Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 41 – 15 novembre 2017

Scritto da
15 novembre 2017
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 41 – mercoledì 15 novembre 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

BOLOGNA, SI INAUGURA FICO-EATALYWORLD, IL PIU’ GRANDE PARCO AGROALIMENTARE DEL MONDO. CONVENZIONE AUSER E PARTICOLARI AGEVOLAZIONI PER I SOCI
Eatalyworld, il più grande parco agroalimentare all’insegna della Biodiversità si inaugura a Bologna in via Paolo Canali il 15 novembre, alla cerimonia parteciperà Lella Brambilla della presidenza nazionale Auser.
Su 100mila metri quadrati di estensione saranno condensate le eccellenze della produzione enogastronomica italiana. 40 fabbriche contadine; mercati e botteghe; 40 luoghi di ristoro ricchi di sapori diversi; sei giostre educative dedicate al fuoco, alla terra, agli animali, al mare, al vino e al futuro.  Eatalyworld ospita inoltre eventi, spettacoli teatrali a tema, spazi didattici e giochi per bambini,  speciali tour guidati dagli “Ambasciatori della Biodiversità” alla scoperta di storie e curiosità delle filiere agroalimentari italiane. Un grande centro congressi può accogliere fino a mille persone.
L’ingresso al parco è gratuito, ma i soci  Auser  lo potranno visitare con particolari agevolazioni grazie alla Convenzione sottoscritta con  Fico (fabbrica italiana contadina) società partecipata da Eataly Srl, I soci Auser che singolarmente vorranno visitare le sei giostre educative potranno contare su uno sconto del 20%; riduzione del 10% per i percorsi con l’Ambasciatore della Biodiversità, inoltre potranno usufruire di uno sconto del 10% per l’iscrizione a corsi e laboratori.
Lo sconto è cumulativo per famigliari o amici. Condizioni favorevoli anche per i gruppi Auser, basterà segnalare il proprio arrivo e le proprie esigenze alla mail associazioni@eatalyworld.it
E’ possibile effettuare la  prenotazione  direttamente dal sito www.eatalyworld.it/it/plan  inserendo il codice sconto dedicato ad Auser:  AUSRFC01 – nell’apposita sezione e finalizzare l’acquisto. Oppure di persona  presso l’info-point, basta esibire la tessera associativa all’operatore e  scegliere l’esperienza che si vuole fare.

LATINA, PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “CONOSCERSI A TAVOLA”
Si terrà a Latina il prossimo 22 novembre dalle 9 alle 13, presso l’Istituto d’istruzione Superiore San Benedetto, il primo degli appuntamenti regionali di presentazione del progetto Auser  “Conoscersi a tavola. L’opportunità per gli anziani di uscire dalla solitudine, acquisire nuove conoscenze e scambiare esperienze attorno alle abitudini alimentari”, cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Partecipano fra gli altri: Anna Mendillo presidente Auser Latina, Elisabetta Turri di Auser Nazionale, Luigi Annesi presidente Auser Lazio, Mina Cilloni dello Spi Cgil Nazionale, Linda Moroni dello spi cgil Roma Lazio, Anselmo Briganti della Cgil Frosinone Latina, Ernesto Minutolo esperto agronomo, Carlotta Pibiri esperta di nutrizione, Patrizia Ciccarelli assessore al welfare del Comune di Latina. Concluderà il presidente nazionale Enzo Costa.
L’idea di base del progetto è semplice quanto innovativa: l’alimentazione essendo un tema di grande interesse per le persone anziane, sia perché favorisce condizioni di buona salute sia perché consente piacevoli e gustose occasioni di socializzazione, può costituire uno strumento attraverso il quale combattere la solitudine. Importanti gli obiettivi che si intende raggiungere: prendere contatto con  un elevato numero di anziani che vivono da soli e in situazioni di fragilità anche economica e coinvolgerli in iniziative di socializzazione e culturali;  promuovere una vasta campagna informativa sui corretti stili di vita, avvalendosi delle raccomandazioni di un comitato nazionale di esperti nel settore;  sperimentare nuovi modelli di informazione e formazione, stimolanti e coinvolgenti. Il progetto della durata di 18 mesi coinvolgerà  le regioni Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e punterà a condividere i risultati e diffondere le buone prassi che emergeranno all’interno di tutta l’Auser.

I NONNI ADOTTANO GLI STUDENTI, L’IMPEGNO DI AUSER EMILIA ROMAGNA CONTRO POVERTA’ ED ESCLUSIONE
Nonni che aiutano i bambini a fare i compiti il pomeriggio che li sostengono nelle attività extrascolastiche  o che li accompagnano a scuola se i genitori non possono. Soprattutto se si tratta di famiglie che vivono nel disagio economico e sociale. Così Auser ha deciso di intervenire per contrastare la povertà educativa in Emilia Romagna, con risorse economiche e un esercito di nonni volontari. L’intesa tra l’associazione e l’ufficio scolastico regionale siglata lo scorso 7 novembre,  arriva dopo un anno di sperimentazione in cui Auser ha investito risorse e persone a disposizione dei nuclei famigliari più fragili. L’accordi di durata triennale prevede un coinvolgimento di 18 scuole in tutta la Regione. Due scuole per provincia e saranno le scuole stesse a proporre i progetti. “Quello della povertà infantile – sottolinea Fausto Viviani presidente Auser regionale – è un problema enorme che richiede impegno e attenzione da parte di tutti. Pensiamo ad esempio ai bambini di famiglie di immigrati che hanno difficoltà con la lingua italiana. I nonni volontari saranno al loro fianco per aiutarli ad imparare ed inserirsi”. Ma l’impegno degli anziani di Auser sarà anche utile per garantire ai bambini  e ai ragazzi con più difficoltà economiche di partecipare comunque ad attività post scuola di natura ricreativa come orti didattici, laboratori, attività manuali.

NASCE L’OSSERVATORIO PARI OPPORTUNITA’ E POLITICHE DI GENERE DEL MOLISE
Alla presenza della Presidenza Regionale dell’Auser Molise e dei Circoli Auser territoriali, nei giorni scorsi si è dato avvio ad un percorso, con la costituzione dell’Osservatorio Regionale Pari Opportunità e Politiche di Genere “che rimetta al centro la donna e le politiche di genere, in un’ottica di partecipazione attiva e di collaborazione tra gli uomini e le donne iscritte all’Auser e non solo”. Approvato all’unanimità il regolamento interno dell’Osservatorio, riprendendo quello nazionale e calandolo nella realtà regionale, al fine di diffondere la cultura della parità di genere e delle pari opportunità. Componenti dell’Osservatorio sono tutte le presidentesse, vice-presidentesse e componenti dei Direttivi dei Circoli Auser del Molise, ed è stata eletta quale Rappresentante dell’Osservatorio Regionale, Aida Trentalance. La costituzione dell’Osservatorio rappresenta un passo fondamentale che – come sottolineato dal Presidente Auser Regionale Molise Dante Leva – sia di auspicio e da “trampolino di lancio” per la realizzazione di progetti più ambiziosi come l’apertura di un CAD (centro ascolto donna) all’interno della sede dell’Associazione Regionale e di uno Sportello Antiviolenza nel territorio regionale.
Fonte: Quotidiano del Molise

RADIOGRAFIA DEL VOLONTARIATO AUSER NEL COMPRENSORIO FIORENTINO
Regalare 275.660 ore all’anno del proprio tempo libero, per accompagnare anziani all’ospedale, alunni sullo scuolabus e disabili nei centri diurni, per tenere aperte biblioteche o curare i giardini. Quelle 275.660 ore di missioni regalate nel 2016 dai 1.495 soci attivi (il 60-70% donne) dell’Associazione territoriale di Firenze dell’Auser, a sua volta formata da 31 associazioni della provincia, valgono più di 3,3 milioni di euro. Una goccia nel mare che però riempie di orgoglio i volontari dell’Auser fiorentino, che lo scorso 13 novembre ha presentato una dettagliatissima ricerca di Gilberto Bacci e Alfiero Campolini sull’impatto sociale ed economico che la rete ha sul territorio. L’Auser territoriale dell’Area Fiorentina, articolata dunque in 31 associazioni (non considerando quelle dell’Empolese Val d’Elsa che hanno una loro autonomia organizzativa), dispone di 43 automezzi, ha 5.635 soci e assiste 15.221 persone, dato che non tiene conto delle attività multidisciplinari svolte nelle scuole e servizi occasionali per le comunità locali. Mantiene ridotti all’osso i suoi costi di funzionamento. Ha una sola dipendente part time, paga le utenze e la benzina, ma non le sedi dove spesso è ospitata gratuitamente da Comuni, associazioni e sindacato. Si finanzia  con 12.070 euro di contributi dal cinque per mille, 68mila euro di quote sociali (13 euro a socio), donazioni, lasciti e raccolte fondi con mercatini e fiere di beneficenza, pochi denari che arrivano dalla Regione e dagli enti locali in base a convenzioni per lo svolgimento di servizi speciali (ad esempio l’accompagnamento di disabili).
Fonte: la Repubblica-Firenze

PERUGIA, VARATO IL PROGETTO AUSER  DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, COINVOLTI 70 STUDENTI
Saranno 70 gli studenti dell’Istituto Superiore Giordano Bruno di Perugia che parteciperanno al progetto di Alternanza Scuola Lavoro elaborato da Auser Perugia e convalidato da un’apposita convenzione così come previsto dalla legge 107/2015. La presentazione si è svolta lo scorso 10 novembre presso l’aula magna dell’Istituto in un’affollata assemblea alla presenza dei docenti e della coordinatrice del progetto prof.ssa Daniela Papini Papi, del presidente dell’Auser di Perugia, Michele Di Toro, coadiuvato dal vicepresidente Ivano Stefanelli e dal prof Alberto Stella. I ragazzi dovranno affiancare i volontari Auser nei servizi di aiuto alla persona in particolare presso le strutture socio sanitarie. In più seguiranno una serie di incontri tematici su: il significato, il ruolo ed il peso del volontariato nel welfare del nostro Paese ed in Umbria; il Terzo Settore come fattore economico; il rapporto intergenerazionale nelle azioni per favorire l’invecchiamento attivo; la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro ex legge 81/2008; cenni sul sistema sanitario ed il rapporto con il volontariato.
Gli incontri si svolgeranno nel periodo di affiancamento ovvero da novembre a
febbraio 2018. Il progetto si concluderà con un incontro congiunto studenti volontari e tutor delle due  parti come occasione di restituzione dell’esperienza e di valutazione complessiva.

SANT’ALBINO (SI): MANGIAR SANO NELLA TERZA ETA’, BREVE CICLO DI INCONTRI
“I sapori del benessere” è il titolo del breve ciclo di incontri dedicati al mangiar sano nella terza età, promosso da A.DI.VA.SE, Associazione Diabetici Val Di Chiana Senese- Onlus
in collaborazione con l’Auser di S.Albino e della Biblioteca-Archivio “Piero Calamandrei” di Montepulciano. I due appuntamenti si terranno lunedì 27 novembre e lunedì 4 dicembre alle ore 15.15 presso la sede Auser di Sant’Albino.
Mangiar sano significa far prevenzione su tutta una serie di malattie metaboliche, quali il diabete alimentare, l’obesità, l’ipertensione, l’ipercolesterolemia. Tutte patologie che non interessano solo la terza età, ma che sono particolarmente frequenti nei meno giovani.
Modificare dove è necessario le abitudini alimentari aiuterà a stare bene a lungo. Durante gli incontri, si scenderà nel concreto, con ricette semplici, colorate, che avranno lo scopo non solo di mostrare come si può mangiare sano e con gusto, ma anche di riproporre come hobby coinvolgente lo stare in cucina, con una nuova consapevolezza, che nasce anche dalle nostre conoscenze, un po’ rinnovate ed arricchite.
A tutti i partecipanti verrà consegnato a fine corso un opuscolo di ricette, ognuna delle quali sarà occasione di approfondimenti sui temi nutrizionali più attuali.

ABRUZZO, MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI, UN VADEMECUM SUL RUOLO DEL TUTORE VOLONTARIO
L’Auser Abruzzo insieme a numerose altre organizzazioni fra le quali la Cgil, l’Arci, Uisp, Amnesty International, la Caritas, il tribunale per i minorenni regionali, ha partecipato  alla  realizzazione di un vademecum  esplicativo sul ruolo del tutore volontario di un minore straniero non accompagnato.
Il Vademecum sarà presentato  in un incontro pubblico il prossimo lunedì 20 novembre  a L’Aquila a partire dalle ore 17, 30 presso il Gran Sasso Science Institute in viale Crispi 7.

COSENZA, L’ADOZIONE DI VICINANZA PER L’INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI
Si chiama “adozione di vicinanza” il nuovo progetto varato dall’Auser territoriale di Cosenza per favorire l’inclusione dei migranti titolari di protezione internazionale e sostenerli in un percorso di inserimento sociale. Verrà costituito un fondo per borse di studio che permetteranno ai beneficiari di affrontare un percorso scolastico e formativo personalizzato. Saranno anche previste attività di sensibilizzazione nelle scuole e iniziative di scambio culturale e linguistico per facilitare la reciproca conoscenza. Il progetto verrà presentato al pubblico venerdì 17 novembre alle ore 17,30 presso il centro polifunzionale Auser nel quartiere Spirito Santo di Cosenza. Partecipano: Luigi Ferraro presidente Auser Cosenza, Lella Brambilla Auser Nazionale, Antonio Salvati magistrato, Aboudramane Kontao studente universitario. In occasione dell’incontro verrà anche presentato il libro “il razzismo non è una favola” di Maurizio Alfano.
Per info: auserterritoriale.cs@gmail.com

PAOLA (CS), IL PIACERE DI CONTINUARE A CONOSCERE
La figura dell’anziano intesa come risorsa. È questo l ‘ obiettivo dell’Auser di Paola che con il progetto “Il piacere di continuare a conoscere” dà il via a una nuova esperienza con i cinque volontari del servizio civile selezionati. Il progetto – che ha come beneficiari diretti anziani over 65 anni – punta a favorire la cultura dell’ invecchiamento attivo al fine di migliorare i livelli di energia psico-fisica dell’anziano, prevenire malattie e riduzione dell’autosufficienza, favorire le relazioni e l’inclusione sociale, motivare alla solidarietà, al dialogo tra le generazioni, alla partecipazione alla vita democratica. Obiettivi sono quelli di sensibilizzare il territorio alla problematica anziani al fine di trovare gli strumenti necessari a rispondere alle loro esigenze. Iniziative volte a promuovere apprendimento e formazione permanente, nonché a momenti di incontro e di aggregazione sul territorio.
Fonte: Gazzetta del Sud

ARONA (NO), PONY DELLA SOLIDARIETA’ NELLE CASE DI RIPOSO
Faranno compagnia agli anziani nelle case di riposo, li faranno sorridere, ascolteranno le loro storie. Sono i Pony della Solidarietà, una sessantina, tutti studenti dell’istituto Fermi che quest’anno partecipano al progetto promosso da Auser di Arona. Sei le strutture coinvolte: la Casa di riposo di Arona, la Palladio di Dormelletto, la Pinoli di Castelletto, la S. Angelo di Sesto Calende, la Casa di riposo di Meina e Villa San Benedetto di Paruzzaro. «Come sempre – spiega il presidente Andreoni – l’obiettivo è far conoscere alle nuove generazioni un ambiente diverso rispetto a quello scolastico. O a quelli abitualmente frequentati dai giovani come pub o discoteche. Molti di  loro hanno a casa almeno un nonno e così comprendono meglio l’importanza di questo servizio di volontariato. Nella case di riposo i Pony trovano anche anziani che vivono lì abbandonati dalle loro famiglie. E per fortuna che queste strutture esistono». l progetto, nato in Piemonte 9 anni fa, è sostenuto dalla Fondazione San Paolo di Torino.
Fonte: novaraoggi.it

BOLOGNA, THE E PASTICCINI AL SALOTTO DELLA STAZIONE
Proseguono le attività del “Salotto della stazione” promosso dal Gruppo Auser di Borgo Panigale – Reno, così tutti i giovedì dalle ore 15 alle 17 le persone potranno avere in via Marco Celio 23, all’interno della stazione di Borgo Panigale, un punto d’incontro dove parlare di letteratura, di nutrizione, di percorso culturali in città. Per partecipare alle attività del salotto, che come ogni salotto che si rispetti sarà fornito di the e pasticcini, occorre avere la tessera  Auser.

SAVONA, IL GIARDINO DELLE ERBE AROMATICHE PER UNO STILE DI VITA PIU’ SALUTARE
Il progetto agroalimentare si chiama «Il giardino delle erbe aromatiche», ed è promosso dall’Auser di Savona, la Cooperativa Ristoro Camilia e l’azienda agricola fattoria didattica il Corbezzolo. Il luogo prescelto è il Parco di San Pietro in Carpignano in località Pilalunga a Quiliano. L’intervento prevede la realizzazione di cassoni in legno dove coltivare le piante aromatiche e le piante tipiche mediterranee; nell’iniziativa saranno coinvolte le scolaresche di Quiliano e Valleggia, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani verso l’adozione di stili di vita più salutari, oltre a promuovere le produzioni agroalimentari del comprensorio. Il Parco di San Pietro in Carpignano è ormai un punto d’incontro per chi ama la natura, la vita all’aria aperta, lo sport e l’archeologia, con migliaia di presenze ogni anno. Qui, è possibile osservare le diverse varietà botaniche autoctone, ornamentali e colturali, attraverso un percorso guidato tematico, dove è possibile riconoscere ben 28 specie tra piante e fiori. All’interno dell’area sono stati recuperati i vitigni tipici, la coltura tradizionale dei chinotti e dell’albicocca di Valleggia. Si possono vedere numerosi animali domestici, compresi asini e capre, e per i più piccoli, giocare nei locali dei laboratori didattici.
Fonte: La Stampa

TAVARNELLE E BARBERINO (FI), NUOVO LABORATORIO PER DECORARE CARTA E STOFFA
Terminato il programma di escursioni culturali che ha fatto il pieno di partecipanti nella stagione appena trascorsa con oltre duecento presenze,  l’Auser di Tavarnelle e Barberino  riparte con il programma invernale iniziando con una nuova attività: imparare a decorare la stoffa e la carta. Il laboratorio di manualità di tecnica Stencil  parte lunedì 13 con altre due incontri previsti il 20 e il27 novembre.   “Una nostra proposta per continuare a stare “insieme” –sottolinea il presidente Pandolfi –  in un mosaico di vite e di esperienze e nello spirito di un invecchiamento attivo. È proprio vero la solitudine non ci appartiene!”.
Gli incontri si terranno alle ore 15.30 presso il circolo culturale La Rampa alle ore 15.30.
Per info e contatti: tel.340-6083470 – 333 9729130.

RAVENNA, INAUGURAZIONE DELLA NUOVA SEDE DI SAVARNA DELLA CASA DELLA SALUTE DI MEZZANO E SANT’ALBERTO
Dopo un’attesa di appena cinque mesi per la conclusione dei lavori e un investimento di circa 82mila euro, in gran parte raccolti tra i cittadini e gli enti sociali ed economici del territorio, sabato 18 novembre alle 11,  saranno inaugurati i locali che ospiteranno i nuovi ambulatori per i medici di base e il centro prelievi di Savarna. Il progetto, reso possibile anche grazie all’accordo con la Fondazione “La Pioppa” che ha messo a disposizione parte dell’immobile di sua proprietà, è stato fortemente voluto e promosso dal Centro Ricreativo Culturale  Auser “La Pioppa”, che ne ha finanziato una parte consistente. Questo risultato è però dovuto soprattutto alla grande solidarietà e al senso civico che tutta la popolazione ha dimostrato partecipando in modo massivo alla campagna di raccolta fondi e sostenendo quotidianamente il progetto con energia. Presiederà la Presidente de La Pioppa Franca Baldrati. Interverranno il Sindaco di Ravenna Michele de Pascale, la Direttrice deldistretto sanitario di Ravenna Roberta Mazzoni, il Dott. Luca Bagioni in rappresentanza dei Medici di Base e la Presidente di Auser Ravenna Mirella Rossi.
Per info: Deborah Ugolini 335 6934856 – press@auserravenna.it

AUSER CAMPI BISENZIO (FI) SI PREPARA AL 25 NOVEMBRE PER DIRE NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE
In occasione del 25 novembre giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Auser Volontariato Campi Bisenzio ha organizzato una manifestazione con lo SPI ed il comune di Campi Bisenzio che si terrà davanti al Teatrodante Carlo Monni. Si esibirà un coro di giovani. Verranno distribuiti ai bambini palloncini bianchi con la scritta in rosso  “No alla violenza” e tanti palloncini verranno distribuiti ai banchi del mercato sempre molto affollato. Le volontarie Auser si vestiranno di rosso. Lo striscione verrà posto presso la  sede qualche giorno prima e fiocchi rossi con spille verranno distribuite ai cittadini insieme ad un segnalibro con la data 25 novembre no alla violenza.

SASSARI, PITTORI E SCULTORI IN MOSTRA ALL’AUSER
L’Auser di Sassari inaugura la mostra di pittura e scultura con opere di quindici artisti che propongono un sunto delle opere realizzate negli ultimi anni con temi e tecniche diverse (acquerello, pittura ad olio, bassorilievi, incisioni, sculture eseguite con l’utilizzo contemporaneo di acciaio inossidabile, rame e ferro). La mostra sarà visitabile tutti i giorni compreso i festivi dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19.
Fonte: La Nuova Sardegna

TREIA (MC), UNA FIERA SPECIALE PER LE ECCELLENZE LOCALI
Si chiama in un modo buffo “Fierucola delle eccellenze bioregionali” ed è una sorta di esposizione campionaria della creatività treiese e del territorio limitrofo. Il tema portante è l’esibizione dei prodotti locali, a partire da quelli agricoli e trasformati, sino alla produzione artigianale e culturale di vario genere: pittura, scrittura, lavorazione del legno, della stoffa, della ceramica, ecc. L’iniziativa è promossa da Auser Treia  in collaborazione con il comune e il comitato parrocchiale. Appuntamento per l’8 dicembre alle ore 11 presso l’oratorio della Chiesa nuova di Treia.
Per info: auser.treia@gmail.com tel.0733-2162293

GEMONA (UD), A LEZIONE DI ECONOMIA CON L’AUSER
A lezione di “economia per ogni giorno”. È la nuova proposta formativa dell’Auser Alto Friuli dedicata ai più anziani interessati a saperne di più in tema di gestione dei propri risparmi e delle proprietà. Con questo obiettivo l’Auser propone cinque incontri aperti a tutti che saranno curati dall’esperto del settore Mauro Plos e si svolgeranno nell’aula magna dell’Isis Magrini-Marchetti: gli incontri sono in programma al giovedì dalle 17 alle 18.30 a partire dalla prossima settimana. Nei primi due incontri si parlerà di gestione dei risparmi per affrontare in seguito i temi collegati a successioni e donazioni, dichiarazione dei redditi e contratti di locazione. «I frequentatori delle nostre iniziative – spiega Bruno Seravalli, presidente Auser alto Friuli – ci hanno più volte richiesto questo tipo di proposta formativa, anche perché su questi temi c’è spesso troppa confusione e molte cose risultano ancora più ostiche per un pensionato che magari si trova a gestire delle proprietà o dei risparmi. Speriamo la cosa possa essere utile e possa trovare una discreta partecipazione». Questa nuova iniziativa si aggiunge alle già numerose che l’Auser propone sul territorio.
Fonte: Messaggero Veneto

CRESPINO (RO), RIPARTONO I CORSI DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE
Ripartono a Crespino (RO) i corsi dell’Università popolare polesana. Per gli associati del circolo culturale Auser “Maganzesi” il programma dell’anno accademico 2017/18 riserva una serie di serate con lezioni che si succederanno con cadenza quindicinale presso la sede di piazza XX settembre. La prima di queste è affidata allo scrittore e commediografo Gianni Sparapan che affronterà il tema della parlata dialettale veneta. . Appuntamento fissato nella serata di giovedì 16 dalle 21.
Il 30 novembre, Sauro Passarella parlerà di itinerari polesani tra arte, storia, miti e cultura, seguito il 14 dicembre da Enzo Bellettato degli Astrofili polesani che esaminerà l’Universo al computer.
Gli appuntamenti serali riprenderanno a gennaio dopo la sosta per le festività di fine anno con altre proposte culturali e di approfondimento relative a temi quali la solitudine al tempo dei social, storie e vecchi racconti del territorio, l’analisi di alcune antiche stampe ottocentesche, le donne partigiane, l’archeologia, l’eccidio nazista consumatosi a Villadose al culmine della Seconda Guerra Mondiale con il docufilm di Laura Fasolin e Alberto Gambato.
Fonte: Il Gazzettino

BORETTO (RE), NASCE IL CENTRO DEL RIUSO
E’ stato inaugurato nei giorni scori  presso i capannoni dell’isola ecologica in via IV novembre il centro del riuso, la nuova sfida che attende il Comune e l’Auser di Boretto (RE) in questo scorcio finale di 2017. Il nuovo centro sarà gestito dai volontari Auser; potranno essere conferiti dagli apparecchi elettronici agli accessori per l’infanzia, dalle attrezzature sportive a tutto quello che serve per la casa, in modo da “allungare” la vita degli oggetti per limitare gli sprechi e produrre meno rifiuti. I cittadini potranno consegnare al centro, a titolo gratuito, beni usati integri e funzionanti. Il ritiro di tali beni può essere gratuito o oneroso, secondo quanto stabilito dal Comune, che può anche prevedere agevolazioni tariffarie per gli utenti del servizio. Dopo un periodo massimo di sei mesi, se il bene non è stato richiesto da nessuno, viene portato a un centro di raccolta rifiuti, recuperato, smaltito o, previo accordo con il Comune, può essere devoluto ad associazioni senza fini di lucro. Il centro per il riuso di Boretto sarà aperto il giovedì (ore 9-12), sabato (9-12 e 14-17). Nei weekend estivi, il sabato dalle 15 alle 18.

RODANO (MI), PARTE IL GRUPPO DI CAMMINO
Parte al circolo Auser di Rodano (MI) il gruppo di cammino, in collaborazione con l’Auser di Pioltello. Il  gruppo è composto da persone che si ritrovano regolarmente per camminare insieme per circa un’ora, ripetendo l’operazione due/tre volte la settimana, sotto la guida di un conduttore appositamente formato, battezzato walking leader. La partecipazione al gruppo è volontaria, pertanto libera e gratuita, creando un percorso adatto alle diverse esigenze dei partecipanti.
L’iniziativa si dividerà in due giornate: il mercoledì, con ritrovo alla sede Auser di Pioltello alle ore 9:00, e il giovedì, con ritrovo alla casa dell’acqua di Lucino alla stessa ora.
«Il cammino è una pratica economica e adatta sia a persone giovani che anziane, non richiede particolare abilità né l’equipaggiamento specifico, se non scarpe comode. Camminare almeno 30 minuti al giorno, contribuisce a mantenersi in salute e a prevenire importanti malattie come ipertensione, diabete, fratture, osteoporosi. Inoltre camminare in compagnia rappresenta un sano stile di vita e una buona occasione per prendersi cura della propria salute in modo divertente».
Fonte: 7giorni.info


 Anziani e dintorni

FRANCIA. LA SOLITUDINE DEGLI ANZIANI
In Francia 300.000 persone soffrono di solitudine. E’ quanto emerge da uno studio commissionato dai petits frères des pauvres e realizzato dall’Istituto CSA. Si tratta soprattutto di donne over 60. L’isolamento è determinato da fattori come il non utilizzo di internet, un reddito molto basso e una mancanza di relazioni sociali, infatti solo una persona anziana su tre esce quotidianamente dalla propria abitazione. Per prevenire questa esclusione dalla società, les petites frères des pauvres si attivano mettendo a punto dei programmi di accompagnamento nell’apprendimento di internet, promuovendo alternative abitative e lottando per un maggior aiuto economico.
Fonte: Fondazione Leonardo


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

SBILANCIAMOCI! PRESENTA LA SUA CONTROMANOVRA. COME CAMBIARE LA SPESA PUBBLICA PER I DIRITTI, LA PACE E L’AMBIENTE
Una manovra da 20,4 miliardi di euro, leggera di piccolo cabotaggio e che guarda soprattutto alla imminente scadenza elettorale. È questo il giudizio di Sbilanciamoci! sulla Legge di Bilancio presentata dal governo Gentiloni per il 2018. Sbilanciamoci! risponde con una Contromanovra da 44,2 miliardi di euro e articolata in 111 proposte che, come ogni anno, è in pareggio. Con le sue 111 proposte Sbilanciamoci! Intende dimostrare  che la politica potrebbe contribuire a cambiare in meglio l’Italia, se lo volesse. La proposta verrà presentata giovedì 16 alle ore 11 presso la Camera dei Deputati Sala Nilde Iotti piazza del Parlamento 19.
Alcuni esempi tra quelli che verranno presentati giovedì 16 novembre alle 11 : Abolizione del super-ticket, introduzione di una Digital tax e di nuove misure di contrasto all’evasione, alleggerimento del carico fiscale per i redditi più bassi, depenalizzazione e tassazione della cannabis, investimenti pubblici a sostegno della ricerca e dell’innovazione tecnologica, riduzione dell’orario di lavoro, un Reddito di inclusione meno selettivo e non condizionato, abolizione del bonus cultura ma musei gratuiti, risorse ingenti per la prevenzione del rischio sismico e idrogeologico, taglio delle spese militari e più risorse per il Servizio Civile Universale, un Fondo Africa destinato davvero allo sviluppo delle comunità locali africane.
Per info:  info@sbilanciamoci.org Sara Nunzi 06 8841880  349 0806967  nunzi@sbilanciamoci.org

ROMA, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “VOLONTARIATO E INNOVAZIONE SOCIALE OGGI IN ITALIA”
Venerdì 17 novembre alle ore 15,30 presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati, si terrà la presentazione del volume edito da Il Mulino “Volontariato e innovazione sociale oggi in Italia”. Il volume, che si avvale del contributo di alcuni fra i più autorevoli studiosi di welfare, di volontariato e di partecipazione democratica, intende offrire un quadro completo e aggiornato del contesto in cui lavorano le organizzazioni di volontariato, evidenziando le sfide che dovranno affrontare per continuare ad essere innovative e “capaci di recuperare legami sociali perduti o logorati, senso di partecipazione civica e di fiducia collettiva”. I professori Ugo Ascoli ed Emmanuele Pavolini curatori del volume partecipano alla presentazione insieme al professor Giovanni Battista Sgritta, che ha redatto il capitolo “Volontariato e innovazione”. Modera Giovanni Anversa, giornalista e capo struttura Rai 3.
I giornalisti devono accreditarsi presso l’Ufficio Stampa della Camera, inviando una email a: sg_ufficiostampa@camera.it
Per info: www.convol.it

PADOVA, PRESENTAZIONE DELLA CARTA DELLA CITTÀ FEMMINISTA
Sabato 11 novembre dalle ore 16.00 alle ore 18.00, l’assemblea femminista Non Una Di Meno – Padova, ha presentato  la Carta Della Città Femminista, davanti alla Loggia della Gran Guardia in piazza dei Signori a Padova, nominata simbolicamente Piazza Non Una Di Meno.
Nei mesi successivi al grande sciopero femminista dell’8 marzo, l’assemblea permanente Non Una Di Meno – Padova si è riunita nei luoghi chiave della città per discutere di tematiche per noi centrali. Il risultato è una Carta che prefigura una città femminista, che promuove le differenze e supera le discriminazioni di genere, chiamando al confronto tutti i cittadini e gli enti locali: associazioni, sindacati, Istituzioni, amministrazione comunale, Ulss, azienda ospedaliera, policlinico universitario, sistema di istruzione, dall’asilo nido all’università. La Carta Della Città Femminista parte dalle donne e parla delle donne, dei bisogni, dei desideri, ma anche delle discriminazioni che  colpiscono e  limitano la libertà.
Per info: www.centrodonnapadova.it


 Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777

ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU