Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 46 – 20 dicembre 2017

Scritto da
20 dicembre 2017
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 46 – mercoledì 20 dicembre 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

INAUGURATA LA SCUOLA DI PIEVE TORINA (MC): UNA GRANDE FESTA PER TUTTA LA COMUNITÀ. UN EDIFICIO TUTTO NUOVO E DEFINITIVO PER FAR RINASCERE UN PAESE FORTEMENTE COLPITO DAL SISMA
È stata inaugurata sabato 16 dicembre  la nuova scuola definitiva di Pieve Torina Comune della provincia di Macerata fortemente colpito dal terremoto dello scorso anno. Si tratta di uno dei primi edifici definitivi realizzati in quest’area grazie ad importanti finanziatori, tutti privati: Gruppo Succisa Virescit, Enel Cuore onlus, Auser, la Famiglia Bezos, Fondazione Teatro alla Scala, Diego e Monica Piacentini, Misericordie soggetto committente ed attuatore, con i comuni e le comunità di Sesto Fiorentino e Firenzuola in Toscana, Senigallia, Mondolfo e Maiolati Spontini nelle Marche e lo stesso comune di Pieve Torina che ha a sua volta convogliato altre donazioni.
L’edificio ha avuto un costo totale di oltre 1.600.000 euro, si sviluppa su due piani per un totale di 1290 metri quadri con otto aule per Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado, due spazi interdisciplinari, un ambiente multifunzionale per attività teatrali e gli uffici della Direzione Didattica dell’Istituto Comprensivo “Mons. Paoletti”. Si tratta di una struttura innovativa, ecosostenibile, sicura. Un innovativo progetto architettonico donato dal gruppo Succisa Virescit, che ha finanziato anche i nuovi arredi e i sistemi multimediali di cui ogni classe è corredata.
Alla giornata, condotta dal giornalista Paolo Notari, hanno partecipato rappresentanti dei finanziatori, delle Istituzioni, giovani studenti di scuole che hanno sostenuto il progetto, provenienti dalle Marche e da altre regioni, i musicisti di Marche Music College. Durante l’evento, Andrea Mei, campione mondiale di ‘stone balancing’, ha costruito con le macerie di abitazioni abbattute, un singolare presepio per significare la ‘ricerca di un nuovo equilibrio’.
“Questa scuola è bellissima – ha affermato Enzo Costa Presidente di Auser – non solo perché moderna e sicura, ma perché rappresenta il segnale che la vita può ricominciare davvero. Rappresenta il futuro, la solidarietà che si tocca con  mano, la risposta di una grande comunità solidale che si è mobilitata ed ha portato a questo straordinario risultato”.
Auser ha contribuito con un finanziamento di 125mila euro, frutto di una raccolta fondi nazionale, generosa e molto sentita.
Per info: www.auser.it   www.misericordie.it

SOLIDARIETÀ E VICINANZA DELL’AUSER CONTRO IL VILE GESTO CONTRO LA SEDE DELLO SPI CGIL DI CEPARANA (LA SPEZIA)
L’Auser ha espresso solidarietà e vicinanza contro il vile gesto compiuto a danno della sede dello Spi Cgil di Ceparana davanti alla quale nei giorni scorsi, è stato trovato uno striscione con la scritta “Siete servi di uno stato corrotto” e una svastica. “Un gesto preoccupante e inquietante – ha sottolineato il presidente nazionale Enzo Costa – segno evidente di un rigurgito fascista che sta attraversando il paese e contro il quale occorre risposta ferma da parte di tutti”.
Giovedì 21, alle ore 11.30, ci sarà un presidio di fronte alla sede Spi Cgil di Ceparana al quale sono invitati a partecipare tutti i cittadini, le forze politiche democratiche e le associazioni.

CINEMA, NUOVA COLLABORAZIONE FRA AUSER E BIM DISTRIBUZIONE CON IL FILM “50 PRIMAVERE” IN USCITA IL 21 DICEMBRE
Si rinnova la collaborazione fra Auser e Bim Distribuzione con la campagna di promozione di un nuovo film dal titolo “50 primavere” diretto da Blandine Leonoir con protagonista Agnès Jaoui nel ruolo di Aurore, una cinquantenne che si prepara ad affrontare i suoi 50 anni con tutti i cambiamenti che questa nuova stagione della vita comporta.  Separata dal marito, madre single e futura nonna, è in piena menopausa e deve trovare un nuovo lavoro. La sua è la storia di tante donne, forti e fragili allo stesso tempo, che, nelle difficoltà cercano sempre di trovare il lato positivo e ironico della vita. Una storia emozionante, divertente e ottimista, diretta da Blandine Lenoir con Agnès Jaoui (Il gusto degli altri, Così fan tutti) nel ruolo di protagonista, che arriverà nelle sale a Natale, dal 21 dicembre, con Bim Distribuzione.

ABITARE SOLIDALE, UNA RISPOSTA ALLE ESIGENZE DI PRATO
Donne sole, padri separati, anziani senza familiari, giovani che escono da situazioni borderline: sono alcune delle fasce della popolazione alla ricerca di un alloggio dove poter ricominciare una nuova vita. Persone che necessitano di una risposta “su misura”. In questa ottica si muove Auser Abitare Solidale sbarcato a Prato grazie ad una intesa tra Auser Abitare Solidale, Auser territoriale di Prato e l’amministrazione comunale di Prato. Mercoledì 13 dicembre è stato siglato un protocollo di collaborazione per dar vita ad una cabina di regia in grado di sviluppare anche a Prato l’esperienza di convivenze sociali solidali sviluppate nella città metropolitana di Firenze. Prato è la città toscana con la più alta percentuale di anziani: il 21% supera i 65 anni di età. “Abitare Solidale non è una agenzia immobiliare – spiega il presidente dell’associazione Auser Abitare Solidale Renato Campinoti – ma è un nuovo modo di fornire le risposte abitative per le fasce sociali in difficoltà, è un modo er venire incontro alla solitudine degli ultra sessantenni e ai bisogni di alloggio di persone disagiate. E, soprattutto, un’occasione per fornire un trampolino per ricominciare una nuova vita”. Nella giornata del 13 dicembre si è tenuto anche un seminario dal titolo “Sull’abitare solidale: costruire risposte di Comunità al disagio abitativo” nella Sala consiliare della Provincia di Prato via Ricasoli 25 a Prato.

ASTI, LE PROPOSTE DI AUSER, ADA E ANTEAS
Le associazioni Ada, Anteas e Auser a fianco dei tanti “over” astigiani. Con dato aggiornato al dicembre scorso, ad Asti oltre 8 mila persone hanno tra i 66 e 74 anni, quasi 10 mila hanno superato i 75. In città come in provincia, vive una popolazione longeva ma che ha spesso bisogno di cure, di assistenza post ospedaliera, di sollievo o semplicemente di compagnia. A questi bisogni rispondono Ada, Anteas e Auser: le tre associazioni si sono incontrate nella sede della Banca del dono in piazza Roma con l’obiettivo di far conoscere e rendere visibile «la proposta di solidarietà civica», ma anche per intraprendere nuovi percorsi di collaborazione. Numerose le attività già avviate: il centro di ascolto telefonico, percorsi di animazione nelle case di riposo, trasporto e accompagnamento per visite al Massaia, interventi di contrasto alla solitudine (ad esempio con i ragazzi che aderiscono al progetto Pony della solidarietà), ma anche la raccolta di apparecchi acustici e convenzioni per il supporto alle attività comunali.
Fonte: La Stampa

CEFALU’ (PA), OTTAVA GIORNATA DEL VOLONTARIATO AUSER
Il 17 dicembre scorso all’Hotel Costa Verde di Cefalù quasi 800 volontari  si sono dati appuntamento per la tradizionale giornata dedicata al Volontariato Auser, giunta all’ottava edizione. Nel corso dell’evento è stata presentata la ricerca dello Spi Cgil e dell’Auser “Pensa a cosa Mangi” dedicata all’alimentazione nella terza età,  con la partecipazione di Elisabetta Turri di Auser Nazionale, Concetta Balistreri segretaria Generale Spi Sicilia, Pippo Di Natale presidente Auser regionale, Giuseppe Romancini presidente Auser Palermo. Ha concluso i lavori Enzo Costa presidente nazionale Auser che, al termine della giornata, ha consegnato targhe di riconoscimento ai volontari più impegnati.

A DOSSOBUONO (VR) ARRIVA IL BOOKCROSSING, GRAZIE AI VOLONTARI DELL’AUSER
Anche a Dossobuono, frazione del comune di Villafranca in provincia di Verona, grazie al locale circolo Auser nasce il bookcrossing. I pensionati del circolo hanno imparato a catalogare i libri della biblioteca locale, gestiscono lo spazio, dando vita ad un servizio importante a disposizione della cittadinanza, ma non si sono fermati qui, da pochi giorni è attivo il servizio di bookcrossing, nei giardini pubblici di Dossobuono, Alpo e Rizza, frazioni del comune di Villafranca, saranno collocate le “casette” con i libri che le persone possono prendere, leggere e riportare, perché i libri sono patrimonio di tutti.
Il fenomeno del bookcrossing è un importante esperimento sociale, perché ogni libro ha un numero elevato e potenzialmente illimitato di lettori, è economico, più libri letti, più diffusione della cultura del libro, e perché no? Anche ecologica, per effetto del riciclo.
È la prova che esiste la civiltà e non solo il vandalismo gratuito, la cultura a disposizione di tutti.
Un piccolo tassello di un mosaico colorato e variegato che è il mondo Auser, uomini e donne che impiegano il loro tempo libero al servizio degli altri, contribuendo al benessere comune per favorire l’invecchiamento attivo.

OSTIGLIA (MN), UN NATALE DI SOLIDARIETA’ GRAZIE ALLA RACCOLTA DI GIOCATTOLI
Un Natale frutto non del consumismo ma della solidarietà per i bambini in difficoltà di Ostiglia (MN). La raccolta di giocattoli, iniziata a novembre, ha permesso di regalare trentacinque pacchi ad altrettanti bambini e bambine, da zero a otto anni, le cui famiglie sono seguite dai Servizi sociali e che usufruiscono del Banco solidale alimentare. I volontari dell’Auser e le ragazze dell’Anffas hanno infiocchettato e poi distribuito le confezioni personalizzate, contenenti bambole e tricicli, giochi per neonati e puzzle, donati da altri bambini che non li usavano più e li avevano confinati nelle soffitte e nelle cantine. Un centinaio di sacchettini di dolci sono stati l’esito della spesa solidale, organizzata da un supermercato. L’iniziativa è stata promossa dall’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Ostiglia, in collaborazione con gli operatori dei Servizi sociali, Croce Rossa e i ragazzi del Top, associazione che si dedica ai servizi ludico-ricreativi.
Fonte: Avvenire

REGGELLO (FI), NASCE IL NUOVO CENTRO DI DISTRIBUZIONE ALIMENTARE
E’ stato inaugurato nei giorni scorsi il nuovo Centro di Distribuzione alimentare di Reggello (FI). La struttura è stata ricavata all’interno della ex falegnameria comunale in via Gramsci, voluta da Comune di Reggello, Caritas e Auser per combattere la povertà e la marginalità sociale. Proprio Auser e Caritas gestiranno il centro. All’interno della struttura saranno distribuiti alle famiglie in difficoltà, segnalate dai servizi sociali, quei prodotti raccolti durante le collette alimentari. Ma c’è anche un altro obiettivo: in seguito partirà infatti anche il servizio di distribuzione delle eccedenze della mensa scolastica, anche in questo caso per tutti coloro che hanno difficoltà economiche.
“Il progetto del centro di distribuzione alimentare rappresenta un impegno che avevamo assunto in campagna elettorale – ha spiegato il Sindaco di Reggello, Cristiano Benucci – per sostenere con maggiore attenzione le fasce più fragili e bisognose della nostra comunità. L’attuazione di questo obiettivo è stata possibile grazie a Caritas ed Auser e rappresenta per noi un risultato molto significativo”.
Fonte: valdarnopost.it

GENOVA, DECINE DI CORSI ALL’UNIAUSER
Si conclude con successo di partecipazione il primo  Quadrimestre dei corsi promossi dall’Uniauser di Genova. 37 corsi, di cui 25 sono terminati proprio in questi giorni. Subito dopo le vacanze natalizie verranno avviati 33 nuovi corsi che si andranno ad affiancare ai 12 partiti ad ottobre e che si concluderanno in primavera.
Complessivamente, ad oggi, sono state registrate oltre 1200 iscrizioni.
Per info e iscrizioni: www.uniausergenova.it  segreteria@uniausergenova.net

A MARILENA MASSARINI IL PREMIO SOLIDARIETÀ E IMPEGNO 2017 DI AUSER PIACENZA. “LO DEDICO AI VOLONTARI”
“Esempio di solidarietà” e “cuore della piacentinità”. E’ stata consegnata giovedì 14 dicembre all’Olimpia di Niviano, la tessera di socia onoraria dell’Auser di Piacenza a Marilena Massarini, cantante e artista che con il maestro Bruno Morsia ha organizzato diverse iniziative di promozione sociale. L’artista, che come ha ricordato Sergio Veneziani, presidente Auser Piacenza, è “l’animatrice della Festa sotto le Stelle alla Muntà di Ratt”, è stata insignita del premio “solidarietà e Impegno Auser 2017” a margine del pranzo sociale che ha riunito i volontari dell’associazione per un saluto di fine anno. E proprio ai volontari si è rivolta Massarini. “Questo premio lo dedico a voi di Auser, volontari che in silenzio portate avanti azioni di solidarietà e volontariato verso i più fragili”.

CARMIGNANO (PO). DA CGIL E AUSER CONTRIBUTO ALLA NARA A DIFESA DELLE DONNE MALTRATTATE
ll coordinamento donne Cgil, lo Spi e Auser hanno raccolto millecinquecento euro per finanziare lo sportello antiviolenza La Nara di Carmignano e sostenere l’attività di accoglienza per le donne maltrattate gestita dalla stessa associazione. Il centro antiviolenza La Nara opera in rete sul territorio con tre sportelli a Carmignano, Montemurlo, Vaiano, a gennaio riaprirà anche quello di Poggio. Gestisce anche una casa d’accoglienza per le donne vittime di violenza “Lo scorso anno nella casa sono state ospitate 10 donne con figli minori – ha spiegato Laura Cecconi responsabile dello sportello antivioolenza gestito dalla Nara a Carmignano – nel 2017 sono state otto. Spesso arrivano con un solo cambio, quello che indossano nel momento che escono di casa. Dobbiamo provvedere a tutto; dai vestiti alla spesa. L’altra parte del ricavato sarà destinata allo sportello di Carmignano dove la richiesta d’aiuto è in aumento
Fonte: toscanatv.com

COMO, IL VALORE STRAORDINARIO DEL TURISMO SOCIALE AUSER
Auser Como, grazie alla sottoscrizione del protocollo d’intesa fra Auser Regionale Lombardia ed Etlisind, agenzia per il turismo sociale e culturale, ha aderito al progetto sia per la messa in sicurezza delle proprie affiliate (A.L.A.) sia per strutturare una rete territoriale utile e necessaria anche per altre finalità. Il progetto si è avviato e continua con grande entusiasmo.  Grazie al gruppo di volontari identificati sul territorio, Como è riconosciuta come un fiore all’occhiello per l’organizzazione e la promozione del Turismo Sociale.
Molte persone hanno aderito alle iniziative del Turismo Regionale e, mercoledì 13 dicembre 2017, un gruppo di 51 persone hanno aderito e partecipato con entusiasmo alla prima ufficiale gita di Auser Como.
La meta è stata Zurigo con i suoi mercatini di Natale.

L’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ APRE LE PORTE A TERRASINI (PA): CORSI AL VIA DA FEBBRAIO
A Terrasini nascerà la Libera Università popolare della terza età Falcone Borsellino. Firmato il protocollo d’intesa fra il Comune, l’Istituto comprensivo Giovanni XXIII e l’Auser Palermo Terrasini. A promuovere l’iniziativa, il presidente dell’Auser di Terrasini e della nascente università Angela Viviano. “Nel territorio siciliano – spiega a PalermoToday Viviano – ed anche a Palermo esistono già diverse di queste strutture mentre nel distretto 34 questa realtà era assente. Abbiamo così deciso di aprire anche qui una sede per dare la possibilità agli anziani che vogliono rimanere attivi di continuare a studiare”. I corsi, gratuiti, si terranno all’interno dell’Istituto comprensivo Giovanni XXIII, partiranno a febbraio e dureranno quattro mesi. Sono rivolti in particolare agli anziani del distretto socio-sanitario 34, che comprende i territori di Carini, Cinisi, Torretta, Capaci ed Isola delle Femmine e Terrasini ma potranno essere frequentati anche dai giovani. “Si comincia con il modulo d’inglese – continua il presidente – e d’informatica”. Le iscrizioni saranno aperte dal 10 gennaio fino a fine mese. “Vedremo – conclude Viviano – come risponderà il territorio e sulla base di questo decideremo se far partire anche altri corsi. Intanto stiamo selezionando i docenti: abbiamo già contattato diverse persone che hanno dato la loro disponibilità come volontari”. Chi volesse frequentare i corsi dovrà presentare domanda nella sede del circolo Auser.

VIGARANO PIEVE (FE), I VOLONTARI AUSER REALIZZANO LE PIGOTTE UNICEF
Anche quest’anno il circolo Auser “La Camarazza” di Vigarano Pieve è quello che, nella provincia di Ferrara, ha realizzato il maggior numero di bambole Pigotta da regalare all’Unicef che, dalla vendita, ricaverà il necessario per aiutare i bambini nel mondo. Le pigottr erano ben 174 e sono state esposte nel salone centrale della Camarazza nel corso di una serata in cui chi lo desiderava, in cambio di un’offerta, poteva accaparrarsi una bambola  facendo felice due bambini: chi la riceveva in regalo e quello che l’Unicef riuscirà ad aiutare grazie all’offerta ricevuta.  Le pigotte sono state realizzate grazie all’impegno di circa quaranta persone, in gran parte donne. Sia il ricavato delle prime cessioni sia le bambole rimaste sono stati consegnati ai rappresentanti dell’Unicef provinciale. «Le Pigotte – ha ricordato Gianni Cerioli dell’Unicef – nascono da un grande lavoro di abilità, e fatica, per aiutare l’Unicef a fornire, nel modo, i vaccini a quei bimbi che nelle loro zone non li hanno pur avendone un bisogno impellente». Sono ormai 17 anni che il circolo Auser La Camarazza aderisce a questa iniziativa che rappresenta la massima espressione di solidarietà verso chi è in condizioni i bisogno. Le più numerose erano quella con la maglia biancazzurra della Spal.
Fonte: La Nuova Ferrara

FESTEGGIATI I TRENT’ANNI DI VITA DELL’AUSER RIBERA (AG)
Sono stati festeggiati a Ribera i trent’anni di vita dell’associazione di volontariato “Amici della Terza età – AUSER Ribera” con un incontro tenuto nella sede sociale di Corso Regina Margherita 266 e alla presenza tra gli altri del presidente regionale dell’Auser Pippo Di Natale, del presidente provinciale Piero Mangione e della referente territoriale del Centro servizi per il Volontariato di Palermo (CeSVOP).   All’affollato incontro hanno partecipato anche delegazioni dell’Auser di Naro, Agrigento e Canicattì,
Nel corso della manifestazione, che è stata coordinata dal giornalista Totò Castelli, vice presidente dell’Auser Ribera, e che è stata aperta dal saluto dell’Auser Ribera Giovanna Valenti, sono stati proposti alcuni momenti artistici a cura del riberese  Roberto Piparo, attore, scrittore e regista e del favarese  Antonio Zarcone, cultore ed esecutore di canti popolari siciliani. Nel corso della manifestazione, denominata “Auser Ribera – Trent’anni insieme” e che ha visto anche gli interventi del sindaco di Ribera Carmelo Pace e di Paolo Ganduscio, erede del pacifista riberese Giuseppe Ganduscio,  sono stati consegnati i premi del concorso nazionale di poesia “Giuseppe Ganduscio, una poesia per la pace”.

OSSAGO (LO), LA PALESTRA COMUNALE E’ INTITOLATA AD ANGELO TARAVELLA, EX SINDACO E PRESIDENTE AUSER
Sindaco di Ossago Lodigiano (LO) dal 2004 al 2014, presidente dell’Auser, volontario nella protezione civile con la quale era intervenuto anche per il terremoto dell’Aquila, quarant’anni di impegno e dedizione per il suo paese: ad Angelo Taravella, mancato nell’ottobre 2016, Ossago ha intitolato la palestra comunale. Angelo ha amato Ossago e la sua gente – ha detto l’attuale primo cittadino Luigi Granata durante l’inaugurazione -. Insieme nel 1975 abbiamo iniziato l’attività politica. Sapeva relazionarsi con le persone di tutte le età, dai più piccoli agli anziani con i quali si rapportava anche con ironia. Sono diverse le opere realizzate durante il suo mandato da sindaco ma non è casuale che sia la palestra quella che abbiamo scelto di dedicare a lui, perché è stata da lui fortemente voluta e qui si svolgono attività soprattutto a favore delle giovani generazioni».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

SCARLINO (GR), “IL DONO CHE NON HO”, CONTRO LA VIOLENZA SUI MINORI
Mercoledì 20 dicembre al centro sociale Auser del Puntone di Scarlino (GR), si potrà assistere, a partire dalle 16.30, alla proiezione del cortometraggio “Il dono che non ho” per la regia di Silvia Fazzi.
Il corto è girato tra Follonica e Scarlino e tratta il delicato tema della violenza sui minori tra le pareti domestiche. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Comune di Scarlino e la Croce Rossa Italiana, vuole essere un momento di riflessione su un tema sociale di grande attualità.
Fonte: Grosseto Notizie

SACILE (PN), UN NUOVO MEZZO PER LA SOLIDARIETA’
Un bel regalo di Natale per i 415 iscritti all’Auser di Sacile (PN): si tratta di una nuova vettura, la quarta in dotazione, una Dokker Dacia acquistata grazie alla sensibilità della Banca della Marca Credito cooperativo, dello Spi Cgil, i contributi degli associati e qualche risparmio. Il nuovo mezzo aiuterà a fronteggiare le sempre maggiori richieste di interventi che nel 2017 hanno fatto segnare cifre record: 1.376 gli accompagnamenti (nel 2016 erano 828), 68.904 i km percorsi(33.657 nel 2016.) per un totale di 4.281 ore (2.222 nel 2016). Un incremento dovuto anche ai nuovi servizi: il progetto Cro e le Terme di Bibione, avviati grazie alla a disponibilità, anche in orari impossibili dei volontari.
Il Progetto Cro ha registrato 185 interventi, per 18.273 chilometri per un totale di 324 ore, per accompagnare gli utenti dell’Istituto, dalle stazioni di Padova e Pordenone e dagli aeroporti di Venezia, Treviso e Ronchii ad Aviano e viceversa. Per quanto riguarda le terme gli accompagnamenti sono stati 36 per 5.146 km, con un impegno di 252 ore. Il Filo d’argento ha effettuato 1.118 accompagnamenti con 54.261 km percorsi per un impegno di 3.584 ore.
Fonte: Il Gazzettino

SESTO FIORENTINO (FI)  ALL’AUSER UNA PANDA DONATA DAGLI SPONSOR
E’ stata consegnata nei giorni scorsi dai Servizi Mobilità Gratuita, una nuova vettura all’Auser di Sesto Fiorentino (fi). La Fiat Panda, il cui costo è sostenuto dagli sponsor, sarà utilizzata dall’associazione per l’accompagnamento sociale. Con la nuova vettura salgono a 7 le auto a disposizione dell’Auser per lo svolgimento dei servizi sociali.
“Per noi è un sacrificio il mantenimento di questi mezzi – ha detto il presidente Stefano Sturlini – e per questo ringraziamo i sostenitori di questo progetto che ci permette di avere una nuova vettura che sarà utilizzata per accompagnare le persone alle viste mediche”.
“La finalità sociale è per noi un elemento importante – ha detto il presidente dell’Auser territoriale di Firenze Renato Boni – possiamo venire così incontro alle necessità delle persone che ne hanno bisogno. Ma non siamo soli: nel trasporto sociale la rete è con tante associazioni”.
Fonte: Piana Notizie

MALEO, CAVACURTA E CAMAIRAGO (LO), BILANCIO DI FINE ANNO
Mette in campo circa 70 volontari ed è sostenuta da 520 soci. Assicura una serie di servizi sociali a favore delle persone anziane o disabili (dai prelievi a domicilio al trasporto verso le strutture sanitarie), delle famiglie (dall’assistenza degli alunni sullo scuolabus alle iniziative di socializzazione), delle amministrazioni comunali di riferimento (dalla cura del verde al supporto in pubbliche manifestazioni). E promuove numerosi appuntamenti culturali e ricreativi. È così, offrendo quotidianamente concreto aiuto e compagnia, che l’Auser Insieme Volontariato di Maleo, Cavacurta e Camairago opera quotidianamente per le proprie comunità. Nata nel 1994 a Maleo ed estesasi nel 2005 a Cavacurta e nel 2006 a Camairago, l’associazione è presieduta dal 2002 da Mario Bernasconi, 66 anni, malerino con casa a Cavacurta.
Oggi si può contare su una settantina di volontari, 45 dei quali impegnati quotidianamente, che si occupano oltre che della gestione dei punti prelievo, anche del servizio di prelievi a domicilio, del servizio di assistenza sullo scuolabus, degli interventi integrativi dell’assistenza domiciliare in favore di anziani non autosufficienti, dell’attività di sostegno per portatori di handicap e persone in difficoltà, del trasporto di anziani e portatori di handicap ai presidi sanitari, della cura del verde pubblico, dei servizi ausiliari e di supporto in pubbliche manifestazioni, della promozione di attività di socializzazione, dell’organizzazione di feste e momenti di svago, della promozione del turismo sociale. Il tutto per circa 10mila ore di lavoro l’anno. L’associazione dispone di quattro automezzi di proprietà, tra i quali un Doblò dotato della pedana di sollevamento delle carrozzine. Gli autisti volontari sono una ventina, spesso impegnati anche in viaggi verso le strutture sanitarie di Brescia, Piacenza, Parma, Cremona e di altre città ancora.
Per informazioni: 0377.58141 – 335.1802259.
Fonte: Il Cittadino di Lodi


Dal Sindacato

A NORCIA IL CONCERTO DI NATALE DELLO SPI-CGIL
Sabato 30 dicembre 2017 alle ore 17,30 a Norcia presso il Centro di Valorizzazione di via Solferino, si terrà il Concerto di Natale  promosso dallo Spi Cgil  a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.
Dopo la raccolta di risorse, camper, auto, uffici mobili, ecc.,  questo evento  vuole essere un momento di condivisione e vicinanza  alle tante persone che hanno perso affetti e case.
L’Orchestra giovanile Bentivoglio eseguirà brani di Vivaldi, Corelli e Haydn. Sarà presente il segretario generale Ivan Pedretti.


Anziani e dintorni

AMARE AD OGNI ETA’, ON LINE IL DOSSIER REALIZZATO DAL CENTRO STUDI DI 50&PIU’
Il Centro Studi 50&Più ha realizzato il dossier Amare ad ogni età, che è possibile leggere online o scaricare in formato in pdf. “Abbiamo scelto di sviluppare questo tema – sottolinea Maria Laura Rondini responsabile del Centro –  per dare spazio a un argomento emergente. L’ingresso nella cosiddetta “vecchiaia” è infatti slittato in là negli anni, e le persone vivono questa età sempre più spesso in salute, o conservando una buona autonomia. Se la vita continua in pienezza, lo fa in tutti i suoi aspetti, compresi quelli legati all’affettività e alla sessualità”.  Nel dossier vengono trattati diversi aspetti tra cui i matrimoni nelle età avanzate; il fenomeno del social dating; le coppie con grandi differenza di età; la sessualità nell’età anziana; la pornografia di e per anziani. Vengono inoltre presentate varie schede di film e testi di narrativa. Corredano il testo cinque video interviste ad esperti per approfondire specifiche tematiche.
Per info: www.centrostudi.50epiu.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

MILANO, COMPAGNIA TEATRALE DI DETENUTE ED EX DETENUTE INTERPRETANO A SAN VITTORE LA TEMPESTA DI SHAKESPEARE
Una compagnia di detenute ed ex-detenute si riunisce, per la prima volta, all’interno del carcere di San Vittore per presentare lo spettacolo “San Vittore Globe Theatre Atto II: Le Tempeste”, in cartellone per due stagioni consecutive (2016/2017 e 2017/2018) al Piccolo Teatro Studio Melato. Anche Auser Regionale Lombardia è coinvolta, dato che del gruppo fanno parte alcune delle ragazze protagoniste del  progetto “Oltre le mura”, che a San Vittore ha permesso la creazione di un coro gospel presso la sezione femminile.   Appuntamento il 22 dicembre alle 16.30 a San Vittore, piazza Filangeri 2.
La drammaturgia, ispirata a “La Tempesta” di Shakespeare, è stata composta insieme alle attrici recluse per rappresentare “nuove Tempeste”. È uno spettacolo “giocato” con ruoli al femminile, da Calibana a Prospera alla strega Sicorax, reinventando Shakespeare con la compagnia diretta da Donatella Massimilla che include detenute, ex detenute, artisti e musicisti. Racconti, tempeste e naufragi diventano specchio della deriva di ogni singolo e al tempo stesso l’arte, il teatro e la scrittura il mezzo per salvarsi. Un teatro provato nel fondo di un corridoio degli spazi di socialità, visto che a San Vittore, carcere antico, non esiste uno spazio teatrale dedicato.  Gli spettacoli del CETEC Dentro/Fuori San Vittore sono stati proposti al Piccolo Teatro Studio Melato, in collaborazione con il Comune di Milano, per la decisione di usare il bellissimo spazio semi circolare quasi vuoto, che ricorda così tanto non solo il Globe Theatre shakesperiano ma per l’appunto la Rotonda di San Vittore.
Informazioni organizzative: Roberta Curia cell. 392 9593388 organizzazione.cetecedge@gmail.com
Trailer, interviste ai protagonisti e info su www.piccoloteatro.tv   www.cetec-edge.org

LE DONNE DA COPERTINA. IN ARRIVO LA NUOVA AGENDA CULT 2018 DI NOIDONNE, UTILE E SOLIDALE
Dalla barista che, sorridendo, ci porge il cappuccino alla maestra che insegna con passione, da chi è impegnata nel volontariato fino a chi è capace di far quadrare i conti di casa con stipendi e pensioni irrisori, senza trascurare chi si ribella alle piccole o grandi violenze private o nel lavoro. Sono le donne da copertina protagoniste della nuova Agenda Cult di Noidonne 2018. Non donne “famose”  come comunemente s’intende, donne di tutti i giorni con le loro fatiche e le loro sfide. A queste storie e a queste donne verranno dedicate, non solo una ma tante e tante copertine che verranno pubblicate sul sito www.noidonne.org  L’invito è rivolto a tutte le donne che hanno voglia e desiderio di raccontare la propria storia “perché ognuna di noi è una storia e tutte insieme possiamo raccontare il mondo vero. Ma a modo nostro” scrivendo a redazione@noidonne.org
Tutte  le info su come prenotare l’Agenda e sostenere il  progetto “donne da copertina” sul sito www.noidonne.org

SIAMO TUTTI PEDONI, RIPARTE LA CAMPAGNA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEGLI UTENTI VULNERABILI DELLA STRADA. AL CENTRO LA RIGENERAZIONE URBANA
Torna anche quest’anno la campagna nazionale per la sicurezza degli utenti vulnerabili della strada Siamo Tutti Pedoni, promossa dal Centro Antartide di Bologna e dai sindacati pensionati SPI Cgil, FNP Cisl e UILP Uil con il patrocinio di: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ministero della Salute, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Anci e Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna.
Nonostante la diminuzione del numero di morti e di incidenti stradali complessivo degli ultimi 5 anni, le nostre città si rivelano spazi ancora pericolosi e di difficile convivenza tra i diversi utenti della strada. Quasi la metà delle vittime della strada complessive (il 44,5 %) tra pedoni, ciclisti, automobilisti e motociclisti perde la vita nei nostri centri urbani. Tra le persone che ogni anno perdono la vita in incidenti stradali in Italia, i pedoni continuano ad essere un gruppo particolarmente vulnerabile e rappresentano più di un sesto del totale: sono 570 le persone che solo nel 2016 sono rimaste vittima di incidenti stradali mentre si spostavano a piedi. Un numero, per intenderci, equivalente al totale di tutti i passeggeri di un treno ad alta velocità, a pieno carico. Di questi il 62% ha più di 65 anni, a dimostrazione che i più anziani sono la categoria a maggiore rischio. 275 sono invece le vittime tra i ciclisti per il 2016. Tra l’altro le prime anticipazioni sui dati 2017 sembrano segnare un nuovo dato negativo. La campagna, che parte in questi giorni di passaggio tra autunno e inverno si compone di una serie di azioni, a partire dalla diffusione nazionale della pubblicazione “Rigeneriamo la città” che include approfondimenti sul rapporto tra mobilità in città, salute sicurezza e vivibilità, dati dell’OMS su bambini e movimento autonomo in città, accanto ai consigli dei testimonial, primo fra tutti Piero Angela, vignette, illustrazioni e infografiche sulla mobilità pedonale.
Per ulteriori info: www.siamotuttipedoni.it –  www.facebook.com/SiamoTuttiPedoni

“IOEQUIVALGO”: HA CHIUSO A POLICORO IL TOUR DELLA CAMPAGNA SUI FARMACI EQUIVALENTI. 15 MILA I CITTADINI INCONTRATI NELLE 10 TAPPE LOCALI, 17MILA LE INSTALLAZIONI DELLA APP
Si è chiusa lo scorso 2 dicembre a Policoro la seconda edizione del tour di “Ioequivalgo”, la campagna promossa da Cittadinanzattiva, con il sostegno non condizionato di Assogenerici, e con il patrocinio di AIFA, per promuovere la conoscenza dei farmaci equivalenti e della loro efficacia. Le tappe di quest’anno (Aosta, Bolzano, Chiavari, Pisa, Bologna, Varese, Latina, Cagliari, Lamezia e Policoro) hanno visto impegnata l’associazione e i suoi partner (AMSI, Anp CIA, Auser, Comai, Federfarma, Fimmg, Fofi, Inmp, Ipasvi, Sifo, Sigg, Simg, Spi-Cgil, Umem) in oltre 8000 chilometri lungo la nostra penisola. La campagna ha permesso di incontrare circa 15000 cittadini attraverso le tappe, distribuire più di 700.000 leaflet illustrativi (italiano, inglese, francese, spagnolo, arabo, tigrino e bengalese) e 21000 locandine in tutti gli appuntamenti in piazza, attraverso le sezioni del Tribunale per i diritti del malato, nelle farmacie e in decine di appuntamenti promossi dalle organizzazioni partner, nonché di realizzare una app omonima, presente su tutti i  principali app store, che fornisce in tempo reale informazioni sui farmaci e i rispettivi equivalenti e che è stata scaricata da circa 17000 persone. La campagna “IOequivalgo” è stata inoltre affiancata da una massiccia attività digital, a partire da uno spot da 30’’ che ha ottenuto circa 195.000 visualizzazioni (youtube e facebook), un sito dedicato www.ioequivalgo.it (138.000 visitatori), da cui è possibile scaricare anche le guide nelle 6 lingue a cui si aggiunge la versione, solo online, in cinese mandarino, e oltre 5000 like alla pagina facebook. La campagna andrà avanti fino a febbraio 2018 attraverso tutti gli strumenti digital.

PARTITO IL NUOVO PROGETTO DELLA LIPU “CHOOSE THE NATURE! (SCEGLI LA NATURA)”, 310 GIOVANI PER IL VOLONTARIATO AMBIENTALE
È partito nei giorni scorsi, con l’attivazione dei campi antibracconaggio in Sardegna, il nuovo progetto di volontariato della Lipu denominato Life Choona! (Choose the Nature – Scegli la Natura), finanziato dal programma Life dell’Unione Europea e sostenuto da Fondazione Cariplo. L’obiettivo è quello di reclutare 310 volontari, tra i 17 e i 30 anni, iscritti al Corpo europeo di solidarietà (European Solidarity Corps – ESC), la nuova iniziativa dell’Unione europea che offre ai giovani opportunità  di volontariato, nel proprio paese o all’estero. Una proposta ben accolta finora dai giovani europei e in particolare da quelli italiani, quasi 7mila iscritti su un totale in Europa di 41mila, tanto da collocare l’Italia al primo posto per adesioni davanti a Spagna, Portogallo, Francia e Germania.
Il progetto della Lipu prevede l’impiego dei volontari nella tutela ambientale e, nello specifico, sulla salvaguardia di otto specie di uccelli particolarmente protette dalla Direttiva Uccelli e tre specie fortemente minacciate da attività illegali in determinati contesti italiani, all’interno di siti della rete Natura 2000, di parchi nazionali e regionali, così come in altri ambienti naturali, come per esempio il fratino, l’aquila reale, la cicogna bianca e il falco della regina. Il progetto durerà due anni e richiede un impegno minimo di 42 giornate di volontariato.
Per info: www.lipu.it


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU