Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 36 – 11 ottobre 2017

Scritto da
11 ottobre 2017
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 36 – mercoledì 11 ottobre 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

MILANO, LEZIONE SPECIALE DELL’ARTISTA GIULIA MAZZONI CON IL CORO GOSPEL “OLTRE LE MURA” DELLE DETENUTE  DI SAN VITTORE, PROGETTO PROMOSSO DA AUSER LOMBARDIA
La spontaneità, il talento, l’anima di Giulia Mazzoni hanno  conquistato il coro gospel del reparto femminile del Carcere di San Vittore: la giovane pianista ha infatti tenuto un incontro speciale con le ragazze che fanno parte del progetto promosso da Auser Regionale Lombardia. «Quando sono entrata nel carcere di San Vittore ho subito incontrato persone sorridenti e disponibili, l’accoglienza del personale è una vera luce in un luogo grigio con le sbarre celesti – racconta Giulia Mazzoni – Non mi sentivo a disagio, tanto che senza pensarci ho fatto il gesto di aprire io stessa l’enorme portone che separava la portineria dall’ingresso ai reparti veri e propri del carcere… In quel momento ho incontrato la libertà negata, ho colto cosa si provi a non poter aprire una porta a meno che qualcun altro ti autorizzi a entrare o a uscire. In compagnia di Sara, che dirige il coro, ho atteso l’arrivo delle ragazze nella saletta che ogni mercoledì pomeriggio diventa il laboratorio di musica. Quando le coriste sono entrate ci siamo subito trovate in sintonia e durante l’incontro abbiamo scherzato, riso e pianto insieme. Ci siamo emozionate reciprocamente. È stata una esperienza umana importante, di confronto e conoscenza, attraverso l’elemento di indagine più intimo che esista, la musica».
Il concerto di Giulia Mazzoni al carcere di San Vittore si terrà all’inizio del 2018 e sarà un evento “corale” che attirerà sicuramente molta attenzione, come è avvenuto lo scorso 21 giugno con il concerto di Ylenia Lucisano e Renato Caruso.

50 ANNI SENZA DON MILANI: APPUNTAMENTO A FELTRE (BL)
A cinquant’anni dalla sua prematura scomparsa, l’Auser di Feltre (BL) organizza un incontro dedicato alla figura di Don Lorenzo Milani, il prete scomodo, riflettendo sui suoi valori morali e analizzando i suoi ideali di fede e valorizzando i suoi insegnamenti sociali. L’appuntamento è per giovedì 12 ottobre dalle 9,30 alle 13 presso l’aula magna dell’istituto Colotti-Rizzarda.
Dopo i saluti istituzionali da parte della dirigente scolastica Viviana Fusaro, del sindaco di Feltre Paolo Perenzin e dell’assessore alla cultura Alessandro Del Bianco, presenterà la mattinata Franco Piacentini (presidente Auser Feltre); seguiranno gli interventi di don Albino Bizzotto (Beati i Costruttori di Pace), Antonio Giacobbi (Proteo Fare Sapere Veneto), Roberta Callegaro (Enaip Padova), Alessandro Rebonato (Auser regionale). Parola poi a voci della Cgil, della Rete studenti medi e dell’Unione degli universitari. Le conclusioni saranno affidate a Marina Santi (Università Padova).
Fonte: Il Gazzettino

BETTOLLE (SI), IL MURALES DEI VOLONTARI AUSER
I volontari dell’Auser di Bettolle (SI), sotto la guida del pittore locale Federico D’Agostino, hanno realizzato un murales nei pressi della piazza principale del paese , inaugurato nei giorni scorsi. L’opera rappresenta un esercito di soldati a cavallo all’assalto del castello; l’idea è nata dall’artista qualche anno fa sfogliando le antiche fotografie di alcuni scorci del paese. Così dopo averne realizzati alcuni che si rifacevano alle origini etrusche del territorio, ma anche altri che rappresentavano elementi architettonici del luogo come parapetti di balconate in cemento, si è pensato di realizzarne uno che rappresentasse invece le origini storiche di Bettolle che hanno dato lo spunto per il Palio della Rivalsa. Il primo progetto riguardava esclusivamente il castello che bruciava ma stimolati dall’iniziativa sono stati aggiunti alcuni guerrieri tratti dai dipinti delle battaglie tra Guelfi e Ghibellini ed in particolare quelle che riguardavano la Val di Chiana. I volontari impegnati sono stati circa trenta insieme all’architetto Massimo Trabalzini per la necessaria consulenza tecnica.  Secondo  D’Agostino, “il prossimo impegno sarà dipingere una facciata su piazza Garibaldi che riproporrà un’allegoria medievale, anche se il nostro obiettivo finale sarà il riconoscimento che ormai il paese si merita ossia l’ufficializzazione di “Bettolle città dei Murales”.
Fonte: La Nazione

TRANI, RIPRENDONO LE ATTIVITA’ DELLA SARTORIA SOCIALE
Martedì 10 ottobre alle ore 17 a Trani, presso l’ex ospedaletto, ha riaperto la Sartoria sociale, dedicata a chi ha voglia di prendere l’ago e cucire in compagnia.
Per le nuove iscrizioni e ricevere informazioni è possibile  contattare l’Auser chiamando lo 0883582221 o il 3663639682, o inviando una email ad ausertrani@libero.it, oppure recandosi personalmente al Centro Polivalente di Villa Guastamacchia o nella sede  Auser di Via Barisano, 28.
La partecipazione alla sartoria è completamente gratuita.

TRANI, BOCCIA TU CHE BOCCIO ANCH’IO
L’Auser volontariato Trani ha avviato una campagna di raccolta fondi per costruire nel centro polivalente Villa Guastamacchia, a Trani, un campo di bocce circondato da giostrine. “Poiché con il verbo “bocciare” nel gioco delle bocce si indica anche l’atto di colpire la palla avversaria per toglierla dal gioco – afferma il presidente Auser Trani Antonio Corraro –  i volontari Auser Trani, con l’aiuto di tutti, vogliono “bocciare” la palla di un pericoloso avversario dei nostri tempi: la solitudine delle persone della terza età”. Il gioco delle bocce oltre ai benefici per il movimento rappresenta infatti anche un ottimo rimedio contro la solitudine. Poiché a Trani non ci sono campi di bocce accessibili a tutti e gratis, l’Auser ha avviato una raccolta fondi affinché tutti i cittadini possano essere i veri promotori di questo progetto.
Le persone interessate possono recarsi  al centro polivalente “Villa Guastamacchia” dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30, dove i volontari Auser sono a disposizione per far visitare il centro e gli spazi dove sorgerà il campo di bocce.
Fonte: Il Giornale di Trani

AQUILEIA (UD), AL VIA IL PROGETTO ERICA
Auser Bassa friulana fa sapere che ci sono ancora posti disponibili per il progetto Erica per l’attività motoria assistita. I corsi sono rivolti a tutte le età e vengono effettuati da professionisti fisioterapisti e diplomati Isef di comprovata esperienza. L’iniziativa  è organizzata in collaborazione con il Servizio Fisioterapico dell’Aas 2 “Bassa Friulana – Isontina”, assieme gli istituti comprensivi del territorio e grazie al sostegno dei Comuni. Per informazioni contattare il numero 0431-34322, inviare un messaggio al 335-1857568 oppure scrivere una mail all’indirizzo bassafriulana@auserfriuli.it

FUCECCHIO (FI), VOLONTARI AUSER E ASSOCIAZIONE CARABINIERI IN UN NUOVO SERVIZIO DI PROSSIMITA’ AI CITTADINI
Un nuovo servizio di vicinanza ai cittadini e per  tutelare il decoro del centro storico. L’iniziativa del Comune di Fucecchio sarà realizzata grazie ai volontari dell’Auser e dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Lo scopo è quello di avere, nelle piazze e nelle strade del centro di Fucecchio, una presenza di volontari per fornire un servizio di prossimità ai cittadini che serva per raccogliere segnalazioni, vigilare sul rispetto delle regole di pacifica convivenza, informare sulle corrette modalità di sosta dei veicoli. E di chiamare gli agenti di Polizia Municipale o i Carabinieri in caso di necessità d’intervento. Da venerdì 6 ottobre  è iniziato in via sperimentale questo servizio di informazione, prevenzione e vigilanza, come annunciato in estate dall’amministrazione comunale. Per quattro giorni alla settimana saranno quindi presenti sul territorio i volontari dell’Auser e dell’ANC, contraddistinti dalle rispettive pettorine e/o uniformi, che si muoveranno a piedi nei principali luoghi nel centro cittadino e saranno in costante contatto con il Comando di Polizia Municipale.
Fonte: gonews.it

CAVA MANARA (PV), I VENERDI’ DELLA SALUTE
Il centro Auser Le Querce e il Comune di Cava Manara (PV), nell’ambito del “Progetto Salute”, hanno deciso di organizzare una serie di incontri con medici e professionisti del settore per conoscere, prevenire e tutelare al meglio la salute. Gli incontri si svolgeranno alla sede Auser in via Conti a partire dalle 20,30. Venerdì 13 ottobre si parlerà dei problemi delle vie respiratorie con il dottor Francesco Speciale del San Matteo di Pavia; il 20 ottobre, cure termali e i danni provocati dal clima invernale con il dottor Claudio Carenzio delle Terme di Salice; il 27 ottobre, l’importanza con l’insegnante di ginnastica dolce Piera Dell’Anna e la dottoressa in medicina fisica e riabilitazione Sabrina Verona. Il 10 novembre, infine il tema sarà “stop ai pensieri negativi grazie al rilassamento” con l’intervento della psicologa Federica Noviello.
Per maggiori informazioni: 0382/553443.
Fonte: La Provincia Pavese

GENOVA, IL LABORATORIO DI CINEMA CHE UNISCE LE GENERAZIONI
Giovedì 5 ottobre ha preso il via il laboratorio di cinema presso il liceo scientifico Leonardo da Vinci in via Bartolomeo Arecco progettato e promosso da Auser Liguria nell’ambito dell’iniziativa “Scuola Lavoro”  a cui parteciperanno i circoli Auser Foce e Auser Borgoratti. Il primo incontro ha riguardato la storia del cinema.

ONEGLIA (IM), TANTA VOGLIA DI BALLARE
C’è qualcosa che accomuna i giovani e gli anziani: la voglia di ballare. Presso l’Auser di Oneglia, ogni giovedì, nel periodo autunnale e invernale,  i ragazzi di ieri e un po’ di quelli di oggi si incontrano ballando insieme. «Sono una appassionata di liscio – spiega la signora Maria – quando lo ballo mi sembra di tornare indietro nel tempo». «Ho imparato cinque anni fa – commenta Sandro – da allora non ho mai smesso». «E’ bello ballare insieme, scegliere partner di ballo diversi e condividere con loro momenti piacevoli» – afferma Luca. «A me fa impazzire il tango, penso che sia qualcosa di incredibile» – spiega la signora Lucia. Non solo liscio, ma anche moltissimi altri balli, il charleston, il tango, la mazurka, il twist, danze che hanno lasciato il segno e che attirano anche molti giovani, uniti da una  passione comune: ballare.
Fonte: Il Secolo XIX

ESTE (PD), TANTI CORSI E LABORATORI ALL’UNIVERSITA’ DEL TEMPO LIBERO
Sarà inaugurato il prossimo 23 ottobre il nuovo anno accademico dell’Università del Tempo Libero. Il progetto, promosso dall’Amministrazione comunale e da Auser Provinciale Padova in collaborazione con il circolo “Nuova Università Atestina dell’Età Libera” di Este.
A partire dal 23 ottobre le lezioni si terranno il lunedì e il giovedì dalle 15.00 alle 17.30, presso il chiostro Santa Maria delle Consolazioni in via Francesconi. I corsi spaziano dalla storia delle repubbliche marinare all’astronomia, dalla storia dell’arte alla letteratura italiana. Nel corso del secondo bimestre dell’anno si svolgeranno anche laboratori di teatro, archeologia, informatica, lingue straniere, musica, ascolto dell’opera lirica, arte-terapia. Inoltre, a completamento del programma didattico, sono previsti incontri sull’attualità e visite culturali legate ai temi trattati nell’anno accademico. Sarà possibile effettuare l’iscrizione, aperta a tutti fino al 20 ottobre, presso il “Centro Argento Estense” di Piazza Trento sabato prossimo dalle 9,30 alle 12 e da lunedì 16 a venerdì 20 ottobre tutti i pomeriggi dalle 15 alle 18 (mercoledì 18 ottobre anche la mattina dalle 9,30 alle 12).
Fonte: estensione.org

ROTTOFRENO (PC), 4 QUINTALI DI GENERI ALIMENTARI ALLE FAMIGLIE BISOGNOSE
Oltre 4 quintali di generi alimentari a lunga conservazione donati per le famiglie più bisognose del comune di Rottofreno (PC). Questa la cifra della solidarietà dimostrata dai clienti del supermercato Coop di Piazza della Pace a San Nicolò che, sabato scorso, hanno aderito alla “Colletta alimentare” promossa per l’intera giornata dai volontari del circolo Auser “Trebbia”. «Un risultato sicuramente soddisfacente, che si conferma in linea con quello di precedenti edizioni dell’iniziativa», afferma la presidente Maria Rosa Repetti. «Ripetiamo l’attività da quattro anni e il cuore della nostra gente si conferma grande: per questo rivolgo un caloroso ringraziamento sia al direttore e al personale del punto vendita che ci accolgono sempre con particolare disponibilità sia a chi ha partecipato, dimostrando ancora una volta una spiccata generosità». Dadi, caffè, olio, farina, zucchero. E ancora: latte, biscotti, marmellate, riso, pasta, sughi e scatolame. Ce n’era davvero per tutti i gusti nelle decine di scatoloni impacchettati grazie alle numerose donazioni. Tutto il materiale è stato stoccato a fine giornata nel magazzino messo a disposizione del sodalizio da parte dell’amministrazione di Rottofreno. Periodicamente, secondo specifiche segnalazioni dalle assistenti sociali in servizio presso il municipio, una ventina di famiglie bisognose del territorio riceveranno nei prossimi mesi un importante sostegno alimentare. Il loro numero è più che raddoppiato rispetto agli 8 nuclei assistiti quando la Colletta è stata lanciata per la prima volta. Non si tratta solo di stranieri: a beneficiare in buona parte dei prodotti donati sono anche italiani, in particolare in seguito alla crisi economica degli ultimi anni. Un aiuto importante che l’Auser intende confermare anche in futuro. Per questo è prevista un’ultima colletta dell’anno, che sarà organizzata prima di Natale.
Fonte: La Libertà

TICINO OLONA (MI), BILANCIO DI 20 ANNI DI IMPEGNO E SOLIDARIETA’ E TANTI NUOVI PROGETTI
Auser Ticino Olona, associazione che da oltre 20 anni rivolge i propri servizi agli anziani ed alle persone in difficoltà, rilancia il suo programma di servizi e iniziative a sostegno degli anziani più fragili e soli e dell’intera comunità. “Prosegue la nostra attività come Nonni Vigili davanti a ben sette istituti – sottolinea la presidente Pinuccia Boggiani – Inoltre è stata colta l’opportunità di affiancare, ai titolari Nonni Vigili,  alcuni ragazzi profughi richiedenti asilo che vivono nel nostro territorio con l’obbiettivo di creare le condizioni finalizzate  a sperimentare percorsi reali di solidarietà e di inclusione sociale. Questo progetto di coesione è forse una piccola cosa, ma ci ostiniamo a credere che il confronto è moderatore dello scontro, ultima cosa di cui abbiamo bisogno in questo delicato momento in merito al grande problema dell’immigrazione nel nostro Paese“. L’Auser Ticino Olona ha consolidato e incrementato in questi anni alcuni importanti servizi come: l’accompagnamento con trasporto per ospedali, ambulatori specialistici e luoghi di cura; compagnia telefonica, aiuto alla spesa, a chi non ha più l’autonomia, i turni di accoglienza  all’ospedale, Gruppi di Cammino e – non da ultimo – la sperimentazione di un progetto di video telefonia. Senza trascurare tutte le attività  nell’ambito della promozione sociale e culturale come laboratori e corsi di pittura, pomeriggi e serate danzanti, tornei di burraco, conferenze  gite e viaggi. Ma l’elenco non finisce qui. C’è il nuovo centro antiviolenza di Auser Filo Rosa, e il Filo d’Argento che dal 2011 accogli i condannati a lavori di pubblica utilità. Nel contempo vengono tutt’ora  accolti anche: soggetti “Affidati in Prova” ai Servizi Sociali dell’UEPE (ufficio Esecuzione Penale Esterna) e da questi indirizzati per svolgere attività di Volontariato; minori  affidati dal Tribunale ai Servizi Sociali dei Comuni e anche in questi casi indirizzati ad Associazioni di Volontariato; e dal  2014 soggetti per la “ Messa alla Prova con Sospensione del Procedimento” sulla base di “ progetto di trattamento” predisposto dall’UEPE in esecuzione di provvedimento del Giudice.
Fonte: legnanonews.it

MONTEPULCIANO (SI), UNA FIACCOLATA PER ANTONETA
Auser insieme a tante altre associazioni hanno aderito alla fiaccolata per ricordare Antoneta Balan, organizzata dal centro antiviolenza Amica Donna onlus in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Valdichiana per il prossimo 13 ottobre alle 21 in piazza Sant’Agnese a Montepulciano. Antoneta Balan una romena di 42 è stata uccisa a pugnalate lo scorso 13 luglio dal suo ex marito.

VILLAFRANCA (VR), APPELLO PER ACQUISTARE UN NUOVO MEZZO
Nuovo appello per il servizio “Stacco” che garantisce l’accompagnamento a persone sole e anziane bisognose di recarsi in ospedali o a strutture sanitarie per visite o analisi. Il servizio a Villafranca (VR) è gestito gratuitamente dai volontari dell’Auser che ha la necessità di acquistare un Doblò con pedana perché le persone in carrozzina richiedono sempre più spesso il servizio. Il veicolo costa 13 mila euro, ma l’Auser non ha fondi e si affida così alla solidarietà dei cittadini villafranchesi.
Per informazioni: 045. 6304470.
Fonte: L’Arena

PAOLA (CS), RICORDATI DI ME, CONVEGNO SULL’ALZHEIMER
Mercoledì 11 ottobre alle ore 18, presso la Sala consiliare del Comune di Paola (Complesso Sant’Agostino), il Circolo Auser di Paola promuove un convegno dal titolo ” Ricordati di me; La malattia di Alzheimer, conoscerla per affrontarla”. L’iniziativa rientra in un percorso culturale-formativo incentrato sul tema della memoria di cui l’Auser si interessa da tempo e che ha visto negli anni passati anche la pubblicazione di due libri con il coinvolgimento diretto di alcuni soci.
Il convegno sarà occasione per evidenziare i risultati raggiunti dalla ricerca fino ad oggi, grazie al lavoro e alla testimonianza di ricercatori e docenti universitari quali il prof. Eugenio Barone dell’Università “La Sapienza” e organizzatore dell’evento, la prof.ssa Patrizia Mecocci – Ordinario di geriatria presso l’Università di Perugia, la prof.ssa Amalia Cecilia Bruni – Direttore del Centro Regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme e la prof.ssa Marzia Perluigi – Associato di Biochimica presso l’Università “La Sapienza”.

IL NUOVO PULMINO DI AUSER MERATESE
Solidarietà in piazza a Paderno d’Adda (Lecco) dove l’Auser del Meratese ha inaugurato un nuovo pulmino per trasporto disabili. Il mezzo, che potrà ospitare 3 carrozzine e altre 7 persone (compresi l’autista e gli accompagnatori), è stato presentato da Betty Mapelli, presidente dell’associazione. “Gli sponsor sono stati ben 50 – ha spiegato Betty – a sostenerci sono stati anche i Comuni di Paderno d’Adda. Verderio, Lomagna e Merate – Con questi mezzi potremo rispondere meglio alle esigenze del territorio”. A ringraziare i sostenitori è stato poi Giorgio, 6 anni, mascotte dell’Auser, nonché “presentatore”, più tardi, dei sostenitori. A tutti è stata consegnata una targa di ringraziamento. “Quando inauguriamo mezzi di questo genere – ha detto Marco Paitoni, manager di “General Mobility System”, società che si dedica a questo genere di attività – difficilmente registriamo una presenza tanto numerosa. Del resto, l’amministrazione comunale di Paderno e i suoi cittadini, alle istanze di questo genere hanno sempre risposto con grande generosità”.

SAN VINCENZO (LI), MUOVERSI FA BENE
Via ai corsi e alle gite sociali organizzati dall’Auser San Vincenzo. Iniziata il 2 ottobre e proseguirà fino al 30 maggio 2018 la nuova stagione dedicata all’attività fisica adattata per persone anziane. I corsi si terranno al palazzetto dello sport “Lauro Giovani”, in piazza Giovanni XXIII a San Vincenzo, ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 9,30. Gli iscritti sono già 40. Chi volesse iscriversi può recarsi alla sede dell’Auser, all’interno della Cittadella delle associazioni in via Sandro Pertini dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Nel frattempo l’Auser di San Vincenzo sta lavorando per mettere in cantiere alcune gite sociali. La prima sarà al Monte Amiata, Santa Fiora e Piancastagnaio il prossimo 29 ottobre (domenica) in occasione della tradizionale “Castagnata”. Fonte: il Tirreno Cecina e Rosignano


 Dal Sindacato

CGIL, CISL, UIL IL 13 OTTOBRE IN PIAZZA PER IL “CITTADINANZA DAY”
Cgil, Cisl, Uil il 13 ottobre, alle ore 16.30, saranno in Piazza Montecitorio, a Roma, insieme ad associazioni, insegnanti, genitori e alunni, politici, parlamentari, uomini di cultura, a sostegno dell’iniziativa ‘Cittadinanza Day’, promossa da ‘#ItalianiSenzaCittadinanza’ e ‘L’Italia sono anch’io’. “L’obiettivo – ricordano le confederazioni in una nota a firma Kurosh Danesh e Selly Kane, responsabili Ufficio immigrazione Cgil nazionale, Liliana Ocmin, responsabile Immigrati Donne e Giovani Cisl nazionale, e Giuseppe Casucci, coordinatore Dipartimento politiche migratorie Uil nazionale – è chiedere al Parlamento di votare entro la fine di questa legislatura la riforma della legge 91/92 sulla Cittadinanza, già approvata due anni fa dalla Camera, che introduce i concetti dello Ius soli temperato e dello Ius culturae”.


 Anziani e dintorni

OVER SESSANTA, NEL 2020 SARANNO 1 SU 5
Entro il 2020 conteremo più anziani che bambini al di sotto dei 5 anni: la popolazione over 60 raddoppierà, passando da 900 milioni a quasi 2 miliardi di individui. Entro il 2050 avrà superato i 60 anni una persona su 5. I motivi? L’aumentata aspettativa di vita e la contestuale riduzione della fertilità. Due ‘forze’ che insieme stanno ridefinendo la demografia mondiale. È questo lo scenario prospettato dalle stime dell’ultimo rapporto dell’Oms del 2015.  Con il 21,4% di over 65 e il 6,4% di over 80, ad oggi l’Italia è il secondo Paese al mondo per longevità, preceduto soltanto dal Giappone. In Europa, dopo di noi, ci sono Germania e Portogallo.  Ma se da un lato si vive di più, dall’altro c’è bisogno di ridefinire l’assistenza sociale e sanitaria. Perdita dell’udito, della vista, difficoltà deambulatorie o legate alle attività quotidiane e sociali, sono spesso aspetti trascurati. Secondo le stime dell’Oms, poi, 349 milioni di persone nel mondo dipendono da cure – di queste il 29% è rappresentato da persone di 60 anni o più. La malnutrizione, che colpisce il 22% degli adulti più anziani, è un grave problema. Molti anziani – 46,8 milioni – sono affetti da demenza e un anziano su 10 è un depresso latente.
Del tema invecchiamento se ne discuterà il prossimo 4 novembre a Milano a corollario del prossimo incontro dei Ministri della salute dei Paesi del G7.
Fonte: La Repubblica

RUBIERA (RE) “PARKINSON E MOVIMENTO”
Un nuovo progetto per la città di Rubiera (RE) in tema di salute e servizi: si chiama “Parkinson e movimento” e stato presentato con un incontro pubblico nella sede Auser di via De Gasperi, 3. L’iniziativa parte dal fatto che chi ha la malattia di Parkinson ha bisogno di un esercizio fisico « regolare e continuativo – spiegano i promotori – ma lieve e non estenuante, da fare in sicurezza e con programmi dedicati. In generale, un’attività fisica adeguata e costante è quanto ci chiede di fare il mondo della ricerca scientifica, per conservare la salute e le abilità. Gli effetti dell’esercizio fisico sono diversi: « miglioramento della performance fisica, aumento di endorfine e dunque miglioramento del tono dell’umore, minore isolamento, nuove conoscenze, nuove amicizie: questi sono i benefici dell’attività fisica per i parkinsoniani e in conseguenza per le loro famiglie. » Scopo del progetto è anche andare incontro, letteralmente, alle esigenze del territorio, « nella convinzione che i servizi vadano portati ai malati e non viceversa ». Pertanto a Rubiera partiranno a breve dei corsi con insegnanti qualificati. La gestione delle attività sarà dell’Associazione di Promozione Sociale “Ho in mente te”, con il patrocinio del Comune di Rubiera.
Fonte: La Voce di Reggio Emilia


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

MILANO. PROVE APERTE ALLA SCALA 2017-2018: AL FIANCO DEL NON PROFIT, INSIEME ALLA FILARMONICA
Si apre con l’importante traguardo di un milione di euro raccolti in nove anni la nuova stagione di Prove Aperte della Filarmonica della Scala, modello efficace di sostegno al non profit e risultato di una proficua sinergia tra pubblico, privato e associazioni cittadine che operano nel sociale.
Le Prove Aperte coinvolgono i cittadini, i musicisti della Filarmonica della Scala, i grandi direttori, i solisti ospiti, il mondo del non profit milanese rendendo queste esperienze musicali al Teatro alla Scala una grande occasione di solidarietà.  Il successo che l’iniziativa ha raggiunto in questi anni è testimoniato dalla sempre numerosa presenza di pubblico e dall’incremento costante del tasso di fidelizzazione: anche l’edizione 2017 ha fatto registrare il tutto esaurito in ogni serata, per un totale di 9.763 spettatori. La formula dei carnet, che consente di acquistare in un’unica soluzione i biglietti per tutti gli appuntamenti, è stata scelta da 1.119 spettatori. L’importo complessivo devoluto alle quattro organizzazioni beneficiarie della scorsa edizione è stato di 120.000 euro.
Il nuovo ciclo 2017-2018 presenta ancora una volta cinque appuntamenti, di cui il primo interamente gratuito e dedicato alla città. La nona edizione sostiene progetti legati al benessere e alla qualità della vita nella terza età. Le quattro realtà beneficiarie delle Prove Aperte – Società Umanitaria, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Cooperativa Sociale Eureka!, Società di San Vincenzo De Paoli.
Sul podio domenica 5 novembre a dirigere la prova inaugurale sarà Riccardo Chailly.
Tutte le informazioni su filarmonica.it/proveaperte #ProveAperte

LA NUOVA CAMPAGNA DI MANI TESE: “MANGIA, DONA, AMA”
“Mangia, dona, ama” è il titolo della campagna di Mani Tese lanciata in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2017, che si terrà il 16 ottobre e il cui slogan scelto dalla FAO per quest’anno è “Cambiamo il futuro delle migrazioni. Investiamo nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale”. Attraverso la campagna  di Mani Tese, è da oggi possibile conoscere e sostenere i progetti dell’ONG in Guinea Bissau, dove la promozione dello sviluppo rurale, e in particolare sovranità alimentare, sono risultati particolarmente efficaci nella prevenzione dei rischi della migrazione irregolare.  L’intervento in Guinea-Bissau ha previsto la creazione di un’impresa sociale per la riproduzione di polli e la produzione di uova e mangimi, tra i prodotti di base dell’alimentazione locale importati. Attiva da circa un anno e mezzo, l’impresa sociale avviata (CEDAVES) è oggi in grado di produrre e vendere ogni mese 2.000 pulcini, 10.000 uova e 20 tonnellate di mangimi con margini di guadagno che, già dopo poco più di un anno di vita, la rendono completamente sostenibile. Il progetto ha avuto così successo che è stato riproposto, in parte, anche nell’ambito di successive attività promosse in Guinea-Bissau da Mani Tese volte a prevenire i rischi della migrazione irregolare, in particolare dei giovani.
Partecipare alla campagna  di Mani Tese è molto semplice. È sufficiente organizzare una cena, un aperitivo, uno show cooking, un corso di cucina o un qualsiasi evento conviviale e trasformarlo in un’occasione di solidarietà per garantire cibo sano, sostenibile e prodotto localmente per le popolazioni della Guinea-Bissau. I fondi raccolti andranno a sostegno dei progetti di Mani Tese nel Paese.
Per info: manitese.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU