Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 26 – 28 giugno 2017

Scritto da
28 giugno 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 26 – mercoledì 28 giugno 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Aperti per ferie

“APERTI PER FERIE”: PARTITA LA CAMPAGNA ESTIVA DELL’AUSER PER FAR SENTIRE GLI ANZIANI MENO SOLI
Si rinnova anche per questa estate 2017  l’impegno dell’Auser – associazione per l’invecchiamento attivo  –  per aiutare gli anziani  ad affrontare con serenità i disagi legati all’estate. Da Reggio Emilia a Vicenza, Bolzano, Trento,  Milano e Mantova, passando per Ancona e Pesaro, ma anche in tanti comuni più piccoli, sono tanti i piani “emergenza estate” che vedono Auser protagonista con la sua  rete di volontari. Il Programma dell’associazione prevede una risposta articolata e diversificata che viene  incontro ad  esigenze di aiuto concreto, di compagnia e socializzazione. Protagonista è il servizio di Telefonia Sociale  Filo d’Argento, dotato di un Numero Verde Nazionale gratuito 800-995988, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 a cui gli anziani si possono rivolgere per informazioni e richiesta di aiuto.
Sul sito www.auser.it   per tutto il periodo estivo, sarà attiva  la sezione speciale “Aperti per ferie”  nella quale  si può trovare: una guida redatta da un geriatra ricca di consigli utili e pratici su come affrontare il caldo e prevenire i colpi di calore; l’elenco “dalla A alla Z”   delle iniziative promosse dai comuni e dal volontariato in ordine alfabetico.
Il presidente dell’Auser Enzo Costa ripropone anche quest’anno l’appello per dedicare qualche ora della settimana a chi è solo “perché aiutare gli altri fa bene”. “L’estate è il periodo più difficile dell’anno soprattutto per gli anziani che vivono da soli –  sottolinea Costa- siamo vicini a loro con i nostri volontari e la nostra capillare rete sul territorio, ma la richieste che ci giungono sono tantissime e abbiamo bisogno di volontari per poter dare una risposta a tutti. Basta poco per dare serenità ad un anziano solo, una telefonata, una visita a casa, una passeggiata da fare insieme. Ecco perché ci appelliamo alle persone di ogni età, chiediamo  di dedicare un po’di  tempo per essere al nostro fianco e portare un sorriso a chi è solo e in difficoltà”.

BRESCIA
Per arginare gli effetti negativi di un caldo esagerato e protratto a lungo l’Ats di Brescia ha attivato il Piano Caldo 2017. Si tratta di misure mirate di prevenzione e, all’occorrenza, di intervento urgente, attivate con la collaborazione di una rete estesa di realtà interessate. Un ruolo di primo piano ce l’hanno le amministrazioni comunali e i medici di base. Un rapporto più diretto con gli assistiti può favorire la conoscenza di situazioni di fragilità sociale quali l’isolamento, le difficoltà socio-economiche, l’assenza di una rete famigliare, di sostegno e ambientale dovuta per esempio al fatto di abitare in appartamenti ai piani alti di un condominio dove si rischia una forte insolazione soprattutto senza un adeguato sistema di climatizzazione. Un controllo costante l’azienda di tutela della salute lo effettua anche nelle case di riposo. Delle 86 rsa autorizzate che sorgono sul territorio di competenza dell’Ats, di cui 84 accreditate a contratto, il 60%, cioè 52 strutture, è dotato di un impianto di condizionamento sia negli spazi comuni sia in quelli privati. Negli altri casi l’aria condizionata è stata prevista solo nelle aree comuni: soltanto in quattro case di riposo non esiste un sistema di climatizzazione ma tre di queste sorgono in zone montane.
Per avere tutte le informazioni legate all’emergenza caldo è possibile, oltre che consultare i sito dell’Ats di Brescia (www.ats-brescia.it), anche chiamare il numero verde 800.99.59.88 attivo 24 su 24, sette giorni su sette e gestito dall’Auser, associazione per l’invecchiamento attivo.
Fonte: Corriere della Sera

GENOVA
Comune di Genova, Protezione civile e Asl 3 hanno definito tutti gli interventi contro il caldo, che prevedono, tra le altre cose, posti garantiti per ricoveri temporanei nelle strutture sanitarie residenziali e divieti di dimissione dei pazienti critici.
Il piano per affrontare le ondate di calore, in generale, prevede le stesse misure previste per l’anno scorso. Quando scatterà l’allerta, le persone anziane e con quadri clinici critici «saranno dimesse dagli ospedali solo con l’attivazione di “dimissioni protette” che prevedano interventi del sistema socio-sanitario. Gli ambiti territoriali sociali e i “custodi sociali”, coordinati dalla Cooperativa Televita Agapè, assicureranno il monitoraggio e la tutela delle situazioni in carico». È prevista anche l’accoglienza nelle farmacie climatizzate per chi ne avesse bisogno e un ambulatorio mobile in piazza De Ferrari, gestito dalla Asl 3.
Chi avrà bisogno di un po’ di refrigerio potrà trovarlo nelle sedi climatizzate dei municipi, nella biblioteca del Museo di Storia Naturale Doria in via Brigata Liguria 9, nella biblioteca di Storia dell’Arte in via ai Quattro Canti di San Francesco. Attivo il numero verde 800 995988 (attivo nei giorni feriali e festivi dalle ore 8 alle 20) gestito da Auser.

REGGIO EMILIA
L’Auser inaugura il servizio “Telefono Amico per gli anziani”. Il  progetto ha come finalità di offrire occasioni di contatto  telefonico ad anziani per conversazione, e anche per scambiarsi idee e informazioni sulle opportunità offerte dal territorio. Ad oggi sono 450 gli utenti a Reggio città. Il servizio è funzionante – grazie alla collaborazione fra Auser, Ausl e servizi sociali del Comune di Reggio Emilia – in 7 punti differenti della città (tra cui Ospizio, Foscato, Santa Croce, Pieve, Rivalta e Via Compagnoni) e impegna 25 volontarie e volontari, che offrono compagnia, telefonica e non solo. Auser propone, oltre ad un supporto per l’accompagnamento verso visite sanitarie e sociali, la possibilità di trasformare la relazione da telefonica a reale, portando l’anziano in “Filos”, cioè nella sede Auser in cui è possibile incontrare i volontari per chiacchierare e/o fare attività (come ginnastica dolce, merende, brevi gite e altro). Telefono amico resta in ascolto allo 0522/323002.
Fonte: reggionline.com

CAVRIAGO (RE)
Per via della calura estiva, fino al 15 settembre, il Comune, in collaborazione con le associazioni di volontariato locali Noi con Voi, Croce Rossa Italiana e Auser, ha attivato un servizio straordinario di trasporto per l’accompagnamento di anziani soli presso ambulatori medici, uffici, servizi, supermercati. Grazie a questa iniziativa, gli anziani  possono telefonare agli uffici della Casa Protetta comunale ai seguenti numeri 0522 373491 – 0522 373493 – 0522 373450 per informazioni e per ottenere il servizio richiesto, gratuitamente.
Fonte: La Voce di Reggio Emilia

FIDENZA (PR)
E’ attivo anche quest’anno il piano anti-caldo che, in collaborazione con Asp Distretto di Fidenza, Auser e Centro Anziani, offre una serie di servizi agli anziani per aiutarli a superare la calura estiva. Grazie alla sinergia di più soggetti, l’attenzione alle esigenze degli anziani resta elevata e i disagi dovuti all’afa e al calore possono essere contenuti per una buona qualità della vita anche nei mesi estivi. I servizi sono dedicati agli ultra sessantacinquenni e tutelano gli anziani normalmente autosufficienti e non seguiti dai servizi sociali.  La Casa Residenza Anziani ” Città di Fidenza ” fino a settembre accoglie gratuitamente anziani ultra sessantacinquenni autosufficienti senza condizionatore in casa. I servizi di pasto e trasporto saranno a pagamento. Per poter usufruire del servizio occorre contattare le assistenti sociali di Asp ai seguenti numeri telefonici: Alice Annaloro (0524 202.734) ed Elisa Scaramuzza (0524 202.722). Nel caso in cui le assistenti sociali non fossero reperibili telefonicamente, si può contattare la segreteria di Asp (tel. 0524 202.711) il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.30, il martedì e il giovedì dalle 9.00 alle 12.45 e dalle 15.15 alle 17.15. Il Centro Anziani di via Mazzini offre ingresso libero tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.30 agli anziani in cerca di refrigerio e compagnia. Il servizio è attivo fino a settembre. E’ prevista la Consegna Gratuita di farmaci a domicilio per tutti coloro che sono in possesso di ricetta medica urgente. La consegna a domicilio può essere richiesta dalle ore 22.30 fino alle ore 8.00 telefonando al numero 0521 270.837. Gli anziani possono chiamare il servizio ” Filo d ‘ Argento ” del l ‘ Auser per recarsi in strutture per visite mediche, presso vari uffici per il disbrigo di alcune pratiche, recarsi a trovare parenti, andare a far spesa. Per usufruire del servizio occorre telefonare al numero 0524 523.775.
Fonte: La Gazzetta di Parma

MELEGNANO (MI)
Tornano in campo  a Melegnano (MI) i pony della solidarietà. Attivo dai prossimi giorni sino a fine agosto, il progetto è diventato un appuntamento fisso per l’estate  e vede giocare un ruolo di primo piano al Comune in stretta sinergia con le tante associazioni impegnate nel mondo del volontariato locale. Tra il caldo soffocante e l’assenza dei parenti in ferie, per la terza età il periodo estivo non si prospetta certo semplice:  proprio per questo motivo scendono in campo i pony della solidarietà.
Oltre agli agenti della polizia locale di Melegnano, al progetto hanno aderito il Centro anziani, le Acli, l’Auser, il Centro d’ascolto, l’Avis, la Fondazione Castellini, la Protezione civile, l’Avulss, la Banca del tempo, le tre parrocchie della città e la Croce bianca. Per fruire del servizio attivo dal lunedì al sabato (Ferragosto escluso), dalle 9 alle 16 gli anziani dovranno chiamare proprio la Croce bianca allo 02/98230800, i cui operatori chiameranno quindi in causa i pony della solidarietà. Ci penseranno loro ad acquistare i medicinali o a fare la spesa per gli anziani che non possono lasciare le proprie abitazioni: chiamando la Croce bianca, poi, sarà possibile scambiare quattro parole nei momenti di solitudine. Sia la Fondazione Castellini sia il Centro anziani mettono infine a disposizione i propri spazi climatizzati per chi volesse trascorrere qualche ora in compagnia.

SESTO FIORENTINO (FI)
Sono due i luoghi dell’Estate Anziani, i soggiorni estivi diurni rivolti agli anziani autosufficienti promossi dalla Società della Salute Zona Fiorentina Nord Ovest e dal Comune con l’Associazione Comunale Anziani e Auser. Il “soggiorno climatico diurno presso la ex Scuola Le Croci di Calenzano”, organizzato e gestito dall’Associazione Comunale Anziani prevede quattro turni (10-15 luglio, 17-22 luglio, 31 luglio-12 agosto, 16-29 agosto, escluso domeniche e festivi) con una quota di partecipazione di 75 euro per periodi di sei giorni e di 150 euro per periodi di 12 giorni, comprensiva di colazione, pranzo, merenda-cena, oltre al trasporto con mezzi idonei con partenza e ritorno Sesto Fiorentino. Il “soggiorno diurno presso la Scuola Pascoli a Sesto Fiorentino” organizzato e gestito dall’Associazione Auser Volontariato di Sesto Fiorentino prevede due turni (1-14 agosto e 17-30 agosto domeniche e festivi esclusi) con una quota di partecipazione di 10 euro al giorno, comprensiva di colazione, pranzo, merenda, oltre al trasporto con mezzi idonei dalla propria abitazione al centro e viceversa. Il soggiorno inizia la mattina alle 8 e si chiude con il ritorno a casa dopo le 18. Le iscrizioni possono essere fatte presso l’Associazione Comunale Anziani, in viale Ariosto 210 (dal lunedì al giovedì 15,30-18,30, tel. 055 4212046), l’Auser in via Pasolini 105 (tel. 0554494075 solo la mattina), Maidirevecchio in via Fratelli Rosselli (lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9,30 alle 12, tel. 055442728).
Fonte: piananotizie.it

TAGLIO DI PO (RO)
Via ai soggiorni climatici organizzati dall’Auser Taglio di Po in collaborazione con l’assessorato ai Servizi sociali del Comune e dei comuni limitrofi: Loreo, Porto Tolle e Porto Viro, capofila del Progetto. Dal lunedì al venerdì, gli anziani  vengono raccolti davanti alle loro abitazioni, trasportati col pulmino dell’Associazione e accompagnati in spiaggia a Rosolina a mare, dove trovano attrezzature per il loro soggiorno; al termine della mattinata, vengono riaccompagnati alle loro case. È un servizio offerto per aiutare gli anziani a sentirsi meno soli durante il periodo estivo.
Fonte: il Gazzettino di Rovigo

S. STEFANO MAGRA (SP)
Campus estivi per la terza età  presso il Lido tropicana di Fiumaretta con la collaborazione di Auser Anteas e Contrepair. Gli iscritti, che saranno accompagnati dal pullmino dell’associazione, potranno trascorrere giornate in spiaggia da lunedì a venerdì a partire da lunedì 26 giugno. Le settimane successive saranno dal 3 al 7 luglio, 4-8 settembre e 11-15 settembre. Ma non ci sarà soltanto il mare a ravvivare il tempo libero. Infatti nel corso del mese di luglio, tutti i mercoledì e venerdì, verrà organizzata una grande tombolata in piazza Garibaldi a Santo Stefano Magra dalle 17 alle 20 con possibilità di fermarsi nel centro storico per scambiare quattro chiacchiere al fresco. E sempre per favorire la socializzazione è in programma l’incontro del 14 agosto in piazza della Pace nel borgo del paese per trascorrere l’intera serata in compagnia grazie alla presenza dei soci e dei volontari che seguono le iniziative.
Per informazioni è possibile contattare Olimpia (347 5218045); Auser Anteas (0187 699094); biblioteca civica (0187 699041).

FOLIGNO (PG)
Nel Comune di Foligno, per la popolazione anziana a rischio, è possibile soggiornare per tutto l’arco della giornata in due strutture (ed usufruire dei servizi presenti, compresi i pasti): Casa Serena, ex Onpi, tel. 0742-391250; Residenza Servita via dei Monasteri 27 tel. 0742-357971. Per persone non autosufficienti e per necessità strettamente collegate all’emergenza calore, alla Casa Serena, ex Onpi, sono inoltre disponibili alcuni posti (da 2 a 4 al massimo) di residenzialità. Per necessità legate ai trasporti in queste strutture e per altre esigenze legate alla mobilità è possibile inoltre contattare l’Associazione Auser Foligno al numero verde 800 995988 oppure allo 0742/353179.

LIVORNO
Presso il Comune di Livorno si è svolta la presentazione del progetto ” Viva gli Anziani!”Una città per tutti, una città per gli anziani” della Comunità di Sant’Egidio  in partnership con Enel Cuore Onlus a partire dalla campagna di prevenzione dei danni sulla salute degli anziani dovuti alle ondate di calore. Per i mesi estivi sono previsti punti di ristoro ed informativi con la distribuzione della brochure che contiene 14 preziosi consigli per difendersi dal caldo. A presentare l’iniziativa, oltre a Lorenza Litrico della Comunità di sant’Egidio, l’ Assessore alle Politiche Sociali, Ina Dhimgjjni, Ha preso la parola anche Pietrina Vacca, di 91 anni, attivista della Comunità di Sant’Egidio, che ha evidenziato l’importanza del ruolo dei vicini di casa per gli anziani che vivono da soli, invitando tutti a dare il proprio contributo.

CARONNO PERTUSELLA (VA)
Il Comune, la Croce Azzurra e il Gruppo Anziani Auser hanno messo a punto un servizio molto utile per chi vive solo e non ha nessuno che possa aiutarlo nei momenti di criticità: dall ‘ 1 luglio al 15 settembre basterà chiamare il 366 1080050, dalle 14 alle 16 nei giorni feriali e dalle 10 alle 12 il sabato e nei festivi, per parlare coi volontari che si attiveranno per venire incontro alle esigenze di chi cerca aiuto. Ecco gli altri sodalizi coinvolti: Associazione nazionale carabinieri in congedo, Caritas, Distretto 21042, Gruppo Alpini, Gruppo comunale di Protezione civile, Insieme Donna e alcuni cittadini volonterosi che si presteranno al centralino.
Fonte: La Prelpina


AuserInforma

RIVIVONO IN BASILICATA PICCOLI LUOGHI DI GRANDE VALORE STORICO E ARTISTICO. PARTE IL PROGETTO “AUSER IN COMUNE” FINANZIATO DA FONDAZIONE CON IL SUD
Recuperare il giardino della villa comunale, ripulire dalle erbacce una fontana del Quattrocento, rendere nuovamente percorribile l’antica strada longobarda di San Michele che conduce ad una antica chiesetta. In Basilicata anziani e giovani saranno fianco a fianco per rendere  fruibili beni comuni di valore storico e artistico, ma soprattutto luoghi che hanno un grande valore per l’identità e il vissuto delle popolazioni di piccole comunità. Entra nel vivo il progetto “Auser in Comune” promosso da Auser Comunità Solidale di Potenza nel ruolo di capofila e  finanziato dalla Fondazione con il Sud. Avrà la durata di 24 mesi e coinvolgerà tredici circoli associativi di 12 piccoli comuni: Tirreno, Avigliano, Ruoti, Maschito, Grassano, Lagonegro, Lauria, Rivello, Castelluccio Inferiore, Corleto Perticara, Picerno e Tramutola. Per due anni un centinaio di volontari Auser già in pensione, supportati da un team di esperti e con il coinvolgimento della popolazione locale soprattutto dei più giovani, si metterà in gioco per far rivivere luoghi fisici, spazi carichi di storia, da conoscere e riscoprire. Una bella sfida ed un entusiasmo che ha contagiato tutti a partire dalle amministrazioni locali e dalla sovrintendenza archeologica belle arti e paesaggio della Basilicata.
Un primo incontro formativo dal titolo “Auser in Comune: la  cassetta degli attrezzi”, si terrà a Matera il prossimo 4 luglio, occasione durante la quale, fra l’altro,  si farà tesoro di altre esperienze simili realizzate dall’Auser in Puglia, Campania, Sardegna, Emilia Romagna.
Il giorno successivo, il 5 luglio, a Miglionico (MT) a partire dalle ore 9.30 si terrà un evento pubblico sul tema “I beni comuni e la società civile. La fruizione consapevole”. Coinvolgerà rappresentati de Comuni e di tutte le associazioni coinvolte nel progetto. Alle ore 11,30 è prevista una Tavola Rotonda dal titolo “L’impegno civico del volontariato organizzato in ambito culturale e ambientale” con la partecipazione di: Marcello Pittella presidente Giunta Regione Basilicata; Lidia Pantone capo delegazione FAI di Potenza; Paolo Simmarano portavoce Forum del Terzo Settore Basilicata; Claudio Meloni Funzione Pubblica Cgil; Rossella Tarantino Fondazione Basilicata Matera 2019; Lella Brambilla presidenza nazionale Auser. In attesa di conferma il delegato del MIBAC.  Modera Raffaele Paciello.
Per info: Nicola Coviello, Presidente Auser Comunità Solidale di Potenza   cosolidale@auserbasilicata.it

LO SPORTELLO ANTIVIOLENZA AUSER ALL’AEROPORTO DI MALPENSA
Sarà gestito dall’Auser Lombardia nell’ambito del progetto Filo Rosa, e diventerà un punto di riferimento per tutte le donne vittime di violenza. E’ lo sportello aperto all’aeroporto di Malpensa intitolato a Laura Prati, la sindaca impegnata nel contrasto al femminicidio uccisa nel 2013.
Uno sportello antiviolenza in un aeroporto è un caso talmente unico nel panorama nazionale che diventerà oggetto di un’audizione in Senato nella commissione monocamerale dedicata ai femminicidi, come annunciato dalla senatrice Erica D ‘Adda, presente all’inaugurazione insieme  al presidente di Sea Pietro Modiano e alla responsabile di Auser Lombardia, Lella Brambilla.
Sono tante le ragioni che hanno spinto il gestore aeroportuale a sposare il progetto di Filo Rosa Auser, da dieci anni vero e proprio punto di riferimento sul territorio per le donne maltrattate con i due sportelli già attivi a Cardano al Campo e Legnano. La prima è quella di sensibilizzare la comunità aeroportuale nei confronti di un tema che è ormai una vera e propria emergenza sociale. Il progetto avrà la durata di un anno e non sarà di certo il numero di accessi il parametro di valutazione scelto per capire se l ‘ iniziativa avrà avuto successo.
Malpensa è del resto una grande ” fabbrica ” in cui lavorano circa 18 mila persone (di cui il 30 per cento sono donne) al servizio di quasi 20 milioni di passeggeri ogni anno. Spesso può essere un collega la prima persona in grado di intercettare i segnali deboli, i sintomi e le manifestazioni di disagio legati a casi di violenza in famiglia, ma quando questo accade spesso non sa come comportarsi. Fare finta di niente? Rivolgersi ai superiori o alle forze dell’ordine? Lo sportello di ascolto Filo Rosa Auser nasce proprio per venire incontro a questo tipo di situazioni, garantendo in aeroporto la presenza discreta di personale specializzato (avvocati, volontari, psicologi).
Lo sportello è raggiungibile  al Terminal 1, Piano Arrivi, uscita 1.
Fonte: La Prealpina

NO ALLA MONETIZZAZIONE CHE ESTINGUE IL REATO DI STALKING! DICHIARAZIONE DELL’OSSERVATORIO PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE DI GENERE DI AUSER NAZIONALE.
«Lo Stato non può tradire le donne due volte, prima esortandole a denunciare e poi archiviando le denunce, o peggio, a depenalizzare il reato di stalking». La denuncia arriva da Loredana Taddei, Responsabile nazionale delle Politiche di Genere di Cgil, Liliana Ocmin, Responsabile del coordinamento nazionale donne Cisl e da Alessandra Menelao, Responsabile nazionale dei centri di ascolto della Uil. Le tre sindacaliste segnalano di avere scoperto che «nella legge di riforma del codice penale, approvata il 14 giugno 2017, si prevede l’introduzione di un nuovo articolo: il 162 ter, che prevede l’estinzione dei reati a seguito di condotte riparatorie. Uno di questi reati è lo stalking. Senza il consenso della vittima l’imputato potrà estinguere il reato pagando una somma se il giudice la riterrà congrua, versandola anche a rate». «Si presume – aggiungono – che la legge sia estesa a tutti i reati contro la persona che prevedono una pena di 4 anni di condanna. Un’assurdità di una gravità assoluta, peraltro, in totale contrasto anche con la Convenzione di Istanbul». Alla luce di queste dichiarazioni, l’Osservatorio P.O. e Politiche di Genere Auser chiede che venga fatta chiarezza al più presto, escludendo esplicitamente il reato di stalking da quelli per cui è prevista la condotta riparatoria, correggendo la norma contenuta nella riforma del codice penale da poco approvata in Parlamento. ”La persecuzione inflitta ad una donna dallo stalker – sottolinea Vilma Nicolini- responsabile dell’Osservatorio Auser Pari Opportunità e Politiche di Genere – non può essere equiparata ad una semplice lesione materiale, dando un ulteriore duro colpo alle donne vittime di minacce e molestie, che in questo modo perderebbero ulteriormente fiducia nelle istituzioni e si sentirebbero ancora più sole”.

PARTE A OSIMO (AN) IL PROGETTO ABITARE SOLIDALE
“Abitare solidale” per anziani e giovani. Parte a Osimo nelle Marche il progetto-pilota Auser nato in Toscana ma che progressivamente si sta estendendo in altre regioni. Metterà in rete il Comune di Osimo e Ambito territoriale sociale XIII di cui Osimo  è comune capofila, l’associazione Abita e Anziani dell’Auser, l’Arcidiocesi, le associazioni Il Campanile Donne e Giustizia Italia Nostra la Fondazione Buttari di Osimo e la cooperativa sociale  La Gemma.
L’obiettivo è quello di ottimizzare il patrimonio abitativo  esistente attraverso un intervento sociale e poi di sviluppare i valori della reciprocità e della cittadinanza attiva con la promozione di coabitazioni strutturate sul principio del mutuo-aiuto. Il progetto Abitare Solidale nelle Marche  è uno dei progetti risultati vincitori del bando “strategie di coesione sociale a favore della Terza Età” finanziato da Unicredit Foundation in collaborazione con il Cercagas Università Bicocca di Milano. Sarà gestito da Auser Osimo. Una parte del progetto prevede inoltre la gestione di un “condominio sociale” per permanenza temporanee  per persone disagiate nei 10 posti letto dell’ex casa di accoglienza santa Palazia.
Fonte:cronacheancona.it

PERUGIA. TANTA FORMAZIONE PER I VOLONTARI DELL’AUSER MEDIA VALLE TEVERE
Al via il primo ciclo di aggiornamento dei volontari Auser che svolgono servizi in convenzione con gli enti locali e quelli sanitari. Il circolo Auser di Perugia Media Valle Tevere ha dato inizio alle giornate di studio e aggiornamento per i volontari attivi nei vari settori in cui opera l’Associazione. Per tutti un aggiornamento sul significato del  volontariato, sui valori e principi dell’Auser e l’informazione sullo stato della legge delega del terzo settore ed i relativi decreti. Si è iniziato con i volontari in servizio di accoglienza e assistenza presso l’Ospedale Regionale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia (19 volontari) 21 giugno,  a seguire il giorno 22 hanno partecipato i Nonni vigili del Comune di Perugia (47 volontari) impegnati nella vigilanza degli ingressi delle scuole primarie del capoluogo umbro. Hanno tenuto i confronti partecipati e attenti il vice presidente Auser Perugia dr. Ivano Stefanelli, codiuvato dai responsabili del servizio per l’Azienda Ospedaliera  di Perugia e dal capitano Alvaro Bittarelli ex vicecomandante, in pensione, dei vigili urbani di Perugia socio Auser.
Il responsabile dei rapporti con i volontari in servizio sig. Pietro Raichini ed il Presidente sig. Michele Di Toro (tutti volontari) hanno invece fatto il punto sullo stato dei servizi prestati e dei rapporti con le Amministrazioni convenzionate, potendo comunicare l’avvenuto rinnovo delle stesse (triennale per l’Azienda Ospedaliera) e rinnovata per l’anno scolastico 2017/18 con il Comune di Perugia.
Il programma di formazione  sarà esteso a tutti i volontari che operano nei servizi in convenzione e a tutti quelli che svolgono servizi con Filo d’Argento.

CECINA (LI), SOGGIORNI ESTIVI E LABORATORI ESTIVI PER I MALATI DI ALZHEIMER
Soggiorni estivi e laboratori bisettimanali per persone malate di Alzheimer o affette da demenza: un progetto giunto al terzo anno di attività che si propone di aiutare le famiglie con malati gravi, offrendo un servizio di qualità all’interno del segmento del “turismo sociale”. Il progetto anche quest’estate viene attuato nei locali della colonia S. Maria Goretti di Marina di Cecina, che propone due percorsi: un soggiorno estivo dal 17 al 21 luglio (con pernottamento e pensione completa) rivolto a famiglie con malati, ai quali sono offerte attività mirate e diversificate (psicomotricità, musicoterapia, orto-terapia, danza movimento, ginnastica dolce…); dal primo luglio al 31 agosto, sempre nella colonia Goretti, vengono organizzati laboratori occupazionali il lunedì e il giovedì mattina, dalle 9 alle 12. Sono piccoli gruppi di massimo 10-12 persone e le iscrizioni sono già chiuse. C’è ancora posto invece per i soggiorni alberghieri. Il progetto viene realizzato attraverso la collaborazione tra la Caritas diocesana di Volterra e la Fondazione Casa Cardinale Maffi, con il Comune di Cecina, l’Asl Toscana Nord Ovest, la coop Nuovo Futuro e una serie di associazioni di volontariato: Auser, Aima, Centro Uisp di Rosignano, associazione la Stanza del sé e l’associazione Volontari Alzheimer della parrocchia San Carlo del Palazzaccio.
Una rete sul territorio che garantisce un servizio importante.
Fonte: Il Tirreno Cecina Rosignano

CASALPUSTERLENGO (LO), UN ANNO DI AUSER
Dodici mesi vissuti intensamente, sempre accanto a chi di mani e voci amiche ha bisogno. E pronti ad intervenire ad ogni richiesta: che si trattasse di accompagnare una persona a fare la spesa o una visita medica, di aiutarla nel disbrigo di alcune pratiche amministrative, di starle semplicemente vicino nei momenti di solitudine. È per tutte le cose fatte, e per il generale apprezzamento verso il loro impegno, che i volontari dell’Auser di Casalpusterlengo (LO)  il mese scorso hanno spento con orgoglio la candelina del loro primo compleanno. Costituito alla fine nel 2015 ma presentatosi alla cittadinanza nel maggio 2016, il gruppo conta attualmente 60 iscritti e schiera una quindicina di volontari, compresi i nove che compongono il direttivo. “La nostra priorità è quella di essere vicini alle persone che soffrono di solitudine, e in questo sono importanti anche i piccoli aiuti. A noi si rivolgono soprattutto persone anziane, ma anche persone giovani che per ragioni diverse possono avere bisogno di assistenza. Andiamo da loro, ascoltiamo quello che ci dicono, le aiutiamo a vincere la tristezza o la depressione” . Il nuovo progetto è quello di un orto terapeutico a disposizione della cittadinanza.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

CASCIANA TERME (PI), NONNI SUGLI SCUOLABUS CONTRO IL BULLISMO
Il bullismo si riconosce e sconfigge sugli scuolabus. Il Comune di Casciana Terme Lari (PI) ha ideato un progetto insieme agli autisti della società esterna che gestisce il servizio, all’Auser di Perignano e al centro Method di Perignano i cui esperti guideranno la formazione di autisti e volontari. Nell’anno scolastico appena conclusosi si sono verificati alcuni episodi di liti tra i bambini e ragazzi. In un paio di circostanze il Comune ha dovuto anche sospendere il servizio di trasporto. Così, gli autisti e gli accompagnatori saranno gli occhi e le orecchie del Comune contro il bullismo: ventisette i partecipanti al progetto, accolto con entusiasmo sia dalle ditte appaltatrici del servizio di trasporto che dall’Auser di Perignano che si occupa dell’accompagnamento. Nella prima fase il personale e i volontari saranno impegnati in un corso di formazione per arrivare a saper distinguere atteggiamenti puramente goliardici, tipici dell’età, da episodi di vero e proprio bullismo. Competenze queste che autisti e accompagnatori metteranno in pratica da settembre, quando i ragazzi torneranno sui banchi di scuola. La seconda fase sarà invece strettamente operativa: acquisiti gli strumenti, autisti e accompagnatori segnaleranno, attraverso una scheda riepilogativa, gli episodi critici.
Fonte: La Nazione

TORNANO LE BORSE DI STUDIO AUSER A COTIGNOLA (RA)
Sono state consegnate lo scorso venerdì 23 giugno, presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Varoli” di Cotignola, le borse di studio Auser per studenti meritevoli del 3° anno. Il progetto, giunto alla terza edizione, vuole promuovere una visione di cultura come prospettiva di lavoro e futuro e come motore di sviluppo per il nostro paese, valorizzando e premiando chi desideri continuare gli studi pur trovandosi in condizioni economiche disagiate. Per l’anno scolastico 2016/2017 sono stati due i riconoscimenti, sotto forma di buoni, del valore di 300 Euro l’uno, per l’acquisto di libri scolastici richiesti per la prima superiore: Marco Abbas e Camilla Zoli, entrambi diplomati con giudizio superiore all’otto. Presenti alla premiazione i professori che hanno seguito gli studenti, i genitori e la Presidente di Auser Ravenna, Mirella Rossi, insieme ai volontari del circolo di Cotignola.

FIRENZE. ANCHE IL REGISTA PUPI AVANTI FRA I PREMIATI DEL FILO D’ARGENTO
Lo scorso 21 giugno a Firenze, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, si è tenuto l’ormai tradizionale appuntamento con il premio Filo d’Argento promosso da Auser Toscana e la consegna della  medaglia Fiorenza a personaggi del mondo dell’arte, della cultura, dello spettacolo, del mondo dell’imprenditoria e dello sport che vivono appieno la terza età. Fra i premiati di questa edizione 2017 il regista Pupi Avati, Paolo Del Bianco presidente della Fondazione Romualdo Del Bianco il tenore pratese Lando Bartolini, l’attrice Fioretta Mari, l’ex calciatore della Fiorentina Picchio De Sisti, l’editore Mauro Pagliai, Wanny Di Filippo, meglio conosciuto come Il Bisonte per l’azienda di pelle da lui creata,  il neurochirurgo Pasquale Mennonna, la stilista Pola Cecchi, il maestro Pino Pinelli, uno dei maggiori artisti italiani contemporanei. A consegnare la medaglia ai dieci premiati Sara Funaro assessore al Welfare e alla Sanità del Comune di Firenze, Caterina Biti presidente del Consiglio Comunale di Firenze, Eugenio Giani presidente del Consiglio Regionale della Toscana. Ha condotto la cerimonia il giornalista Fabrizio Borghini. Ha concluso il presidente nazionale Auser Enzo Costa.

FESTA AUSER PROVINCIALE  VAL GARES
Ricco e accattivante il programma della Festa Auser provinciale Val Gares che si terrà il prossimo 23 luglio con una gita organizzata a Canale D’Agordo. Ci sarà la possibilità di visitare il Museo dedicato a Papa Luciani che espone documenti, fotografie e oggetti appartenuti al pontefice. Il palazzo che ospita il museo è un edificio del Quattrocento e già questo vale la visita. Chi desidera gustare la natura del luogo, può invece visitare le Cascate di Gares nella Valle del Biois. La giornata di festa si chiuderà con il pranzo sociale e le esibizioni musicali del coro “Val Biois” e il Gruppo Folk “I ladini del poi che bala”

TAVARNELLE – BARBERINO (FI). I CARABINIERI IN CAMPO CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI
Con il patrocinio dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino, l’Auser di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa, organizza per mercoledì 28 giugno alle ore 17.00 un incontro pubblico  con il comandante della stazione dei Carabinieri di Tavarnelle, di informazione e prevenzione sulle truffe agli anziani. Verranno dati consigli utili e pratici  su come evitare spiacevoli sorprese e SU come comportarsi. L’incontro si terrà presso il circolo La Rampa ed è aperto a tutta la cittadinanza.

CARBONIA, SUCCESSO PER IL CORSO DI DISOSTRUZIONE PEDIATRICA
Grande successo a Carbonia per il corso di disostruzione delle vie aeree nei bambini organizzato da Auser e CSV Sardegna Solidale: un’iniziativa di sensibilizzazione su tematiche legate alla sicurezza dei bambini.
Da diverso tempo infatti Auser Carbonia riceve richieste specifiche legate a tematiche di emergenza-urgenza riguardanti l’infanzia, con particolare interesse verso le tecniche di intervento nel caso di soffocamento dovuto alla presenza di un corpo estraneo (solitamente mentre si mangia) che ostruisce le vie respiratorie primarie. Per questo motivo è stato organizzato un corso, gratuito e aperto a tutti, di formazione e di informazione sulla pratica della disostruzione delle prime vie aeree nei lattanti e nei bambini.
Gli episodi di ostruzione sono più frequenti in età pediatrica, nelle persone con disabilità e negli anziani. In Italia, muoiono per cause legate all’ostruzione delle vie aeree circa 50 bambini ogni anno, 1 ogni settimana. Il cibo è il principale responsabile delle ostruzioni, ma anche tutti i piccoli oggetti come spille, piccole parti di giocattoli, o monete possono causare soffocamento
Al corso, condotto dal pediatria dott. Paolo Zandara col supporto di alcuni volontari dell’Auser abilitati al PBLSD (Pediatric Basic Life Support Defibrillation), hanno partecipato 28 persone, tra cui futuri genitori, mamme e papà di bambini piccoli, nonni e nonne. Il numero delle presenze è stato limitato per motivi di ordine pratico, in modo tale da permettere a tutti i partecipanti di provare concretamente le diverse tecniche illustrate e rivolgere all’esperto tutte le domande su personali dubbi e paure.
La formazione è stata suddivisa in due parti: una teorica con l’ausilio di diverse slides, illustrate dal pediatra; una pratica che ha visto tutti gli iscritti, supportati dai volontari dell’Auser, cimentarsi nella disostruzione delle prime vie aeree con l’utilizzo di manichini pediatrici.


Dal Sindacato

DISAGIO ABITATIVO, IL GRIDO D’ALLARME DI CGIL E SUNIA
“Il disagio abitativo in Italia continua ad aggravarsi e i dati sugli sfratti relativi al 2016 diffusi dal Ministero degli Interni, nonostante quest’ultimo sostenga il contrario, ne sono la conferma”. È quanto si legge in una nota della Cgil Nazionale e del Sunia.
“L’interpretazione ottimista del dicastero, che vedrebbe un decremento del 5,5% rispetto al 2015 – spiegano la Confederazione e il Sunia – è purtroppo frutto della mancanza di alcune rilevazioni su città come Roma, Napoli, Bari, Bologna, Venezia, Padova, Trieste, Taranto, Potenza”.
Cgil e Sunia sottolineano il dato “drammatico delle morosità: rappresentano il 90% dei 61.718 provvedimenti emessi, a conferma delle crescenti difficoltà delle famiglie nel sostenere le spese indifferibili con redditi da lavoro e da pensione”. “Pur in assenza dei dati relativi a molte città – proseguono – aumentano sia le richieste di esecuzione forzosa (+3,09%) sia gli sfratti eseguiti con queste modalità (+7,99%), che salgono al 22,63% nelle dodici maggiori città”.
Cgil e Sunia rilanciano il Piano di Edilizia Residenziale Sociale, elaborato insieme a Fillea, “con una programmazione pluriennale per rispondere ai bisogni abitativi delle fasce più deboli della popolazione e generare, al contempo, consistenti opportunità occupazionali. Serve – concludono –  individuare risposte immediate”.
Fonte: cgil.it


Anziani e dintorni

ROMA. GLI STATI GENERALI DELL’ASSISTENZA A LUNGO TERMINE
“Long-Term Care TWO”, l’iniziativa annuale dedicata all’assistenza a lungo termine che Italia Longeva organizza l’11 e il 12 luglio presso il Ministero della Salute.
La due giorni di incontro tra decisori istituzionali a livello centrale e territoriale, ASL, AO, Distretti, IRCCS, professionisti sanitari e business s community di riferimento – oltre 700 i partecipanti all’edizione 2016 dell’iniziativa – si propone come un’occasione di approfondimento e confronto su modalità efficaci e sostenibili di presa in carico degli anziani con patologie a decorso cronico. Tra i temi oggetto del dibattito, tutti “accompagnati” dalla presentazione di buone pratiche: Piano Cronicità e sue declinazioni sul territorio; Strumenti di finanziamento e nuovi business model a sostegno della LTC; Innovazione tecnologica e organizzativa: buone pratiche;Formazione degli operatori ed empowerment dei pazienti; Valutazione e misurazione del bisogno;Presa in carico integrata; ADI – Palliazione – Rsa (con focus demenza): modelli organizzativi. Nel corso dell’iniziativa verrà inoltre presentata la nostra indagine sull’ADI in Italia.
Il presidente nazionale Auser Enzo Costa  interverrà alla sessione di lavori nel pomeriggio del 12 luglio.
Per info ed iscrizioni: www.italialongeva.it

GLI ANZIANI NEL MONDO SEMPRE PIU’ VITTIME DI ABUSI
Nel mondo un anziano su sei è vittima di abusi – fisici o psicologici – un dato più alto delle previsioni fatte finora. L’allarme viene lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) tramite uno studio pubblicato su Lancet Global Health in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sugli abusi. Il numero degli anziani è destinato a raddoppiare nei prossimi anni fino ad arrivare a 2 miliardi di persone e l’organizzazione stima che entro il 2050 il fenomeno interesserà 320 milioni di over 60 nel caso non si verificassero interventi adeguati per contrastarlo. La ricerca dell’Oms si basa sui risultati di 52 studi in 28 paesi del mondo, sia ad alto che a basso reddito. Il quadro che emerge dallo studio parla chiaro: il 16% tra le persone con più di 60 anni ha subito almeno una forma di abuso. Gli abusi più comuni sono quelli psicologici, come spaventare, imbarazzare, impedire di vedere amici e familiari (11,6%); quelli finanziari come appropriazione di proprietà o beni (6,8%); quelli di negligenza ovvero mancata soddisfazione di bisogni come cibo, vestiti e assistenza medica (4,2%); quelli fisici (2,6%) o sessuali (0,9%).
Per informazioni
Fonte: senioritalia.it

ROMA. CONVEGNO DI FEDERANZIANI SUL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE
“Rapporto sulle criticità del Servizio Sanitario Nazionale: il punto di vista di pazienti e operatori sanitari. Presentazione a Istituzioni, politica e media” è il titolo del Convegno nazionale che si svolgerà a Roma il prossimo 5 luglio presso l’Auditorium Cosimo Piccinno del Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1. L’evento è promosso da Senior Italia FederAnziani, il programma dei lavori si può scaricare dal sito www.senioritalia.it


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

DIAMO VITA ALLE IDEE”: OBIETTIVI E STRATEGIE DEL FORUM OLTRE LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE
“Diamo vita alle idee”: è questo il titolo dell’Assemblea dei soci del Forum Nazionale del Terzo Settore, riunita  a Roma il 27 giugno per presentare l’Agenda Aperta 2017-2021  contenente obiettivi, alleanze e temi strategici del Forum per i prossimi 4 anni, e per discutere della riforma del Terzo settore. Tra gli ospiti: il Ministro Giuliano Poletti, i sottosegretari Luigi Bobba e Pier Paolo Baretta, gli on. Donata Lenzi e Paolo Beni. L’Agenda Aperta del Forum, frutto del lavoro partecipato di oltre 350 persone all’interno delle diverse Consulte tematiche, rappresenta un punto di partenza più che di arrivo: come spiegato dalla portavoce Claudia Fiaschi, il documento “verrà aggiornato nel tempo, arricchito con tutte le discussioni che riusciremo a costruire e con tutti gli interlocutori che incontreremo lungo il nostro percorso”. Sono quattro, oggi, le principali sfide del Forum Terzo Settore, alle quali rispondere con azioni concrete e con idee: le persone, il pianeta, la pace e la prosperità. L’Assemblea del Forum è stata anche l’occasione per affrontare il tema della riforma del Terzo settore, data l’imminente approvazione definitiva dei decreti attuativi. Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti ha ribadito la volontà del Governo di continuare il dialogo con il Forum e sottolineato l’impegno a fare in modo che la discussione e il confronto realizzati finora portino a dei provvedimenti il più possibile coerenti ed efficaci. Per il sottosegretario Luigi Bobba, la riforma in via di definizione è il frutto del lavoro del Forum Terzo Settore, oltre che dell’azione legislativa istituzionale. Dopo il 3 luglio, però, inizierà una sfida di portata ancora più grande di quella affrontata fino ad oggi, che vede coinvolti sia il Terzo settore che le istituzioni: ad essa bisognerà rispondere rendendo la sussidiarietà un elemento costitutivo delle comunità per riuscire a interpretare i bisogni dei cittadini e a sottrarre le persone da una perenne condizione di incertezza. Sulla questione dell’impresa sociale è intervenuto il sottosegretario Pier Paolo Baretta: il fatto di avere introdotto l’impresa sociale e di averle consentito agevolazioni fiscali simili a quelle delle cooperative sociali, ha detto, è un passo in avanti che però crea una contraddizione sulla quale c’è bisogno di riflettere seriamente. Sarebbe sbagliato, ad ogni modo, non cogliere i vantaggi di questo intervento legislativo. Al termine del dibattito, l’Assemblea ha votato all’unanimità l’adesione al Forum di quattro nuovi soci: Associazione Banche del Tempo, Associazione di promozione sociale Santa Caterina da Siena, Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili e O.P.E.S. – Organizzazione Per l’Educazione allo Sport.
Per info: stampa@forumterzosettore.it  www.forumterzosettore.it

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU