Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 12 – 28 marzo 2018

Scritto da
28 marzo 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 12 – mercoledì 28 marzo 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

SAVE THE DATE: A PADOVA IL 20 APRILE CONVEGNO NAZIONALE DEDICATO AI   CINQUANT’ANNI DAL 1968 ED AI SETTANT’ANNI DALL’ENTRATA IN VIGORE DELLA COSTITUZIONE
Il prossimo 20 aprile a Padova presso l’hotel Crown Plaza si terrà dalle 9,30 alle 13,30 il convegno organizzato dall’Osservatori Pari Opportunità e politiche di genere di Auser Nazionale sui Cinquant’anni del 1968 e i Settant’anni della Costituzione. Hanno confermato la presenza Cristina Obber giornalista e scrittrice, Lucia Rossi  Responsabile Coordinamento Donne e Segreteria SPI-CGIL Nazionale, Susanna Camusso Segretaria Generale CGIL.  Durante l’evento, sarà presentato e proiettato  un cortometraggio con protagoniste alcune volontarie Auser, che racconteranno i tempi e lo spirito del ‘68: i sogni, le speranze e  le lotte.

GRAZIE DAL CENTRO VENETO PROGETTI DONNA DI PADOVA
“Vogliamo esprimere la nostra gratitudine al Sindaco e a tutta la Giunta del Comune di Padova per la sensibilità dimostrata nei confronti della tematica della violenza contro le donne e per l’importanza di questo gesto concreto e di impegno personale rivolto a sostenere le attività del Centro antiviolenza e simbolicamente tutte le donne della città”. Il Centro Veneto Progetti Donna dell’Auser di Padova ringrazia il comune per lo stanziamento a favore dell’attività del Centro di 26mila euro, decurtati dagli stipendi della Giunta Comunale come deliberato a giungo 2017 nella prima seduta della Giunta. Un contributo importante che permetterà al Centro di portare avanti le proprie attività ed estenderle. Con il Comune di Padova  il Centro gestisce da  6 anni la Casa di fuga del Comune e da 13 anni lo Sportello Donna in Piazza Capitaniato. Numerose sono le attività di sensibilizzazione e info rivolte alla cittadinanza, oltre a numerosi progetti nazionali e regionali, favorendo un lavoro multi-agenzia così come indicato dalla normativa internazionale in materia di contrasto alla violenza contro le donne. “Rinnoviamo quindi la nostra volontà a continuare a collaborare e a perfezionare la sinergia con tutti i settori dell’amministrazione comunale – prosegue la nota del Centro – , in un’ottica di una diffusione della cultura del rispetto e della non violenza a tutti i livelli istituzionali e della società civile.”
Nel corso del 2017 sono 308 le  donne molte con bambini che si sono rivolte al centro, per il 70% sono italiane. Per info Mariangela Zanni Ufficio Comunicazione Centro Veneto Progetti Donna- Auser t.0498721277 c.345 99 48 956 www.centrodonnapadova.it

100MILA ORTI IN TOSCANA, BOOM DI DOMANDE
Sono oltre 60 le persone che hanno presentato la domanda per la gestione di un orto urbano a Montelupo Fiorentino (FI), fra cui numerosi giovani. Il progetto “100mila orti in Toscana” prevede la realizzazione di un complesso di orti urbani costituito da 20 appezzamenti nella frazione di Fibbiana gestiti da Auser. Il bando prevede criteri ben precisi con la logica di incentivare il coinvolgimento dei più giovani, favorire il confronto fra generazioni e sostenere persone in situazioni di difficoltà. Tali elementi sono gli stessi che concorrono alla determinazione dei punteggi per la formazione della graduatoria.
L’inaugurazione del complesso è prevista per gli inizi di maggio.
La commissione composta da rappresentati di Auser e del Comune sta esaminando tutta la documentazione.
Fonte: La Nazione

TRANI, MEETING INTERNAZIONALE PER PROMUOVERE IL PROGETTO PLAN
Nei giorni 4 e 5 aprile, grazie al coinvolgimento diretto dell’associazione di Promozione sociale tranese, Petit Pas, si terrà un meeting internazionale per promuovere il progetto Plan. Plan è finanziato dal programma europeo Erasmus + ed è realizzato da sei organizzazioni provenienti da Italia, Cipro, Spagna, Regno Unito e Bulgaria. Anche altre realtà territoriali offriranno il loro contributo; tra queste l’Auser e Co-Labory. L’Auser, impegnata da sempre nel valorizzare le persone della terza età, vedrà il coinvolgimento diretto dei suoi associati che rilasceranno testimonianze e interviste fungendo da mentor per i giovani del progetto. Co-labory, coworkingspace (vincitore del bando Pin – Iniziativa promossa dalle Politiche giovanili della Regione Puglia e Arti), impegnato nel sostenere nuove idee di impresa, offrirà supporto ai Neet coinvolti nel progetto.Il meeting sarà ospitato il giorno 4 Aprile da Co-labory presso la sua sede in Corso don Luigi Sturzo 53 e il giorno 5 Aprile dall’Auser presso Villa Guastamacchia in Via Annibale di Francia 47.
Per informazioni e contatti: 347.1071700
Fonte: traniviva.it

SAVONA, UN NUOVO SPORTELLO STRANIERI NELLA SEDE AUSER DI VIA GIACCHERO
E’ prevista ad aprile l’apertura dello sportello dedicato agli stranieri nella sede Auser di Savona in via Giacchero gestito dall’Usei, associazione degli ecuadoriani che vivono a Savona. Lo sportello servirà a semplificare i rapporti con gli uffici del Comune , per aiutare gli stranieri nella gestione delle pratiche burocratiche e per dare loro informazioni di ogni genere, comprese quelle relative alla città.
L’iniziativa è frutto di una collaborazione fra il comune, l’Auser e l’Usei.  Inoltre è stato siglato un protocollo d’intesa con il liceo Orazio Grassi per un’alternanza scuola lavoro con una classe quarta, dove gli studenti, insieme agli operatori dell’Usei, gestiranno lo sportello dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30.

LUCCA, VIAGGIO DELLA MEMORIA A CAVALLO DELLE DUE GUERRE
Auser, Anpi e Spi-Cgil di Lucca organizzano dal 28 al 30 aprile un viaggio della memoria a cavallo delle due guerre. Prima tappa nella città di Gonars ( Udine), dove, nel 1941, fu costruito l’omonimo Campo di concentramento in cui furono internati migliaia di civili, rastrellati nei territori della Jugoslavia, occupati dall’esercito italiano. Nel 1973, le Autorità Iugoslave costruirono un Sacrario, all’interno del Cimitero cittadino, opera dello scultore Miodrag Živković e in due Cripte, vi furono poi trasferiti i resti di 453 cittadini sloveni e croati che nel Campo avevano trovato la morte. Altra importante tappa la foiba di Basovizza, in origine un
pozzo minerario, ma nel maggio del 1945 divenne un luogo di esecuzioni sommarie
per prigionieri, militari, poliziotti e civili, da parte dei partigiani comunisti di Tito. Il viaggio prevede una sosta storico culturale nella città di Trieste. Fra i monumenti di maggior rilievo ricordiamo: Borgo Teresiano, Piazza Unità d’Italia, Teatro Romano, ghetto ebraico, chiesa ortodossa. Si visiterà la Risiera di S. Sabba e il suo museo, dichiarati nel 1965 Monumento
Nazionale, tristemente nota per essere stato l’unico campo di sterminio nazista su suolo
italiano.In anni precedenti era uno stabilimento per la pilatura del riso ma nel 1943 fu occupato dalle SS che vi deportarono Ebrei, dissidenti politici, Partigiani Slavi destinati ai Campi di Auschwitz e Dachau ma dal giugno del 1944 fu attivo un forno crematorio che trasformo il  Campo da “ concentramento a “Campo di sterminio“. L’ultimo giorno del viaggio sarà dedicato alla visita al Sacrario di Re di Puglia, inaugurato nel 1938, custodisce le salme di 100.000 caduti della Grande Guerra. Su ventidue gradoni sono disposte le salme dei 39.857 caduti identificati e di 60.330 Caduti Ignoti. Il viaggio si concluderà con la visita ad Aquileia e Grado. La quota di partecipazione è di 210 euro. Per info: Spi Cgil Emanuela Bianchi cell 340-3530810; Anpi Ciucci Rosalba cell 340- 5062529 – 334-2862055; Auser Dino Braga cell. 32006485182.

SAVIGNO (BO), PICCOLI LETTORI CRESCONO CON L’AIUTO DEI VOLONTARI AUSER
Una piccola biblioteca nella Valsamoggia, che ha fatto del suo rapporto con la comunità e con la scuola il suo punto forte. È la Biblioteca di Savigno (BO), dove un gruppo di infaticabili volontari Auser propongono regolarmente tantissime attività: laboratori settimanali per i ragazzi, visite periodiche per le scuole dell’infanzia, le classi della scuola primaria e secondaria con letture e prestito. Il progetto “Ciao libro ciao bimbo” ha lo scopo di far conoscere il contenuto letterario della biblioteca e di invogliare genitori e piccoli al prestito librario. Il percorso che i volontari Auser di Savigno propongono parte dalla convinzione che l’amore per la lettura vada coltivato, con ogni mezzo possibile. Il progetto si svolge in più azioni: da un lato gli insegnanti, dal nido alla scuola primaria di secondo grado, possono usufruire, con le loro classi, di aperture straordinarie della biblioteca, con letture a tema e la possibilità di prestiti; dall’altro vengono proposti laboratori in cui adulti e bambini realizzano insieme un piccolo lavoretto, ad esempio animali con le foglie, zucche di Halloween, decorazioni natalizie, maschere di carnevale, regali per la festa del papà… Al termine dei laboratori i prodotti realizzati possono essere portati a casa in compagnia di un buon libro con cui proseguire lo sviluppo della creatività e della fantasia. Nell’anno scolastico 2016/2017 sono stati prestati 516 libri in 33 incontri, per un totale di 195 ore di volontariato tra preparazione, svolgimento e documentazione. I laboratori pomeridiani per bambini e genitori sono stati invece 20. Infine, la scorsa estate, è nata anche la “compagnia dei compiti”, per avvicinare alla lettura i bambini con difficoltà.
Per info: auserbologna.it

LISSONE (MB), INSIEME PER AIUTARE LE PERSONE AFFETTE DAL MORBO DI ALZHEIMER
Lissone (MB) diventa «Comunità Amica delle persone con demenza». Lo fa aderendo al progetto «Dementia Friendly Community» lanciato dalla Federazione Alzheimer Italia, che punta a sensibilizzare gli abitanti su questa malattia, sconfiggendo i pregiudizi, e a creare quindi una rete di persone consapevoli che sappiano rapportarsi con chi ne soffre, facendolo sentire parte integrante della città e potendolo aiutare in caso di bisogno. Il progetto, a cui partecipa anche Auser, si tradurrà in una serie di iniziative, che andranno dalla distribuzione di materiale informativo sugli aiuti in materia negli ambulatori, nei locali dei servizi sociali e in tutte le strutture che hanno a che fare con anziani, malati e «utenza debole», a corsi di formazione per bibliotecari, agenti della polizia locale, badanti, gestori di bar, locali pubblici e negozi: in questo modo chi si trovasse ad aver a che fare con persone affette da demenza saprà come approcciarle e come dare loro una mano qualora si trovino in difficoltà. Come primo passo sarà attivato un tavolo di coordinamento che riunirà il Comune – con l’assessore ai servizi sociali Anny Mariani e il dirigente del settore -, il presidente della casa di riposo «Agostoni» Roberto Dominici, i consiglieri comunali della commissione sociale; i rappresentanti dell’Ats, dell’azienda socio-sanitaria e dei medici di base; i responsabili delle associazioni Avo, Aral e Auser e i familiari dei pazienti.
Fonte: Il Giorno

CAMPAGNOLA EMILIA (RE), AUSER CONTRO GLI SPRECHI ALIMENTARI
Il Comune di Campagnola Emilia e il volontariato in campo contro lo spreco alimentare: la giunta ha infatti deliberato che le pietanze che restano dopo che i bambini della scuola elementare hanno mangiato possono essere dirottate ai volontari che quel giorno si occupano del servizio di refezione.
Ogni giorno ci sono persone incaricate per la distribuzione: per tre giorni a settimana se ne occupa Auser, un giorno a settimana i genitori. Il cibo raccolto viene poi destinato a persone in stato di necessità.
Fonte: Gazzetta di Reggio

TORRE S.SUSANNA (BR), CONOSCERSI A  TAVOLA CON LA “TRIA” DI SAN GIUSEPPE
Tutto un paese si è mobilitato lo scorso 19 marzo per la Tria di San Giuseppe. Un evento all’insegna delle antiche tradizioni gastronomiche, della cultura locale e della socializzazione. Un appuntamento organizzato dal centro sociale Auser Rosanna Benzi di Torre Santa Susanna (BR)nell’ambito del progetto nazionale “Conoscersi a tavola”. In questa grande feste del gusto, della storia e della solidarietà sono stati coinvolti i bambini delle scuole  materne “Collodi” “Padre Pio”  e“San Giovanni Bosco” e le classi delle scuole elementari di via Oria e di via Tagliamento, nonché gli anziani soli del paese, l’Associazione Arcobaleno, le Case per la vita “Don Tonino Bello e Agrifoglio “ oltre che tutte le associazioni di volontariato del Comune di Torre Santa Susanna.
Le piazze e le vie del centro del paese si sono riempite di folla che hanno gustato i sapori della tradizione preparati grazie alle mani di anziani e bambini

FUSIGNANO (RA), UNA MOSTRA PER “GUARDARE E VEDERE LE DIFFERENZE”
E’ stata inaugurata nei giorni scorsi al centro culturale “Il Granaio” di Fusignano (RA), in piazza Corelli 16, la mostra fotografica “Guardare e vedere le differenze”, che rimarrà allestita fino all’8 aprile.
L’esposizione fa parte dell’omonimo progetto proposto alle scuole medie di Fusignano, Alfonsine e Conselice dalle associazioni “Demetra – Donne in aiuto” e “Artemide – Donne della Bassa Romagna”, in collaborazione con Auser, “Caffè delle ragazze” di Conselice, “INconTRAdonne” di Alfonsine e “Udi” di Massa Lombarda. “Guardare e Vedere le differenze” è nato con l’obiettivo di prevenire violenze e discriminazioni di genere e ha coinvolto ragazzi e ragazze per stimolare un maggiore spirito critico sulla realtà che li circonda per poi fotografare e mettere in discussione gli stereotipi più comuni.
La mostra, a ingresso libero, è visibile il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.
Fonte: Lugo Notizie

PESCHIERA BORROMEO (MI): POMERIGGIO E SERA, TANTE OCCASIONI PER IMPARARE E INCONTRARSI
Arte, storia, riscoprire la vecchia Milano, sono alcuni dei corsi pomeridiani avviati dall’università dell’adulto dell’Auser di  Peschiera Borromeo. Alla sera invece tante opportunità per gli appassionati di criminologia, astronomia, teatro. L’Auser di Peschiera partecipa inoltre alle votazioni dei progetti per il Bilancio partecipativo del Comune.
Per info e iscrizioni: Sede Auser presso Centro Polifunzionale “S. Pertini” – Sabato dalle 10 alle 12, el. 3297956538 / Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle 18.30 alle 20. www.auserpeschieraborromeo.weebly.com : auser.peschiera@hotmail.it

CANTU’(CO), PRIMAVERA DI CORSI E CULTURA
Mesi di aprile e maggio ricchi di attività per l’Auser insieme Canturium. Sei incontri sulla storia locale, dieci incontri per imparare ad utilizzare il computer, cinque lezioni sulla cultura latina e poi filosofia, arte e i pomeriggi culturali al Piccolo Teatro di Milano. Auser Canturium propone anche ogni mercoledì e tempo permettendo, le uscite in gruppo di trekking e tante gite al mare e in montagna.
Per info:  auser.lombardia.it/como/cantu cantu@auser.lombardia.it

MASSA LOMBARDA (RA), RIAPRE IL PARCO GIOCHI CON LA SORVEGLIANZA DEI VOLONTARI AUSER
Ha riaperto sabato 24 marzo il parco giochi “Il Millepiedi” a Massa Lombarda (RA); uno spazio pensato dal Comune per lo svago e l’aggregazione di bambini e famiglie, con strutture gioco appositamente dedicate ai più piccoli. Si tratta di un luogo che ha conquistato nel tempo l’apprezzamento delle famiglie di Massa Lombarda. L’apertura, la chiusura e la sorveglianza sono affidate ai volontari dell’Auser, che rappresentano un fondamentale supporto al controllo del parco. Tutte le strutture e attrezzature del parco sono periodicamente manutenute dalla squadra tecnica del Comune, che interviene anche su segnalazione dei volontari e degli utenti.
Fonte: Ravenna Today

VENETO: FELTRE E BOARA PISANI SI UNISCONO IN GEMELLAGGIO
Domenica 8 aprile si terrà la cerimonia che sancirà la nascita del gemellaggio tra i circoli Auser di Feltre (Belluno) e Boara Pisani (Padova). L’iniziativa sarà dedicata al ricordo di Antonio Quadretti, scomparso nel 2015, fra i soci fondatori di Auser e per lunghi. Sarà un’occasione conviviale,  di scambio e amicizia.

MONSUMMANO (PT), CON LA PROTEZIONE CIVILE PER CONTRASTARE LE EMERGENZE METEO
Cosa fare in caso di allerta meteo? E’ questo il tema delle assemblee pubbliche che il Comune di Monsummano (PT) ha organizzato sul territorio per informare i cittadini sui comportamenti da adottare in caso di emergenza. Una serie di incontri, alle ore 21, previsti per mercoledì 28 marzo alla scuola Lorenzini a Grotta Parlanti, giovedì 5 aprile alla parrocchia di San Leopoldo a Cintolese e martedì 10 aprile all’oratorio della parrocchia di Le Case. «La prima cosa da fare – ha detto nel primo incontro che si è tenuto nella sede Auser, il sindaco Rinaldo Vanni che illustrava ai presenti, compresi i molti volontari dei gruppi di protezione civile delle associazioni del territorio, le azioni intraprese dal Comune sul piano della gestione delle emergenze – è curare l’informazione che deve essere tempestiva per poter prevenire meglio i comportamenti a rischio». Per questo motivo il Comune ha da anni attivato un metodo di chiamata telefonica, il cosiddetto alert system «che al momento aggiunge 6.000 famiglie – ha continuato – ma a cui da oggi chiunque può iscriversi anche da solo inserendo il suo contatto telefonico nell’apposita finestra sulla hompage del sito internet del Comune. A breve poi, sarà possibile scaricare anche nuove applicazioni per gli smartphone».
Fonte: La Nazione

SAN POLO D’ENZA (RE), ADDIO ALLO STORICO VOLONTARIO PIERINO BIZZARI
Cordoglio a San Polo D’Enza (RE) per la scomparsa di Pierino Bizzari, 70 anni, volontario della sezione Auser. Pierino Bizzarri era stimato e conosciuto per la sua attività di volontario dell’Auser: da oltre dieci anni accompagnava in auto gli anziani alle visite specialistiche o alle strutture ospedaliere. Grazie al suo carattere gentile, cortese e premuroso, era molto amato e richiesto dagli utenti dell’Auser. Prima di diventare volontario all’Auser, era stato per tanti anni volontario della Croce Rossa di Canossa, dove anche qui è ricordato con molto affetto.
Fonte: Gazzetta di Reggio

I 20 ANNI DI AUSER SCANDICCI (FI)
Auser Scandicci compie 20 anni e il prossimo 14 aprile si terrà un grande evento popolare per festeggiare l’associazione, i suoi volontari e quanto fa nel territorio. L’appuntamento è alle 15.00 presso il Castello dell’Acciaiolo con la partecipazione di Enzo Costa presidente nazionale Auser, Sandro Fallani sindaco di Scandicci, Stefania Saccardi assessore alla sanità della Regione Toscana, Raffale Atti segretario nazionale dello Spi Cgil e Mario Bartalucci presidente di Auser Scandicci.

AGORDO (BL), OLTRE 40MILA CHILOMETRI PERCORSI IN UN ANNO
Oltre 700 interventi, 41mila chilometri percorsi con un monte di 2.105 ore dedicate al volontariato, anche accompagnando 205 persone, impegnando 55 volontari che svolgono le loro attività quotidianamente in silenzio: sono questi i numeri del Circolo Auser El Broi di Agordo (BL) riferiti allo scorso anno. Per svolgere i servizi l’Auser utilizza diversi automezzi, l’ultimo inaugurato e benedetto sabato, acquistato con il contributo del Consorzio Bim su interessamento dei sindaci agordini. Su circa 500 interventi in ambito sociale, oltre la metà hanno avuto capolinea l’ospedale di Belluno.
Fonte: Il Gazzettino


 

Dal Sindacato

NCI E SINDACATI PENSIONATI SOTTOSCRIVONO UN PROTOCOLLO D’INTESA
Avviare e promuovere momenti di confronto a livello nazionale, nonché a livello locale attraverso il coinvolgimento delle ANCI regionali e delle rappresentanze territoriali dei sindacati sulle principali tematiche di welfare e rispondere al meglio ai bisogni della popolazione anziana. Questi gli obiettivi del Protocollo di intesa che l’Anci ha siglato nelle settimane scorse con  Spi-CGIL, Fnp-CISL e Uilp-UIL L’accordo, che rinnova un protocollo già siglato il 25 gennaio 2016, è frutto dell’interlocuzione avviata nei mesi scorsi da Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia e delegato Anci al Welfare, assieme alle organizzazioni sindacali dei pensionati. Nello specifico l’intesa prevede la conclusione di accordi locali su alcune tematiche definite da Anci e da Spi, Fnp e Uilp: la condizione di grave disagio, dovuta alla crisi economica, che colpisce gran parte della popolazione anziana; la programmazione di interventi di welfare territoriale al fine di potenziare servizi e prestazioni con particolare attenzione alla promozione di politiche di invecchiamento attivo, alla differenza di genere, alla non autosufficienza, all’avvio del Reddito di inclusione ed all’impatto che il flusso migratorio può avere sulla programmazione e gestione dei sistemi territoriali di welfare; la fiscalità e la gestione delle risorse con particolare riguardo alle aree del Mezzogiorno; ed infine il tema della razionalizzazione del quadro istituzionale con l’obiettivo di agire sulla specificità dei Comuni, in particolare quelli del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016.


 Anziani e dintorni

ALZHEIMER, SCOPERTO IL MECCANISMO CHE BLOCCA LA MEMORIA
Per la prima volta in uno studio su pazienti, è stato scoperto da scienziati italiani il ruolo chiave di una piccola regione cerebrale, l’area tegumentale ventrale, nella malattia di Alzheimer. Se questa area (deputata al rilascio di una importante molecola «messaggera» del cervello, la dopamina, in neurotrasmettitore della felicità) funziona poco, ne risente il «centro» della memoria, l’ippocampo, quindi la capacità di apprendere e ricordare. Resa nota sul Journal of Alzheimer’s Disease, la scoperta potrebbe rivoluzionare sia la diagnosi precoce, sia le terapie per questa forma di demenza, spostando l’attenzione su farmaci che stimolano il rilascio di dopamina. Autrice dello studio è Annalena Venneri, dello Sheffield Institute for Translational Neuroscience (SITraN) in Gran Bretagna, che spiega: «la nostra scoperta indica che se l’area tegmentale-ventrale (VTA) non produce la corretta quantità di dopamina per l’ippocampo, questo non funziona più in modo efficiente» e la formazione dei ricordi risulta compromessa. Si tratta del primo studio al mondo che dimostra questo collegamento negli esseri umani. Venneri e Matteo De Marco della University of Sheffield hanno eseguito test cognitivi e risonanze magnetiche su 29 pazienti con Alzheimer, 30 soggetti con declino cognitivo lieve e 51 persone sane, trovando una correlazione tra dimensioni e funzioni della VTA con le dimensioni dell’ippocampo e le funzioni cognitive dell’individuo. Più piccola risulta la VTA, minori le dimensioni dell’ippocampo e la capacità del soggetto di apprendere e ricordare. La scoperta arriva a un anno dai risultati di esperimenti di laboratorio condotti presso l’Ircss Santa Lucia e l’Università Campus Bio-Medico di Roma.
Fonte: corriere.it

SVILUPPATO DAI RICERCATORI DELL’UNIVERSITA’ DI TORINO IL PRIMO SISTEMA PER REALIZZARE TESTI PDF CON FORMULE LEGGIBILI DA PERSONE CIECHE E IPOVEDENTI
Un team di ricercatori del Dipartimento di Matematica G. Peano dell’Università di Torino, guidato dalla Prof.ssa Anna Capietto, docente di Analisi Matematica e responsabile per la disabilità del Dipartimento, ha realizzato il primo sistema per realizzare in maniera automatizzata testi scientifici in formato digitale accessibili, mediante apposite tecnologie assistive, da persone con disabilità visiva. Il sistema, che sarà presentato a luglio in Austria al più importante evento sul tema, l’International Conference on Computers Helping People with Special Needs (ICCHP), rappresenta un’importante svolta sul tema dell’accesso a testi contenenti formule. Ad oggi infatti il materiale digitale accessibile mediante lettori di schermo e barre braille, relativo a testi contenenti formule, è quasi inesistente. Questa limitazione preclude alle persone con disabilità visiva l’accesso a studi scientifici e molte strade lavorative. Entro il 2018, grazie alla disponibilità degli autori, saranno messi a disposizione di persone con disabilità visiva i primi testi accessibili di Analisi Matematica 1 e di Algebra Lineare e Geometria Analitica. Si prevede inoltre di approfondire l’accessibilità di test d’ingresso all’Università e dei software matematici Maple e MatLab. Il progetto, al quale lavorano dal 2012 12 persone (tra cui ricercatori e tecnici della ricerca dell’ Ateneo, docenti della scuola secondaria e professionisti di aziende private), è attuato grazie all’apporto di 7 collaboratori con disabilità visiva volontari che fungono anche da indispensabili sperimentatori.  Il progetto è sostenuto fra gli altri, dalla fondazione Cassa di Risparmio di Torino, fondazione Specchio dei tempi La Stampa, Camera di Commercio, Università di Torino.
Per info: Staff Comunicazione e Relazioni esterne Università degli Studi di Torino Settore Stampa e Relazioni con i Media Giuseppe Gramegna 3204390224 – 011.6702222 Elena Bravetta 3311800560 – 0116709611 E-Mail: ufficio.stampa@unito.it


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

PREMIO INTERNAZIONALE “L’ANELLO DEBOLE”, C’E’ TEMPO FINO AL 9 APRILE
C’è tempo fino al 9 aprile per partecipare al premio internazionale “L’Anello Debole” con cui la Comunità di Capodarco assegna un riconoscimento ai migliori audio e video cortometraggi giornalistici (inchieste, reportage, documentari), ai migliori video cortometraggi di fiction, e ai migliori “web-doc” a forte contenuto sociale e/o ambientale, realizzati con qualsiasi tecnica (animazione compresa).
Le quattro sezioni a cui è possibile partecipare sono: audiocortometraggi (inchieste, reportage, documentari, podcast), videocortometraggi della realtà (inchieste, reportage, documentari), videocortometraggi di fiction, video cortissimi.
Per informazioni: Tel. 0734 681001 – Fax: 0734 681015
info@capodarcolaltrofestival.it – www.capodarcolaltrofestival.it

LA PIAZZA SCOMODA DEL VOLONTARIATO: TORNA A MAGGIO IL FESTIVAL DI LUCCA
Un ruolo scomodo quello del volontariato, un ruolo di frontiera, che non si limita a denunciare scandali e ingiustizie, ma propone e pratica azioni per rigenerare il deteriorato sentimento di comunità. Sarà questo il racconto che il Festival Italiano del Volontariato proporrà al Paese dall’11 al 13 maggio. L’evento di riferimento per il mondo della solidarietà in Italia torna a Lucca e arriva alla sua ottava edizione scendendo per la prima volta in piazza, dopo aver coinvolto dal 2011 110.000 persone nei convegni e nelle iniziative di animazione.
“Sarà Piazza Napoleone, la piazza centrale della città di Lucca -racconta il presidente del Centro Nazionale per il volontariato Edoardo Patriarca- a rappresentare il simbolico luogo di incontro fra il volontariato e la cittadinanza. Per la prima volta l’evento si svolgerà fuori dagli edifici, per sottolineare e ribadire la voglia di essere in mezzo alla società, di abitare la dimensione pubblica del nostro tempo”.
Il titolo del Festival del Volontariato 2018 è “Mettiamoci scomodi” (l’hashtag per i social #scomodi, insieme a #fdv2018).  Fra i temi che verranno affrontati al Festival del Volontariato la cura dei “dimenticati”, in particolare dei giovani. Ad essere raccontate saranno le storie di chi non si rassegna e porta il recupero e la cura nelle frontiere più invisibili del nostro Paese: dai minori migranti non accompagnati -con il crescente e fondamentale ruolo dei tutori volontari-, al recupero delle vittime di tratta, dalle frontiere più invisibili del disagio psichico alle forme di povertà educativa che minano il futuro dei bambini. Ma il Festival andrà oltre la denuncia, mettendo in piazza la cultura della solidarietà, del dono e dell’inclusione, chiamando le amministrazioni pubbliche a tutti i livelli a svolgere un ruolo più concreto, incisivo e responsabile per rispondere più efficacemente ai tanti scandali dimenticati del nostro tempo.
Per informazioni e contatti festivalvolontariato.it  centrovolontariato.net

FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE, DAL 22 MAGGIO LA SECONDA EDIZIONE
Dal 22 maggio al 7 giugno, su tutto il territorio nazionale, torna il Festival Italiano dello Sviluppo Sostenibile. Gli oltre 220 eventi nei quali si è articolato il Festival 2017, realizzati grazie all’entusiasmo con cui le organizzazioni della società civile, il mondo accademico e tanti altri soggetti attivi nel nostro Paese hanno risposto all’iniziativa dell’ASviS, hanno confermato l’interesse della società italiana per realizzare un’Italia più sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale. Tra queste organizzazioni, naturalmente, anche il Forum Terzo Settore, che è tra i fondatori dell’ASviS. Il titolo del Festival “Disegnare il futuro, cambiare il presente” coglieva la domanda di cambiamento che si è manifestata, anche dopo il Festival, con una crescita esponenziale delle iniziative realizzate nel nostro Paese sui temi dello sviluppo sostenibile. Rispetto ad un anno fa anche le istituzioni pubbliche e le forze politiche hanno fatto importanti passi avanti in termini sia di rafforzamento della governance delle politiche orientate allo sviluppo sostenibile, sia di azioni concrete volte ad affrontare le tante vulnerabilità che rendono insostenibile la condizione dello sviluppo italiano.
Fonte: Forum Terzo Settore


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU