Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 25 – 21 giugno 2017

Scritto da
21 giugno 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 25 – mercoledì 21 giugno 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Speciale Emergenza Estate

ANCONA, SCATTA IL PIANO CONTRO LE ONDATE DI CALORE
Scatta ad Ancona il piano contro le ondate di calore. Come ogni anno all’inizio della stagione estiva si è riunito il Coordinamento cittadino per definire gli interventi atti a fronteggiare le conseguenze sulla salute della cittadinanza provocate dalle ondate di calore. La centrale operativa della residenza Benincasa manterrà il ruolo di regia e accoglimento delle richieste di trasporto e di eventuali segnalazioni relative a stati di particolare disagio di anziani. La centrale operativa provvederà poi a contattare i servizi sociali comunali per eventuali valutazioni in merito. Sarà possibile richiedere il trasporto in locali climatizzati telefonando alla centrale operativa del Benincasa (071206969) che contatterà le associazioni disponibili: Cri, Croce Gialla, La Misericordia, Auser Filo d’argento. Sono a disposizione, a questo proposito, le sale climatizzate della Croce Gialla (via Ragusa 18), le sale degli stabili delle Circoscrizioni comunali, quelle dell’Associazione «Filo D’Argento Dorico» (via Ascoli Piceno, 10), del Centro Auser di Collemarino e del Centro Sociale «L’incontro» di Torrette, le stanze della sede della Coos Marche in Via Saffi, 4. A queste si aggiunge anche l’associazione Ada con le eventuali iniziative presso i bar della Cittadella e di Posatora (ex Saveriani). Si confermano le linee-guida per un piano operativo da mettere in atto tempestivamente nel caso in cui il sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute, diffuso a cura della Protezione Civile della Regione Marche.
Info: 800.450.020

VICENZA, CONTRO LA SOLITUDINE TORNA “ESTATE SICURA”
Torna a Vicenza “Estate sicura”, il servizio a sostegno degli anziani e delle persone sole. Giunta alla quindicesima edizione, l’iniziativa comunale mette a disposizione delle persone in difficoltà dal 15 giugno e fino al 31 agosto un call center per una risposta tempestiva a inconvenienti o problemi di vario genere dovuti a criticità legate alle temperature elevate, o anche solo per far fronte alla sensazione di solitudine e scarsa protezione dovuta alla partenza per le vacanze di parenti ed amici. Il numero telefonico 0444-221020 è attivo fino al 31 agosto, tutti i giorni dalle 7 alle 22.Il servizio Estate sicura è garantito dalla rete interistituzionale e del privato sociale costituita dal settore servizi sociali del Comune, in collaborazione con comando di polizia locale, assessorato alla partecipazione, protezione civile comunale, consulta anziani, Aim, Aim Amcps, Auser, comando provinciale vigili del fuoco, azienda Ulss 8 Berica, cooperativa Promozione Lavoro, cooperativa Cosep, Euroristorazione, Federfarma Vicenza e Ipab di Vicenza. Tra i servizi di Estate sicura, l’ascolto e il supporto in situazioni di emergenza; l’assistenza domiciliare urgente con operatore; il ricovero notturno in albergo cittadino e nelle strutture d’emergenza dedicate; il pronto intervento per guasti nell’erogazione di acqua, luce e gas; interventi socio-sanitari urgenti; la consegna a domicilio di farmaci urgenti con ricetta e in orario notturno e festivo (farmaci a pagamento); l’accoglienza diurna in centri aggregativi per anziani con climatizzazione. Possono essere richiesti anche servizi a pagamento come la consegna a domicilio dei pasti e piccole manutenzioni urgenti (fabbro, falegname, idraulico, elettricista).

FANO (PU), ESTATE SICURA PER GLI ANZIANI
Sono più di 100 gli anziani tenuti «sotto controllo» dall’Auser-Filo d’Argento DI Fano (PU) nel corso dell’anno con l’iniziativa «Telefono, non perdiamoci di vista» e 5.018 i pasti consegnati a domicilio grazie alla collaborazione con la casa di cura Don Tonucci. Un’ attenzione che si rinnova proprio nei mesi estivi: grazie ai volontari dell’Auser, che operano dalle postazioni sparse in diversi punti della città, gli anziani segnalati dai Servizi sociali sono contattati quotidianamente o settimanalmente per verificare che stiano bene, pronti ad intervenire in caso di necessità e bisogno. Si rivolge agli anziani, ai malati e ai disabili anche il servizio di accompagnamento alle visite mediche o in altri uffici messo in campo da Anteas con la Cisl. Il servizio va prenotato almeno 15 giorni prima chiamando al numero 0721.805267, nelle giornate di martedì e il giovedì dalle 9 alle 12. Per i mesi estivi si è poi attivata la Protezione Civile-club Mattei con il progetto ‘Estate sicura anziani 2017’» che partirà il 26 giugno per durare fino al 31 agosto. Il servizio è attivo tutti i giorni, festivi compresi, e se ne usufruisce telefonando al 340.1409822 (9-13 e 15.30-18.30). Il servizio prevede l’accompagnamento in auto in Comune, all’ospedale, negli ambulatori, negli uffici postale, la consegna di medicinali a domicilio, commissioni varie e consigli per affrontare il caldo. I volontari sono sempre in divisa, dotati di tesserino di riconoscimento e di un mezzo della Protezione civile. Sempre a tutela degli anziani il Comune ha previsto di organizzare due incontri: uno a fine mese sul tema del caldo, l’altro a settembre su truffe e raggiri con la collaborazione della polizia municipale e delle forze dell’ordine.
Fonte: Il Resto del Carlino

BOLZANO. AUSER IN CAMPO CON LA CAMPAGNA EMERGENZA CALDO
C’è una bella fetta di anguria gocciolante di freschezza, sulla copertina del volantino  che Auser e Ada Bolzano, città di Bolzano ed i Servizi Sociali, hanno fatto realizzare nelle due lingue: italiano e tedesco.
Ci sono consigli utili e pratici su come affrontare al meglio le ondate di calore, cosa mangiare, cosa bere, quando uscire di casa e ci sono soprattutto i numeri di telefono e gli indirizzi delle associazioni a cui rivolgersi per trascorrere un po’ di tempo  in locali climatizzati e in buona compagnia. L’Ada è aperta dalle 8,30 alle 12,30 in via Rovigo 51 tel. 0471-923075; il centro Auser si trova in piazza don Bosco 1/a tel. 0471-200588 ed è aperto dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00, il club della Visitazione accesso da piazzale Regina Pacis tel. 339-201976.
A Villa Europa, nella sala climatizzata, verranno organizzate attività ricreative. E’ inoltre attivo il numero Emergenza Anziani 366-5889066 in collaborazione con la Croce Rossa.


AuserInforma


COMO. LA SCOMPARSA IMPROVVISA DEL PRESIDENTE GIANFRANCO GARGANIGO
E’ scomparso improvvisamente  Gianfranco Garganico presidente di Auser Como e  storico dirigente della Cgil di cui è stato per dieci anni segretario della Camera del Lavoro e poi segretario del sindacato pensionati. Negli ultimi anni era stato impegnato nel volontariato con Auser diventando ben presto un prezioso punto di riferimento.  Ricopriva attualmente la carica di presidente Auser Como. Uomo gentile e sensibile, lascia un gran vuoto nell’associazione. L’Auser tutta si stringe in un affettuoso abbraccio  attorno alla moglie Albertina e ai figli Ivan e Matteo.

LIVORNO. L’ADDIO A LUCIANO CIPOLLI
Si è spento nei giorni scorsi a 87 anni Luciano Cipolli.  Segretario generale della Camera del Lavoro, fondatore dell’Auser livornese, un impegno costante nel sindacato e nel sociale.  Una vita intensa, fatta di passione civile e impegno solidale. «La Cgil di Livorno piange oggi il caro compagno Cipolli – si legge in una nota – Nei primi anni ’80 è stato eletto nella segreteria confederale e, in seguito, è stato eletto segretario generale della Camera del Lavoro di Livorno, svolgendo il proprio ruolo con rigore e autorevolezza, in un periodo difficile per il Paese, attraversato da forti tensioni sociali». L’Auser livornese e tutta l’associazione  lo piange, stringendosi con affetto alla famiglia.

BOLOGNA. ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI A RISCHIO MALTRATTAMENTI E ABUSI, PRESENTATO LO STUDIO UNIBO E AUSER
Molti anziani non autosufficienti in città sono a rischio maltrattamenti o abusi. Lo rivela lo studio di Giancarlo Salsi, ricercatore del dipartimento di Medicina legale dell’Alma Mater di Bologna, condotto intervistando i volontari dell’Auser E presentato al Baraccano nei giorni scorsi. Sono 60 i questionari distribuiti nel 2016, modellati sull’esperienza anglosassone, individuando possibili indicatori di fragilità e di rischio nel rapporto tra l’anziano e il suo ‘caregiver’, parente o badante che sia. Le domande vertevano su eventuali episodi di maltrattamento, sulle condizioni igieniche, protesi (occhiali, dentiere o altro) di cui si avrebbe bisogno, alimentazione o sonnolenza di giorno o se l’eventuale animale domestico è in cattive condizioni. I quesiti riguardano anche il ‘caregiver': se rimprovera in continuazione, se ha difficoltà a cucinare o a fornire i farmaci, a capire o a parlare con l’anziano. Dallo studio emerge che solo il 20% circa sono badanti. Nella maggior parte si tratta di familiari o parenti stretti. Il risultato è che nel 35% dei casi emerge una sospetta condizione di abuso che andrebbe approfondita, un altro 24% presenta una possibilità di maltrattamenti, mentre nel 41% dei casi non si registrano situazioni preoccupanti.
Fonte:  bolognatoday.it

MILANO. CONCERTO DI “OLTRE LE MURA” IL CORO GOSPEL FEMMINILE DI SAN VITTORE, NATO GRAZIE AD UN PROGETTO AUSER
La musica che salva, che rieduca, che va “oltre le mura”: mercoledì 21 giugno presso la Casa Circondariale di San Vittore (MI) si terrà un concerto molto speciale, che avrà come protagonista il coro gospel della sezione femminile del carcere milanese accompagnato dalla cantautrice Ylenia Lucisano e  dal chitarrista Renato Caruso (ingresso ore 14.30 – inizio concerto ore 15.30).
Il progetto del coro è stato avviato nel mese di marzo 2016, promosso da Auser Regionale Lombardia in collaborazione con la Camera del Lavoro Metropolitana di Milano e con il supporto di Yamaha Music Europe Branch Italy – che ha concesso una tastiera elettronica professionale – e di Auser Bergamo – la rete delle associazioni bergamasche di Auser, che ha effettuato una donazione a copertura delle spese vive dell’iniziativa. Responsabili artistici del progetto sono Matteo Magistrali, cantante solista e in ensemble, direttore di diverse formazioni corali, compositore pluripremiato a livello nazionale e internazionale e Sara Bordoni, giornalista da sempre appassionata di musica e canto, oltre che soprano solista in diversi ensemble musicali. La supervisione per l’aspetto musico-terapeutico è di Marco Bianchi, ingegnere, musico-terapeuta e direttore del coro gospel “Jesus, Love and Blue Sky”.
Una decina le detenute attualmente nel gruppo vocale. Il coro ha permesso di accrescere in ogni partecipante il senso di responsabilità, l’attitudine all’ascolto dell’altro, la propensione a uscire dalla solitudine e realizzare qualcosa di positivo e gratificante con altri. Il genere gospel ha fatto scoprire alle ragazze anche l’attenzione all’espressività e la capacità di cantare da soliste accompagnate dalle voci delle compagne, educandole all’introspezione che restituisce emozione.
Per info. Sara Bordoni Ufficio Stampa Auser Regionale Lombardia sara.bordoni@auser.lombardia.it – 3316211714 – 0226113524)

LARINO. XIV FESTA AUSER
La XIV Festa di Auser Larino si terrà sabato 24 giugno a partire dalle ore 9,30 presso il Convento dei Cappuccini di Larino. Terrà banco il convegno dal titolo “dalle lotte operaie ai nostri giorni: racconto di un impegno”. Numerosi gli interventi previsti fra questi Sandro Del Fattore segretario generale Cgil Molise, Antonio Invito Segretario regionale Spi Cgil Molise. Fra i relatori Andrea Gianfagna della Fondazione Di Vittorio e Pasquale D’Alete presidente di Auser Larino. Conclude Marco Di Luccio della presidenza nazionale Auser. Al termine del convegno seguirà il pranzo sociale.

TORRE SANTA SUSANNA (BR). I 25 ANNI DI AUSER
Il Centro Auser “Rosanna Benzi” di Torre Santa Susanna (Brindisi) ha festeggiato il 20 giugno il 25esimo anniversario della sua costituzione. Presso la sede di via Lincoln 12 a Torre si è svolto un incontro pubblico molto partecipato alla presenza del presidente nazionale Enzo Costa, della presidente regionale Lucia Scarafile e di Achille Mattiacci presidente del Centro Auser. E’ stato presentato il libro “25 anni di Auser Torre S.Susanna” a cura di Antonio Fazzi, a seguire le testimonianze di Concetta Guida e Giovanni Diviggiano.  Il dott Carmelo Ciraci (Dirigente Psicologo Asl BR – Francavillla Fontana) ha parlato di  “Gli Anziani oggi: aiutarli ad invecchiare con successo”. La dott.ssa Ada Arena, dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Torre  è intervenuta  sul tema “Le realtà associative del Territorio … Auser”.
Fonte: brindisilibera

“INSIEME PER DEBORAH”: LA FIACCOLATA DI AUSER FILO ROSA CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE
Si terrà venerdì 23 giugno a Sant’ Antonino Ticino (VA) la fiaccolata organizzata da Filo Rosa Auser e assessorato alle Pari opportunità per ricordare Deborah, la ragazza uccisa dal compagno a Magnago il 17 maggio 2016. L’obiettivo è quello di non stare in silenzio e di gridare contro la violenza domestica e di genere. Sarà presente anche Loredana Serraglia, presidente dell’associazione Filo Rosa Auser, che all’ indomani del femminicidio a Busto Arsizio presenta diversi dati sulla violenza in famiglia. «Da gennaio a oggi a Legnano sono state 60 le donne coinvolte in un percorso antiviolenza», dice. «Ma il centro segue anche 13 donne in assistenza psicologica. Mentre a Cardano al Campo sono, a partire da gennaio, 22 le situazioni prese in carico e 7 le donne in assistenza psicologica». I dati 2016 resi noti da Filo Rosa presentano come vittime per il 72% le italiane, per l ‘ 8% le europee e per il 17% le africane, mentre come autori delle violenze i mariti per il 44% e i conviventi per il 14%. Mentre i maltrattamenti prevalenti sono di tipo psicologico (48%), fisico (37%), economico (23%). Il target di donne vittime di violenza si aggira tra i 41 e 60 anni (29%) e tra i 30 e 40 anni (21%). Rimane il fatto che, dice Serraglia, questa «è una emergenza ed è in forte crescita, è una piaga dilagante nell ‘ indifferenza, nel silenzio e nella paura, ma noi siamo impegnati per aprire nuovi sportelli antiviolenza e di prima accoglienza».
Fonte: La Prealpina

AGNA (PD). SERATA DI BENEFICENZA A SOSTEGNO DELLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA
L’Auser di Agna, in collaborazione con il gruppo “Semplicemente Donne”,
con il patrocinio del Comune di Agna, organizza, per il quarto anno, la cena di beneficenza a sostegno dell’Associazione di volontariato “Centro Veneto Progetto Donna-Auser”. L’evento si svolgerà venerdì 7 luglio 2017 alle ore 20:30, presso il ristorante “Al Campagnon” in Via Campagnon n° 54 ad Agna (PD). Il momento conviviale sarà accompagnato dalla musica del gruppo “Readers on the Storm” e anche quest’anno la serata si concluderà con una raccolta fondi il cui ricavato andrà a sostenere attività e progetti contro la
violenza. Per partecipare alla serata è richiesto un contributo di 30 euro.
Per info: Auser Agna  347.0358145 – tel. 049.5381205

LUCCA. UN CONCERTO E UN ARRIVEDERCI
Giovedì 22 giugno alle ore 21.15, la Sala dell’Affresco del Complesso di San Micheletto ospiterà il concerto “Voci di Lucca”, una carrellata di brani di musica pop, rock, soul e brani dai più famosi musical interpretati da solisti lucchesi con la direzione artistica del M° Vijay Pierallini. La serata, organizzata dall’associazione Auser Lucca Insieme, attiva sul territorio con iniziative di carattere culturale e sociale, sarà la prima di due appuntamenti (il secondo giovedì 29 con il Jazz del Circolo del Jazz di Lucca) che chiuderanno la stagione associativa prima della pausa estiva.

MONTEPULCIANO (SI).  I LUOGHI DELL’INCONTRO, CONFERENZA PUBBLICA
Venerdì 23 giugno alle ore 17.00 presso la sede Auser S.Albino in piazza Le Calle, si terrà la conferenza  “Tempi, modi e luoghi dell’incontro dalla piazza reale alla piazza virtuale”, un dibattito a più voci in occasione della premiazione della seconda edizione del Concorso sullo stesso tema “Vivere a Montepulciano”. Intervengono  rappresentati delle istituzioni, del mondo della scuola, dell’associazionismo, della cultura, dello sport. L’evento è aperto a tutta la cittadinanza.
Per info: santalbino@auser.siena.it   342-1743986.

BORGOMANERO (NO): “UN GOL NEL TUO CUORE” PER SOSTENERE AUSER
Sarà una giornata a forti tinte di solidarietà quella che sabato 24, alle ore 18.00, vedrà impegnate allo Stadio “Comunale” di Borgomanero (NO) la Nazionale Artisti Tv e Stelle dello Sport e una selezione All Stars Accademia Borgomanero. Solidarietà tutta a sostegno di Auser, che da anni si occupa in Borgomanero di prendersi cura dei più deboli e disagiati offrendo gratuitamente prestazioni e esami medici a chi altrimenti non potrebbe permetterseli; con il ricavato di questa giornata infatti Auser spera di poter mettere in pista un progetto, quella della clinica odontoiatrica, già pensato da diverso tempo ma per i quali sono sempre mancati i fondi necessari per la realizzazione.
Non solo calcio però nella manifestazione borgomanerese che coinvolgerà, per una giornata di festa e gioia, tutta la cittadina agognina: prima e dopo la partita infatti sarà l’associazione Emisferi Musicali, con otto punti fissi dislocati per tutta Borgomanero e con la presenza anche allo stadio prima del match, ad allietare spettatori e gente comune in occasione della Festa della Musica, tenendo nel pomeriggio anche dei corsi gratuiti per chi volesse avvicinarsi per la prima volta ad uno strumento. In più nei corsi di Borgomanero resteranno aperti per tutta la serata i negozi in concomitanza con la cena ufficiale, prevista in Piazza San Gottardo, dell’evento principale e con la possibilità di cenare presso tutti i locali del centro aderenti all’iniziativa a prezzo fisso. Nell’intervallo del match infine l’esibizione della scuole di ginnastica Funtastic Gym 06 prenderà possesso del terreno di gioco per proporre uno spettacolo basato su tutto ciò che la scuola può proporre.
Fonte: iamcalcio.it

TURRIACO (GO), SOLSTIZIO D’ESTATE CON SPETTACOLI E INTRATTENIMENTI
Il solstizio d’estate verrà celebrato anche quest’anno nel parco comunale dell’Isonzo a Turriaco (GO) con spettacoli e intrattenimenti a partire dalle 20 di mercoledì 21 giugno. L’evento, realizzato dalla Pro Loco Turriaco, in collaborazione con il gruppo Auser, i volontari della Protezione civile comunale, il patrocinio e sostegno dell’amministrazione comunale e della Bcc di Turriaco, sarà anche in questa nuova edizione “la notte dell’acqua, del fuoco e della magia”. Ad accogliere i numerosi spettatori sarà la “Fata dell’acqua” con le sue fantastiche fiabe fino al calar della notte, quando improvvisamente scoppierà una tempesta. Quella messa in scena da Accademia Creativa, riprendendo il concetto di teatro nel teatro presente ne “La tempesta” di William Shakespeare. In ogni caso, mare, vento, lampi, scrosci e fragori investiranno la scena, sconvolgendola. Se Shakespeare nella sua penultima opera affronta il tema del teatro sul teatro e lascia che i nobili (il pubblico) passino davanti all’isola-teatro per “divina provvidenza”, Accademia Creativa vuole, con “The tempest”, affrontare il ruolo del teatro di strada con l’isola-piazza che va a prendere il pubblico lì dove meno se lo aspetta. In un parallelismo ai limiti della commedia dell’arte, Prospero-teatro di strada-regista stupirà il pubblico con la sua “messa in scena”, lo farà tornare bambino e lo coinvolgerà.
Fonte: Il Piccolo

TRANI. PREMIATA LA VINCITRICE DEL CONCORSO POESIA IN AZIONE
Nei giorni scorsi  si  è conclusa la prima edizione di “Poesia in Azione“, concorso organizzato da AuseRosa Trani che aveva proposto come tema “La violenza di una carezza”. Dopo una prima selezione, quattro sono state giudicate con un buon punteggio dalla commissione e ritenute finaliste. Nella serata conclusiva, animata dal Coro “Cantiamo Insieme”, le quattro poesie finaliste sono state recitate da Vincenzo Di Micco ad un folto pubblico che ha votato la vincitrice “ il sogno perduto di Francesca Avveniente.


Anziani e dintorni


ROMA. GLI STATI GENERALI DELL’ASSISTENZA A LUNGO TERMINE
Appuntamento l’11 e il 12  luglio al  Ministero della Salute per l’edizione 2017 di Long-Term Care. Quest’anno gli organizzatori si sono concentrati  sull’assistenza domiciliare, con un’indagine mirata su circa un quinto della popolazione che beneficia di servizi di ADI  è stato messo a fuoco l’identikit di chi la offre e come viene eseguita. “Abbiamo inoltre deciso di accendere un riflettore sull’assistenza nelle RSA ai pazienti con demenza, che rappresentano la popolazione più numerosa all’interno delle residenze sanitarie – sottolinea il prof. Bernabei di Italia Longeva – Infine torniamo a occuparci del Piano nazionale per la cronicità e delle sue declinazioni in alcune regioni. La Lombardia ad esempio ha aperto una strada tutta da analizzare ed il Lazio ha elaborato una strategia dell’accreditamento altrettanto feconda di discussione”.
Per info e iscrizioni: italialongeva.it

FINO AL 26 GIUGNO NUMERO SOLIDALE 45526 A SOSTEGNO DELLA FEDERAZIONE ALZHEIMER
Fino al 26 giugno con un sms o una chiamata da rete fissa al 45526 è possibile sostenere Pronto Alzheimer, la linea telefonica della Federazione Alzheimer Italia che offre un servizio di orientamento, assistenza e sostegno ai familiari dei malati. L’Alzheimer è la più comune causa di demenza: ne rappresenta infatti il 60% dei casi. In Italia si stima che siano 1.242.000 le persone con demenza, destinate a diventare 1.609.000 nel 2030 e 2.272.000 nel 2050: si tratta quindi di una malattia in continuo, costante e preoccupante aumento.
In 23 anni di vita Pronto Alzheimer ha dato risposta ad oltre 145mila richieste di aiuto, diventando un punto di riferimento nazionale sia per i familiari dei malati sia per le figure professionali che si occupano della malattia. Chiamando il numero 02-809767, infatti, è possibile richiedere informazioni sulla malattia, consigli di terapia occupazionale per facilitare l’assistenza e la gestione del malato nella vita quotidiana, aiuto psicologico, consulenze legali, indicazioni sulle strutture sanitarie e sociali presenti sul territorio.
La linea è attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 ed è gestita da 2 persone affiancate da volontari.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

CNCA. IN 11 ANNI GLI ITALIANI HANNO PERSO OLTRE 181 MILIARDI DI EURO IN GIOCO D’AZZARDO. DOSSIER SUI DATI DEL MERCATO
Oltre 181 miliardi di euro. Questo hanno perso, in undici anni, gli italiani che hanno speso i loro soldi in gioco d’azzardo. Il fatturato complessivo del settore, negli anni indicati, ammonta a ben 760 miliardi di euro. Questi e altri dati sono contenuti nel dossier “Gioco d’azzardo: i numeri di un mercato fuori controllo”, curato da Filippo Torrigiani, consulente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) e della Commissione parlamentare Antimafia, e don Armando Zappolini, presidente del CNCA. “Sono cifre impressionanti”, dichiara don Zappolini, “che danno un’idea molto chiara del travolgente successo del gioco d’azzardo nel nostro paese. Il dossier – che si deve soprattutto al lavoro e alla passione di Filippo Torrigiani – presenta numerosi dati, facilmente comprensibili tramite tabelle, che permettono di avere una fotografia piuttosto esaustiva del volume enorme e delle tante facce che il settore dell’azzardo ha assunto in Italia. La nostra Federazione è impegnata da tempo, anche come promotore della Campagna Mettiamoci in gioco, per ridurre i rischi del gioco d’azzardo. E anche questo dossier è un piccolo contributo a una causa per cui vale davvero la pena di battersi: difendere il diritto alla salute dei cittadini e, in particolare, di quelli più deboli.”  “Secondo le ultime stime,” nota Torrigiani, “il mercato mondiale del settore, a fine 2016, si è attestato su un valore di circa 470 miliardi di dollari, equivalente al fatturato dell’anno 2012 del Gruppo Apple o al Pil della Russia. Per anni si è erroneamente creduto che se lo Stato avesse ampliato, controllato e gestito l’offerta del gioco lecito, si sarebbe disgregato il mercato illegale. Non era vero. Le tenaglie dell’illegalità, di fatto, prosperano certamente su un binario ‘parallelo’ e con un giro di affari difficilmente quantificabile; in realtà, però, resta il fatto – incontrovertibile – che, a fronte di una maggiore ‘offerta del gioco legale’, sia più semplice per i clan malavitosi trarre profitti tramite pratiche di usura, riciclaggio, estorsione, imposizione.”
Per Info: Mariano Bottaccio – Responsabile Ufficio stampa e Comunicazione
Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA)
tel. 06 44230395/44230403 – cell. 329 2928070 – email: ufficio.stampa@cnca.it
www.cnca.it

BREMBIO (LO). TUTTI IN CAMPO CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO
In arrivo nella Bassa Lodigiana un contributo di 25 mila euro da Regione Lombardia per combattere la dipendenza da gioco d’azzardo. La cordata è guidata dal Comune di Brembio, ente capofila, ma coinvolge anche i Comuni di Castiglione, Bertonico, Senna, Casale, Orio Litta, Livraga, Codogno, la Provincia di Lodi, l’Azienda socio sanitaria territoriale, l’Ats città metropolitana, Associazione Comuni del Lodigiano, Cooperativa sociale onlus, Auser Lodigiano. Queste risorse saranno utilizzate per mettere in campo una serie di azioni di contrasto al fenomeno del gioco patologico  anche in chiave preventiva, sensibilizzando attraverso campagne informative sulle conseguenze della ludopatia sia la popolazione che i gestori degli esercizi in cui è possibile giocare. Il punto di partenza resta la mappatura del fenomeno sul territorio, sulla base del quale mettere in campo le azioni.  Centrale nel progetto, è il coinvolgimento dei punti in cui è possibile giocare con le slot (ma non solo) per arginare la deriva dei soggetti a rischio. Il progetto prevede di utilizzare ogni forma di comunicazione. Dalle locandine, alla web radio, creando anche mappe digitali dei punti di “aiuto” che contrastano il gioco d’azzardo e il gioco patologico, entrando anche nelle scuole per partire dai più piccoli nella sensibilizzazione anche alla luce dei giochi on line sempre più diffusi tramite smartphone.  Il rapporto dell’osservatorio delle dipendenze conta nell’anno 2016, all’interno del territorio Lodigiano, 91 persone prese in carico dal Sert di cui un terzo sono nuovi utenti.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

 “ITALIA IN GIOCO”: EURISPES ISTITUISCE L’OSSERVATORIO GIOCHI, LEGALITÀ E PATOLOGIE
Nasce con Eurispes  l’Osservatorio Giochi, Legalità e Patologie, per il quale l’Istituto ha scelto il nome “Italia in Gioco”. Diretto dagli avvocati Chiara Sambaldi e Andrea Strata,  “Italia in Gioco” è una struttura di elevata competenza, aperta al contributo ed al coinvolgimento dei principali stakeholder del settore, pubblici e privati, delle Authority, delle associazioni di categoria, del no profit, delle Forze dell’ordine e della magistratura.
Un focus particolare in termini di produzione di informazioni sarà dedicato al supporto del legislatore, che oggi deve affrontare delicate dinamiche di tutela di interessi pubblici, anche in rapporto alle sanzioni europee, e di riordino e disciplina di un settore connotato da diffusa illegalità che sempre di più attira e coinvolge le organizzazioni.
L’obiettivo di “Italia in Gioco” è, quindi, di contribuire all’evoluzione positiva del dibattito e diventare un punto di riferimento del comparto, attraverso l’analisi, la ricerca e la formulazione di proposte e progetti.
L’Osservatorio intende essere un organismo attivo nel contrasto ad ogni forma di illegalità nel mondo del gaming ed essere allo stesso tempo impegnato in progetti dedicati alla prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo.
In questo senso, l’Osservatorio ha già dato un contributo al primo progetto dedicato ai giovani e alla prevenzione delle ludopatie, dal titolo “Io scommetto che me la cavo”, grazie anche alla sinergia con l’Associazione Culturale Preludio.

AUTISMO. LA QUIET HOUR NEL CARREFOUR DI TAVAGNACCO (UD)
Il Centro Commerciale Carrefour di  Tavagnacco  ha accolto  la proposta di Progetto Autismo FVG di aderire all’iniziativa “Quiet hour” Ora Quieta, proposta già in numerosi negozi in Inghilterra. La “quiet hour” è una parentesi di tranquillità pensata per rendere possibile e più gradevole il momento della spesa alle persone con autismo, sensibili ai rumori e agli stimoli sonori e visivi, mentre fanno la spesa con i genitori. In tale circostanza il Carrefour di Tavagnacco, primo supermermercato in Italia ad aderire ad una iniziativa del genere,  ha preso diversi accorgimenti che verranno attuati in due fasce orarie  a cadenza settimanale, quali l’apertura delle porte automatiche a scorrimento presso l’entrata, le luci e le insegne con intensità bassa, una cassa dedicata ma non esclusiva, assenza di muletti e transpallet nelle corsie, la musica spenta e la mancanza di annunci improvvisi agli altoparlanti. Le fasce orarie scelte sono: lunedì dalle ore 10.00 alle ore 11.00; mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 18.00. Il Carrefour ha messo a punto anche una APP che permetterà alle famiglie e alle persone con autismo di vedere in tempo reale eventuali spostamenti di giornata dovuti alle festività, ciò facilita in famiglia la programmazione e la gestione dei comportamenti problema delle persone con autismi.
Fonte: progettoautismofvg.org

VOLONTARIATO E INNOVAZIONE SOCIALE, CONVEGNO AD ANCONA
Promosso da Convol, CSV Marche, Università Politecnica delle Marche Facoltà di Economia “Giorgio Fuà”, si terrà il 21 e il 22 giugno  ad Ancona in Piazzale Martelli 8, Ancona il convegno “Volontariato e Innovazione sociale”. Obiettivo del Convegno è quello di analizzare l’evoluzione dell’azione volontaria nel nostro Paese e di indagare sui valori e gli ideali che oggi l’alimentano. Nel corso dei lavori verranno messi a fuoco i principali cambiamenti e rapporti all’interno del volontariato e quelli fra soggetti pubblici e volontariato organizzato. Mercoledì 21 giugno apertura dei lavori alle ore 14.30 con i  Saluti delle Autorità accademiche, del Presidente di ConVol e Presidente del CSV Marche, a seguire l’Introduzione ai lavori di Emmanuele Pavolini.  Alle ore 15.00 intervento di Giovanni Moro: Azione volontaria e attività di interesse generale”. Alle ore 16.00 Emma Cavallaro presenta il volume “Volontariato e innovazione sociale in Italia», a cura di Ugo Ascoli ed Emmanuele Pavolini, il Mulino, 2017. Giovedì 22 giugno i lavori proseguono le sessioni  “L’avvento di un volontariato post-moderno”; “Nuovi mix, vecchi dilemmi. Pubblico e privato negli anni della grande recessione”, con Ugo Ascoli, Costanzo Ranci, Emma Cavallaro.
Per info: Convol  tel. 06.4827564 – 06.4820973 convol@convol.it        www.convol.it

LA CULTURA FA IMPRESA. I CONFERENZA NAZIONALE DELL’IMPRESA CULTURALE
Federculture, AGIS, Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni culturali e Forum Nazionale del Terzo Settore organizzano la prima Conferenza Nazionale dell’Impresa Culturale, in programma all’Auditorium Parco del Castello de L’Aquila mercoledì 5 luglio.  Il progetto nasce da un percorso avviato nel corso del 2016 dai quattro Promotori che per la prima volta si sono riuniti ed hanno avviato un tavolo di lavoro sul tema dell’Impresa Culturale. Questi soggetti, ai quali si sono affiancati anche il WWF e il FAI-Fondo Ambiente Italiano, hanno condiviso un percorso di confronto ed elaborazione comune per fare emergere gli elementi distintivi del sistema culturale che rappresentano al fine di individuare le specificità del settore che, nelle sue varie sfaccettature, può essere descritto come un parte rilevante della più ampia “filiera” costituita dal complesso delle imprese culturali e creative.   Il punto di convergenza sul quale il lavoro si è incardinato è stata la condivisione di una “cultura della gestione” e del “fare impresa” con finalità di pubblica fruizione, quale tema sul quale tutte le diverse realtà si misurano nell’approccio alla valorizzazione e gestione delle risorse identitarie dei territori. Da queste premesse nasce l’idea della Conferenza Nazionale dell’Impresa Culturale come momento di confronto e proposta che ha come primo obiettivo quello di incrementare, tra gli attori istituzionali, gli stakeholder pubblici e privati e, soprattutto, tra gli amministratori locali e nazionali, la coscienza del peso strategico delle imprese protagoniste nella gestione dell’offerta culturale del Paese. E soprattutto diffondere la consapevolezza che un’impresa culturale innovativa e sostenibile coglie l’obiettivo di rafforzare gli attrattori culturali anche in chiave turistica e per questo crea un “ecosistema” di servizi che, qualora integrati a quelli culturali, contribuiscono alla creazione di un circolo virtuoso di sviluppo territoriale.

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU