Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 21 numero 10 – 14 marzo 2018

Scritto da
14 marzo 2018
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 21 numero 10 – mercoledì 14 marzo 2018
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

AREZZO, APRE UNA NUOVA SARTORIA DELLA SOLIDARIETA’, TANTE LE EX OPERAIE DELLA LEBOLE COINVOLTE NELL’INIZIATIVA
La sartoria della solidarietà dell’Auser ha aperto i battenti ad Arezzo e si chiama “Sartoria 8 marzo”. Un laboratorio in via san Lorentino per aiutare chi è in difficoltà, ma anche per insegnare l’arte di cucire alle nuove generazioni. All’inaugurazione  c’erano tantissime donne, ex operaie della Lebole, della Stilbert, della Giole, colossi dell’abbigliamento   che anni fa hanno portato il nome di Arezzo in tutto il mondo. Al taglio del nastro il presidente dell’Auser Arezzo Franco Mari, la presidente dell’Auser Toscana Simonetta Bessi, il responsabile delle sartorie della solidarietà Giovanni Forconi e la vice presidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa. Autorità dunque, ma anche tantissime ex leboline, che dietro macchine da cucire hanno passato la loro vita. Come Marina Bonini, per venti anni lavoratrice alla Lebole e Nadia Cerofolini che nella stessa azienda ha passato trent’anni. “Sono stati anni belli e difficili – spiegano – siamo entrate giovani in fabbrica e all’inizio non è stato facile. Cambiare, adattarsi, passare tutto il giorno dietro ad una macchina con un lavoro abbastanza ripetitivo. Ma è stata una rivoluzione che ha portato a noi, alle nostre famiglie e a tutta la città un grande benessere. Abbiamo potuto aiutare i nostri genitori e far studiare i nostri figli. Era un bel momento, il lavoro non mancava a nessuno. E poi venivamo dalla miseria ed avevamo voglia di darci da fare. E’ peggio adesso per i giovani di oggi, che hanno davvero poche possibilità di affermarsi.”
La sartoria dell’Auser in san Lorentino sarà coordinata da Patrizia Scarpetti.
Fonte: Corriere di Arezzo

BORGOMANERO (NO), DIECI DENTISTI VOLONTARI PER IL SERVIZIO DI ODONTOIATRIA, SI AMPLIA L’AMBULATORIO SOCIALE DELL’AUSER
Si potenzia l’ambulatorio Auser di  Borgomanero. Il centro si è convenzionato con dieci specialisti dentisti per il servizio di odontoiatria. Ventidue medici in pensione, molti dei quali ex primari, offrono già un servizio gratuito a chi non è in grado di affrontare le spese di una visita specialistica: si va da cardiologia a dermatologia, da neurologia a pediatria. L’anno scorso all’ambulatorio si sono rivolti 1.500 utenti in condizioni di disagio economico. Nei primi due mesi del 2018, un boom di visite dopo l’ampia eco mediatica.  Lo scorso anno sono state dedicate alle visite 750 ore, oltre a più di 350 ore di servizio infermieristico. Adesso l’ambulatorio viene potenziato con un decentramento, i dentisti infatti non saranno nella sede di piazza XXV Aprile ma riceveranno i pazienti nei loro studi. Per avere la prestazione dentistica occorre recarsi al Ciss, il Centro dei servizi socio-assistenziali di Borgomanero e qui l’assistente sociale verificherà la situazione di effettivo bisogno economico del paziente, che verrà poi indirizzato ad uno dei dieci studi convenzionati. Al centralino dell’ambulatorio arrivano ormai telefonate da tutta Italia, ma il direttore sanitario, il dottor Sergio Cavallaro, precisa che «le prestazioni vengono erogate solo alle persone che risiedono nel territorio. Non sarebbe possibile altrimenti».
Oltre all’ambulatorio i volontari dell’Auser, un’ottantina, presieduti da Maria Bonomi, si occupano del trasporto dei malati, delle visite alle carceri di Vercelli, della gestione del centro comunale anziani, del servizio di pony express con cui si aiutano le persone che non possono muoversi. «L’anno scorso – ricorda Romano Bertozzi, del direttivo – sono stati percorsi con i nostri mezzi 240 mila 111 chilometri, abbiamo svolto 7.594 servizi, con l’impiego complessivo di 9 mila e 914 ore».
Fonte: La Stampa

GALLARATE (VA), ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA AUSER E IL MUSEO MA*GA
Mercoledì 21 marzo 2018 alle ore 11.00, nella Sala Arazzi del Museo MA*GA di Gallarate verrà presentato il nuovo accordo di collaborazione tra Auser Insieme di Gallarate Onlus e il Museo.
“Rinnoviamo la convenzione con MA*GA per fare molto di più – dichiara Rino Campioni, presidente di Auser Insieme di Gallarate Onlus – e immaginiamo di poter concorrere nell’ausilio alle varie iniziative con un gruppo di volontari ben valorizzati dalla formazione e che abbiano compiti e ruoli adeguati alle competenze di ciascuno, in modo da trarre la massima soddisfazione. Gli ottimi risultati ottenuti dal 2015 a oggi ci portano a pensare a ulteriori obiettivi di crescita per ciò che riguarda il progetto “Auser per MA*GA”: invito dunque chiunque sia propenso a entrare a far parte del progetto a contattarci in sede, ricordando che la proposta vale sia per i cittadini di Gallarate, sia per chi abita nei comuni limitrofi”.
Auser Insieme di Gallarate Onlus cerca nuovi volontari per il progetto “Auser per MA*GA”: arte, cultura, creatività sono a portata di mano. I volontari “Auser per MA*GA” saranno liberi di definire la propria disponibilità con i supervisori del progetto e riceveranno adeguata formazione per supportare al meglio il personale del museo.
Novità di quest’anno sarà la valorizzazione dell’importante patrimonio librario e documentario dedicato all’arte, che dovrà essere gestito sia per la parte di archiviazione sia per le attività di consultazione e l’apertura di una Sala Lettura che permette ai giovani che hanno scelto il Museo come luogo di studio, di usufruire di uno spazio silenzioso fornito di scrivanie e lampade. I volontari Auser saranno organizzati in sei gruppi diversi:
accoglienza al pubblico e info point; allestimento e logistica delle mostre; fotografi e video maker; servizio eventi; biblioteca; social team
Per info: Museo MA*GA – Auser per MA*GA Gallarate (VA), via E. De Magri 1
T. 0331.706091; volontari@museomaga.it; www.museomaga.it
Rif. Paola Pastorelli  Auser Insieme di Gallarate Onlus Gallarate (VA), via del Popolo 3
T. 0331.771055; ausergallarate@alice.it; www.auser.it  Valentino Cerasani

OPPIDO MAMERTINA (RC), UNO SPORTELLO SOCIALE PER LA CITTADINANZA
Il circolo Auser di Oppido Mamertina (RC) ha organizzato un dibattito incentrato su alcune tematiche socio assistenziali per riassumere le attività svolte nel corso del suo primo anno di vita e illustrare i nuovi progetti da portare avanti. Le nuove attività ruoteranno essenzialmente sullo sportello sociale, con il quale si vuole dare una informazione alla cittadinanza su quelli che sono i diritti sociali, e non solo, che li riguardano. Attraverso lo sportello, coordinato dalla funzionaria comunale Stefania Bruno, si cercherà in sostanza di dare una risposta a tutte quelle domande poste in essere dalla cittadinanza in materia sociale, giuridica e amministrativa. Inoltre, lo sportello produrrà due attività settoriali con i programmi ” Io resto al sud ” e “Punto luce autismo ” in partnership con l ‘ associazione Difesa diversamente abili per dare informazioni sui diritti e sulle agevolazioni cui si può accedere.
Fonte: Gazzetta del Sud

L’IMPEGNO DI AUSER ADRIA (RO) PER L’ORTOTERAPIA
Grazie ad una convenzione tra Auser Adria (RO) e l’azienda Ulss 5, cinque volontari saranno disponibili per svolgere attività assistenziali di trasporto dei partecipanti al progetto ortoterapia “Elicriso” sia nel territorio ex Azienda 19 sia che nelle uscite all’esterno del Uos.
Il progetto prevede un intervento che va ad agire sul recupero e sull’inserimento al lavoro di soggetti disabili in possesso di potenzialità lavorative, che hanno già un percorso terapeutico riabilitativo in contesto lavorativo da diversi anni, ma che non hanno sufficienti abilità per affrontare un ambiente produttivo “normale”. Il Progetto di “Ortoterapia” ha come oggetto l’uso e la lavorazione di un appezzamento di terreno.
Secondo Guido Varolo e Astolfi Massimiliano, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Auser “riteniamo che per quanto riguarda l’attività a sostegno delle problematiche nel settore della disabilità non dovrebbe mancare il contributo delle locali associazioni di volontariato, contribuendo così ad alleviare gli sforzi che l’ente pubblico svolge in maniera egregia ma che abbisogna del sostegno anche della popolazione. E’ questo un segnale che noi come associazione mandiamo a tutti i cittadini, ma anche all’azienda Ulss 5 polesana chiedendo l’impegno di tutti noi a collaborare, ritenendo che il coinvolgimento fra essi potrà di fatto individuare forme di partecipazione attiva per far si che i servizi erogati migliorano sempre di più attenuando così le tensioni venutesi a creare ultimamente”.
Fonte: Rovigo Oggi

SAVONA, NASCE LO SPORTELLO PER GLI STRANIERI CHE AIUTA L’INTEGRAZIONE
Uno sportello dedicato agli stranieri nella sede Auser di Savona gestito dall’Usei, associazione ecuadoriani, che servirà a semplificare i rapporti con gli uffici del Comune e per poterli indirizzare al meglio.L’iniziativa potrà dare in futuro dare il via a diverse altre iniziative.
“Abbiamo lottato affinché questo diventasse uno sportello dove verranno spiegati i diritti e i doveri oltre al senso civico, utile soprattutto in una forma di integrazione, spiegando che nei quartieri ci sia unione” ha spiegato la consigliere Olin. Inoltre è stato siglato un protocollo d’intesa con il liceo Orazio Grassi per un’alternanza scuola lavoro con una classe quarta, dove gli studenti, insieme agli operatori dell’Usei, gestiranno lo sportello dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30.
Fonte: savonanews.it

“VARESE TI ACCOMPAGNA”: AUSER PIU’ EFFICIENTE CON IL NUOVO SISTEMA INFORMATICO
L’Auser di Arcisate (VA) ha approntato un software che consentirà di effettuare i propri servizi in modo più razionale ed efficiente. Si tratta del progetto ” Varese ti accompagna” , finanziato in parte da Regione Lombardia e Cesvov (Centro di servizi per il volontariato). Con l’aggiornamento del sistema informatico sarà possibile individuare il percorso più breve dalla casa del volontario a quella dell’ assistito e raggiungere la struttura sanitaria calcolando i tempi al fine di ridurre i costi del servizio. Si renderà in tal modo più efficiente anche il servizio di trasporto di malati oncologici per le terapie negli ospedali di Varese e di altre città della Lombardia.
Sono in continuo aumento le persone anziane che si rivolgono all’Auser di Arcisate, attiva da oltre sette anni nei paesi della Valceresio e tra le prime in provincia per numero di assistiti, che sono più di mille. Nel 2017 i servizi effettuati sono stati 2.684, per un impegno complessivo di 6.655 ore e 89.221 chilometri percorsi.
per informazioni: 0332.856804 –  auserarcisate@gmail.com
Fonte: La Prealpina

IL GRIDO D’ALLARME DELL’AUSER ALTO GARDA LEDRO (TN): “AUMENTANO LE RICHIESTE D’AIUTO DEGLI ANZIANI”
«Anziani lasciati a se stessi dall’assistenza sanitaria si riversano sempre più sulle associazioni di volontariato in particolare sull’Auser. Non siamo più in grado di accogliere tutte le richieste e poiché non abbiamo elementi per conoscere la situazione sanitaria, economica e familiare delle persone che si rivolgono a noi, possiamo solo selezionare le destinazioni. Bisogna aumentare i finanziamenti, altrimenti si taglia». Il grido di allarme riferito al servizio di accompagnamento e assistenza alle persone anziane, in particolare per esigenze sanitarie, viene lanciato da Ester Molco , presidente Auser Alto Garda e Ledro (TN). Il grido di allarme di Molco è rivolto anzitutto al personale sanitario che sembra inviare  all’Auser «tutte le persone che richiedono aiuto, senza valutare le motivazioni della richiesta. Nello stesso tempo si invitano anche gli utenti a rivolgersi all’Auser solo se non hanno nessun’altra soluzione. A fronte dei pesanti tagli alla sanità pubblica si rende indispensabile richiedere l’intervento di diversi soggetti sensibili, non ultimi i cittadini che possono sostenere l’azione Auser con l’iscrizione, il sostegno economico se non anche come volontari».
La sezione altogardesana Auser conta attualmente 300 iscritti ma si prevede di raggiungerne 400, di cui 27 sono i volontari che si prestano gratuitamente. Nei primi due mesi sono stati effettuati 330 interventi gratuiti con un impegno di alcune migliaia di ore, grazie alla generosità dei volontari che per il loro servizio ricevono unicamente un rimborso delle spese auto. «Le autorità competenti della Comunità, sono state allertate già da tempo».
Fonte: L’Adige

MILAZZO (ME), IL LUNGO VIAGGIO DELLE DONNE VERSO L’EMANCIPAZIONE
In occasione dell’8 marzo, la Lute Milazzo,  presso l’aula magna dell’istituto tecnico Ettore Maiorana,  ha ripercorso le tappe del  lungo viaggio di emancipazione della donna, un viaggio ancora in corso, proponendo il ricordo di laboriose lavoratrici del passato, sempre vive nella pagina letteraria, e testimonianze di donne del nostro tempo mai arresesi di fronte alle difficoltà e alle prevaricazioni del vivere quotidiano. Donne di ieri e di oggi, che con sacrificio e umiltà, dedizione e coraggio, hanno dato e danno prova di fermezza e dignità, dimostrando quanto sia importante non lasciarsi sopraffare dagli eventi e non cedere alle ingiustizie e al male in tutte le sue espressioni.
Letture a cura del laboratorio teatrale Lute, Canzoni del coro Lute “Note d’argento”.

AUSER TOSCANA: FESTEGGIAMO L’8 MARZO TUTTO  L’ANNO
L’8 marzo è passato, quest’anno molto vissuto e partecipato con tantissime iniziative in tutta Italia. L’Auser regionale della Toscana, ha deciso di “festeggiare” l’8 Marzo tutto l’anno dando vita ad una serie di appuntamenti che coinvolgono le associazioni e i Comuni. “Per proseguire  la nostra attenzione sul mondo femminile non concentrandola su una sola giornata” ha detto  la responsabile dell’Osservatorio Pari Opportunità dell’Auser Regionale Anna Calvani
A questo proposito in tutti i comprensori Auser ci saranno appuntamenti di presentazioni di libri, proiezioni di film conversazioni, avvio di una sartoria mostre fotografiche e tanto altro, comunque momenti di festa per le donne. “Siamo  in preparazione – dice Calvani – di un progetto dedicato alle donne protagoniste dei nostri tempi e del mondo del lavoro considerato maschile, che non si esaurirà in una sola giornata, ma proseguirà per tutto l’anno”.

SANTA MARIA A MONTE (PI): DAI COMPITI A CASA AI GIOCHI, SOSTEGNO SCOLASTICO AI RAGAZZI DELLE SCUOLE
L’Auser di Montecalvoli, in collaborazione con il Comune di Santa Maria a Monte (PI), organizza un progetto di sostegno individuale, attività ludiche e giochi per dare una mano ai ragazzi e ai bambini delle scuole dell’obbligo. Un progetto, ha spiegato il presidente di Auser, Claudio Marmeggi durante la conferenza stampa di presentazione insieme alla sindaca Ilaria Parrella, che mira a seguire individualmente i ragazzi delle scuole con difficoltà per tutto il corso dell’anno, attraverso un doppio percorso di sostegno con i compiti a casa, fatto anche attraverso una conoscenza preliminare con gli insegnanti, ma anche con incontri mensili di gruppo.
Per info e iscrizioni: Auser Montecalvoli (0587 749113, 328 2181241).
Fonte: La Nazione

ATTIVAMENTE IN UMBRIA
Tablet, computer, smartphone non avranno più segreti per gli anziani dell’Umbria. E’ prossimo a partire un progetto finanziato dalla Regione Umbria “AttivaMente” finalizzato a diffondere fra gli anziani l’uso delle nuove tecnologie. Per un anno intero  nella provincia di Terni, a Narni, Amelia e Orvieto si terranno i laboratori  di informatica.

SAN FELICE SUL PANARO (MO), A SCUOLA DI COMPUTER CON L’AUSER
A scuola di computer con il gruppo Auser di San Felice sul Panaro (MO). Si tratta di un corso base ed uno avanzato con due ore settimanali di lezione, il lunedì ed il venerdì, per un totale di 22 ore. L’orario delle lezioni sarà definito in base alle esigenze dei partecipanti.  Il corso inizierà lunedì 26 marzo e si concluderà venerdì 27 aprile.
Per informazioni ed iscrizioni telefonare all’Ufficio Auser di San Felice (0535/85458, 348/3979323) o Medolla (0535/53763, 377/1355098), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.30.

GALLARATE (VA), UN INCONTRO PER CONOSCERE IL GLAUCOMA
Anche quest’anno la IAPB Italia Onlus accende i riflettori sul glaucoma promuovendo diverse iniziative sul territorio nazionale.
Infatti dall’11 al 17 marzo si tiene una settimana dedicata alla prevenzione e all’informazione su una malattia degenerativa che colpisce moltissime persone la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta.
La sezione Territoriale di Varese dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, grazie alla preziosa collaborazione dell’ASST-Valle Olona e dell’Auser Gallarate, organizza un incontro informativo, con ingresso libero, per fornire indicazioni specifiche su questa importante patologia.
Appuntamento venerdì 16 marzo con inizio alle ore 15.00 presso la sede Auser di Gallarate – via del Popolo n.3 – Gallarate. Sarà relatrice la Dott.ssa Simona Gori – Responsabile SSD Oculistica Ospedale di Somma Lombardo – ASST Valle Olona.
Il glaucoma è la prima causa di cecità irreversibile al mondo: si manifesta quasi sempre  coinvolgendo i due occhi, danneggiando irreparabilmente il nervo ottico. Nella maggior parte dei casi è associato a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista, accompagnati da riduzione del campo visivo e alterazioni della papilla ottica, visibili all’esame del fondo oculare.
Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave, da qui risultano di basilare importanza sia una corretta informazione che una costante azione di prevenzione.
Fonte: Varese News

DONAZIONE ALL’AUSER DI SCARLINO (GR)
Sono tante le persone che ogni giorno beneficiano dei servizi messi a disposizione dell’Auser di Scarlino (GR). Da Follonica a Massa Marittima e in tutte le Colline Metallifere i volontari dell’associazione offrono un servizio di trasporto per gli anziani e per tutti coloro che hanno bisogno di aiuto. E la riconoscenza è tanta: ieri l’Auser scarlinese ha ricevuto una donazione da parte della famiglia della signora Carla Pacenti, deceduta recentemente, che spesso ha beneficiato del servizio di trasporto offerto dai volontari. «Abbiamo due macchine – dice la volontaria Fiorenza Bongini – e offriamo un servizio di trasporto per tutti coloro che ne hanno bisogno sia per le cure mediche che per la spesa quando c’è bisogno. Per noi è stato un piacere aiutare la signora Pacenti, sempre gentile e riconoscente e ringraziamo la famiglia per il bel gesto».
Per info: 0566/34100.
Fonte: Il Tirreno

BOTTAGNA (SP), GRANDE FESTA PER I 100 ANNI  DI NENE
E’ stata una grande festa quella organizzata per Settimo Soldati, conosciuto come Nene, al centro sociale di Bottagna, organizzata dall’ Auser, per uno dei suoi amati anziani a cui hanno partecipato anche il  sindaco di Vezzano Fiorenzo Abruzzo, il vicesindaco Paolo Saccomani, l’assessore Massimo Bertoni.
Racconta la nipote Bianca Soldati che di suo zio Nene per ben sette anni si persero le tracce: «Fu tenuto prigioniero in Inghilterra per sette anni durante la guerra, per tutto quel tempo non ricevemmo suo notizie, fino al giorno in cui tornò a casa e per noi fu una gioia immensa, impossibile da raccontare un’emozione così grande». Il signor Settimo, conclusa la guerra, poi cominciò a lavorare come archivista in Termomeccanica, e ha sempre seguito con affetto e impegno la sua famiglia, molto amato dai suoi concittadini che sono corsi a festeggiarlo.
Fonte: La Nazione


Dal Sindacato

CGIL, IL  XVIII CONGRESSO SI TERRA’ A  BARI DAL 22 AL 25 GENNAIO 2019
Il XVIII Congresso della Cgil si svolgerà a Bari dal 22 al 25 gennaio 2019. La decisione è stata assunta  dall’ultimo Comitato direttivo del sindacato che ha eletto la commissione politica, composta da 52 membri più i componenti la segreteria nazionale, e votato la delibera che dà il via al percorso congressuale. Tra il 5 aprile e il 18 maggio è previsto lo svolgimento di circa 1500 assemblee generali che si terranno nei luoghi di lavoro su tutto il territorio nazionale.
Dal 20 giugno al 5 ottobre si svolgeranno, invece, le assemblee congressuali di base.
A seguire e fino al 31 ottobre si terranno i congressi delle Camere del lavoro e delle categorie territoriali. I congressi delle strutture regionali avranno inizio il 5 novembre e si dovranno concludere entro il 24 dello stesso mese. A seguire, dal 26 novembre al 20 dicembre, si svolgeranno i congressi delle categorie nazionali dei lavoratori attivi e quello del sindacato dei pensionati della Cgil, che si terrà dal 7 al 12 gennaio del 2019.
Il percorso congressuale si concluderà a Bari, presso la Fiera del Levante, dove dal 22 al 25 gennaio avrà luogo il XVIII Congresso della Cgil nazionale.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Il 21 MARZO A FOGGIA E IN ALTRI 4MILA COMUNI GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO CONTRO LE MAFIE
Si terrà a Foggia e in contemporanea in oltre 4mila luoghi in tutta Italia il prossimo 21 marzo la manifestazione nazionale di Libera Giornata della memoria e dell’impegno  in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Il tema scelto quest’anno è “terra solchi di verità e giustizia”.
Da 23 anni, il primo giorno di primavera, la rete di Libera, gli enti locali, le realtà dl volontariato e del terzo settore, le scuole, assieme ai famigliari delle vittime, si ritroveranno in tanti luoghi per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria, di impegno e di giustizia. La lettura dei nomi delle vittime avverrà alla stessa ora, nello stesso giorno, e unirà Foggia a tanti luoghi d’Italia.

CONCORSO VIDEO PER DIRE BASTA ALLE STRAGI DEL SABATO SERA
C’è tempo fino al 31 maggio per partecipare al  Concorso “In Movimento” di  Basta un Attimo  campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera.
Una sceneggiatura, un breve video, uno spot, un cartone animato, un cortometraggio sul tema della sicurezza stradale. Possono partecipare singolarmente  tutti ragazzi fra i 14 e i 35 anni e le scuole di ogni ordine e grado per la partecipazione dei gruppi.
Il filmato non dovrà superare i dieci minuti, il video spot girato con lo smartphone non dovrà superare i 3 minuti. L’associazione italiana Alberghi per la Gioventù mette in palio per i vincitori un soggiorno di una settimana in una località turistica italiana.
Per info: concorso@bastaunattimo.org


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU