Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 11 – 21 marzo 2018

Scritto da
21 marzo 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 11 – mercoledì 21 marzo 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

PRESTO AD ACCUMOLI UN NUOVO CENTRO POLIFUNZIONALE, AUSER HA CONTRIBUITO CON 30MILA EURO DELLA RACCOLTA FONDI
I cittadini di Accumoli, comune del reatino pesantemente colpito  dall’ultimo terremoto,  avranno un centro polivalente. Un luogo sicuro e antisismico dove incontrarsi e dove Auser avrà la sua sede.  Alla realizzazione di questo centro ha collaborato anche Auser Nazionale che ha destinato ad Auser Lazio 30mila euro, parte della raccolta fondi nazionale  scattata all’indomani del sisma. Con questi soldi è stato possibile provvedere alle luci, agli arredi e alle scale esterne d’accesso alla struttura. L’inaugurazione è prevista fra circa un mese.
Dopo lo scuola di Pieve Torina (MC)  cui Auser ha contribuito con un finanziamento  di 125mila euro sempre frutto della raccolta fondi nazionale, prosegue con l’inaugurazione del Centro di Accumoli,  l’impegno dell’Auser a sostegno dei territori terremotati. “Purtroppo, gli edifici che sono rimasti gravemente danneggiati sono ancora moltissimi, e tra questi molte sedi Auser, che solo oggi riescono ad avere dalle Autorità competenti informazioni esatte circa l’entità dei danni subiti e dei lavori necessari alla loro agibilità” sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa.  Pertanto sono stati individuati altri interventi cui destinare le restanti donazioni. Un contributo di 20mila euro  è destinato al finanziamento per la ricostruzione del circolo Auser sito in località Trivio a Ripatransone, in provincia di Ascoli, profondamente lesionato dal terremoto.  Un altro importante intervento di ricostruzione è previsto nel comune di Nocera Umbra, in provincia di Perugia.

PROSEGUE LA CAMPAGNA “ADOTTA UN CIRCOLO”
Il Direttivo Regionale di Auser Toscana, raccogliendo l’invito a partecipare alla campagna “Adotta un Circolo”, ha deliberato di aiutare con una sottoscrizione il circolo marchigiano Auser “Li Mungature” nel comune di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, cui ha già destinato 5mila  euro. Ma restano numerose le sedi Auser soprattutto nel territorio marchigiano che hanno strutture seriamente lesionate. “Facciamo appello alla rete Auser di tutta Italia- prosegue Costa – per non lasciare soli questi nostri amici”.

COMO, APICOLTURA SOLIDALE PER COSTRUIRE UNA CITTA’ DOLCE COME IL MIELE
Un interessante incrocio fra miele, api, ambiente e buone pratiche di cittadinanza attiva.  Sono gli ingredienti del progetto promosso da Auser Volontariato Como e finanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.  Filo conduttore sono  le api e il loro affascinate mondo.
Il progetto è nato da  un’idea di Sandro Crivelli, vice Presidente provinciale di Auser, che nei suoi contatti con i volontari dall’associazione  aveva colto un certo interesse per l’attività di apicoltura, vista come un possibile veicolo per sviluppare un dialogo intergenerazionale. Nel progetto sono mobilitati 27 partner che coopereranno per promuovere e sostenere un ampio percorso, che avrà come punto di partenza la messa in opera di un impianto di apicoltura sulla collina di Garzola, nello stesso ambito dove già si sviluppa un bel progetto di recupero di antichi muri a secco.  La crescita dell’apiario  sarà accompagnata da  un programma di eventi di animazione nei quartieri di Rebbio – dove si potrà integrare con altri progetti di coesione già attivi su quel territorio – Camerlata, Como Nord, Lora e Garzola-Civiglio, con il coinvolgimento di tutte le fasce di popolazione, le comunità scolastiche e le Assemblee di Zona. Con queste attività si punta a realizzare coesione sia intorno al progetto sia in termini più generali, parlando di ambiente, di stili di vita, di sana alimentazione, di chilometro zero, di collaborazione tra generazioni, popoli e luoghi.
L’obiettivo è anche quello di creare le condizioni per una start-up per la produzione di miele ed altri prodotti dell’alveare, in grado di integrare redditi da lavoro precario o da disoccupazione. Infatti gli allevamenti apiari – come dimostrano alcune buone pratiche che verranno approfondite nel corso del progetto – permettono di sviluppare autoimprenditorialità con bassi investimenti economici.
Fonte: periferieecoinformazioni

UMBERTIDE (PG), CON I VOLONTARI AUSER PER RECUPERARE I VECCHI ARREDI SCOLASTICI
Recuperare gli arredi scolastici vecchi e usurati, con un duplice vantaggio: economico, abbattendo i costi derivati dall’acquisto di nuovo materiale, e ambientale, riducendo i rifiuti da smaltire. Il progetto è stato avviato dal Comune di Umbertide (PG) già dal 2013, grazie all’impegno del personale dell’Ufficio Istruzione, in sinergia con l’Ufficio lavori pubblici e soprattutto grazie all’opera professionale di volontari Auser. L’iniziativa è nata quasi per caso, quando sono stati rinvenuti all’interno di ripostigli e scantinati delle scuole del territorio vecchi arredi scolastici in disuso: banchi, sedie e cattedre rovinati ma recuperabili. Così è iniziato un certosino lavoro di pulizia e verniciatura delle parti in ferro e di sostituzione delle parti in legno degli arredi, dando nuova vita ad un elevato numero di banchi e cattedre. Solo negli ultimi cinque anni sono stati restaurati 132 banchi monoposto, 89 sedie di legno e 25 sedie in plastica; dal 2008 ad oggi i numeri parlano di 471 banchi monoposto, 28 banchi biposto, 697 sedie di legno, 30 sedie in plastica, 4 cattedre, 31 poltrone per insegnanti, 3 panchine, 7 attaccapanni, 1 lavagna, un armadio e 16 tavoli mensa. Durante le chiusure estive, i promotori del progetto provvedono periodicamente alla manutenzione ordinaria degli arredi.
Fonte: La Nazione

ORTOTERAPIA ALL’ALZHAUSER CAFFE’ DI SARONNO
L’Alzhauser Caffè di Saronno, ormai al  suo undicesimo anno di vita, ha ampliato le attività di intervento sulle persone affette da Alzheimer e/o demenze in genere che frequentano il laboratorio Auser. A fine 2017 si è ripresa l’attività di Pet Therapy con la cagnolina Bonnie, ben condotta dall’operatrice Elena e favorevolmente accolta dagli ospiti.
A breve partirà il progetto di ortoterapia, attività di ortofloricoltura che si svolgerà all’aperto, tra piante secolari e da frutto, utilizzando vasche appositivamente costruite ad idonea altezza per rendere agibile l’attività senza doversi piegare.
Gli effetti benefici di tale terapia, da anni sperimentata nei paesi anglosassoni e recentemente anche in Italia, vanno dallo sviluppo e/o mantenimento della motricità, al miglioramento delle capacità di apprendimento , alla stimolazione dei sensi, favorendo la socializzazione, l’interesse e il piacere durante l’attività. Inoltre viene stimolata la memoria remota dei pazienti nei riguardi delle loro precedenti occupazioni come ad esempio coltivare l’orto, accudire i fiori, passeggiare nel giardino-
Il tutto è reso possibile dalla fattiva collaborazione tra i professionisti coinvolti e i volontari Auser.
Per info: Auser Volontariato Saronno 02 -96709009.

CAMPOBASSO, PROGETTO NORA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE E IL FEMMINICIDIO
Il 23 e 24 marzo si terrà a Campobasso la due giorni del Progetto Nora, promosso e sostenuto dall’assessorato alla Cultura e Pari opportunità e dall’assessorato allo Sport del Comune e condiviso dall’Osservatorio Regionale Pari Opportunità e Politiche di Genere Auser Molise, dalle Associazioni Fidapa e ActionAid, in sinergia con gli Istituti scolastici della città. Si tratta di un progetto educativo, artistico e culturale, per le scuole e le Università, contro il femminicidio e la violenza di genere che sfruttando il grande potenziale della narrativa e del teatro come forme di denuncia sociale e come strumenti di trasformazione civile e di sviluppo culturale, mira a contribuire alla prevenzione della violenza di genere ed alla creazione di una cultura del rispetto. Venerdì 23 marzo Ore 17.00 sala Consiliare Comune di Campobasso Presentazione del libro “Nora – Oltre il Silenzio” di Amalia Bonagura, da cui è tratto lo spettacolo teatrale Ore 21.00 Teatro Savoia. “Nora – Oltre il Silenzio” Testo e sceneggiatura di Amalia Bonagura. Regia di Bruno Cariello, con Bruno Cariello, Flavia Germana de Lipsis, Daniela Bracci, e Lida Ricci. Sabato 24 marzo Ore 10.30, Liceo Scientifico Romita di Campobasso Incontro-dibattito con gli studenti sul Progetto Nora, cui interverrà l’autrice del libro Amalia Bonagura.
Fonte: Quotidiano del Molise

CASTEL SAN PIETRO TERME (BO), TORNANO LE “PASSEGGIATE IN COMPAGNIA”
Con l’arrivo della primavera, tornano le «Passeggiate in compagnia», organizzate ogni martedì e venerdì dalle 9 alle 10 dall’Auser di Castel San Pietro Terme (BO), con il patrocinio di Comune e Ausl di Imola. Il ritrovo è davanti all’ingresso del Giardino degli Angeli in via Remo Tosi, la partenza dal Boschetto dinAmico per camminare in compagnia per circa un’ora. L’iscrizione è gratuita. Si tratta di percorsi adatti a persone di ogni età, che hanno l’obiettivo di favorire l’attività fisica e la socializzazione, migliorare la salute e l’umore, quindi perfettamente in accordo con la filosofia della Cittaslow. Anche quest’anno le passeggiate sono state inserite nel progetto regionale «Siamo nati per camminare», che promuove la mobilità sostenibile e in particolare il valore della mobilità dolce per costruire comunità e migliorare le relazioni di vicinato nelle città.
Per informazioni: Auser Castel San Pietro Terme – via Mazzini 41 – tel. 051 948201 – ausercspt@alice.it - www.auserimola.it
Fonte: Il Resto del Carlino

BOLOGNA, PATTO DI COLLABORAZIONE FRA COMUNE E AUSER ABITARE SOLIDALE
Il Comune di Bologna aderisce al progetto Auser Abitare Solidale, con un contributo di 10mila euro e un patto di collaborazione. Abitare solidale è un progetto  Auser che mette in contatto persone potenzialmente deboli ed esposte a rischio di marginalità attraverso coabitazioni basate sul principio del reciproco aiuto e della solidarietà. Partito a Bologna già nel 2016, oggi Abitare solidale guarda avanti e si allarga. Grazie alla partnership stretta con il Comune di Bologna, infatti, partirà un percorso di lavoro insieme con i servizi sociali territoriali; così sarà più facile individuare le persone interessate. Sia quelle aperte a dare ospitalità, sia quelle aperte a riceverla.
Dall’inizio del progetto a fine 2017 si sono rivolti allo sportello di Auser, in piazza dell’Unità, 68 cittadini: 13 ospitanti e 55 ospiti. ‘Tra questi – spiega la coordinatrice – abbiamo avviato 4 convivenze. Ci aspettavamo che gli anziani fossero la maggioranza e invece l’età media di chi richiede ospitalità è 47 anni. Un quinto di loro – aggiunge – sono giovani sotto i trent’anni’.
Difficoltà economiche e solitudine tra le più comuni motivazioni che hanno spinto finora i bolognesi a interessarsi al progetto di coabitazione solidale.
Fonte: bolognataday.it

CALVENZANO (BG), INAUGURATO LO SPORTELLO DONNA
Assistenza, accoglienza ma soprattutto ascolto. Questi gli obiettivi dello lo sportello ascolto-donna aperto a Calvenzano (BG) su iniziativa dell’amministrazione comunale e della Casa delle Donne di Treviglio. Un servizio per il territorio attivo il primo e il terzo lunedì del mese dalle 14 alle 17 alla sede dell’Auser, al pianterreno del «Palazzo delle Associazioni» di via Lusardi 40.
Lo sportello, gestito da esperti, offre ascolto alle donne, consulenza psicologica, consulenza legale, accompagnamento ai servizi del territorio, gruppi di solidarietà, gruppi di auto mutuo aiuto, attività di rete e vicinanza e promozione della parità, tutti servizi gratuiti e con garanzia di anonimato. Negli orari di chiusura funzionerà anche una segreteria telefonica e gli addetti risponderanno al 1522.
Fonte: Eco di Bergamo

PORTOMAGGIORE (FE), NUOVA CONVENZIONE PER I SERVIZI AUSER
Il Comune di Portomaggiore (FE) e l’Auser Volontariato Ferrara hanno firmato una convenzione per l’espletamento di attività socialmente utili in ambito ambientale, culturale, ricreativo e sociale per il periodo che va dall’1 marzo scorso fino al 30 settembre. Con la convenzione firmata recentemente si va a disciplinare la gestione e l’organizzazione di servizi di utilità sociale all’Auser per lo svolgimento delle attività di sorveglianza ed accompagnamento degli scolari dallo scuolabus al cancello di ingresso nell’area cortiliva della scuola e viceversa, dell’attività di ausilio per apertura, vigilanza e pulizia delle sale e degli impianti comunali per consentire orari di apertura favorevoli alle esigenze degli utenti. Il servizio riguarderà anche i locali adibiti a mostre d’arte, esposizioni e spettacoli organizzati in varie sedi dall’amministrazione comunale e dei parchi pubblici, la diffusione, consegne e recapiti di materiale informativo e divulgativo di interesse pubblico, la pulizia e cura del verde pubblico, dei giardini e delle aree pubbliche, delle isole ecologiche comunali e molte altre attività.
Fonte: La Nuova Ferrara

BOLOGNA: PARLARE AI GIOVANI, LE NUOVE SFIDE DELLA TERZA ETA’
Parlare di sfide della terza età, cercando di coinvolgere i giovani insieme ai meno giovani, per progettare una società di cura e dignità e di rispetto dei diritti umani: è l’obiettivo dell’incontro “Realtà e sfide della terza età” in programma venerdì 23 marzo alle ore 15 alla Sala Consiliare “Falcone e Borsellino” del Quartiere Borgo Panigale-Reno, in via Battindarno 123 a Bologna. “L’idea di coinvolgere i giovani – racconta Maria Leone, coordinatrice Auser Borgo Panigale-Reno – nasce dal fatto che all’Auser è già stato avviato da un po’ di tempo un gruppo di lavoro per affrontare le sfide della longevità. Infatti i dati Istat ci mostrano una realtà dove i “grandi anziani” aumentano mentre diminuiscono le nascite. Nel giro di 15/20 anni non avremo più operatori giovani che possano aiutare gli anziani. Stiamo quindi cercando di predisporre un progetto per le città in modo da fare coesistere giovani, meno giovani e anziani in maniera più equilibrata. E’ molto importante coinvolgere i giovani in questa fase, perché in fin dei conti si tratta anche del loro futuro: anche loro un giorno diventeranno anziani e anche loro subiranno queste problematiche. Ma se riusciamo a predisporre un progetto riusciremo ad affrontare le nuove sfide e anche a produrre nuovi posti di lavoro per i giovani, ad esempio sull’assistenza diretta agli anziani. Stiamo cercando di coinvolgere anche gli studenti delle scuole superiori, per una città futura più a misura di anziani”.
A latere dell’incontro sarà anche riproposta la mostra “…Non mi dispiace invecchiare” a cura di Antonietta Albanelli, Giulia Barini, Maria Orecchia e Massimo Stefani.
La mostra, allestita nella sede del Quartiere, sarà visitabile dal 23 marzo al 18 aprile 2018 negli orari di apertura del Quartiere.
Per info sul programma: auserbologna.it

FORLI’, CORSO SPERIMENTALE DI AVVIAMENTO AL FUMETTO
Come si compone un fumetto? Come si elaborano la sceneggiatura e le vignette? In collaborazione con il Fanzinoteca nazionale di Forlì, Auser Volontariato di Forlì presenta un corso sperimentale di avviamento al fumetto che prenderà avvio il 3 aprile,  ogni martedì e venerdì ore 18:00-20:00 in Via Curiel 51. Il corso è riservato ai tesserati Auser/Fanzinoteca senza limiti di età. Un corso di 8 lezioni da due ore che prevede l’alternarsi di lezioni con esercitazioni pratiche e teoriche sui temi svolti dai vari docenti. Gli incontri saranno tenuti da emergenti e esperti del settore, col supporto dell’esperto fanzinotecario Gianluca Umiliacchi e saranno coadiuvati dalla compartecipazione di giovani appassionati e dello Staff Centro Nazionale Studi Fanzine.
Massimo 15 partecipanti – minimo 5.
Informazioni complete presso Auser in viale Roma 124 – tel: 0543-404912.
Fonte: forlitoday.it

TORINO, MATINEE IN GIALLO CON LE DONNE AUSER
Auser Piemonte in collaborazione con l’associazione culturale Auser Fuori Casa e Lega Spi 1 Centro Esto, organizza per il 22 marzo una matinée in giallo delle donne dell’Auser.  Appuntamento alle ore 9,30 presso il Gruppo Abele in Corso Trapani 91. Tutto si colorerà di giallo, un’occasione per festeggiare le donne di tutte le età e il loro ruolo nella società, ma soprattutto per riflettere sui tantissimi problemi che ancora affliggono l’universo femminile: violenza, molestie sui luoghi di lavoro, disparità di trattamento, abusi. La bella commedia “Donne fuoricasa” a cura di Mariangela Marengo, autoprodotta e interpretata dalle attrici volontari Auser del gruppo teatrale Auser Fuori Casa, porterà molti spunti di riflessione.
Introduce la mattinata Giuliana Martinelli vicepresidente Auser Piemonte, interventi di Vilma Nicolini responsabile osservatorio pari opportunità Auser Nazionale e Gianni Pibiri presidente Auser Piemonte.

SASSARI, UN NUOVO PULMINO PER IL TRASPORTO DI DISABILI E ANZIANI
Il Comune di Sassari ha da oggi un nuovo pulmino per il trasporto dei disabili e degli anziani. Il mezzo è stato donato dalla società Pmg Italia all’amministrazione comunale, che a sua volta lo ha concesso in gestione all’Auser. La donazione rientra nel progetto di Mobilità Garantita di Pmg Italia, che fornisce in comodato d’uso gratuito, ai comuni che scelgono di aderire un pulmino, attrezzato di pedana e destinato al trasporto di anziani e disabili. Il tutto grazie al sostegno di 31 sponsor privati che partecipano con una quota all’acquisto del mezzo. Il veicolo è il secondo mezzo del quale il Comune di Sassari beneficia. Da giugno dello scorso anno, infatti, è a disposizione di Casa Serena un altro pulmino, sempre fornito da Pmg Italia con il sostegno di 34 sponsor privati. Il mezzo ha permesso agli ospiti della struttura di essere accompagnati con maggior facilità verso le strutture sanitarie e non solo. Il bus sarà a disposizione dei cittadini che potranno richiederne l’utilizzo tramite l’Auser, associazione che gestisce il Centro d’ascolto Filo d’Argento, preposto a raccogliere le richieste d’aiuto e le prenotazioni per il trasporto attraverso il numero verde 800995988, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20, e il numero fisso 079246074, tutti i giorni dalle 9 alle 13.
Fonte: Ansa Sardegna

FELTRE (BL), UN CONCORSO LETTERARIO SULLA GIORNALISTA TINA MERLIN
Il Circolo Auser Al Castello di Feltre (BL), le strutture Auser della provincia di Belluno e la Rete degli Studenti Medi hanno deciso di dare vita al concorso letterario su Tina Merlin, la giornalista che anticipò i rischi della diga prima della tragedia del Vajont. Non dunque un concorso con il suo nome, ma un concorso sul suo nome. Tina Merlin, scomparsa più di 26 anni fa a 65 anni, ha creduto per tutta la sua carriera nel giornalismo, nella responsabilità più che nel potere della penna. Con la quale, corrispondente de L’Unità per il Veneto, ha raccontato la strage del Vajont dalla sua malata e corrotta genesi fino al drammatico epilogo. Il concorso vuole ricordare e tramandare attraverso la voce, o meglio gli scritti, delle nuove generazioni. Ragazzi nati ben dopo la scomparsa della giornalista, scrittrice e militante del Pci a cui gli adulti chiedono di invertire i ruoli per sedersi ad ascoltare il loro racconto di Tina.
L’iniziativa è aperta a tutti gli studenti bellunesi degli istituti scolastici superiori della provincia. Sia dunque a chi a Belluno frequenta, sia chi frequenta fuori dalla provincia, ma è di Belluno.
In palio 3500 euro (700 al primo classificato); l’iniziativa proseguirà fino al 30 aprile 2019.
Per informazioni sul bando telefonare alla segreteria del Circolo Auser di Feltre (numero 0439-80820).
Fonte: Il Gazzettino

LEGNAGO (VR), APPUNTAMENTO CONTRO LE MAFIE CON L’AGENTE SCAMPATO ALLA STRAGE DI CAPACI
Mercoledì 21 marzo a Legnago (VR) appuntamento al teatro Salus in occasione della ventiduesima Giornata della memoria delle vittime innocenti della mafia. Grazie ad un’iniziativa promossa nell’ambito del «Progetto di educazione alla legalità» da Spi-Cigl, con Fli-Cigl, Circolo Auser, gruppo teatrale «Fuoritempo» e gli istituti Medici, Minghetti e Silva-Ricci, circa 400 ragazzi, allievi delle scuole che hanno collaborato alla realizzazione della proposta, avranno modo non solo di ricordare con riflessioni, dibattiti, testimonianze e perfino un reading teatrale il sacrificio di chi è caduto per mano dei mafiosi. Ma anche di ribadire l’importanza di un impegno condiviso, che unisca tutti nell’impegno nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione. A dare forza all’evento sarà la testimonianza diretta di Angelo Corbo, uno degli agenti sopravvissuti alla strage di Capaci nella quale, il 23 maggio 1992, furono uccisi Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Nell’attentato rimasero ferite 23 persone, tra i quali lo stesso Corbo, il più giovane membro della scorta, che si trovava sul sedile posteriore dell’auto che seguiva il giudice anti mafia. A dialogare con Corbo, che nel 2016 ha dato alle stampe il libro «Strage di Capaci. Paradossi, omissioni e altre dimenticanze», non solo per ricordare sotto l’aspetto umano quella terribile esperienza, ma anche per focalizzare l’attenzione su quello che in seguito divenne l’atteggiamento dello Stato nei confronti delle vittime, sarà il giornalista e scrittore Gabriele Licciardi.
Fonte: L’Arena di Verona

GUARDAMIGLIO (LO), STORIA DELL’ARTE E TECNICHE PITTORICHE
Lub e Auser unite a Guardamiglio (LO) lungo un cammino formativo. Mercoledì 21 marzo alle 17 prende il via a palazzo Zanardi-Landi il nuovo percorso formativo rivolto alle persone adulte, organizzato dalla Libera Università del Basso Lodigiano con Auser. Un’intesa che prosegue dopo il successo del precedente corso tenuto dalla professoressa Vera Zanoni sull’archeologia nel Lodigiano. La nuova proposta affronterà il vasto campo delle “Tecniche pittoriche”, dal punto di vista della storia dell’arte e della pittura contemporanea. Il corso si articolerà con il contributo di diversi esperti: Laura Putti, storica dell’arte, che terrà le prime due lezioni; Franco de Bernardi, pittore codognese; Lele Corvi, vignettista. La lezione conclusiva sarà tenuta presso lo studio di Angelo Palazzini, pittore noto nel Lodigiano e non solo. Il corso è stato illustrato venerdì scorso da Franco de Bernardi alla presenza di Alessandro Manfredi, presidente Auser Lodigiano, e di Domenico Cesarano, presidente Lub. Il corso avrà dieci lezioni settimanali, il mercoledì, dalle 17 alle 19.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

LESIGNANO (PR), A TEATRO PER COMBATTERE LE TRUFFE
Come guardarsi da truffe e raggiri? Per affrontare questo tema importante e attuale, Federconsumatori, Spi Cgil Parma, Auser e Comune di Lesignano (PR) propongono il linguaggio del teatro: si terrà infatti sabato 24 marzo nella sala civica «Paolo il Danese» di Lesignano lo spettacolo teatrale «Truffati – raggiri, inganni e altre catastrofi», a cura di Maria Antonietta Centoducati, realizzato all ‘ interno del progetto «Non facciamoci truffare » . In questo modo, particolare e innovativo, si aprirà alle 15, 30 un pomeriggio di approfondimento e discussione sul tema delle truffe, in particolare ai danni di persone anziane. Seguiranno gli interventi di Giorgio Cavatorta, sindaco del Comune di Lesignano, del comandante della Polizia municipale dell ‘ Unione Pedemontana Franco Drigani, del maggiore del Comando dei Carabinieri di Parma Giovanni Orlando, dell ‘ assessore alle Politiche sociali Patrizia Vaccari, della consulente legale di Federconsumatori Elena Alfieri, del segretario generale Spi Cgil Paolo Bertoletti e del presidente di Auser provinciale di Parma, Arnaldo Ziveri.
Fonte: La Gazzetta di Parma


 Dal Sindacato

TRIESTE, CONVEGNO DELLO SPI CGIL  “OLTRE I CONFINI NAZIONALI: UNA NUOVA EUROPA”
Il 23 marzo si terrà a Trieste, presso l’Hotel Greif Maria Theresia, il convegno “Oltre i confini nazionali: una nuova Europa”, organizzato dallo Spi Cgil nazionale. Tema principale della giornata sarà una riflessione e un confronto sullo stato delle due macroregioni Alpina e Adriatico-Ionica. A presiedere l’iniziativa sarà Elena Di Gregorio, Segretaria generale Spi Cgil Veneto. Dopo i saluti di Sergio Bolzonello ed Ezio Medeot, rispettivamente Vice Presidente della Regione e Segretario generale Spi Cgil Friuli Venezia Giulia, interverranno Stefano Palmieri (Comitato economico e sociale europeo), Giorgio Rossetti (Presidente associazione Dialoghi Europei), Flavio Ruffini (Direttore Agenzia per l’Ambiente – Bolzano) e Fausto Durante (Responsabile politiche europee e internazionali Cgil).
Le conclusioni dell’evento saranno affidate a Ivan Pedretti, Segretario generale Spi Cgil nazionale.


 Anziani e dintorni

TOSCANA: PRONTO BADANTE COMPIE TRE ANNI
E’ giunta al terzo anno in Toscana la sperimentazione del progetto Pronto badante attivato dalla Regione, servizio di sostegno rivolto alla persona anziana nel momento in cui si presenta, per la prima volta, una situazione di fragilità. Obiettivo del progetto è sostenere la famiglia garantendole un unico punto di riferimento per informazioni sui percorsi socio-assistenziali presenti sul territorio, e un sostegno economico per assumere una o un badante. Il numero verde da chiamare è l’800593388 (da lunedì a venerdì dalle 8 alle 19,30 e il sabato dalle 8 alle 15).
“Nelle due precedenti edizioni i risultati sono stati ottimi, oltre 40.000 telefonate al numero verde, più di 12.000 visite domiciliari, oltre 8.000 buoni lavoro attivati”, ha commentato l’assessore regionale alla salute Stefania Saccardi. “L’Inps – afferma il direttore regionale Marco Ghersevich – apprezzando il valore del progetto e continuando a fornire la consueta collaborazione istituzionale, mette a disposizione della Regione Toscana gli strumenti informatici necessari per rendere accessibile il servizio a tutti gli utenti che ne faranno richiesta”. Le risorse complessive messe sul progetto ammontano a 3,9 milioni di euro.
Fonte: Agenzia Ansa


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

“UN’ALTRA STORIA”: A ROMA IL FESTIVAL DELL’IMPEGNO CIVILE
Si tiene al Teatro India di Roma, dal 21 al 29 marzo, “Un’altra Storia – Festival dell’impegno civile”.
La data del 21 marzo non è casuale, ma coincide la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie.
L’idea del Festival nasce dal desiderio di combattere il disincanto, la corruzione e il malaffare attraverso dibattiti, spettacoli, proiezioni, laboratori e mostre.
Da qui nasce l’esigenza di un confronto e la volontà di raccogliere insieme le innumerevoli realtà di resistenza che in questi anni sono emerse intorno allo spettacolo “Dieci storie proprio così” (ormai alla sua terza edizione). L’obiettivo è quello di confrontarsi, approfondire, non abbassare la guardia: cominciare a farci caso. Parteciperanno artisti, studenti, magistrati, giornalisti e associazioni per provare a capire e rispondere, almeno in parte, a queste domande.
Tra gli ospiti della kermesse, Rosy Bindi, Presidente della Commissione Bicamerale Antimafia, Federica Angeli, La Repubblica, Amalia De Simone, Corriere.it, Nando Dalla Chiesa, Docente di Sociologia della Criminalità Organizzata – CROSS Milano, Federico Cafiero De Raho, Procuratore nazionale antimafia, Pif, regista.
Per informazioni: www.unaltrastoria.eu

ALL’IPERCOOP DI VIA AVIATORI A FOGGIA LA MOSTRA FOTOGRAFICA  “LA BUONA TERRA, I CAMPI DELLA LEGALITÀ”
È visitabile fino al 25 marzo nella galleria del centro commerciale La Mongolfiera, in cui è sito l’ipercoop di via Aviatori, a Foggia la mostra fotografica “La buona terra, i campi della legalità ”.  L’iniziativa è organizzata da Coop Alleanza 3.0 in occasione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” promossa da Libera che si terrà il 21 marzo e che vede in Foggia la sua piazza principale. Alla giornata del 21 marzo inoltre Coop Alleanza 3.0 parteciperà con una delegazione di soci e di lavoratori della Cooperativa. La mostra fotografica, a ingresso libero, raccoglie fotografie scattate da fotografi impegnati nel sociale, in collaborazione con l’agenzia fotografica non-profit PhotoAid nelle campagne di Puglia, Calabria, Sicilia e Lombardia e racconta, in venti immagini, le storie di decine di persone che lavorano nelle filiere ortofrutticole dei fornitori Coop, libere dall’ombra dello sfruttamento della manodopera.
Le fotografie della mostra “La buona terra i campi della legalità” sono state scattate durante la seconda fase della campagna “Buoni e giusti Coop”: si accompagnano alle verifiche che Coop Alleanza 3.0 ha fatto e continua a fare su tutta la filiera dei prodotti ortofrutticoli, per garantirne l’eticità dei prodotti Coop dalla terra alla tavola, e documentano il coinvolgimento e la collaborazione di presidenti di cooperative, lavoratori italiani e immigrati, verificatori e proprietari di aziende agricole nell’iniziativa “Buoni e giusti Coop”.
Info: Ufficio stampa Coop Alleanza 3.0 – ufficio.stampa@alleanza3-0.coop.it; 3351226703

“CEN’È PER TUTTI”. IN UN LIBRO DI ALTRAECONOMIA EDIZIONI 50 RICETTE PER CHI AMA CUCINARE PER TANTI OSPITI E METTERE IN TAVOLA RELAZIONI CONVIVIALI
Non è un ricettario per “cuochi solitari”. “Cen’è per tutti” è invece un libro di ricette unico, adatto a chi ama avere sempre tanti amici seduti alla propria tavola. Un repertorio di piatti improntati alla convivialità, pensati per pranzi, cene, feste e altre situazioni dove gli ospiti siano numerosi. Gli ingredienti – per minimo 8 persone ma scalabili all’infinito – permettono di sperimentare una cucina gioiosa e golosa, lasagne grande formato, spezzatini luculliani, frittate smisurate.  Ogni piatto è un racconto: in ogni ricetta   “vive” una storia raccontata da “Cena dell’Amicizia”, la storica associazione milanese i cui volontari dal 1968 cucinano per le persone senza dimora e si siedono a tavola con loro. L’ingrediente magico sono proprio le storie – esilaranti o commoventi ma sempre vere – che accompagnano le ricette e da cui emerge l’umanità di persone a cui la vita spesso ha negato anche un pasto caldo.
Ma non finisce qui. Alcuni top chef italiani hanno interpretato  con 10 ricette esclusive il tema della convivialità e del potere aggregante del cibo e ad un manipolo di illustratori di talento di rappresentare i temi proposti dagli chef, con l’obiettivo di esprimere le  relazioni che si possono instaurare attraverso il cibo. Il risultato è un libro pieno di colore ed elegante, da leggere ma anche da guardare. Le ricette del libro – curate da volontari di Cena dell’Amicizia che nella vita sono anche personal chef, food writer, blogger, giornalisti e scrittori – sono quasi tutte perfette per le situazioni di comunità (scout, associazioni, gruppi numerosi) oppure per praticare il cosiddetto batch cooking, la cucina contro gli sprechi che permette di avere piatti sempre pronti per più giorni successivi. La prefazione è di Michele Serra.
Il libro 192 pagine, 14.50 euro è disponibile da marzo in libreria e su altraeconomia.it
Per informazioni: Ufficio stampa Altreconomia tel. 02-89.91.98.90 – cell. 339.67.31.818 ufficiostampa@altreconomia.it
Altreconomia – www.altreconomia.it – via Vallarsa 2, 20139 (Milano)

RESCALDINA (MI), NEL BENE CONFISCATO “LA TELA”, UN MURALES CON I 950 NOMI DELLE VITTIME DELLE MAFIE
La Tela di Rescaldina (MI) celebra la 23esima “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado: mercoledì 21 marzo oltre 120 ragazzi di seconda media scriveranno i nomi delle 950 vittime di mafia sui muri dell’osteria del “buon essere”, un luogo simbolo della lotta alle mafie, che sorge in uno stabile sottratto alla criminalità organizzata. L’iniziativa, organizzata da La Tela in collaborazione con l’amministrazione comunale, Libera, Avviso Pubblico e le scuole cittadine, fa seguito alla manifestazione dell’anno scorso quando, sempre in occasione del 21 marzo, i ragazzi delle medie furono chiamati a realizzare un murales. All’iniziativa hanno aderito oltre 120 alunni di seconda media dei plessi “Ottolini” di Rescaldina e “Raimondi” di Rescalda. Il programma prevede alle 10 l’arrivo del primo gruppo di studenti delle scuole di Rescalda. Mentre alcuni leggeranno i nomi delle vittime, gli altri si alterneranno nel comporre il murales di nomi. Alle 14.30 arriveranno le classi del plesso di Rescaldina: ripeteranno la lettura dei nomi e completeranno il muro con tutti i 950 nomi. La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa Arcadia  insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.
Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31- Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452 www.osterialatela.it
Facebook:  https://www.facebook.com/osterialatela/

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU