Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 29 – 19 luglio 2017

Scritto da
19 luglio 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 29 – mercoledì 19 luglio 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Aperti per ferie

ANZIANI: IN PIENA ATTIVITA’ LA CAMPAGNA AUSER “APERTI PER FERIE”
Viaggia a pieno regime la  campagna Auser “aperti per ferie” per aiutare gli anziani  ad affrontare con serenità i disagi legati all’estate e al gran caldo. Compagnia telefonica e a domicilio, consegna della spesa e dei farmaci, tante occasioni per trascorrere qualche ora  in compagnia, in locali climatizzati. E’ l’estate della solidarietà dell’Auser, associazione per l’invecchiamento attivo, che dal Nord al Sud del Paese in collaborazione con i Comuni e la rete del volontariato locale, è vicino agli anziani soprattutto a quelli  più soli e fragili.
Per info: Numero Verde del Filo d’Argento 800-995988  www.auser.it

TORINO
Un call center, attivo tutti i giorni 24 ore su 24 per ascoltare, consigliare, fornire informazioni, accogliere richieste di aiuto e una “squadra” costituita da associazioni di volontariato e da cooperative di operatori sociosanitari che può garantire agli anziani assistenza a domicilio, qualche ora di compagnia per non farli mai sentire soli e anche una mano concreta nello svolgimento delle piccole incombenze quotidiane. Queste sono le principali misure del “piano operativo per l’emergenza caldo 2017″, varato da Palazzo Civico che, integrando le attività sanitarie dell’Asl Città di Torino e dei medici di famiglia, aiutano gli anziani a fronteggiare i disagi provocati da afa ed alte temperature, quando, come ogni anno, tra i mesi di luglio e settembre, arriva in città il gran caldo con il mercurio della colonnina che si avvicina e supera i 30 gradi e la percentuale di umidità raggiunge livelli da foresta pluviale.
La funzione di “sentinella telefonica”, nel corso della stagione estiva, come per tutto l’anno, è affidata al servizio “Aiuto Anziani” e al numero 011.8123131 attivo 24 ore su 24 (la notte e nei giorni festivi risponde il centralino della Polizia municipale). Infatti, il servizio Aiuto Anziani, attraverso gli operatori del suo call center, raccoglie e segnala le situazioni più critiche alle strutture socio-assistenziali e a quelle sanitarie e, in collaborazione con associazioni di volontariato, assicura, in particolar modo agli anziani soli e privi di rete familiare o di vicinato, attività di accompagnamento per visite e terapie mediche, acquisti in negozi e supermercati, ritiro della pensione presso gli uffici postali, oppure per dare loro una mano nei piccoli lavori domestici e, naturalmente, offrire un po’ di compagnia.
La Città di Torino, in collaborazione con l’Asl cittadina e i medici di famiglia, ha inoltre previsto, proprio su segnalazione degli stessi medici di base, di attivare una serie di interventi domiciliari per gli anziani autosufficienti, sia ricorrendo a operatori professionali sia ad associazioni di volontariato, coinvolgendo in queste attività anche strutture residenziali riservate agli anziani per accogliere chi tra loro desidera trascorrere pomeriggi in compagnia ed essere coinvolto in momenti di svago.

VALDARNO FIORENTINO
Un numero di telefono a disposizione degli anziani del Valdarno fiorentino, per chiedere aiuto e assistenza in caso di difficoltà legate proprio al grande caldo estivo. È ripartito anche quest’anno il progetto Estate Sicura Anziani, un servizio promosso dalla Conferenza dei Sindaci e dalla Ausl Toscana centro per prevenire, nel periodo estivo, tutta una serie di criticità che possono nuocere alla salute degli anziani.
Per questo motivo, fino al 31 agosto, nei comuni di Figline e Incisa, Reggello e Rignano sono previsti una serie di interventi a favore dei cittadini dai 75 anni in su, a cui è possibile accedere telefonicamente. Il numero a cui fare riferimento è 348.0013051, in funzione tutti i giorni compreso domenica e festivi dalle 9 alle 21, dove si possono richiedere informazioni, servizi gratuiti e fare segnalazioni.
Il centralino offre sostegno sociale e sorveglianza attiva, non solo prevedendo eventuali visite e contatti periodici ma anche assicurando aiuto nelle azioni quotidiane e nella cura personale: dalla semplice compagnia all’anziano fino al disbrigo di pratiche, la consegna della spesa, ma anche di medicinali o pasti a domicilio. Estate Sicura Anziani nasce ad integrazione e supporto delle attività socio-sanitarie delle Reti di solidarietà locali, in collaborazione con i medici di famiglia, le associazioni di volontariato, le cooperative sociali.
Inoltre, sempre nell’ambito di questo stesso progetto, è stato realizzato anche un depliant in cui sono riportati semplici consigli per gli anziani, un vero e proprio decalogo per battere il caldo.

EMPOLI (FI)
Per tutto il mese di agosto proseguiranno i servizi di volontariato di Auser Filo d’Argento di Empoli. Saranno presenti nelle case di riposo con attività ricreative e di socializzazione; agli anziani soli e in difficoltà continuerà ad essere garantito il servizio di trasporto e accompagnamento, la consegna della spesa a domicilio in collaborazione con Ausilio della Coop e la consegna dei pasti.
Continueranno ad incontrarsi le volontarie della sartoria della solidarietà per confezionare abiti con stoffe e accessori di recupero.
Per info: Auser Filo d’Argento piazza Guido Guerra 2 Empoli tel. 0571-711112

MANTOVA
Il Comune è in prima fila nell’azione di mitigazione degli effetti del clima torrido. Il piano anti-caldo è attivo dall’inizio dell’estate ed è coordinato dall’assessorato al welfare.
L’asse portante del piano anti-caldo del Comune sono i volontari del club Virgiliano che svolgono il servizio di pronto soccorso sociale. Dall’inizio dell’estate sono stati consegnati una ventina di condizionatori portatili, i cosiddetti pinguini, alle famiglie o ai single che ne avevano bisogno. Un’altra decina di apparecchi è ancora disponibile. Pronte anche le riserve di acqua.
Il Sepris interviene in situazioni di emergenza: quattro-sei volontari sono sempre pronti a muoversi». Un ruolo importante nei giorni di afa è quello rivestito dai volontari del Club delle tre età.
Come ogni anno, di concerto con i servizi sociali del Comune, i suoi volontari visitano a domicilio anziani soli, incapaci di muoversi in autonomia sotto il sole, portano loro acqua e ventilatori, li riforniscono di generi alimentari e di medicine. Soprattutto, con una telefonata li rassicurano e li fanno sentire parte di una comunità.

BENEVENTO
Caritas Benevento, dopo gli ultimi episodi registrati in città, ha attivato il Servizio “Sos Anziani”. Per assistenza e aiuto, si può contattare la Caritas diocesana di Benevento dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 numeri telefonici 0824-33.68.68 oppure 0824-48.27.80.
E’ possibile contattare i numeri Caritas se si è a conoscenza di situazioni di disagio, di anziani lasciati soli, di anziani che hanno bisogno di compagnia, o che si trovino in situazioni di presunto o effettivo pericolo.
Dopo aver ricevuto la richiesta di aiuto, il Servizio “Sos Anziani” prevede dapprima il sopralluogo e la ricognizione della situazione segnalata effettuati dai Volontari Caritas e, successivamente, una presa in carico specifica della persona che cercherà di far fronte al problema con il supporto e l’aiuto degli Enti territoriali di competenza.

LECCE
Il 118 di Lecce e l’Associazione ‘Pronto Soccorso dei Poveri’ hanno deciso di siglare un Protocollo d’Intesa per far fronte comune all’allarme che prevede innanzitutto un monitoraggio del territorio, rivolto in particolare alle persone anziane che vivono da sole e senza energia elettrica, e ai senza fissa dimora o su chi vive in auto o in un camper.
L’azione di monitoraggio, in particolare, prevede l’assistenza verso queste categorie particolarmente vulnerabili in questo periodo garantendo loro bevande fresche e generi alimentari di vario tipo. I casi più gravi, poi, verranno segnalati a118 che garantirà intervento immediato in de i soggetti più a rischio per la propria salute.
I cittadini possono donare bevande e ricevere informazioni utili chiamando al numero dell’associazione 346/9537000.

TRAPANI
L’Azienda sanitaria provinciale ha predisposto il cosiddetto «Piano operativo locale per la prevenzione degli effetti delle ondate di Calore». In pratica, sono stati attivati tutti gli interventi previsti, delle linee guida regionali per la prevenzione degli effetti nocivi delle ondate di calore sui soggetti fragili.
Contro l’emergenza caldo, scende in campo anche il Comune che ha aperto i centri sociali dotati di climatizzatori, trasformandoli in una sorta di «rifugio», soprattutto per gli anziani. Lì si svolgeranno attività di carattere ricreativo, sociale e culturale.

PADOVA
Il settore servizi sociali del Comune di Padova attiva il “piano caldo” e realizza la guida “Arriva l’estate… Guida per Anziani Estate 2017″. L’obiettivo è garantire la qualità della vita agli anziani della città.
Si tratta di un vademecum che contiene semplici consigli per difendersi dal caldo, numeri di telefono da contattare in caso di aiuto o bisogno, indicazioni dei luoghi freschi da frequentare in città, dalla piscina, ai parchi, ai centri sociali di quartiere, suggerimenti per trascorrere una giornata in compagnia. Nell’opuscolo si troveranno anche tutte le informazioni utili per farsi recapitare la spesa a domicilio senza costi aggiuntivi.

FOSSACESIA (CH)
Anche per quest’anno l’Amministrazione Comunale di Fossacesia, in collaborazione con la Protezione Civile, il Consorzio Cooperative Sociali SGS, gestore dei Servizi Sociali del Piano di Zona, ed il Gruppo Caritas, ha attivato il Piano Operativo “SOS caldo”, un protocollo stilato al fine di assistere le persone in situazione di fragilità ed in particolare gli anziani ed i disabili residenti nel Comune di Fossacesia. Le attività previste, che si svolgeranno a partire dal 12 luglio per terminare il 15 agosto, riguarderanno principalmente il trasporto per lo svolgimento di piccole commissioni, il servizio di sostegno psicologico e compagnia, il servizio di assistenza domiciliare con igiene alla persona ed igiene ambientale.
E’ stato riattivato il servizio SOS caldo: per accedere è sufficiente contattare il call center attivo presso lo sportello del segretariato sociale del Comune di Fossacesia nei giorni del lunedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e prenotare il tipo di servizio di cui si ha bisogno. Tutti i servizi previsti sono gratuiti e potranno essere attivati solo previa prenotazione.
Tutte le informazioni sono reperibili sul sito del Comune di Fossacesia www.fossacesia.gov.it.

BADIA POLESINE (RO)
Comune di Badia Polesine (RO) e la casa di riposo Casa del sorriso hanno messo a punto un piano che può fornire un valido supporto alle persone maggiormente vulnerabili dalle alte temperature del periodo, soprattutto se affette già da altre tipologie.
L’idea di fondo è quella di assistere gli anziani che non hanno climatizzazione a casa, o sono soli e quindi maggiormente esposti ai disagi. Per tutti loro è stata messa a punto una trafila che dovrebbe consentire una assistenza ottimale, dal momento che la Casa del sorriso mette a disposizione numerosi dei propri servizi. Tra questi locali climatizzati, pranzo, bagno assistito, anche animazione. Assieme al Comune, poi, sarà possibile anche curare il trasporto verso la struttura. La trafila messa a punto prevede che le domande debbano essere inoltrate al Comune, che provvederà poi al loro vaglio.


AuserInforma

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DELLA MAMMA DI VILMA NICOLINI
E’ venuta a mancare la mamma di Vilma Nicolini responsabile dell’Osservatorio Pari Opportunità di Auser Nazionale. Ci stringiamo con affetto e partecipazione a Vilma e ai suoi famigliari per la scomparsa della mamma Mariuccia. I funerali mercoledì 19 luglio  a Carignano  alle ore 15 presso il Duomo di Carignano.

NASCE A SCANSANO (GR) IL GRUPPO DI LETTURA AUSER
Lettori e lettrici si riuniranno nella sede della biblioteca comunale “Busatti” di Scansano e parleranno di libri. Nasce all’Auser di Scansano il progetto del Gruppo di lettura. Il progetto vuole promuovere la lettura condivisa, nella speranza di accrescere l’interesse e la curiosità dei soci auser e dei cittadini verso la lettura.
Il romanzo della Ciabatti che si è scelto di leggere e discutere in questa prima esperienza, è arrivato secondo al Premio Strega 2017.
Auser Volontariato Scansano vuole svolgere la sua azione anche nel campo della cultura in generale, con particolare riferimento a quel complesso d’iniziative che tendono alla promozione della lettura, alla conoscenza e alla diffusione del libro, quale strumento fondamentale di crescita culturale e civile della comunità. A tale scopo si favoriranno iniziative e occasioni d’incontro utilizzando i diversi strumenti culturali legati al libro e alla lettura, quali cinema, musica, arte ed editoria.

TRANI. LA FORZA DEL VOLONTARIATO NEL MONDO DIGITALE
Si intitola “La Forza del Volontariato nel Mondo digitale” il progetto  approvato e finanziato dal Centro Servizi Volontariato “San Nicola” e presentato dall’Auser Volontariato Trani. Il progetto, che vede la collaborazione di altre organizzazioni no-profit come “I Colori degli Anni”, “Il Pineto” e “Auser Insieme Trani”, si propone di promuovere attraverso la pubblicazione di video sul web ed i social le attività di volontariato, al fine di coinvolgere fisicamente i fruitori di internet.
L’idea progettuale parte dalla considerazione che il Mondo Digitale, con i Social, oggi rappresenta il canale privilegiato di una larga fascia di popolazione per attingere notizie; da qui l’intento che la produzione e la successiva diffusione su internet di brevi filmati possa favorire la promozione del volontariato. Attraverso i video, raggiungendo quella fetta di popolazione che vive sempre più immersa nel mondo virtuale, si vogliono raccontare le mille storie del volontariato, spiegando con la semplicità delle immagini come non sia un concetto astratto, ma presente quotidianamente nelle nostre vite.
Il progetto  è iniziato lo scorso 14 luglio 2017 con tre giornate formative presso il Centro Diurno “Villa Guastamacchia” in Via M.A. Di Francia a Trani.
Fonte: Il Giornale di Trani

CASTEL VOLTURNO (CE), “LETTURE DI GUSTO” CON AUSER CASERTA
L’estate a Castel Volturno (CE) sarà animata da eventi ed incontri culturali e sociali, anche di carattere ricreativo. “Letture di gusto. Libri, cibo e territorio” è una rassegna promossa ed organizzata dalla rete delle Piazze del Sapere/Aislo – in collaborazione e partenariato con le associazioni del territorio domiziano. Gli incontri si svolgeranno in diversi spazi comuni (in particolare sul Lido Luise), con la partecipazione di autori e personalità del mondo dell’arte, del sociale e delle istituzioni.
Diversi gli incontri in cui sarà coinvolta anche l’Auser di Caserta
Sabato 22 luglio sul Lido Luise incontro sul libro di Nadia Tomasetta “Fiabe per raccontare” con Auser Caserta, letture di brani a cura di Vittoria Maietta, con esposizione Fattoria Sociale Fuori di Zucca. Caseificio spinosa; sabato 19 agosto alle ore 11.00 sul Lido Luise Presentazione del libro di Katherine Wilson “La moglie americana”, Piemme Voci. Coordina le Piazze del Sapere con Tiziana Grimaldi e Annamaria La Penna. Lettura di brani a cura di Auser Caserta. Lunedì 21 agosto, infine, evento dedicato a Totò “L’uomo e l’artista” con Alfonso Caprio e M. Luise. Letture di poesie e brani a cura Auser Caserta. Con il cantautore Ciro Formisano.
Fonte: Caserta Web

FUSIGNANO (RA). NUOVE POLTRONE PER GLI ANZIANI DELLA CASA DI RIPOSO
Sono state consegnate nei giorni scorsi dai volontari del Circolo Auser Volontariato di Fusignano, presso la Casa di Riposo “Giovannardi e Vecchi”, altre 4 poltrone, ultima tranche di una serie di donazioni analoghe che hanno permesso, negli ultimi quattro anni, il rinnovamento totale delle poltrone della struttura. Ora gli ospiti potranno contare su ben 16 poltrone basculanti che garantiranno una maggiore comodità e migliori possibilità, sia per quanto riguarda una seduta alternativa alla carrozzina, sia per il pisolino pomeridiano che diventa più agevole e confortevole.

RECANATI (MC). FESTA D’ESTATE
“Festa d’estate le giornate della salute” è il titolo della manifestazione organizzata da Auser Recanati e  Spi Cgil, con il patrocinio del Comune che si terranno dal 27 al 29 luglio prossimi al Giardino d’Argento di via Vogel di Recanati. Ricco il programma, si comincia giovedì 27 alle ore 21,30 con la proiezione del film “..se vivessimo tutti insieme?”; il 28 appuntamento alle ore 17,30 per parlare di vaccini con la partecipazione di diversi esperti; il 29  si chiude con la cena sociale.
Per info e prenotazioni: tel. 071-7570421.

CASTELLETTO TICINO (NO). PREMIATA LA VOLONTARIA DELL’ANNO
Bruna Bellelli, presidente dell’Auser locale ha vinto il Premio ” Volontario dell’anno ”  promosso dalla Consulta del Volontariato e dall’assessorato ai Servizi Sociali. Bruna Bellelli da anni si occupa dei trasporti sociali dei cittadini con problemi fisici e degli anziani presso strutture sanitarie. La cerimonia di premiazione si è svolta al parco comunale ” Giovanni Sibilia ”  nell’ambito della Festa del Volontariato. L ‘ assessore Sonia Fanchini, consegnandole la targa ha sottolineato che «tutti i volontari sarebbero da premiare per il loro impegno sociale ma quest’anno vogliamo dare il riconoscimento alla Bruna che nonostante i guasti di tutti i pulmini comunali, ha svolto il servizio di trasporto sociale da sola e senza altri aiuti».
In occasione della giornata di festa  le associazioni di volontariato castellettesi hanno presentato nei rispettivi gazebi le proprie attività sociali: l’Auser, i due Gruppi di Volontariato Vincenziano, l ‘ Oftal, il C.I.F., la Pro Loco, il Gruppo Alpini, la Protezione Civile e l ‘ Anteas.
Fonte: La Prealpina

LAGOSANTO (FE), SUCCESSO PER IL CAMPO SCUOLA DELLA PROTEZIONE CIVILE
Con un incontro conviviale svoltosi qualche giorno fa si è ufficialmente concluso nella sede Auser di Lagosanto (FE) il campo scuola ‘Anch’io sono la Protezione Civile’, progetto di avvicinamento e conoscenza alla Protezione Civile attivato in tutta Italia e che ha visto Lagosanto apripista nazionale con la partecipazione di 24 alunni delle scuole primarie e medie di età compresa tra i 10 ed i 13 anni. Per quasi una settimana i bambini laghesi hanno operato all’interno di un campo di Protezione Civile allestito nel parco del locale centro Auser ed all’interno del quale con la supervisione della presidente della sede locale Donatella Moretti ed una visita a sorpresa di Fabio Palombi, funzionario del dipartimento nazionale dell’associazione. Un campo scuola che è stato sperimentale, o meglio apripista per altri 247 campi attivi in tutta Italia, dove gli studenti di elementari e medie imparano il valore dell’educazione civica attraverso l’intervento di aiuto a chi si trova in stato di necessità. Nel corso della serata conclusiva sono state illustrate oltre mille foto e proiettato un video.
Fonte: Il Resto del Carlino

LA SPEZIA. RIPARTE IL PROGETTO TRASPORTO SOLIDALE
Riparte il  progetto “Trasporto Solidale”, per garantire il servizio di trasporto sociale gratuito agli anziani e ai cittadini diversamente abili del comune. Il progetto era partito per la prima volta quattro anni fa con l’utilizzo di un mezzo di trasporto, un Fiat Doblò, completamente attrezzato per lo spostamento delle persone anziane e diversamente abili del territorio. A beneficiare dell’automezzo era stata Auser La Spezia, che da quest’anno continuerà ad averlo a disposizione, per il trasporto dei cittadini e degli anziani in stato di necessità. Auser potrà, così, gestire gli spostamenti e il trasporto protetto per tutti gli anziani e i cittadini che hanno una mobilità ridotta. Ogni anno sono oltre 2mila 500 i servizi di trasporto effettuati da Auser, la quale a livello provinciale conta oltre 300 volontari.
Fonte: La Nazione

A CERTALDO (FI) IL PROGETTO “TRASPORTO SOLIDALE”, SARA’ GESTITO DALL’AUSER
Parte a  Certaldo il progetto “Trasporto solidale”, per garantire il servizio di trasporto sociale gratuito, ai cittadini diversamente abili del  comune. Sul territorio verrà presto fornito un mezzo in comodato d’uso gratuito per una durata di quattro anni. A ricevere l’automezzo sarà l’Auser Filo d’Argento, che avrà presto a disposizione un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto dei cittadini diversamente abili e in stato di necessità. Sin dagli inizi l’associazione si occupa di sostenere i disabili e gli anziani di tutto il territorio di Certaldo. Auser Filo d’Argento giornalmente aiuta anziani, adulti e ragazzi nel gestire gli spostamenti per le loro visite mediche e le attività giornaliere .«Sarà proprio grazie alla partecipazione della attività locali che potrà essere garantita l’esistenza di questo un servizio – si spiega – che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio».
Fonte: il Tirreno – Pontedera

CANEGRATE (MI). A FERRAGOSTO ARRIVA LA LIRICA
La musica lirica terrà compagnia ai canegratesi che ad agosto non andranno in vacanza.
L’associazione Cultura dei Sogni, in collaborazione con la sezione locale di Auser e la Casa di Merlino hanno organizzato  due appuntamenti musicali l’11 e il 18 agosto. Con 40 posti disponibili sono già state aperte le iscrizioni, per le quali si può contattare Auser nella sua sede di via Olona 1. In scena, alle 20.30, alla sede di Casa di Merlino di via Bandiera 35, andranno delle mini-rappresentazioni di ” Cenerentola ” di Gioacchino Rossi e di ” La traviata ” di Giuseppe Verdi.
Fonte: La Prealpina

“TI AIUTO RO”: A ROVIGO GIOVANI IN AIUTO DEGLI ANZIANI
Un aiuto per gli anziani del territorio, che arriva dai giovani: è il progetto del Comune di Rovigo con il partenariato della Casa di cura Città di Rovigo, dell’associazione Auser Città delle Rose e dell’associazione Polesine solidale di Rovigo che parteciperà al bando per il servizio civile regionale. Il progetto è denominato “Ti aiuto Ro” e prevede l’impegno di 5 volontari per un anno per 30 ore settimanali, con l’obiettivo di mantenere a domicilio le persone anziane che presentano difficoltà di autonomia personale e socio-relazionali.
Il compenso per ciascun volontario è di 15 euro al giorno, compresi i festivi, a totale carico della Regione. Nel caso di ammissione del progetto, saranno a carico del Comune le spese per la copertura assicurativa rischio infortuni dei giovani in servizio civile (75 euro) e le spese per la formazione generale obbligatoria dei volontari in servizio civile (625 euro).
Secondo i relatori del progetto “Si tratta di una bella opportunità per tanti giovani senza lavoro, oltre che di un modo per creare una coscienza civile di solidarietà nei confronti dei più deboli”.
L’iniziativa intende dare continuità e consolidare i servizi già avviati con precedenti progetti di servizio civile regionale e nazionale; l’impiego dei volontari in servizio civile sarà un’ulteriore risorsa, in rete con tutti i servizi del Comune e delle associazioni che operano a favore delle persone anziane. I giovani scelti forniranno piccoli interventi assistenziali di sostegno all’autonomia delle persone, come affiancamento, sostegno e accompagnamento nelle funzioni quotidiane con interventi di sollievo quali provvedere il recapito di farmaci, accompagnamento a visite mediche, compagnia, aiuto nel disbrigo di pratiche burocratiche.
Fonte: Rovigo Oggi


Dal Sindacato

SEMINARIO CGIL SUL RIUTILIZZO DEI BENI SEQUESTRATI ALLA MAFIA
Mercoledì 19 luglio, in occasione dell’anniversario dell’uccisione da parte della mafia del giudice Paolo Borsellino, la Cgil nazionale organizza un’iniziativa a Roma sui temi che riguardano il riutilizzo dei beni sequestrati e confiscati, con particolare riferimento alle aziende sequestrate, ‘Aziende Sequestrate alle Mafie. Ricollochiamole nell’Economia Legale’. Appuntamento alle ore 9.30 presso la sala Simone Weil della Cgil nazionale, corso d’Italia 25.
“Nella lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”. Questa la frase di Borsellino che ispira l’iniziativa di mercoledì prossimo, nel corso della quale la Cgil vuole ricordare “la sua figura straordinaria, il cui coraggio e il cui insegnamento ci danno la forza per continuare la lotta per liberare il Paese da quello che è un vero e proprio cappio al collo che impedisce all’Italia di ritrovare la strada e la prospettiva dello sviluppo economico, democratico e civile”.
Per info: cgil.it


Anziani e dintorni

ANZIANI, LA “BABELE” DELL’ASSISTENZA: SOLO 3 SU 100 CURATI A DOMICILIO
Solo il 2,7% degli ultrasessantacinquenni italiani con patologie croniche riceve assistenza domiciliare a lungo termine: lo dicono i fati del ministero della Salute e lo rimarca la ricerca di Italia Longeva, presentata il 12 luglio agli Stati generali dell’assistenza a lungo termine. Precisamente, i dati regionali sono di fonte ministeriale, mentre Italia Longeva ha sviluppato un’analisi di dettaglio per comprendere come siano organizzati i servizi di assistenza a domicilio in 12 Aziende sanitarie presenti in 11 regioni italiane: un campione distribuito in modo bilanciato tra nord e centro-sud, relativo ad Aziende che offrono servizi territoriali a 10,5 milioni di persone, ossia quasi un quinto della popolazione italiana. Pur essendo l’alternativa più efficace ed economicamente sostenibile all’attuale modello che ruota attorno all’ospedale, l’assistenza domiciliare per la cura a lungo termine degli anziani fragili o con patologie croniche ad oggi è dunque un privilegio nel nostro Paese, se pensiamo che in alcuni Stati del Nord Europa sono assistiti in casa il 20% degli anziani. In particolare, sono assistiti a domicilio nel nostro Paese solo 370 mila over 65, a fronte di circa 3 milioni di persone che risultano colpite da disabilità severe, dovute a malattie croniche, e che necessiterebbero di cure continuative. Non solo:  ciascun paziente riceve in media 20 ore di assistenza domiciliare ogni anno, mentre alcune nazioni europee garantiscono le stesse ore di assistenza in poco più di un mese.
“I dati Istat – commenta Roberto Bernabei, presidente di Italia Longeva – ci dicono che quasi un italiano su 4 ha più di 65 anni, e che questo rapporto salirà a 1 su 3 nel 2050. Al contempo noi non auspichiamo, né saremmo in grado, di curare tutte queste persone in ospedale: proprio da questa evidenza nasce il nostro sforzo, che si sostanzia anche nel dibattito animato da questi Stati Generali della Long Term Care, per individuare un modello alternativo. Però oggi scopriamo che assistiamo a domicilio meno di 3 anziani su 100. Tutti gli altri? A intasare i pronto soccorsi, nella migliore delle ipotesi, oppure rimessi alle cure ‘fai da te di familiari e badanti, quando non abbandonati all’oblio di chi non ha le risorse per farsi assistere. A mio avviso – prosegue Bernabei – questi dati dovrebbero rappresentare non solo per i professionisti della salute, ma anche per i cittadini e per la politica, un campanello di allarme non più trascurabile”.
Fonte: Redattore sociale

ROMA. E…STATE CON NOI, LE INIZIATIVE DELLE ACLI PER AIUTARE GLI ANZIANI
Si chiama “Una giornata al mare” l’iniziativa promossa dalle Acli di Roma e Fap Acli di Roma che lunedì  17 luglio ha permesso ad un gruppo di over 60 di trascorrere  gratuitamente una giornata  di socializzazione e di benessere allo stabilimento Orsa Maggiore di Ostia. Giunto alla quarta edizione, l’evento si propone di di contrastare il caldo e la solitudine, i due peggiori nemici dell’estate specialmente per i tanti anziani che restano in città.  Durante tutto il periodo estivo  la sede delle Acli di Roma in via Prospero Alpino 20 rimarrà aperta dal lunedì al venerdì (dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15,30 alle ore 17,00) per tutti i nonni e le nonne di Roma. Tra le attività e i servizi gratuiti, figurano corsi di informatica e sull’utilizzo dei tablet e degli smartphone, cineforum, sala lettura e prestito libri; spazio ludico ricreativo e giochi di società; laboratori del riuso creativo; aria condizionata; spazio ristoro e wi-fi gratuita.  Quest’anno poi sarà possibile la misurazione della pressione. Inoltre, su appuntamento, sarà attivo uno sportello di sostegno psicologico.
Fonte. Sir


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

LUCCA. IL VOLONTARIATO È DEMOCRAZIA: A SETTEMBRE IL SEMINARIO DI FORMAZIONE CNV/FVP
Democrazia minacciata e ruolo “ricostituente” del volontariato e della partecipazione civica sono i temi al centro del seminario residenziale di formazione civile “#Fondamenti di democrazia” che il Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) e la Fondazione Volontariato e Partecipazione (Fvp) organizzano a Lucca l’8 e il 9 settembre. Un appuntamento di riflessione e approfondimento rituale per la rete del Cnv che si tiene quest’anno nel convento di San Cerbone sulle colline lucchesi.
Il seminario inizierà alle 16 di venerdì 8 settembre con la prima sessione “La democrazia minacciata”. Ospiti di questa prima sessione saranno Vittorio Sammarco, giornalista e docente di Giornalismo sociale e Comunicazione politica all’Università Pontificia Salesiana di Roma; Ivo Lizzola, ordinario di Scienze umane e sociali all’Università degli Studi di Bergamo; Franco Garelli, sociologo e autore; Michele Nicoletti, parlamentare e presidente della Delegazione Italiana all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa.I lavori riprenderanno sabato 9 alle 9 con la seconda sessione intitolata “Democrazia globale?”. I relatori saranno Bernardo Venturi, ricercatore, esperto in gestione civile delle crisi, sicurezza e difesa comune, peacebuliding, cooperazione allo sviluppo e affari africani dell’Istituto Affari Internazionali; Pier Virgilio Dastoli, presidente del Consiglio Italiano del Movimento Europeo; Pierluigi Castagnetti, Board della Casa della Storia europea a Bruxelles.  La terza sessione sarà interamente dedicata alle sfide della riforma del terzo settore “luogo di rigenerazione democratica” con l’avvocato ed esperto di diritto sanitario, sociosanitario e sociale Luca Degani  e Adriano Propersi, docente di economia pubblica ed economia delle aziende non profit all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
La sessione conclusiva dibatterà gli aspetti rilevanti della riforma del terzo settore e verrà moderata dal giornalista di Avvenire Luca Liverani con ospiti Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Terzo Settore, Stefano Tabò, presidente di CSVnet e Fulvio Vicenzo, membro dell’esecutivo Associazione Ong italiane. Le conclusioni saranno affidate a Edoardo Patriarca.
Per partecipare al seminario è richiesto un contributo alle spese di pernottamento, vitto, alloggio e materiali di approfondimento di 100 euro per volontari e singoli cittadini e di 200 euro per aziende e Centri di Servizio al Volontariato. Info e iscrizioni: cnv@centrovolontariato.net e 0583419500.

ISTAT. POVERTÀ ASSOLUTA TRIPLICATA TRA I GIOVANI DAL 2005
Nel 2016 si stima siano 1 milione e 619 mila le famiglie residenti in condizione di povertà assoluta, nelle quali vivono 4 milioni e 742 mila individui. Lo comunica l’Istat nel rapporto sulla “Poverta’ in Italia – Anno 2016″. Rispetto al 2015 si rileva una sostanziale stabilità della povertà assoluta in termini sia di famiglie sia di individui. L’incidenza di povertà assoluta per le famiglie è pari al 6,3%, in linea con i valori stimati negli ultimi quattro anni. Tra le persone in poverta’ assoluta si stima che le donne siano 2 milioni 458mila (incidenza pari a 7,9%), i minori 1 milione 292mila (12,5%), i giovani di 18-34 anni 1 milione e 17mila (10,0%) e gli anziani 510mila (3,8%). La condizione dei minori è in netto peggioramento – basti pensare che nel 2005, anno di inizio della serie storica, l’incidenza della poverta’ assoluta era al 3,9% – come del resto quella dei giovani, per i quali il valore è più che triplicato rispetto al 2005 (10,0% contro 3,1%). L’incidenza della poverta’ assoluta cresce nel tempo anche fra gli adulti tra i 35 e i 64 anni (da 2,7% del 2005 a 7,3%) mentre e’ in diminuzione tra gli anziani (4,5% nel 2005).
Fonte: DIRE

ADOZIONI INTERNAZIONALI, FORUM DEL TERZO SETTORE E AOI PRENDONO POSIZIONE
AOI e Forum del Terzo Settore hanno diffuso nei giorni scorsi una nota nella quale  esprimono preoccupazione e chiedono un chiarimento urgente in merito a quanto anticipato sul sito della Commissione Adozioni Internazionali (CAI) e riportato da alcuni media in merito al rimborso delle spese familiari per le adozioni internazionali: per le pratiche concluse dopo il 2011 non è previsto alcun rimborso mentre le altre saranno liquidate entro la fine del corrente anno 2017. Si tratta di un’improvvisa onerosa penalizzazione per tutte le coppie che hanno adottato dal 2012, attendendo per lungo tempo un rimborso considerato per prassi certo. “Dopo un triennio di disagi e di assenza di dialogo tra CAI e gli Enti di adozioni, che hanno portato al dissesto conosciuto, -si legge nella nota –  questa notizia è una novità grave e inattesa rispetto alle incoraggianti dichiarazioni di rilancio di dialogo e operatività rilasciate nelle scorse settimane da Laura Laera, nuova vicepresidente CAI. Le interrogazioni parlamentari, che attendono ancora oggi una risposta rispetto alla precedente gestione della CAI, sottolineano una situazione di malessere che fa registrare una perdita di consenso da parte delle cittadine e dei cittadini e un allontanamento dalla scelta dell’adozione internazionale”.

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU