Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 32 – 13 settembre 2017

Scritto da
13 settembre 2017
testata_agenzia

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 32 – mercoledì 13 settembre 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

“APPUNTAMENTO AL PARCO”: AUSER E BIM DISTRIBUZIONE INSIEME PER UN FILM DIVERTENTE E OTTIMISTA SULLE POSSIBILITÀ DELLA VITA. ISPIRATO A UNA STORIA VERA, CON DIANE KEATON NEL RUOLO DI PROTAGONISTA FEMMINILE
L’Auser nazionale, in collaborazione con Bim Distribuzione, partecipa alla campagna di promozione del lancio del film di Joel Hopkins  “Appuntamento al parco, in uscita sul grande schermo in Italia dal 14 settembre.  Una commedia romantica e delicata ambientata a Londra che racconta come i sentimenti e l’amore possono colorare la vita ad ogni età e che non è mai troppo tardi per cambiare la propria esistenza.  È la storia della vedova Emily Walters (Diane Keaton)  e di Donald (Brendan Gleeson)  un solitario che vive ad Hampstead Heath in una piccola abitazione di fortuna all’interno del parco. I due si ritroveranno pian piano a riscoprire l’amore, a condividere ideali e interessi nonostante appartengano a due mondi molto lontani,  sullo sfondo di una battaglia condivisa da molti cittadini in difesa dell’abitazione di Donald e del parco contro la speculazione edilizia.
“È una storia che dà speranza, – racconta Diane Keaton – non bisogna mai arrendersi, a qualsiasi età, non bisogna farsi abbattere dagli eventi della vita. Per me il tema di poter cambiare la propria vita è importantissimo. A volte restiamo bloccati e penso sia importante evitarlo, perché bisogna continuare ad accogliere e abbracciare la parte avventurosa della vita”.
Diritto all’affettività in ogni stagione della vita, solidarietà e partecipazione civica per salvare un bene comune, gli ingredienti per condividere i contenuti del film ci sono tutti.
Il trailer si può visionare al seguente link

ROMA. RI-MOTIVAZIONE E METODOLOGIE ATTIVE PER L’APPRENDIMENTO PERMENENTE. PRIMO SEMINARIO  DEL PROGETTO SOCIAL MENTE
Si terrà a Roma presso il Centro Congresso Frentani, il 13 e 14 settembre, il primo seminario interregionale di formazione del progetto SocialMente e sarà dedicato al tema della ri-motivazione e delle metodologie attive per l’apprendimento degli adulti. Il seminario si pone l’obiettivo di riflettere  su come riconquistare alla conoscenza e alla socialità quell’ampia fascia di cittadini che se ne è allontanata per molti anni. Saranno presenti al seminario i rappresentanti delle cinque regioni del Sud coinvolte nel Progetto: Calabria, Basilicata, Puglia, Campania e Sicilia. Introdurrà i lavori Enzo Costa presidente nazionale Auser. Molto denso il programma dei lavori con le comunicazioni di Paolo Serreri dell’Università Roma Tre e Fiorella Farinelli del Comitato Scientifico Auser.
Social-Mente è un progetto  promosso da Auser con il sostegno di Fondazione con il Sud che si pone l’obiettivo di  entrare in contatto con ampie fasce di cittadini, soprattutto anziani ma anche adulti, immigrati e giovani NEET, che hanno livelli di istruzione bassi o molto bassi e che per questa ragione rischiano una condizione grave di isolamento ed esclusione con pesanti ricadute sulla qualità
della vita. La sfida è di coinvolgerli in attività culturali e di socializzazione, con un’offerta varia e stimolante in grado di sollecitare interesse e partecipazione.
Per info: auser.it

PESARO URBINO. INSIEME PER L’INCLUSIONE
“Insieme per l’inclusione volontariato e non solo” è il titolo del convegno promosso  da Auser provinciale di Pesaro Urbino, Csv Marche, cooperativa sociale Labirinto che si terrà a Urbania  Piobbico presso il Castello Brancaleoni il 20 settembre dalle ore 10 alle 13. Durante il convegno si toccheranno temi molto importanti come immigrazione, accoglienza e integrazione  e verrà presentato il progetto F.r.e.e (finalizziamo risorse per esperienze etiche)  voluto dalla Prefettura di Pesaro-Urbino con la partecipazione di Comuni, Ispettorato del lavoro, Provincia, Cooperative che gestiscono i migranti, Sindacati e Associazioni di volontariato, fra le quali l’Auser. Il progetto consiste nel dare la possibilità ai ragazzi richiedenti asilo di impegnarsi in lavori di volontariato nei Comuni, attraverso le convenzioni con le Associazioni di volontariato, di stare a contatto con i cittadini e parlare con loro, e di imparare anche un mestiere, al termine del percorso l’Auser rilascia un attestato che certifica che il ragazzo ha effettuato lavori per la collettività.
Numerosi gli interventi previsti, fra i  quali il Prefetto di Urbino Luigi Pizzi, Matteo Ricci vicepresidente Anci e sindaco di Pesaro, Domenico Manzione sottosegretario del Ministero dell’Interno. Conclude Enzo Costa presidente nazionale Auser.

COMO. UNA POLENTA CON GIANFRANCO  
Lo scorso 16 giugno moriva improvvisamente Gianfranco Garganigo, presidente Auser Como e storico esponente della Cgil, lasciando un vuoto immenso fra tutte le persone che gli volevano bene. Per ricordarlo, chiacchierare di lui, scambiarsi affettuosi ricordi che riportano alla sua allegra compagnia e alla sua testimonianza, è stato organizzato un appuntamento a lui dedicato il prossimo 17 settembre. Si chiama “una polenta con Gianfranco” perché  lui amava raccogliere gli amici intorno ad un saporito piatto di polenta, e si terrà presso il Parco comunale di Villa Guardia in occasione della fiera “l’isola che c’è”. L’appuntamento è per le 13.00, al termine della tavola rotonda di domenica mattina Il tempo delle scelte, nello spazio del palco. In chiusura ci sarà un momento in cui Auser consegnerà alla famiglia un ricordo che si stava già preparando per lui.

BETTOLLE (SI). FESTA AUSER
L’Auser  “Centostelle” di Bettolle (SI) organizza per sabato 23 e domenica 24 presso il parco della Casa del Popolo la festa per celebrare i sedici anni della fondazione. Si comincia sabato con una corsa ciclistica per amatori, la festa prosegue domenica con l’inaugurazione del murales realizzato dagli allievi della scuola di pittura dell’Auser. Alle 10.00 si terrà un convegno pubblico che discuterà della riforma del Terzo Settore e dei cambiamenti che porterà, fra i relatori Simonetta Bessi presidente di Auser Toscana e Simonetta Pellegrini presidente auser comprensoriale di Siena.

ALTOPASCIO (LU). LA CARICA DEI NONNI VIGILI
Indosseranno le classiche pettorine catarifrangenti per essere ben riconoscibili nella folla tipica che si crea davanti alle scuole all’entrata e all’uscita. Sono i volontari dell’Auser, che dal 15 di settembre, ovvero dall’inizio del nuovo anno scolastico, accompagneranno ogni giorno i bambini e i ragazzi di Altopascio per l’ingresso a scuola e li aspetteranno all’uscita, così da garantire loro una maggiore sicurezza, soprattutto per quanto riguarda gli attraversamenti o la sosta davanti agli edifici.  “Per ogni plesso – spiega l’assessore alla scuola, Ilaria Sorini – ci sarà una persona all’entrata e all’uscita. Fino ad oggi una cosa simile veniva svolta dalla Polizia Municipale, che però non metteva a disposizione un vigile per ogni scuola per ovvie ragioni di organico. Oggi, invece, con questo progetto, la Municipale potrà utilizzare appieno le proprie risorse e i propri agenti per i servizi di pattugliamento del territorio, dedicandosi a interventi più delicati e organizzando una maggiore presenza sulle strade”.
Fonte: Go News

BRINDISI, PARTE IL PROGETTO “DEMECAFE’” PER LE PERSONE CON DEMENZE E DISTURBI COGNITIVI
Partirà entro la fine di settembre il progetto «Demecafè», sostenuto con poco meno di trentamila euro dalla Regione Puglia attraverso il bando «Pin – Pugliesi Innovativi». A promuoverlo, due psicologhe tarantine: Federica Briganti e Roberta Tomasi. Saranno loro a fornire un servizio di riabilitazione e di promozione del benessere relazionale a supporto delle persone con demenze e disturbi cognitivi.
Il progetto è sostenuto, oltre che dalla Regione e dall’Ordine degli Psicologi della Puglia, da Auser, Anteas e Ada.
Nella base di lavoro, stabilita in via La Spezia 15, ci si dedicherà tanto agli utenti (laboratori di potenziamento cognitivo, musicoterapia e reminiscenza) quanto a chi si prende cura di loro (incontri informativi e gruppi di sostegno psicologico). L’obiettivo è combattere l’isolamento, promuovere i contatti sociali e compensare i deficit che accompagnano le demenze: di tipo cognitivo, funzionale e comportamentale. Tra queste, la malattia di Alzheimer è la più frequente: oltre seimila le persone che ne soffrono in riva allo Ionio. L’esigenza è dunque più che sentita pure nella comunità locale, dove peraltro si registra un aumento delle percentuali di decessi legati alla causa: nel 2012 rispettivamente pari a 26,9 (uomini) e a 46,6 (donne) persone su centomila abitanti, come documentato nel rapporto di mortalità 2015 realizzato dall’Azienda Sanitaria Locale, senza particolari distinzioni tra il capoluogo e il resto della provincia. Ai numeri, che ricostruiscono l’epidemiologia del problema, occorre aggiungere una carenza cronica: quella di associazioni a cui i cittadini possano rivolgersi per ottenere informazioni, di servizi di orientamento e di luoghi in cui poter condividere esperienze in modo conviviale e al tempo stesso ricevere trattamenti idonei alla riabilitazione neurocognitiva.
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

“TUTTI IN PIAZZA” CON L’AUSER DI BARLASSINA (MB)
E’ iniziata venerdì scorso la prima lezione dedicata agli anziani per il progetto «Tutti in piazza» organizzato dall’Auser di Barlassina (MB) in collaborazione con quello di Monza e Brianza, Limbiate e il San Rocco di Monza. Il programma consiste in un nuovo modo per incontrarsi in maniera virtuale e restare in contatto con amici e servizi utili come medici e farmacia. I volontari metteranno a disposizione dei dispositivi collegati alla televisione di casa che permetteranno di comunicare virtualmente e in tempo reale. L’anziano, direttamente dal suo salotto di casa, potrà avere un contatto video oltre che telefonico con la persona di cui ha bisogno. Secondo gli ideatori del progetto, questo «modus operandi» darebbe uno slancio importante agli anziani spingendoli ad alzarsi e uscire da casa , anziché trascorrere la giornata in pigiama e pantofole. Tra i diversi enti coinvolti c’è l’associazione farmacisti che grazie a questa piazza virtuale permetterà agli anziani di ordinare i farmaci a domicilio; l’associazione medici al fine di permettere una comunicazione medico-paziente direttamente da casa e le scuole che metteranno a disposizione studenti per l’aiuto e il sostegno agli anziani in cambio di crediti formativi.
Fonte: Il Giorno

GRAZIE AD AUSER  NUOVI ARREDI AL PARCO PRIMIERI DI FUSIGNANO (RA)
Sono conclusi i lavori di  rinnovamento degli arredi del Parco Primieri, donati dal circolo Auser Volontariato di Fusignano alla collettività e finanziati grazie alla raccolta del 5×1000. L’installazione di nuove panchine e di nuovi cestini per i rifiuti è solo l’ultimo intervento che, grazie all’associazione, sempre attiva sul territorio fusignanese, ha portato un totale rinnovamento del parco giochi, che è stato dotato anche di nuovi giochi e di un tappeto antitrauma a garanzia della sicurezza dei bambini.I lavori al Parco Primieri chiudono il cerchio sugli ingenti investimenti che, negli ultimi anni, sempre grazie ad Auser, hanno portato all’ammodernamento e all’adeguamento di tutte le aree per bambini della zona, da Maiano a San Savino, da Rossetta a Via Monte Fiorino, dando la misura, come ha evidenziato anche il Sindaco Nicola Pasi, dell’importanza dell’associazione per il territorio e per tutta la comunità.Insieme alle panchine è stata installata anche una bacheca che, grazie a Giuseppe Masetti, Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza di Alfonsine, riporta alla luce la storia del Generale Primieri.
Per info: Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

IL BILANCIO DI AUSER PIACENZA: AUMENTANO LE PERSONE ASSISTITE
Aumentano le persone assistite ma diminuiscono i servizi effettuati, segno che la buona volontà c’è come da tradizione, ma servono nuovi volontari e un parco mezzi più numeroso. È questo il bilancio che si può trarre dai numeri delle attività erogate dal “Filo d’Argento”, il servizio di assistenza che l’Auser di Piacenza mette a disposizione degli anziani e dei loro famigliari per richieste di ogni genere. Si tratta di interventi effettuati da volontari nel comune di Piacenza, e che riguardano in particolare accompagnamento protetto in auto per la salute personale, o dal medico per esami clinici, controlli sanitari e visite specialistiche, cure fisioterapiche, ritiro medicinali in farmacia e ritiro esami clinici, altre iniziative di aiuto alla persona come la spesa settimanale e l’accompagnamento per piccole commissioni come il ritiro della pensione e il pagamento delle bollette, e infine il sollievo alla solitudine attraverso compagnia a domicilio e accompagnamento per passeggiate. I dati a cui si fa riferimento sono quelli del biennio 2016/2017. Le persone assistite quest’anno sono in tutto 172, contro le 146 di un anno fa. In calo invece il totale dei servizi effettuati, passato da 3.748 a 2.378. Una tendenza che evidenzia le difficoltà del “Filo” a sopperire alle richieste di aiuto in costante aumento. Il presidente dell’Auser Sergio Veneziani ha lanciato l’allarme: «I nostri numeri non sono positivi proprio per questo motivo, facciamo quello che possiamo ma non riusciamo a soddisfare tutte le domande. Il progetto c’è da tantissimi anni e continua grazie all’impegno dei volontari, ma le persone da assistere sono sempre di più a causa del costante invecchiamento della popolazione e abbiamo necessità di un aiuto». Servirebbero più volontari, che anche in questo caso risultano in diminuzione (48 attuali contro i 57 del 2016) e l’aggiunta di mezzi per l’accompagnamento.
Fonte: La Libertà

EQUINOZIO D’AUTUNNO A TREIA
Il 23 e 24 settembre, l’Auser di Treia organizza “Equinozio d’Autunno”, un incontro di riflessione sulla nuova stagione che sta per arrivare e sui frutti che porterà. Il programma prevede il 23 settembre una passeggiata nel centro storico di Treia alle ore 17.30 con musica e letture.
Il giorno successivo a La Taleia di Passo Treia appuntamento alle ore 16 per una visite a coltivazioni biodinamiche, si prosegue con incontri, riflessioni e discussioni sui temi legati all’autunno, il tutto condito da musica e degustazioni di prodotti regionali stagionali.
Per info:auser.treia@gmail.com tel. 0733-216293.

LENDINARA (RO), NASCE “SPIRITO SOLARE”, UN NUOVO SPAZIO PER ANZIANI
E’ stato inaugurato nei giorni scorsi a Lendinara (RO) nei locali dell’ex Italgas, il nuovo spazio sociale dedicato agli anziani insieme a Csv, comune ed associazioni del territorio, in particolare Auser e Anteas.
L’obiettivo di “Spirito Solare” è quello di essere un punto di riferimento attraverso cui gli over-65 possano
vivere e condividere esperienze di impegno positivo del proprio tempo libero. Ci sarà un angolo lettura, si potrà lavorare, ed insegnare il ricamo, il lavoro a ferri, ma anche leggere il giornale, giocare a carte, ritrovarsi per quattro chiacchiere tra amici.  Il centro sarà anche una sede di incontro per attività da svolgere in sedi diverse come cineforum o gite culturali:  un vero e proprio luogo di aggregazione.
Fonte: Il Resto del Carlino

ALZANO LOMBARDO. I VENT’ANNI DI AUSER AURORA SI FESTEGGIANO IN QUOTA
L’Auser Aurora di Alzano-Nese, celebrerà il ventesimo anniversario di fondazione il prossimo 24 settembre a partire dalle ore 14 in occasione dell’evento “Malga Lunga 2017” dell’Anpi sezione Giorgio Paglia di Alzano Lombardo, presso il museo della resistenza bergamasca  sito nel rifugio di montagna a 1253 metri di quota.

CASTEL SAN PIETRO (BO), TORNANO LE “PASSEGGIATE IN COMPAGNIA”
Dopo la pausa estiva, tornano le ‘Passeggiate in compagnia’ organizzate dall’Auser di Castel San Pietro (BO). Ogni martedì e venerdì si parte alle 9 e si cammina in compagnia per circa un’ora. L’iscrizione è gratuita. Si tratta di percorsi adatti a persone di ogni età, che hanno l’obiettivo di favorire l’attività fisica e la socializzazione, migliorare la salute e l’umore, quindi perfettamente in accordo con la filosofia della Cittaslow. Anche quest’anno le passeggiate sono state inserite nel progetto regionale ‘Siamo nati per camminare’, che promuove la mobilità sostenibile e in particolare il valore della mobilità dolce per costruire comunità e migliorare le relazioni di vicinato nelle città.
Per informazioni:
Auser, via Mazzini 41 –  051 948201, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11, ausercspt@alice.it e www.auserimola.it
Fonte: Il Resto del Carlino

CAMPI BISENZIO (FI). E’ ORA DEL TEMPO RITROVATO
Il prossimo 20 settembre è fissato il primo degli appuntamenti dell’iniziativa “Il Tempo Ritrovato” le cui attività riprendono a Villa Montalvo. Quest’anno oltre alle conferenze, sono state introdotte  alcune novità. Nella sezione  “Percorsi” si affronteranno temi di  attualità, il primo scelto è Il cane: compagno e amico e che sarà trattato dalla Scuola Nazionale Cani Guida di Scandicci. E’ inoltre previsto “il salotto del giovedì” coordinato da Anna Maria Guideri come momento di incontro e riflessione passando un pomeriggio in compagnia. Infine “andar per campi”  introduce la voglia di passeggiare insieme come sana abitudine di vita sotto la guida di Elisabetta Brunetti. Altra novità è “Salus Mentis”   incontro a due voci con la partecipazione del pubblico a cura di Rosanna Rossi e Julian Frullani.
Tra i corsi due sono le novità, bricolage e  piccoli lavori  di sartoria. Non mancano infine le  visite guidate a Pistoia e Firenze. “Le proposte sono tante e molto ricche – sottolinea la presidente Mercuri –  speriamo di aver risposto alle richieste dei nostri iscritti  e di tutti coloro che ci onorano con la loro presenza”.
Per info: Auser Volontariato Campi Bisenzio Via di Limite 15 – Villa Montalvo lunedì e giovedì 15.30 – 18.00 tel. 055/8979943 email.auser.campibisenzio@virgilio.it

SASSARI, TUTTI I CORSI DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE
C’è tempo fino a lunedì 25 settembre per iscriversi ai corsi promossi dall’Università popolare dell’Auser di Sassari, che inizieranno lunedì 2 ottobre. I corsi promossi dall’Auser sono tanti e spaziano in tanti ambiti creativi, culturali, informatici. Si prevedono lezioni di inglese e spagnolo, informatica, ma anche ceramica, teatro, burraco, ginnastica a corpo libero, balli di gruppo e di coppia,  yoga, origami, corso di cucina e pasticceria, corso del pane, attività per bambini, tango argentino e milonga, cucito, laboratorio artistico/manuale, canto, educazione all’ascolto alla musica, lettura creativa. Nel corso dell’anno accademico saranno inoltre programmate escursioni in luoghi significativi del territorio, conferenze sulla storia di Sassari, argomenti di attualità e conferenze sanitarie.
Le iscrizioni potranno avvenire nella sede di via Tintoretto dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12.

BASTIA UMBRA (PG), TORNA IL PIEDIBUS
Tutto è pronto per la partenza del servizio Piedibus a Bastia Umbra (PG) che riprenderà il suo cammino giovedì 14 settembre, con l’avvio delle attività didattiche dell’anno scolastico 2017-2018. Piedibus a Bastia Umbra è partito nel 2009 in via sperimentale per la Scuola primaria Don Bosco e  nel corso degli anni, a fronte del crescente numero di iscrizioni e di richieste da parte di bambini e genitori, è stato ampliato ad altri plessi scolastici. Più di 170 sono i bambini che annualmente si iscrivono al servizio.
Il Piedibus è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola; è  come un autobus che va a piedi, composto da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da adulti. Come un vero autobus di linea, Piedibus parte da un capolinea e, seguendo un percorso stabilito, raccoglie passeggeri alle “fermate” lungo il cammino, rispettando il più possibile l’orario prefissato.  Il servizio è curato dal Settore Sociale del Comune e gestito  in  collaborazione con l’Associazione Auser di Bastia Umbra che, con i propri volontari, organizza l’accompagnamento giornaliero dei bambini fino all’ingresso della scuola riprendendoli all’uscita per riaccompagnarli alle proprie abitazioni.
Le iscrizioni per il Piedibus si effettuano presso gli Uffici del Settore Sociale del Comune (da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00, martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00), dove si possono chiedere informazioni sui servizi.
Fonte: bastiaoggi.it

CONEGLIANO (TV), 15 ANNI DI UNIVERSITA’ APERTA
Avvia il suo 15° anno accademico l’Università Aperta Auser di Conegliano. La sede dell’Università è nella Casa delle Associazioni (ex Usl) in via Maset 1. Qui al 3° piano (possibile l’uso dell’ascensore) trovano spazio la segreteria e i laboratori, mentre le aule a piano terra sono a disposizione di chi si cimenta con la musica (vocale e strumentale) o con il teatro. Sempre in via Maset, nella sala riunioni al 1° piano, più di cento ore saranno dedicate agli incontri culturali del martedì e giovedì: docenti qualificati e specialisti affronteranno un ampio arco di materie: arte, psicologia, alimentazione, musica, scienza, sociologia, filosofia, storia, letteratura, natura e paesaggi. Le iscrizioni sono aperte da lunedì 4 settembre, dopo che l’associazione ha partecipato alla festa in piazza di domenica 3. Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi in segreteria presso la sede nella Casa delle Associazioni (ex Usl) a Conegliano in via Maset 1 (3° piano).
lunedì pomeriggio dalle 15 alle 18, mercoledì mattina dalle 10 alle 12, venerdì mattina e pomeriggio dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.
Tel. e fax 0438.450214 – Cellulare 347.1203217
mail:  auser.uniaperta@gmail.com – info@auseruniaperta.it
www.auseruniaperta.it
Fonte: La Tribuna di Treviso


 Dal sindacato

CGIL. A LECCE DAL 15 AL 17 SETTEMBRE LE GIORNATE DEL LAVORO
Il futuro del lavoro dopo l’era della disintermediazione”. E’ questo il titolo della quarta edizione delle Giornate del Lavoro, la manifestazione organizzata dalla Cgil con al centro i temi del lavoro, dei diritti e delle grandi trasformazioni sociali  ed economiche che si terrà a Lecce dal 15 al 17 settembre.
Nel corso delle tre giornate si svolgeranno incontri e dibattiti con ospiti del mondo politico e sindacale, rappresentanti delle istituzioni, lavoratori e studiosi, che si terranno nelle piazze, nei palazzi storici e nelle sedi istituzionali della città salentina. L’Auser sarà presente con uno stand in piazza sant’Oronzo per tutta la durata della manifestazione.
Gli incontri e i dibattiti in programma si alterneranno a momenti di cultura, spettacolo e intrattenimento. La kermesse sarà conclusa domenica 17 settembre dall’intervista di Ferrucio De Bortoli al segretario generale della Cgil Susanna Camusso.
Per info: cgil.it


Anziani e dintorni

MILANO.  “DALL’ASSISTENZA ALL’INCLUSIONE: COME SUPERARE LO STIGMA DELLA DEMENZA” IL CONVEGNO DELLA FEDERAZIONE ALZHEIMER ITALIA. PER DARE VOCE A RICERCA FAMIGLIE E COMUNITÀ AMICHE
“Mettere in primo piano la persona con demenza e le sue esigenze, la sua qualità di vita insieme alla sua famiglia: anche per questa XXIV Giornata Mondiale Alzheimer vogliamo seguire questa che è da sempre la nostra mission”. Con queste parole Gabriella Salvini Porro, presidente della Federazione Alzheimer Italia, presenta il convegno organizzato martedì 19 settembre 2017 a Milano (presso la Sala Alessi di Palazzo Marino, piazza della Scala 2), dalle ore 9 alle ore 16, a ingresso gratuito con prenotazione  dal titolo “Dall’assistenza all’inclusione: come superare lo stigma della demenza” con sottotitolo “Nell’ambito della campagna ‘Ricordati di me’, la Federazione Alzheimer Italia dà voce a ricerca, famiglie e comunità amiche”. Celebrata in tutto il mondo il 21 settembre, la Giornata rappresenta il culmine del Mese Mondiale Alzheimer, ideato da ADI – Alzheimer’s Disease International (la federazione internazionale delle 84 associazioni Alzheimer nazionali che supportano le persone con demenza e i loro familiari nei rispettivi Paesi, di cui la Federazione Alzheimer è rappresentante unico per l’Italia) con l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica su quella che sta diventando sempre più una priorità mondiale di salute pubblica. Dopo un saluto istituzionale, relatori di fama internazionale si alterneranno per fare il punto su quanto è stato fatto a livello locale e mondiale sulla demenza, fornendo a familiari e operatori del settore gli strumenti utili per affrontare le difficoltà che si incontrano nell’assistenza quotidiana alla persona con demenza.
Ingresso gratuito con prenotazione: tel. 02-809767, info@alzheimer.it
Disponibilità fino a esaurimento posti.

SETTEMBRE, MESE DEDICATO ALL’ALZHEIMER
Demenza è un termine usato per descrivere diverse malattie cerebrali che comportano l’alterazione progressiva di alcune funzioni (memoria, pensiero, ragionamento, linguaggio, orientamento, personalità e comportamento) di severità tale da interferire con gli atti quotidiani della vita. La demenza non ha confini sociali, economici, etnici o geografici.
La malattia di Alzheimer è la più comune causa di demenza (rappresenta il 50-60% di tutti i casi). È un processo degenerativo che colpisce progressivamente le cellule cerebrali, provocando quell’insieme di sintomi che va sotto il nome di “demenza”, cioè il declino progressivo e globale delle funzioni cognitive e il deterioramento della personalità e della vita di relazione.  Il Rapporto Mondiale Alzheimer 2015 rileva che ci sono nel mondo 46,8 milioni di persone affette da una forma di demenza (nel 2010 se ne stimavano 35 milioni), cifra destinata quasi a raddoppiare ogni 20 an
ni. I nuovi casi di demenza sono ogni anno oltre 9,9 milioni, vale a dire un nuovo caso ogni 3,2 secondi.
Gli attuali costi economici e sociali della demenza ammontano a 818 miliardi di dollari e ci si aspetta che raggiungano 1000 miliardi di dollari in soli tre anni. I costi globali della demenza sono cresciuti del 35% rispetto ai 604 miliardi di dollari calcolati nel Rapporto Mondiale 2010. Questo significa che, se l’assistenza per la demenza fosse una nazione, sarebbe la diciottesima economia nel mondo e il suo valore economico supererebbe quello di aziende come Apple (742 miliardi) e Google (368 miliardi).
In Italia si stima che la demenza colpisca 1.241.000 persone (che diventeranno 1.609.000 nel 2030 e 2.272.000 nel 2050). I nuovi casi nel 2015 sono 269.000 e i costi ammontano a 37.6 miliardi di euro.


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ARRIVA IL SETTIMANALE BUONE NOTIZIE, DA MARTEDI 19 IN EDICOLA CON IL CORRIERE DELLA SERA
Si chiama Buone Notizie ed è il nuovo settimanale del Corriere della Sera in edicola gratuitamente con il quotidiano ogni martedì a partire dal 19 settembre. Buone Notizie – L’impresa del bene : questo il titolo completo. Non una raccolta di belle storie edificanti, ma il racconto di quel pezzo di mondo — fatto di migliaia tra imprese e coop sociali, sette milioni di volontari per citare solo quelli censiti , fondazioni, associazioni, gruppi, centri di ricerca, scuole, iniziative — che va sotto il nome di Terzo settore. Buone Notizie si avvale di un Comitato Scientifico  di 17 membri, fra i quali figura Stefano Zamagni. Il nuovo settimanale è stato presentato il 12 settembre nella Sala Buzzati del Corriere dal direttore Luciano Fontana con la vicedirettrice Barbara Stefanelli, la responsabile della nuova testata Elisabetta Soglio e l’editore Urbano Cairo.

“IL BALLO DEL VOLONTARIO”. UN VIDEO MUSICALE PER AIUTARE LE ASSOCIAZIONI A TROVARE NUOVI GIOVANI VOLONTARI
Questo è “Il ballo del volontario” e in pista si scatenano le tante anime dell’associazionismo: tiene il ritmo chi guida l’ambulanza e chi promuove la donazione del sangue, prende parte alla danza chi si prende cura degli animali e incrocia i passi anche chi lavora per spegnere gli incendi e chi sta vicino alle persone anziane. Non può non strappare un sorriso il nuovo video musicale realizzato dal cantante e web influencer Lorenzo Baglioni e il sorriso potrà forse liberare quell’energia capace di spingere i più giovani a sperimentarsi, a entrare nell’età adulta attraverso l’impegno in una delle attività che fanno del bene alla società. Ci scommette il Cesvot che promuove il progetto “Young Energy”, in collaborazione con Regione Toscana-Giovanisì e Dipartimento Gioventù del Servizio Civile Nazionale.  Il video di Baglioni nasce per aiutare le associazioni a trovare nuovi giovani volontari ed è  online su www.cesvot.it, su tutti i profili social di Cesvot, sulle pagine Facebook di Lorenzo Baglioni e di Giovanisì da lunedì 11 settembre. Il messaggio di Cesvot si rivolge in prima battuta a quelle migliaia di ragazzi che non studiano e non lavorano; in Italia i cosiddetti Neet sono 2 milioni e mezzo, il 22 per cento dei giovani tra i 15 e i 24 anni. E mentre “Il ballo del volontario” rimbalzerà sui social, il Cesvot continuerà la sua attività di orientamento e promozione per far conoscere meglio alle nuove generazioni le opportunità offerte dal mondo del volontariato. Sulla bacheca “Volontari cercasi” del sito di Cesvot la mappa aggiornata, e facile da consultare, delle oltre 100 associazioni toscane bisognose di nuove energie per dare slancio alle proprie attività.

FONDAZIONE TRIULZA. UN MASTER PER IMPARARE A PROGETTARE PER IL TERZO SETTORE
Fondazione Triulza e Progetto Innovo presentano la prima edizione del “Master in Europrogettazione – BEEurope”. L’obiettivo è quello di formare figure professionali specializzate in materia di progettazione comunitaria a favore delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile. Questo Master è una delle iniziative promosse nell’ambito del progetto “BEEurope: Bet on European Energies” da Fondazione Triulza in partnership con Fondazione Cariplo, per sostenere le organizzazioni del Terzo Settore nella partecipazione alle principali call europee sviluppando partnership efficaci e costruendo progetti sociali quanto più innovativi capaci di affrontare le nuove e crescenti richieste sociali. Grazie ad un approccio didattico fortemente operativo, concreto, laboratoriale ed esperienziale, al termine del Master i partecipanti saranno in grado di seguire l’intero processo di ideazione, sviluppo, predisposizione candidatura e gestione di progetti internazionali. Il percorso formativo prevede una fase di “Learning By Doing” orientato alla scrittura di progetti reali con la possibilità di ricevere un rimborso a fronte dei progetti presentati.
Le candidature devono pervenire entro il 13 ottobre 2017. È previsto un colloquio conoscitivo.
Per informazioni sul master contattare: Marta Visca – coordinatrice master: martavisca@progettoinnovo.it  Alessandra Mambriani – responsabile marketing Fondazione Triulza: marketing@fondazionetriulza.org,  Tel. 02 39297777
Per iscriversi, inviare il proprio curriculum via mail a: segreteria@fondazionetriulza.org

AZZARDO, INTESA IN CONFERENZA STATO REGIONI, UN PICCOLO PASSO AVANTI, MA BISOGNA RIDURRE IL CONSUMO, ASSAI PIÙ DELL’OFFERTA
Per “Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, l’intesa raggiunta in sede di Conferenza Stato Regioni rappresenta sì un piccolo passo avanti, ma assolutamente inadeguato rispetto all’obiettivo che le istituzioni per prime dovrebbero prefiggersi: ridurre drasticamente il consumo di gioco d’azzardo nel nostro paese. Mettiamoci in gioco accoglie con favore la sensibile riduzione del numero di slot prevista e gli accorgimenti che verranno introdotti per diminuire l’aggressività delle “macchinette”. Più ancora, ritiene cruciale che si sia riconosciuto il ruolo di Comuni e Regioni nel regolamentare il fenomeno dell’azzardo sul proprio territorio.
Tuttavia, la Campagna registra che – ancora una volta – non si è avuto il coraggio di agire in modo incisivo sul consumo del gioco d’azzardo: le vlt – dispositivi assai più pericolosi per il giocatore e più appetibili per concessionari ed esercenti – non vengono toccate e rimane in vigore la regolamentazione sulla pubblicità del gioco d’azzardo attuale, riconosciuta come insufficiente dallo stesso sottosegretario Baretta. Va valutato con favore l’emendamento approvato in sede di Conferenza in base al quale “le disposizioni specifiche in materia, previste in ogni Regione e Provincia autonoma, se prevedono una tutela maggiore, continueranno comunque ad esplicare la loro efficacia. Inoltre le Regioni ai fini del contrasto delle patologie afferenti alla dipendenza da gioco d’azzardo, potranno prevedere forme maggiori di tutela per la popolazione”: ciò assicurerà la legittimità degli interventi previsti da leggi e regolamenti – come ad esempio quelli della Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige o della Regione Piemonte – volti non solo a impedire un’ulteriore proliferazione dei punti di gioco ma anche la loro progressiva riduzione, con riferimento alle licenze già concesse.  Mettiamoci in gioco ritiene che un reale cambiamento nel settore sarà possibile solo nel momento in cui lo Stato deciderà una radicale riduzione delle entrate fiscali che provengono dal gioco d’azzardo.
La Campagna predisporrà a breve una propria piattaforma di proposte concrete da sottoporre a tutti i partiti e ai candidati alle prossime elezioni politiche, chiedendo loro di prendere posizione in merito pubblicamente prima del voto.
www.mettiamociingioco.org

 

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU