Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 22 – 31 maggio 2017

Scritto da
31 maggio 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 22 – mercoledì 31 maggio 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

VITERBO. PREMIAZIONE DEL CONCORSO:  “CENTO DONNE, CENTO STORIE: STORIE DI MIGRANTI RIMASTE SCONOSCIUTE”
A Piazza Gramsci a Viterbo, una lapide di travertino ricorda un episodio della rappresaglia tedesca contro inermi cittadini. In quel luogo, l’8 giugno del 1944, i soldati tedeschi in fuga trucidarono tre persone, due erano uomini, di loro la lapide riporta i nomi, la terza era una donna rimasta sconosciuta. Nessuno ha mai saputo chi fosse, nessuno l’ha pianta. Sulla lapide solo la frase “una donna rimasta sconosciuta”. A memoria di questa donna senza nome, l’Auser di Viterbo ha lanciato un concorso letterario, giunto alla seconda edizione, rivolto quest’anno principalmente alle donne migranti accolte e residenti nel Lazio e agli studenti. Il concorso ha il titolo “Cento donne, cento storie: storie di migranti rimaste sconosciute”.  Come sottolinea Giovanna Cavarocchi (presidente Auser Viterbo): “Quest’anno abbiamo voluto contribuire a far sentire le donne migranti cittadine partecipi e continuatrici, assieme a noi, di una storia civica sempre più minacciata. Abbiamo anche invitato i giovani a riflettere sulle tante donne migranti che scappano da guerre e fame e le cui vite finiscono tragicamente nel Mediterraneo o lungo i sentieri della loro fuga”. Il Concorso è articolato in tre sezioni: una rivolta alle donne migranti, una letteraria ed una grafica rivolte agli studenti di Viterbo e provincia delle scuole superiori. 64 le opere ricevute e selezionate dalla Giuria.
La premiazione dei vincitori del Concorso si terrà a Viterbo il prossimo giovedì 1 giugno alle ore 9,30 nella sala della Provincia in via Saffi 49. Interviene il presidente nazionale Auser Enzo Costa. Partner dell’iniziativa: Arci Viterbo, Casa dei Diritti Sociali della Tuscia, Cgil Civ RN VT, Associazione Sans Frontiere. Hanno concesso il patrocinio: Il Prefetto di Viterbo, il Presidente della Regione Lazio, il presidente della Provincia di Viterbo, il Sindaco di Viterbo.
Per info: 0761-353230; 3207003706 auserviterbo@gmail.com www.auserviterbo.it

DOMENICA 4 GIUGNO: AUSER BOLOGNA IN FESTA IN DUE LUOGHI DELLA CITTÀ
Domenica 4 giugno Auser Bologna partecipa a due momenti di festa e incontro in due diversi luoghi della città.
Dalle 10 i volontari Auser saranno al Quartiere San Donato – San Vitale, in via Bentivogli, per la festa multietnica “Indovina chi viene a pranzo”, con cibo e musica da tutto il mondo.
Mentre dalle 18 al Quartiere Navile, nell’ambito della Festa di Primavera del Centro Sociale Montanari, in programma il Concerto Auser. Tanta musica e divertimento con il nostro volontario John e la sua band musicale che animerà il concerto nella giornata conclusiva della Festa di Primavera.

SERVIZIO CIVILE: AUSER REGGIO EMILIA CERCA 4 VOLONTARI
E’ aperto il nuovo Bando Nazionale di Servizio Civile, per la selezione in tutta Italia di oltre 47mila volontari!
Anche l’Auser di Reggio Emilia cerca 4 volontari civili da impegnare nel progetto “Coltivare relazioni” in attività di supporto all’associazione per la promozione di un servizio di ascolto telefonico, assistenza e buon vicinato rivolto agli anziani del territorio. Il bando scade alle ore 14 del 26 giugno.
Maggiori informazioni e modulistica sono disponibili sul sito di Auser Emilia Romagna:
www.auseremiliaromagna.it/blog/servizio-civile-auser-reggio-emilia-cerca-4-volontari

LASTRA A SIGNA (FI). RIUNIONE ANNUALE DELLE SARTORIE DELLA SOLIDARIETA’
Mercoledì 14 giugno a partire dalle ore 9,30 presso il Circolo Arci Le due Due strade di Lastra a Signa (Firenze), si terrà la consueta riunione annuale delle Sartorie della solidarietà di Auser Toscana. Un appuntamento importante e strategico per fare il punto sui progetti in corso, confrontarsi sui materiali e gli oggetti realizzati,  lanciare nuove proposte e soprattutto rinsaldare legami di amicizia e collaborazione. Sono stati invitati il presidente nazionale Enzo Costa, le organizzazioni Intersos e Unicef con le quali sono da tempo avviati rapporti di partenariato ed Ermanno Zanotti.
Per info: Giovanni Forconi 340-6329712.

GENOVA. UNO SPORTELLO AUSER E SPI CGIL PER GLI ANZIANI
Venerdì 26 maggio alle ore 10 in via Prè 105r a Genova si è tenuta l’inaugurazione dello Sportello Auser e Spi Cgil dedicato alle persone anziane e ai cittadini del quartiere. A giugno infatti sarà aperto al pubblico lo sportello dedicato ai temi dell’abitare, dei diritti e dell’informazione sui raggiri, alla denuncia delle truffe, violenze, sicurezza e legalità. L’evento è stato patrocinato dal Municipio 1 – Genova Est.

ARIANO NEL POLESINE (RO), INAUGURATO IL CENTRO SOLLIEVO ALZHEIMER
E’ stato inaugurato ad Ariano nel Polesine (RO) il Centro sollievo Alzheimer di Officine sociali. Una struttura di 130 metri quadrati messa a disposizione dall’Auser DeltAriano e che è stata allestita in modo da essere predisposta per accogliere il malato di Alzheimer.
L’associazione Officine in un anno dalla propria costituzione si è messa a servizio della comunità per migliorare la qualità di vita delle famiglie che hanno un malato di Alzheimer al proprio interno. E’ stato elaborato il progetto per le famiglie: iniziato il percorso di sensibilizzazione alla malattia,  realizzato due mostre e proseguito con una serie di incontri, fino alla nascita del Centro sollievo che è stato inserito nel Piano di zona.
Il Veneto ci sono ora 105 centri sollievo, di cui 9 in Polesine. I volontari accolgono otto ospiti due giorni la settimana, martedì dalle 15 alle 18 e giovedì dalle 9 alle 12; il Centro è il punto di incontro delle esigenze dei tre comuni dell’Isola di Ariano.
Fonte: Messaggero Veneto

MILAZZO (ME). BILANCIO POSITIVO PER LA LUTE AUSER
Bilancio assai positivo, quello della Lute Auser Milazzo, al termine del sesto anno di attività. Le cifre snocciolate dal presidente Claudio Graziano in occasione della cerimonia di chiusura dell’anno accademico 2016/17 (giovedì 25 maggio, ITT “E. Majorana”) sono eloquenti: mille iscritti in città, 130 corsi, 1640 ore di lezioni; e poi le sedi di S. Lucia del Mela, Pace del Mela, Spadafora per un totale di 220 corsi, 2800 ore di lezioni, 250 docenti e tutors, e una settantina di volontari che con instancabile impegno quotidiano hanno consentito alla macchina organizzativa di procedere sempre speditamente.  La ricchissima offerta didattica ha avuto senz’altro una notevole capacità di attrazione per gli utenti, ma altrettanto importanti ai fini del successo di iscrizioni sono risultate le motivazioni sociali. “La Lute – ha sottolineato con orgoglio Claudio Graziano – è prima di tutto un luogo in cui la persona può sentirsi a proprio agio, un posto in cui si pensa con serenità, un luogo in cui è possibile ritagliarsi spazi personali, per condividere esperienze e arricchirsi, crescere individualmente e collettivamente, per tirare fuori il meglio di sé”, come testimoniano, tra l’altro, i risultati ottenuti con i laboratori di danza, chitarra, pittura, patchwork, maglia, tombolo, decoupage, intreccio e fotografia; la partecipazione alle rappresentazioni nei teatri siciliani; le escursioni in località di grande richiamo artistico e paesaggistico; la creazione di un orto urbano a Pace del Mela.

PIACENZA, TANTE NOVITA’ PER L’UNIVERSITA’ POPOLARE MALVERMI
Dal teatro dell’improvvisazione al disegno dal vero, dal cucito alla politica contemporanea. Sono le novità che l’Università popolare “Giuseppe Malvermi” dell’Auser di Piacenza mette sul piatto per il prossimo anno e che il responsabile Marco Marchetta ha presentato nei giorni scorsi  nella sede in via San Siro, insieme al bilancio dell’anno in via di conclusione. «Un bilancio positivo» lo ha definito Marchetta, «abbiamo contato più di duecento corsisti e altrettanti tesserati. Se andiamo poi a considerare i corsi, le conferenze e le visite culturali arriviamo a quota 321 persone che hanno frequentato ben 812 iniziative». Fra queste le più frequentate sono state le conferenze dedicate alla salute e tenute da Marco Pisani, ma anche le gite culturali e gli spettacoli al Piccolo di Milano curati da Linda Pampari. « Abbiamo degli interventi sull’alimentazione nei primi anni di vita, sulla sessualità nella terza età, sui cambiamenti della psiche con l’età, sui vaccini in età adulta, ma anche sulle dipendenze dai telefoni» ha spiegato Pisani, «diciamo che nel corso degli anni c’è stato un affinamento della scelta: inizialmente ci siamo focalizzati sul rapporto fra cancro e alimentazione, lo scorso anno ci siamo concentrati sul dolore, mentre stavolta abbiamo pensato di allargare il campo anche ad altri temi come la green therapy, ma mindfullness, il ballo per chi ha il morbo di Parkinson». «Abbiamo scelto 4 spettacoli nella prossima stagione del Piccolo Teatro» ha spiegato Pampari, «oltre a proporre delle lezioni itineranti di storia dell’arte con Marco Zavattarelli», Nella proposta delle lezioni per il prossimo anno ci sono l’allenamento della memoria, quello di cucina, disegno, filosofia, mantenersi in salute, informatica di base e avanzata, lingue inglese, russa, spagnola e tedesca, gestione dello stress, musica, psicologia, religioni comparate, romanzi e scrittura, smartphone e tablet, storia e romanzo, storia dell’arte. «Abbiamo pensato di aggiungere diverse novità per venire sempre più incontro alle esigenze di tutti».
Fonte: La Libertà

SIENA. FESTA D’ARGENTO E D’OTTONE, PER CELEBRARE IL VOLONTARIATO DEDICATO AGLI ANZIANI
Una giornata di festa in nome del volontariato e della valorizzazione del ruolo degli anziani a Siena. Sabato 27 maggio il Pio Asilo Butini Bourke ha ospitato l’appuntamento tradizionale della “Festa d’argento e di ottone”, organizzata da Asp Città di Siena, Auser comunale di Siena e Cesvot Toscana. Un’occasione per fare il bilancio su quanto le associazioni di volontariato siano importanti per favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e le relazioni di dialogo tra generazioni, nazionalità, culture diverse. Era, infatti, il 1992 quando a Siena viene costituito l’Auges che poi, nel 2007 confluisce nell’Auser. Da qui i festeggiamenti dei 25 anni dell’Auges (Festa d’argento) e dei 10 anni dell’Auser (Festa d’ottone). E proprio in occasione di questa duplice ricorrenza, l’Auser ha voluto omaggiare il Butini Bourke di alcune opere commissionate al Liceo artistico “Duccio di Buoninsegna” e ispirate proprio alla struttura che le accoglierà in via permanente.
Il programma ha previsto gli interventi delle autorità locali, dei rappresentanti delle associazioni e la presentazione delle opere realizzate dai ragazzi del liceo artistico “Duccio di Buoninsegna” e donate alla residenza per anziani Butini Bourke.

FUSIGNANO (RA). SERATA CONCLUSIVA DEL PROGETTO “NEL MIO PAESE”
Mercoledì 31 maggio a partire dalle ore 20.00 presso il Centro Culturale il Granaio di Fusignano, si conclude con una festa il progetto che ha coinvolto i volontari del Circolo Auser Volontariato, gli ospiti della Casa Protetta e la Scuola Materna “Maria Ausiliatrice di Fusignano. In questa occasione saranno presentate tutte le attività svolte durante l’anno scolastico e sarà consegnato a tutti i partecipanti l’opuscolo “…Nel mio paese: ricordi che emozionano!”, realizzato da Auser Fusignano in collaborazione con le maestre della Scuola Materna, contenente fotografie di escursioni e laboratori, ricette tipiche della cucina romagnola e canti popolari.
Per info: Deborah Ugolini 335 6934856 – press@auserravenna.it

ASCOLI, “L’ANZIANO SI RACCONTA”
Il sindacato dei pensionati Cgil e l’Auser di Ascoli anche quest’anno organizzano ‘L’anziano si racconta’, manifestazione giunta alla 16ª edizione. In tutti questi anni l’iniziativa ha recuperato e conservato, attraverso i racconti dei nonni, degli anziani in generale, dei figli e dei nipoti, un prezioso patrimonio esistenziale fatto di ricordi di lavoro, conflitti, resistenza e momenti della vita delle generazioni passate. Quest’anno, tra i temi indicati c’è ‘Il lavoro di ieri, il lavoro di oggi’. Un argomento che permetterà di ricostruire i lavori antichi, l’apertura delle prime fabbriche e la differenza con il lavoro di oggi. Per conoscere il regolamento basta consultare il sito www.marche.cgil.it/ascoli/spi
Fonte: Il Resto del Carlino

PICERNO (PZ). SI CONCLUDE CON SUCCESSO IL CORSO DI INFORMATICA CON GLI STUDENTI
Si avvia al termine il corso di informatica, programma per alfabetizzazione informatica per anziani realizzato dall’Auser di Picerno (PZ) con la fattiva collaborazione dell’Istituto Tecnico Industriale «A Einstein». L’idea, sorta in occasione della visita a Picerno della Presidente Regionale dell’Auser di Basilicata, Sara Ulivi, si è concretizzata con il patrocinio del Comune di Picerno e l’impegno del dirigente scolastico, Domenico Gravante, della docente Maria Dibiase ed altri tre docenti di Informatica dell’istituto Picernese che hanno gratuitamente seguito, con competenza e pazienza, lo svolgimento delle lezioni. L’associazione regionale Auser si è fatta carico delle spese di trasporto degli allievi da Picerno alla sede dell’Istituto Tecnico. Il corso, frequentato assiduamente da una quindicina di adulti di tutte le età, ha avuto inizio il 7 febbraio scorso e si è concluso il 30 maggio. L’interesse ed il successo ottenuto dall’iniziativa invoglierà certamente l’Associazione Auser di Picerno a riproporre nel prossimo futuro la realizzazione di un nuovo corso di informatica confidando nella fattiva collaborazione della scuola.
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

CORMONS (GO). L’AMIANTO UCCIDE
L’Auser provinciale di Gorizia promuove per il prossimo 2 giugno a Cormons alle ore 18.00 in piazza XXIV maggio, la conferenza “Amianto: Antonio, Roberto, Maria, Stefano, Anna..volevano lavorare li hanno uccisi”.  L’iniziativa vedrà la partecipazione di Luigi Finotto responsabile Struttura operativa di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dall’Ass 2 Bassa Friulana-Isontina, Glauco Spanghero responsabile amianto Arpa FVG, e Luigino Francovich responsabile amianto Auser provinciale Gorizia. A seguire presso la Sala Civica si terrà l’inaugurazione della mostra d’arte “imago pietas” di Franco Buttignon.

TRANI, “RACCONTI DI GENERAZIONI”
L’associazione di volontariato Il colore degli anni di Trani organizza il corso di formazione “Racconti di generazioni”. Sette incontri per riflettere su cosa significhi essere nonni oggi, per migliorare l’approccio per sentirsi a proprio agio nella società, per promuovere uno scambio di idee aprendo una nuova porta verso il confronto generazionale.
Il corso, promosso dal Centro di servizio al volontariato “San Nicola” tramite il Bando di Formazione 2017, si avvale della collaborazione dell’Auser Trani, dell’Associazione Promozione sociale e Solidarietà, di Legambiente Puglia, dell’associazione Xiao Yan – Rondine che ride, dell’Auser Insieme Trani, della cooperativa Armonia.
Nell’incontro del 13 giugno si parlerà di gratuità; il 17 e il 20 giugno si affronterà il tema dell’ascolto e della narrazione, il 24 e il 27 giugno di come educare vecchie e nuove generazioni; l’1 luglio di rapporto genatori-nonni e nonni-figli-nipoti; il 4 luglio del contratto generazionale nipoti, figli e nonni.
La partecipazione al corso è gratuita.
Info e iscrizioni: 3284141160; ilcoloredeglianni@libero.it; www.ilcoloredeglianni.gomilio.com
Fonte: traninews.it

POLISTENA (RC): STUDENTI E AUSER TRA “CITTADINANZA, DIRITTI E INTEGRAZIONE”
Si è concluso il progetto ” Cittadinanza, diritti ed integrazione nel contesto italiano ed europeo ” , il percorso rivolto agli studenti del Liceo linguistico ” Giuseppe Rechichi ” di Polistena (RC), voluto dall’ Auser territoriale di Gioia Tauro. Le cinque tappe hanno avuto inizio con la relazione del dott. Antonio Salvati su ” Costituzione e cittadinanza nel contesto italiano ed europeo ” . In un successivo incontro è stata la presidente Auser, Mimma Sprizzi, a discutere di ” Costituzione Italiana, Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo” , anche con il coinvolgimento degli studenti in laboratori e lavori di gruppo. Di estrema attualità il terzo appuntamento, dedicato a ” Le sfide della tutela dei diritti universali nella gestione dei fenomeni migratori ” con gli interventi di Celeste Logiacco, segretario Flai-Cgil Gioia Tauro, Attajacob Kwabena, sindacalista di strada Cgil ed Elio Carrozza, fotografo e volontario nel centro di prima accoglienza di Roccella. I ragazzi del  Rechichi  , guidati dalla prof. Claudia Polimeni, hanno poi visitato Riace, riconosciuta come modello di accoglienza ed integrazione. Da ultimo si è tenuto l ‘ incontro con Antonello Mangano, giornalista freelance siciliano, autore di inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia.
Fonte: Gazzetta del Sud

IMOLA. UN PEDIATRA IN PENSIONE ALLA GUIDA DI AUSER
Cambio della guardia ai vertici dell’Auser, che conta nel territorio del circondario oltre 1500 associati e diverse centinaia di volontari.  Al posto della professoressa Lucia Leggieri, è stato eletto  Giovanni Mascolo medico pediatra ora in pensione che tante battaglie fece per garantire orari di lavoro “umani” quando era nella Cgil-Medici. Mascolo si dice pronto “a impegnarmi per i quattro anni del mandato a fare la mia parte in rapporto con l’Asp e l’Ausl che ci segnalano situazioni critiche. Siamo particolarmente soddisfatti delle donazioni dei cittadini, non tanto per la quantità ma per la frequenza. Con tali fondi riusciamo a fare gite al mare per gli anziani a pochi euro e a garantire il doposcuola gratuitamente o a offerta libera. La crisi economica morde ancora parecchie famiglie e noi cerchiamo di dare una mano. Attualmente stiamo aiutando un progetto di tutela degli anziani che vivono soli. I nostri volontari chiamano al telefono e se nessuno risponde dopo alcuni squilli, si attiva un piccolo allarme. E’ questa la vera festa dei vicini di casa che continua tutto l’anno e non si esaurisce in una braciolata”.
Fonte: leggilanotizia.it

RAVENNA. UN NUOVO OSSERVATORIO SOCIALE AUSER IN VIA ERACLEA
Si è aperta con una  bella festa multiculturale e multigenerazionale, l’esperienza che porterà Auser Ravenna, da settembre, a gestire un nuovo osservatorio sociale in Via Eraclea 33 a Ravenna. L’evento, organizzato da Acer, Auser, Casa Maria, Associazione italo-filippina Mabuhay e Cooperativa Società Dolce, in collaborazione con il Festival delle Culture e il Comune di Ravenna, fa parte delle iniziative del Prefestival delle Culture e ha coinvolto gli abitanti delle palazzine contigue e l’intero quartiere in un pomeriggio di giochi e convivialità, grazie anche al buffet offerto da Auser Ravenna. Ha partecipato alla festa tutta la comunità che anima il quartiere, bambini e genitori italiani e stranieri e anche tante persone anziane. «Dopo l’esperienza della sartoria meticcia – afferma Emanuela Capellari, mediazione sociale Acer – volevamo stimolare ulteriormente la mediazione e la convivenza tra le culture e Auser è stata chiamata in causa grazie all’esperienza positiva già maturata nell’osservatorio di Via Butrinto».
Il nuovo osservatorio sociale sarà presidiato quotidianamente e fornirà un vero e proprio servizio per l’intero quartiere, dai bambini ai genitori, fino agli anziani, stimolando contemporaneamente lo scambio multiculturale e quello intergenerazionale.
Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

ASTI, NUOVA VITA AGLI APPARECCHI ACUSTICI CON “TUTT’ORECCHI”
E’ entrata nel vivo “Tutt’Orecchi”, l’iniziativa promossa da Auser Asti, in rete con numerose associazioni di volontariato ed enti del territorio, che dà nuova vita agli apparecchi acustici non più utilizzati per donarli agli anziani con problemi uditivi, che non possono acquistarne uno.
Ad oggi sono circa una quindicina gli apparecchi raccolti ma prosegue, in collaborazione con gli Ordini dei Medici e dei Farmacisti, la campagna di sensibilizzazione sul territorio.
Operativamente il Comune di Asti, attraverso il proprio assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Asti ed i Consorzi socioassistenziali C.I.S.A. Asti Sud e Co.Ge.Sa individueranno i destinatari idonei sulla base di una valutazione complessiva della situazione socio-economica del singolo, basata sull’ISEE e sulla problematica audiometrica.
Fondamentale l’apporto medico di Giuseppe Bagnato, medico specialista otorinolaringoiatra, che gratuitamente verificherà se il problema uditivo dell’anziano potrà essere risolto con l’uso di un apparecchio acustico.
A questo punto i tecnici specializzati della MAICO, azienda leader nella tecnologia al servizio dell’udito, si occuperanno, sulla base delle indicazioni dello specialista, di ricondizionare e rimettere in uso gli apparecchi e ritararli sulle esigenze acustiche della persona individuata.
Ulteriori informazioni ai riferimenti: 0141.300.60; 0141.09.12.79; 338.30.711.44. auserasti@alice.it
Fonte: atnews.it

AUSER TOSCANA CONTRO IL TABAGISMO
Si chiama “Progetto Multifocale per la dissuasione del tabagismo” e permette di contrastare l’uso delle sigarette. Il progetto da realizzare nei Comuni della Zona Nord Ovest della Toscana sarà presentato nell’incontro promosso daUSL Toscana Centro, SdS Fiorentina Nord Ovest e Auser Toscana, mercoledì 31 maggio in occasione della Giornata Mondiale contro il fumo, in un incontro che si terrà alle 9.30 all’Auditorium Usl via Righi all’Osmannoro.
A presentare il progetto sarà la presidente dell’Auser Toscana Simonetta Bessi.
Il sindaco di Lastra a Signa Angela Bagni interverrà su “La storia e l’esperienza di Lastra a Signa”;Renzo Berti della Usl Toscana Centro parlerà di “Il valore sanitario di un progetto di prevenzione al fumo”, il presidente della Sds Zona Nord Ovest Enrico Panzi interverrà su “La gestione territoriale del progetto”. Interverranno poi il medico di famiglia Anna di Natale, Elena Capitani assessore di Scandicci, Camilla Sanquerin assessore di Sesto Fiorentino, Giulia Carreras dell’Ispo e Guido Guidoni della Usl Toscana Centro.
Fonte: Piana Notizie


 Dal Sindacato

CGIL. MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA IL 17 GIUGNO
“Il voto  in Commissione bilancio con cui si vogliono reintrodurre i voucher è un fatto grave. Ci troviamo di fronte a una norma sbagliata e peggiorativa, in sfregio a milioni di lavoratori che hanno firmato i referendum”. È quanto si legge in una nota della Cgil. “Una norma che contraddice le stesse decisioni assunte dal governo – aggiunge il sindacato di Corso d’Italia – e che viene votata dalle opposizioni di destra e respinta da parte consistente della maggioranza”. “La Cgil – conclude la nota – apprezza la coerenza e la sensibilità di quei parlamentari che hanno votato contro l’introduzione dei nuovi voucher, continuerà la mobilitazione e adotterà tutte le misure di contrasto possibili affinché i ‘buoni lavoro’ restino un cattivo ricordo del passato”.
Per questo la Cgil ha rivolto un appello a tutti i cittadini, ai lavoratori, ai pensionati ed a tutte le Associazioni democratiche affinché partecipino alla manifestazione nazionale  per il prossimo sabato 17 giugno a Roma per il rispetto dell’art. 75 della Costituzione, per difendere la democrazia e il diritto dei cittadini a decidere, per contrastare la precarietà, per un lavoro dignitoso tutelato e col pieno riconoscimento dei diritti.
Per info:  http://www.schiaffoallademocrazia.it/   cgil.it

TERREMOTO. IL PRIMO GIUGNO CONFERENZA STAMPA CGIL CON CAMUSSO
A nove mesi dalla prima delle tre violente scosse di terremoto che hanno colpito il Centro Italia, la Cgil presenterà un Progetto di Sviluppo Economico e Sociale per le aree del cratere. Appuntamento giovedì 1 giugno, alle ore 11.30, a Roma, in Corso d’Italia 25 (sala Santi), per una conferenza stampa in cui interverrà il segretario generale della Cgil Susanna Camusso.
Quali sono le priorità e gli obiettivi per favorire il ripopolamento e il reinsediamento delle attività economiche nelle Regioni coinvolte dal terremoto e dagli eventi atmosferici e, più in generale, nelle aree interne del Paese? Dopo un lungo e minuzioso lavoro della Confederazione con le strutture regionali e territoriali, la Cgil illustrerà una strategia d’intervento di medio periodo.
Nel corso della conferenza stampa si alterneranno testimonianze di chi sta vivendo da vicino il dramma e i resoconti dei dirigenti sindacali dei territori interessati. Prenderà poi la parola per le conclusioni Susanna Camusso.


 Anziani e dintorni

MILANO. “ANGELI CUSTODI DEGLI ANZIANI” CERCANSI
Qualcuno ha già iniziato a offrire la propria disponibilità su Facebook rispondendo al primo appello (informale) pubblicato. Ma l’obiettivo del Comune, che adesso lancerà una campagna informativa ad hoc per chiamare a raccolta la città solidale, è quello di arrivare a reclutare “duecento” volontari che questa estate – da luglio ad agosto – possano dare una mano e irrobustire ulteriormente la rete di assistenza dell’amministrazione dedicata agli over 75 che rimangono soli in città. Un aiuto in più: fino ad ora il piano per arginare il rischio di abbandono nei mesi caldi ha coinvolto 800 tra operatori e volontari; adesso Palazzo Marino punta a schierare mille persone nei quartieri. Perché, spiega l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, “questa volta vogliamo rendere la nostra presenza davvero capillare e riuscire a intercettare il bisogno prima ancora di arrivare all’emergenza”.
Le banche dati a disposizione del welfare sono due: in città, sono circa 24mila gli anziani coinvolti nelle attività – anche sociali – del Comune. Di questi sono 7mila le persone considerate particolarmente vulnerabili. I primi segnali del piano anticaldo partiranno alla fine di giugno con le attività di coinvolgimento nei quartieri. È con luglio e agosto, però, che la solitudine e la necessità di misure di aiuto, diventano forti. Ed è per questo periodo che Majorino lancia l’appello alla città: “Abbiamo bisogno di milanesi che volontariamente siano disposti a donarci un po’ del loro tempo. Questo ci permetterà di rafforzare ulteriormente le attività e andare ancora più in profondità: la città esprime sempre più situazioni di difficoltà e non tutte sono conosciute”.
Ma che cosa dovranno fare i volontari che risponderanno alla chiamata straordinaria del Comune?
Gli “angeli custodi” che si faranno avanti dovranno affiancarsi agli operatori per fare telefonate e tenere così sotto controllo i casi “più complessi” o magari smistare le chiamate di emergenza che arrivano al centralino e al numero verde; per dare una mano a quanti consegnano i pasti e fanno visite a domicilio o per gli appuntamenti dal carattere più ludico tra i caseggiati.
Fonte: Repubblica

UN PIANO MONDIALE CONTRO LE DEMENZE
Nell’ambito della 70esima Assemblea Mondiale sulla Sanità, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha adottato nei giorni scorsi il Piano Globale di Azione sulla Risposta di Salute Pubblica alla Demenza 2017-2025, che invita i governi a raggiungere precisi obiettivi sul fronte di una maggiore consapevolezza della demenza, della riduzione dei rischi, della diagnosi e assistenza, del supporto ai familiari e ai caregiver, della ricerca. Con il suo Segretario Generale Mario Possenti, la Federazione Alzheimer Italia, rappresentante di ADI per il nostro Paese, è stata l’unica organizzazione italiana presente a Ginevra per l’approvazione del Piano.  Il Piano affronta i principali problemi della politica sulla demenza, con l’obiettivo di ridurne l’impatto a livello locale e globale. Esso segna un passo importante nella lotta alla demenza poiché apre una nuova prospettiva sulla diagnosi, sull’assistenza e sulla terapia, fornendo un quadro utile ai governi per migliorare la vita di milioni di persone.
Il Piano riconosce infatti che migliorare la vita delle persone con demenza e dei loro familiari è una questione relativa ai diritti umani.
Attualmente solo 29 dei 194 Stati membri – la metà dei quali in Europa – ha sviluppato un piano sulla demenza. Il Piano globale sollecita i governi a considerare la necessità di includere la demenza nelle proprie politiche sociosanitarie e assistenziali. Tutti i Paesi dovranno quindi riferire periodicamente all’OMS lo stato di avanzamento del Piano tra il 2017 e il 2025.
Per approfondimenti: http://www.alzheimer.it/adi_oms.html
https://www.alz.co.uk/dementia-plans/global-plan
http://apps.who.int/gb/ebwha/pdf_files/EB140/B140_28-en.pdf?ua=1


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ROMA. “IO EQUIVALGO”, IL 1 GIUGNO LA PRESENTAZIONE DELLA SECONDA ANNUALITÀ DELLA CAMPAGNA DI INFORMAZIONE SUI FARMACI EQUIVALENTI PROMOSSA DA CITTADINANZATTIVA
Il prossimo 1 giugno si terrà a Roma, presso l’Albergo del Senato, in Piazza della Rotonda 73, dalle ore 11 alle ore 13:15, la presentazione della seconda annualità di “Io Equivalgo”, la campagna di informazione sui farmaci equivalenti promossa da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionato di Assogenerici e con la partecipazione di numerose associazioni fra cui anche l’Auser. La campagna, che lo scorso anno ha fatto tappa in 12 città, quest’anno raggiungerà altre dieci località e si rivolgerà anche alle comunità straniere, con la traduzione in più lingue dei materiali di informazione.
Per Info: Cittadinanzattiva onlus – Ufficio stampa  +390636718.302-.408 3483347608-3483347603 stampa@cittadinanzattiva.it www.cittadinanzattiva.it

GIOCO D’AZZARDO, IN TOSCANA ARRIVA IL NUMERO VERDE PER CONTRASTARLO E PREVENIRLO
E’ una delle principali iniziative del nuovo piano regionale contro la dipendenza da gioco d’azzardo, un piano già approvato dal Ministero della Salute e in fase di lancio in tutta la regione. Il numero verde, che sarà attivo a partire da settembre, sarà accessibile a chiunque abbia bisogno e presenti una patologia o un principio di patologia legata al gioco d’azzardo, purtroppo sempre più diffuso in Italia. A rispondere ci sarà un pool di 4 esperti psicologi e psicoterapeuti, che potranno fornire informazioni utili sulle cure nel territorio toscano oppure potranno fornire, più semplicemente, una prima assistenza telefonica.  Un’iniziativa importante e originale che costa circa 120 mila euro e che è stata lanciata dall’assessore regionale alla salute e alle politiche sociali Stefania Saccardi con l’aiuto dei dirigenti e dei tecnici che lavorano sul fronte delle dipendenze negli uffici della Regione.
Fonte: RedattoreSociale

WELFORUM.IT OSSERVATORIO NAZIONALE DELLE POLITICHE SOCIALI
Ars, Associazione per la ricerca sociale, presenta welforum.it, nuovo servizio informativo, divulgativo, di approfondimento e confronto sui temi delle politiche sociali nazionali e regionali, con uno sguardo anche a quelle europee. Con questo Osservatorio si vuole rendere fruibili e facilmente accessibili materiali e informazioni. Sono coinvolti ricercatori di ARS e IRS, del laboratorio di Politiche Sociali del Politecnico di Milano, del Capp dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e altri esperti che in questi anni hanno collaborato al progetto Welforum e alla proposta di riforma “Costruiamo il welfare dei diritti”. L’Osservatorio è uno strumento di lavoro rivolto a chiunque sia interessato ai temi del welfare: amministratori e decisori ai diversi livelli; responsabili e operatori dei servizi sia pubblici che privati; studiosi e ricercatori, professionisti ma anche semplici cittadini attenti al tema. Il sito welforum.it, a libero accesso, è online e proporrà con continuità commenti e approfondimenti sui principali temi di confronto in atto sulle politiche sociali, con articoli, interviste, dossier e seminari tematici. Il progetto è promosso da Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariparma, Fondazione CRC, Acli, Caritas Italiana, Cgil, Cisl e Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali insieme a promotori pubblici: le Regioni Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Toscana, la Provincia Autonoma di Trento, il Comune di Milano. Sono in corso ulteriori adesioni, fra le quali quelle delle Regioni Emilia Romagna, Marche, Piemonte e della Provincia Autonoma di Bolzano.

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU