole primarie “Quadri” e “Torchi” di Massa Lombarda, l’Amministrazione comunale ha consegnato un riconoscimento ai volontari Auser, mente i volontari della Pro Loco hanno consegnato le borse di studio per l’acquisto del materiale didattico.
“Auser e Pro Loco, a diverso titolo, sono due realtà fondamentali per la comunità scolastica massese – ha dichiarato il sindaco Daniele Bassi – Con il loro impegno aiutano tutti noi a promuovere quotidianamente sul nostro territorio la cultura della solidarietà”.
Auser è impegnata ogni giorno nelle attività di pre-scuola e nella sorveglianza all‘entrata e uscita dei plessi; i volontari supportano inoltre il percorso di educazione stradale che ogni anno gli agenti di Polizia municipale della Bassa Romagna strutturano per i ragazzi delle classi quinte. Infatti, in occasione della consegna dei patentini che si è svolta lo scorso 7 maggio all’interno Città dei bambini, Auser ha consegnato a tutti gli alunni delle quinte una maglietta simbolo del percorso di educazione stradale. Alla presenza del sindaco Daniele Bassi, della vicesindaco con delega alle Politiche educative Carolina Ghiselli e del presidente di Auser Angelo Guardigli, i volontari sono saliti sul palco delle feste scolastiche per ricevere il meritato tributo.
Fonte: Ravenna Today

AUSER BOLOGNA HA PRESENTATO IL SUO BILANCIO SOCIALE
50 gruppi territoriali, 44 Comuni, 6 distretti, 4248 soci di cui 3213 volontari attivi, circa 600.000 interventi effettuati nel corso del 2017, quasi 2 milioni e 900 mila chilometri percorsi per il trasporto sociale; 3796 anziani che hanno beneficiato delle varie attività, 750 disabili, 870 minori, oltre alle numerose attività rivolte alla comunità e numericamente non quantificabili; tra i volontari il 49% ha un’età compresa tra 60 e 74 anni, il 26% supera i 75 anni, il 53% sono donne e il 47% sono uomini. Sono solo alcuni numeri del Bilancio sociale 2017 di Auser Bologna, presentato lo scorso 28 maggio. Una giornata di lavori e di dibattiti, che ha visto susseguirsi numerosi ospiti degli enti locali, del mondo del sindacato e dell’associazionismo, per discutere insieme delle sfide della terza età e di una società sempre più complessa. E proprio “Insieme nelle sfide” è il titolo scelto per questa edizione del Bilancio sociale: “uno strumento di lavoro indispensabile – ha spiegato Sergio Lodi, il nuovo presidente di Auser Bologna – per fare conoscere la sostanza vera del nostro impegno. Farla conoscere prima di tutto ai nostri volontari, poi a tutti coloro che ci sono intorno, dalle amministrazioni pubbliche, agli enti economici, al mondo dell’associazionismo, alla politica, ai cittadini. Occorre necessariamente riuscire a condividere che se non si sviluppa e si mantiene alta e vitale l’economia sociale del Terzo settore, il benessere sociale o ‘welfare’ si degrada”. Il presidente nazionale Enzo Costa è intervenuto alla presentazione ed ha evidenziato come sia necessario “passare a un nuovo modello che è quello del welfare di comunità, dove soggetti diversi possono diventare complementari per la ricerca di nuovi volontari e per portare avanti i valori di giustizia sociale. Auser è sempre in campo per provare a risolvere alcuni problemi attuali come il sentirsi sicuri nel proprio territorio, ricreare reti di prossimità, avere la possibilità di invecchiare nel proprio domicilio e potere uscire di casa senza barriere architettoniche, colmare il vuoto relazionale che si viene a creare quando una persona termina l’età lavorativa, ecc. Ma abbiamo bisogno di volontari e di rispetto per il mondo del volontariato”.
Per info: auserbologna.it

ALLA SCOPERTA DELLE STELLE CON L’AUSER DI PESCHIERA BORROMEO (MI)
Tutti a naso all’aria per scoprire fascino e mistero del cielo stellato, e in tanti hanno accolto l’invito di Auser Peschiera (MI), associazione attivissima nel campo della cultura e della voglia di “mettersi in gioco”, a partecipare alla penultima lezione, letteralmente “sul campo” del ciclo dedicato all’astronomia tenuto dagli appassionati del Gruppo Astrofili di Rozzano. In una serata fortunatamente limpida il parco di via Pablo Neruda si è trasformato in punto di osservazione con tanti curiosi, adulti ma anche molti bimbi, che si sono dati il cambio ai telescopi messi a disposizione dal gruppo rozzanese, da anni impegnato a diffondere la conoscenza della volta celeste, dei suoi segreti e delle sue curiosità. I potenti telescopi sono stati puntati sulla Luna, alla scoperta di crateri e sistemi montuosi e mari dai nomi suggestivi, ma anche Venere e Giove, con le sue quattro lune, sono stati oggetto di osservazioni, domande e spiegazioni. I più fortunati sono riusciti a cogliere anche l’eclissi di Io, una delle lune di Giove. La serata si è poi conclusa con un omaggio luminoso che ha visto bambini ed adulti lanciare lanterne colorate, scie luminose che si sono idealmente unite alle stelle appena osservate.
Fonte:  Il Cittadino di Lodi

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), I 50 DEL SESSANTOTTO
Si è tenuta il 29 maggio scorso, l’iniziativa organizzata dall’Auser di Castellammare – Gragnano, “Una storia non finita – 1948/1968/2018”. Un momento di ricordo e memoria a 70 anni dalla Costituzione e 50 dal Sessantotto, un momento per percorrere e collegare idealmente cosa lega le ventuno donne che hanno contribuito a scrivere la Costituzione, le lotte per l’emancipazione messi in campo dalle donne nel ’68 e i nostri giorni. Iniziativa promossa dall’Auser nazionale e che si sta diffondendo nei vari territori.
Dopo il saluto del presidente del Circolo Intercomunale della Legalità, Giuseppe Cuomo, che ha ospitato l’evento, ha introdotto i lavori Giovanna Massafra dell’Auser di Castellammare.
Alcuni cenni sulle finalità e gli scopi dell’associazione improntate, attraverso il volontariato, sulla solidarietà sociale capace di rispondere ai bisogni degli anziani, delle famiglie e delle fasce di cittadini più in difficoltà.
Un’associazione anche pronta e disponibile a mettere in campo problematiche a sostegno della cultura della legalità, proposte per combattere le tante solitudini che coinvolgono soprattutto gli anziani adoperandosi nel contempo a valorizzare le loro preziose esperienze e far crescere il ruolo attivo all’interno della società.
Un cenno sul ruolo delle donne, di solito messo in seconda fila e sottovalutato, durante la Resistenza con qualche cenno su quanto si sono attivate le donne stabiesi, per giungere al primo importante anniversario, l’entrata in vigore della Costituzione. A parlarne Maria Antonietta Selvaggio, già ricercatrice in sociologia presso l’Università di Salerno, che ha posto l’accento su gli articoli contenuti nell’importante documento che le ventuno donne hanno voluto inserire.
A seguire l’intervento di Erminia Tommasini, già dirigente comunale; che ha raccontato un pezzo del ’68, con alcuni ricordi della propria esperienza. Vilma Nicolini, responsabile nazionale dell’Osservatorio Pari Opportunità dell’Auser, ha fotografato la situazione attuale che vede le donne unico collante fra le varie situazioni, ma anche le uniche in campo all’interno delle rivoluzioni in atto. Ha concluso con l’invito alle donne dell’Auser di contribuire con il loro impegno a cambiare questo paese.
L’evento si è concluso con la proiezione del cortometraggio “Una storia non finita – Le donne e il ‘68”, con le testimonianze delle volontarie Auser.

UN NUOVO MEZZO PER AUSER PISTOIA
Un nuovo mezzo a disposizione dell’Auser Filo d’Argento di Pistoia. Si tratta di un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto dei cittadini anziani, disabili o in stato di necessità. «Avere un mezzo di trasporto per noi ha un valore inestimabile e sarà utilizzato nei vari centri sociali e nel progetto di solidarietà del Comune di Pistoia – ci spiega Vladimiro Lucchesi, presidente dell’Auser Filo d’argento – Ogni giorno, infatti, ci sono persone anziane in difficoltà per gli spostamenti più semplici che non hanno la possibilità di gestire in autonomia questi servizi, per questo motivo si rivolgono a noi per avere un aiuto nel trasporto, il quale prevede solo una piccola offerta come aiuto per sostenere le spese». L’acquisto del nuovo mezzo è stato possibile grazie i «Progetti del cuore». Fra i sostenitori anche Annalisa Minetti.
Fonte: La Nazione

CIVITAVECCHIA (RM): MOSTRA DI FOTOGRAFIA, ESPONGONO GLI ALLIEVI
Giovedì 7 giugno alle ore 18.00, presso la Sede Culturale Auser in Via Giusti 22, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica a cura dell’ Associazione  Cinefotografica Civitavecchiese. La mostra si protrarrà fino al 15 giugno con i seguenti orari: mattino dalle 10.30 alle 12.00; pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30. Tra gli altri, saranno esposti i lavori effettuati dagli allievi dei corsi di fotografia da poco terminati.


 Anziani e dintorni

ANCONA, UN EXPO MEETING DEDICATO ALL’INVECCHIAMENTO E ALLA LONGEVITA’
La Fondazione Marche organizza ad Ancona, dal 21 al 23 giugno 2018, un convegno a valenza internazionale sul tema dell’innovazione legata all’anzianità.
Il contesto è quello dell’aumento in media di 6 anni, negli ultimi decenni, dell’aspettativa di vita in tutto il mondo, con l’Europa che è uno dei continenti che sta invecchiando più velocemente. Gli ultimi dati Istat decretano che  l’Italia è sul gradino più alto del podio, come paese più vecchio d’Europa e nel mondo è secondo solo al Giappone.
Secondo l’opinione degli organizzatori, questi cambiamenti demografici rappresentano reali opportunità di sviluppo, crescita economica ed investimenti che devono essere rivolti al miglioramento della qualità di vita delle persone.
Un evento multidisciplinare dedicato all’innovazione nei settori Salute e Benessere – Tecnologia – Economia e Finanza della Silver Age. Ospiterà istituzioni, influencer internazionali e le principali Start Up provenienti da tutto il mondo.
Per info: innovaging.it

ALZHEIMER IN LAB, ECCO IL PRIMO LABORATORIO IN ITALIA SULLA MALATTIA
Si chiama Alzheimer in Lab ed è il primo laboratorio itinerante che offre un percorso multi-sensoriale a tutti coloro che vogliono vivere in prima persona la realtà attraverso gli occhi delle persone affette dalla malattia.
Il laboratorio si trova in via Calatafimi 1, a Brescia, all’interno della Residenza Vittoria di Korian Italia ed è aperto al pubblico, con ingresso gratuito e senza prenotazione, dall’11 maggio al 10 giugno, da venerdì a domenica dalle 10 alle 18 e da inizio settembre fino a fine dicembre 2018.
Il progetto è nato da un’intuizione di Ivo Cilesi, consulente Terapie Non Farmacologiche di Korian Italia, e sviluppato con la consulenza scientifica di Marco Trabucchi, direttore scientifico del gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia. La particolarità del percorso sta nella possibilità per i visitatori di vedere le stanze rappresentate sia con arredi comuni, sia con arredi terapeutici: l’obiettivo del laboratorio è quello di far capire come, con piccoli accorgimenti all’interno delle mura domestiche, si possa migliorare la qualità di vita del malato.
“Il laboratorio itinerante, unico nel suo genere, è un’iniziativa che vuole riaccendere i riflettori sull’importanza della ricerca e della prevenzione della malattia ed è destinata ad avere un forte impatto nell’informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica” queste le parole di Mariuccia Rossini, amministratore delegato e presidente di Korian Italia.
Per info: Fondazione Leonardo – www.altraeta.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

RIFORMA TERZO SETTORE, IL FORUM AL NUOVO GOVERNO: “SIA UNA PRIORITÀ. PRONTI A COLLABORARE DA SUBITO”
“Al nuovo Governo rivolgiamo i più sinceri auguri per l’impegnativo lavoro che dovrà svolgere. Le sfide da affrontare oggi sono infatti tante e fondamentali per il futuro del nostro Paese. Ai nuovi ministri, in particolare chi ricoprirà ruoli chiave per la tenuta e soprattutto per lo sviluppo del tessuto sociale italiano, va il nostro auspicio di una proficua collaborazione per la costruzione di una società più equa, inclusiva e sostenibile. Il Forum Terzo Settore è pronto a dare come ha sempre fatto il proprio contributo, e ad offrire le proprie competenze per il bene del Paese”. Così la portavoce del Forum Terzo Settore, Claudia Fiaschi, saluta il Governo da poco nominato. Da subito il lavoro si configura con urgenza: la riforma del Terzo settore, che riguarderà oltre 336mila enti, vede nelle prossime settimane delle importanti scadenze. Il 2 agosto, infatti, è il termine ultimo per l’emanazione dei decreti che dovranno definire, tra le altre cose, il nuovo quadro delle normative fiscali. Ma sono numerosi gli aspetti della riforma che attendono ancora di essere attivati dalle nuove norme: l’istituzione del Registro Unico, le modalità di esercizio delle funzioni di controllo e monitoraggio sugli ETS, le “attività diverse” che gli enti potranno svolgere. “Per tenere alta l’attenzione sui tempi della riforma del Terzo settore, il Forum lancia sul proprio sito (www.forumterzosettore.it) il conto alla rovescia dei giorni che mancano per l’adozione dei provvedimenti previsti dal Codice del Terzo settore (D. Lgs 117/17): un contatore che a mano a mano che trascorrerà il tempo cambierà colore passando dal verde al rosso, e che speriamo sia utile a non far arrestare il processo di riforma”, conclude la portavoce del Forum Terzo Settore.
Per info: Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore diretto 06 88802906
Via del Corso 267 – 00186  ROMA  tel 06 68892460 stampa@forumterzosettore.it
www.forumterzosettore.it

COMUNITA’ INCLUSIVE E UGUAGLIANZA DI GENERE, A SALERNO E TORINO NE DISCUTE IL FORUM AL FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE
Comunità inclusive e uguaglianza di genere: sono questi gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs 11 e 5 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite) a cui il Forum Terzo Settore dedicherà due importanti eventi, rispettivamente a Salerno il 7 giugno e a Torino il 14 giugno, organizzati nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile dell’ASviS (di cui il Forum è tra i fondatori). Gli appuntamenti saranno l’occasione per far conoscere e condividere idee e buone pratiche su ambiti, come la lotta alla disparità di genere e la realizzazione di città sostenibili, che vedono da sempre attivo il Terzo settore nello sviluppo di approcci innovativi e specifici per i territori di riferimento.
Il primo appuntamento del Forum nell’ambito del Festival ASviS, che si svolgerà il 7 giugno a Salerno, approfondirà l’affinità di valori tra Terzo settore e sviluppo sostenibile (anche alla luce del recente rapporto del Forum in cui sono raccolti dati ed esperienze sull’impegno delle organizzazioni nel perseguimento degli SDGs) e il contributo apportato dalle organizzazioni salernitane per rendere sostenibile la comunità di riferimento. Organizzato in collaborazione con il Consorzio La Rada, l’evento avrà luogo all’interno di un incontro di FQTS (il progetto di formazione rivolto ai responsabili di Terzo settore promosso da Forum Terzo Settore e CSVnet, che da quest’anno dedica una specifica linea formativa allo sviluppo sostenibile). “Terzo settore, uguali diritti! L’impegno del Terzo settore nella lotta alla disparità di genere” è invece al centro del secondo appuntamento, il 14 giugno a Torino, dopo una tavola rotonda in cui il tema dell’uguaglianza di genere verrà affrontato anche rispetto al fenomeno della violenza online sulle donne e alla relazione con la cultura patriarcale, vedrà il coinvolgimento di circa 50 giovani rappresentanti del Terzo settore piemontese, i quali racconteranno le loro esperienze all’interno delle organizzazioni, condividendo riflessioni e spunti di azione per il futuro.
Per info: forumterzosettore.it

“FOTOLEGGENDO”, DALLA CRONACA ALL’IMPEGNO SOCIALE
Dall’8 giugno torna Fotoleggendo, Festival della fotografia di Roma giunto alla sua 14.esima edizione: per i 3 giorni iniziali dedicati alle inaugurazioni – dall’8 al 10 giugno, tutte ad ingresso gratuito – saranno a Roma alcuni dei nomi più importanti della scena fotografica internazionale. In un momento in cui le tecnologie digitali trasformano radicalmente, a partire dall’uso degli smartphone, il modo di fare e intendere la fotografia, Fotoleggendo accoglie anche quest’anno artisti che mescolano attenzione alla cronaca e all’impegno sociale con ricerca formale e originalità creativa. Si potrà viaggiare così dal Giappone traumatizzato dal terremoto con Mayumi Suzuki alla Losanna del traffico di droga di Mathieu Gaffsou, entrare nelle Case Parcheggio di Taranto con Andrea Petrosino ed esplorare le grandi metropoli contemporanee con il Buzz Project di Alessandro Cosmelli e Gaia Light, risalire con lo sguardo di Stefano De Luigi e Michela Battaglia alle cause dell’attentato al Bataclan o immergersi nella condizione di chi è rifugiato insieme a Giovanni Pulice, schierarsi contro la Monsanto al fianco di Mathieu Asselin e riflettere sull’espansione globale dell’obesità, ormai diventata Globesity, con Silvia Landi, ritrovare le note delle band indie grazie ai ritratti di Giulia Rizzauto e scoprire la piaga del lavoro minorile dietro gli abiti made in Turchia che indossiamo con la coraggiosa inchiesta di Valerio Muscella.
Programma dettagliato e orari su www.fotoleggendo.it

RICONOSCERE LE COMPETENZE DEI VOLONTARI
Da oggi le competenze relazionali, comunicative e operative di chi svolge attività di volontariato in Toscana potranno essere valutate e riconosciute grazie al nuovo servizio Cesvot per il Riconoscimento delle Competenze dei Volontari (Ricov). Scopo del servizio è riconoscere ogni anno le competenze di 70 volontari toscani. Una volta ricevuta l’attestazione, i volontari potranno inserire le competenze nel proprio curriculum valorizzando, anche ai fini professionali, le capacità sviluppate grazie all’azione volontaria. Dalla capacità di gestire una relazione di aiuto al saper lavorare in gruppo, dal saper progettare un servizio o redigere un bilancio al conoscere le tecniche di pronto intervento: tante e diverse sono, secondo le linee guida europee per il riconoscimento delle competenze non formali, le competenze che i volontari acquisiscono svolgendo la propria attività all’interno di un’associazione, competenze che possono essere valutate e riconosciute ai fini curriculari. Il servizio Ricov rappresenta un’importante opportunità sia per volontari che per le associazioni perché valorizza l’azione volontaria e le risorse umane delle organizzazioni. Il percorso messo a punto da Cesvot prevede tre step: la valutazione puntuale delle attività svolte dal volontario all’interno di un’associazione, a prescindere dalla dimensione o dal settore di intervento, il riconoscimento delle competenze acquisite, secondo quanto previsto dalle linee guida europee, e quindi il rilascio di un’attestazione che il volontario potrà allegare al proprio curriculum europeo.  Per accedere al servizio i volontari devono essere candidati dalle associazioni attraverso la compilazione di un modulo online e quindi sottoporsi ad un colloquio con un esperto e un referente Cesvot. Al termine del percorso di valutazione il volontario riceverà l’attestazione delle competenze conseguite.
Per ulteriori informazioni e per accedere al servizio: https://www.cesvot.it/creare-e-gestire-unassociazione/riconoscimento-competenze-dei-volontari

ARRIVA A ROMA LA MOSTRA FOTOGRAFICA “EXODOS – ROTTE MIGRATORIE, STORIE DI PERSONE, ARRIVI, INCLUSIONE”
Giovedì 7 giugno verrà inaugurata a Roma la diciannovesima tappa della mostra fotografica “Exodos – rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione” organizzata dalla Regione Piemonte in collaborazione con il Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) e il sostegno di Open Society Foundations. L’inaugurazione si terrà alle ore 18:30 presso Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo). Interverranno Laura Boldrini, ex presidente della Camera e ora deputata, Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte, Alessandra Troncarelli, assessora alle Politiche Sociali Regione Lazio, Roberto Zaccaria, presidente del Consiglio italiano per i Rifugiati. Saranno presenti alcuni dei fotografi che hanno raccontato la fuga e la fatica dei migranti nel tentativo di integrarsi in terre straniere. Per l’occasione, Dari Tjupa, apolide, porterà la sua testimonianza.
In tutto saranno esposte 48 fotografie scattate sulla rotte migratorie verso l’Europa, saranno proiettati un video della web serie “Passaggi” e i cortometraggi “SandSings” – sul tema dei minori non accompagnati che arrivano nel nostro Paese – e “Una storia invisibile” sul fenomeno dell’apolidia, realizzati dal regista Hermes Mangialardo.
Per info: www.cir-onlus.org

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU