Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 19 – 10 maggio 2017

Scritto da
10 maggio 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 18 – mercoledì 3 maggio 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

LUCCA. DAL 12 AL 14 MAGGIO  FESTIVAL DEL VOLONTARIATO
Tre giorni di eventi e animazione, un susseguirsi di dialoghi, confronti e performance per ricostruire l’Italia della solidarietà. Torna dal 12 al 14 maggio a Lucca il Festival Italiano del Volontariato organizzato dal Centro Nazionale per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione a Palazzo Ducale.
Quella del 2017 è la settima edizione del Festival: un evento nazionale che solo negli ultimi 4 anni, da quando si svolge nel centro storico di Lucca, ha superato le 100.000 presenze. Al centro della proposta culturale del Festival Italiano del Volontariato c’è la visione del volontariato come paradigma valoriale di ricostruzione del Paese. L’inaugurazione del Festival sarà il 12 maggio alle 9.30 con la Cerimonia dell’Alzabandiera e il taglio del nastro e saluti delle autorità. Protagonisti per i tre giorni del Festival saranno i giovani: centinaia di studenti delle scuole superiori e i giovani del servizio civile saranno coinvolti il 12 e 13 maggio in eventi, workshop, laboratori.
Informazioni e programma degli eventi su www.festivalvolontariato.it

AUSER AL FESTIVAL DEL VOLONTARIATO A LUCCA DAL 12 AL 14 MAGGIO
Auser sarà presente con un proprio punto espositivo all’interno del Festival Italiano del Volontariato in programma a Lucca dal 12 al 14 di maggio. Il pomeriggio del sabato 13 maggio in particolare, alle ore 15.00, Auser assieme a Ada e Anteas organizzerà l’evento dal titolo: “Cambiamento demografico. Cambia la società, nascono nuovi bisogni”.
Per informazioni riguardanti il Festival è possibile consultare il link: http://www.festivalvolontariato.it/

UNA RETE DI “NONNI SOCIALI” A SOSTEGNO DELLA COMUNITÀ E DEI GENITORI FRAGILI. AL VIA IL PROGETTO DI AUSER LOMBARDIA
Creare una rete di “nonni sociali” a disposizione della comunità e a sostegno dei genitori in situazione di fragilità o difficoltà. È l’obiettivo del progetto “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali” presentato da Auser Lombardia al Bando Prima infanzia 2016, uno dei 133 selezionati per la seconda fase. “Uno dei temi ricorrenti quando incontriamo gli anziani a eventi ludici, durante gli accompagnamenti a visite, a fare la spesa, al cimitero o nei corsi dell’università della terza età, è la preoccupazione nei confronti dei nipoti – spiega Lella Brambilla, presidente Auser Lombardia – D’altra parte, il welfare in Italia è per il 90% sulle spalle delle famiglie e al loro interno su quelle dei nonni che svolgono un lavoro di supplenza, integrazione e aiuto dei figli a favore dei nipoti. Un lavoro gravoso, ma che li gratifica”. L’idea del progetto nasce da qui. “Il bando riguarda la fascia di età 0-6 anni, una fase in cui l’apprendimento segna fortemente la vita futura – spiega Brambilla – e allora ci siamo chiesti perché un nonno non può diventare un nonno sociale, non solo per i suoi nipoti ma anche per chi i nonni non ce li ha, come i bambini di origine straniera, o per chi ha situazioni familiari complicate?”. Il progetto vede come capofila Auser Lombardia e coinvolge una rete di 32 partner tra cui Auser Toscana, Auser Umbria, Università Bicocca, Università di Firenze, la Fondazione Asilo Mariuccia di Milano, l’Istituto degli innocenti di Firenze, Comuni e cooperative sociali. In Lombardia sono stati scelti Sesto San Giovanni (il Comune è partner e l’area di Cremona (con 4 comuni coinvolti), “dove i nidi hanno chiuso perché non raggiungevano il numero minimo e ci sono famiglie che non possono accedere ai servizi”. Stessa cosa in Toscana dove si sono messi a confronto i piccoli comuni con una grande realtà e in Umbria dove sono stati scelti piccoli comuni e realtà che stanno accogliendo le comunità terremotate.
Le esperienze delle 3 regioni sono diverse ma avranno un filo conduttore che è rappresentato dalla formazione, grazie all’Università Bicocca. Nel progetto è prevista anche la possibilità di utilizzare le sedi Auser per accogliere, organizzare momenti di festa, laboratori e creare comunità. Il progetto durerà 3 anni, si pensa di raggiungere una platea di circa 250/300 bambini con le loro famiglie..
Tra gli elementi innovativi, la presenza di un partner per la valutazione dell’impatto sociale del progetto e del cambiamento che produrrà.
Fonte: redattoresociale.it

UDINE, NASCE IL PORTALE REGIONALE DELL’INVECCHIAMENTO ATTIVO
Nasce in Friuli Venezia Giulia  il “Portale regionale dell’invecchiamento attivo”, che sarà operativo dal prossimo mese di giugno e che costituisce uno strumento fondamentale per l’attuazione della legge che porta il medesimo nome. L’incontro è stato promosso da Federsanità, con la partecipazione di Auser, Anci e le associazioni dei pensionati, in collaborazione con il Comune, l’Uti Agro aquileiese, l’Ambito e azienda sanitaria 2 Bassa friulana Isontina. Il Friuli Venezia Giulia è tra le prime regioni in Italia a dotarsi di una legge (e successivi piani) che prevede politiche ed azioni intersettoriali a 360 gradi. Questo innovativo coordinamento tra le direzioni regionali, assieme alle sinergie con tutti i soggetti attuatori, costituisce una novità importante della legge regionale 22 del 2014.
Fonte: Messaggero Veneto

TERREMOTO, AUSER RAVENNA DONA UN ECOGRAFO PALMARE ALL’OSPEDALE DI AMANDOLA
Il Crald (Circolo ricreativo aziendale lavoratori dipendenti) dell’Auser di Ravenna ha donato un Ecografo Vscan, il primo in uso nell’Area Vasta 4, all’ospedale di Amandola. Si tratta di uno strumento di ultima generazione del valore di circa 7.000 euro che sarà utilizzato al pronto soccorso o all’interno delle ambulanze per le diagnostiche in emergenza.
«Ringraziamo gli amici di Ravenna – commenta Licio Livini, dirigente dell’Area Vasta 4 -. Il territorio ha attraversato un periodo di sofferenza dopo il terremoto: oggi siamo riusciti ad attivare un servizio efficace per le circa 25.000 persone dell’area montana, una zona molto frammentata, che fa riferimento a questa struttura». Questa donazione, può rappresentare un primo passo per potenziare le postazioni del 118 di tutto il territorio. «Ringraziamo gli amici di Ravenna – commenta Flavio Postacchini dirigente del 118 di Ascoli Piceno -. Si tratta del primo strumento operativo nei distretti del 118 di Ascoli e Fermo, e svolge una preziosa funzione nella diagnostica di emergenza. Essendo un strumento mobile, può essere utilizzato anche all’interno dell’ambulanza ed essendo Amandola circa a 40 minuti da Ascoli e circa 60 da Fermo, si rivela molto utile: rappresenta gli occhi e le orecchie del medico.
Fonte: Il Resto del Carlino

SIENA, AUSER E UNICOOP PREMIANO GLI STUDENTI
Per il secondo anno l’Auser Comunale di Siena e la sezione soci di Siena dell’Unicoop Firenze consegneranno tre borse di studio di 250 euro ciascuna a tre studenti delle classi quarte di un istituto superiore. Lo scorso anno le borse di studio furono assegnate a tre studenti del Sallustio Bandini, quest’anno i premiati sono tre giovani del Tito Sarrocchi. I ragazzi hanno presentato elaborati sul tema della solidarietà, dell’accoglienza, della cooperazione, del superamento dei pregiudizi e una commissione ha valutato e scelto i temi migliori. L’evento si svolgerà il 26 maggio alle 10 nell’aula magna del Sarrocchi alla presenza della preside dell’istituto, dell’assessore al sociale del Comune, dei presidenti delle due associazioni.
Fonte: Corriere di Siena

LASTRA A SIGNA (FI), UNA RICERCA SU USI E COSTUMI A TAVOLA
Un lavoro sulla memoria locale, tante ricette  per riaffermare il mangiar sano. Venerdì 12 maggio alle 16.30 in Sala consiliare di Lastra a Signa (FI) avrà luogo la presentazione della ricerca “A tavola con gli usi ed i costumi della gente di Lastra a Signa”. L’iniziativa è promossa da Auser Volontariato Toscana e Auser Laboratorio Lastra a Signa, con il patrocinio del Comune di Lastra a Signa e della Società della Salute Firenze Nord-Ovest. Nel corso del pomeriggio verranno illustrate tre ricette e sarà donato un libro a tutti i presenti. Nello specifico, il programma della giornata prevede, dopo i saluti di Angela Bagni, sindaco di Lastra a Signa, di Enrico Panzi, presidente Sds Firenze Nord-Ovest, e l’intervento di un rappresentante della Regione Toscana, la presentazione della ricerca a cura di Nicoletta Caparrini, presidente Auser Laboratorio Lastra a Signa. Seguiranno l’illustrazione delle ricette, il dibattito, le conclusioni a cura di Simonetta Bessi, presidente Auser Volontariato Toscana, e la donazione del volume agli intervenuti.
La ricerca “A tavola con gli usi ed i costumi della gente di Lastra a Signa” è stata effettuata nell’ambito del progetto “Verso l’invecchiamento attivo”, nato con lo scopo di promuovere corretti stili di vita affrontando temi quali l’alimentazione sana, la lotta alle dipendenze, l’attività motoria e l’apprendimento permanente. Tale progetto ha visto la sottoscrizione di un accordo tra Regione Toscana, Auser, ANCI e Federsanità toscane, in sinergia con Asl, istituzioni e volontariato.

SU WWW.AUSER.IT I DOCUMENTI DEL IX CONGRESSO NAZIONALE E IL VIDEO “AUSER UN MOSAICO DI VITE E DI ESPERIENZE”
E’ possibile accedere, attraverso la homepage del sito www.auser.it, ai documenti politici e gli Odg approvati a Salerno durante il IX Congresso Nazionale Auser.
Nella stessa pagina c’è il collegamento al video “Auser, un mosaico di vite e di esperienze” , presentato in occasione del Congresso.

CAVARZERE (VE), DUE ANNI DI CENTRO SOLLIEVO ALZHEIMER
Due anni di Centro sollievo a Cavarzere (VE): un servizio cresciuto nel tempo grazie all’impegno delle associazioni di volontariato (l’Auser è capofila del progetto) per le quali arriva il ringraziamento dell’amministrazione comunale. I Centri sollievo per persone con decadimento neuro-cognitivo o Alzheimer in fase iniziale sono un servizio finanziato dalla Regione, che intende fornire un “sollievo” alle famiglie che assistono a domicilio i loro cari e prevenire l’isolamento e lo stress cui va incontro il nucleo familiare che si trova spesso nell’impossibilità ad assolvere le normali attività fuori casa. A Cavarzere il numero degli ospiti è progressivamente aumentato e oggi il Centro sollievo ospita due gruppi di utenti, uno al mattino e uno al pomeriggio per due ore al giorno, quattro volte la settimana. Nei giorni scorsi l’assessore alle Politiche sociali, Heidi Crocco, ha consegnato degli attestati per il lavoro svolto, ai volontari che operano nel Centro.
Fonte: La Nuova Venezia

TREIA (MC), TERRA CRUDA E YOGA FACILE
Nuove idee per il circolo Auser di Treia (MC), con l’obiettivo di creare una collaborazione tra Auser provinciale e Università di Macerata. Tra i nuovi corsi che verranno presto attivati, la nascita di un laboratorio per apprendere la lavorazione della terra cruda, da tenersi possibilmente nella casa di terra cruda gestita dal Comune. Altra proposta è quella di un corso di yoga facile, sia per anziani che per chiunque voglia approcciarsi a questa disciplina . Proposti anche l’istituzione di una sala di lettura dove organizzare la presentazione di libri e attività culturali, un Festival delle arti creative corredato da una gara poetica. Infine i corsi come laboratori di lavori a maglia, cucito ed uncinetto per la conservazione e trasmissione della conoscenza di queste arti casalinghe, laboratori per la panificazione e cucina tradizionale, d’introduzione all’agricoltura biodinamica e al contatto diretto con animali di fattoria.
Fonte: Corriere Adriatico

TORINO. IL CIRCOLO AUSER FUORICASA PROTAGONISTA DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL PRINCIPE CHE SPOSTAVA LE COLLINE”
Venerdì 12 maggio alle ore 18.00 presso il Circolo dei Lettori di Torino in via Bogino 9, si terrà la presentazione del libro di Giusy Colmo “Il principe che spostava le colline” edito da Castelvecchi. La storia del principe Antonello Ruffo di Calabria verrà raccontata ad alta voce in una sorta di drammatizzazione teatrale dalle voci delle socie del circolo Auser FuoriCasa di Torino. Un modo originale e accattivante  per raccontare al pubblico la storia di un aristocratico fuori dal comune, visionario ed ecologista.

SIENA. L’AUSER DONA IL TRICOLORE AL COMUNE
Lo scorso  2 maggio, una delegazione dell’Auser comunale di Siena, con la presidente Giuliana De Angelis, ha presenziato alla collocazione della bandiera italiana donata dalla stessa associazione all’Amministrazione in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
La bandiera, alla presenza dell’assessore al sociale Anna Ferretti, è stata collocata nella sala del Presidente del Consiglio Comunale Mario Ronchi.
Fonte: gonews.it

PREMIO LETTERARIO AD ANNA MARIA DI BIASE DI AUSER ABRUZZO
L’8 maggio, presso la Sala Fiume del palazzo Donini, della Regione Umbria a Perugia, si è svolta la premiazione del IX Concorso Internazionale “Pietro Conti” di narrativa, memorialistica, studi e ricerche sulle migrazioni. Il Premio, ideato dalla FILEF agli inizi degli anni ’90, è promosso dalla Regione Umbria, dalla Federazione italiana lavoratori emigrati e famiglie, dall’Istituto di Storia dell’Umbria contemporanea con l’obiettivo di raccogliere le storie di chi arriva da noi in cerca di lavoro e di sicurezza e degli Italiani emigrati all’estero, anch’essi in cerca di una vita migliore.  Per la sezione “Narrativa e memorialistica” ha vinto il secondo premio Anna Maria Di Biase dell’Auser Abruzzo con il racconto “Volevo andare in Canada – Dora nella terra dei canguri”.

BELLUNO. MAGGIO DI CULTURA, MUSICA E CONFERENZE
Con spirito di collaborazione e nell’ambito delle affinità culturali esistenti fra associazioni bellunesi, l’Università popolare dell’Auser ha accolto con grande favore la proposta dell’associazione Heliopolis di riservare una serata ad una delle perle siciliane: la valle dell’Alcàntara. Così il 6 maggio alle ore 20.30 nella Sala Bianchi   a Belluno, Heliopolis ed Auser hanno organizzato una  proiezione di immagini suggestive e commentate, a scoprire le particolari caratteristiche di queste borgate intrise di storia e di bellezze naturali.  I siciliani di Heliopolis e l’Università popolare Auser di Belluno, offriranno un altro ghiotto appuntamento domenica 28 maggio. Sempre in sala Bianchi alle 20.30, si terrà un concerto lirico di romanze e brani d’opera. Anche il Circolo Università popolare Auser di Ponte nelle Alpi, per chiudere degnamente l’anno accademico 2016-2017, ha proposto per sabato 6 maggio un concerto lirico con un programma molto vario ed accattivante. Sempre l’Università popolare Auser, in collaborazione con le Infermiere volontarie presso il comitato Croce Rossa di Belluno, proporranno per martedì 23 maggio un incontro di pressante attualità: l’importanza delle vaccinazioni. Ne tratterà in Sala Bianchi di viale Fantuzzi, alle 17.00, il dottor Salvatore Di Grazia, ginecologo all’ospedale di Vittorio Veneto, specializzato in fisiopatologia della riproduzione umana e da qualche anno divulgatore scientifico su testate giornalistiche nazionali.

POGGIARDO (LE). QUATTRO INCONTRI PER PARLARE DI SCUOLA E FAMIGLIA
Quattro incontri a maggio, l’8, il 15, il 23 e il 29 per parlare di scuola e famiglia. L’iniziativa è promossa dall’Auser Poggiardo Vaste in collaborazione con l’istituto comprensivo di Poggiardo. Si comincia con un incontro dal titolo “genitori non si nasce si diventa”, il 15 maggio si parlerà di “scuola non solo nozioni ma anche emozioni”, il 23 si parlerà di agenzie educative in crisi di identità. Conclude il ciclo di incontri “giovani generazioni e tecnologia”. Gli appuntamenti sono aperti al pubblico e si terranno alle ore 18.30 presso la scuola media di  Poggiardo in via Montegrappa.

I TAZENDA NEL BELLUNESE PER UN CONCERTO BENEFICO PER AUSER IL CASTELLO DI FELTRE  
Sabato 20 maggio 2017 al palasport di Sedico (Belluno) inizierà il tour nazionale dei Tazenza gruppo musicale (rock etnico) sardo. Il ricavato del concerto (benefico), programmato anche con la collaborazione della “Associazione dei Sardi” di Belluno, sarà devoluto al Circolo Auser “il Castello” di Feltre.
La storica band, nata nel 1988, formata da Gino Marielli, Gigi Camedda e Nicola Nite, nel ricordo del compianto Andrea Parodi (componente del gruppo, scomparso nell’ ottobre del 2006) presenterà brani famosi e inediti contenuti nell’ album “S’istoria”.

IGLESIAS, UN CONVEGNO CONTRO LE TRUFFE
Truffe e raggiri ai danni degli anziani sono sempre dietro l’angolo. Anzi: dietro la porta, dall’altra parte del telefono o nella rete. Per evitarle, e dare suggerimenti utili a una fascia della popolazione in costante aumento, il Comune di Iglesias (assessorato alla Pubblica istruzione guidato da Pietro Serio) e il Comando della Compagnia carabinieri hanno deciso di promuovere il convegno dal titolo “Non ci casco”.
L’iniziativa si svolgerà venerdì 12 maggio, a partire dalle 16.30 nella sala Rita Lepori, in via Isonzo.
Un’occasione importante per fornire agli anziani informazioni utili per difendersi dai truffatori.
Il convegno è stato presentato nel corso di una conferenza stampa tenuta dagli amministratori comunali e dai rappresentanti di sindacati e associazioni quali Spi Cgil, Fnp Cisl, Uil pensionati, Auser e Antea, che hanno dato il loro contributo e parteciperanno all’evento insieme ad Amici della Vita e Ada.
Fonte: L’Unione Sarda


Anziani e dintorni

TERZA EDIZIONE DELLA CAMPAGNA ANAP CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI
In casa, per strada, su Internet. Per gli anziani il pericolo di truffe, raggiri, furti e rapine è ovunque. L’arma migliore per difendersi consiste nel conoscere i trucchi usati dai malintenzionati e le situazioni a rischio. Anziani più informati e più sicuri, quindi. E’ proprio questo l’obiettivo della Campagna nazionale contro le truffe agli anziani, giunta quest’anno alla terza edizione, promossa da Anap, Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato, insieme con il Ministero dell’Interno, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale della Polizia Criminale, con il contributo della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza.  La Campagna punta a sensibilizzare la popolazione anziana sul tema della sicurezza, fornendo informazioni e consigli utili per difendersi dai malintenzionati e per prevenire i reati. Prevede la distribuzione, in tutta Italia, di vademecum e depliant che contengono  poche semplici regole, suggerite dalle Forze di polizia, per difendersi dai rischi di truffe, raggiri, furti e rapine in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici, ma anche utilizzando Internet e, soprattutto, consigliano di rivolgersi sempre con fiducia alle Forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza) per segnalare atteggiamenti sospetti e per denunciare situazioni di pericolo. Dai prossimi giorni, il materiale informativo verrà distribuito nel corso di convegni e incontri organizzati a livello provinciale da Anap Confartigianato, in accordo con le Prefetture e le Questure, e che vedranno la partecipazione di rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle autorità locali e di psicologi.
Fonte: confartigianato.it

IMPERIA. COSI’ VICINI COSI’ LONTANI, IL PROGETTO CHE AVVICINA LE GENERAZIONI
Approvato ad Imperia il progetto “Così lontani, così vicini…” elaborato su input dell’Assessorato alle Attività ed ai servizi Educativi del Comune  per favorire lo scambio intergenerazionale fra over 60 e i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia di via Argine Destro. Alla base del progetto risiede l’idea che i bambini e gli anziani possano star bene assieme ed esser di reciproco arricchimento gli uni verso gli altri. L’iniziativa prevede attività quali giardinaggio, lezioni di cucina, lezioni di pittura e merende che coinvolgano entrambe le generazioni.
Imperia insieme a Udine è stata recentemente riconosciuta  dall’OMS  fra le “città amiche degli anziani”.
Fonte: sanremonews.it

LIGURIA DA RECORD PER INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE
Nel 2050 la popolazione ligure passerà dagli attuali 1.566.944 abitanti a poco più di 1,4 milioni. In questo stesso arco di tempo, gli over 65 passeranno dai 443.783 di oggi a oltre 494 mila, incidendo per oltre il 35% del totale. In base a queste previsioni, elaborate da Confartigianato sui più recenti dati Istat, l’età media in Liguria si alzerà, portandosi da 48,5 anni a 51 anni, contro una media italiana (prevista) di 50,1 anni. A oggi la Liguria, con 48,5 anni, registra l’età media più alta d’Italia (a livello nazionale è 44,7), seguita da Friuli-Venezia Giulia (46,9) e Toscana (46,5).
La Liguria «spicca» anche nella classifica provinciale: l’età media più alta è quella di Savona (48,8 anni), seguita da Genova (48,6). Vengono poi Trieste (48,6), Ferrara (48,5), Biella (48,4), Alessandria, Imperia e La Spezia con 48,2 anni. A Genova gli over 65 sono poco più di 242 mila (il 28,4% del totale), a Savona 80.649, (28,7%), a Imperia quasi 59.600 (27,7%), alla Spezia poco più di 60.800 (27,6%).
Fonte: ilsecoloxix.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

LE ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE RISPONDONO ALLE ACCUSE, CONFERENZA STAMPA A ROMA
In questi ultimi giorni  Organizzazioni non governative (ONG) italiane hanno subito gravi attacchi  da parte di vari esponenti politici, ripresi  da molti media nazionali. Il tema  è quello relativo alle organizzazioni impegnate nei soccorsi in mare, ma in realtà si è arrivato a criminalizzare l’intero sistema della cooperazione internazionale, generando uno scollamento pericoloso tra i cittadini e le organizzazioni sociali. Per questo AOI e Forum del Terzo Settore hanno deciso di organizzare a Roma una Conferenza Stampa il 10 maggio presso la sala Capranichetta di piazza Montecitorio  per un dibattito faccia a faccia, in cui verranno presentati e messi a disposizione dati sull’efficacia e la trasparenza delle attività delle organizzazioni, testimonianze di volontari e beneficiari, per rispondere con i fatti alle accuse che da tempo subiscono.  AOI  fa parte del Forum Terzo Settore italiano, come alcuni dei suoi soci (FOCSIV, COCIS, Ai.Bi), con cui condivide la mission della promozione sociale dei cittadini e della loro partecipazione attiva alla vita democratica di tutti i Paesi nel mondo.
Per info: Ufficio stampa  AOI: Francesco Verdolino – francesco.verdolino@hotmail.it – 3398129813
Forum Terzo Settore  Giovanna Carnevale – stampa@forumterzosettore.it – 0688802906

METTIAMOCI IN GIOCO, PERPLESSITA’ SULLA PROPOSTA DI RIORDINO DEI GIOCHI D’AZZARDO DEL GOVERNO
“Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo esprime numerose perplessità sull’ultima versione di proposta di riordino dei giochi d’azzardo presentata dal Governo in Conferenza Stato-Regioni ed Enti locali.
C’è un tentativo di mediazione da parte del governo, ma è ancora troppo poco per potersi accontentare. Inoltre permangono troppe omissioni: per esempio si propone finalmente di permettere il gioco solo tramite tessera sanitaria o carta nazionale dei servizi, ma non è ancora specificato chi raccoglierà e conserverà i dati dei giocatori.
Inoltre non è prevista alcuna riduzione del numero degli apparecchi vlt (molto più “aggressivi” delle slot) e rimane davvero troppo alto il numero dei mini-casinò. Inoltre, Il documento non contiene alcun riferimento a iniziative legislative in materia di gioco online.
La Campagna Mettiamoci in gioco chiede dunque a Governo, Regioni ed Enti locali di elaborare una nuova bozza di accordo che risponda in modo più incisivo e puntuale alle criticità.
Per informazioni: www.mettiamociingioco.org

ESTATE IN CAMPO! TORNANO I CAMPI E LABORATORI ANTIMAFIA
Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari. Sul sito www.campidellalegalita.it è già possibile iscriversi ad uno tra i circa 30 campi e laboratori “Estate in campo!” che saranno organizzati in Lombardia, Veneto, Liguria, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia.
I campi, che coinvolgono ogni anno centinaia di giovani e pensionati volontari provenienti da tutta Italia, si legano in modo indissolubile ai terreni confiscati alla criminalità organizzata. Sono una conseguenza naturale della filosofia della confisca: restituire i beni alla comunità, renderli vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale, del diritto al lavoro.  Il programma alternerà decine di attività tra laboratori e campi di lavoro, da giugno fino ad ottobre: oltre alla collaborazione alle attività nei terreni e sui beni confiscati, i volontari parteciperanno a visite guidate nei luoghi simbolo della lotta alla mafia, incontri con parenti di vittime innocenti di mafia e testimoni della lotta alla mafia, attività culturali, presentazioni di libri, laboratori di danze e musica popolare. Il primo campo a partire sarà “Liberarci dalle spine” a Corleone, in Sicilia, il 13 giugno.
Da quando sono iniziati, nel 2004, i campi hanno ospitato migliaia di ragazze e ragazzi (l’iscrizione è possibile anche per i minorenni),  e hanno visto impegnati nel lavoro volontario anche tanti anziani, in un’ottica positiva di scambio di memoria e di rapporto intergenerazionale.
Per informazioni: campidellalegalita@arci.it – 0641609274 – FB Campi della legalità

MILANO. TORNA A CASCINA TRIULZA IL SECONDO HUMAN FACTORY DAY
Torna il prossimo 29 Maggio in Cascina Triulza (ex area Expo Milano) il secondo Human Factory Day, un’intera giornata dedicata al rapporto tra Ricerca scientifico-tecnologica e organizzazioni della Società Civile. Un’iniziativa promossa da Fondazione Triulza in partnership con Fondazione Cariplo per chiamare a raccolta e mettere insieme attori diversi, incentivarli a collaborare e a co-progettare con l’obiettivo di rispondere con efficacia ai bisogni sociali e alle sfide che il mondo ci pone. Il tema dell’edizione 2017 di Human Factory Day sarà l’internazionalizzazione come leva per la costruzione di percorsi di innovazione sociale. Sarà presentato in anteprima “BEEurope – Bet on European Energies”, una nuova iniziativa sviluppata da Fondazione Triulza in partnership con Fondazione Cariplo per supportare le realtà del Terzo Settore a costruire progetti innovativi insieme a università, centri di ricerca e imprese e per candidarli a bandi europei e ad altri finanziamenti internazionali. Le organizzazioni del Terzo Settore e della Economia civile, gli Atenei e gli enti di Ricerca potranno presentare le loro proposte per organizzare workshop o partecipare gratuitamente all’area espositiva partecipando a specifiche call.

CAMPI LIPU 2017, VOLONTARIATO E VACANZA A CONTATTO CON LA NATURA
Volontariato per la tutela dell’ambiente, degli animali selvatici o vacanze in natura per adulti e ragazzi nelle oasi e riserve Lipu e nei centri recupero fauna selvatica. Sono le proposte dei nuovi campi 2017 della Lipu, che propone iniziative per tutte le età.
I campi, che coniugano gli aspetti legati alla conoscenza del territorio e delle culture locali con quelli più educativi, accrescendo nei partecipanti la conoscenza e il rispetto dell’ambiente e della biodiversità, si svolgeranno in Piemonte, Lombardia, Toscana  e Campania.
L’elenco completo con i dettagli delle attività è disponibile nel sito web della Lipu www.lipu.it

INDAGINE SUGLI ITALIANI E IL VOLONTARIATO
Nel corso della conferenza stampa di presentazione a Roma del Festival Italiano del Volontariato, organizzato a Lucca dal Centro nazionale per il volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione, Valentina Signorello di CSA (Centro statistica aziendale) ha presentato i risultati di un’indagine sugli italiani e il volontariato realizzata in collaborazione con la Fondazione Volontariato e Partecipazione. L’indagine è stata condotta sul un panel che accoglie al suo interno più di 2.000 famiglie, rappresentative della popolazione italiana, con un campione di oltre 4.000 rispondenti. Rispetto al volontariato degli italiani, i dati CSA – FVP confermano una tenuta dell’impegno misurato in precedenti indagini: l’11,3% afferma di svolgere attività di volontariato quotidianamente (2,4%) o saltuariamente (8,9%), mentre il 77,1% non ha mai svolto tali attività. Il 36% dei rispondenti positivamente afferma di fare volontariato essendo iscritto ad un’associazione, mentre il 58,6% definisce il suo volontariato privo di adesione ad associazioni (individuale) e il 5,4% risponde di impegnarsi in entrambe le modalità.
La rilevazione ha indagato anche il grado d fiducia dei cittadini nei confronti del volontariato e delle donazioni benefiche. Il 63,8% degli italiani non ha mai partecipato all’attività delle associazioni, nemmeno attraverso un minimo sostegno economico. Il 36,2 invece le sostiene o le ha sostenute. E lo ha fatto in maggioritariamente tramite donazioni in determinate occasioni o ricorrenze (68,1%), gli sms solidali (39,2%), l’acquisto di gadget, regali o bomboniere (23,7%), donazioni mensili ricorrenti con addebito su conto corrente (15,1%) o donazioni online o tramite social media (8%). Ma la maggioranza degli italiani si fida poco della solidarietà: più della metà (52%) ritiene che i soldi delle donazione benefiche vengano raramente utilizzate secondo i fini dichiarati e il 15,7% sostiene che questo non accada mai.
Quasi metà degli italiani, il 44% crede che i soldi donati per il terremoto non siano stati usati correttamente, ignorando che tali donazioni, come ricordato a più riprese dalla Protezione Civile, serviranno per la ricostruzione e non per l’emergenza, coperta dallo Stato. Fare volontariato aumenta invece la fiducia: due italiani su tre che fanno volontariato sono convinti che i soldi delle donazioni vadano a buon fine e più della metà dei volontari ha fiducia nell’utilizzo dei fondi per il terremoto.
Fonte: Redattore Sociale

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU