Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 12 – 22 marzo 2017

Scritto da
22 marzo 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 11– mercoledì 15 marzo 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

DAL 5 AL 7 APRILE A SALERNO IL IX CONGRESSO NAZIONALE AUSER, ATTESI 300 DELEGATI DA TUTTA ITALIA
“Insieme, ancora più forti – La cittadinanza non ha età”. E’ questo il titolo del IX Congresso Nazionale dell’Auser che  si terrà dal 5 al 7 aprile prossimi a Salerno, presso il Grand Hotel Salerno in via Lungomare Clemente Tafuri 1.  Parteciperanno al Congresso Auser oltre 300 delegati provenienti da tutta Italia, un Congresso importante durante il quale l’associazione definirà linee e strategie politiche e organizzative per i prossimi quattro anni.  L’associazione lancerà da Salerno le sue sfide “per un nuovo Patto Sociale e nuove politiche di welfare  che diano risposte ai bisogni dei cittadini, a  chi è rimasto indietro, promuova l’uguaglianza e i diritti di cittadinanza”. Un Patto Sociale fondato su solidarietà, partecipazione, etica, inclusione sociale. Un Patto Sociale che guarda all’invecchiamento attivo come grande  opportunità per la società
Denso il programma dei lavori e numerosi gli interventi previsti, fra gli altri il primo giorno è previsto  l’intervento di Ivan Pedretti segretario generale Spi Cgil, mentre Susanna Camusso Segretario Generale della Cgil interverrà il 7 aprile.
Per info: www.auser.it

ERSILIA BRAMBILLA CONFERMATA PRESIDENTE DI AUSER LOMBARDIA: “AUSER INCLUSIVA E APERTA A TUTTI”
Ersilia Brambilla è stata confermata al Congresso Regionale, all’unanimità, presidente di Auser Lombardia  che conta nella regione circa 80mila soci e oltre 450 sedi locali nei vari territori. “L’associazione si è molto evoluta – ha sottolineato –  implementando i servizi offerti dalla telefonia sociale del Filo d’Argento attraverso, ad esempio, l’introduzione sperimentale della videotelefonia per contrastare la solitudine e della geolocalizzazione degli automezzi Auser per ottimizzare l’accompagnamento protetto, con benefìci funzionali ed ambientali. Abbiamo investito molto nella formazione dei volontari e dei dirigenti, abbiamo introdotto un unico sistema gestionale per garantire trasparenza e certezza dei dati; abbiamo rinvigorito l’offerta di promozione sociale, dal turismo sociale alla creazione di un laboratorio di cucito per donne e per giovani migranti, abbiamo siglato convenzioni con enti prestigiosi come il Teatro alla Scala e il Teatro Nazionale di Milano, abbiamo potenziato l’educazione permanente collaborando con i CPIA. Soprattutto – sottolinea ancora la presidente – abbiamo aperto Auser a nuove esperienze, per essere davvero capaci di rispondere ai mutati bisogni della società e supportare la comunità educante: siamo impegnati, attraverso campagne e progetti specifici, contro il gioco d’azzardo patologico, le truffe agli anziani, la violenza di genere, ma abbiamo anche una sperimentazione di musicoterapia in carcere a San Vittore, abbiamo aperto gli Alzheimer Cafè, abbiamo riattivato a favore della cittadinanza beni confiscati alla mafia, stiamo concretizzando proposte di welfare aziendale per favorire le politiche di conciliazione e abbiamo aderito alla recentissima campagna per l’accoglienza dei migranti promossa da Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità”.
“Auser è un’associazione moderna, che ha molto da dire e soprattutto da fare in una fase importante di cambiamento demografico e di perdita di valori – ha detto Enzo Costa, presidente di Auser Nazionale nelle conclusioni-. Auser è un vero laboratorio di un welfare generativo e partecipato, l’esperienza maturata in Lombardia è un utile viatico per capire come una comunità possa contribuire alla tutela dei beni comuni andando incontro ai bisogni dei più fragili. Oggi si discute molto di una legge sull’invecchiamento attivo, Auser lo pratica da 27 anni”.
Per info: www.auser.lombardia.it

CONGRESSO AUSER EMILIA ROMAGNA: FAUSTO VIVIANI RIELETTO ALL’UNANIMITÀ
E’ stato dedicato alla memoria di Anas Al-Basha, il volontario-clown scomparso a soli 24 anni nell’inferno della città di Aleppo, l’ottavo Congresso di Auser Emilia Romagna tenutosi a Rimini il 14 e 15 marzo. Due giornate di dibattito per guardare al futuro, confrontandosi con i 162 delegati congressuali su sfide e processi da mettere in campo, partendo dalla concretezza dell’azione quotidiana. Un’azione che si sviluppa in ben 285 comuni, attraverso l’impegno di oltre 11.500 volontari, che nel 2016 hanno impiegato complessivamente ben 2,7 milioni di ore nel volontariato.
E proprio per conoscere più da vicino questi volontari, le ragioni del loro impegno, le loro motivazioni è nata la ricerca “Conoscerci per farci conoscere” realizzata in collaborazione con Ires Emilia Romagna e presentata in occasione del congresso. L’indagine, condotta su un campione di oltre mille unità, mette in luce le attività realizzate (dall’accompagnamento sociale, all’attività dei nonni-vigili davanti alle scuole, alle attività ambientali,…), ma anche le caratteristiche anagrafiche, sociali, umane e relazionali dei volontari. Donne e uomini (con una leggera prevalenza della componente maschile) in larga maggioranza sopra i 55 anni d’età (82%). Persone con una visione attenta alla dimensione collettivistica, in cui prevalgono i valori, della pace, della solidarietà e della famiglia. Come dimostra il fatto che molti volontari hanno dichiarato di vivere una situazione di disagio economico legata alla necessità di aiutare i propri figli e nipoti a costruirsi un futuro.
Fausto Viviani è stato riconfermato alla guida di Auser Emilia Romagna per i prossimi quattro anni. Con lui riconfermata anche Magda Babini nel ruolo di Vicepresidente.
Tutte le info sul sito www.auseremiliaromagna.it

UMBRIA. LA CRISI COLPISCE ANCHE IL MONDO DEL VOLONTARIATO, IL GRIDO D’ALLARME DELL’AUSER AL CONGRESSO REGIONALE
Allerta assistenza, nei prossimi mesi in bilico ci sono oltre 20mila prestazioni rivolte ai più deboli. La crisi non mette in forse solo i posti di lavoro, ma ora anche il mondo del volontariato.  E’ sempre più difficile mantenere il passo per offrire un aiuto gratuito soprattutto agli anziani non più autosufficienti, tutti i giorni dell’anno. L’allarme lo ha  lanciato l’Auser Umbria attiva con i suoi servizi di  accompagnamento protetto con auto, consegna pasti a domicilio, spesa e farmaci, piccoli aiuti in casa, disbrigo di pratiche burocratiche, compagnia telefonica, compagnia a casa, attività di socializzazioni presso case di riposo e Rsa. Per fortuna il numero di persone anziane che si dedicano al volontariato è in forte aumento ha detto la presidente di Auser Tiziana Ciabucchi, aprendo il congresso regionale dell’associazione a Bastia Umbra, nel quale è stata riconfermata alla guida dell’associazione. “Serve un progetto portato in discussione in ogni Zona sociale – ha sottolineato –  con le due Asl e al tavolo regionale per scongiurare lo stop delle associazioni e dei circoli socio-culturali perché non più in grado di sostenerne gli oneri”.  L’Auser conta oltre 8mila iscritti in Umbria, 43 centri socio-culturali associati e 23mila servizi annui svolti attraverso il Filo d’Argento, numero verde gratuito (800-995988).
Fonte: Il Messaggero

MOLFETTA (BA), CANTO, TEATRO, SARTORIA E TANTO ALTRO ANCORA CON IL PROGETTO “LA CITTADINANZA NON HA ETA’”
E’ partito  il  progetto “la cittadinanza non ha età” con il sostegno della Fondazione con il Sud che per circa due anni coinvolgerà Auser Bari, Bisceglie, Molfetta (capofila), Terlizzi, Trani e Turi, nonché lo SPI/CGIL di Bari. L’intento è di creare una vera e propria  “rete” di attività che coinvolga soci e non soci delle città che partecipano al progetto. Le singole Auser in rete e lo SPI metteranno a disposizione dei soci delle altre Auser le proprie “eccellenze”: canto, sartoria, teatro, disegno, bigiotteria, accompagnamento, segretariato sociale e tanto altro ancora.
L’obiettivo è quello di incrementare globalmente la qualità dei servizi e le occasioni di “invecchiamento attivo” che Auser mette a disposizione degli anziani.
I primi laboratori sono già avviati e andranno avanti fino al mese di giugno 2017.
Le  sedi e i  laboratori sono aperti a tutti.
Per info: Nino Gadaleta auser.molfetta@libero.it

BOLZANO, CRESCONO SOCI, VOLONTARI E ATTIVITA’
Bilancio ampiamente positivo dell’Auser Bolzano. Gli iscritti passano da 865 del 2015 a 933 del 2016 con un incremento del 7,9%. Anche i volontari aumentano passando da 135 a 142. Le persone assistite raggiungono quota 296 con un incremento del 10%. Le pratiche compilate dall’ufficio di segretariato sociale in collaborazione con lo spi-cgl superano le 2700 con un incremento rispetto al 2015 del 34%. Nel bilancio delle attività non va tralasciato il contributo portato da Auser alla Rete Anziani di Bolzano con l’organizzazione del primo seminario sulla condizione di vita degli anziani in città, da cui sono scaturite proposte innovative che riguardano l’assistenza sanitaria, le reti di vicinato, le badanti di condominio, gli alloggi condivisi, la vita di relazione.

GAVORRANO (GR) RICORDA ELENA MAESTRINI LA GIOVANE MORTA UN ANNO FA NELL’INCIDENTE CHE FECE STRAGE DI STUDENTESSE ERASMUS
Un mazzo di fiori davanti la targa in ricordo di Elena, la giovane studentessa morta nell’incidente in Catalogna un anno fa in cui persero la vita 13 studentesse. Per ricordare la giovane di Gavorrano, l’Auser locale e il presidente Vasco Sammicheli alle ore 17 terranno una commemorazione presso la sede. Intanto a Roma, nella mattinata papa Francesco ha celebrato la funzione in Santa Marta alla presenza dei genitori delle vittime dell’incidente, compresi quelli delle ragazze toscane Lucrezia Borghi. Valentina Gallo ed Elena Maestrini. Nel pomeriggio, invece, all’Università di Firenze sarà scoperta una targa in loro memoria.
fone:quinewsmaremma.it

FIRENZE, ORIENTAMENTO SANITARIO E CORSO DI ITALIANO PER IMMIGRATI
Organizzato da Auser Firenze con il patrocinio del Consiglio di Quartiere 1, la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Centro Storico Pestalozzi e la Caritas Firenze è iniziato un corso gratuito di italiano per immigrati, integrato da informazioni sanitarie di base.
“Un corso d’eccellenza – ha spiegato il presidente del quartiere 1 Maurizio Sguanci – per persone richiedenti asilo, in attesa che gli venga riconosciuto lo status. Il corso – aggiunge il presidente Sguanci – si occupa anche di orientamento sanitario, argomento spesso sconosciuto ma che, invece, è fondamentale per determinate patologie”.
Il corso prosegue la positiva esperienza già realizzata nel 2016 e si svolgerà 2 volte la settimana in orari pomeridiani presso la Scuola Elementare Cairoli, via della Colonna.
Il corso si propone di insegnare a giovani da poco arrivati nel nostro paese e richiedenti asilo non solo la nostra lingua ma anche diritti e doveri del cittadino, elementi importanti nel favorire l’integrazione e che potrebbero rivelarsi utili anche in ambito lavorativo.
Il corso è organizzato nella scuola statale italiana ed è tenuto da professore specializzato nell’insegnamento dell’Italiano come seconda lingua. Il corso ha l’obiettivo di coniugare la professionalità delle docenze con l’umanità che il volontariato da sempre esprime ed è dimensionato sulle problematiche dell’utenza con l’intento di trasformare l’azione di alfabetizzazione in un fattivo contributo all’integrazione.
Fonte: Comune di Firenze – Ufficio Stampa

DIRITTI AL FUTURO  A BAGNACAVALLO  (RA) UN LABORATORIO DI PIZZETTE
Prosegue l’impegno dei volontari Auser nel progetto “Diritti al Futuro”, il protocollo d’intesa firmato da Auser Emilia Romagna e Ufficio Scolastico Regionale, che coinvolge 38 scuole elementari in tutto il territorio regionale, con elevata presenza di bambini a rischio povertà o in situazione di disagio sociale e che, per Auser Ravenna, riguarda l’Istituto Comprensivo “F. Berti” di Bagnacavallo e l’Istituto Comprensivo Statale “Cervia 2″ di Cervia. Il progetto, che ha durata triennale, prevede, oltre ad un contributo economico da parte dell’associazione, anche il coinvolgimento attivo dei propri volontari. A Bagnacavallo i volontari si sono resi disponibili per supportare i bambini che hanno difficoltà con la lingua italiana e, tutti i mercoledì pomeriggio, quattro volontarie passano un paio d’ore con i bambini (una ventina prevalentemente dalle classi quarte e quinte) aiutandoli a leggere e ripetere, in accordo con le insegnanti. Per l’anno scolastico 2016/2017 le classi terze, quarte e quinte hanno partecipato a un laboratorio culinario, tenuto dai volontari auser, con due appuntamenti dedicati ai biscotti e l’ultimo, il 17 febbraio scorso, dedicato alle pizzette. 5 i volontari impegnati.
Tutte le info sul sito  www.auserravenna.it Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

MONTICIANO (SI), DIECI ANNI DI AUSER
L’AUSER «Noi ci siamo» di Monticiano ha festeggiato il decennale con un week end denso di eventi organizzati con il Comune. Un grande traguardo per l’associazione. «Il bilancio di questi dieci anni è molto positivo – dice la presidente, Anna Bani -. Siamo cresciuti molto». L’ associazione, una delle 32 sezioni Auser del Senese, conta 266 iscritti e svolge svariate attività tra cui un prezioso servizio di trasporto, organizzazione di gite, un corso di ginnastica dolce e vari momenti di socializzazione. Domenica  19 ha partecipato ai festeggiamenti anche il  presidente nazionale Enzo Costa.
fonte: la Nazione – Siena

ARIANO POLESINE E CORBOLA (RO), LE BUONE PRASSI QUOTIDIANE
Dipendenze da alcool e droghe, dipendenza dal gioco d’azzardo, la raccolta differenziata e l’importanza del riuso e del riciclo, conoscere i servizi sociali del territorio. Sono alcuni dei temi degli incontri che da marzo fino alla fine di maggio verranno organizzati da Auser Corbola e da Auser Adriani come occasione di informazione e formazione. Gli appuntamenti si terranno nei Comuni di Ariano Polesine e Corbola e saranno liberi e gratuiti, aperti a tutta  la comunità. Occasioni preziose per confrontarsi su tematiche delicate e complesse. L’iniziativa dal titolo “accompagnamento alle buone prassi quotidiane” è un progetto realizzato con il sostegno del Centro servizi volontariato Rovigo, gli enti locali e altre associazioni di volontariato del territorio.
Per info: auser.corbola@gmail.com  – auser.adriani@gmail.com

MONREALE (PA), AUSER NELLE SCUOLE  PER EDUCARE GLI STUDENTI AL RISPETTO DELLA NATURA
Prima la pulizia degli spazi verdi, con l’eliminazione di erbacce e sterpaglie, adesso anche la creazione di un piccolo orticello, utile a educare gli studenti alla cultura del rispetto della natura e dei suoi prodotti. È quello che intende realizzare l’Auser di Monreale (PA)nelle scuole cittadine.
L’iniziativa è il frutto dell’accordo che l’associazione ha stretto con il Comune, grazie al quale, a fronte della fruizione dei locali comunali nei quali avvengono le attività ludiche e culturali dell’associazione, gli anziani iscritti si impegnano a tenere in ordine gli spazi verdi di alcune scuole monrealesi.
L’attività è già stata ben avviata nella scuola di Aquino, succursale della “Antonio Veneziano”, dove i volontari dell’Ars, dopo aver ripulito gli spazi verdi, hanno creato un vero e proprio orticello, che servirà pure a far imparare ai giovani studenti piccoli segreti e piccoli trucchi della coltivazione. Un modo istruttivo di rapportarsi con la terra e con i suoi prodotti.
Fonte: Monreale News

COLLEBEATO (BS), TEATRO CONTRO LE TRUFFE
Mercoledì 22 marzo a Collebeato (BS) spazio al divertente spettacolo «Fermiamo i ladri dei sogni», per approfondire la tematica delle truffe ai danni degli anziani con tanto di consigli pratici L’incontro, organizzato dal Comune con l’Auser di e l’associazione «Non solo pensionati», è previsto per le 15.30 al centro diurno via Saletto (sede Auser). Saranno presenti alcuni rappresentati delle forze dell’ordine.
Il circolo Auser ha inoltre attivato in questi giorni il servizio di spesa a domicilio per gli anziani oltre i 70 anni di età. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 11.30.Prenotazioni entro le 17 del giorno precedente recandosi al centro di via Saletto a Collebeato o telefonando al numero 030 2511921
Fonte: Brescia Oggi

TURRIACO (GO), PULIZIE DI PRIMAVERA ANCHE CON I MIGRANTI
A Turriaco (GO)  la pulizia straordinaria di primavera, che ogni anno l’Auser locale ripropone, con il sostegno del Comune, per sensibilizzare tutti sulla cura da dedicare al paese, ha permesso di eliminare i rifiuti abbandonati dai cigli di alcune vie ad alta percorrenza. Il prodotto dell’attività svolta sabato mattina da alcune decine di volontari, tra i quali anche i 12 richiedenti asilo accolti da circa un mese e mezzo a Turriaco, è stato un camion colmo di immondizie. Questa volta si è deciso di concentrare gli interventi straordinari lungo le vie principali di collegamento di Turriaco con i paesi limitrofi, quelle lungo le quali qualche abbandono ancora c’è, come la presenza di bottiglie di plastica e lattine. L’iniziativa dell’Auser ha visto appunto il coinvolgimento dei 12 richiedenti asilo con cui in queste settimane Comune e Isontina Ambiente avevano organizzato un primo incontro di sensibilizzazione per illustrare nel dettaglio il funzionamento del sistema di raccolta e condividere le regole di conferimento dei rifiuti urbani. Il gruppo, che può contare sul supporto degli operatori dell’Agenzia sociale Duemilauno, che cura la mediazione culturale con gli stranieri per conto della Prefettura di Gorizia, ha inoltre partecipato al corso sulla sicurezza sul lavoro necessario per poter essere coinvolti in attività di lavoro volontario di pubblica utilità. La prima esperienza è stata appunto rappresentata dall’aiuto fornito all’iniziativa organizzata dall’Auser.
Fonte: Il Piccolo

RUBIERA (RE), RICHIEDENTI ASILO INSIEME AI VOLONTARI AUSER
Dal lunedì al venerdì i cittadini di Rubiera (RE) potranno incontrare per le strade e nei parchi del paese i richiedenti asilo che soggiornano nel comune che hanno dato la loro disponibilità volontaria a prendersi cura del paese che li ospita. Saranno coordinati dai volontari Auser, assicurati secondo una convenzione fatta tra Comune, associazione, cooperative. Al termine della partecipazione alle attività ogni volontario riceverà un attestato.
Fonte: Il Resto del Carlino

FORTE DEI MARMI (LU), “LA TERZA ETA’ SERENA”
Si Intitola «La terza età serena» l’iniziativa che il 24 e 25 marzo dalle 9 alle 13 si terrà a Villa Bertelli a Forte dei Marmi (LU) organizzata dall’assessorato al sociale, in collaborazione con l’Auser, la Croce Verde, la Misericordia, la Compagna della Vela e lo Yachting Club e con un comitato promotore composto dalla Società di Mutuo Soccorso, la Fondazione Vittorio Veneto e l’associazione Marinai d’Italia. Si tratta di una conferenza informativa, principalmente rivolta alle persone ultrasessantacinquenni, alla quale parteciperanno esperti nell’ambito della salute, del sociale e della sicurezza, tutti riguardanti la terza età. La prima giornata sarà dedicata alla salute e i relatori invitati illustreranno ai presenti come riconoscere ed interpretare al meglio i segnali che il corpo ci trasmette in caso di malattia. Nella seconda giornata, invece, spazio agli aspetti sociali della terza età, ricordando la grande utilità e verranno trattati temi di estrema attualità come le truffe ai danni degli anziani e la metodologia per gestire al meglio l’amministrazione personale dei propri beni. Autorevoli i relatori invitati alla conferenza, con i quali il pubblico potrà interagire
Fonte: La Nazione

BENEVENTO, SERATA DI POESIA ALL’AUSER USELTE
Serata dedicata alla poesia giovedì 23 marzo all’Auser-Uselte di Benevento. Ricordando la giornata mondiale della poesia che, istituita dall’Unesco nel 1999 , cade il primo giorno di primavera, la serata sarò un  omaggio ai poeti e alla espressione poetica che con altre arti svolge un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione fra culture diverse, della comunicazione e della pace. Appuntamento presso il  Palazzo del Volontariato in viale Mellusi 68, sala CESVOB.

CAMPI BISENZIO (FI), DUE CONFERENZE PER “IL TEMPO RITROVATO”
Sono due le conferenze in programma questa settimana a Il tempo ritrovato, il ciclo di incontri promossi dall’Auser volontariato di Campi Bisenzio (FI) in programma alla Sala Nesti di Villa Montalvo.
Mercoledì 22 marzo alle 16.30 Aldo Bondi parlerà di “Europa-Africa: dal colonialismo ottocentesco all’imponente immigrazione dei nostri giorni”.
Venerdì 24 marzo alle 21 Giovanni Bacci parlerà dello “Spedale degli Innocenti. L’assistenza agli orfani fra Firenze e Campi”. L’ingresso ai due incontri è gratuito.
Fonte: Piana notizie


 Anziani e dintorni

VACCINI: IN ITALIA MUOIONO PIÙ ANZIANI A CAUSA DI POLMONITI E INFLUENZA CHE IN EUROPA. TRA LE CAUSE, LA SCARSA CULTURA DELLA PREVENZIONE
L’inverno appena trascorso sarà ricordato per l’epidemia influenzale virulenta e per l’elevato tasso di mortalità inattesa, a danno soprattutto degli anziani. In Italia, circa il 15 per cento di over 65 morti in più, per un totale di 15 e 20 mila decessi non previsti. A rilevarlo, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in base ai dati del network EUROMOMO per il monitoraggio della mortalità, a cui partecipano 19 paesi europei. Lo studio ha osservato un eccesso di decessi per tutte le cause nelle ultime due settimane di dicembre 2016 e nelle prime quattro di gennaio 2017 in Italia, come in Francia, Spagna e Portogallo, per rientrare nei valori attesi a fine febbraio. Ma il dato peggiore è in Italia che nella settimana di picco influenzale ha registrato un più 42% rispetto al valore atteso, ed è proprio a causa di questo ultimo dato che le morti sono attribuibili all’epidemia influenzale.
Anche l’ISS concorda che, tra i motivi di questo incremento, c’è una scarsa copertura vaccinale, specialmente tra gli ultrasessantacinquenni, che è stata di meno di un anziano su due, quando il minimo raccomandato di copertura vaccinale sarebbe del 75%. “C’è ancora molto da fare per sensibilizzare gli anziani su un’adeguata prevenzione della sindrome influenzale e delle eventuali complicanze ad essa correlate – aggiunge il direttore di HappyAgeing Marco Magheri – da anni sosteniamo che campagne di sensibilizzazione sono quanto mai necessarie per sviluppare la consapevolezza che una migliore qualità della vita è possibile a tutte le età”.

GRATTA E PERDI. ANZIANI E GIOCO D’AZZARDO RACCONTATI IN UN MANUALE
Di fresca pubblicazione a cura di Maggioli editore, il  manuale “Gratta e perdi. Anziani, fragilità e gioco d’azzardo” di Mauro Croce e Fabrizio Arrigoni. Un libro  che denuncia il fenomeno del gioco d’azzardo legato alle persone anziane, ma allo stesso tempo ne analizza i molteplici aspetti, delineando delle prospettive di prevenzione. In particolare analizza il fenomeno del gioco in Italia, lo stato dell’arte della condizione degli anziani oggi, il legame tra il gioco e le persone di terza e quarta età, come si affronta il problema in Italia e a livello internazionale. Alla fotografia classica della solitudine dell’anziano ora si aggiunge un nuovo scatto: su uno sgabello, ipnotizzato da una slot-machine, nella semioscurità in fondo a un bar. Il gioco d’azzardo  “cattura l’attimo”, con un’eccitazione che inizia con l’idea di sfidare la sorte, prosegue nella trepidazione dell’attesa del risultato, e si conclude con la delusione della perdita a cui si reagisce covando mentalmente la rivincita. Gli over 65 hanno acquisito un rilievo sempre maggiore nell’industria del gioco d’azzardo, soprattutto sotto il profilo economico. Le loro illusioni da alimentare, il loro bagaglio emotivo da risvegliare e la loro eccitazione da sostenere, costituiscono un’area di mercato (e di prelievo) appetibile e non trascurabile.


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ROMA, IL COMPLEANNO DELL’EUROPA
In occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma costitutivi della Comunità europea, il 24 marzo, dalle 14.00 alle 24.00 presso l’Aula Magna dell’Università di Roma “La Sapienza” (piazzale Aldo Moro, 5), si terrà un  evento organizzato dal Forum della Coalizione “Cambiamo rotta all’Europa” – di cui fa parte il Forum Nazionale del Terzo Settore – con workshop, dibattiti e intrattenimento musicale. Per registrarsi all’evento è necessario compilare online il modulo disponibile al seguente link

RESCALDINA (MI), LA TELA, L’OSTERIA SOTTRATTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, “REGALA” UN MURO A 150 STUDENTI PER REALIZZARE UN MURALES CONTRO LA MAFIA
La Tela celebra la 22esima “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Rescaldina. Così un luogo simbolo della lotta alla mafia rafforza il proprio impegno sociale coinvolgendo i giovani. Martedì 21 marzo, l’osteria sociale del buon essere in collaborazione con l’amministrazione comunale aderendo alla proposta di Libera per celebrare la Giornata per ricordare le vittime di mafia ha coinvolto sette classi di seconda media dei plessi “Ottolini” di Rescaldina e “Raimondi” di Rescalda e chiamate a colorare il muro esterno de La Tela sotto il coordinamento di Francesca Consonni “ per combattere con il colore il bianco dell’omertà”. Alle 8,30 alle 13, circa  150 ragazzi hanno dato il proprio apporto di colore e creatività per realizzare un coloratissimo  murales. Durante la mattinata sono stati letti tutti nomi delle vittime di mafia.
La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa Arcadia insieme ad altre associazioni del territorio. La Tela è diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.
Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI) cell. 328 6845452.

CARABINIERI E LIPU UNITI IN DIFESA DELL’AMBIENTE
Presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Generale Tullio Del Sette e il Presidente della Lipu-BirdLife Italia Fulvio Mamone Capria hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa finalizzato a consolidare e ad accrescere i rapporti di collaborazione tra le due organizzazioni. Lo scopo dell’accordo è quello di promuovere la salvaguardia del territorio e la cultura della “legalità ambientale”, obiettivi fondamentali delle missioni dell’Arma e della Lipu.
Le aree prevalenti di collaborazione riguarderanno: promozione di iniziative volte alla prevenzione e al contrasto dell’illegalità nei settori della lotta al bracconaggio, della salvaguardia della fauna selvatica e della tutela del patrimonio forestale e della biodiversità; cooperazione per il potenziamento dell’attività di soccorso tra i “centri recupero fauna selvatica della Lipu” della Lipu e i reparti dell’Arma nel corso di attività di servizio; raccolta ed elaborazione di dati in ordine alle violazioni nei confronti della fauna selvatica; realizzazione di progetti, studi, ricerche e analisi sui temi della tutela della fauna e dell’ambiente. L’Arma, per la realizzazione delle finalità dell’accordo, coinvolgerà le proprie articolazioni territoriali e i Reparti Speciali – in special modo il neo-costituito Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare – che opereranno in sinergia con gli Organi centrali e i centri di recupero della Lipu.
Per info www.lipu.it

GIUSTIZIAMBIENTALE.ORG IL NUOVO PORTALE DI MANI TESE
E’ on line www.giustiziambientale.org, un nuovo spazio partecipato d’informazione e di scambio sulla giustizia ambientale promosso da Mani Tese, l’ONG che da oltre 50 anni opera a livello nazionale e internazionale per perseguire la giustizia e promuovere stili di vita sostenibili.
Giustiziambientale.org si rivolge ad attivisti, ricercatori e operatori della cooperazione allo sviluppo come strumento per ampliare la conoscenza di base sulla giustizia ambientale. Il progetto intende inoltre dare voce al mondo dell’attivismo ambientale (gruppi, comunità, comitati) in lotta per difendere la bellezza, la salubrità e la cultura dei luoghi in cui vive, resistendo ai soprusi di un sistema economico incapace di garantire sostenibilità e rispetto dei diritti umani fondamentali. Giustiziambientale.org offre un servizio gratuito di aggregazione di notizie, analisi e commenti in lingua italiana e inglese sul tema. Attraverso la possibilità di pubblicare articoli e foto originali, cittadini e attivisti possono inoltre diventare “citizen journalist” sul tema della giustizia ambientale.

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU