Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 37 – 18 ottobre 2017

Scritto da
18 ottobre 2017
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 37 – mercoledì 18 ottobre 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

AUSER ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO IL RAZZISMO DEL 21 OTTOBRE A ROMA
Auser aderisce alla manifestazione nazionale contro il razzismo  indetta da numerose associazioni, ong, forze sociali e politiche. L’appuntamento è a Roma sabato 21 ottobre in piazza della  Repubblica, a partire dalle 14.30 per un corteo che giungerà fino a Piazza Vittorio Emanuele. “Rifiutiamo le distinzioni e le etichette con le quali si classificano gli sventurati che attraversano l’Africa e il Medio Oriente sperando nell’accoglienza dell’Italia e dell’Europa – sottolinea il presidente Enzo Costa –   I rifugiati come i cosiddetti migranti economici tentano tutti di sfuggire alla morte: morte per guerra o morte per fame. Ma la risposta europea è stata la chiusura della rotta balcanica prima e della rotta libica poi, e il Mediterraneo è diventato il cimitero di oltre cinquantamila migranti”.
Per queste ragioni un mondo laico e religioso  da Medici senza Frontiere al Gruppo Abele da Emergency al Cnca,   un mondo vasto e plurale di decine e decine di organizzazioni invita a scendere in piazza per ribadire la volontà di vivere in un paese diverso, inclusivo e in un continente che non resti fortezza inespugnabile per chi aspira ad una vita migliore.
Per info https://www.facebook.com/events/281944142306771/  
Andreina Albano 348 341 9402 – Stefano Galieni 347 1777846

AUSER NAZIONALE SBARCA SU INSTAGRAM
Auser nazionale ha aperto il proprio profilo su Instagram. Il popolare social network dedicato a foto e immagini rappresenta un ulteriore strumento per raccontare quotidianamente l’associazione attraverso un percorso visivo, raggiungendo un’utenza ancora più diversificata.
Auser Nazionale su Instagram si può raggiungere su www.instagram.com/auser_nazionale.

SIRACUSA, L’ATTIVITA’ RIPRENDE CON TRE GIORNI DI MANIFESTAZIONI E INCONTRI
L’Auser territoriale di Siracusa si prepara ad una tre giorni intensa  fra manifestazioni,  convegni ed inaugurazioni. Si comincia giovedì 19 ottobre  con l’inaugurazione alle ore 16.30 presso la sede dell’Archivio di Stato  dell’anno accademico 2017-2018 dell’UniAuser di Siracusa alla quale presenzieranno numerosi ospiti fra i quali Bruno Marziano assessore regionale all’istruzione e formazione professionale, Lella Brambilla della presidenza nazionale auser, Pippo Di Natale presidente Auser Sicilia. Un anno accademico ricco di proposte, si potrà scegliere fra corsi di yoga, grafologia, archeologia, filosofia , inglese e tante altre novità come si può vedere dal sito www.uniausersr.it
Venerdì 20 ottobre alle 9,30 presso la sala conferenze della Provincia Elio Vittorini, si terrà una iniziativa pubblica con i  Sindaci della provincia assieme ai segretari delle camere del lavoro. Al centro della riflessione l’obiettivo – lanciato dall’ultimo Congresso Auser – di “costituire un Circolo Auser in ogni Comune”. Parteciperà ai lavori per la presidenza nazionale Auser, Lella Brambilla.
Si alterneranno numerose testimonianze di “buone pratiche” auser dall’esperienza della Lute di Milazzo al Filo d’Argento Barocco di Noto, dall’attività motoria presso il circolo di Augusta al volontariato civico del circolo di Siracusa con “la Casa dei Cittadini” un esperimento riuscito di varie associazioni che svolgono le loro attività di socializzazione a favore di persone di ogni età in una periferia  “difficile”.
Sabato 21 ottobre la tre giorni si concluderà a Noto, dove il comune consegnerà al Circolo Auser  due autovetture attrezzate per il trasporto disabili.

LODI, WEBCAM E WI-FI, LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEGLI ANZIANI
Le nuove tecnologie non spaventano i lodigiani più avanti negli anni. In otto, dai 60 ai 97 anni, hanno aderito a un originale progetto di videotelefonia promosso da Auser provinciale. Partito lunedì, in via sperimentale, coinvolge diversi comuni del territorio. L’iniziativa, che ha un budget di 20mila euro, è stata cofinanziata dalla Fondazione comunitaria della provincia di Lodi. Grazie ai contributi, i volontari Auser hanno installato computer, webcam, tastiere e modem wifi nelle case degli utenti.«Le chiamate dei volontari saranno bisettimanali, ma gli anziani potranno approfittare di questa strumentazione anche per comunicare in video tra loro (utilizzando la schermata dei televisori di casa)», ha commentato Alessandro Manfredi, presidente Auser provinciale che ieri mattina, nella sede di via Cavour, insieme ad alcuni volontari e ragazzi del servizio civile, ha illustrato la proposta. Grazie a una convenzione siglata da Auser con le scuole, gli studenti del Maffeo Vegio di Lodi e dell’istituto Ambrosoli di Codogno assisteranno i più inesperti nel collaudo delle attrezzature. «Questa idea rafforza la nostra progettualità a sostegno delle fragilità», ha dichiarato Manfredi, ricordando che sono circa 300 i servizi settimanali offerti dall’associazione in tutta la provincia. Le richieste di aiuto nel 2017 sono state finora 6192 e arriveranno a circa 8mila entro la fine dell’anno: si va dal trasporto verso le strutture sanitarie a altre forme di accompagnamento, come la consegna di farmaci e della spesa a casa. Le esigenze sono in continuo aumento e di conseguenza le prestazioni, anche se per una gestione ottimale occorrerebbero più mezzi e più volontari che attualmente, su tutto il territorio, sono 500 per 4500 iscritti.
Intanto continua da parte di Auser l’impegno  di promozione culturale. Da gennaio, a Lodi, partiranno corsi universitari in sinergia con l’Università popolare di Cremona. E’ confermata la convenzione con il Teatro alla Scala, a cui si aggiungono quelle con il Piccolo Teatro di Milano e con i teatri di Lodi e Casale.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

“PRONTO LIBRO A DOMICILIO”: A MANTOVA DALLA BIBLIOTECA ALLE PERSONE CON DISABILITA’
Si chiama “Pronto libro a domicilio” il servizio di consegna a domicilio di libri e dvd delle biblioteche comunali di Mantova rivolto ai cittadini con disabilità e difficoltà di movimento anche di natura temporanea. Il servizio è organizzato da Auser volontariato di Mantova e provincia onlus in collaborazione con la biblioteca Gino Baratta e la biblioteca di quartiere Te Brunetti.
Un’iniziativa che unisce cultura e socializzazione, un progetto inclusivo che nelle intenzioni degli organizzatori può essere “un allenamento cognitivo utile per la mente”.
Il libri e i dvd si possono prenotare chiamando il numero verde gratuito 800-995988 o lo 0376-221615 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18:  risponderà un volontario Auser che contatterà le biblioteche interessate. La consegna e il ritiro del materiale richiesto verranno effettuati dagli ospiti della Casa del sole onlus, dall’Anfaas onlus Mantova, dalla cooperativa Fior di Loto, dal trasporto protetto città di Mantova onlus.
Fonte: Gazzetta di Mantova

VAL BREMBANA, CERCASI BICICLETTE, ANCHE DA RIPARARE, PER I MIGRANTI. INIZIATIVA SOLIDALE DEL COMPRENSORIO AUSER DI BERGAMO E DELL’AUSER DI ZOGNO
Auser Comprensoriale di Bergamo e Auser Zogno stanno raccogliendo biciclette, anche rotte o in disuso: “Insieme ad alcuni ragazzi profughi, ospitati nel comune di Sedrina, cerchiamo di riparare le biciclette e renderle funzionanti – spiega Mario Vitali, presidente dell’Auser provinciale bergamasca -. Il nostro obiettivo è riuscire a dotare di una bici il maggior numero di ragazzi profughi o migranti che sono ospitati nei comuni della valle Brembana. Questo serve a favorire i loro spostamenti in maniera autonoma, evitando dunque di ricorrere all’uso di autobus o altri mezzi pubblici che, per le condizioni attuali dei ragazzi, risultano costosi. Con questi ragazzi stiamo portando avanti un progetto di riqualificazione urbana nel paese in cui sono ospitati, ottenendo ottimi risultati”. “Vorrei lanciare un appello – aggiunge Vitali – ai territori vicini a Bergamo per la raccolta della biciclette: si tratta di un gesto di solidarietà e inclusione molto più importante e significativo di quanto si immagini, incide davvero positivamente nella vita dei ragazzi ospiti e favorisce la loro integrazione”.
Per info: 035/363070

PAOLA (CS), LA BELLEZZA, LA STORIA, LA PAROLA
“La bellezza, la storia, la parola” è il tema prescelto dall’UniAuser di Paola per i corsi dell’anno accademico 2017-2018. Un argomento affascinante e stimolante attorno al quale ruoteranno corsi, conferenze, laboratori. C’è davvero di che scegliere: la parola che guarisce e consola, la bellezza nella musica e nell’arte, i cento anni della Rivoluzione d’ottobre, la magia del cinema, l’alimentazione nella terza età. E poi ancora corsi di lingue straniere fra le quali l’arabo, informatica di base, un corso di Tango. Fra i laboratori si potrà scegliere fra ricamo, l’arte dei presepi, la cucina multietnica. Le attività dell’UniAuser di Paola comprendono anche presentazioni di libri, cineforum, gite e visite guidate a località di rilevanza storica e ambientale.
Per info e iscrizioni: UniAuser tel. 0982-589028 info@auserpaola.it www.auserpaola.it

VICENZA, DONNE FUORI DALL’OMBRA E AL CENTRO DEL PROGRAMMA CULTURALE DELL’AUSER
Il Circolo Auser  di Vicenza ha  avviato il programma culturale per l’anno 2017/2018.    Il tema prescelto quest’anno è: “Fuori dall’ombra – l’autorialità delle donne”, un argomento quanto mai di attualità nella nostra società che a fatica cerca nuovi riferimenti per una    coesione sociale lacerata dalla crisi e dalla mancanza di valori, sottolinea la presidente Margherita Peretto.   “Le donne nella storia  – prosegue – hanno vissuto alterne fortune nella  considerazione del loro valore, nonostante spesso  si guardi a loro nei momenti di difficoltà o bisognosi di soluzioni  innovative”.    Le conferenze che sono in programma vogliono evidenziare le problematiche del femminile incontrate in vari  ambiti, ma anche enunciare i successi ottenuti ormai in ogni settore  del vivere, dall’arte alla scienza  all’imprenditoria, con uno sguardo a tutto quello che ancora possono dare.     Gli incontri si terranno ogni mercoledì pomeriggio nel salone centrale di Palazzo Cordellina in via Riale 12    a Vicenza alle ore 16 a partire dal 18 ottobre 2017.

CREMONA, “BIRRIAMO” E “MANI IN PASTA”
L’Auser Unipop di Cremona informa la cittadinanza dell’apertura delle iscrizioni ai corsi Birriamo: conoscere la birra e Mani in pasta: facciamo pane, pizza e focacce.
Il corso Birriamo, per insegnare ai partecipanti a conoscere la birra sarà in partenza da martedì 24 ottobre dalle 20.00 alle 22.00. Il corso, della durata di 5 lezioni da 2 ore con cadenza settimanale, è tenuto dal Prof. Ezio Casali, agrotecnico e docente storico dell’Unipop. Ogni singola lezione sarà suddivisa in una parte teorica e in una pratica con degustazione di una o due birre. Argomenti del corso saranno i cereali, la fermentazione, la coltivazione dell’orzo e degli altri cereali per l’industria brassicola, il luppolo, la produzione, le tipologie e gli stili di birra, la degustazione e gli abbinamenti cibo – birra e, naturalmente, la birra nella storia dell’uomo.

SAN POLO D’ENZA (RE), IL PULMINO AUSER RIMESSO A NUOVO GRAZIE ALLA GENEROSITA’
Con oltre 150mila km e 15 anni di servizio benefico, il pulmino Ford Transit in uso all’Auser di San Polo D’Enza (RE) aveva urgente necessità di essere rimesso a nuovo e grazie alla generosità di 21 ditte sampolesi e anche di Canossa, ora è tornato come nuovo. Alla presentazione del mezzo rinnovato oltre al presidente dell’Auser sampolese, Ugo Lodi, ha partecipato l’assessora ai servizi sociali Cinzia Giordani che ha ringraziato gli sponsor che hanno permesso di rendere ancora fruibile uno dei mezzi utilizzati dai volontari Auser per gli importanti servizi di supporto ad anziani e diversamente abili. I soci volontari dell’Auser sono circa 50 e svolgono varie attività. Sulle fiancate del pulmino ora compaiono i nomi delle ditte che hanno contribuito.
Fonte: Il Resto del Carlino

ARIANO POLESINE (RO), LE OFFICINE SOCIALI PER I MALATI DI ALZHEIMER E LE LORO FAMIGLIE
“Officine sociali” è il nome di una struttura ad Ariano nel Polesine (RO) che si occupa di dare sollievo alle famiglie colpite dall’Alzheimer. Una struttura di 130 metri quadrati messa a disposizione da Auser Deltariano che è stata allestita in modo da essere predisposta per accogliere il malato di Alzheimer. Si fanno attività di stimolazione cognitiva attraverso iniziative con le mani e con la musicoterapia e si ha un contatto diretto con i familiari dei pazienti. Le volontarie sono circa 15, tutti qualificate e specializzate, dalla psicologa all’educatrice, dall’assistente sociale alla pedagogista. L’associazione Auser Deltariano è stata aperta un anno e mezzo fa, mentre il centro sollievo è stato inaugurato a maggio.
I volontari accolgono gli ospiti due giorni alla settimana: martedì dalle 15 alle 18 e giovedì dalle 9 alle 12.
Fonte: Il Resto del Carlino

OLBIA, SUCCESSO PER IL “CAPPUCCINO DEL CUORE”
Il “Cappuccino del cuore” ha fatto centro. L’evento solidale si è svolto sabato scorso al Face Lounge Cafè di Olbia  e sin dalle 8 e mezzo i clienti hanno preso letteralmente d’assalto decine di tavolini per sedersi comodamente e gustarsi quella colazione dal sapore unico: un ottimo cappuccino accompagnato da tanta solidarietà. Tanti cuori sensibili, dunque, non hanno perso l’appuntamento con la solidarietà servita al bar. Un carico di aiuti che servirà a are un mano a due associazioni che operano in città. Una è l’Auser Filo d’Argento, guidata da Daniela Selis, che si occupa delle persone anziane e delle loro esigenze. La sua sede si trova in via Padova 14 e qui è operativo anche il centro d’ascolto che si può contattare tramite numero fisso e numero verde (800995988). L’associazione ha a disposizione una macchina per il trasporto degli anziani e per offrire loro tutti i servizi di cui possono aver bisogno.
Fonte: La Nuova Sardegna

RIBERA (AG), ASSEGNATI I PREMI DEL CONCORSO UNA POESIA PER LA PACE
La giura del Concorso nazionale “Giuseppe Ganduscio, una poesia per la pace”, promosso dall’Auser Ribera , finalizzato a far conoscere la vita e le opere del pacifista riberese Giuseppe Ganduscio (Ribera 1925-Firenze 1963) e arrivato alla settima edizione, ha assegnato i premi nelle quattro sezioni previste nel bando.
Per la sezione Poesia in lingua italiana a tema libero primo e unico premio a Salvatore Amico di Caltanissetta con la poesia “L’anfiteatro del tempo”; per la sezione Poesia in lingua italiana sul tema della pace primo e unico premio a Federico Guastella di Ragusa con la poesia “Vivo”; sezione Poesia in dialetto siciliano  a tema libero primo e unico premio a Lorenzo Peritore di Licata  con la poesia “Amuri unn’hava età”;  Poesia in dialetto siciliano  sul tema della pace primo e unico premio a Giuseppe Cannata di Ribera con la poesia “Chista è la paci”.
La giuria era  formata dalla presidente dell’Auser  Giovanna Valenti, dalla coordinatrice dell’Università popolare della Terza Età Elvira Manca, dalla componente del direttivo Auser Maria Vento e  dalla docente Enza  Indelicato.
Oltre alle poesie premiate, sono state selezionate altre otto poesie che saranno inserite in un’apposita pubblicazione che sarà realizzata  in occasione della cerimonia  di consegna dei riconoscimenti
Per info: Totò Castelli Addetto stampa Auser Ribera Tel 3332037209

OFFIDA (AP), L’ANZIANO SI RACCONTA
Si è tenuta domenica 15 ottobre ad Offida (AP) la premiazione della sedicesima edizione della manifestazione “L’Anziano si racconta”, organizzata da Spi-Cgil e Auser di Ascoli Piceno.
In tutti questi anni l’iniziativa ha recuperato e conservato, attraverso i racconti dei nonni, degli anziani in generale, dei figli e dei nipoti, un prezioso patrimonio esistenziale, fatto di ricordi di lavoro, conflitti, resistenza e anche aspetti e momenti della vita delle generazioni passate.
Tra i temi indicati quest’anno il racconto di un evento mai dimenticato, racconti di vita, poesie con tema libero, ma anche “Il lavoro di ieri, il lavoro di oggi”. Un tema importante per ricostruire i lavori antichi, l’apertura delle prime fabbriche, tutto il sapere che si è sviluppato in quel periodo e la differenza con il lavoro di oggi.

TREIA (MC), NASCERA’ UNA SALA LETTURA
L’associazione Auser Treia nel suo programma di sviluppo delle attività di promozione sociale intende istituire una Sala di Lettura nell’androne della sua sede. Lo scopo è quello di incentivare lo studio e l’attenzione sulle espressioni culturali del luogo, attraverso l’incentivo alla lettura ed alla condivisione di temi culturali. “Stiamo progettando di installare una scaffalatura sulla quale riporre diversi testi che abbiamo già raccolto e che stiamo ancora raccogliendo con l’aiuto dei nostri soci – spiega il presidente Paolo D’Arpini – entro l’anno contiamo di poter istituire una piccola “Biblioteca”, alla quale poter liberamente attingere,  anche scambiando libri, del tutto gratuitamente. Ma non solo questo. Qui a Treia gli scrittori non mancano, ci sono diversi poeti, narratori, appassionati di cultura popolare che potrebbero trovare uno spazio adeguato per presentazioni e conferenze.  Infatti lo scopo della Sala di Lettura che si intende realizzare all’Auser Treia è anche quello di organizzare degli  Incontri con l’Autore per condividere informazioni sulla loro produzione letteraria e sul loro pensiero. Durante questi  Incontri con l’Autore  – prosegue il presidente – si  potrebbero toccare anche argomenti collaterali quali:  senso della comunità, ecologia  e territorio, qualità della vita, solidarietà sociale ed altri temi  socio-antropologici”.
Per info: Auser Treia: tel.  0733/216293 – Email: auser.treia@gmail.com

MONTALCINO (SI), CORSO DI SOPRAVVIVENZA INFORMATICA
Auser Montalcino continua le attività didattiche proponendo anche per quest’anno il “Corso di sopravvivenza informatica”. Il corso è rivolto a chi ha poca  o nessuna dimestichezza con il computer, il tablet, lo smartphone, a chi vuole restare al passo coi tempi, a chi è curioso di scoprire un mondo nuovo ed affascinante. Le lezioni mirano quindi ad impartire principi teorici ed operativi in modo da poter gestire un computer e navigare in autonomia per sfruttare tutte le potenzialità che offre il vasto mondo del web.
Appuntamento ogni mercoledì alle 15.00 a partire dal 25 ottobre.

L’UNIVERSITÀ ITINERANTE DI VIGASIO (VR) HA APERTO LE ISCRIZIONI
E’ iniziato il nuovo anno accademico dell’università itinerante popolare Auser di Vigasio. Dopo il giro di boa dei 25 anni di attività le lezioni sono riprese lunedì alle 17 nella sala Santa Teresa di via Chiesa. L’inizio delle attività è stato preceduto da un intrattenimento musicale con la cantante soprano Cecilia Pavan. Una scuola per imparare a vivere meglio, senza interrogazioni né esami, con tante attività per crescere e stimolare la mente, in particolare nella terza età. «La nostra università», spiega la coordinatrice Carla Sereni, “è aperta a tutti coloro i quali, in paese, desiderano formarsi in ambito umanistico, artistico, scientifico grazie ad insegnanti qualificati”. “Siamo giunti al 26esimo anno di vita della nostra università – continua Sereni – e vogliamo anche stavolta proporre un programma vario e diversificato in grado di rispondere a tante esigenze diverse”.
Fonte: L’Arena

ALTO FRIULI, USO CONSAPEVOLE DI INTERNET
L’Auser Alto Friuli comunica che sono aperte le iscrizioni ai percorsi di apprendimento per gli over 60, delle competenze per un uso consapevole di internet e delle sue applicazioni. Il progetto, realizzato in convenzione con il Comune di Bordano (UD) e in collaborazione con l’Associazione CarniaLug, ha lo scopo di sostenere i cittadini che vorranno partecipare per acquisire nozioni e modalità operative per un uso consapevole della rete Internet e delle sue maggiori estensioni (social-network – home bancking – email -ecc). Il corso sarà tenuto da volontari esperti di informatica e si svolgerà in ambiente multimediale con a disposizione un terminale internet per ogni corsista e più in dettaglio nella ex sede della banca nel municipio di Bordano. L’inizio è previsto per i primi di novembre: la frequenza è gratuita e aperta a tutti. Il corso avrà una durata di 20 ore con una cadenza bisettimanale. È possibile iscriversi fino alla fine di ottobre in municipio o nella sede Auser in via San Giovanni a Gemona il giovedì dalle 9 alle 12.
Fonte: Messaggero Veneto

TAGLIO DI PO (RO), AUTUNNO DI INIZIATIVE
Il Circolo Auser di Taglio di Po (RO) è in piena attività nella stagione autunnale.  La prima iniziativa, che rientra nel progetto per favorire il dialogo e il confronto tra diverse generazioni, è stata la visita di un gruppo di alunni della scuola primaria G.B. Stella agli ospiti della Residenza per Anziani Madonna del Vaiolo di Taglio di Po, il 2 ottobre in occasione della giornata dedicata ai nonni. Qui i bambini, accompagnati dalle insegnanti e da alcuni volontari dell’Auser, hanno intervistato i nonni sul tema La scuola al tempo dei nonni, hanno regalato loro alcuni lavoretti preparati con le loro mani e lo hanno fatto con alcuni canti ispirati all’infanzia.
Per il 28 ottobre è stata programmata la Raccolta alimentare all’ipermercato Aliper di viale Kennedy con lo scopo di aiutare le famiglie di Taglio di Po che si trovano in stato di bisogno. Tra le iniziative Culturali e ricreative rientra la Gita del 26 Novembre Un viaggio tra storia e tradizioni che pone come meta la città di Asiago, alla scoperta della storia con la visita guidata al Museo della Grande Guerra ed a quello delle tradizioni con il giro tra i mercatini natalizi per rendere più magica l’attesa del prossimo Natale. Chi volesse partecipare può rivolgersi alla sede Auser (ex scuole medie – piazza Venezia) il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 11. Inoltre, l’Auser, in collaborazione con altre associazioni attive nel Tagliolese, sta organizzando una cena sociale per il 2 dicembre con lo scopo di favorire l’aggregazione, la socializzazione e l’invecchiamento attivo.
Fonte: Il Gazzettino

CAVRIGLIA (AR), NONNI IN CATTEDRA PER LE ANTICHE TRADIZIONI
Sabato 21 ottobre a Cavriglia (AR) seconda edizione di “Nonni a Scuola”. Durante il ciclo incontri, curato dal Centro Sociale “Filo d’argento”, saranno proprio i nonni a salire in cattedra, cercando di far riflettere i giovani studenti sull’ importanza delle antiche tradizioni che a lungo, in passato, hanno contraddistinto la vita sociale della comunità. Sarà inoltre illustrato ai presenti anche il progetto teatrale promosso dalla sezione Auser di Cavriglia.
Per informazioni: 055/9669707 – 055/9669751.


Dal Sindacato

CAMPAGNA “IO RIATTIVO IL LAVORO”, CONFERENZA STAMPA A ROMA
Giovedì 19 ottobre, le associazioni del comitato promotore della campagna ‘Io Riattivo il Lavoro’, costituito dalla Cgil insieme ad Acli, Arci, Avviso Pubblico, Centro studi Pio La Torre, LegaCoop, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Sos Impresa, terranno una conferenza stampa a Roma per ricostruire il percorso che va dalla legge di iniziativa popolare alla riforma del Codice antimafia. Nel corso della conferenza stampa, che si terrà alle ore 11.30 presso la sala Tobagi della sede della Federazione nazionale stampa italiana (Corso Vittorio Emanuele II, 349), verrà presentato un dossier su corruzione, aziende sequestrate e riutilizzo dei beni confiscati. Per la Cgil parteciperanno il segretario confederale Giuseppe Massafra e Luciano Silvestri, responsabile nazionale Legalità e sicurezza.


 Anziani e dintorni

BOLOGNA, IL METODO MONTESSORI  NUOVA FRONTIERA DELLA GERIATRIA E VALIDO AIUTO PER GLI ANZIANI CON DEMENZA
Tra i problemi emergenti nelle case residenze per anziani (CRA), il deterioramento cognitivo è certamente sempre più frequente e “impattante”: nella sua gestione si confrontano la terapia farmacologica (coi suoi limiti di efficacia e di sicurezza) e l’approccio socio-educativo: forma di intervento diversificata (animazione tradizionale e animazione innovativa in senso tecnologico o metodologico), che si propone come terapia non farmacologica dei disturbi cognitivi, affettivi e psico-comportamentali dell’anziano. Per questo il Consorzio Colibrì in collaborazione con Fondazione Montessori Italia dedicherà una giornata al tema “Il Metodo Montessori come nuova frontiera nelle strategie di sostegno degli ospiti con deterioramento cognitivo nelle CRA”. L’incontro rivolto a tutti i professionisti coinvolti nell’assistenza sociosanitaria nelle Case Residenze per anziani si terrà il 20 ottobre alle ore 9:30 presso Villa Ranuzzi di Bologna in Via Casteldebole 12. Il convegno intende illustrare i presupposti teorici e raccontare la concreta esperienza attuale sul metodo montessoriano, già collaudato negli Stati Uniti nel deterioramento cognitivo dell’anziano da Cameron Camp.  La metodologia montessoriana in versione geriatrica conserva i fondamenti pedagogici originali di Maria Montessori che sono costituiti dalla concentrazione sulle abilità dell’individuo e non sui suoi deficit, dall’impegnare la persona in attività significative, dal consentire la massima performance, dal fornire ruoli sociali definiti, dal sostenere l’autostima, tutti elementi opportunamente concatenati in un circolo virtuoso.
Per info: Ufficio Stampa Consorzio Colibrì  Dott.ssa Deborah Annolino press@consorziocolibri.com  tel. 347.4072574 www.consorziocolibri.com

ANZIANI, UN MILIARDO DI EURO IL COSTO DI MANCATA VACCINAZIONE  
La mancata vaccinazione genera costi che gravano sul sistema sanitario, sui pazienti e sulla spesa sociale in generale: è stato presentato oggi uno studio che stima in circa un miliardo di euro annuo il costo complessivo e l’impatto fiscale della mancata vaccinazione contro lo pneumococco, le polmoniti batteriche e l’herpes zoster e la conseguente malattia della popolazione attiva in Italia. L’analisi condotta dall’ health technology assessment e presentata all’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (ALTEMS) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma evidenzia gli effetti delle mancate vaccinazioni dei soggetti lavoratori sul gettito fiscale, sulle mancate retribuzioni e sul conseguente calo di produzione e vendita di beni e servizi.
“Lo studio presentato al Congresso SIHTA dà straordinaria evidenza di quanto sia rilevante il tema delle vaccinazioni in un Paese come il nostro, uno dei più longevi. – commenta Michele Conversano, Presidente HappyAgeing, l’Alleanza Italiana per l’Invecchiamento attivo.  L’analisi, prendendo in esame solo gli under 65, evidenzia l’opportunità di abbassare l’età di indicazione per le vaccinazioni antinfluenzale e antipneumococcica progressivamente ai 50 anni, come indicato nel position paper dell’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo.”
Ogni anno, in Italia, sono migliaia i decessi per complicanze da influenza e per complicanze broncopolmonari di origine batterica, quasi tutti tra gli anziani. La polmonite è ancora la prima causa di morte per malattie infettive nei Paesi Occidentali, ma tra gli anziani solo uno su tre sa che si può morire di polmonite.
Per info: Ufficio Stampa Paola Perrotta  stampa@happyageing.it  Tel: 380 4648501


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ANMIC: “DISABILI, IL DOVERE DI GARANTIRE I DIRITTI” CONFERENZA STAMPA A ROMA IL 25 OTTOBRE
E’ sempre emergenza disabili nel nostro Paese. Fra assistenza insufficiente e del tutto inadeguata alla grave non autosufficienza, il moltiplicarsi di episodi di discriminazione plateale  che rimangono impuniti, il lavoro troppo spesso negato e l’inclusione nella scuola ancora “a ostacoli”, la vita quotidiana dei circa 4 milioni di cittadini con disabilità non sembra affatto migliorare. Anzi, le consuete difficoltà si associano ormai a crescente sfiducia e rassegnazione. Infatti la crisi economica, sommata all’attuale delicata fase politica di fatto pre-elettorale (che tende a rimandare ad un incerto futuro l’impegno per realizzare politiche più incisive in favore dei disabili), di fatto allontanano  la ricerca di soluzioni concrete in tempi certi, definiti.  Oggi più che mai – sostiene dunque la ANMIC (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) – occorre invece alzare la voce, ricordare pubblicamente che i diritti che assicurano pari opportunità e piena cittadinanza, benchè in parte già stabiliti dalla nostra normativa  ma finora mai garantiti davvero, non possono più attendere. Con questo obiettivo la ANMIC – la più rappresentativa associazione del settore con i suoi oltre 150mila iscritti –  ha organizzato a Roma il prossimo 25 ottobre alle ore 11 – presso l’hotel Nazionale – una conferenza stampa mirata a  denunciare le troppe criticità che ancora penalizzano i soggetti con disabilità.
Per info: Ufficio stampa Bernadette Golisano  (cell. 334-3040093)  tempinuovi.bg@tiscali.it

SIENA, “UN PATRIMONIO DI TUTTI”, ARTE E CULTURA AL SERVIZIO DELL’INTEGRAZIONE
L’arte e il patrimonio culturale a Siena come sinonimi d’integrazione e inclusione sociale. E’ il progetto “Un patrimonio di tutti. Incontri interculturali nella città di Siena” al via da giovedì 19 ottobre che mira a diffondere la conoscenza e la consapevolezza del ricco patrimonio artistico e culturale nei cittadini di origine straniera residenti in Italia. L’idea, all’interno del progetto MuSST (Musei e sviluppo di sistemi territoriali), finanziato dal Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo e curato dalla Pinacoteca Nazionale di Siena – Polo Museale della Toscana, nasce dalla consapevolezza che, se per le seconde generazioni il contatto con il patrimonio culturale può avvenire attraverso la scuola, sono molti gli adulti di origine straniera che non conoscono i principali musei e siti della città di Siena, per il persistere di barriere alla visita di tipo linguistico, comunicativo e culturale. L’educazione al patrimonio culturale, inoltre, può efficacemente connettersi alle politiche di inclusione sociale.  La Pinacoteca Nazionale realizzerà due percorsi di visita tematici per l’Associazione Siena Perù, che comprende adulti e gruppi familiari (domenica 12 novembre) e per l’Associazione Rumeni a Siena e Amici, in gran parte formata da donne che lavorano come badanti (domenica 26 novembre). All’interno del programma “Un patrimonio di tutti” si sono inoltre ideate azioni specifiche per i richiedenti asilo, riunite sotto il titolo “L’arte che accoglie”. Le attività prenderanno il via tra novembre e dicembre e sono progettate in collaborazione con Oxfam Italia Intercultura, associazione LiMo e Circolo Arci Blue Train, Poggibonsi, organizzazioni che a Siena e in provincia gestiscono strutture di accoglienza e corsi di lingua per richiedenti asilo, provenienti da Burkina Faso, Mali, Ghana, Siria e altri paesi.
Info Per maggiori informazioni sul progetto si può contattare Marzia Minore (musstsiena@gmail.com; marzia.minore@gmail.com).

ALL-IN UNO SPETTACOLO SULLA SOLITUDINE DEI GIOCATORI D’AZZARDO
“All-in” per i giocatori di  poker significa qualcosa di molto preciso: giocare tutto. Significa che esiste una concreta possibilità di non poter tornare mai più indietro. Prende spunto da questo termine lo spettacolo teatrale “All-in il gioco può causare solitudine” messo in scena da “I due dalla Città del Sole” in collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli e il Teatro Nazionale. E’ la storia di due amici che non possono più tornare indietro, malati di gioco che vivono in maniera totale, ossessiva e conflittuale la loro solitudine. Attori in scena Gennaro Di Colandrea e Geremia Longobardo.
Chi fosse interessato ad ospitare lo spettacolo può contattare i due protagonisti: Gennaro 338-1818828 o Geremia 338-4798686.

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU